Scheda Progetto Emergenza Sanitaria Regione del Bío Bío e Araucania

Testo completo

(1)

1

Scheda Progetto Emergenza Sanitaria Regione del Bío Bío e Araucania

Emergenza Sanitaria e Riabilitazione dei Servizi Sanitari di Base nelle Regioni del Bío Bío e Araucania – Cile Intervento a favore delle popolazioni della Provincia di Concepción, Arauco e Capitan Pastenes

Iniziativa Patrocinata da: COONGER (Coordinamento Ong della Emilia Romagna)

Progetto Promosso da: Cestas-Nexus

Ong capofila: Cestas (Centro di Educazione Sanitaria e Tecnologie Appropriate Sanitarie) - CESTAS opera per la promozione dei valori della solidarietà e della difesa dei diritti dell’uomo, partendo dalla convinzione che lo sviluppo, su scala locale e globale, non dipende solamente dalla crescita economica ma, soprattutto, dalla crescita delle capacità umane. CESTAS crede nella promozione di una “solidarietà partecipativa” che coinvolge un numero sempre maggiore di attori sociali, basandosi sul presupposto che solo una relazione tra eguali possa innescare cambiamenti profondi nelle relazioni politiche ed economiche tra il Nord e il Sud del mondo.

Socio locale: COSADES (Corporación de Salud y Desarrollo Social) di Concepción (Cile), Asociación Newen Mapu con sede legale a Concepción e sedi operative presso tutti i comuni della Provincia di Arauco, Regione del Bío Bío, Cile

Ente di riferimento per le attività di distribuzione di farmaci a Capitan Pastenes: Fondazione per lo Sviluppo della Comunità di Capitan Pastene.

Localizzazione: Regione del Bío Bío e Regione dell’Araucania, Provincia de Concepción (Chile), Provincia di Arauco e località di Capitan Pastenes.

Abstract dell’intervento:

A seguito del terremoto che ha recentemente colpito il Cile (27/2/2010), il Centro di Salute di Villa Nonguén, il Centro di Salute di Lota (provincia di Concepción), ed i Centri di Salute della Provincia di Arauco (località di Lebu e Tirua), nati con l’obiettivi di migliorare le condizioni di salute della popolazione locale e di incrementare la qualità dei servizi di assistenza sanitaria locale, hanno subito danni e compromesso la loro operatività.

Il Centro di Salute di Villa Nonguén, costruito e gestito da Cestas-Cosades, nei primi venti anni di attività ha contribuito ad elevare l’aspettativa di vita dei 15.000 abitanti della periferia della città di Concepción, garantendo un maggiore accesso alle cure sanitarie di base. Il Centro è classificato come la struttura di assistenza di base con la più alta qualità di servizio a livello regionale.

Il Centro di Salute Villa Nonguén – Concepción, grazie al contributo del Cestas e della ong locale Cosades è tornato operativo fin da lunedì 1° marzo e a partire da lunedì 8 marzo 2010 riesce a garantire il 70% delle proprie operazioni sanitarie. Come testimonia la seguente immagine la gente attende il proprio turno al di fuori dello stabilimento per ragioni di sicurezza.

(2)

2

CESTAS, operativo in Cile ininterrottamente fin dal 1989 è operativo nella Regione del Bío Bío attraverso il Centro di Salute Nonguèn e il Centro d’Intermediazione Lavorativa (CiL). In queste due strutture operano oltre 60 professionisti dell’area medica, economica e sociale e eseguono programmi di sostegno alla salute di base e di promozione economica delle fasce escluse della popolazione, beneficiando oltre 20.000 abitanti della provincia di Concepción e Arauco (Regione del Bío Bío).

Attivando la propria sede regionale di Santiago, Cestas ha inviato aiuti in beni di prima necessità equivalenti a euro 10.000 a partire da lunedì 1 marzo 2010. Durante la prima settimana dopo la tragedia, Cestas ha inviato immediatamente sul posto un team di esperti che, in collaborazione con i responsabili del Centro di Salute, il CiL e con le autorità locali, hanno individuato un primo assessment dei bisogni ed elaborato una proposta di intervento di emergenza, condivisa con Nexus e appoggiata da Coonger, per consentire la riattivazione della funzionalità dei Centri di Salute di Nonguèn, Lota Bajo, Lebu e Tirua. Funzionalità necessaria per garantire i servizi sanitari alla popolazione locale. I servizi sanitari primari individuati come urgenti sono:

•••• Visite mediche specialistiche e di base;

•••• Controlli medici;

•••• Visite infermieristiche;

•••• Esami medici specialistici e di base;

•••• Visite ostetriche;

•••• Consulenze con assistenti sociali;

•••• Visite psicologiche;

•••• Visite kinesiologiche;

•••• Visite domiciliari integrali;

•••• Consegna di prescrizioni mediche.

I bisogni primari individuati sono:

•••• Fornitura di medicinali, attraverso acquisto in loco per gli Abitanti di Capitan Pastenes (Regione della Araucania), dei beneficiari del Centro di Salute di Nonguèn, Lota e della provincia di Arauco (Regione del Bío Bío);

•••• Fornitura di attrezzature sanitarie, tra le altre un ecografo per il Centro Nonguèn, attraverso acquisto in loco;

•••• Ripristino della funzionalità dei Centri di salute della Provincia di Concepcion e Arauco (fornitura arredi e connettività);

(3)

3

Il Centro Nonguèn Cestas - Cosades è uno dei principali poli regionali per la formazione degli operatori sanitari ed in questa veste ha la responsabilità di attivarsi per migliorare la qualità dei servizi offerti dai centri periferici, tra i quali il Centro di Salute di Lota.

Capitan Pastenes, è una località dove risiede un’importante comunità Emiliano Romagnola ed il terremoto ha messo allo scoperto la fragilità della struttura sanitaria locale. Per questa ragione prevediamo intervenire in accordo con le Associazione degli Emiliano Romagnoli in Cile, la Fondazione per lo Sviluppo della Comunità di Capitan Pastene e le autorità sanitarie della regione dell’Araucania nella distribuzione di farmaci primari. L’ONG CEFA di Bologna si è messa a disposizione di Cestas per essere punto di raccordo con le comunità di emiliano romagnoli in italia ed il loco.

L'azione di emergenza e patrocinio che vogliamo promuovere, a favore di due delle regioni più colpite dal terremoto, vuole rispondere all'emergenza sanitaria che sta vivendo la popolazione della provincia di Concepción, Arauco e Capitan Pastenes. Seguendo le metodologie d’intervento proprie di Ong di cooperazione Internazionale, Cestas-Nexus si coordineranno con le Autorità locali per definire il miglior piano d’esecuzione del progetto e quindi riqualificheranno le singole azioni attraverso un’assessment analitico appena approvata l’iniziatiiva. Durante la prossima settimana (22 marzo 2010) gli operatori Cestas già presenti in loco prenderanno contatto con tutti gli attori coinvolti per iniziare a sensibilizzarli rispetto all’iniziativa della regione Emilia-Romagna in oggetto. Lota è una città che vede più di 2.500 famiglie senza casa e che registra l’inagibilità del Centro di Salute “Lota Bajo”. La provincia di Arauco era, prima del terremoto del 27 febbraio 2010, al terzo posto per condizioni di povertà a livello nazionale e comuni come Tirua, Cañete, Los Alamos, Contulmo e Lebu (con alta concentrazione di popolazione mapuche) erano al vertice regionale e nazionale in termini di disoccupazione, lavoro informale, cattive condizioni abitative, mancanza di vie di comunicazione, alti tassi di malattie croniche e broncopolmonari. Dopo il terremoto i due comuni identificati per l’intervento sono stati colpiti da un violento maremoto che ha distrutto i loro porti (importante sopratutto quello di Lebu sia per la pesca artigianale che per il turismo) e buona parte dei centri storici e dei quartieri più adiacenti alla costa. Risultano danneggiati parecchi edifici pubblici ed abitazioni. In entrambi i territori l’infrastruttura viaria è stata pesantemente danneggiata, tanto da rimanere isolati per almeno 7 –10 giorni dopo il sisma. Ad oggi vengono raggiunti con percorsi alternativi che allungano i tempi di percorrenza anche di 4 – 5 volte rispetto al normale. A Lebu a causa del maremoto il porto ha subito importanti danni, con navi penetrate sulla terra ferma, distruzione di case sulla costa, il fiume non ha più il suo letto naturale. Alcune calette come quella di Tubul e Llico sono quasi totalmente scomparse. A Tirua si stima che il 30% della città sia andata distrutta.

