• Non ci sono risultati.

CONTO CORRENTE ORDINARIO

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "CONTO CORRENTE ORDINARIO"

Copied!
10
0
0

Testo completo

(1)

FOGLIO INFORMATIVO relativo al

CONTO CORRENTE ORDINARIO

INFORMAZIONI SULLA BANCA

B

ANCA DI

C

REDITO

C

OOPERATIVO DI

T

ARSIA

(CS)

SOC

.

COOP

.

Sede legale e amministrativa: Tarsia (CS) - Via Olivella, 25/27 Codice Fiscale e P. Iva = 00146540786

Codice ABI: 08967.2

Telefono: 0981/952023 - 952024 Fax: 0981/952722 e-mail: info@bcctarsia.it

Sito Internet: www.bcctarsia.it

Iscritta all’albo delle Banche tenuto dalla Banca d'Italia al n. 4526.0.0 Iscritta all’albo delle Società cooperative a mutualità prevalente: A165595 Registro delle imprese di Castrovillari n. 222

Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo Aderente al Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti del Credito Cooperativo

CHE COS’È IL CONTO CORRENTE

Il conto corrente è un contratto con il quale la banca svolge un servizio di cassa per il cliente: custodisce i suoi risparmi e gestisce il denaro con una serie di servizi (versamenti, prelievi e pagamenti nei limiti del saldo disponibile).

Al conto corrente sono di solito collegati altri servizi quali carta di debito, carta di credito, assegni, bonifici, domiciliazione delle bollette, fido.

Il conto corrente è un prodotto sicuro. Il rischio principale è il rischio di controparte, cioè l’eventualità che la banca non sia in grado di rimborsare al correntista, in tutto o in parte, il saldo disponibile. Per questa ragione la banca aderisce al sistema di garanzia denominato Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo, che assicura a ciascun correntista una copertura fino a 103.291,38 euro.

Altri rischi possono essere legati allo smarrimento o al furto di assegni, carta di debito, carta di credito, dati identificativi e parole chiave per l’accesso al conto su internet, ma sono anche ridotti al minimo se il correntista osserva le comuni regole di prudenza e attenzione.

Per saperne di più:

La Guida pratica al conto corrente, che orienta nella scelta del conto, è disponibile sul sito www.bancaditalia.it, presso tutte le filiali della Banca e sul sito internet di questa (www.bcctarsia.it).

(2)

NFORMAZIONI SULLA BANCA CONDIZIONI ECONOMICHE CHE COS’È IL CONTONTE

QUANTO PUÒ COSTARE IL CONTO CORRENTE

(nel caso di fido collegato - condizioni max)

Indicatore Sintetico di Costo (ISC)

IPOTESI ISC

Accordato € 1.500

Utilizzato € 1.500

Tasso d’Interesse Applicato 11,00%

Oneri ***

Calcolo dell’ ISC 13,18%

Oltre a questi costi vanno considerati [l’imposta di bollo di 34 euro obbligatoria per legge,] gli eventuali interessi attivi e/o passivi maturati sul conto e le spese per l’apertura del conto.

I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono all’unico profilo di operatività, meramente indicativi – stabiliti dalla Banca d’Italia - di conti correnti privi di fido.

Per saperne di più: www.bancaditalia.it (collocazione nel sito).

Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM), previsto dall’art. 2 della legge sull’usura (Legge n. 108/1996), relativo agli sconfinamenti in assenza di fido, assimilabile alle operazioni di apertura di credito in conto corrente, può essere consultato in filiale e sul sito internet della banca (www.bcctarsia.it).

Se l’ISC dovesse superare il tasso d’usura, la banca si avvale di strumenti informatici tali da ricondurlo entro i limiti di legge.

Le condizioni riportate nel presente foglio informativo includono tutti gli oneri economici posti a carico del cliente per la prestazione del servizio.

Prima di scegliere e firmare il contratto è quindi necessario leggere attentamente il foglio informativo.

(3)

VOCI COSTO

Descrizione Prodotto: CONTO CORRENTE “Ordinario”

Spese per l’apertura del conto € 0.00

(zero)

SPESE FISSE

Gestione Liquidità

Canone annuo € 80,00

(pari 4 canoni trimestrali) Numero di operazioni incluse nel canone annuo n. 0 (zero) Spese annue per conteggio interessi e competenze € 0.00 (zero)

Servizi di pagamento

Canone annuo carta di debito nazionale Vds. Foglio Informativo Carta BCC

Canone annuo carta di debito internazionale n.d.

Canone annuo carta di credito Vds. Foglio Informativo Carta di Credito BCC

Canone annuo carta multifunzione n.d.

Home Banking

Canone annuo per internet banking € 36,00

SPESE VARIABILI

Gestione liquidità

Registrazione di ogni operazione non inclusa nel canone (si aggiunge al costo dell’operazione)

€ 1,50

Invio estratto conto per posta - (per singolo invio) € 2,50

Servizi di pagamento

Prelievo sportello automatico presso la stessa banca in Italia

€ 0.00 (zero)

Prelievo sportello automatico presso altra banca in Italia

Se appartenente al circuito ICCREA € 0.00 (zero)

Bonifico verso Italia e Ue

(sono necessari i cod. BIC e IBAN) con addebito in c/c

€ 4,00

Domiciliazione utenze (telefono, elettricità e gas) con addebito in c/c

€ 0.00 (zero)

(4)

VOCI COSTO

INTERESSI SOMME DEPOSITATE

Interessi creditori

Tasso creditore annuo nominale (minimo)

Tasso creditore annuo effettivo (minimo)

0.10 % 0.10004%

FIDI E SCONFINAMENTI

Fidi

Soci:

Tasso debitore annuo nominale sulle somme utilizzate1 Tasso debitore annuo effettivo sulle somme utilizzate2

Non Soci:

Tasso debitore annuo nominale sulle somme utilizzate Tasso debitore annuo effettivo sulle somme utilizzate

08,50%

09,50%

10,00%

11,00%

Commissioni di Massimo Scoperto

(applicata entro i limiti del fido concesso e, comunque, solo se il saldo risulta a debito per un periodo continuativo pari o superiore a 30 giorni)

Max 0,50%

Altre spese nessuna

Sconfinamenti extra-fido

Tasso debitore annuo nominale sulle somme utilizzate Tasso debitore annuo effettivo sulle somme utilizzate

11,00%

11,462%

Commissioni nessuna

Altre spese nessuna

Sconfinamenti in assenza di fido

Tasso debitore annuo nominale sulle somme utilizzate Tasso debitore annuo effettivo sulle somme utilizzate

11,00%

11,462%

Commissioni nessuna

Altre spese nessuna

CAPITALIZ- ZAZIONE

Periodicità di capitalizzazione degli interessi

Trimestrale e, comunque, all’estinzione del rapporto.

DISPONIBILITÀ SOMME VERSAT E

Contanti/ assegni circolari stessa banca Assegni bancari stessa filiale

Assegni bancari altra filiale

Assegni circolari altri istituti/vaglia Banca d’Italia Assegni bancari altri istituti

Vaglia e assegni postali

Stesso giorno Stesso giorno Stesso giorno Stesso giorno 4 giorni lavorativi 4 giorni lavorativi

1 Si veda il foglio informativo del relativo contratto di apertura di credito in conto corrente.

2 Si veda il foglio informativo del relativo contratto di apertura di credito in conto corrente.

(5)

ALTRE CONDIZIONI ECONOMICHE

OPERATIVITÀ CORRENTE E GESTIONE DELLA LIQUIDITÀ

Spese tenuta conto:

- Spese tenuta conto: € 20,00 (trimestrale) - Spese per chiusura conto: € 0,00 (zero)

Remunerazione delle giacenze:

- Tasso Annuo minimo creditore: 0,10%

Altro:

- Spese per invio e/c: € 2,50 per singolo invio - Spese per comunicazioni: € 2,50

- Spese rilascio copie (titoli, documenti, ecc.): € 5,00

- Spese per scrittura: € 1,50 (ad eccezione delle scritture riguardanti le competenze, gli storni, le commissioni, le spese, l’addebito delle rate di mutuo)

Spese di assicurazione (annua)(*):

- per i c/correnti non affidati importo fisso max € 10,00

- per i c/correnti affidati: vedi foglio informativo “APERTURA DI CREDITO IN C/CORRENTE”

(*) Il Credito Cooperativo di Tarsia stipula ogni anno una polizza infortuni (con le Compagnie Assicurative “Reale Mutua Assicurazione” e “La Fondiaria-Sai”, rispettivamente per le filiali di Tarsia, Mongrassano e Corigliano, la prima e per la filiale di San Marco Argentano, la seconda) a favore dei clienti persone fisiche e ditte individuali, titolari di conti correnti di corrispondenza attivi e passivi, depositi a risparmio, certificati di depositi, mutui chirografari, ipotecari, artigiani e agrari, sovvenzioni cambiari e prestiti, anticipazioni su titoli e valori, anticipazioni su merci e documenti rappresentativi di merci, anticipazioni su crediti) che assicura il caso morte e l’invalidità permanente quando questa risulti pari o superiore al 65% .

