REGOLAMENTO GENERALE HYDROGEN EXPO 2023

Testo completo

(1)

1

REGOLAMENTO GENERALE HYDROGEN EXPO 2023

1. ORGANIZZAZIONE

La mostra è organizzata da Mediapoint & Exhibitions Srl con sede a Genova in Corte Lambruschini, Corso Buenos Aires 8, che indicheremo d’ora innanzi come “l’Organizzatore”.

La mostra si svolgerà dal 17 al 19 Maggio 2023 presso il quartiere fieristico di Piacenza Expo Spa situato in Via Tirotti 11 - Località Le Mose, Piacenza.

Gli organizzatori si riservano il diritto di modificare la data di apertura e chiusura, la durata e gli orari della mostra senza che ciò comporti alcun diritto di indennizzo a favore degli espositori.

2. FINALITA’

La mostra ha la finalità di offrire alle categorie interessate un centro unico di propaganda e promozione degli scambi nazionali ed internazionali. Abbinati all’esposizione verranno organizzati convegni per discutere i problemi tecnico- economici del settore sotto il profilo scientifico e produttivo/commerciale e manifestazioni pubblicitarie atte a valorizzare in campo nazionale ed internazionale la produzione del settore inerente.

3. SETTORI MERCEOLOGICI

ANALIZZATORI DI GAS - ASSIEMI MEMBRANA-ELETTRODI (MEA) - ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA - ATTREZZATURE E IMPIANTI PER REFORMING - ATTREZZATURE PER ANALISI E CONTROLLI SUI MATERIALI - ATTREZZATURE PER CONTROLLI SULLE CELLE A COMBUSTIBILE - AUTOMOBILI E MOTOCICLI ALIMENTATI CON CELLE A COMBUSTIBILE – BRUCIATORI – CATALIZZATORI - CATALIZZATORI PER IDROGENO - CELLE A COMBUSTIBILE - CELLE A COMBUSTIBILE A CARBONATI FUSI (MCFC) - CELLE A COMBUSTIBILE A IDRAZINA - CELLE A COMBUSTIBILE A OSSIDO-SOLIDO (SOFC) - CELLE A COMBUSTIBILE AD ELETTROLITA POLIMERICO (PEFC) - COMPONENTI PER CELLE A COMBUSTIBILE – COMPRESSORI - DISPOSITIVI MOBILI ALIMENTATI CON CELLE A COMBUSTIBILE - DISPOSITIVI PER CALIBRAZIONE – DISTRIBUTORI – ELETTRODI - ELETTROLITI - ELETTROLIZZATORI - IGROMETRI - IMPIANTI E ABITAZIONI ALIMENTATE CON - CELLE A COMBUSTIBILE - IMPIANTI E TECNOLOGIE PER LA PRODUZIONE DELL’IDROGENO - IMPIANTI PRODUZIONE ACQUA PURA - LEGHE ASSORBENTI PER IDROGENO - MACCHINE PER LA REFRIGERAZIONE – MANOMETRI - MATERIALI PER STOCCAGGIO IDROGENO - MEMBRANE A SCAMBIO PROTONICO (PEM) – METALLI RARI E PREZIOSI PER CATALISI - MISURATORI DI FLUSSO - NANOTECNOLOGIE - PIASTRE BIPOLARI - POMPE – PRODUTTORI DI IDROGENO – RISCALDATORI - RIVISTE TECNICHE - SCAMBIATORI DI CALORE - SENSORI PER IDROGENO - SENSORI PER IDROGENO E GAS – SEPARATORI – SERBATOI AD ALTA PRESSIONE - SERBATOI DI STOCCAGGIO PER IDROGENO - SERBATOI STOCCAGGIO ACQUA CALDA - SISTEMI DI DEODORIZZAZIONE - SISTEMI E IMPIANTI A BIOMASSA - SOCIETÀ DI CERTIFICAZIONE - SOCIETÀ DI INGEGNERIA - SOFTWARE PER ANALISI - STAZIONI DI DISTRIBUZIONE E RIFORNIMENTO IDROGENO - STOCCAGGIO E FORNITURA DELL’IDROGENO - STRATI DI DIFFUSIONE DEL GAS (GDL) - STRUMENTAZIONE E ATTREZZATURE PER MISURA, ANALISI E PROVE - STRUMENTAZIONE PER ANALISI GAS - TECNOLOGIA / COMPONENTI / IMPIANTISTICA – TERMOMETRI - TUBI-PIPING - TURBINE A GAS E A VAPORE - VALVOLE / GIUNTI / FLANGE - VEICOLI INDUSTRIALI E COMMERCIALI ALIMENTATI CON CELLE A COMBUSTIBILE - VENTILATORI / RAFFREDDATORI

Alle aziende partecipanti è fatto divieto di esporre attrezzature e/o macchine usate o ricondizionate, salvo espressa autorizzazione scritta dell’Organizzatore.

4. CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

Sono ammesse alla manifestazione le aziende italiane ed estere operanti nei settori merceologici della mostra.

