L’Europa dopo la Grande Guerra

Download (0)

Full text

(1)

L’Europa dopo

la Grande Guerra

(2)

La società

• La guerra come esperienza di massa.

• Le trasformazioni culturali. Il ruolo delle donne.

• I reduci e le associazioni combattentistiche.

• La «massificazione» della politica. Le

aspirazioni rivoluzionarie.

(3)

L’economia

• Il dissesto finanziario degli Stati.

• L’inflazione e i suoi effetti.

• Il commercio internazionale.

• L’intervento dello Stato e il ruolo degli

apparati burocratici.

(4)

Il «biennio rosso»

• L’ascesa del movimento operaio e il mito della rivoluzione russa. Rivoluzionari e riformisti.

• L’insurrezione spartachista in Germania.

• La Repubblica dei soviet in Ungheria.

• La sconfitta operaia.

(5)

Il dopoguerra in Francia e Gran Bretagna

• La riscossa delle forze moderate.

• Moderati e radicali in Francia.

• Conservatori e laburisti in Gran Bretagna.

• Lo sciopero dei minatori del 1926.

(6)

La Repubblica di Weimar

• La Costituzione di Weimar (1919). La Spd e gli altri partiti.

• L’estrema destra e l’estrema sinistra.

• Le riparazioni e l’inflazione.

• La crisi della Ruhr.

• Il governo Stresemann. La stabilizzazione del marco e gli accordi per il pagamento delle riparazioni.

(7)

I rapporti internazionali

• L’equilibrio europeo dopo la Grande Guerra. La ricerca della distensione.

• Gli accordi di Locarno (1925).

• Il Patto di Parigi (1928).

• La fine della politica della «sicurezza collettiva».

(8)

Le interpretazioni del Novecento

• Secoli, decenni, generazioni.

• Il Novecento e l’età contemporanea (Barraclough,

Hobsbawm, Maier). Le tradizioni storiografiche nazionali.

• La storia politica e l’uso pubblico della storia.

• Storia e memoria.

• La «nuova politica» e la società di massa.

Figure

Updating...

References

Related subjects :