IL DIRETTORE GENERALE

Testo completo

(1)

OGGETTO: CONVENZIONE CON L'UNIVERSITÀ VITA - SALUTE SAN RAFFAELE DI MILANO PER LO SVOLGIMENTO DEI TIROCINI PRATICI POST LAUREA PER L’AMMISSIONE ALL’ESAME DI STATO PER

CONSEGUIRE L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA

PROFESSIONE DI PSICOLOGO.

IL DIRETTORE GENERALE

nella persona della Dr.ssa Maria Beatrice Stasi

ASSISTITO DA:

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO AVV. MONICA ANNA FUMAGALLI

IL DIRETTORE SANITARIO DOTT. FABIO PEZZOLI

IL DIRETTORE SOCIO SANITARIO DOTT. FABRIZIO LIMONTA

Premesso che:

- con deliberazione n. 1243 del 15 luglio 2016, è stato disposto di sottoscrivere con l’Università Vita – Salute San Raffaele di Milano la convenzione per lo svolgimento dei tirocini pratici post laurea per l’ammissione all’esame di Stato finalizzato all’iscrizione all’Albo degli psicologi con scadenza in data 20 maggio 2020;

- la suddetta Università, con comunicazione del 1 settembre 2021, prot. n. 53407, ha chiesto la disponibilità di questa ASST al rinnovo della convenzione, proponendo il testo da sottoscrivere per formalizzare l’accordo;

- a seguito delle successive intese tra i competenti uffici del citato Ateneo e di questa ASST, è stato concordato il testo dell’accordo finalizzato all’attivazione e svolgimento dei suddetti tirocini pratici post laurea per l’ammissione all’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di psicologo;

Visto il testo di convenzione proposto dal citato Ateneo e accertato che la tipologia di tirocinio previsto è conforme alla specifica normativa in materia e alle norme che disciplinano l’espletamento del tirocinio ai fini dell’iscrizione all’Albo degli psicologi - sezione A e B;

DELIBERAZIONE NR. 1903 DEL 14/10/2021

(2)

Richiamati:

 la l. 18 febbraio 1989 n. 56 “Ordinamento della professione di psicologo” e successive modifiche ed integrazioni, ai sensi della quale sono ammessi all'esame di stato i laureati in psicologia in possesso di adeguata documentazione attestante l'effettuazione del tirocinio pratico;

 il DI 13 gennaio 1992 n. 239 “Regolamento recante norme sul tirocinio pratico post- lauream per l’ammissione all’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di psicologo”;

 il DM 13 gennaio 1992 n. 240 “Regolamento recante norme sull’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di psicologo” che all’art. 2 stabilisce che al predetto esame possono essere ammessi i laureati in psicologia che abbiano compiuto un tirocinio pratico annuale post-lauream;

 il DM 25 marzo 1998, n. 142 “Regolamento recante norme di attuazione dei principi e dei criteri di cui all’art. 18 della legge 24 giugno 1997, n. 196”;

 il DPR 5 giugno 2001, n. 328 “Modifiche ed integrazioni della disciplina dei requisiti per l'ammissione all'esame di Stato e delle relative prove per l'esercizio di talune professioni, nonché della disciplina dei relativi ordinamenti” e successive modifiche integrazioni che stabilisce i requisiti richiesti ai candidati per l’ammissione all’esame di stato per l’abilitazione alla professione di psicologo per l’iscrizione alla sezione A e alla sezione B dell’albo degli psicologi;

 le “Linee guida approvate dal Consiglio dell’Ordine degli psicologi della Lombardia, sulla base delle linee guida del Consiglio Nazionale, con delibera n. 175/09 in data 18 giugno 2009, modificate con delibera n. 63/11 del 17 febbraio 2011”, che disciplinano l’espletamento del tirocinio ai fini dell’iscrizione all’Albo degli psicologi - sezione A e B;

Accertato che il direttore dell’UOC Psicologia ha confermato la volontà di continuare a collaborare con l’Università Vita - Salute San Raffaele esprimendo parere favorevole alla stipula della convenzione;

Atteso che l’attivazione dei singoli tirocini sarà, in ogni caso, subordinata all’individuazione da parte dell’ASST delle sedi ove può essere espletato il tirocinio, senza alcuna interferenza con il regolare svolgimento dell’attività istituzionale;

Acquisito il parere del direttore amministrativo, del direttore sanitario e del direttore sociosanitario.