Per l’ammissione alla mostra occorre:

(2)

2

a) presentare domanda di ammissione debitamente compilata in ogni sua parte, insieme a una copia – anch’essa con timbro e firma – del presente regolamento, indirizzandola a:

Mediapoint & Exhibitions Srl

Corte Lambruschini – Corso Buenos Aires 8 – V piano – int.7 – 16129 Genova (e-mail: info@hydrogen-expo.it – fax 010-5530088)

b) Versare l’importo dovuto a titolo di acconto all’atto di presentazione della domanda di ammissione e fornire i giustificativi dell’avvenuto pagamento.

c) Versare il saldo di quanto dovuto entro il giorno 01/03/2023; eventuali servizi aggiuntivi andranno saldati tassativamente entro il 16/05/2023.

La presentazione della domanda implica l’accettazione di tutte le norme ed i regolamenti della mostra da parte del richiedente

.

5. ACCETTAZIONE DELLA DOMANDA - ASSEGNAZIONE DEGLI STAND

Gli organizzatori decideranno in assoluta autonomia di accettare o meno la domanda di ammissione con il solo obbligo di precisare i motivi della mancata accettazione per gli espositori che tempestivamente presentassero formale reclamo.

Nel caso di mancata accettazione, verrà rimborsata la quota eventualmente versata. L’Organizzatore si riserva la facoltà, per esigenze organizzative o cause tecniche, di cambiare posizione o ridurre le superfici assegnate senza diritto da parte dell'assegnatario ad alcun risarcimento, ad eccezione del rimborso proporzionale in caso di riduzione di area.

6. TARIFFE ESPOSITIVE E PREZZI D’INGRESSO

Nella quota fissa di partecipazione sono comprese le seguenti prestazioni:

– inserimento nel catalogo (parte tecnico/descrittiva);

– cartello indicativo dello stand;

– tessere d’ingresso in ragione di 4 per ogni modulo espositivo occupato;

– n° 2 tessere per il parcheggio interno al quartiere fieristico;

– tassa comunale sulla pubblicità fino a 2 mq. di superficie;

– sorveglianza generale e servizio d'ordine;

– pulizia generale delle parti comuni;

– illuminazione generale;

– assistenza agli espositori;

– n° 1 copia del catalogo della mostra;

– Causa emergenza COVID-19, anche tutte le prestazioni di carattere sanitario eventualmente previste dagli organi competenti sono incluse nella quota di partecipazione: servizio di rilevazione temperatura corporea agli ingressi; servizio di sorveglianza speciale sul rispetto del distanziamento sociale e delle norme anti-Covid-19;

posizionamento e rifornimento postazioni di sanificazione agli ingressi nei padiglioni e nei passaggi di intercomunicazione; predisposizione segnaletica speciale anti-Covid-19; sanificazione dei padiglioni e dei servizi igienici con attrezzature antibatteriche adeguate.

Sono escluse dalla quota di partecipazione, quindi a carico del partecipante:

– affitto area espositiva;

– l'allestimento ed arredamento interno dei posteggi;

– diritti speciali di allacciamento per acqua (dove prevista), Wi-Fi, energia elettrica (secondo il modulo ”fornitura servizi tecnici”);

– i consumi relativi di energia elettrica, acqua, aria compressa;

– le derivazioni all'interno dei posteggi, delle condutture per l'erogazione di energia elettrica supplementare, di acqua, di aria compressa ecc.

– l'assicurazione (fare riferimento all'art. 20 del presente R.G.) – la pulizia all’interno dello stand.

Per le forniture supplementari di energia elettrica, acqua ed altri servizi particolari (come movimentazione, catering o allestimenti personalizzati), l'Ente Organizzatore non assume garanzia e responsabilità superiori a quelle rispettivamente date ed assunte dalle aziende fornitrici.

(3)

3

Le tariffe espositive sono le seguenti: area non allestita – 1 lato aperto (padiglione) 4m x 4m € 1.850 (fino a 3 moduli), area non allestita – 2 lati aperti (padiglione) 4m x 4m € 2.130 (fino a 3 moduli), area non allestita (padiglione) 4m x 4m € 1.750 (oltre 3 moduli), area allestita, stand “ambassador” - 1 lato aperto (padiglione) 3m x 3m € 1.350, stand

“ambassador” – 2 lati aperti (padiglione) 3m x 3m € 1.630, area allestita – 1 lato aperto (padiglione) 4m x 4m € 2.750, area allestita – 2 lati aperti (padiglione) 4m x 4m € 3.030, area allestita – 1 lato aperto (padiglione) 6m x 3m € 2.850, area allestita – 2 lati aperti (padiglione) 6m x 3m € 3.130, area allestita, “desk stand” – (Galleria – padiglione 1) 3m x 2m € 1.000, area esterna non allestita 5m x 5m € 1.200, quota partecipazione Euro 450,00.

L’ingresso alla mostra è gratuito per gli operatori di settore previa registrazione.

