14.S.Sebastiano, manieradel

Domenichino.

15. Ritratto di

Donna,

Scuola dell’Holbein.

16. Ritratto di

Donna,

diScipion Gaetani.

Parete Seconda.

1. S. Carlo,’ diCarlinDolci.

2. S.

Lodovico Re

diFrancia,dello stesso.

3. Ritratto di f anciulloinsembianzad’

Amo-re, diAngiolo Bronzino.

4. Ritrattofemminile,dellostesso.

5. Ritrattofemminile,diAlessandro Bronzino.

6. S.

Rocco,

diCarlinDolci.

7. S.Vincenzio,dellostesso.

8. Soggettoallegorico, diPierdiCosimo.

9. Ritratto Virile bai bato,della Scuola

Ve-neta.

IO. S.

Famigba

,manieradelloSclùdone.

.

Parete

Terza.

1. Ritratto di

un Giovane,

delBurbos.

2. S.Maria

Maddalena

,diTiziano.

3. Testadi

un Angelo

,diFederigo Baroccio.

DlgitizedbyGoogl

4

.Santa Famiglia,diFrancesco Begni.

5

. CalvinoeLutero,dellaScuola Veneta,(i)

6

.

Madonna

col

Bambino,

diCarlinDolci.

7. RitrattoVirile,'delBronzino.

-8.

Le

Parche,diMichelangiolo Buonarroti.

9. Pattino,delCoreggio.

1o. TestadellaNunziata,diFederigo Baroccio.

11. DeposizionediCroce,del Tintcwetto.

12. Pastore,delBassano.

13. Testadi

Donna,

diGentileBellini.

14. Claudio

Duca

diGuisa,Manieradell’

Hol-' beni.

15. RitrattoVirile, dellaScuolaVeneta.

16. S.Famiglia,diFrancesco Begni.

Parete Quarta.

1. RitrattoincognitoVirile,di

Bartolommeo Vander

Elst.,

2.

Clemente

VII.diTiziano.

;3. S.Mariaegiziaca, diPietroda Cortona.

4. Ritratto virile, di

Andrea

DelSarto.

5.

Papa

GiulioII.diGiulio

Romano,

copiato da

un quadro

diRafiaello>.

Passandonellastanza contigua, visivede lavoltadipintaa fresco dal Sig.

Gaspero

Mar-telllni,rappresentante Ulisse tornato in Ita-ca

,

dove da

Penelope era tanto desiderato;

perallusionealritornoin

Toscana

dil

erdi-(i)NonperòGiorgione comeSnorasìò creduto, poichòmori dueannidopolanascitadi Calviuu.

DigitizedbyGoogle

4q

nando

III.ricevutocon estremo giubbilodalsuo JX)]K)Io.

Nelleparetisebbensieno dispostiifpiadri, pureciasienianaoperora dairindicarltcoii ordi-ne,’ finché

non

sianodefinitivamentesituali

ed

esaminali relalivamenteailoro autori. Basti solo per óra chesianotatoesservi

un

belcjnadro di paesedi

3

^>lvatorRosa dettode’ Filosofi,un’

An-puiiziazione d’

Andrea

delSarto,

una

Santa Fa-migliacolballo degliAngioli del

Van Dick

,

va-VrieoperediCarlin Dolcie diSalvator Rosa, colsuoritratto,equellodelCardinaleIp{K>lilo de’ MiidicidipintodalTiziano.

Le

altrestanze contiguediquesto quar-tieresarannodescritte in altraoccasione, al-lorché saranno terminate eaddobliaie.

Quindi

perora sipassa a descrivere lasaladi

Bona,

cosìchiamata perchè Bernardino Poccetti che tuttaladipinse a fresco in

una

dellesue prin-cipali parelivies])resselapresadi

Bona,

con-quistataperleGaleredellaReligionedi S. Ste-fano,inviale ataleimjjresa da

Ferdinando

I.

sottoil

comando

dell’

Ammiraglio

Iacopo In-ghirami(t) hel1607 t^nieindica fiscrizio-ne.

Vi

sivelieilCav. SilvioPiccolomini

Ge-nerale della

Truppa

di terra

(3),che disyione

r

assalto dellaFmtezza.

Vi

èilCav.

Enea

di lui figlio,portantelabandiera,eilCav.

Fab-brizio Colloredòin atto diguidarla fanteria

(1)Serie degliuominiilins.Tom. VII.p.ao5.

il) aiaiicliini Elogi degliuominiilins.ToscaniElog. 4>*

p)V.Piazza,Bona espugnatajPoema.

DigitizedbyGoogle

Toscana

all’assalto,(t)Dirimpetto è dipintala presa di Prevesa, anticamentedettaNicopoli,in Albania accadutanel16o5,

come

notal’ iscrizio-ne chevisilegge.Ivisi

vedono

lestesse

Ga-lere

Toscane

conleprorein terra,battere

con

cannonateilCastello,

mentre

legenti sbai*cate già in terra l’assalgono,(“i)Presso

una

porta é dipinto

Cosimo

11. Sedentein

mezzo

a molti trofei,recando soccorsoalPiccolomini,chese glipresenta

come

prigioniero.(3i)Nella parete cheglièdirimpettoe pressola finestra,è la pianta prospettica del Porto di Livorno.

La

volta dallo stessoPoccelti dipinta,presentanel

mezzo Cosimo

I. (4)assisoinapoteosifrala Fortezza e laVigilanza. (5)

Nel

restovSdonsi ornati capricciosi misti di figure, paesi

ed

ar-chitetture,condotticon ammirabilespirito,

ed

in

uno

stileoriginale diquelpittore,che diè

nome

aquelgenered’ornatioradettialla Ber-nardina,

come

anche grotteschi.

Le

sculture che ornano questaSala,consistonoin alcnni bu-sti,il

primo

dei quali,dallaparete chestaa contatto colsalone contiguo,è

modernamente

copiatodaun’antico;il •x."simile.Nellasecomla paretesi

vedono

i."

Cosimo

II

,singolareperil

lavoroditrapano 2.“

Ahro

ritrattodi simil la-voroe merito,3."Bustoantico di

donna

in-cognita.Nella3.!"Parete i."

Un

Bustoantico,.

iu .•'

(1)CinelUMS.cit.

(•»)Cincllicìt.

0)Ivi.

(4)BaldinucriTom.Vili,p i8.1.

(5) Cintili cil . «

Digiti^-J1, --ogk

4

-'

2.“Busto

moderno.

Nella

4

-’Paretei.‘

Un

S.

Giovarmi,statuadelFoggiai.2.®Busto

moder-no

conlestaantica.

Ha

termineilquartiereda questaparte io

un

Salonesj)azioso,ed ornatodilinissimi stuc-chi disegnatida

Gaspero

Paoletli, edeseguiti

da una

coni])agniadi stuccatori Milanesi.

Le due

statuepur distuccoesprimentila

Fama

sulla porlad’ingressofurono

moderate da

Lo-renzoSpinazzi.QuestaSalahaservito

sempre

aiSovranidi

Toscana

]>erlefunzioni date in forma pubblica,e]>er lefestedi Ballo di

nu-meroso

invilo.Se ne incominciò Tornatonel

1776

e

durò

piùdi

4

imni(•)•

Tornatidiquialgranricettodella .scala sene incontranoaltre

due

branchenella stessa parete,

onde

salire aipiani superiori.

Nel

pri-mo

diessitrovasilaparticolar Biblioteca di S.

A.I.eR.il

Granduca Ferdinando HI

,giacché laMetliceaPalatina già quivi esistente fu dona-ladal

Granduca

Pietro

Leopoldo

in

aumento

allePubblicheIjibreriodi Firenze.

Vcniidue

stanzesonodestinate acontenereiquarantadue milapreziosi volumi che lacom|X)ngono,

ed

altre

camere

contiguestanno fabbricandosi at-tualmente, percollocarviquelle o|>ere delle qualiilnostroSovrano splendidamente arrichi-sceogni giorno questaraccolta.

Troppo

lungo sarebbe il descriverla particolarmente. Basti

T

accennare cheessa òformaladelle celebri

col-(1)Aoguillasi1.cìt.p. 86.

DigìtizedbyC--.=igl

43

Nel documento DESCRIZIONE. pell'imp. E R.. PALAZZO PITTI FIRENZE FIRENZE. PRESSO GIUSEPPE MOLINI i Comp. Ait- niibcha DI DANTE Digitized by Coogle (pagine 38-43)