Per tutte le fattispecie di infortunio e rischio coperte dalla polizza e per i relativi indennizzi si rinvia alle principali condizioni generali dei contratti di assicurazione che possono essere richieste presso la Banca.

Imposte:

- Imposta di bollo sugli estratti conto (a carico del titolare del conto corrente):

• persone fisiche = € 8,55 (trimestrale); € 34,20 (annuale).

• persone giuridiche = € 18,45 (trimestrale); € 73,80 (annuale).

- Imposta di bollo di € 1,50 (per ciascun modulo o assegno) per il rilascio di moduli di assegni bancari, ovvero, di assegni circolari, in forma libera (da richiedere per iscritto).

(6)

SERVIZI DI PAGAMENTO

Carta di debito BCC - (Carta Bancomat):

- commissione rilascio carta: da un minimo di € 0,00 (zero) ad un massimo di € 12,91 - canone annuo: da un minimo di € 0,00 (zero) ad un massimo di € 12,91 - commissione blocco carta: gratuito.

- costo prelievo bancomat su sportello della BCC: € 0,00 (zero) - costo prelievo bancomat su sportelli altre BCC: € 0,00 (zero) - costo prelievo bancomat su sportelli altre banche: € 1,80

Per le altre condizioni si fa riferimento al foglio informativo relativo al “Carta di Debito BCC Cash”.

Carta di credito – (Carta BCC e Carta BCC Corporate):

- - commissione rilascio carta: da un minimo di € 0,00 (zero) ad un massimo di € 55,00 - canone annuo: da un minimo di € 30,99 ad un massimo di € 55,00 - commissione blocco carta: gratuito.

Per le condizioni relative alle Carte di Credito si rinvia al relativo foglio informativo Carta BCC e Carta BCC Corporate rilasciato da“ICCREA BANCA SpA”.

Assegni:

- Costo per ciascun assegno: € 0,30

- Spese per ogni assegno comunicato impagato in check-truncation: € 5,00

- Spese per altri assegni comunicato impagati a prima presentazione: € 5,00 + € 1,00 per ogni 1.000 euro di valore capitale del titolo

- Comunicazione preavviso di revoca C.A.I.: € 5,00

- Cambio assegno fuori piazza: 0,5% dell’importo nominale.

Utenze:

- Bollette telefoniche, gas, elettricità: € 2,00

- Bollette telefoniche, gas, elettricità disposte con ordine permanente di addebito su conto corrente: € 0,00 (zero)

Pagamenti ricorrenti:

- Bollettini RAV: € 2,00 - Deleghe F23 - F24 - MAV: € 0,00 (zero) - Domiciliazioni RID: € 0,00 (zero)

Bonifici:

- Bonifico ordinario verso l'Italia su conti in euro: € 4,00 - Bonifico da Internet Banking : € 1,25

- Bonifico verso l’estero transfrontaliero (sono necessari il codice BIC ed IBAN): € 4,00

- Bonifico verso l'estero non transfrontaliero in euro o altra divisa (con spese ripartite SHARE): € 15,00 - Recupero spese per bonifici esteri in euro o altra divisa “non andati a buon fine” per errata comunicazione

dei dati da parte del richiedente: € 15,00 - Richiesta d'esito bonifico estero: € 15,00

- Tasso di cambio applicato: cambio giornaliero praticato dalla banca - Bonifici in arrivo - D + 1 (data di valuta applicata + 1 giorno lavorativo);

- Bonifici in partenza - data di valuta applicata: stessa giornata dell’operazione Altro:

-Internet Banking: importo del canone mensile (con addebito posticipato) € 3,00

(7)

VALUTE

Valute sui versamenti:

- Di contante e di assegni bancari tratti sullo stesso sportello accreditante: valuta giorno del versamento - Assegni bancari su piazza: 3 giorni lavorativi

- Assegni bancari fuori piazza: 3 giorni lavorativi - Assegni circolari ICCREA BANCA: 1 giorno lavorativo - Assegni circolari emessi da altre banche: 1 giorno lavorativo - Assegni postali: 3 giorni lavorativi - Assegni esteri o in euro di conto estero: 6 giorni lavorativi

- Vaglia: 1 giorno lavorativo

Valute sui prelevamenti:

- Prelievi contanti: data prelievo

- Mediante moduli di sportello: data prelievo - Mediante assegni bancari: data di emissione - Mediante carta bancomat: data prelievo