7. RINUNCIA ALLA PARTECIPAZIONE.

Il partecipante che per legittima, comprovata impossibilità sopravvenuta non sia in grado di partecipare alla manifestazione, potrà recedere dal contratto dandone comunicazione all'Organizzatore con lettera raccomandata A.R.

o tramite posta elettronica certificata PEC entro e non oltre il 1° Marzo 2023, ferma restando l'acquisizione da parte dell’Organizzatore dell'anticipo cauzionale del 30%. Se detta comunicazione verrà data dopo il 1° Marzo 2023, il partecipante sarà tenuto al pagamento dell'intera quota di partecipazione.

Il partecipante che – avendo prenotato uno spazio espositivo “nudo” (non allestito) - non abbia provveduto ad allestire il suddetto spazio entro le ore 18.00 del giorno precedente l'apertura sarà tenuto al rimborso dei danni diretti e indiretti subiti dall'Organizzatore a causa della sua (dell’espositore) inadempienza.

8. RINVIO O CANCELLAZIONE DELLA FIERA.

L'Espositore non potrà avanzare alcun reclamo nei confronti degli Organizzatori in relazione a qualsiasi perdita o danno conseguenti al mancato svolgimento della Manifestazione (per qualsiasi motivo) o al fatto che la sede della Manifestazione sia o diventi totalmente o parzialmente indisponibile per lo svolgimento della Manifestazione stessa, per qualsivoglia ragione.

Se, a causa di riorganizzazione o posticipo del periodo di svolgimento della Manifestazione ovvero per cambio della sede della Manifestazione o per qualsiasi altra ragione, la fiera potrà svolgersi ugualmente, i contratti esistenti per gli spazi espositivi saranno vincolanti per tutte le parti, salvo che gli stessi contratti potranno essere variati in modo da consentire qualsiasi modifica necessaria per la sede, le date della Manifestazione, le dimensioni e l’ubicazione dello stand o altro ancora.

9. SUBAFFITTI E CESSIONI

E' vietato, senza il consenso degli organizzatori, la cessione gratuita ed il subaffitto totale o anche parziale dell'area prenotata, sotto pena di decadenza del contratto, senza che la parte inadempiente abbia il diritto ad alcun rimborso delle somme versate.

10. RAPPRESENTANTI DELLE AZIENDE

Alla presentazione della domanda la ditta espositrice dovrà indicare nominativamente il personale distaccato alla Mostra ed in particolare quello del proprio rappresentante, il quale dovrà essere autorizzato a trattare con l’organizzatore ogni questione inerente la mostra.

11. AZIENDE RAPPRESENTATE / CO-ESPOSITORI

A) Gli espositori che siano esclusivisti o rappresentanti di altre ditte e ne espongano i prodotti o qualsiasi materiale informativo e pubblicitario all’interno del posteggio, sono tenuti a dichiararlo all’Organizzatore, allegando alla domanda di ammissione l’elenco delle aziende rappresentate. Per ogni azienda rappresentata l’espositore sarà tenuto al pagamento di 100,00 + iva.

B) Un’azienda che utilizzi lo stesso spazio espositivo di un altro espositore (espositore principale dello stand) con i suoi propri prodotti e il suo personale è da considerarsi come co-espositore. Sono comprese in questa categoria anche le aziende appartenenti a uno stesso gruppo industriale o affiliate tra loro. I co-espositori saranno ammessi a partecipare alla mostra previo pagamento di una quota pari a Euro 700,00 + iva.

(4)

4

12. RILASCIO TESSERE DI SERVIZIO

Le tessere di servizio per l’ingresso alla mostra da parte dell’espositore vengono rilasciate in formato PDF, tramite e-mail, a seguito registrazione sull’area riservata all’espositore. Le tessere hanno valore strettamente personale e riportano negli appositi spazi le generalità della persona.

Ogni espositore ha diritto a n° 2 posti auto presso il parcheggio loro riservato. Il parcheggio non è custodito pertanto l’Organizzatore declina ogni responsabilità per eventuali furti o danni che i veicoli dovessero subire.

13. DOMICILIO DEL PARTECIPANTE

Il partecipante elegge il suo domicilio legale in Genova presso Mediapoint & Exhibitions Srl e riconosce a tutti gli effetti la competenza del Foro di Genova.

14. ALLESTIMENTO DEGLI STAND

Le aree espositive vengono messe a disposizione degli espositori e degli allestitori nei termini fissati dalla circolare di allestimento; potranno essere accordati i termini anticipati per particolari esigenze. L'organizzazione si riserva di autorizzare singole ditte ad allestire padiglioni separati speciali. Qualsiasi espositore e/o allestitore, per accedere nei padiglioni fieristici ed iniziare le operazioni di allestimento dovrà essere in possesso e mostrare al Personale di Sorveglianza il PASS DI ALLESTIMENTO (scaricabile dal menù “Espositori” sul sito www.hydrogen-expo.it).

All’atto dell’entrata nel Q.F. così come in uscita, è fatto obbligo all’espositore o allestitore o vettore incaricato di sottostare a eventuali verifiche sia sulle persone che sui mezzi da parte del personale addetto alla vigilanza del Q.F. In caso di richiesta, gli espositori o loro incaricati dovranno fornire anche le occorrenti documentazioni che comprovino il titolo di possesso o detenzione delle merci trasportate.

Le Ditte Espositrici sono garanti e responsabili dell’operato degli allestitori da loro incaricati e che operano presso il loro stand, anche per i rapporti di questi con l’organizzatore e i servizi da esso erogati in particolare di quelli a pagamento.

(vedi art.9 )

Gli stand preallestiti saranno consegnati dalle ore 8,00 del giorno antecedente al giorno di apertura della mostra (vedi circolare di ALLESTIMENTO / DISALLESTIMENTO).

Tutti i materiali dovranno essere esposti entro le ore 18.00 del giorno precedente l'apertura. I mezzi di trasporto dei materiali non potranno sostare oltre il tempo strettamente necessario per lo scarico, in ogni caso, il recinto della mostra dovrà essere sgomberato da detti mezzi allo scadere del termine per l'esposizione dei materiali.

FORMULE PREVISTE:

A) STAND NON ALLESTITO

Gli spazi espositivi nudi vengono messi a disposizione privi di allestimento; ogni allestimento resta a carico del partecipante.

L'espositore dovrà contenere il proprio allestimento entro la superficie assegnatagli, individuabile mediante righe a vernice o strisce gommate, tracciate sui pavimenti dei padiglioni. L'allestimento dei posteggi deve essere attuato previo consenso dell'Ente organizzatore: a tale scopo il progetto di allestimento deve essere presentato in tempo utile all’organizzatore e solo dopo approvazione da parte dello stesso si potranno iniziare i lavori.

L’Organizzatore si riserva il diritto di far modificare in tutto o in parte il progetto, ove questo contrasti, a suo insindacabile giudizio, con il Regolamento, oppure disturbi la visione del complesso della mostra, o sia di danno agli espositori o al pubblico.

Per quanto concerne i fondali, divisori e insegne si prescrive quanto segue:

1. per i posteggi a muro il fondale è consentito fino a mt. 3.00 dal suolo;

2. per i posteggi non a parete, il fondale e i divisori laterali non possono superare l'altezza di mt. 2.50 dal suolo;

3. sono consentite le insegne luminose (non intermittenti) fino ad un'altezza di mt. 2.80 dal suolo purché, a giudizio inappellabile dell’organizzatore, siano installate in modo da non recare danno alle esposizioni adiacenti. È assolutamente vietato inoltre invadere le corsie di passaggio.

4. eventuali insegne o loghi che superassero l’altezza di 2,50 m, dovranno essere posizionati ad 1 metro di distanza minima dalle pareti di confine con gli stand adiacenti. In ogni caso, non devono essere rivolti verso gli spazi espositivi adiacenti per non creare su questi ultimi confusione o ambiguità o danno di immagine.

5. sono vietate applicazioni di scritte, insegne, tinteggiature su muri, vetri e pannelli divisori degli stand. Il retro delle pareti deve essere di colore bianco. È vietato piantare chiodi o tappi ad espansione.

(5)

5

È fatto obbligo lasciare libere le uscite di sicurezza, le prese di corrente, così pure gli impianti antincendio.

6. in deroga a quanto indicato nei punti precedenti è possibile per le aziende espositrici predisporre allestimenti particolari che, previa autorizzazione dell’Ufficio Tecnico di Piacenza Expo, possano superare i limiti di altezza precedentemente indicati. È fatto obbligo alle aziende espositrici di presentare un progetto tecnico, con indicate le dimensioni degli allestimenti, presso l’ufficio tecnico di Piacenza Expo almeno 40 giorni prima dell’inizio della mostra.

Nel caso dette disposizioni non venissero rispettate, sarà facoltà dell'Organizzatore applicare una multa pari al valore del danno stimato.

Tutto il materiale usato per l'allestimento deve essere del tipo incombustibile, autoestinguente o ignifugo all'origine, come previsto dalle vigenti norme di prevenzione incendio emanate dal Ministero dell'Interno.

Gli espositori, pertanto, che provvederanno all'allestimento dello stand personalmente o incaricando una ditta allestitrice prendono atto delle proprie responsabilità civili e penali per eventuali danni provocati dall'inosservanza o violazione delle norme di prevenzione incendio ed hanno l'obbligo di far pervenire entro 15 giorni dall'apertura della manifestazione una dichiarazione di idoneità antincendio dei materiali utilizzati a tal fine.

Ogni ditta espositrice che sottoscrive un contratto per un’area espositiva non allestita (nuda), sia all’interno dei padiglioni che all’aperto, dovrà obbligatoriamente richiedere (al costo di Euro 200) un allaccio elettrico monofase 220V fino a 3kW. La presa installata dal personale di Piacenza Expo sarà standard IEC 309 – 2P+T 16A.

L’allaccio trifase è opzionale e ordinabile al costo di Euro 350 fino a 15kW, con presa IEC309 a 5 poli 32A.