(4)

4

Costi stimati per la realizzazi

one dell’inizi

ativa Richiesti alla Regione Emilia Romagn a Alcuni dati riferiti alla zona di intervento

La Municipalidad di Lota si trova nella Regione del Bío Bío, Provincia di Concepción La superficie della Municipalidad raggiunge i 135,80 Km2

La popolazione è di circa 49.089 abitanti

Distribuzione della popolazione per genere:

Uomini 23.944 – 48,78%

Donne 25.145 - 51.22 % Totale 49.089 - 100 % Indici di povertà (hogares)

Indigenti 1.105 - 8.7 % Poveri non indigenti 3.376 - 26.7 % Non Poveri 8.171 - 64,6 % Totale Hogares 12.652 - 100 % La Municipalità di Lebu, si trova nella Regione del Bío Bío, Provincia di Arauco

La superficie della Municipalità è di 561,40 Km2 La popolazione è di 25.767 persone (censimento 2002) Distribuzione della popolazione per genere:

Uomini 12.725 – 49,39% Donne 13.042 – 50,61 % Popolazione urbana: 88,75% Popolazione rurale: 11,25%

Forte presenza di popolazione indigena mapuche.

Povertà (Casen 2006) Comune Nazione Non Indigenti 28,23% 11,98%

Indigenti 9,27% 4,09%

In condizione di povertà 37,50% 16,05%

La Municipalità di Tirua, si trova nella Regione del Bío Bío, Provincia di Arauco La superficie della Municipalità è di 624,40 Km2

La popolazione è di 10.542 persone (censimento 2002) Distribuzione della popolazione per genere:

Uomini 5.461 – 51,81%

Donne 5.081 – 48,19 %

Popolazione urbana: 29,32% Popolazione rurale: 70,68%

Forte presenza di popolazione indigena mapuche.

Povertà (Casen 2006) Comune Nazione Non Indigenti 20,52% 11,98%

Indigenti 15,63% 4,09%

In condizione di povertà 36,15% 16,05%

(5)

5

Quantità Costo unitario Costo Totale Cestas Nexus

Fornitura Medicinali, Insulina ,Vaccini e atterezzature sanitarie per x 4 località Tre nella Regione del BioBio (provincie di Concepcion e Arauco) e una nella Regione dell'Araucania

Capitan Pastenes. 4 10.375 41.500

31125 10375

Ripristino della funzionalità dei Centri di salute della Provincia di

Concepcion e Arauco 2 10.000 20.000

10000 10000

Coordinamento Tecnico

dell'azione 2 missioni 3.000 6.000

3000 3000

Costi operativi in loco 4territori 1.875 7.500 5375 2125

Totale Euro 75.000 49.500 25.500

Cronogramma esecutivo:

Attività Marzo

2010

Aprile 2010

Maggio 2010

Giugno 2010

Luglio 2010

Agosto 2010 Approvazione progetto

Missione d’avvio progetto

Fornitura Medicinali, Insulina ,Vaccini e atterezzature sanitarie per x 4 località Tre nella Regione del BioBio (provincie di Concepcion e Arauco) e una nella Regione dell'Araucania Capitan Pastenes.

Ripristino della funzionalità dei Centri di salute della Provincia di Concepcion e Arauco

Missione e chiusura progetto

(6)

6

Persone di Contatto:

In Cile per Cestas Alejandro Vargas

Direttore dell’Ufficio Regionale alejandro.vargas@cestas.org Telefono 02 – 6711520 In Italia per Cestas Marta Scalvini

Responsabile per L’America Latina Marta.scalvini@cestas.org Telefono 051 – 255053 In Italia per Nexus Sabina Breveglieri Tel. 051/294743 Fax: 051/294810 Mail: sabina@er.cgil.it

In Cile per Nexus Emilia Romagna Newen Mapu

Luis Llanquilef Rerequeo Remigio Inalef Mora Angélica Cortez Ayelef Mail: rerequeo@yahoo.com Tel: 0056- 8-22.08.934

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :