• Non ci sono risultati.

8 Questionari di rilevazione

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "8 Questionari di rilevazione "

Copied!
318
0
0

Testo completo

(1)

8 Questionari di rilevazione

e modelli ausiliari

Per l'effettuazione dei censimenti si rende necessario predisporre un'ampia gamma di modelli: ai questionari che vengono somministrati alle varie unità di rilevazione per la raccolta dei dati, si aggiungono infatti numerosi altri modelli, cosiddetti «ausiliari», che vengono utilizza- ti dagli Uffici comunali di censimento a vario titolo (in taluni casi si tratta di modelli forniti al rilevatore per guidarne l'azione - è il caso ad esempio, dell'«itinerario di sezione» - altri sono impiegati per la totaliz- zazione dei primi dati provvisori, altri ancora rispondono ad esigenze che sorgono per la trasmissione del materiale, e così via dicendo).

La riproduzione in fac-simile dei questionari di rilevazione e dei modelli ausiliari favorisce l'esame dei rispettivi contenuti che, conse- guentemente, ci si può esimere dal commentare. Giova piuttosto, mette- re in evidenza talune delle innovazioni introdotte rispetto alla «tornata»

del 1981.

Per quanto concerne i questionari di rilevazione, occorre segnala- re la presenza di tre nuovi questionari: il primo è stato progettato per l'acquisizione di più approfondite notizie sugli stranieri presenti in Italia, gli altri due riflettono il proposito di far meglio emergere la realtà delle imprese di maggiori dimensioni. Con riferimento ai modelli ausiliari, va quanto meno evidenziata l'importanza del modello con il quale sono state raccolte, per la prima volta, notizie individuali sui rilevatori e sui coordinatori, ed è pure opportuno menzionare l'attestato rilasciato a questi ultimi.

Si fornisce qui di seguito l'elenco dei diversi modelli.

(2)

ISTAT CP.1 a P ISTAT CP.1 a bis P ISTAT CP.1 b P ISTAT CP.1 b bis P ISTAT CP.1

ISTAT CP.1bis ISTAT CP.1Agg.

ISTAT CP.1-BZ ISTAT CP.1 bis-BZ

ISTAT CP.1Agg.-BZ ISTAT CP.1

ISTAT CP.2 1ST AT CP.2bis

ISTAT CP.2ter ISTAT CP.2-BZ 1ST A T CP.2bis-BZ

ISTAT CP.2ter-BZ

8. - I provvedimenti legislativi

QUESTIONARI DI RILEVAZIONE E MODELLI AUSILIARI Censimento della popolazione

Foglio di famiglia per l'indagine pilota (20-5-1990)

Notizie riassuntive sulla famiglia (inserito nel Mod. ISTAT CP.1 a P) Foglio di famiglia per l'indagine pilota

Notizie riassuntive sulla famiglia (inserito nel Mod. ISTAT CP.1 b P) Foglio di famiglia

Notizie riassuntive sulla famiglia (inserito nel Mod. ISTAT CP.1) Foglio individuale aggiuntivo

Foglio di famiglia per la provincia di Bolzano

365

Notizie riassuntive sulla famiglia per la provincia di Bolzano (inserito nel Mod. ISTAT CP.1-BZ)

Foglio individuale aggiuntivo

Foglio di famiglia in lingua slovena per la provincia di Trieste Foglio di convivenza

Elenco dei membri permanenti della convivenza (inserito nel Mod. ISTAT CP.2)

Foglio individuale per ospite di esercizio alberghiero Foglio di convivenza per la provincia di Bolzano

Elenco dei membri permanenti della convivenza per la provincia di Bolzano (inserito nel Mod. ISTAT CP.2-BZ)

Foglio individuale per ospite di esercizio alberghiero

Dichiarazione di appartenenza o aggregazione a gruppo linguistico resa al13° Censimento generale della popolazione ai sensi dell'art. 89 dello statuto speciale per il Trentina-Alto Adige (A e B)

ISTAT CP.3 ISTAT CPA

ISTAT OCP.1

ISTAT OCP.1bis

ISTAT OCP.2

ISTAT OCP.2bis

ISTAT OCP.3

ISTAT OCP.3bis

ISTAT OCPA ISTAT OCPAbis

Foglio individuale per straniero non residente in !talia

Foglio individuale per militare di carriera della marina imbarcato e costi- tuente famiglia a se stante

Indagine campionaria per lo studio della qualità dei dati Intervista con riconciliazione delle risposte

Indagine campionaria per lo studio della qualità dei dati censuari Elenco dei rilevatori per comune

Indagine campionaria per lo studio della qualità dei dati Intervista

Indagine campionaria per lo studio della qualità dei dati censuari Elenco delle famiglie per rilevatore e per sezione

Indagine campionaria per lo studio della qualità dei dati Autocompilazione

Indagine campionaria per lo studio della qualità dei dati censuari

Elenco suppletivo delle famiglie campione per rilevatore e per sezione

Indagine campionaria per lo studio del grado di copertura del censimento

Indagine campionaria per lo studio del grado di copertura del censimento

Elenco dei rilevatori per comune

(3)

366

ISTAT QCP.5

ISTAT QCP.5bis

ISTAT QCP.6

1ST A T QCP.6bis

ISTAT CP.5 ISTAT CP.6 ISTAT CP.?

ISTAT CP.8 ISTAT CP.8bis ISTAT CP.g ISTAT CP.10 ISTAT CP.11 ISTAT CP.11-BZ ISTAT CP.23 ISTAT CP.24

ISTAT CP.25

ISTAT CP.26 ISTAT CP.101 ISTAT CP.101Agg.

Etichetta A Etichetta B ISTAT CP.800 ISTAT CP.801 ISTAT CP.802 1ST A T CP.803

ISTAT CIS.1P ISTAT CIS.l.P ISTAT CIS.S.P ISTAT CIS.AP.P

1ST A T CIS.3P 1ST A T CIS.3bisP ISTAT CIS.1

I DOCUMENTI

Indagine campionaria per lo studio del grado di copertura del censimento Elenco delle telefonate per sezione

Indagine caiTlpionaria per lo studio della qualità dei dati censuari Elenco delle telefonate per rilevatore

Indagine campionaria per lo studio dei dati censuari Numero dei modelli compilati per rilevatore

Indagine campionaria per lo studio del grado di copertura dei censimenti Numero di unità rilevate per comune

Itinerario di sezione

Stato di sezione provvisorio

Computo giornaliero dei dati provvisori della sezione

Riepilogo dei computi giornalieri dei dati provvisori delle sezioni Primi risultati comunali

Stato di sezione definitivo

Riepilogo degli stati di sezione definitivi Carta di autorizzazione per rilevatore

Carta di autorizzazione per rilevatore per la provincia di Bolzano Notizie sul rilevatore o sul coordinatore

Prospetto per la determinazione del numero dei questionari da indicare nel modello ISTAT CP.25

Riepilogo dei questionari compilati, ai fini della determinazione del compen- so ai rilevatori

Prospetto per le analisi delle operazioni di rilevazione Elenco dei centri, nuclei abitati e delle aree speciali Elenco delle nuove località abitate e delle aree speciali

Etichetta da applicare sui pacchi contenenti i modelli 1ST AT CP.1 e CP.2 Ettichetta da applicare sui pacchi contenenti i modelli ISTAT CP.3 Distinta di trasmissione relativa ai modelli ISTAT CP.1 e CP.2 Distinta di trasmissione dei modelli ISTAT CP.3 da UCC a UPC Distinta di trasmissione dei modelli ISTAT CP.3 da UPC a ISTAT Distinta di trasmissione relativa ai modelli ausiliari

Censimento dell'Industria e dei servizi

Questionario generale per l'indagine pilota (21-5-1990) Questionario settoriale per l'industria

Questionario settoriale per i servizi

Questionario settoriale per le istituzioni delle amministrazioni pubbliche e associazioni

Stato di sezione provvisorio

Stato di sezione provvisorio (questionari settoriali)

Questionario generale

(4)

ISTAT CIS.1-BZ ISTAT CIS.1 ISTAT CIS.2 1ST AT CIS.2-BZ ISTAT CIS.3 1ST A T CIS.3-BZ ISTAT CISA 1ST AT CISA-BZ 1ST AT QCIS.1 ISTAT CIS.5

ISTAT CIS.6 ISTAT CIS.?

ISTAT CIS.?bis ISTAT CIS.?ter ISTAT CIS.8 1ST A T CIS.900

ISTAT CIS.901

1ST AT CIS.902

8. - I prowedimenti legislativi

Questionario generale per la provincia di Bolzano

Questionario generale in lingua slovena per la provincia di Trieste Questionario per il commercio ambulante

Questionario per il commercio ambulante per la provincia di Bolzano Questionario settoriale per l'industria

Questionario settoriale per l'industria per la provincia di Bolzano Questionario settoriale per i servizi

Questionario settoriale per i servizi per la provincia di Bolzano

367

Indagine campionaria per lo studio del grado di copertura del censimento Stato di sezione per il questionario generale ISTAT CIS.1 e il questionario

ISTAT CIS.2

Stato di sezione per i questioanri settori ali 1ST AT CIS.3 e 1ST AT CIS.4 Computo giornaliero dei dati provvisori di sezione

Riepilogo comunale dei computi giornalieri dei dati provvisori di sezione Primi risultati comunali

Riepilogo comunale degli stati di sezione per i questionari settoriali Distinta di trasmissioe dei modelli ISTAT CIS.3, ISTAT CISA, ISTAT CIS.6,

ISTAT CIS.8

Distinta di trasmissione dei modelli ISTAT CIS.1, ISTAT CIS.2, ISTAT CIS.s, 1ST A T CIS. ?bis

Foglio staccabile del CIS.1

Distinta di consegna ai centri di registrazione dei modelli ISTAT CIS.1 e ISTAT CIS.2

Attestato di partecipazione ai censimenti rilasciato ai rilevatori e coordinatori.

(5)

r 8, Questionari di fllevalione e modelli 3tJsiliiHI ISTAT CP,1 a P

i§lat

_ _ _ istituto nazionale di statistica _ _ _

~

~ o

CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE

1991

Indagine Pilota • 20 Maggio 1990

FOGLIO DI FAMIGLIA

NUMERO DI CODICE SEZIONE DI CENSIMENTO

B A o

D

_. - _ . _ - - - - -

TIPO DI LOCALI T A

Centro abitate

lO

(DenomI081 Ione) Nucleo abitato

20

Case sparse 30

(Denominazione)

SEGRETO STATISTICO E OBBLIGO DI RISPOSTA Ai sensi delle vigenti disposizioni i dati raccolti con il presente questionario sono tutelati dal segre- to statistico, non possono essere divulgati se non in forma aggregata, in modo che non se ne possa fare alcun rilerimento individuale, e possono essere uti- lizzati solo per scopi statistici.

I soggetti destinatari del presente questionario sono obbligati a fornire tutti i dati e le notizie richie- ste. Coloro che non li forniscano, o Il forniscano scientemente errati od incompleti, sono soggetti al- le sanzioni amministrative pecuniarie previste dalla normativa vigente.

Dala _ _ _ _ _ . __ . _ _ _ _ 1990

IL RILEVATORE

x

INTESTATARIO DEL FOGLIO DI FAMIGLIA

- - - - - - - _

..

_-_._._._--

...

(cognome e l'ome)

(\l,a. pialla. vlalfl. borgo, locaill •. ecc l

Scala _ _

~ Plano ~_______

Interno N°

Tel

A l~"O 0'<00«1

I

SEZIONE DI CENSIMENTO

._-

..

_

.. _ ....

_---.- -_._

....

- _._--_._-.-

.

B

N° _ _ _ _ _ _

NUMERO D'ORDINE PrOVVisoriO Oel,n,t,vo

C ··----.. ·----··1--=-'=--1

L--L..L. _ _ _ _

-..J

_ ' - -_ _ _ ..L

AVVERTENZE

Il modello va compilato. con riferimento al 20 maggio 1990. da una persona della famiglia, nelle seguenti parti:

• "Notizie riassuntive sulla famiglia"

• Sezione I - Notizie sull'abitazione: quelltl da 3 a 13

• SeZione Il . Notizie sulle persone della famiglia. Per ciascuna di e"e deve es.ere compilato un "foglio Individuale" ri- spettando l'ordine secondo Il quale lono Indicate nel- le "Notizie Riassuntive" riportate alla pagina leguen- te.

• Sezione III Notizie sulle persone non dimoranti abitualmente ma temporanemente presenti nell'abitaZione alla data del 20 maggio 1990.

Per le domande segulle da quadraI/no occorre barrare COli y{ la

rilpolta che fa al cala. .

I riquadri In rOlso non devono ellere compilali dalla lamlglla, ma dal rllevatore.

Le caselle In azzurro i : non devono e.sere compilate, Per facilitare la compilazione delle singole parti del "Foglio dlfaml- gl/a", vengono forniti alcuni chiarimenti nel/a GUIDA Inserita nel foglio stella.

369

(6)

370 I DOCUMENTI

ISfAT

CP.1 a bis P

N d'or-

NOTIZIE RIASSUNTIVE SULLA fAMIGLIA

COGNOME E NOME

(SCrivere In stampatello) SESSO LUOGO DI

NASCITA

'\

DATA DI NASCITA

---~

Il [J

I-I---~~~---f-_+_-~~---~~~~~--~-~~---~ -+----1 MLl

r---~-~~-- --~-~ ~ ~

- M

Il

2

--_.~~

IJ

-~~~~ ~~ ~~ ~ ~~ ~~ ---~-

- - M Il

3 r---

F

!J

I

~~

M

l]

4 - - - - -

F []

~~~ ~~. ~~----~ ~-- ~~~

M Il 5

F I I

6 r---- MU

-

----~~---

F [l

~~ . ~ ~ .~. - - - -

M [ I

7

---~

-

~

F L1

r--~---

~~~.---

M l-l

8

F

Il

~ ~ . ~ ~.

M[]

9

I---~---

r--~---~--- F [ ] t - - - j

~ ~~---~--~- r-~---

MU 10

F [J

~~~~ ~~~ ~~-

r M Cl

11

r---~---

F [ ]

-~~ ~---~-~ ... _-~~--

l',2 I--'~--_---_--~~-~.-~~-_~ __ _

F

M CJ [J

. ~~~~~~~. - --~ r-~----

I-~---

./

Data

IL RILEVATORE

1990

L'INTESTATAIIIO

Da.

FOGlIO DI FAMIGlIA (o chi per esso)

Nell'elenco a fianco devono essere indicati. per ciascun componente della famiglia. cognome, nome, sesso, luogo e data di nascita.

Ai fini dell'indagine, per famiglia si intende un in- sieme di persone legate da vincoli di matrimonio, pa- rentela, affinità. adozione. tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso Co- mune (anche se non sono ancora Iscritte nell'anagrafe della popolazione del Comune medesimo).

Una famiglia può essere costituita anche di una sola persona.

Sono considerate facenti parte della famiglia, co- me membri aggregati di essa, anche le persone che, a qualsiasI titolo. convivono abitualmente con la famiglia stessa.

Nell'elencare le singole persone della famiglia, deve essere scrupolosamente osservato Il seguente ordine:

- intestatarlo del foglio di famiglia;

- coniuge o convivente coniugalmente con l'lntesta- tarlo del foglio di famiglia;

- IIgll non sposati (In ordine decrescenle di eta);

- figli sposati e loro familiari;

- altri parenti o affini del capo famiglia (pedre, fratel- lo, suocero, zio, nipote, cognato, ecc,);

- altre persone conviventi.

(7)

8. Questionari di nlevazione e modelli ausilliHI 371

Sezione I - NOTIZIE SULL' ABITAZIONE

~

I. SPECIE DI ALLOGGIO

.2 1.1. Abitazione occupata

~~----

1[J

~

1.2. All'o tipo di alloggio occupalo:

Q)

~ - alloggiO precano a segwto dI

calamIta naturali

_~~~

____ 2 D

• altro.

(specIficare)

1.3. Abitazione non occupata a) Motivo della non occupazione

- utilizzata per vacanza __ . ____ 4 O

- utilizzata per lavoro eia studio __ ._ 5 D

- utilizzata per altn motivI

6 [J

non utllizzala _ _

I~~~~C~~~

_ _ _ 7 [ ]

b) Indipendentemente dalla risposta fornila al punlo 1.3

a) Indicare se l'abitazIone non occupata é disponibile - solo per la vendita ________

~~_.

1 O

. solo per l'affilio __ ._ ...

_~~_

2 D

- sia per la vendita che per

l'aHltto~__

3 [J

• né per la vendita né per l'affitto ~ ___ . 4

CJ

QUALORA NELL'ABITAZIONE O NELL'ALTRO TIPO 01 ALLOGGIO COABITINO Pili FAMIGLIE INDICARE IL I

NUMERO D'ORDINE DEL FOGLIO O DEI FOGLI CON I QUALI SONO STATE CENSITE

NUMERO D'ORDINE

PrOVVISOriO OeflnJtlVO

~-~---~ - -

- - - -

13. PROPRIETARIO DELL'ABITAZIONE

- Persona fiSica ._______

1

[J - Impresa bancana o aSSicuratrice __ 2 [J

- Impresa di costruzioni o Immobiliare __ D

- Altra Impresa (Industriale. commerCiale. ecc) 4 LJ

- Cooperativa edilizia di abitaZione ____ 5 [J -- Stato. Regione. Provincia. Comune ______ ._ 6 D

- Enle preVidenZiale IINPS, INPDAI, ecc 1_ 7 CJ

- Isiliuto Autonomo Case Popola" (I A.C P) _ 8 l]

- Altro 9 O

Ispecllicare)

4. TITOLO DI GODIMENTO

- Proprietà. usufrutto o flscatto

~~_

1 D

- AHllio o Su balli Ilo ___ . _ _ _ _ _ _ 2 O

- Altro Iltolo (USO gratUito. prestazioni di serVIZIO. ecc l

5. ANNO DI RISTRUTTURAZIONE DELL'ABITAZIONE

I Rispondere solo ssl.

rj$truffurazion,. ,,.,. effettuala

I

dopo

1/1981

I

Se nell'abitazione sono state eseguile .. opere dJ nnno- va" che Interessino I mtera abitaZione o gran parte di essa indicare I anno !-f[9"[I]

6. STANZE (esclusa la cUCirla e

I

vani accessoTl) - stanze adibite ad abitaZIOne o promlscua- mente anche ad al\ro uso _. __ . ____ N° rn

- stanze adibile esclUSivamente ad altro uso (UffiCIO. studiO profeSSionale. laboratorio. rn

ecc_) N°

7,

CUCINA

Indicare se l'abitaZione dispone di cu- cina (con caratteristiche di stanza)

In ~aso di risposta negallva. mdlcare se :'abltazlOne dispone di un vano senza le caratterls!lche di stanza o di una parle di stanza, stabilmente adi- bita alla cottura delte Vivande ed aUa flgovernatura delle stoviglie

2. CARATTERISTiCHE DEL FABBRICATO IN CUI E SITUA·

TA L'ABITAZIONE

2.1. Destinazione d'uso del fabbricato:

• esclusIVamente ad uso abitativo _ 1

[J

- prevalentemente ad uso abitativo .. 2 [

J

- prevalentemente ad uso non abitativo o.. 3

II

· edifiCIO rurale (situato entro I confini

dell'aZienda a9ncola)____ 4lJ

2.2. Indicare se il fabbricato é com-

::~~~:~te 5ep~~to da altre co· 1 L~J 2 [~i)

2.3. Struttura portante del fabbricato:

al cemento armato

- a

plano

terra

aperto

1 [J

- a plano terra chiUSO con muratura

b)

pietra e mattoni _. __ _ cl

altro tipO _ _ _ .. _ d) non indiViduato _ ...

20 3l.J __ 4U ___ 511

2.4. Anno di costruzione del fabbricalo - prima del 1919

- tra

il

1919 c

il

1945 - tra Il 1946 e Il 1960 - Ira Il 1961 e Il 1971

lU

_ _ o

2 [J

3l.J __ 4[1

I

I

I I

~- 51 I I i

---~- 6 r l I

- tra Il 1972 e Il 1981

• dopo Il 1981 ____ _

Se e stato barrato Il Quesito 6

[-:-r;;'I '1' J

I

mdlcare l'anno .~L9 _ ~ _ j

8. SUPERFICIE

Indicare la superfiCie

In

metri quadrati (Interr, senza deCimali)

9, ACQUA POTABILE Indicare se l'abitazione:

[[L]

al dispone di acqua corrente potabile di acquedotto

· nellinterno dell'abitaZione - fuofl dell'abitaZione

1[J 2rJ

b) dispone di acqua potabile di pozzo o di cisterna _ _. __ . _. 3 l

c) non dispone di acqua potabile (né di acquedotto. né di pozzo o di cisterna) __

10. IMPIANTi IGIENICO·SANITARI 10.1

IndKare!e l'abitazione:

a) dispone di gabmetto nell'Interno dell'abitaZione - uno ____ ._

____ 1 [ ]

~

due o PIU_. _____

~~_

2 [J b) dispone di gabmetto fUOri

deWabltazlone . _ _ _ _ Cl non dispone di gablnetlo

3U

._~

4 [I

10,2 Se l'abitazione dispone di gabinetto, indicare se:

- é fornito di Impianto {cassetta.

vaschetta. ecc ì per io scarico dell'acqua

~

___ _

- é collegato alia rele fognaTi a _ 10.3 Indicare se "abitazione:

1~2B

lliJ 2l-;;~

al dispone di vasca da bagno efo Impianto di dOCCia

. uno

~

... __ .. ___

~

, , _ _ 1 [l . due o PIU

._~~~

.. __ .. 2 O

b) non dispone di vasca da bagno

efo Impianto di dOCCia ______

~_

3 L-·J

2.5. Numero delle abitazioni del fabbr;c;alo

(comprese le

abltallor1l

non occupate)

- 1 abitaZIOne 1

[J

lJ

- da 3 a 4 abitaZioni

· da 5 a 8 abitaZioni

~~ 4

il

· da 9 a 15 abitazioni !

- da 16 a 30 abitazioni

· 31 abitaZioni

e

PIU

2.6. Numero dei piani del fabbricalo:

·1

11 I

7 ! i I

· 2

· 3·5

2ii

. . __ 3 I l

· 6·10

· oltre IO

40 1 5l il

2.7. Indicar. se il fabbricalo dispone di ascensore:

Il. RISCALDAMENTO

11.1 Indicare se l'abitazione:

a) dispone di riscaldamento

· fornito di Impianto fiSSO centralizzato (ad uso di plU abitaZioni) . __ _ fornilo di Impianto fiSSO autonomo (ad uso esclUSIVO dell'abitaZione) _ - formto di apparecchi smgoll hssl (stufa.

caminetto, ecc) che Consentono Il riscaldamento

· di tutta o della maggIOr parte dell'abitaZione

_.~~

____ . - di alcune parti deWabltalione b) non dispone di Impianto di riscaldamento

né viene riscaldata con apparecchi Slrlgoll fiSSI ___

~~~._

11.2 Se "abitazione dispone di riscalda- mento indicare ilUpo

di

combustibile o di energia prevalentemente Ul8to:

5 Il

[_~Is-;;;d-;;~/O-'~~J~-~~~~~~~~~~~~~J

· combustibile liqUido (oliO combustibile, gasoliO, ecc) ____

~

__________ 1 L

· ~~~)b~~~~~~lldO (Carbo~:~~ U

- combustibile gassoso (gas di citta. me-

tano, ecc I ... ____ n

- energia elettnca __ . __

~~

__ ._ LJ

- altro (speCificare) _

12. ACQUA CALDA

Indicare se l'abitaZIone dispone d\ im- pianto per la prodUZione dI acqua cal- da

In caso di risposta affermativa indica- re se l'Impianto di prodUZione e co- mune con Quello del Tlscaldamento

13. TELEFONO

Indicare se l'abitazione dispone di telefono

lR2H

(8)

372 I DOCUMENTI

1. RELAZIONE DI PARENTELA O DI CONVIVENZA CON ,L'INTESTATA- RIO DEL FOGLIO DI FAMIGLIA

IntestatarlQ

del

taglio di

famiglia

IU

~.---.---~

2 SESSO

M"sctllo l II Femmina 2 [ I

r-.---

3. LUOGO DI NASCITA

Nel Comune di attuale dimora ablhJale In altro Comune Italiano:

(,>!)8ullc<lrf! Il Comune)

A!I'estero

(~pecllicarflio Stato t.lstero)

4 DATA DI NASCITA

[I I III

giorno

mese

5. STATO CIVILE

2[ I

31 J

[lrT11

anno

I I

!

IU

, l ,

Celibe o nubile

Coniugalola Separato/a di tatto Separato/a legalmente

DivorZiato/a

Il

-- Vedovo/a

(; DATA DEl MATRIMONIO

l J Il

LI 5n

6

l~,

Indicare la dala

dci

matrimOniO Nel caso sia stato contratto

plU

di un

rnatrHnonlQ In(1lCare

la data del

pnmo

I ] I [I] ] I l I

mese anno

t---.

7 CITTADINANZA

- italiana

Straniera ., .. -."".--- ~ ..

-

-_._---_._-~-

ISpec.III(d,fe)

- se straniero

\0

apolide) Indicare da quanti mesI ha dllnora abituale

In

italia .

O

200

O

ITlJ

Sezione Il NOTIZIE SULLE

FOGLIO INDIVIDUALE

8.

LUOGO DI PRESENZA ALLA DATA DELL'INDAGINE - 8,1

Indicare

Il

luogo di pr.aenza alla dala dell'Indagine:

Nel Comune di attuale dimora abituale _ _ _ _ _ __ IO

In altro Comune italiano:

(speCificare li Comune) , i

l

(spflcll,care la Provincia)

- All'estero

(specificare lo Sia lo estero)

3 O I ::1 ,.

-

- 8.2 Se 'a persona era temporaneamente al.ente da' Comune di dlmor. abituale, Indlcarne

Il

motivo:

- lavoro

_ _ _ ._ .. ___ . _ _ _ _ _ " .... _ _ _ l

O

- studIO

O

- tUrlsmo - altro

(specificare)

9. LUOGO DI DIMORA ABITUALE NEL MAGGIO 1985

O 40

. .

_- ---_

..

- - - -- - --_._---_

...

_

..

_---_.;]

[I/~.!'o .. n~~~e aol~ se la person. ti nal. prima del 20 maggl~ 798~

Nel Comune d! attuale dimora abituale

In questa

abitaZione ____ . ___ ~~ .. ________ .... ____ _

In altro Comune Italiano

(specltlcare Il Comune)

- All'estero'

(spB(.IIII:;eIB lo StRlo estero)

10. ISTRUZIONE

10 20

'1 '

' I

.1 Ai p U;;'i1O.1,10.i, -10.3");10.4 rl;Pondore ;010 •• ,ip;,;;'ns il ;;;';"1

l ' prima del 20 maggio 7984, AI punII 10.3.). b) rispondere aolo se I. per- san. "

____ . ______ . __

nsla dopo

~_ /I

19 m.gglo 1984. I

I - 10,1

Indicar.

Il

titolo di studio più elevato conseguito:

• diploma

licenza di scuola media Inferiore o licenza di

aVViamento profeSSIOnale __ "_. _______

6 D

licenza elementare 7 D

- 10.2 Se non ha liIolo di studio. Indicere a. sa leggere alo scrivere _ _ _ _ _ - 10.3 Indicar. se frequenti:

aJ "asdo nido _________________ _ b) la scuola materna _________ __

c) un corso regolare di

studi

lG

2G

3 ~J

10.4 Indicare le trequenta un corso di O

formazione prole.81onele ________ . _ _ 1 G 2 L~~

(9)

8. - Ouestionarl di rilevazione e modelli ausiliari 373

PERSONE DELLA FAMIGLIA

DELLA PERSONA N° 1

11,

CONDIZIONE PROFESSIONALE O NON PROFESSIONALE NELLA SETTIMANA PRECEDENTE LA DATA DELL'INDAGINE

[!!B"-~~~,,r~~oI~~~P.~;~~~~~~~~~~~d;'20 megQIO-1976!

11.1 Indicare se la perBona é:

- occupata . __________ _ 1 0

- disoccupata alla ricerca di

_ _ _ _ , __ 20

nuova occupazione

-- In cerca di prima occupazione _ _ _ _ _ _ 3 rJ

4 0 - sludenle _ _ .. , __ , ___________ _ 5 [J

~-

ritirata dal lavoro ______ . _________ _ 6 ['l

- In

servizio di leva. ______________ ,, ___ _ 7 [J - in altra condizione . __

~

________ . ___________ . _ _ _ _ _ _ , __ _ 8 [J 11.2 Indipendentemente dalla rlapolta lornlta al punto

11.1! Indicare le ore lavorale nella lettimana presso l --,IJ

un datore di lavoro o nell'azienda familiare ____ N- __

.~L

[;:;:n~:::~:~CUP;'~ -; d~~~~::,;:~~~~er:~~p~~~ ~e~~;nll i

11.3 La profes8ion., arte o m •• tlere elercltata (specificare Il genere di lavoro manuale o Intellettuale prevalentemente IvOItO)

11.4 A quale gruppo professionale appartiene:

flsponde·

. legislatori, dIrigenti e imprenditori _ _ _ _ _ ,_._._ .. _________

lU f,~ ~1:~7'~

- profeSSI,·oni Intellettua, li, sClen. tiliche

e

di elevata specializzazlo-

-.'.J

flspon-

ne _____ " . , 2 U der. al

- professionI intermedIe (tecnIcI) _ .. __ . ________ .. _._

3 D -.

punti

- profeSSIoni esecutIve relatrve alla ammInistrazIOne e gestione 4

O

116' ;

~1

7 -

~~J~e~~~:~~latlve

alle vendite

e~_~~_~_~~~I.~.i~.~r

lelami-

50~'

- artIgianI,

.op~r.ai

s.peC.lalizzati e agricoltori _.__

6 D rt~~~~.

-con~uttorl di Impianti, operatori di. macchinart Il.551 (anche In al agricoltura) e operaI di montaggio industriale __ .. _ _ _ _

7 D ..

punti

_ manodopera

generica ____ ... _ .... __

8

D

11 6

e

_ forze armate __ ._. ___ .. ___ . _________ .. __

9 D

11

7

11.5 In quale area funzionale é Impegnata nell'ambito dell'organizza·

zlone del lavoro nell'azienda nella quale e.erclta l'aHlvlta:

produzione di beni

e

servizi _._.__

1 O

- amministrazione, gestione o f1nanze ___ 2

O

, gestione del personale _ _ _ _ _

~__

3 [J

- vendita, marketlng e pubbllcilà

_,~,____ 4

O

. approvvigionamento e distribUZIOne _ _ _

5 Cl

- sistema Informativo

6 [J

- ricerca

e

sviluppo _ _ _ _ _ _ .________

7 O

. controllo

e

pianificazione __

B O

IstrUZione e lormazlone 9 U

- altra area funzionale

10 D

11.6 In quale modo e.ercita la profe •• lone, arte o me.tlere:

a) alle dipendenze come:

· dlngenle _ _ _ _ _ _ _ _ ,

1 0

· altro lavoratore

· direttiVo, quadro. dipendente

Impiegato _ _ _ _ _ . _____

2D

· apprendista ~ __

· appartenente alle - lavoratore a domiciliO calegorle speciali

3D

per conto di Impresa (intermedio) _ · graduato

o

militare

· capo operaiO, operaio di carnera delle (specializzato, qualificato e comune)

4 0 FF AA. o

slmltarr_

b) IO conto proprio come:

~ n

aZienda con tre o plV direZIOni specla·

· JmprendJ/ore

9 O :~Z~::n~!':'~1

meno di tre direzioni

s~.--

Cfalizzale

o

locali _ _ _ _ _ _ _ ._.

· lavoratore In propriO

100L

ha lavoratofl retnbuitl - libero professionista

11 g ~r~e~~::;~:~e/ro-

S1. occasionai I sl,fI991--

n o - - -

- SOCIO di cooperative di produnorl 12

O ,coadiuvante

13

[J

50

6 []

7

[J

an

11,7 L'anl_lt. eoclullva o principale dello .. abili mento, aZienda) agricola, negozio, ufficio, ente. ecc., pre •• o cui lavora:

"~,,,.,., I 'j

" CO"" '"'C '"OC"" '",,;, C '" ,'O"" ,o. ,U '" .,,,'" : ,",: I

I RI.p~~~r; ~~/;;-;.I. pmon~ ; nela prl.:na del 20 magtilo 1971 . j

12.1 Indlcere le nel maggio 1985 la pertone era nelia anulle condi- zione prole •• lonale (cloé .1 Ira".". nella .t ••••• ltuaz/on. oc-

cupezlona/e Indlcale.1 punii 11,1, 11,6, " Il,7)

2H l

12.2 In caio di rllpolta negaUvl 12.3 Se la persona era occupata Indlclr. le la perlona er,_I: 1 Indlcare.e lavorava:

, occupala _ _ 1 ['}---J ,alle dipendenze ___ 1 l'I

· disoccupata alla - In conto propno 2 [

ricerca di nuova

occupaZione 2 U ,d Il IOHor. di ,"Ivllà economlc.:

· In cerca di . agricoltura __ ~___ 1 []

prima _ mdustrla ~~____

2 r-l

occupazione ~_

3 Il

· casalinga

4 r . ~~~~~~c~o~~~~~~~r~ 3 rJ

· studente

5 LJ .. -

pubblica ammmistrazione

e ,

- In altra condizlone._

6 [~--=::':~~ICI

o

prl:=--~~~.j

13 LUOGO DI STUDIO O 01 LAVORO, TEMPO IMPIEGATO E MEZZO U [I LlZZATO PER Gli SPOSTAMENTI

13.1 Indiclr.

la denominazione e

l'Indirizzo del

luogo di 'Iudlo o

dll.voro:

(denominaZIOne)

(mdlrlZZO via. plaZLa, numero (;IVI(:O. lot:llllléi)

(CAP, Comune, Provincia o Stato Estero)

13.2 Indicar ••• la perlone rlentr.

glornalm.n~

t. dal luogo di Itudlo o di lavoro nella lua dimora abituale ,

13.3 J

I~

ca.o di rllpolta affermativa, .e la perlon. Il é reca'a marcoledl ultimo IcorlO al luogo di .tudlo o di lavoro precll.to al punto 13.1. Indice re:

a) l'orario di uscita da casa

, prima delle 6,15 1 U

, dalle 6,15 alle 6,44,_ 2 O

, dalle 6,45 alle 7,14 _ 3 n

, dalle

7,15

alle

7.44 4

r I

, dalle 7,45 alle 8.14 5 i..l

, dalle 8.15 alle 8,44 6 []

, dalle 8,45 alle 9,14 _ 7 n

, dalle 9,15

IO

pOI ___ , 8 I I

b) Il

tempo Impiegato per recarsi una sola volta (SOlo andata) da casa al luogo di studiO

o di

tavoro:

- fmo

a 15

mlnutl_

1 O

. da

31 a 60

mlnull ___

3 LJ

- da 16 a 30 rninutl_ 2 n

. oltre

60

minuti _ _

4 Cl

c) Il mezzo di trasporto utilizzato per compiere

11

tratto pII;

lungo

(IO

termini dI distanza

e

non di tempo) del tragitto

casa/luogo di studio o di lavoro'

- a piedi

L.J

- treno 2 [J

- tram, metropolitana -_____

3 n

autobus, filobus, corriera ... _ __ 4

lJ

- autobus aziendale o scolastICO - _ _

5 [J , auto privata (come conducente) 6 n

- auto privata (come passeggero) . - 7

l.l

motocicletta, ciclomotore, scooter - - - 8

O

bicicletta, 9 n

altro mezzo (battello, funiVia, ecc) ..

~

.. ,-__ 10 [J /

(10)

374 I DOCUMENTI

" RELAZIONE DI PARENTELA O DI CONVIVENZA CON L'INTESTATA- RIO DEL FOGLIO DI FAMIGLIA

Coniuge _ _ ~ _____ .. _ .. ___________ _

Figlio (figliastro.

flgho adottivo)

Genitore

Suocerola

Fratello, sorella

Cognato/a

C]

O

... __ 4 LJ D

D

._~._~_~_~ _ _ _ . _ 7

D

Genero,

nuora_~.__________

___ [J

Nipote ( figlio di un figlio) _____ ._~___________ 9

D

Nipote ( figlio di un fratello o

di

una sorella) _____ ~ 10

D

Altro parente o affine .________ ._____________ 11 [ ] Altra persona

conVivente ______ "____________________

12

D

2. SESSO

Maschio 1 D Femmina 2 [l

3. LUOGO DI NASCITA

Sezione Il NOTIZIE SULLE

FOGLIO INDIVIDUALE

8. LUOGO DI PRESENZA ALLA DATA DELL'INDAGINE - 8.1 Indicare Il luogo di presenza alla dala dell'Indagine:

Nel Comune di attuale dimora abituate _ _ _ _ _ _ 10

In altro Comune

Italiano:

Ispeclflcare Il Comune)

[J]

- All'estero.

Ispecllicare lo Stato estero)

3 O [[[l

- 8.2 Se la persona era temporaneamente assente dal Comune di dimora abituale, Indlcarne il motivo:

lavoro studiO - turismo - altro

.---~---~._._---~~--

O

[J

O 40

- Ne! Comune di attuale dimora abituale

In

altro Comune Italiano

1 Cl 9. LUOGO DI DIMORA ABITUALE NEL MAGGIO 1985

{sptlf.i!If.are il Comunel

A!!'eslero

4. DATA DI NASCITA

r [

5, STATO CIVILE

Celibe o nubile Coniugatola Separato/a di fatto Separato/a legalmente Divorziatola Vedovo/a

DATA DEL MATRIMONIO

IIJ

mese

31]

[

._L.

~rrr-'

t

_I

anno

1

[l

CJ l J l __

2 [ ]

O 40

S[J [J

Indicare la

data

del matrlmonlQ Nel caso sia stato contratto piÙ di

un

matrimonio Indicare la data del primo

[I]

mese

CITTADINANZA

l ~.L -T 1····[-0

_ J

anno

----~-

[J

~ndere solo se III persona ti n .. 11I prima del 20 m .. gglo ~

Nel Comune di attuale dimora abituale'

In altro Comune Italtano,

(specllicare Il Comune)

3 0 , r---I--[Tj _1 ___ L

!speclIJcare la ProvmCl3) All'estero

Ispeclflcare lo Stato estero)

40 UJJ

10. ISTRUZIONE

~ i punti 70.7, 70.2, 70.3 ci e 70.4 rispondere solo se le persona ~ neta I

prima dellO maggio 7984. AI punIi 70.3 Bi e bi rispondere solo.e la por- sona é naia dopo il 19 maggio 1984.

- 10.1 Indicare Il titolo di studio plu elevato con8egullo:

laurea

- se laureato Indicare ti conseguimento di speclallzzazlOne post-Iaurea o di dottorato di ncerca

diploma

licenza di scuola media Inferiore o licenza di 6 D

avviamento profeSSionale

licenza elementare 7 [J

- 10.2 Se non ha titolo di studio, Indicare

se sa leggere eia scrivere _ _ _ _ 8 GJ

200 - 10.3 Indicare se frequenta:

Straniera ... - - - n

- se straniero (o apolide) Indicare da quanti mesI ha dimora abituale In Italia

UIJ

a)

)'asllo

nido b) la scuola materna

c) un corso regolare di studi ___

,_~

___ _ - 10,4 Indicare 8e frequenta un corso di

formazione professionale

lG B

G B

3G B

1GJ 2B

(11)

8, - Questionari di rilevazione e rnodelll ausiliari 375

PERSONE DELLA FAMIGLIA

DELLA PERSONA N° 2

11. CONDIZIONE PROFESSIONALE O NON PROFESSIONALE NELLA SETIIMANA PRECEDENTE LA DATA DELL'INDAGINE

I Risponder. aolo Be la persona ti naIa prima del 20 m-a-gg-I-O~-'-9-76- 11.1 Indicare le la perlona é:

- occupata ___________ ,.

1

[J

- disoccupata alla ricerca di nuova occupazione _

- m cerca di prima occupazione ________ 3 D

- casalinga __ ._ __. _ _ _ 4 O

- studente _ ....

~______

5 [J

- "tifata dal lavoro _ _ _ _ _ ___ 6 [J - In servizIo di leva _ _ _ _ _ . _ _ _ _ _ _ _ 7 D

--- In altra condiZione 8 n

11.2 Indipendentemente dalla rlspolta fornila al punlo 11.', Indicare le ore lavorate nella settimana pre.so

un datore di lavoro o nell'azienda famillar. ______ , N·DJ

"S-.-I-.--P-.-,,-o-n-a-ti-oc-c-uP-.-'-II-o-d-'-aoc-c-up-.-,-.-r-IB-p-on-d-.-r-.-a-l-p-un-'-I-.e-g~;~~1

indlcllndo:

- - - ._---

11.3 La prore •• lone, arte o mestiere elercitata (Ipeclficare il genere di lavoro manuale o Jn.eJleHuale prevalentemenle svolto)

(specllicare)

IJ

11.4 A quale gruppo prole.llonale appartiene: flsponde- - legislatorI. dirigenti e Imprenditori ________

1

[J rl~ ~I:~~I~

- ~:f~~~i~. ~~tellettuali. SClentih.~~~~_~~~ .. levata specializzaz~~~.

2

ç~~ ~!:feo~~

· professIOni Intermedie (tecnicI) _______ ... 3 O - puntI

· profeSSIOni esecuÌlve relative alla amministraZione e gesttone 40 1161~ ~17

~ ~~~eSSioni~~~~tive alle vendite ed at ser_~~.z~~~~_~~_~~ SDJ

~ artigiani, operai s.peCtallzzati e ~gr.'colton --o _____ 6 D n~~~;-

· condutton di impianti, operatort di macch.tnan fiSSI (anche I n . a, agricoltura) e operai di montaggio Industriale ___

~

____ . ___ 7 O punII

~

manodopera generica ~_. . 8 D 11 6 e

_ forze armate . . 9 D 117

11.5 In quale area funzionale e Impegnata nell'ambito dall'organizza- zione del lavoro nell'azienda nella quale elerclta l'attlvlta:

- produzione dI benI e serVIZI _. __ .. _ _

1

D

- amministraZione, gestione o linanz8 __ . 2 D

~

gestione del personale ________ .. 3 D

- vendita. marketing e pubblicità _ _ _ _ _ 4 O

- approvvigionamento e distribuzione _ _ _ 5 O

- sistema tnformativo _ _ _ _ _ _

~_.____

6 O

~

ricerca e sviluppo _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ . _ _ 7 O

- controllo e pianificazione _._ 8 D

~

istrUZione e formazione _ _ _ . _____

._~_____

9 O

. altra area funzionale 10 LJ

(specllicare)

11.6 In quale modo eleretta la prolelilone, arte o mestiere:

BI alle dipendenze come

dirigente

1 0

· altro tavoratore

· direttivo, quadro. dipendente ____

5 0

Impiegato .-

20

· apprendista _ _ _

6l]

· appartenente alfe · lavoratore

a

domicIlio categorie speciali

3D

per conto di Impresa

7 0

(IntermediO) _________

· graauato

o

militare

· capo operaio. operaio di carriera delle (specializzato, Qualificato e comune)

4 0

FF.AA. o Slmilafl __

B []

b) In conto proprio come

li

n aZienda con tre o PIU direZioni spec.

,a·

· tmprendllore

9 O.

Ilzzate

o

locali - - - .... - .. _- m aZienda

con meno dI

fre

dlrezlom

spe·

Clallzzale o locali _ _ _ _ _

~

SI, occasIOnai I

· lavoratore In proprio 10 ha lavoralofl retribUiti

· libero profeSSioniSta 11

O ~r~:~:~~~~s~~:~e?

pro· SI. IISSI - -

n o - - -

• SOCIO di cooperative di produttOri 12

O .

coadiuvante 13

O

11.7 L'anlvll8 esclUSiva o principale dello .Iablilmento. azienda 1

agrleola, negozio, ufficio, enle. ecc, pres.o cui lavora: ... I

Ispenl,c3'e)

ITI~T-_]

,

12. CONDIZIONE PROFESSIONALE O NON PROFESSIONALE NEL MAGGIO

'985

l --- --.- ... ---.-.. --- -.

RI.pondere solo Be la peNlona é naia prima del 20 msgglo 1971 : - - - -

- - - -

-

-. ---_._-- - - - -

12.1 Indicare le nel maggio 1985 la persona era nella attuale condi- zione prole.llonale (cloé .1 trot/BVB nella sles.a .ltulJzlone

oc~

cupllzlonlli. Indicallllli punii 11.1.

Il.6.

e Il.7)

12.2 In caio di ';."o.Ia negativa 12.3 Se la persona era occupala indicare le la persona e.rr.lIa;: 1 indicare .e lavorava:

· occupata ______ .

1 [ } - - - ' .

alle

dipendenze 1 ~l

· disoccupata alla -In conto proprio 2

l

ricerca di nuova occupaZione ._____ 2

LO]

· In cerca

di prima

occupazione

3 n

casalinga ____ 4 [

I

· studente

· In altra condiZione

5U 6U

ed llsetlore di attivitB economica:

agricoltura 1

I

. industria commerCIO, pubbliCI

eserCIZI

e

alberghi

3 lJ I

. pubblica ammtnlSlraZlone e

I

se",,, pubbl,c, o

p,,~~~.~~

13. LUOGO DI STUDIO O DI LAVORO, TEMPO IMPIEGATO E MEZZO

U11

I

LlZZATO PER GLI SPOSTAMENTI I

13.1 Indicare la denominazione e l'Indirizzo del luogo di studio o dllayoro:

(denOmlnalIOn~r I

(",d,,,,,o ".

p,aua. nume",

""'CO [ca]".I .. 'j'-.~·_·'LI _. r .

Il

(CAP, Comune. PrOVinCia o

Stato

tstero) _ - ' -

13.2 'ndlcare le la perlona rientra giornalmen- te dal luogo di studio o di lavoro nella .ua dimora abituale

13.3 In ~ cala di rl.po.ta affermativa, ee '8 pereona el il recata mercoledJ ultimo ICOriO al luogo di studio o di lavoro preci Ialo al punto 13.1. Indicare:

a) l'orariO

di

uSClla

da

casa

- prima delle 6.15 _ . I [J · dalle 745 alle 8,14 5 !-.l

· dalle 6,15 alle 6.44 _ 2 [ ] · dalle 8,15 alle 8.44 6 [

J

· dalle 6.45 alle 7.14. 3 O dalle 8.45 alle 9.'4 _ 7 U

· dalle 7.15 alle 7.44 4 [] · dalle 9.15

In

po' _ B O

b) Il tempo Impiegato per recarsI una sola volta (solo andata) da casa

al

luogo di studio o di lavoro.

· finO a 15 minuti 1 [J

- da 16 a 30 minutl_ 2 [ ]

- da 31 a 60

minuti

. ollre 60 minuti

3Ll

4 0 c) il mezzo di trasporto utllizzato per compiere Il Iratlo PIU

lungo (in termini dI distanza e non dI tempo) de! tragItto casalluogo dI studIo o di lavoro·

- a pIedi

_~

.... _ ... ____ . __ ._.____ 1 - treno ______ ._ ..

- tram, metropolitana __ ._._._

· autobus, filobus,

cornera _ . __ _

- autobus aZiendale o scolastico _ _

o

~

auto pnvata (come conducente) _ _ _ 6 - auto pnvata (come passeggero) _____ _ - motocicletta, ciclomotore,

sCDoter

· bICIcletta _____

~

_______________ . ___ 9

~

altro mezzo (battello. funivia, ecc.) __ .... _ _ _ 10

(12)

376 I DOCUMENTI

1. RELAZIONE DI PARENTELA O DI CONVIVENZA CON L'INTESTATA- RIO DEL FOGLIO DI FAMIGLIA

Coniuge D

Convivenle cOnlugalmenle _,_ [ ]

FigliO (1Igllaslro, IIgllo adoltlvo) _,_____ O

GeMore _ _ _ , _____________________ , _______ , O

Suocerola _,_, ____ , __ ,_______ 6 O

Fralello, sorella _________ 7 [J

Cognalo/a ______ , ________________ 8 O

Genero, nuora ._ .• ---.-- ___ . __________ 9 [ ] Nipote (,. figlio di un figlio) __ 10 O

Nipote (

o

figlio di un Iratello o di una sorella) _ _ _ _ 11 [J

Allro parenl. o affine ____ 12 CJ

Altra persona convivente 13 D

2. SESSO

Maschio 1 O Femmina 2 [ ] 3. LUOGO DI NASCITA

Sezione Il NOTIZIE SULLE

FOGLIO INDIVIDUALE

8. LUOGO DI PRESENZA ALLA DATA DELL'INDAGINE - 8.1 Indicar. 1\ luogo di pra . . nza alla data dell'Indagine;

Nel Comune di attuale dimora abituale In altro Comune italiano·

(speClllcare Il Comune)

(spaclllcara la Provmcla)

- All'estero:

(speCI!ICIH8 lo Siaio estero)

10

[IJ

-

8.2 Se la

perlona

era temporaneamente a •• ente dal Comune

di dlmor. abituala, Indlcarna 1\ motivo;

- lavoro - studiO - turismo - altro

O O

O 40

Nel Comune di attuale dimora abituale In altro Comune italiano:

1 O 9. LUOGO DI DIMORA ABITUALE NEL MAGGIO 1985

(specltlcare il Comune)

20 rTI

(speclftcare la PrOVinCia)

... - All'estero

3 [J

(speCificare lo S\8.IO eSIero)

4. DATA 01 NASCITA

CI] CD GIIIJ

giorno mese anno

5. STATO CIVILE

__ _ _______ 1

O

'-' Celibe

o nubile

- Coniugatola __ .... _________________ 2 O

-- Separato/a

di

fatto . _________ 3 O

-~ Separato/a

legalmente O

Divorziatola

. _ _ _ _ _ _ _ _ 5 O

Vedovo/a _ _ _ _ _ _ 60

6. DATA DEL MATRIMONIO

Indicare la data del matrimoniO. Nel caso SJa stato contratto pUJ

di

un matrimonio mdlcare la data dell'ultimo

[1] [llJ_lJ

mese anno

7. CITTADINANZA

italiana

~~_

.. ___ ._. __ .... ______ . ___ .. _ O

200 Straniera

(speCificare)

~

se straniero (o apolide) Indicare da quanti mesi

ha

dimora abituale In Italia ._ . ___

.~

.. _. ___ . _____ _

- Nel Comune di attuale dimora abituale

In questa abitaZione

In altra élt)llazlone o In altra sltu;')llone abitativa

In altro Comune italiano:

(specllicare Il Comune)

_. A Il'

estero

(speclflCilre lo Stato estero)

10. ISTRUZIONE

- 10.1 Indicar. 1\ 111010 di Itudlo più alev8to conaagulto;

10 20

~

laurea.

- Indicare se In possesso di

even- ILI -_'1- -r 'Jl fuale speclallzzaZlOne post-

_ ... --.L

laurea o di dal· n D

lorato

di ricerca:

1

~

2 !5

~

diploma

universitario o equipollente.

che permette l'accesso all'università

(speCificare)

(speCIficare)

che non permette l'accesso

all'università

(speCificare)

licenza di scuola media Inferiore o ltcenza di avviamento profeSSionale

licenza elementare

~~

_______ _ - 10.2 Se non ha 111010 di studio, indicare

le 18 leggera elo scrivere _ _ _

_

10.3 Indicare le frequenta:

a)

l'asilo nido

b) la

scuola

materna _ _ _ _ _ _ _

c) un corso regolare di studi -

10.4 Indicare 18 frequenta un corso di

formazione professionale

-,

I

I

El

El

El

(13)

8. - Questionari di rilevazione e modelli ausiliari

ISTAT

CP.1 a P

GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL FOGLIO DI FAMIGLIA

ATTENZIONE: LA GUIDA DEVE ESSERE STACCATA E LETTA ATTENTAMENTE NEL CORSO DELLA COMPILAZIONE DEL "FOGLIO DI FAMIGLIA".

SEZIONE I

NOTIZIE SULL'ABITAZIONE

La compilazione del quesiti 1 e 2 é riservata al rllevatore.

3. PROPRIETARIO DELL'ABITAZIONE

Deve essere barrato uno solo dei quadratini previsti. Nel ca·

so di barratura del quadrati no 9, deve essere specificato il proprietario dell'abitazione.

4. TITOLO DI GODIMENTO.

Deve essere barrato il quadratino relativo al titolo in base al quale la famiglia dispone dell'abitazione. Per altro titolo (uso gratuito, prestazioni di servizio, ecc.) s'intende, ad esempio, che trattasi di abitazione di coloni, portieri, guar·

diani ecc.

5. ANNO DI RISTRUTTURAZIONE DELL'ABITAZIONE.

Rispondere, indicando l'anno, soltanto se sono state ese·

guite dopo il 1981 "opere di ristrutturazione" che hanno inte·

ressato l'intera abitazione o gran parte di essa. La risposta al quesito deve essere fornita solo se sono state eseguite al- meno tre delle quattro seguenti tipologie di interventi:

A,B,C,D. In particolare per le tipologie A,B,C l'esecuzione delle stesse deve intendersi realizzata se sono stati eseguiti almeno 4 interventi sui 6 previsti. Per la tipologia D è invece sufficiente l'esecuzione di 1 intervento sui 4 previsti.

A - Interventi volti alla sostituzione o al ripristino delle FI- NITURE INTERNE delle abitazioni:

1) sostituzione o reintegro di infissi interni ed esterni;

2) rifacimento delle pavimentazioni;

3) intonacatura delle pareti interne;

4) rivestimenti di bagni e cucine;

5) realizzazione o rifacimento di controsoffittature;

6) sostituzione o rifacimento di ringhiere, grate, cancelli.

B -Interventi volti all'eliminazione o spostamento o realiz·

zazione di PARETI DIVISORIE che modifichino la disposizio- ne interna dell'alloggio:

1) apertura di porte e/o finestre;

2) spostamento, eliminazione e realizzazione di pareti di·

visorie;

3) spostamento, eliminazione e realizzazione di soppalca·

ture;

4) spostamento, eliminazione e realizzazione di verande;

5) realizzazione di opere per la coibentazione di pareti, tetti e terrazze;

6) realizzazione di opere per l'impermeabilizzazione di pareti, tetti e terrazze.

C - Interventi volti alla prima installazione, alla sostituzio·

ne e/o al ripristino di IMPIANTI:

1) impianto idrico-sanitario;

2) impianto elettrico;

3) impianto di riscaldamento;

4) impianto del gas;

5) Impianto di condizionamento;

6) impianto antenna TV centralizzata.

D - Interventi volti alla sostituzione o al reintegro delle ca- pacità portanti dei SOLAI, SCALE INTERNE, BALCONI:

1) sostituzione o reintegro delle capacità portanti dei solai;

2) sostituzione o reintegro delle capacità portanti dei bal- coni;

3) sostituzione o reintegro delle capacità portanti di scale interne all'abitazione;

4) sostituzione o reintegro delle capacità portanti di altre parti strutturali interne di pertinenza dell'abitazione.

6. STANZE

Per stanza si intende un ambiente o locale facente parte di una abitazione che riceve aria e luce dall'esterno ed ha di·

mensioni tali da consentire l'installazione di almeno un letto lasciando lo spazio utile per il movimento di una persona.

Deve essere indicato nell'ordine:

- il numero di stanze adibite ad abitazione o promiscua- mente anche ad altro uso (ad es.: una camera da pranzo o da letto adibita anche a laboratorio di sartoria, modi- steria, ecc.)

- il numero di stanze che pur facendo parte dell'abitazione,

sono adibite esclusivamente ad altro uso (ad es .. studio professionale, ufficio, laboratorio artigianale situati nella stessa abitazione del professionista o dell'artigiano).

Si precisa che il salone costituito da 2 o più locali separati da archi o da porte a soffietto, deve essere computato come 2 o più stanze se ciascun locale isolatamente considerato ri- sponde alla definizione di stanza. Devono essere considera- te come facenti parte dell'abitazione anche eventuali stanze separate dall'abitazione stessa, ma funzionalmente ad essa congiunte ed utilizzate dalla famiglia.

Non devono essere indicati i vani accessori (corridoio, in- gresso, gabinetto, bagno, spogliatoio, ecc.) la cantina, l'au- torimessa e gli altri consimili locali annessi all'abitazione;

analogamente,non devono essere indicati, nei fabbricati ru- rali, i vani adibiti a deposito attrezzi, magazzino di prodotti, o ad altri usi connessi con l'attività dell'azienda agricola e co- me tali utilizzati.

7. CUCINA

Indicare se l'abitazione dispone di cucina con le caratteri- stiche di stanza, come delinita al precedente punto 6.

Per cucina si intende un locale lornito di impianto fisso per la cottura delle vivande e/o impianto fisso di acquaio per la rigovernatura delle stoviglie.

Sé stato barrato il quadratino numero 1 indicare il numero delle cucine.

Se è stato barrato il quadrati no numero 2 indicare se l'abi- tazione dispone di un vano che non abbia le caratteristiche di stanza, o di una parte di stanza, stabilmente adibiti a servizio di cucina (es. angolo cottura).

a. SUPERFICIE

Deve essere indicata in metri quadrati (cifra intera senza decimali) la superficie complessiva dell'abitazione, cioè la superficie dei pavimenti delle stanze, dei servizi e dei vani accessori.

Se l'abitazione si sviluppa su più piani deve essere indica- ta la superficie complessiva.

La superficie deve essere misurata al netto dei muri peri- metrali, murature e scale interne, pilastri, tramezzi, sguinci, vani di porte e linestre.

Devono inoltre essere escluse dal calcolo le superfiCi di eventuali balconi, terrazze, verande, cantine, autorimesse, portici, loggiati, solai, cortili, ecc.

9. ACQUA POTABILE

Deve essere barrato un solo quadratino cioè:

- il numero 1 se l'abitazione dispone di acqua corrente po- tabile di acquedotto nell'interno dell'abitazione, ivi com- preso il caso in cui l'acqua potabile è situata su un balco- ne;

- il numero 2 se l'abitazione dispone di acqua corrente po- tabile di acquedotto fuori della stessa anche se ad uso di altre abitazioni (situata, ad esempio, sulpianerottolo, ballatoio, nel cortile, orto, aia, giardino annessi al fabbri- cato);

- il numero 3 se l'abitazione dispone di acqua potabile di pozzo o cisterna;

- il numero 4 Se l'abitazione non dispone di acqua potabile.

Inoltre, si deve barrare il numero 4 per le abitazioni che utilizzano acqua di fontane pubbliche.

10. IMPIANTI IGIENICO-SANITARI

AI punto 10.1 deve essere barrato un solo quadrati no e cioè:

- il numero 1 se l'abitazione dispone di un solo gabinetto situato all'interno dell'abitazione o su un balcone;

- il numero 2 se l'abitazione dispone di 2 o più gabinetti si- tuati all'interno dell'abitazione o su un balcone;

- il numero 3 se l'abitazione dispone di gabinetto fuori del- la stessa anche se ad uso di altra abitazione (situato, ad esempio, sul pianerottolo, ballatoio o ilei cortile, orto, aia, giardino annessi al fabbricato);

- il numero 4 se l'abitazione non dispone di gabinetto.

377

I J.

..

(14)

378 I DOCUMENTI

GUIDA PER LA COMPILAZIONE

Se al punto 10.1 è stato barrato il quadratino numero 1 o 2 o 3, al punto 10.2 deve essere indicato:

- se il gabinetto è fornito di Impianto per lo scarico del/'ac- qua, vale a dire di un dispositivo mediante 1/ quale si at- tua il deflusso dell'acqua;

- se lo scarico del gabinetto è col/egato al/a rete fognaria.

AI punto 10.3 deve essere barrato un solo quadratino e cioè:

- il numero 1 se l'abitazione dispone di vasca da bagno e/o impianto di doccia anche se non sono instal/atlln apposi- to locale;

- il numero 2 se l'abitazione dispone di due o più vasche da bagno e/o impianti di doccia, anche se non instal/atl in appositi locali.

Si precisa che le vasche da bagno e/o le docce tra loro se- parate e col/ocate nello stesso locale devono essere consi- derate come due o più impianti.

Le vasche da bagno nelle quali è compreso anche l'im- pianto di doccia devono essere considerate come un solo impianto.

- il numero 3 se l'abitazione non dispone di vasca da ba- gno e/o impianto di doccia.

11. RISCALDAMENTO

AI punto 11.1 deve essere barrato un solo quadrati no.

Se al punto 11.1a) è stato barrato uno del quadratlni, cioè il numero 1, 2, 3 04, al punto 11.2 deve essere Indicato, per le sole abitazioni occupate, il tipo di combustibile o di energia prevalentemente usato, barrando uno solo del quadratini previsti.

Si precisa che qualora l'impianto fisso di riscaldamento (centralizzato o autonomo) o gli apparecchi singoli fissi non siano In lunzione, si deve far riferimento al tipo di combusti- bile o di energia usata o che si prevede di usare.

12. ACQUA CALDA

Barrare il quadrati no numero 1 se l'abitazione dispone di impianto per la produ:z:ione di acqua calda, in caso contrarlo barrare il numero 2.

Per impianto di produzione di acqua calda si deve intende- re qualsiasi apparecchiatura atta a fornire acqua calda per usi prevalentemente igienica-sanitari.

L'abita:z:ione si intende slornita di impianto per la produ- zione di acqua calda nel caso In cui esso sia ad esclusivo uso della cucina.

Se è stato barrato il numero 1 Indicare se l'impianto del- l'acqua calda è comune con quello del riscaldamento.

13. TELEFONO

Barrare il quadrati no numero 1 se l'abitazione dispone di telelono. in caso contrarlo barrare il numero 2.

SEZIONE Il

NOTIZIE SULLE PERSONE DELLA FAMIGLIA

1. RELAZIONE DI PARENTELA O DI CONVIVENZA CON L'INTE- STATARIO DEL FOGLIO DI FAMIGLIA

Deve essere barrato il quadratino che corrisponde alla re- lazione di parentela o di convivenza.

Per le relazioni di parentela (zio, nonna, ecc.) che non tro- vano rispondenza nelle voci indicate al quesito 1., si deve barrare il quadratino 11 "altro parente o affine".

Nel caso di persone non unite In matrimonio, ma conviventi maritai mente, la persona che non è stata indicata come Inte- statario del foglio di famiglia deve Indicare "coniuge".

I ligli conviventi devono essere Indicati come "ligi io" se ri- conosciuti dall'intestatario del loglio di famiglia; negli allrl casi devono essere indicati come" altra persona convivente"

2. SESSO

Barrare 1/ quadrati no che la al caso.

3. LUQGO DI NASCITA

Per i nati" in altro Comune italiano" deve essere Indicata l'attuale denominazione del Comune e non quella del/a loca- lità (Irazione, centro abitato, ecc.) del Comune ove la perso- na è nata.

Per i nati all'estero deve essere indicata l'attuale denomi- nazione dello Stato estero entro i cui odierni confini è 1/ luogo di nascita.

4. DATA DI NASCITA

Indicare la data di nascita In cifre e non in lettere; ad esem- pio

5. STATO CIVILE

Deve essere sempre lornita risposta al quesito anche per i bambini (da indicare come "celibe o nubI/e").

Le persone non unite In matrimonio, ma conviventi mari- talmente, non devono essere considerate "coniugate".

Alle

pe~sone

divorziate devono essere assimilate anche le persone "già coniugate", ossia le persone che hanno ottenu- to lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matri- monio ai sensi della legge 1 dicembre 1970, n. 898.

6. DATA DEL MATRIMONIO

Rispondere solo per le persone coniugate, vedove, sepa- rate legalmente o di latto, divorziate. Indicare la data di cele- brazione del matrimonio In cifre e non in lettere (In caso di più matrimoni, Indicare la data del primo).

7. CIITADINANZA

Le persone che oltre alla cittadinanza italiana ne hanno anche un'altra devono indicare quella Italiana. Gli stranieri con più cittadinanze devono Indicarne una a scelta.

Le persone che non hanno alcuna cittadinanza devono In- dicare "apolide".

Gli stranieri e gli apolidi devono indicare, in mesi, da quanto tempo sono stabilmente dimoranti in Italia; ad es.: se dimorante abitualmente dal febbraio 1989 indicare

~

8. LUOGO DI PRESENZA ALLA DATA DELL'INDAGINE Indicare, con riferimento alla data del/'Indagine, dove la persona era presente. In caso di assenza temporanea dal Comune di attuale dimora abituale indicarne 1/ motivo al punto 8.2.

AI punto 8,1 si deve barrare il quadratlno 1 anche se il 20 maggio 1990 la persona era assente dal Comune di dimora abituale ma è rientrata entro il 21 maggio.

9. LUOGO DI DIMORA ABITUALE NEL MAGGIO 1985 Chi non ha cambiato abitazione dal maggio 1985 deve ri- spondere barrando il quadratlno 1.

Chi nel maggio 1985 aveva la dimora abituale nell'odierno Comune di residenza, ma In un luogo diverso dall'attuale (al- tra abitazione, convento, caserma, ecc.) deve barrare il qua- dratlno 2.

Chi nel maggio 1985 risiedeva In un altro Comune Italiano deve indicare la denominazione del Comune e non quella della località (frazione, centro abitato, ecc.) del Comune ove la persona risiedeva.

Chi nel maggio 1985 risiedeva all'estero deve Indicare la denominazione dello Stato entro i cui attuali confini era il luogo di dimora abituale.

10. ISTRUZIONE

Con riferimento al punto 10.1 si precisa che:

- la lauraa si consegue dopo un corso di studi universitari della durata minima di quattro anni. Le persone che hanno conseguito LlJlallbllltazlone specifica dopo un corso di studi universitari di durata Inlerlore a quattro anni (diploma di sta- tistica, di vigilanza alle scuole elementari, ISEF, ecc.) sono da considerarsi in possesso di "diploma";

- deve intendersi in possesso del diploma di .peclaUzza- zlona po.t-Iaurea o del titolo di dollora di ricerca chi, essen- do già In possesso di una laurea, ha conseguito anche uno del suddetti titoli.

Le Scuola di .peclaUzzazlone organizzano corsi di studio tendenti a lornire maggiori conoscenze tecniche da utilizzare soprattutto a fini pratici. La durata del corso deve essere uguale o superiore a due anni.

Il titolo di dollore di ricerca (istituito con Legge n.28/80, ar- 1.8/111) si intende conseguito dopo un corso della durata di al- meno tre annI.

Devono barrare il quadratino si anche le persone in pos-

sesso di un diploma di "laurea speciale" (secondo diploma di

Riferimenti

Documenti correlati

218, la rappresentanza legale dei minori compete al solo padre, spettando alla madre solo in caso di morte dell’altro genitore: trattasi però di una disparità

Problematicità correlate alla crisi del mercato del lavoro, il lavoro nelle more del rinnovo del permesso di soggiorno, il rinnovo del permesso di soggiorno in condizioni di

 all’interno della Società controllata, è individuato un referente e responsabile del controllo delle attività, che oltre a svolgere un’attività di verifica sulla

La presente legge, in attuazione dell’articolo 10, secondo comma, della Costituzione, si applica, salvo che sia diversamente disposto, ai cittadini di Stati non appartenenti

Tasso di occupazione a cinque anni per genere e residenza alla laurea.

[r]

Essendo tutti metodi espliciti non richiedono decomposizioni LU o so- luzioni di sistemi lineari, invece le altre funzioni che usano metodi implici- ti richiedono per la soluzione

La situazione che si è venuta a creare può essere diffi cilmente compresa, se non si tiene conto del fatto che lo sviluppo dei nuovi farmaci ha permesso in molti casi di guarire