Essa dovrà, o con proprio personale o propri fornitori, predisporre gli allacci a terra per l'illuminazione e l'erogazione della corrente. Si fa obbligo di rispettare nel montaggio dell'impianto elettrico le norme tecniche del CEI (Comitato Elettrico Italiano). Ogni impianto dovrà essere dotato di interruttore differenziale (salvavita) da 0,03A, cavo antifiamma e spina a norma dal quale deriveranno gli allacciamenti. L'organizzatore si riserverà la facoltà di sospendere la fornitura dei servizi tecnici agli espositori che non si attenessero alle norme prescritte. Qualora l'impianto non sia stato favorevolmente verificato, l'elettricista ufficiale non eseguirà l'allacciamento alla rete elettrica generale finché l'espositore non abbia provveduto a renderlo regolamentare. L'elettricista ufficiale è pure tenuto, dopo l'allacciamento autorizzato - in occasione di ulteriori verifiche - a distaccare quegli impianti che non risultassero più rispondenti alle norme a seguito di manomissioni o alterazioni. L'espositore che non desideri provvedere direttamente all'impianto elettrico del proprio stand (interruttore differenziale, presa a terra per erogazione corrente, allaccio alla rete elettrica generale e ad eventuale impianto di illuminazione) può farne richiesta diretta all'allestitore ufficiale indicato sul Modulo Ditte accreditate.

B) MODULO PREALLESTITO

L'Organizzatore per facilitare gli espositori che non desiderano provvedere direttamente all'approvvigionamento dei materiali di allestimento oppure all'approntamento del loro posteggio, mette a disposizione:

- stand allestiti completi

3m x 3m: (pareti divisorie, frontalino con nominativo della ditta, moquette, impianto elettrico con multi-presa e consumo incluso, 2 faretti led da 30W per l'illuminazione supplementare, cestino). Arredi esclusi

3m x 2m: solo nella GALLERIA (pareti divisorie, frontalino con nominativo della ditta, moquette, impianto elettrico con multi-presa e consumo incluso, 2 faretti led da 30W per l'illuminazione supplementare, cestino). Arredi esclusi

4m x 4m: (pareti divisorie, frontalino con nominativo della ditta, moquette, impianto elettrico con multi-presa e consumo incluso, 3 faretti led da 30W per l'illuminazione supplementare, sgabuzzino 1m x 1m, attaccapanni, cestino). Arredi esclusi

6m x 3m: (pareti divisorie, frontalino con nominativo della ditta, moquette, impianto elettrico con multi-presa e consumo incluso, 4 faretti led da 30W per l'illuminazione supplementare, sgabuzzino 1m x 1m, attaccapanni, cestino). Arredi esclusi

15. MODALITÀ DI ACCESSO AL QUARTIERE

Gli espositori / allestitori al momento dell’ingresso in fiera per le operazioni di allestimento dovranno essere in possesso del PASS ALLESTIMENTO (vedi art.14).

Durante i giorni di apertura della mostra, gli espositori potranno accedere agli stand 1 ora prima dell’apertura al pubblico e l’uscita dovrà avvenire entro la mezz’ora successiva alla chiusura al pubblico. Resta inteso che per tale intervallo di tempo si applica quanto previsto al successivo articolo 19) circa la vigilanza e la relativa responsabilità dell’Espositore per furti o danneggiamenti dei beni esposti.

(6)

6

16. SPEDIZIONE E MOVIMENTAZIONE MERCI IN FIERA a) Spedizione

Per la spedizione o il ritiro di merci in fiera, l’espositore dovrà incaricare un corriere da lui selezionato.

Le merci e i materiali spediti dalle aziende espositrici in fiera per corriere dovranno essere chiaramente etichettate con le seguenti diciture:

- nome azienda - stand n.

- fiera HYDROGEN EXPO 2023

- c/o Piacenza Expo – Via Tirotti 11, Fraz. Le Mose, 29122 Piacenza - nome, cognome e recapito telefonico del contatto presso lo stand

Il giorno previsto per la consegna o il ritiro delle merci, il personale incaricato della ditta espositrice dovrà essere presente in fiera, pena la mancata consegna delle merci.

Il personale di Piacenza Expo e dell’organizzazione non è tenuto a firmare alcun ritiro o consegna a nome dell’espositore.

Nessun pacco o collo potrà essere lasciato in consegna all’ufficio S.A.T.E. (Servizio Assistenza Tecnica Espositori).

L’Organizzatore e l’Ente fiera non si assumono alcuna responsabilità in merito a furti o smarrimenti causati dall’inosservanza delle suddette norme.

b) Movimentazione (carico, scarico e deposito)

E’ vietato l’ingresso nei padiglioni di carrelli elevatori, gru e piattaforme aeree di servizio, appartenenti alle ditte espositrici o ai loro allestitori.

I veicoli dotati di motore termico saranno autorizzati ad accedere nei padiglioni solo per il tempo strettamente necessario alle manovre di parcheggio (se destinati all’esposizione). In tutti gli altri caso è assolutamente vietato tenere acceso qualsiasi motore termico all’interno dei padiglioni se non dotato di apposita tubazione di scarico convogliante all’esterno dei padiglione i fumi di combustione.

La ditta incaricata dall’Organizzatore per i servizi di movimentazione all’interno del quartiere fieristico e, quindi, unica ufficialmente autorizzata, è la ITC AGECO di Piacenza - 0523-577511 - fiera@itcageco.com.

I servizi di movimentazione, scarico, carico e deposito, dovranno esclusivamente essere concordati tra l’espositore e la suddetta ITC AGECO. L’Organizzatore non è responsabile di alcuna controversia o inadempienza che dovesse sorgere tra le due parti in causa.

A titolo di servizio aggiuntivo (a richiesta), la ITC AGECO offrirà un servizio di ritiro e collettamento in un apposito magazzino, dal quale le merci potranno essere ritirate – solo a conclusione della fiera - con autorizzazione scritta dall’espositore e/o bolla di carico.

17. CHIUSURA DELLA MOSTRA - NORME PER LA SMOBILITAZIONE DEGLI STANDS

– Il materiale esposto non potrà uscire dal recinto della mostra prima della chiusura e previa autorizzazione dell'organizzatore.

- Il giorno di chiusura della mostra - dalle 17,00 alle 19,00 - gli espositori potranno sgombrare dallo stand tutto il materiale espositivo e promozionale trasportabile a mano. Sarà, al riguardo, consentito l’accesso ai veicoli di servizio auto, furgoni e autocarri fino a 3,5 t. (non dentro ai padiglioni)

In ogni caso, è fatto obbligo agli espositori di non lasciare nello stand, dopo la chiusura della mostra, qualsiasi oggetto o materiale – facilmente asportabile - che sia considerato di valore. L’Organizzatore non si assume alcune responsabilità in merito a furti o manomissioni che dovessero verificarsi durante tale periodo di tempo.

– Entro i termini fissati nella circolare di smontaggio, i posteggi, compresi i padiglioni privati, dovranno essere sgomberati: decorso tale termine la rimozione del materiale potrà essere effettuata dall'Organizzatore senza sua responsabilità e a spese dell'espositore.

– E' fatto obbligo ai sigg. Espositori di lasciare il posteggio nelle condizioni in cui è stato consegnato. Per ogni eventuale danno subito l'organizzatore si rivarrà sulla ditta Espositrice addebitando gli importi necessari per il ripristino. Durante la smobilitazione degli stand per ogni asportazione di prodotti o materiali dal quartiere fieristico i singoli espositori sono pregati di presentare al personale di controllo alle porte, regolare "Buono di Uscita" (ritirabile presso l’ufficio S.A.T.E.).

(7)

7

Il "Buono di Uscita" sarà ritenuto valido soltanto se regolarmente compilato e vistato dalla Segreteria organizzativa. Il visto verrà apposto sul Buono di Uscita soltanto alle ditte in regola con il pagamento degli addebiti elevati dall' Organizzatore.

18. FACOLTÀ DI RITENZIONE

L'Organizzatore, senza alcuna responsabilità, per eventuali conseguenze, si riserva il diritto di non consentire l'uscita dei materiali esposti, in caso di inadempienza contrattuale da parte dell'Espositore. L'Organizzatore non è responsabile degli eventuali danni ai materiali d'esposizione che dovessero verificarsi nell'applicazione del predetto diritto.

19. SORVEGLIANZA GENERALE

Per tutta la durata della Manifestazione (nelle ore di chiusura), nonché per i giorni previsti per l'allestimento e lo sgombero degli stand, l’organizzatore provvede ad un servizio generale di sorveglianza all'interno del Quartiere Fieristico; l’organizzatore non assume tuttavia alcuna responsabilità in ordine a furti e/o danni che dovessero verificarsi. Durante l’intero orario di apertura della manifestazione, come pure nella fase di allestimento e di smontaggio, l'espositore è tenuto alla custodia e sorveglianza dei relativi stand o direttamente o tramite proprio personale. Si raccomanda alle ditte che espongono oggetti facilmente asportabili di presidiare il proprio stand per tutta la durata dell’orario giornaliero. L’espositore è direttamente responsabile del comportamento del proprio personale di stand e con ciò ne solleva civilmente e penalmente l’Organizzatore. Durante lo svolgimento della manifestazione sarà presente il Servizio di Vigilanza Antincendio effettuato dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

L’espositore dovrà attenersi scrupolosamente alle indicazioni ed alle richieste che perverranno dal personale dei Vigili del Fuoco in servizio, che ricordiamo, è personale di Polizia Giudiziaria.

20. ASSICURAZIONE

E’ fatto obbligo ad ogni Espositore di assicurare:

a) lo stand e i prodotti esposti o comunque esistenti nello stand contro tutti i rischi (a puro titolo esemplificativo e non limitativo: furto, incendio, eventi dolosi in genere, danni da infiltrazioni, caduta d’acqua, eventi naturali in genere – rotture, rovine) con esclusione della possibilità di rivalsa nei confronti dell’Organizzatore;

b) la responsabilità civile dell’Espositore per danni provocati a terzi e ai propri dipendenti, nonché i danni provocati all’Organizzatore e ai suoi dipendenti e/o addetti.