Valute e Disponibilità su accrediti:

- Bonifici stessa banca: stessa data addebito ordinante

- Bonifici in arrivo in Euro o in divisa UE/EEA (Islanda, Norvegia, Liechtenstein): data ricezione fondi sul conto banca - Bonifici in arrivo in Divisa non UE/EEA: data ricezione fondi sul conto banca

- Incassi commerciali (RIBA, RID, MAV, Bollettini Freccia): data ricezione fondi sul conto banca (*)

Valute e Disponibilità su addebiti:

- Bonifici stessa banca: data di addebito sul conto

- Bonifici in partenza in Euro o in divisa UE/EEA: data di addebito sul conto - Bonifici in partenza in Divisa non UE/EEA: data di addebito sul conto

- Incassi commerciali (RIBA, RID, MAV, Bollettini Freccia): data di addebito sul conto (*)

(*) come previsto all’art. 38/5 del D.Lgs. 11/2010 (che ha recepito la direttiva 2007/64/CE-PSD), le disposizioni del decreto stesso si applicano agli addebiti diretti ed agli incassi commerciali a far data 05/07/2010.

Termini di disponibilità dei versamenti tramite assegni bancari; assegni circolari; RIBA e RID:

Contante stessa giornata dell’operazione

– Assegni bancari tratti sulla stessa dipendenza accreditante: stessa giornata dell’operazione – Assegni circolari emessi dalla stessa banca accreditante: stessa giornata dell’operazione – Altri assegni bancari su piazza: n. 4 giorni lavorativi

– Altri assegni bancari fuori piazza: n. 4 giorni lavorativi

Altri assegni circolari: stessa giornata dell’operazione

Assegni esteri o in euro di conto estero: (non disponibile prima che la banca abbia accertato l’avvenuto pagamento del titolo)

– Disposizioni domiciliate presso la stessa banca accreditante:

RIBA: n. 10 giorni fissi

RID: n. 10 giorni fissi

– Disposizioni domiciliate presso altre banche:

RIBA: n. 15 giorni fissi

RID: n. 15 giorni fissi

(8)

ALTRO

Commissioni di incasso:

- Effetti s.b.f. su piazza: € 10,00 - Effetti s.b.f. fuori piazza: € 10,00 - RIBA s.b.f. su piazza: € 7,00 - RIBA s.b.f. fuori piazza: € 7.00 - Effetti al dopo incasso su piazza: € 12,00 - Effetti al dopo incasso, fuori piazza: € 12,00 - RID s.b.f. o al dopo incasso: € 7,00 - MAV s.b.f. o al dopo incasso: € 7,00

Commissioni per ritiro effetti: € 30,00

Commissioni per richiamo e/o proroghe assegni, effetti e altri titoli:

- Effetti cartacei su piazza: € 15,00 - Effetti cartacei fuori piazza: € 15,00

- RIBA: 15,00

Commissione per insoluti:

- Effetti cartacei su piazza: € 15,00

- Effetti cartacei fuori piazza: € 15,00

- RIBA, RID e MAV: 15,00

Commissioni su assegni ed effetti protestati:

- (oltre alle spese reclamate dalla corrispondente) : € 15,00

Spese per richiesta esito o informazione effetti: € 10,00

(9)

RECESSO E RECLAMI

Recesso dal contratto

Le parti possono recedere dal contratto di conto corrente con preavviso scritto non inferiore a 5 giorni, senza penalità e senza spese di chiusura. Il preavviso non è richiesto solo in presenza di giusta causa o giustificato motivo.

Se la Banca, in presenza di un giustificato motivo, vuole procedere a variazioni unilaterali di tassi, prezzi ed ogni altra condizione del contratto, sfavorevoli per il cliente, deve comunicare per iscritto al cliente la variazione con un preavviso minimo di 30 giorni. La variazione si intende approvata se il cliente non recede entro 60 giorni dalla ricezione della comunicazione, senza spese e con l’applicazione delle condizioni precedentemente praticate.

In ogni caso, il cliente ha sempre facoltà di recedere dal contratto senza penalità e senza spese di chiusura.

Tempi massimi di chiusura del rapporto contrattuale n.10 giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta del cliente.

Reclami

I reclami vanno inviati all’Ufficio Reclami della banca (Bcc Tarsia – Ufficio reclami, via Olivella, 25/27 – 87040 Tarsia (Cs); e-mail del soggetto referente: g.verta@bcctarsia.it), che risponde entro 30 giorni dal ricevimento.

Se il cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro i 30 giorni, prima di ricorrere al giudice può rivolgersi a:

• Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it., chiedere presso le Filiali della Banca d'Italia, oppure chiedere alla banca;

• Conciliatore Bancario e Finanziario. Se sorge una controversia con la banca, il cliente può attivare una procedura di conciliazione che consiste nel tentativo di raggiungere un accordo con la banca, grazie all’assistenza di un conciliatore indipendente. Per questo servizio è possibile rivolgersi al Conciliatore Bancario e Finanziario (Organismo iscritto nel Registro tenuto dal Ministero della Giustizia), con sede a Roma, Via delle Botteghe Oscure 54, tel. 06.674821, sito internet www.conciliatorebancario.it.

(10)

LEGENDA

Canone annuo Spese fisse per la gestione del conto.

Capitalizzazione degli interessi Una volta accreditati e addebitati sul conto, gli interessi sono contati nel saldo e producono a loro volta interessi.

Commissione per passaggio a debito

Importo addebitato al cliente a fronte dello sconfinamento in assenza di fido.

Disponibilità somme versate Numero di giorni successivi alla data dell’operazione dopo i quali il cliente può utilizzare le somme versate.

Saldo disponibile Somma disponibile sul conto, che il correntista può utilizzare.

Sconfinamento in assenza di fido

Somma che la banca ha accettato di pagare quando il cliente ha impartito un ordine di pagamento (assegno, domiciliazione utenze) senza avere sul conto corrente la disponibilità.

Spesa singola operazione non compresa nel canone

Spesa per la registrazione contabile di ogni operazione oltre quelle eventualmente comprese nel canone annuo.

Spese annue per conteggio interessi e competenze

Spese per il conteggio periodico degli interessi, creditori e debitori, e per il calcolo delle competenze.

Spese per invio estratto conto Commissioni che la banca applica ogni volta che invia un estratto conto, secondo la periodicità e il canale di comunicazione stabiliti nel contratto.

Tasso creditore annuo nominale

Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi sulle somme depositate (interessi creditori), che sono poi accreditati sul conto, al netto delle ritenute fiscali.

Tasso debitore annuo nominale

Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi a carico del cliente sulle somme utilizzate in relazione allo sconfinamento in assenza di fido. Gli interessi sono poi addebitati sul conto.

Tasso Effettivo Valore del tasso, rapportato su base annua, che tiene conto degli effetti della periodicità - se inferiore all’anno - di capitalizzazione degli interessi.

Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM)

Tasso di interesse pubblicato ogni tre mesi dal Ministero dell’economia e delle finanze come previsto dalla legge sull’usura. Per verificare se un tasso di interesse è usurario e, quindi, vietato, bisogna individuare, tra tutti quelli pubblicati, il TEGM degli affidamenti in conto corrente, aumentarlo della metà e accertare che quanto richiesto dalla banca non sia superiore.

Valute sui prelievi Numero dei giorni che intercorrono tra la data del prelievo e la data dalla quale iniziano ad essere addebitati gli interessi. Quest’ultima potrebbe anche essere precedente alla data del prelievo.

Valute sui versamenti Numero dei giorni che intercorrono tra la data del versamento e la data dalla quale iniziano ad essere accreditati gli interessi.

Riferimenti

Documenti correlati

di seguito si riporta l’elenco degli assegni circolari non riscossi entro il termine triennale di prescrizione del relativo diritto e, in particolare, quelli emessi dal

pagamento Il servizio che prevede la disposizione di un ordine di pagamento dal conto corrente accessibile online, richiesta dal cliente tramite un PISP (debitamente autorizzato

Vaglia Banca d'Italia, assegni bancari, circolari e di traenza altre banche, titoli postali 9 gg lavorativi. Assegni turistici 16

Paesi Area SEPA 10 giorni lavorativi Assegni in euro su banca estera di Paese extra SEPA 15 giorni lavorativi Assegni in divisa estera diversa dalla moneta nazionale

- si impegna a comunicare immediatamente al datore di lavoro o alla Cassa per gli assegni familiari qualsiasi cambiamento sulla situazione della famiglia che può influenzare

1. Previa autorizzazione del responsabile scientifico, all’assegnista che abbia conseguito il dottorato di ricerca o la specializzazione in ambito medico possono

Versamento di assegni circolari altri istituti/vaglia Banca d’Italia 1 giorno lavorativi successivi al versamento Versamento di assegni bancari altri istituti 3 giorni

Vaglia Banca d’Italia – assegni bancari, circolari e di traenza di altre banche – titoli postali giorni lavorativi: 9. Assegni turistici giorni