• Non ci sono risultati.

Descrizione del progetto

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "Descrizione del progetto "

Copied!
1
0
0

Testo completo

(1)

Nutrivending

Referente e info

Dott.ssa Elisa Dal Lago

Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione – Distretto 2 sede di Thiene Tel. 0445/389210 E-mail: elisa.dallago@aulss7.veneto.it

Segr SIAN Distretto 1 Tel. 0424 885540 sian@aulss7.veneto.it Segr SIAN Distretto 2 Tel. 0445/389190 sian@aulss7.veneto.it

Destinatari

Ditte del vending, Dirigenti scolastici, docenti e studenti delle scuole superiori o Scuole Secondarie di 2°grado

Obiettivi

Il progetto intende promuovere un'alimentazione varia ed equilibrata e l’assunzione di almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno.

Trasformare la distribuzione automatica di alimenti in un mezzo per la promozione di sani stili di vita, offrendo l’opportunità di riflessione e sperimentazione diretta.

Descrizione del progetto

La finalità del progetto è di sperimentare la possibilità di fornire alimenti salutari attraverso i distributori automatici presenti nelle scuole. Accanto a questo si propone un’adeguata informazione rivolta sia ai docenti, che agli studenti in tema di alimentazione e promozione dell’ attività motoria. Ciò è reso possibile dalla recente stesura delle indicazioni delle nuove Linee di Indirizzo per il miglioramento della qualità nutrizionale nella ristorazione scolastica della Regione Veneto 2017 e s.m. 2018 riguardanti i capitolati d’appalto per i distributori automatici di alimenti e bevande presenti nell’allegato 5 Nutrivendig delle Linee sopraindicate.

Azioni

Rivolto ad insegnanti e/o Dirigenti Scolastici:

 Invio della lettera di invito a partecipare al progetto Nutrivending

 Riunione in fase di elaborazione d’appalto del vending seguendo le indicazione dell’Allegato 5 Nutrivending delle nuove Linee di Indirizzo.

Rivolto a studenti e/o genitori

 Incontro presso la scuola che ha aderito con esperti dell’ULSS

Indicatori di processo

Indicatori di processo:

- N° appalti Scuole Secondarie di 2° per il vending / N° Scuole Secondarie di 2°grado totali

- N° incontri presso le Scuole Secondarie di presentazione del / N° Scuole Secondarie di 2°grado aderenti al progetto

Indicatori di salute

Indicatori di salute: % di aumento del consumo di alimenti nutrizionalmente corretti tra prima e dopo il progetto attivato rilevati dalle ditte del vending

Scheda di adesione

Il/la sottoscritto/a (Cognome e Nome)_____________________________

Insegnante o Dirigente scolastico c/o la Scuola Secondarie di 2°grado:

(Denominazione)_____________________________________________

Comune ____________________Cap _________ Via ________________

Tel ________________ E-mail __________________________________

Riferimenti

Documenti correlati

Qualora il contratto venga rinnovato dall’Università, il Concessionario dovrà provvedere al rinnovo della fideiussione per un periodo di pari durata al rinnovo contrattuale,

Indicare quali delle seguenti azioni verranno svolte (almeno 2)* ARTICOLO 2 COMMA 2 DEL BANDO A ciascuna azione dovrà corrispondere 1 o più voci di spesa nel budget di spesa

Ragione sociale società di servizi e/o di consulenza individuata per TEM –DEM e breve descrizione delle competenze funzionali alla realizzazione dell’azione (allegare cv del

La finalità del progetto è di sperimentare la possibilità di fornire alimenti salutari attraverso i distributori automatici presenti nelle scuole. Accanto a questo si propone

E’ un percorso formativo, teorico e pratico, finalizzato alla promozione del benessere personale e sociale e all’acquisizione precoce delle Life Skills, di

• Costruzione di una rete di sperimentazione nazionale su cui applicare e misurare la gestione dei processi didattici e di dematerializzazione.. • Sede permanente di confronto

Descrizione del progetto: Il progetto “Il mare della giovinezza..per non perdere nessuno” nasce dal confronto e dalla collaborazione con studenti, insegnanti,

Alla luce di questa analisi del problema il Distretto Sanitario e le Scuole di Giaveno hanno avviato nel 2006 il Progetto “Dimmi cosa mangi..”, un progetto di ricerca, e di