L’Organizzatore non assume alcuna responsabilità per danni causati a persone o cose, da chiunque o comunque provocati; di conseguenza non verranno risarciti eventuali danni derivanti a puro titolo esemplificativo e non limitativo da furti, incendi, esplosioni, eventi dolosi in genere, eventi naturali in genere, infiltrazioni d’acqua, rotture, rovine e ogni danno a terzi derivante da responsabilità dell’Espositore e/o dei suoi addetti, sia all’interno che nelle adiacenza del quartiere fieristico.

L’Espositore è tenuto a comunicare all’Organizzatore gli estremi delle suddette coperture assicurative.

L’Organizzatore provvede ad un servizio generale di vigilanza notturno dei locali di esposizione; tuttavia declina ogni responsabilità per i danni indicati al punto a) e b) e per i danni derivanti da eventi naturali o cause di forza maggiore.

Nelle ore di chiusura della Mostra è fatto espresso divieto alla ditta di lasciare proprio personale nei posteggi, salvo speciale permesso della Segreteria organizzativa.

21. PUBBLICITÀ E PROPAGANDA

L'organizzatore provvede alla stampa ed alla diffusione di un Catalogo Ufficiale, che verrà distribuito durante il periodo di svolgimento della mostra.

Nella pubblicazione saranno citate le ditte espositrici. A richiesta degli espositori e a pagamento gli stessi potranno aggiungere altre indicazioni, e richiedere altre forme di pubblicità. Nell'interno del proprio stand le ditte espositrici possono svolgere soltanto quella azione pubblicitaria che, per la sua esteriorità e per la sua sostanza non costituisca rapporto di diretto raffronto con quelle di altri espositori, e non sia comunque di disturbo a terzi.

IMPOSTA DI PUBBLICITÀ

L'imposta di pubblicità comunale per le affissioni all'interno degli stand dovrà essere versata da ogni espositore.

Ogni espositore è tenuto quindi a compilare il “modulo imposta comunale sulla pubblicità” disponibile sul sito ufficiale della manifestazione nell’apposita area riservata agli espositori.

(8)

8

Detto modulo dovrà essere inviato agli uffici di MEDIAPOINT & EXHIBITIONS (Organizzatore). L’imposta per le affissioni con superficie fino a 2 mq è compresa nella quota d'iscrizione. L’organizzatore è sollevato da ogni responsabilità derivante da inadempimenti.

Ogni forma di pubblicità nel Quartiere Fieristico ad esclusione di quella effettuata all’interno degli stand, è riservata all’Organizzatore e sarà concessa dallo stesso previo pagamento dei canoni stabiliti.

Gli apparecchi video, videografici e fonici che vengono utilizzati nello stand devono essere dichiarati alla SIAE di Piacenza (Viale S. Ambrogio, 19 tel. 0523-321327) 30 giorni prima dell'inizio della mostra per l'assolvimento dei diritti prescritti, qualora venissero trasmessi video o sonori prodotti da autori iscritti alla SIAE.

L'uso di tali apparecchi è consentito purché non rechi molestia agli altri espositori o al pubblico. In caso contrario l'Organizzatore si riserva, a suo insindacabile giudizio, la facoltà di farne cessare il funzionamento.

22. PROTEZIONE INDUSTRIALE - PROPRIETA’ INTELLETTUALE - UTILIZZO DEL LOGO

Soltanto fotografi autorizzati dall'Ente organizzatore potranno eseguire fotografie nel recinto della mostra. I posteggi, attrezzature, prodotti esposti in genere, potranno essere fotografati, cinematografati, disegnati o comunque riprodotti solo con il permesso delle ditte Espositrici. L'Organizzatore si riserva il diritto di riprodurre o di autorizzare la riproduzione di vedute d'insieme.

Sarà tutelata la protezione temporanea accordata dal Ministero dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato alle nuove invenzioni industriali, ai nuovi modelli industriali ed ai nuovi marchi apposti su prodotti o merci che figurano esposti alla mostra.

23. DIVIETO DI VENDITA DIRETTA

In base alla L. Regionale n° 12/2000 ed alla delibera n°1788 del 5 settembre 2001, trattandosi di rassegna specializzata è fatto divieto di esercitare attività di vendita diretta in mostra.

24. RECLAMI

Eventuali reclami delle ditte Espositrici devono essere presentati agli uffici dell'Organizzatore entro il periodo di durata della manifestazione. Reclami presentati dopo tale termine non saranno accolti.

25. DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE

E' fatto obbligo all'espositore di attenersi alle prescrizioni che le Autorità di Pubblica Sicurezza dovessero emanare nei confronti dell’Organizzatore. I provvedimenti potranno essere portati a conoscenza degli Espositori con qualsiasi mezzo e prevarranno sulle disposizioni generali in precedenza adottate. L'Espositore ed i terzi per suo conto operanti nel Quartiere Fieristico debbono utilizzare personale con rapporto di lavoro subordinato od autonomo, rispondenti ai requisiti delle vigenti leggi (in materia previdenziale, assicurativa, fiscale, ecc.).

26. SICUREZZA SUL LAVORO - PREVENZIONE

L'espositore è tenuto ad osservare le vigenti disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro ed in particolare da quanto previsto dal D.L. 81/08 (Testo Unico TUSL) e successive modifiche ed integrazioni. L'Espositore nell'affidamento ad aziende esterne dei lavori di allestimento e smontaggio o di qualsiasi altro lavoro all'interno del quartiere fieristico, ai sensi del citato Decreto Legge deve verificarne la capacità tecnico professionale, informarle dei rischi specifici esistenti nel quartiere fieristico e delle disposizioni previste dai Regolamenti di Piacenza Expo spa - nonché ottemperare a quant’altro previsto dalla normativa.

Piacenza Expo spa declina ogni responsabilità per qualunque fatto o conseguenza derivante dal mancato rispetto delle citate norme di legge e si riserva diritto di rivalsa, in ogni sede, ove, da eventuali inadempienze, dovessero ad essa derivare danni di qualunque natura.

27. MACCHINE IN MOVIMENTO E AREE DIMOSTRATIVE – PREVENZIONE INFORTUNI

Solo eccezionalmente e previa autorizzazione dell’Organizzazione, i macchinari esposti possono essere azionati sotto esclusiva responsabilità dell’Espositore ed a condizione che:

 Siano utilizzati entro e non oltre i limiti dello spazio assegnato all’Espositore;

 Siano provvisti dei dispositivi di sicurezza conformi alle norme in materia di sicurezza e prevenzione degli infortuni;

(9)

9

 L’Espositore adotti tutte le altre misure necessarie per la salvaguardia del personale e dei Visitatori/Operatori.

 Non procurino disturbo agli espositori vicini o ai visitatori per rumori eccessivamente molesti, calore, vibrazioni;

L’Espositore, oltre a garantire la piena applicazione di tutte le norme di sicurezza, legislative, regolamentari, di buona tecnica, nonché quelle dettate dall’esperienza e dalla prudenza per tutto il periodo di permanenza nel quartiere fieristico, si impegna ad osservare scrupolosamente anche le eventuali indicazioni dell’Organizzatore.

I macchinari non potranno essere azionati all’interno dei padiglioni da motori a scoppio, e non dovranno comportare l’impiego di carburanti o di bombole a gas.

E’ fatto comunque obbligo all’Espositore di assicurarsi che i macchinari siano equipaggiati con dispositivi atti a prevenire gli infortuni, gli incendi, i rumori, i cattivi odori e l’emissione di gas o liquidi. L’Espositore inoltre è tenuto ad ottemperare alle verifiche e alle disposizioni stabilite dalle leggi e dai regolamenti in vigore, al fine di ottenere dalle competenti Autorità i necessari nullaosta. Sono tassativamente vietati i carichi sospesi. L’Espositore dovrà richiedere per iscritto all’Organizzatore l’autorizzazione per la messa in funzione dei macchinari esposti durante la manifestazione. In caso di dimostrazioni che implichino la partecipazione dei Visitatori, potrà richiedere la documentazione aggiuntiva per garantire la sicurezza degli Espositori e degli stessi Visitatori.

L’Espositore avrà a proprio carico ogni responsabilità penale e civile per eventuali infortuni e/o danni che dovessero derivare a terzi conseguentemente all’inosservanza o violazione delle norme e/o indicazioni in parola.

28. TUTELA DEI DATI PERSONALI

I dati che saranno forniti dalle ditte espositrici verranno inseriti nelle banche dati dell’Organizzatore e trattati, nel rispetto del D.lgs. 196/03 sulla tutela dei dati personali, attraverso varie operazioni, svolte sia in forma cartacea che con l’ausilio di strumenti informatici. Il trattamento dei dati di cui si garantisce la massima riservatezza, è effettuato a fini statistici, di marketing, operativo/strategico e per aggiornare le ditte sulle manifestazioni organizzate dalla Mediapoint & Exhibitions attraverso l’invio di materiale informativo.

I dati saranno inseriti esclusivamente nel catalogo ufficiale della manifestazione e per essi le ditte Espositrici potranno richiedere in qualsiasi momento, scrivendo a Mediapoint & Exhibitions Srl, titolare del trattamento, la conferma dell’esistenza o meno dei loro dati e la loro messa a disposizione in modo intellegibile.

29. ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

Con la presentazione della domanda di iscrizione e la sottoscrizione del presente Regolamento Generale, ogni Espositore accetta senza alcuna riserva o limitazione le sopraccitate condizioni e le norme che potranno essere emanate dall'organizzatore che sarà quindi legittimato - in caso di inosservanza di tali obblighi, di ogni propria disposizione regolamentare e di ogni norma di legge - ad intervenire direttamente, agendo anche con il proprio personale di servizio nel Quartiere Fieristico. Gli eventuali accordi verbali dovranno essere confermati per iscritto dall'Organizzatore.

Ai sensi e agli effetti degli articoli 1341 e 1342 del codice civile, si approva quanto sopra indicato.

Timbro e firma del Legale Rappresentante

in data _______________________________________

______________________________________________________________________________________

Timbro e firma del Legale Rappresentante

in data _______________________________________

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :