• Non ci sono risultati.

MODIFICHE ED INTEGRAZIONI ALLA LEGGE REGIONALE 12 NOVEMBRE 2012 N. 31 “NORME IN MATERIA DI GESTIONE DEI CORSI D'ACQUA”,

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "MODIFICHE ED INTEGRAZIONI ALLA LEGGE REGIONALE 12 NOVEMBRE 2012 N. 31 “NORME IN MATERIA DI GESTIONE DEI CORSI D'ACQUA”, "

Copied!
2
0
0

Testo completo

(1)

XI LEGISLATURA

1

REGIONE MARCHE Assemblea legislativa

DELIBERAZIONE LEGISLATIVA APPROVATA DALL’ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONALE NELLA SEDUTA DEL 15 DICEMBRE 2020, N. 8

MODIFICHE ED INTEGRAZIONI ALLA LEGGE REGIONALE 12 NOVEMBRE 2012 N. 31 “NORME IN MATERIA DI GESTIONE DEI CORSI D'ACQUA”,

COSÌ COME MODIFICATA DALLA LEGGE REGIONALE 9 LUGLIO 2020 N. 29 __________

pdl n. 1_4

(2)

XI LEGISLATURA

2

Art. 1

(Modifiche all'articolo 2 della l.r. 31/2012)

1. Il comma 3 bis dell'articolo 2 della legge regio- nale 12 novembre 2012, n. 31 (Norme in materia di gestione dei corsi d'acqua), così come introdotto dal comma 3 dell'articolo 2 della legge regionale 9 luglio 2020, n. 29 (Modifiche alla legge regionale 12 no- vembre 2012, n. 31 “Norme in materia di gestione dei corsi d'acqua") è sostituito dal seguente:

“3 bis. Le linee guida per l'elaborazione dei pro- getti generali di gestione di cui al comma 3 sono ag- giornate dalla Giunta regionale, con periodicità di norma triennale, secondo le modalità e le procedure per l'approvazione dei medesimi progetti individuate dall'Assemblea legislativa regionale ai sensi della let- tera l) del comma 3, previo parere obbligatorio e vin- colante dell'Autorità di bacino distrettuale compe- tente e sentita la Commissione assembleare compe- tente.”.

2. Dopo il comma 9 bis dell’articolo 2 della l.r.

31/2012 è aggiunto il seguente:

“9 ter. Per promuovere la realizzazione di inter- venti di rimozione della barra di foce finalizzati unica- mente a garantire la sicurezza della navigazione dell'asta terminale dei corsi d'acqua regionali, la Re- gione può stipulare le convenzioni di cui al comma 8 bis. La Regione concorre altresì alle spese derivanti

dall'esecuzione di tali interventi destinando a tale scopo una quota non inferiore all' ottanta per cento dei canoni riscossi, ai sensi dell'articolo 46 della legge regionale 9 giugno 2006, n. 5 (Disciplina delle derivazioni di acqua pubblica e delle occupazioni del demanio idrico), dai titolari delle concessioni finaliz- zate all'ormeggio dei natanti nel corso d'acqua og- getto dell'intervento.".

Art. 2

(Invarianza finanziaria)

1. Dall’applicazione di questa legge non derivano né possono derivare nuovi o maggiori oneri per il bi- lancio regionale. Alla sua attuazione si provvede con le risorse umane, strumentali e finanziarie previste dalla legislazione vigente.

IL PRESIDENTE F.to Dino Latini

Riferimenti

Documenti correlati

Art. Agli effetti del presente decreto si applicano le definizioni di cui ai seguenti commi. Autoproduttore è la persona fisica o giuridica che produce energia elettrica e la

Il sottoscritto è consapevole che le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l'uso di atti falsi comportano l'applicazione delle sanzioni penali previste

c) i criteri e le modalità per la presentazione e la valutazione dei progetti locali, nonché per l'erogazione agli Enti locali delle risorse spettanti. Il programma annuale elenca

1. Gli impianti di distribuzione carburanti, per i quali sussiste un’autorizzazione efficace ai sensi dell’articolo 1 del decreto legislativo 11 febbraio 1998,

208 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)), l’Organismo strumentale per gli interventi europei della

Il concorrente dovrà allegare alla domanda, a pena di esclusione la documentazione attestante il possesso dei requisiti generali e specifici del candidato di cui all’art.

L'areale presenta una giacitura da mediamente inclinata a moderatamente ripida; la pendenza generale media (P.G.M.) dei versanti e del 25-30% circa; è presente un

[r]