DELIBERA

di stipulare con l’Università Vita - Salute San Raffaele di Milano la convenzione per lo svolgimento dei tirocini pratici post laurea per l’ammissione all’esame di Atato finalizzato all’iscrizione all’Albo degli psicologi, nel testo allegato al presente atto, al quale si fa espresso rinvio (allegato A).

IL DIRETTORE GENERALE dr.ssa Maria Beatrice Stasi

Il responsabile del procedimento: dr.ssa Mariagiulia Vitalini UOC Affari istituzionali e generali/PC Documento prodotto in originale informatico e firmato digitalmente dal Direttore generale ai sensi del “Codice dell’amministrazione digitale” (d.lgs. n. 82/2005 e s.m.i)

(3)

Università Vita-Salute San Raffaele Via Olgettina 58 – 20132 Milano Tel. +39 02 91751 500

P. IVA 13420850151 – Cod. Fisc. 97187560152 – N° REA MI-1511742 www.unisr.it

CONVENZIONE DI TIROCINIO

PER L’AMMISSIONE ALL’ESAME DI STATO PER CONSEGUIRE L’ABILITAZIONE ALL’ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI PSICOLOGO

TRA

Università Vita-Salute San Raffaele (di seguito indicata “Università”), con sede legale in Via Olgettina 58, 20132 MILANO (MI) codice fiscale 97187560152 rappresentata dal Consigliere Delegato, Dott.ssa Anna Flavia d’Amelio Einaudi nata a Roma il 22 giugno 1982;

E

ASST Papa Giovanni XXIII (di seguito indicata “ASST”) con sede legale in Piazza OMS, 1, 24127 Bergamo, codice fiscale 04114370168 rappresentata dal Direttore generale, dr.ssa Maria Beatrice Stasi nata a Cantù (CO) il 3 febbraio 1963

di seguito congiuntamente indicate come “Parti”

Premesso:

- Che ai sensi del D.M. 13 gennaio 1992, n. 239 “All’esame di Stato per l’abilitazione alla professione di Psicologo possono essere ammessi i laureati in psicologia che abbiano compiuto un tirocinio pratico annuale post-lauream” e che il tirocinio può svolgersi anche “presso strutture private ritenute idonee dalle autorità accademiche”;

- Che il D.P.R. 05/06/2001 n. 328 reca “Modifiche ed integrazione della disciplina dei requisiti per l’ammissione all’esame di Stato e delle relative prove per l’esercizio di talune professioni, nonché della disciplina dei relativi ordinamenti”.

- Che l’ASST risulta accreditato presso l’Ordine degli Psicologi della Lombardia quale sede idonea allo svolgimento del Tirocinio Post-Lauream per l’ammissione all’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di Psicologo.

Si conviene quanto segue:

ARTICOLO 1

Soggetti della Convenzione

L’ASST si impegna ad accogliere presso le proprie strutture laureati in psicologia dell’Università Vita-Salute San Raffaele affinché essi possano svolgere il tirocinio pratico post-lauream per l’ammissione all’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di Psicologo.

L’attivazione dei tirocini è subordinata alla verifica da parte dell’ASST delle seguenti condizioni - Individuazione delle sedi secondo le proprie disponibilità

- Determinazione del numero massimo di studenti che potranno frequentare durante lo stesso periodo, al fine di coordinare l’attività istituzionale con quella di tirocinio.

Il tirocinio dovrà svolgersi in conformità alla normativa vigente che regola il tirocinio per la professione di Psicologo.

ARTICOLO 2

Tutor/referenti accademici

(4)

Università Vita-Salute San Raffaele Via Olgettina 58 – 20132 Milano Tel. +39 02 91751 500

P. IVA 13420850151 – Cod. Fisc. 97187560152 – N° REA MI-1511742 www.unisr.it

L’Università dovrà individuare per il tirocinante un referente accademico del tirocinio all’interno del personale docente dell’Università.

L’ASST dovrà individuare per il tirocinante un tutor del tirocinio che sia iscritto all’Albo professionale degli Psicologi da almeno tre anni, che sia dipendente oppure consulente esterno che abbia un rapporto stabile e documentato con la struttura.

ARTICOLO 3

Progetto Formativo Individuale

Per ciascun tirocinante inserito presso l’ASST in base alla presente convenzione viene predisposto un progetto formativo contenente:

a) generalità del tirocinante; b) dati dell’ASST e del rappresentante legale; c) il periodo di svolgimento del tirocinio;

d) struttura aziendale presso cui si svolge il tirocinio; e) le generalità del tutor indicato dall’ASST; f) le generalità del referente accademico; g) gli estremi identificativi delle assicurazioni Inail e per la responsabilità civile del tirocinante;

h) gli obblighi del tirocinante, dell’ASST e dell’Università.

Le parti convengono fin d’ora che il Progetto formativo dovrà essere debitamente compilato e sottoscritto dai soggetti indicati all’art. 2 e presentato contestualmente alla domanda di tirocinio.

Il referente accademico designato dall’Università, il tutor designato dall’ASST e il responsabile dell’unità organizzativa dovranno verificare e certificare la realizzazione del progetto formativo controfirmando il libretto delle attività svolte, compilato giornalmente dal tirocinante e aggiornato con l’annotazione delle esercitazioni pratiche frequentate dallo stesso. Il progetto di formativo costituisce parte integrante della presente convenzione.

L’ASST si impegna a rispettare e a far rispettare il Progetto formativo concordato, in tutti i suoi aspetti (finalità, contenuti, tempi e modalità).

ARTICOLO 4

Periodo di tirocinio e incompatibilità

Il periodo di tirocinio non comporta l’insorgere di alcun rapporto di dipendenza o di lavoro comunque retribuito tra il tirocinante e l’ASST.

I tirocinanti non possono essere in alcun modo utilizzati per attività che si configurino come sostituzione di personale (anche temporanea) o come risorsa aggiuntiva.

In conformità con la legislazione nazionale, che statuisce l'incompatibilità tra tirocinio e Scuole di specializzazione, le parti attestano che questo periodo di tirocinio non consiste in alcun modo in un periodo di specializzazione configurabile, ad esempio, in un master o in una scuola di specializzazione.

ARTICOLO 5

Garanzie assicurative

Il tirocinante è assicurato presso l’Istituto Nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali e presso idonea compagnia assicurativa per la responsabilità civile verso terzi dal Soggetto promotore.

Le coperture assicurative riguardano anche le attività eventualmente svolte dal tirocinante al di fuori della sede operativa dell’ASST e rientranti nel Progetto Formativo Individuale, purché segnalate anticipatamente all’Università.

(5)

Università Vita-Salute San Raffaele Via Olgettina 58 – 20132 Milano Tel. +39 02 91751 500

P. IVA 13420850151 – Cod. Fisc. 97187560152 – N° REA MI-1511742 www.unisr.it

ARTICOLO 6

Trattamento dati personali

In conformità a quanto previsto dal Reg. U.E. n 2016/679 e dal d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 e successive modifiche e integrazioni, tutti i dati che saranno trattati dalle parti in esecuzione della presente convenzione verranno utilizzati solo per perseguire le finalità previste dall’art. 1, nonché per adempiere agli obblighi di legge e saranno trattati con modalità manuali e automatizzate, secondo i principi di liceità, correttezza, trasparenza, limitazione delle finalità e della conservazione, minimizzazione dei dati, esattezza, integrità e riservatezza.

Le parti assicurano inoltre l’adozione di misure tecniche e organizzative idonee per garantire un livello di sicurezza adeguato al rischio, come specificamente richiesto dall’art. 32 del citato Regolamento europeo.

In particolare l’Università, in qualità di titolare del trattamento, autorizza l’ASST a trattare i dati personali dei tirocinanti, conferendole la nomina di responsabile esterno del trattamento ai sensi dell’art. 28 del Regolamento UE.

L’ASST, in qualità di titolare del trattamento per i dati dei dirigenti psicologi che svolgono attività di tutor, autorizza l’Università a trattare i dati personali che saranno comunicati nell’ambito dello svolgimento dell’attività in oggetto.

Oltre ad assicurare i suddetti impegni le parti, si impegnano anche a:

-consentire il trattamento solo a persone autorizzate che hanno assunto l’impegno alla riservatezza;

-assistere l’altra parte, ove possibile, per dare seguito ad eventuali richieste per l’esercizio dei diritti dell’interessato;

-mettere a disposizione dell’altra parte, ove possibile, su sua specifica richiesta, le informazioni per dimostrare il rispetto dei suddetti obblighi e consentire eventuali ispezioni.

I dati personali trattati dalle parti saranno cancellati nel momento in cui non saranno più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti e trattati, fatti salvi eventuali obblighi di conservazione previsti dalla normativa.

Il tirocinante potrà accedere solo ai dati strettamente necessari per l’espletamento del tirocinio e, per essi, è stabilito l’obbligo di riservatezza sui processi produttivi dell’ASST e su ogni altra informazione di cui vengano a conoscenza nell’ambito dell’attività di tirocinio.

A tal fine il tirocinante sarà autorizzato al trattamento dei dati dall’ASST e dovrà assicurare un comportamento corretto, osservando le istruzioni impartite dalla stessa ASST.

ARTICOLO 7 Sicurezza sul lavoro

I Tirocinanti, che svolgono attività presso le strutture dell’ASST, sono equiparati ai lavoratori durante lo svolgimento delle attività regolamentate dalla presente convenzione ai sensi dell’art. 2 comma 1 del D.Lgs. 81/08 “Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro”.

Le Parti, ciascuno per quanto di competenza e come indicato nel prosieguo, si impegnano:

- al rispetto della normativa in materia di igiene e sicurezza;

- a garantire che le attrezzature, gli apparecchi e le macchine che saranno utilizzate, siano in regola con le norme vigenti in materia di igiene e sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/08 e succ. mod.);

(6)

Università Vita-Salute San Raffaele Via Olgettina 58 – 20132 Milano Tel. +39 02 91751 500

P. IVA 13420850151 – Cod. Fisc. 97187560152 – N° REA MI-1511742 www.unisr.it

- a richiedere preventiva autorizzazione all'eventuale ingresso ed utilizzo di attrezzature e materiali in luoghi di lavoro non di propria responsabilità.

In particolare, l’ASST:

- si impegna affinché ai tirocinanti vengano fornite dettagliate informazioni sui rischi specifici esistenti negli ambienti in cui sono destinati ad operare e sulle misure di prevenzione e di emergenza in relazione alla propria attività anche sulla base del Documento di valutazione dei rischi elaborato dall’ASST ai sensi del D.Lgs.

81/08 e succ. mod.;

- si impegna a fornire l’erogazione della formazione specifica in base all’art. 37 del D.Lgs. 81/08 “Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti”, così come definiti dall’Accordo in Conferenza Permanente per i rapporti tra Stato, Regioni e Province Autonome n.221/CSR del 21 dicembre 2011;

- si impegna a rendere disponibili i Dispositivi di Protezione collettiva e individuale correlati alle specifiche attività svolte;

- darà compito al Preposto, della struttura presso cui il tirocinante svolgerà le attività, ai sensi dell’articolo 299 del decreto 81/2008, di vigilare e sorvegliare che il tirocinante si attenga alle disposizioni specifiche di prevenzione e protezione, segnalando all’Università il reiterato mancato rispetto di tali misure.

Quanto all’Università:

- si impegna a fornire l’erogazione della formazione generale in base all’art. 37 del D.Lgs. 81/08 “Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti”, così come definiti dall’Accordo in Conferenza Permanente per i rapporti tra Stato, Regioni e Province Autonome n. 221/CSR del 21 dicembre 2011.

L'avvio della frequenza presso l'ASST è subordinato al recepimento del giudizio di idoneità sanitaria formulata dal medico competente dell'Università, che dovrà essere consegnata all'ufficio competente dell'ASST direttamente dallo studente all'inizio del tirocinio.

In caso di incidente a rischio biologico l’ASST si fa carico di attuare la profilassi post esposizione secondo le modalità in essere all’interno della struttura eventualmente coordinandosi con il medico competente dell’Università, sino al termine del periodo di formazione professionalizzante. Il tirocinante è comunque tenuto ad esibire al medico competente di ASST, in caso di incidente biologico ovvero inchiesta epidemiologica, i dati sierologici personali.

Qualora i soggetti destinatari della presente convenzione dovessero svolgere la propria attività presso aree disciplinate dal d.lgs. n. 101/2020, le parti attueranno quanto previsto dal decreto stesso in materia di radioprotezione e in particolare:

- l’ASST provvederà a fornire all’Esperto di radioprotezione dell’Università le informazioni da lui richieste e ritenute necessarie alla valutazione dei rischi prevista dall’art. 109 del d.lgs. n. 101/2020 e alla conseguente classificazione di radioprotezione e definizione dei vincoli di dose;

- In ottemperanza agli artt. 112 o 115 del d.lgs. n. 101/2020, l’Università provvederà a trasmettere semestralmente all’ASST l’elenco aggiornato dei tirocinanti comprensivo delle indicazioni sulla classificazione;

- Nel caso in cui i tirocinanti siano classificati come “Esposti”, l’Università provvederà a garantire la sorveglianza sanitaria di cui all’art. 134 del d.lgs. n. 101/2020 e a trasmettere all’ASST il giudizio di idoneità previsto agli artt. 135 e 136 del d.lgs. n. 101/2020 prima dell’inizio delle attività esponenti a rischio e in seguito con periodicità definita dal medico competente;

(7)

Università Vita-Salute San Raffaele Via Olgettina 58 – 20132 Milano Tel. +39 02 91751 500

P. IVA 13420850151 – Cod. Fisc. 97187560152 – N° REA MI-1511742 www.unisr.it

- in tutti i casi, ai sensi degli artt. 113 o 115 del d.lgs. n. 101/2020, l’ASST provvederà, all’informazione e alla formazione specifica dei destinatari della presente convenzione prevista dall’art. 111 del d.lgs. n. 101/2020, a fornir loro i dispositivi di protezione e, qualora necessario, i mezzi di sorveglianza dosimetrica individuale.

Nel caso in cui i tirocinanti siano classificati “Esposti”, l’ASST provvederà inoltre, per il tramite dei suoi esperti di radioprotezione, ad approvare la classificazione di radioprotezione e il vincolo di dose proposto nonché a trasmettere con frequenza trimestrale le valutazioni dosimetriche al fine della loro trascrizione sulle schede dosimetriche ed eventualmente sul libretto individuale di radioprotezione.

Per le attività di cui alla presente convenzione le figure espressamente previste dall’art. 2 del D.Lgs. 81/08 e succ.

mod. sono quelle dell’ASST e comunicate ai soggetti destinatari della presente convenzione prima dell’inizio delle attività.

ARTICOLO 8

Emergenza sanitaria Covid-19

Le Parti, ad integrazione di quanto sopra, convengono che lo svolgimento delle attività avverrà nel rispetto delle prescrizioni indicate dalla normativa d’urgenza emanata a seguito della emergenza sanitaria Covid-19 in atto nonché delle disposizioni regionali specifiche ove emanate.

In particolare l’ASST:

- è responsabile della corretta applicazione dei protocolli emanati dalle autorità competenti per tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori dal possibile contagio da COVID-19 e garantire la salubrità dell’ambiente di lavoro. A tal proposito è responsabilità precipua dell’ASST ottemperare agli obblighi inerenti all’informazione, le modalità di ingresso in azienda, le precauzioni igienico-personali, i dispositivi di protezione individuale, la gestione degli spazi comuni, gli spostamenti interni, la gestione dei casi sintomatici, il ricorso al medico competente e tutti gli altri aspetti così come richiamati dai protocolli emanati dalle autorità competenti;

- è responsabile di applicare le prescrizioni previste in capo ai datori di lavoro dalle Ordinanze Regionali;

- è identificata quale unico responsabile, per eventuali controversie sollevate dai tirocinanti legate ad un possibile contagio da COVID-19;

- è responsabile di garantire la presenza, alla luce della normativa vigente, delle condizioni necessarie per lo svolgimento dell’attività regolamentata dalla presente convenzione (e quindi che non vi siano restrizioni all’esercizio dell’attività o alla mobilità, in base ai codici Ateco e alle ordinanze in essere);

- è responsabile di informare tempestivamente - e comunque entro 3 giorni – l’Università, di ogni evento relativo al contagio da virus SARS-CoV-2 che possa interessare direttamente o indirettamente i tirocinanti;

- è responsabile di provvedere a richiedere la sospensione del tirocinio, secondo le modalità consuete, qualora fosse necessario l’allontanamento del tirocinante dalla sede operativa dell’ASST per cause inerenti la situazione di emergenza COVID-19.

ARTICOLO 9

Durata della Convenzione

(8)

Università Vita-Salute San Raffaele Via Olgettina 58 – 20132 Milano Tel. +39 02 91751 500

P. IVA 13420850151 – Cod. Fisc. 97187560152 – N° REA MI-1511742 www.unisr.it

La presente Convenzione ha validità di 3 (tre) anni dalla data di sottoscrizione e si applicherà a ogni tirocinio che avrà avuto inizio nell’arco temporale di vigenza, fino alla conclusione di questo, comprese le eventuali sospensioni e proroghe. Eventuali rinnovi sono da concordare tra le parti prima della scadenza prevista.

ARTICOLO 10

Modello organizzativo ex D.lgs. 231/2001 e Codice etico. Piano di prevenzione della corruzione e della trasparenza e codice di comportamento

L’Università dichiara di essere a conoscenza del Piano di prevenzione della corruzione e della trasparenza adottato dall’ASST e consultabile sul sito aziendale al link: https://www.asst-pg23.it/amministrazione-trasparente/altri- contenuti-prevenzione-corruzione/piano-triennale-prevenzione-corruzione-trasparenza e del codice di comportamento adottato dall’ASST, consultabile al link: https://www.asst-pg23.it/amministrazione-trasparente/disposizioni- generali/atti-generali/codice-disciplinare-codice-comportamento..

L’ASST dichiara di essere a conoscenza della normativa vigente in materia di responsabilità amministrativa degli enti di cui al D.lgs. 8 giugno 2001 n. 231 (Decreto) e di essere a conoscenza del fatto che l’Università ha adottato un modello di organizzazione, gestione e controllo in conformità ai principi previsti dal Decreto (il "Modello Organizzativo") ed un codice etico (il "Codice Etico"), liberamente consultabili sul sito internet di Università Vita- Salute al link www.unisr.it

Le Parti si impegnano reciprocamente a far sì che i propri dipendenti e/o collaboratori non pongano in essere atti o comportamenti tali da determinare la commissione, anche tentata, dei reati richiamati dal codice di comportamento e dal Decreto.

ARTICOLO 11

Oneri e disposizioni varie

La presente convenzione è soggetta a registrazione in caso d’uso, ai sensi dell’art. 4 della Tariffa parte II del DPR 131/86, le spese di registrazione sono a carico della parte richiedente; è altresì soggetta all’imposta di bollo sin dall’origine a carico dell’Università.

Per tutto quanto non previsto nella presente Convenzione, si rinvia alle leggi vigenti in materia. Le parti si impegnano a comporre amichevolmente qualsiasi controversia che dovesse insorgere in relazione all’interpretazione o all’esecuzione del presente accordo. Qualora la controversia non si dovesse comporre, la stessa sarà devoluta, per la risoluzione, in via esclusiva al foro di Bergamo.

Le Parti si danno reciprocamente atto che il contenuto del presente Accordo è stato interamente negoziato e pertanto non trovano applicazione le disposizioni di cui all’art. 1341 e 1342 cc.

Per l’Università Vita – Salute San Raffaele Per l’ASST Papa Giovanni XXIII

Il Consigliere Delegato Il Direttore generale

Dott.ssa Anna Flavia d’Amelio Einaudi Dr.ssa Maria Beatrice Stasi

Documento informatico ai sensi dell’art. 15 della l. 7 agosto 1990 n. 241 come modificato dal d.l. 18 ottobre 2012 n.

179 e dal d.lgs 7 marzo 2005 n. 82, firmato digitalmente si sensi dell’art. 24 del d.lgs 7 marzo 2005.

(9)

ATTESTAZIONE DI REGOLARITA’ AMMINISTRATIVO-CONTABILE (proposta n. 1997/2021) Oggetto: CONVENZIONE CON L'UNIVERSITÀ VITA - SALUTE SAN RAFFAELE DI MILANO PER LO SVOLGIMENTO DEI TIROCINI PRATICI POST LAUREA PER L’AMMISSIONE ALL’ESAME DI STATO PER CONSEGUIRE L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI PSICOLOGO.

UOC PROPONENTE

Si attesta la regolarità tecnica del provvedimento, essendo state osservate le norme e le procedure previste per la specifica materia.

Si precisa, altresì, che:

A. il provvedimento:

☐ prevede

☒ non prevede

COSTI diretti a carico dell’ASST B. il provvedimento:

☐ prevede

☒ non prevede

RICAVI da parte dell’ASST.

Bergamo, 12/10/2021 Il Direttore

Dr. / Dr.ssa

Vitalini Mariagiulia

(10)

PARERE DIRETTORI

all’adozione della proposta di deliberazione N.1997/2021 ad oggetto:

CONVENZIONE CON L'UNIVERSITÀ VITA - SALUTE SAN RAFFAELE DI MILANO PER LO SVOLGIMENTO DEI TIROCINI PRATICI POST LAUREA PER L’AMMISSIONE ALL’ESAME DI STATO PER CONSEGUIRE L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI PSICOLOGO.

Ciascuno per gli aspetti di propria competenza, vista anche l’attestazione di regolarità amministrativo- contabile.

DIRETTORE AMMINISTRATIVO : Ha espresso il seguente parere:

☒ FAVOREVOLE

☐ NON FAVOREVOLE

☐ ASTENUTO

Fumagalli Monica Anna

Note:

DIRETTORE SANITARIO : Ha espresso il seguente parere:

☒ FAVOREVOLE

☐ NON FAVOREVOLE

☐ ASTENUTO

Pezzoli Fabio

Note:

DIRETTORE SOCIOSANITARIO : Ha espresso il seguente parere:

☒ FAVOREVOLE

☐ NON FAVOREVOLE

☐ ASTENUTO

Limonta Fabrizio

Note:

(11)

CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE

---

Pubblicata all’Albo Pretorio on-line dell’Azienda socio sanitaria territoriale

“Papa Giovanni XXIII” Bergamo

per 15 giorni

---

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :