Le aziende siciliane secondo la Normativa di Basilea2: analisi aggregata quantitativa. Elena Desiderio Senior Product Marketing Manager

Testo completo

(1)

Le aziende siciliane secondo la Normativa di Basilea2:

analisi aggregata quantitativa

Elena Desiderio – Senior Product Marketing Manager

(2)

Caratteristiche del campione analizzato

• Numerosità : 16.036 società di capitale

– Comparti di bilancio congruenti (comparti IC e PL) – Continuità nella presentazione dei bilanci

– Aziende attive

• Area geografica : regione Sicilia

(3)

Analisi di contesto

Analisi a livello regionale

(4)

Composizione del campione

ripartito per settore merceologico

Composizione del campione per settore merceologico (campione vs. Italia)

0,5%

3,9%

13,3%

15,8%

18,7% 19,4% 19,1%

2,7%

6,7%

12,8%

0,4%

4,9%

1,3%

18,5%

12,2%

14,6%

21,2%

14,3%

0,0%

5,0%

10,0%

15,0%

20,0%

25,0%

Classe di fatturato

% % sicilia

%italia

% sicilia 0,5% 3,9% 13,3% 15,8% 18,7% 19,4% 19,1% 2,7% 6,7%

%italia 0,4% 14,3% 21,2% 12,8% 14,6% 12,2% 18,5% 1,3% 4,9%

Industria Estrattiva

Servizi Finanziari

Industria,

Produzione Edilizia Commercio Ingrosso

Commercio

Dettaglio Servizi Vari

Agricoltura, Foreste,Ca

ccia,Pesca

Trasporti, Distribuzion

e

Italia 582152

(5)

Distribuzione del Fatturato [migliaia di euro]

Composizione del campione per classi di fattuato (Campione vs. Italia)

11,1%

6,5% 6,7%

27,4%

14,6%

24,0%

4,8% 3,9%

0,9%

8,6%

31,5%

2,9% 0,4%

3,6%

23,8%

15,8%

6,2% 7,2%

0,0%

5,0%

10,0%

15,0%

20,0%

25,0%

30,0%

35,0%

Classe di fatturato

% % Italia

% Sicilia

% Italia 11,1% 6,5% 6,7% 27,4% 14,6% 24,0% 4,8% 3,9% 0,9%

% Sicilia 8,6% 6,2% 7,2% 31,5% 15,8% 23,8% 3,6% 2,9% 0,4%

0-10 10-50 50-100 100-500 500-1000 1000- 5000

5000- 10000

10000-

50000 >50000

Italia 582152

(6)

Analisi dimensione aziende a livello regionale

Composizione del campione per classe di numero dipendenti

80,62%

9,69%

6,11%

1,95%

0,87%

0,13%

0,06%

0,11%

1,32%

5,59%

10,34%

81,75%

0,07%

1,38%

0,00%

10,00%

20,00%

30,00%

40,00%

50,00%

60,00%

70,00%

80,00%

90,00%

01-10 11-20 21-50 51-100 101-500 501-1000 >1000 Classe

%

% Sicilia

%Italia

Italia 582152

(7)

Distribuzione del Rating D&B

Rating D&B

Distribuzione rating D&B Campione Vs. Italia

11%

52%

25%

9%

3%

14%

46%

29%

7%

3%

0%

10%

20%

30%

40%

50%

60%

1 2 3 4 -

F re q u e n za

ITALIA SICILIA

(8)

Distribuzione per provincia

AG

6% CL

5%

CT 25%

EN ME 2%

12%

PA 25%

RG 7%

TP SR 10%

8%

Distribuzione aziende per provincia

Provincia EN CL AG RG SR TP ME PA CT

Numero 259 803 965 1086 1334 1555 1983 3943 4108

% 2% 5% 6% 7% 8% 10% 12% 25% 25%

(9)

Distribuzione del Rating D&B per provincia

Distribuzione Rating D&B per provincia

110 70

469

28

242

436

105 121 181

521

405

2071

139

982

2167

591

708

792

225 223

1146

62

526

894

290 363 353

78 80

309

24

157

337

83 107

190

31 25

113

6 76 109

17 35 39

0 500 1000 1500 2000 2500

AG CL CT EN ME PA RG SR TP

Provincia

Frequenza

1 2 3 4 -

(10)

Posizionamento rispetto a Basilea 2

Analisi a livello regionale

(11)

Lo score quantitativo Basilea 2

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Basso

Basso Medio Medio Elevato Elevato

E’ un indice sintetico che assumere valori interi compresi tra 1 (valore indice di un ottimo posizionamento secondo i parametri Basilea 2 e 10, indice di un pessimo posizionamento

secondo i parametri Basilea 2)

Score Quantitativo: sintetizza il livello di affidabilità conseguito dall’impresa in relazione all’analisi condotta nelle aree di indagine bancaria:

- area redditività

- area efficienza

- area liquidità

- area solidità

- area sviluppo

(12)

Le cinque aree che determinano lo score quantitativo Basilea 2

Efficienza

Efficienza Liquidità

Solidità Solidità

Sviluppo

Redditività

(13)

Distribuzione score quantitativo

Distribuzione score quantitativo Basilea 2 a livello regionale

20%

47%

33%

Elevato Medio Minimo

(14)

Distribuzione dello score quantitativo Basilea 2

562 266

275 907 402 546

86 91

13

763 458

526 2282

1193 1876

289 226

33

62 274

346 1855

940 1392

201 155

19

0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%

Z A B C D E F G H

Classe di fatturato

Frequenza cumulata

Elevato Medio Minimo

0-10 10-50 50-100 100-500 500-1000 1000-5000 5000- 10000 10000- 50000

>50000

500-1000

Distribuzione dello score quantitativo per fatturato

Migliaia di €

(15)

Distribuzione score quantitativo per numero addetti

Distribuzione dello score quantitativo Basilea 2

1 1

36 42

213 380 2475

5 7

67 104

437 797 6229

3 3 37 65

247 4407

0% 20% 40% 60% 80% 100%

>1000 dip.

501-1000 dip.

100-500 dip.

51-100 dip.

21-50 dip.

11-20 dip.

0-10 dip.

Numero di addetti

Frequenza cumulata

Elevato Medio Minimo

(16)

Distribuzione score quantitativo per settore merceologico

Distribuzione dello score quantitativo Basilea 2

143 518

471 584 11

551 183 503

184

196 1539

1415

1263 44

1006 288 1380

515

94 1054 1121

691 18 574

149 1174

369

0% 20% 40% 60% 80% 100%

Agricoltura,Foreste,Caccia,Pesca Commercio Dettaglio Commercio Ingrosso Edilizia Industria Estrattiva Industria, Produzione Servizi Finanziari Servizi Vari Trasporti, Distribuzione

Settore Merceologico

Frequenza cumulata

Elevato Medio Minimo

(17)

Distribuzione score quantitativo per provincia

(18)

Analisi delle aree

Efficienza

Efficienza Liquidità Liquidità Solidità Solidità Sviluppo Sviluppo

Redditività

(19)

Composizione score quantitativo Basilea 2 – Area Redditività

Area Redditività

4743 7215 6418

7503

6334 3761 2462

1233

4959 5060 7156 7300

0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%

Global performance Core business performance Margine sui ricavi

Copertura oneri finanziari

Driver

% Cumulata

Elevato Medio Minimo

(20)

Analisi delle aree

Liquidità

Liquidità Solidità Solidità Sviluppo Sviluppo Redditività

Redditività Efficienza Efficienza

(21)

Composizione score quantitativo Basilea 2 – Area Efficienza

Area Efficienza

7532 5861 2264

1554

2975 5982 7780

5730

5529 4193 5992 8752

0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%

Capacità di rientro sugli affidamenti bancari

Efficienza Capitale Immobilizzato Coerenza Politiche di

Ammortamento Grado di ammortamento

Driver

% Cumulata

Elevato Medio Basso

(22)

Analisi delle aree

Efficienza

Efficienza Solidità Solidità Sviluppo Sviluppo Redditività

Redditività Liquidità

(23)

Composizione score quantitativo Basilea 2 – Area Liquidità

Area Liquidità

8355 4300

1476

7706

2054 3654

12885

5019

5627 8082

1675 3311

0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%

Solvibilità immediata Solvibilità a breve Ciclo Monetario Produttività attività a breve

Driver

Percentuale Cumulata

Elevato Medio Minimo

(24)

Analisi delle aree

Efficienza

Efficienza Liquidità Liquidità Sviluppo Sviluppo Redditività

Redditività Solidità Solidità

(25)

Composizione score quantitativo Basilea 2 – Area Solidità

Area Solidità

9872 3873

6797 6418 1027

4484 4719

1273 3924 13395

1680 7444

7966 5694

1614

0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%

Livello di indebitamento Equilibrio Indebitamento

Fatturato

Risorse Copertura O.F.

Capacità Rimborso del debito

Equilibrio Strutturale

Driver

% Cumulata

Elevato Medio Minimo

(26)

Analisi delle aree

Efficienza

Efficienza Liquidità Liquidità Solidità Solidità Redditività

Redditività Sviluppo*

* Analisi su 13592 aziende con sviluppo calcolato

(27)

Composizione score quantitativo Basilea 2 – Area Sviluppo

Area Sviluppo

5241 904

5863 6109

1745 11855 117

98

6606

833 7612

7385

0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%

Andamento Ricavi Andamento redditività vs.

Costo del denaro Andamento Valore Aggiunto

Andamento Cash Flow

Driver

% Cumulata

Elevato Medio Minimo

(28)

Sintesi

• Le imprese siciliane mostrano una positiva capacità di risposta ai requisiti della normativa Basilea2 per la concessione dei finanziamenti bancari, anche se in molte occasioni è necessario intervenire su alcune aree di bilancio per migliorare l’accesso (e il costo) dei finanziamenti richiesti al sistema creditizio.

– L’80% delle imprese analizzate da D&B rientrano in un’area di rischiosità minima o, al massimo, meritevole di attenzione. Più in dettaglio il 33% dell’intero campione rientra in quella che D&B definisce area di sicurezza (vale a dire con bassa rischiosità).

– Profilo emerso:

• fatturato compreso tra 100.000 e 5 milioni di euro

• numero di dipendenti compreso tra 10 e 100

• settori in cui opera principalmente sono: industria e produzione, industria estrattiva, edilizia, commercio all’ingrosso e al dettaglio e servizi vari.

• Province con imprese più “virtuose” si trovano a Siracusa e a Palermo, con un

distacco minimo dai dati relativi alle altre province siciliane.

(29)

Sintesi

• Gli indicatori a cui devono prestare maggiore attenzione le imprese siciliane per migliorare i rapporti con il sistema creditizio sono riconducibili a:

• area redditività: alle imprese siciliane è richiesta una maggiore attenzione alla copertura degli oneri finanziari e alla performance legata al core business.

• Area efficienza le aree su cui sono previsti maggiori interventi sono quelle legate all’efficienza del capitale immobilizzato e alla capacità di rientro sugli affidamenti bancari

• Area liquidità, invece, gli indicatori critici sono quelli della produttività a breve e della solvibilità immediata

• Area solidità l’attenzione va posta sul livello di indebitamento

• Area di sviluppo l’attenzione va puntata sul cash flow e sul valore

aggiunto.

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :