Reddito di inclusione

10  Download (0)

Full text

(1)

OSSERVATORIO STATISTICO

Nuclei beneficiari e persone conivolte Mesi di competenza gennaio-settembre 2018

Dati provvisori aggiornati al 19 ottobre 2018

(2)

2

Reddito di inclusione

Il Reddito di inclusione (ReI) è una misura di contrasto alla povertà dal carattere universale, condizionata alla valutazione della condizione economica. Dal 1° gennaio 2018 il ReI ha sostituito un'altra misura di contrasto alla povertà, il SIA (Sostegno per l'inclusione attiva).

Il ReI si compone di due parti:

 un beneficio economico, erogato mensilmente

 un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà, predisposto sotto la regia dei servizi sociali del Comune.

Il nucleo beneficiario deve soddisfare requisiti reddituali1, di cittadinanza e residenza, di compatibilità2 e, fino al 1° luglio 2018, anche requisiti familiari: presenza di un minorenne, di una persona disabile, di una donna in gravidanza, di un disoccupato ultra 55enne.

Dal 1° luglio 2018 con l’abrogazione dei requisiti familiari la misura ha assunto pieno carattere di “universalità”.

L’Osservatorio statistico sul Reddito di inclusione ha lo scopo di fornire elementi statistici sui nuclei familiari percettori del beneficio economico.

I dati pubblicati si riferiscono al periodo gennaio-settembre dell’anno 2018, con evidenza delle domande decorrenti dal mese di luglio 2018, e si basano sulle domande trasmesse all’Istituto dai comuni di residenza dei nuclei richiedenti; viene fornito il numero di nuclei beneficiari e il numero dei soggetti interessati per: regione di residenza, numero di componenti il nucleo familiare, presenza di minori nel nucleo, presenza di soggetti disabili nel nucleo e cittadinanza del richiedente.

Nel periodo gennaio-settembre dell’anno 2018 sono stati erogati benefici economici a 379 mila nuclei familiari coinvolgendo più di 1 milione di persone. La maggior parte dei benefici vengono erogati nelle regioni del sud (69%) con interessamento del 72% delle persone coinvolte.

Il 47% dei nuclei beneficiari di ReI, che rappresentano oltre il 51% delle persone coinvolte, risiedono in sole due regioni: Campania e Sicilia; a seguire Calabria, Lazio, Lombardia e Puglia coprono un ulteriore 28% dei nuclei e il 27% delle persone coinvolte.

1 Il nucleo familiare deve essere in possesso congiuntamente di: un valore ISEE non superiore a 6mila euro; un valore ISRE (l'indicatore reddituale dell'ISEE, ossia l'ISR diviso la scala di equivalenza, al netto delle maggiorazioni) non superiore a 3mila euro; un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20mila euro; un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti) non superiore a 10mila euro (ridotto a 8 mila euro per la coppia e a 6 mila euro per la persona sola).

2 I membri del nucleo non devono essere percettori di prestazioni di disoccupazione

(3)

3

Il tasso di inclusione del ReI, ovvero il numero di persone coinvolte ogni 10.000 abitanti, risulta nel periodo considerato a livello nazionale pari a 184; raggiunge i valori più alti nelle regioni Sicilia, Campania e Calabria (rispettivamente pari a 540, 517, 389) ed i valori minimi in Friuli Venezia Giulia ed in Trentino Alto Adige (pari in entrambi i casi a 23).

Il 10% dei nuclei percettori di ReI risulta extracomunitario, per cittadinanza del richiedente la prestazione, e di questi si evidenzia un’incidenza del 30% nelle regioni del Nord.

19%

12%

69%

Grafico 1 - Distribuzione % dei nuclei percettori di ReI per area geografica

(gennaio - settembre 2018)

Nord Centro Sud e Isole

70% 79%

97%

90%

30% 21%

3%

10%

0 50.000 100.000 150.000 200.000 250.000 300.000 350.000 400.000

Nord Centro Sud Italia

Grafico 2 - Distribuzione dei nuclei percettori di ReI per cittadinanza del dichiarante: comunitari ed extracomunitari

(gennaio - settembre 2018)

Nuclei comunitari Nuclei extracomunitari

(4)

4

Nel mese di luglio 2018 si registra un incremento dei “nuovi” nuclei beneficiari di ReI del 76% rispetto al mese di giugno; le decorrenti nel periodo luglio-settembre 2018 sono 101 mila, di cui il 43% è imputabile a nuclei senza il possesso dei requisiti familiari precedentemente richiesti ai fini della concessione del beneficio.

Tale modifica normativa si riflette anche sulla distribuzione dei nuclei percettori per numero di componenti: come si può evincere dal grafico successivo la classe modale è quella con un solo componente (precedentemente era quella con tre componenti) e rappresenta il 41% della distribuzione.

L’importo medio mensile erogato nel periodo gennaio-settembre 2018, pari a 305 euro, risulta variabile a livello territoriale, con un range che va da 239 euro per i beneficiari della Valle d'Aosta a 336 euro per la Campania. Complessivamente le regioni del Sud hanno un valore medio del beneficio più alto di quelle del Nord pari a 53 euro (+20%) e del Centro pari a 37 euro (+13%).

Analizzando la distribuzione mensile dei nuclei percettori di ReI, emerge, a fronte di un aumento del flusso dei beneficiari, una diminuzione dell’importo medio mensile erogato che in agosto scende sotto la soglia dei 300 euro; tale tendenza al decremento è collegabile all’aumento del numero dei nuclei monoparentali conseguente al carattere universale assunto dai requisiti.

17% 18%

24% 23%

12%

6%

41%

21%

16%

13%

6% 3%

0%

5%

10%

15%

20%

25%

30%

35%

40%

45%

1 2 3 4 5 6 e più

Grafico 3 - Nuclei percettori di ReI da gennaio a giugno 2018 e da luglio a settembre 2018 per numero di componenti il nucleo

familiare

gennaio - giugno 2018 luglio - settembre 2018

(5)

5

L’importo medio varia sensibilmente, per costruzione della misura, per numero dei componenti il nucleo familiare, passando da 177 euro per i nuclei monocomponenti a 433 euro per i nuclei con 6 o più componenti.

Nel grafico successivo si evidenzia la distanza tra l’importo medio erogato e quello massimo erogabile in virtù del numero dei componenti del nucleo: la differenza media mensile tra i due importi varia tra 11 euro per i nuclei monocomponenti e 107 euro per quelli con 6 e più componenti; i trattamenti assistenziali rilevanti ai fini del ReI (ad esclusione di quelli non soggetti alla verifica dello stato di bisogno) determinano in parte la mancata erogazione dell’importo massimo del beneficio.

81.017 92.221 139.626 175.188 200.469

213.675 241.471

275.220 266.631

€ 280

€ 285

€ 290

€ 295

€ 300

€ 305

€ 310

€ 315

€ 320

- 50.000 100.000 150.000 200.000 250.000 300.000

Importo medio mensile erogato

Numero nuclei

Distribuzione mensile dei nuclei percettori di ReI e importo medio mensile erogato

(Gennaio - Settembre 2018)

€ 0

€ 100

€ 200

€ 300

€ 400

€ 500

€ 600

1 2 3 4 5 6 e più

€ 177

€ 262

€ 320

€ 376

€ 429

€ 433

€ 188

€ 295

€ 383

€ 461

€ 534 € 540

Importo mensile

Numero componenti del nucleo

Grafico 5 - ReI: Importo mensile erogato vs importo mensile teorico

(gennaio - settembre 2018)

Importo medio mensile erogato Importo mensile teorico

(6)

6

Analizzando la composizione dei nuclei per il periodo gennaio-settembre 2018, risulta che sono 208 mila i nuclei con minori; essi rappresentano il 55% dei nuclei beneficiari e coprono il 73% delle persone interessate. La classe modale dei nuclei con minori è quella con quattro componenti, che rappresenta il 32% del totale.

I nuclei con disabili sono 69 mila e rappresentano il 18% dei nuclei beneficiari, coprendo il 18% delle persone interessate. La classe modale dei nuclei con disabili è quella con un solo componente, che rappresenta il 25% del totale.

* i nuclei percettori di ReI con la presenza di minori non rientrano nella casistica dei nuclei monoparentali 12%

29%

32%

17%

10%

25%

23%

20%

17%

9%

6%

0%

5%

10%

15%

20%

25%

30%

35%

1* 2 3 4 5 6 e più

Grafico 6 - Percettori di ReI da gennaio a settembre 2018 per numero componenti il nucleo familiare e indicazione della

presenza di minori o disabili

Nuclei con presenza di minori Nuclei con presenza di disabili

(7)

7 Tavola 1 - Percettori di ReI per regione

Regione e Area geografica

ReI

gennaio - settembre 2018

SIA IV bimestre 2018 senza pagamenti ReI nel periodo

gennaio-agosto 2018 Numero

nuclei

Numero persone coinvolte

Importo medio mensile del

ReI

Numero nuclei

Numero persone coinvolte

Importo medio mensile

Piemonte 18.780 46.727 265,98 463 1.734 226,69

Valle

d'Aosta/Vallée

d'Aoste 345 838 238,90 10 34 205,39

Lombardia 26.446 73.867 266,65 804 3.257 228,35

Trentino-Alto

Adige/Südtirol 781 2.440 295,60 12 46 162,89

Veneto 8.526 23.305 264,42 284 1.133 221,16

Friuli-Venezia

Giulia 1.132 2.801 253,71 126 431 212,58

Liguria 6.429 15.651 258,36 104 374 215,06

Emilia-

Romagna 8.170 22.231 264,36 536 2.071 226,26

Toscana 12.140 32.967 268,41 257 975 233,00

Umbria 3.358 9.360 277,82 66 230 236,60

Marche 4.504 12.408 266,41 150 584 232,38

Lazio 26.779 73.452 289,23 767 2.848 231,89

Abruzzo 6.697 17.389 272,61 163 596 238,36

Molise 2.362 6.315 278,86 33 110 221,45

Campania 90.525 301.530 335,82 2.570 10.565 258,22

Puglia 27.198 76.467 302,27 924 3.208 223,39

Basilicata 3.138 7.725 267,98 46 175 227,44

Calabria 26.290 76.123 296,01 594 2.281 235,69

Sicilia 87.568 271.270 324,42 2.402 9.474 246,59

Sardegna 17.389 42.030 268,12 487 1.775 233,99

Italia 378.557 1.114.896 304,66 10.798 41.901 239,58

Nord 70.609 187.860 265,24 2.339 9.080 224,80

Centro 46.781 128.187 281,26 1.240 4.637 232,43

Sud e Isole 261.167 798.849 317,83 7.219 28.184 245,59

(8)

8

Tavola 2 - Percettori di ReI da gennaio a settembre 2018 per numero componenti il nucleo familiare e indicazione della presenza di minori

Numero componenti

nucleo

Numero nuclei Numero persone coinvolte

Importo medio mensile del ReI

Nuclei con presenza di minori

1 - - -

2 25.033 50.066 259,42

3 60.282 180.846 316,77

4 66.656 266.624 375,33

5 35.922 179.610 429,82

6 e più 20.173 133.350 433,38

Totale 208.066 810.496 358,37

Nuclei senza presenza di minori

1 88.143 88.143 177,02

2 46.783 93.566 264,17

3 22.754 68.262 329,47

4 10.154 40.616 381,77

5 2.229 11.145 413,71

6 e più 428 2.668 416,20

Totale 170.491 304.400 238,21

Totale

1 88.143 88.143 177,02

2 71.816 143.632 262,49

3 83.036 249.108 320,23

4 76.810 307.240 376,18

5 38.151 190.755 428,89

6 e più 20.601 136.018 433,03

Totale 378.557 1.114.896 304,66

(9)

9

Tavola 3 - Percettori di ReI da gennaio a settembre 2018 e persone coinvolte per numero componenti il nucleo familiare e indicazione della presenza di disabili

Numero componenti

nucleo Numero nuclei Numero persone

coinvolte Importo medio mensile del ReI

Nuclei con presenza di disabili

1 17.209 17.209 177,63

2 15.557 31.114 265,53

3 13.491 40.473 331,82

4 11.807 47.228 387,79

5 6.482 32.410 431,56

6 e più 4.158 27.689 435,68

Totale 68.704 196.123 305,57

Nuclei senza presenza di disabili

1 70.934 70.934 176,87

2 56.259 112.518 261,55

3 69.545 208.635 317,81

4 65.003 260.012 373,92

5 31.669 158.345 428,29

6 e più 16.443 108.329 432,28

Totale 309.853 918.773 304,44

Totale

1 88.143 88.143 177,02

2 71.816 143.632 262,49

3 83.036 249.108 320,23

4 76.810 307.240 376,18

5 38.151 190.755 428,89

6 e più 20.601 136.018 433,03

Totale 378.557 1.114.896 304,66

(10)

10

Tavola 4 - Percettori di ReI da gennaio a giugno 2018 e da luglio a settembre 2018 per numero componenti il nucleo familiare

Numero componenti

nucleo

Numero nuclei Numero persone

coinvolte

Valori assoluti Valori % Valori assoluti Valori %

Gennaio - giugno 2018

1 46.445 16,7% 46.445 5,3%

2 50.449 18,2% 100.898 11,5%

3 66.585 24,0% 199.755 22,7%

4 64.053 23,1% 256.212 29,1%

5 32.466 11,7% 162.330 18,4%

6 e più 17.503 6,3% 115.522 13,1%

Totale 277.501 100,0% 881.162 100,0%

Luglio - settembre 2018

1 41.698 41,3% 41.698 17,8%

2 21.367 21,1% 42.734 18,3%

3 16.451 16,3% 49.353 21,1%

4 12.757 12,6% 51.028 21,8%

5 5.685 5,6% 28.425 12,2%

6 e più 3.098 3,1% 20.496 8,8%

Totale 101.056 100,0% 233.734 100,0%

Totale

1 88.143 23,3% 88.143 7,9%

2 71.816 19,0% 143.632 12,9%

3 83.036 21,9% 249.108 22,3%

4 76.810 20,3% 307.240 27,6%

5 38.151 10,1% 190.755 17,1%

6 e più 20.601 5,4% 136.018 12,2%

Totale 378.557 100,0% 1.114.896 100,0%

Figure

Updating...

References

Related subjects :