Il piano municipale di sviluppo

Nel documento POLITECNICO DI TORINO (pagine 119-124)

Il processo di urbanizzazione in America Latina

Capitolo 3 Panama City

3.3. Il piano municipale di sviluppo

Nelle sezioni precedenti è stato discusso come lo sviluppo di Panama City è stato influenzato da forte motivazioni che hanno portato, nel corso degli anni, a disegnare e implementare progetti che fossero in grado di far raggiungere alla città lo status di città globale moderna.

Negli ultimi decenni, la crescita demografica delle città non si è fermata. Anzi, è cresciuto. Infatti, emersa da decenni di tumulti sociale ed economici, Panama City ha fatto, e sta ancora facendo, passi da gigante attraverso progetti inerenti a trasporto, acqua ed energia. La migrazione urbana e il cambiamento dell'uso del suolo hanno messo a dura prova la capacità e le risorse del governo nazionale di fornire beni e servizi pubblici di base, aumentando al contempo le pressioni sugli ecosistemi di supporto, i servizi ecosistemici e le risorse naturali. Ad aggravare il degrado della qualità dell'aria, del suolo e dell'acqua, la mancanza di infrastrutture urbane efficienti ha messo a rischio le forniture di acqua dolce, cibo ed energia e limita la fornitura di servizi sanitari, educativi e di trasporto di base.

Tutto ciò ha dato vita a un crescente movimento di città sostenibili, un aspetto fondamentale per il quale è stato necessario fare investimenti infrastrutturali

“intelligenti” incentrati sul raggiungimento della sostenibilità ambientale e sociale, oltre che economica, a lungo termine. Trovare i metodi e i mezzi per rendere le città più sostenibili è una tendenza che negli ultimi anni ha generato molto interesse e avuto grande successo non solo nelle città degli Stati Uniti, ma in tutto il Sud e Centro America, inclusa la Repubblica di Panama.

Il più piccolo paese dell'America centrale, Panama, ha la seconda economia della regione e la crescita più rapida, nonché il suo reddito pro capite più alto.

Sede del Canale di Panama, o almeno del suo capolinea nell'Oceano Pacifico, Panama City è un centro logistico e di servizi bancari e finanziari offshore, nonché un centro di commercio marittimo internazionale. Come molte delle

120 Panama City

sue controparti del mondo in via di sviluppo, l'ambiente urbano di Panama City si è espanso rapidamente nel corso dei decenni, anche se spesso senza una chiara logica, così come la sua popolazione.

L'urbanizzazione si è diffusa in un'area metropolitana che si estenda attraverso il corridoio di 48 miglia del Canale di Panama, dal suo capolinea del Pacifico appena fuori Panama City al capolinea del Mar dei Caraibi a Colón.

Una serie di importanti progetti infrastrutturali è andata a buon fine negli ultimi anni, dando a Panama City motivo di ottimismo e alimentando la speranza che i leader e i residenti della città possano trovare un percorso di sviluppo sostenibile che affronti le sfide ambientali, sociali ed economiche di questa storica, ma più moderna e dinamica, delle capitali centroamericane.

Panama City ha tutte le caratteristiche di una moderna metropoli in via di sviluppo, con tutte le promesse, le sfide e i problemi in essa racchiusi. Centro culturale, politico e commerciale del paese, a partire dai primi anni del nuovo millennio, Panama City si è espansa in ogni direzione, compreso il sud nella Baia di Panama. La diffusione dell'urbanizzazione evidenzia e maschera numerose e varie sfide e problemi come un'economia duale con un alto livello di ricchezza e concentrazione del reddito e una limitata mobilità verso l'alto, nonché il malcontento sociale con il governo su una varietà di questioni, tra cui la mancanza, o scarsa qualità, dei servizi pubblici di base, corruzione e privatizzazione di beni e servizi pubblici. Il malcontento dei cittadini si è spesso manifestato in manifestazioni pubbliche e persino in rivolte.

Poi ci sono le pressioni ambientali ed ecologiche derivanti dall'urbanizzazione.

La costruzione di grattacieli residenziali e commerciali di lusso lungo la costa della Baia di Panama non solo mette in evidenza gli evidenti divari tra ricchi e non abbienti, ma ha avuto gravi conseguenze per la copertura naturale della foresta tropicale, i corsi d'acqua, le mangrovie costiere e gli ecosistemi della barriera corallina.

121 Panama City

A monte della Baia di Panama, la crescita demografica e il rapido sviluppo immobiliare hanno inquinato tutti e otto i fiumi dello spartiacque della città.

Fortunatamente, l'approvvigionamento idrico di Panama City proviene da due bacini idrici nell'adiacente bacino del Canale di Panama, dove esistono normative più severe e complete sulla qualità dell'acqua e sull'utilizzo, le condizioni sono monitorate e analizzate più da vicino e accuratamente e le leggi e i regolamenti sono applicati in modo più rigoroso.

L'intensificazione di queste pressioni ambientali è il cambiamento climatico.

Situato a pochi metri sul livello del mare, le mareggiate e l'innalzamento del livello del mare, nonché i cambiamenti stagionali della temperatura e dei modelli meteorologici, rappresentano minacce molto reali e profonde per Panama City.

Nonostante le sfide, nell’ultimo decennio ci sono stati notevoli e positivi cambiamenti a Panama City per quanto riguarda la sostenibilità urbana.

Panama City è ora sede del primo sistema di metropolitana dell'America Centrale. Avvolta nel centro della città da un parco pubblico lungo la baia che comprende strutture ricreative e uno stadio sportivo, è stata costruita una nuova autostrada costiera, la “Cinta Costera”. Forse il più importanti di tutti questi recenti investimenti infrastrutturali, tuttavia, è il “Proyecto de Saneamiento de la Ciudad y la Bahía de Panama”, il progetto di risanamento della baia e della città di Panama.

Infatti, sebbene meno visibili, forse i benefici più significativi e duraturi possono essere collegati a questi investimenti le cui infrastrutture hanno avuto come obiettivo quello di ripulire l'inquinata baia di Panama, oltre a garantire forniture di acqua dolce potabile in tutta l'area metropolitana di Panama City fino al 2035.

Dunque, come emerge da quanto detto sopra, i molti cambiamenti presenti nel piano municipale di sviluppo di Panama City sono stati anche influenzati da

122 Panama City

fattori che non erano solo ed esclusivamente di carattere economico-finanziario.

Infatti, Panama City ha due dipartimenti responsabili delle questioni relative all'adattamento climatico: il Dipartimento per la gestione dei rischi e la resilienza e il Dipartimento per l'adattamento e la mitigazione dei cambiamenti climatici. Nel 2016, nell'ambito dell'Iniziativa per le città emergenti e sostenibili, il Dipartimento per la gestione dei rischi e la resilienza ha valutato le principali minacce e vulnerabilità fisiche che affliggono la città di Panama e ha sviluppato modelli idrologici e dei rischi, e della vulnerabilità ai cambiamenti climatici.

Questo progetto ha fornito raccomandazioni per il miglioramento dell'Area Metropolitana di Panama al fine di realizzare uno scenario di crescita intelligente, distribuito lungo quattro assi: (i) pianificazione urbana, (ii) mobilità e infrastrutture urbane, (iii) tutela e valorizzazione delle risorse naturali e (iv) governo della politica abitativa e delle misure legali e fiscali. Nell'agosto 2018, Panama City ha sviluppato una strategia resiliente intesa a proporre iniziative affinché la città affronti le sue vulnerabilità e sviluppi la sua capacità di adattamento. La strategia si basa su cinque pilastri fondamentali: (i) accesso alle opportunità, (ii) infrastrutture locali di quartiere, (ii) riqualificazione delle zone umide, (iv) conoscenza e condivisione delle informazioni e (v) gestione condivisa.

L'altro dipartimento, il Dipartimento per l'adattamento e la mitigazione dei cambiamenti climatici, ha lanciato un piano d'azione sostenibile per Panama City inteso a sviluppare una pianificazione urbana moderna e integrale a partire dal 2015. Questo piano ha rappresentato un'opportunità per invertire la tendenza della crescita urbana non pianificata osservata a Panama City negli ultimi decenni e per gestire la crescita in maniera sostenibile. Inoltre, il piano d'azione era strutturato lungo tre linee strategiche: (i) pianificazione globale, (ii) servizi pubblici di qualità e (iii) una gestione moderna ed efficiente. Queste

123 Panama City

linee strategiche sono state, a loro volta, suddivise in cinque assi: (i) uso del suolo e pianificazione dell'uso del suolo, (ii) disuguaglianza abitativa e urbana, (iii) trasporti e mobilità, (iv) mitigazione e (v) vulnerabilità ai disastri naturali e adattamento ai cambiamenti climatici, in cui sono previste misure strutturali e normative contro le inondazioni e i venti estremi.

Uno degli obiettivi di questo piano è stato quello di sviluppare programmi di adattamento e settoriali, la valutazione delle vulnerabilità e la definizione di strategie comunali e piani d'azione per affrontare il cambiamento climatico.

124 Panama City

Nel documento POLITECNICO DI TORINO (pagine 119-124)