CHE NELLA GARA IN OGGETTO CONCORRE QUALE OPERATORE ECONOMICO

14  Download (0)

Full text

(1)

Allegato P (STAFF TECNICO)

Dichiarazione cumulativa - Assenza cause di esclusione e requisiti di partecipazione (PROGETTAZIONE AFFIDATA ALLO STAFF TECNICO DELL’IMPRESA)

(in caso di raggruppamento di imprese, un modello per ciascun staff tecnico)

Dichiarazioni del progettista staff tecnico dell’impresa

artt. 38, 39, 90, comma 8 e 91 del d.lgs. n. 163 del 2006; artt. 92 e da 252 a 270 del d.P.R. n. 207 del 2010

Stazione appaltante: Provincia di Brescia

Intervento di progettazione ed esecuzione Deviante Tratta da Vestone Nord a Idro Sud sulla S.P.BS 237 «Del Caffaro»

il sottoscritto

in qualità di (titolare, legale rappresentante, procuratore, altro) ( 1)

dell’impresa: codice fiscale

CHE NELLA GARA IN OGGETTO CONCORRE QUALE OPERATORE ECONOMICO - Singolo

- In Raggruppamento Temporaneo di Operatori Economici - In Consorzio Ordinario di Operatori Economici

- Consorziato di Consorzio Stabile / Consorzio di Cooperative / Consorzio di Imprese Artigiane - In Rete di Imprese in Contratto di Rete

- Ausiliario

AI FINI DELLA PROGETTAZIONE, DICHIARA DI UTILIZZARE IL PROPRIO STAFF TECNICO di cui all’articolo 79, comma 7, del d.P.R. n. 207 del 2010, e

DICHIARA

1.a) che lo staff tecnico è composto dai seguenti dipendenti tecnici a tempo indeterminato:

n. Cognome e nome codice fiscale Ordine de__ Prov. Num.

1 2 3 4 5 6 7 8

1.b) che le figure professionali richieste dagli atti di gara sono individuate come segue: (2)

- che il tecnico incaricato dell'integrazione tra le prestazioni specialistiche ai sensi dell’articolo 90, comma 7, del decreto legislativo n. 163 del 2006, sarà il professionista individuato: (3)

- nell’elenco dichiarato al punto 1.a) che precede al numero - nella dichiarazione di altro operatore economico appartenente al medesimo sub-raggruppamento

temporaneo di cui fa parte anche questo progettista;

(2)

- che almeno un ingegnere per la progettazione generale, se diverso dal tecnico incaricato dell'integrazione tra le prestazioni specialistiche, è il professionista individuato:

- nell’elenco dichiarato al punto 1.a) che precede al numero - nella dichiarazione di altro operatore economico appartenente al medesimo sub-raggruppamento

temporaneo di cui fa parte anche questo progettista;

- che almeno un architetto per la progettazione di natura paesaggistica, è il professionista individuato:

- nell’elenco dichiarato al punto 1.a) che precede al numero - nella dichiarazione di altro operatore economico appartenente al medesimo sub-raggruppamento

temporaneo di cui fa parte anche questo progettista;

- che almeno un ingegnere per la progettazione di ingegneria strutturale, se diverso dal tecnico incaricato dell'integrazione tra le prestazioni specialistiche e dal tecnico della progettazione generale, è il

professionista individuato:

- nell’elenco dichiarato al punto 1.a) che precede al numero - nella dichiarazione di altro operatore economico appartenente al medesimo sub-raggruppamento

temporaneo di cui fa parte anche questo progettista;

- che il tecnico in possesso della qualificazione di cui all’art. 98 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 (coordinatore per la sicurezza nei cantieri), è il professionista individuato:

- nell’elenco dichiarato al punto 1.a) che precede al numero - nella dichiarazione di altro operatore economico appartenente al medesimo sub-raggruppamento

temporaneo di cui fa parte anche questo progettista;

- che il geologo, ai fini della redazione della relazione geologica (competente in via esclusiva alla redazione della relazione geologica) è il professionista individuato:

- nell’elenco dichiarato al punto 1.a) che precede al numero - nella dichiarazione dello staff tecnico dell'impresa concorrente;

- nella dichiarazione di altro operatore economico appartenente al medesimo sub-raggruppamento temporaneo di cui fa parte anche questo progettista, indicato si sensi dell’art. 53, comma 3, del d.lgs. n 163 del 2006;

- quale operatore economico autonomo come risulta dalla dichiarazione dello stesso geologo, quale mandante in sub-raggruppamento temporaneo con i progettisti;

- quale operatore economico autonomo come risulta dalla dichiarazione dello stesso geologo, cooptato o indicato dai progettisti indicati;

2) ai sensi dell’articolo 38, comma 1, lettere b), del decreto legislativo n. 163 del 2006, l’inesistenza delle cause di esclusione dalla partecipazione alle procedure di affidamento degli appalti pubblici e, in particolare:

a) (non applicabile);

b) che nei confronti di tutti i professionisti dello staff tecnico, elencati al precedente numero 1), sub. 1.a), della presente dichiarazione:

- della cui situazione giuridica dichiara di essere a conoscenza ai sensi dell’articolo 47, comma 2, del d.P.R. n. 445 del 2000, assumendone le relative responsabilità non è pendente alcun procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione o di una delle cause ostative di cui rispettivamente all'articolo 6 e all’articolo 67 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159;

- la situazione giuridica relativa alla sussistenza delle misure di prevenzione o delle cause ostative di cui rispettivamente all'articolo 6 e all’articolo 67 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, è dichiarata singolarmente dagli stessi soggetti in allegato alla presente dichiarazione; (4)

3) (non applicabile) 4) (non applicabile) 5) (non applicabile)

(3)

DICHIARA

6) che per i professionisti elencati al precedente numero 1) non ricorrono le cause di incompatibilità:

a) di cui all’articolo 10, comma 6, del d.P.R. n. 207 del 2010, ovvero che nessuno di tali professionisti ha svolto attività di supporto alla stazione appaltante per l’intervento oggetto della gara, né direttamente né per il tramite di altro soggetto che risulti controllato, controllante o collegato;

b) di cui all’articolo 90, comma 8, del decreto legislativo n. 163 del 2006, ovvero che nessuno di tali professionisti ha svolto attività nell’ambito della redazione della progettazione posta a base di gara, né direttamente né per il tramite di altro soggetto che risulti controllato, controllante o collegato;

c) di cui all’articolo 53, comma 16-ter, del decreto legislativo n. 165 del 2001 e dall’articolo 21 del decreto legislativo n. 39 del 2013, ovvero di non trovarsi nella situazione di cessazione dal servizio presso la Stazione appaltante da meno di tre anni dopo che, nei tre anni precedenti la cessazione, ha esercitato poteri autoritativi o negoziali per conto della stessa Stazione appaltante, e inoltre di non avere ricoperto, nei tre anni precedenti la gara, ruoli di amministratore o consulente della Stazione appaltante;

DICHIARA

7) di essere in possesso dei requisiti di ordine speciale di cui all’articolo 263, comma 1, lettere b), c) e d), del d.P.R. n. 207 del 2010, richiesti all’articolo 3.3.3 del disciplinare di gara, come segue:

a) fatturato in servizi tecnici di cui all’articolo 252 del d.P.R. n. 207 del 2010; il requisito è omesso in applicazione dell’articolo 41, comma 2, secondo periodo, del decreto legislativo n. 163 del 2006;

b) ai sensi dell’articolo 263, comma 1, lettera b), del d.P.R. n. 207 del 2010, aver svolto negli ultimi 10 (dieci) anni antecedenti la data di pubblicazione del bando di gara, i servizi di cui all’articolo 252 del d.P.R. n. 207 del 2010 tra quelli indicati negli atti di gara, per i seguenti lavori, appartenenti a ciascuna delle tipologie così individuate negli atti di gara: (5)

- per le prestazioni rese a partire dal 21 dicembre 2013, lavori della categoria di cui alla parte alfabetica della sigla alfanumerica nella colonna “ID Opere”, aventi un grado di complessità “G” non inferiore a quello previsto per l’intervento da progettare, come indicato nella tavola Z-1 allegata al d.m. n. 143 del 2013;

- per le prestazioni rese prima del 21 dicembre 2013, lavori della classe e categoria (o la sola classe in assenza di categorie) di cui all’articolo 14 della legge n. 143 del 1949 riportate come corrispondenza negli atti di gara;

- per le prestazioni rese prima del 21 dicembre 2013, per lavori per i quali non è prevista la corrispondenza nella predetta tavola Z-1, lavori riconducibili per analogia alla categorie e al grado di complessità di cui alle fattispecie precedenti;

definizioni di cui alla tavola Z-1 allegata al d.m. n. 143 del 2013 Importo globale rivalutato

dei lavori

Rapporto tra:

Importo globale --- Importo lavori

del bando ID

opere

Classe categ.

Grado com- pless.

descrizione sommaria

S.05 IX/b/c 1,50 Gallerie stradali ,

V.03 VI/b 0,75 Strade con difficoltà ,

S.04 IX/b 0,90 Ponti, consolidam. pendii ,

IB.08 IV/c 0,50 Impianti illuminazione ,

come meglio specificato nel dettaglio nella distinta allegata (allegato P.263), completa, per ciascun lavoro, della descrizione sommaria, dell’ubicazione, della identificazione con lo «ID Opere», il Grado di complessità e la classe e categoria pertinenti, del tipo di servizio, del periodo di esecuzione, dell’indicazione del soggetto che ha svolto il servizio e dell’importo dei lavori, sia assoluto che rivalutato secondo gli indici ISTAT del costo di costruzione di un edificio residenziale (dal mese di ultimazione del servizio all’ultimo mese per

(4)

il quale sia disponibile il predetto indice, anteriore alla data di pubblicazione del bando di gara), con riferimento alla tavola Z-1 allegata al d.m. n. 143 del 2013;

c) ai sensi dell’articolo 263, comma 1, lettera c), del d.P.R. n. 207 del 2010, aver svolto negli ultimi 10 (dieci) anni antecedenti la data di pubblicazione del bando di gara, i servizi di cui all’articolo 252 del d.P.R. n. 207 del 2010 tra quelli indicati negli atti di gara, per due lavori appartenenti a ciascuna delle tipologie individuate come alla precedente lettera b), relative ai lavori da progettare (cosiddetti “servizi di punta”), di importo (esclusa IVA), come segue:

Come definiti alla tavola Z-1 del d.m. n. 143 del 2013

lavoro

Importo rivalutato dei due lavori di cui ai “servizi di punta”

(ogni riga un solo lavoro) (6)

Importo rivalutato dei lavori

(ogni riga la somma dei due lavori)

Rapporto tra:

Importo totale --- Importo lavori del

bando ID

opere

Classe categ.

Grado com- pless.

S.05 IX/b/c 1,50 1°

2° ,

V.03 VI/b 0,75 1°

,

S.04 IX/b 0,90 1°

,

IB.08 IV/c 0,50 1°

,

S.05 IX/b/c 1,50 1°

,

come meglio specificato nel dettaglio nella distinta allegata (allegato P.263) ai sensi della precedente lettera b), ove sono contrassegnati i servizi relativi ai lavori di importo superiore al minimo richiesto (cosiddetti “servizi di punta”);

d) ai sensi dell’articolo 263, comma 1, lettera d), del d.P.R. n. 207 del 2010 e all’articolo 253, comma 15-bis, del decreto legislativo n. 163 del 2006, aver utilizzato un numero medio annuo di personale tecnico (calcolati in conformità alle prescrizioni del disciplinare di gara), nei migliori 3 (tre) anni tra gli ultimi 5 (cinque) anni antecedenti la data di pubblicazione del bando di gara, pari a ___________________; come meglio specificato nel dettaglio nella distinta allegata (allegato P.263);

Ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, autorizza la Stazione appaltante all’utilizzazione dei dati di cui alla presente dichiarazione, ai fini della partecipazione alla gara e per gli eventuali procedimenti amministrativi e giurisdizionali conseguenti; ne autorizza la comunicazione ai funzionari e agli incaricati della Stazione appaltante, nonché agli eventuali controinteressati che ne facciano legittima e motivata richiesta. In ogni caso ha preso pienamente atto delle informazioni circa la tutela dei dati riportate all’articolo 10.2.2 del disciplinare di gara.

La presente dichiarazione può essere sottoposta a verifica ai sensi dell’articolo 71 del d.P.R. n. 445 del 2000; a tale scopo si autorizza espressamente la Stazione appaltante ad acquisire presso le pubbliche amministrazioni i dati necessari per le predette verifiche, qualora tali dati siano in possesso delle predette pubbliche amministrazioni.

Quanto ai requisiti economico finanziari e tecnico-organizzativi la presente dichiarazione può essere sottoposta alla comprova ai sensi dell’articolo 48 del decreto legislativo n. 163 del 2006.

Ai sensi degli articoli 75 e 76 del d.P.R. n. 445 del 2000, consapevole dell’esclusione dalla procedura, della decadenza dalla partecipazione e dall’eventuale aggiudicazione, nonché della responsabilità penale per falso, cui

(5)

va incontro in caso di dichiarazione mendace o contenente dati non più rispondenti a verità, la presente dichiarazione, composta da numero ______ pagine, è sottoscritta in data ________ 201_.

Ai sensi degli articoli 38 e 47, comma 1, del d.P.R. n. 445 del 2000, il sottoscritto allega fotocopia di un proprio documento di riconoscimento in corso di validità. (7)

(scegliere una delle seguenti opzioni)

(corrispettivo per la progettazione INFERIORE A 100.000 euro)

Allega la distinta dei lavori per i quali sono stati eseguiti i servizi, ai sensi del numero 7) (Allegato A.267).

(corrispettivo per la progettazione PARI O SUPERIORE A 100.000 euro)

Allega la distinta dei lavori per i quali sono stati eseguiti i servizi e il personale tecnico utilizzato, ai sensi del numero 7), lettere b), c) e d) (Allegato A.263).

(firma del legale rappresentante dell’impresa titolare dello staff tecnico)

_____________________________________________________________

1 Indicare la carica o la qualifica del dichiarante.

2 Adattare alla situazione specifica.

3 Barrare una sola delle due fattispecie nella rispettiva casella; se ricorre la prima fattispecie (presenza nel progettista della specifica figura professionale), selezionare una delle quattro caselle il corrispondenza dell’elenco di riferimento e completare con il relativo numero d’ordine.

4 In questo caso allegare la dichiarazione soggettiva autonoma ex allegato “B”, come segue: “B.1” per i soggetti che non hanno avuto sanzioni penali, “B.2” per i soggetti che hanno avuto sanzioni penali.

5 Sopprimere le eventuali fattispecie che non ricorrono.

6 Il progettista singolo deve essere in possesso dell’intero requisito e quindi compilare ambedue le righe che si riferiscono a ciascuna categoria e classe. In caso di raggruppamento temporaneo ogni associato compila solo le righe di sua pertinenza, fermo restando che il singolo lavoro al quale è riferito uno dei due servizi di punta richiesti non può essere frazionato per cui deve essere dichiarato interamente dal progettista raggruppato.

7 La fotocopia del documento di riconoscimento non è necessaria per le dichiarazioni con firma digitale o, in caso di gare tradizionali, se già allegata ad altra dichiarazione relativa allo stesso soggetto.

(6)

Allegato P.267

LAVORI PER I QUALI SONO STATI SVOLTI I SERVIZI TECNICI NEL DECENNIO (in caso di raggruppamento, consorzio stabile o rete, un modello per ciascuna impresa)

Allegato alle dichiarazioni dell’impresa titolare dello staff tecnico ELENCO DEI SERVIZI TECNICI SVOLTI DALLO STAFF TECNICO

Distinta dei lavori realizzati nel decennio per i quali sono stati eseguiti i servizi tecnici di cui di cui al numero 7), della dichiarazione dei progettisti

(articolo 267, comma 7, del d.P.R. n. 207 del 2010)

Stazione appaltante: ____________________ (__________) Intervento di

____________________________________________________________

____________________________________________________________

il sottoscritto

in qualità di (titolare, legale rappresentante, procuratore, altro) ( 1)

dello studio/società/impresa: ( 2) codice fiscale

DICHIARA

di aver svolto i seguenti servizi tecnici, nei limiti e alle condizioni di cui all’articolo 3.3.3 del disciplinare di gara, all’articolo 267, comma 7,del d.P.R. n. 207 del 2010 e al numero 7) della dichiarazione attestante il possesso dei requisiti dei progettisti, negli ultimi 10 (dieci) anni anteriori alla data di pubblicazione del bando di gara, in relazione ai seguenti lavori (importi in euro x 1.000):

Lavoro n. 01/__

Descrizione:

Committente:

Ubicazione:

Soggetto/i che ha/hanno svolto il servizio: ( 3)

Servizi svolti ( 4) - prog. preliminare (*) Importi (x 1.000)

- prog. definitivo ID Opere - prog. esecutivo Classe/categoria Periodo del servizio mese anno Grado compless.

Inizio:

Nominale Ultimazione:

Indice ISTAT: iniziale finale

Rivalutato

(7)

Lavoro n. 02/__

Descrizione:

Committente:

Ubicazione:

Soggetto/i che ha/hanno svolto il servizio:

Servizi svolti - prog. preliminare (*) Importi (x 1.000)

- prog. definitivo ID Opere - prog. esecutivo Classe/categoria Periodo del servizio mese anno Grado compless.

Inizio:

Nominale Ultimazione:

Indice ISTAT: iniziale finale

Rivalutato

(*) Con «ID Opere» si intende l’identificazione con codice alfanumerico di cui alla tavola Z-1 allegata al d.m.

n. 143 del 2013; con «Categoria» si intende la parte alfabetica della sigla alfanumerica dello «ID Opere».

Con «Classe / categoria» si intende l’identificazione di cui all’articolo 14 della legge n. 143 del 1949 indicata come corrispondente negli atti di gara; il riferimento alla «Classe / categoria» può essere omesso per le prestazioni rese a partire dal 21 dicembre 2013.

Con «Grado di complessità» si intende il coefficiente «G» attribuito a ciascun «ID Opere» dalla tavola Z-1 allegata al d.m. n. 143 del 2013.

Ai fini del requisito sono ammessi tutti i lavori appartenenti alla medesima «Categoria» (come definita più sopra) di quelli in gara, aventi un grado di complessità pari o superiore a quello corrispondente allo

«ID Opere» indicato negli atti di gara (che è considerato come minimo inderogabile).

Gli importi dei lavori, possono essere rivalutati secondo gli indici ISTAT del costo di costruzione di un fabbricato residenziale / capannone industriale / tronco stradale (5) (dal mese/trimestre di ultimazione del servizio all’ultimo mese/trimestre (6) per il quale sia disponibile il predetto indice, anteriore alla data del bando di gara).

A semplice richiesta si impegna a presentare la documentazione probatoria a comprova dell’avvenuta esecuzione delle prestazioni di cui alla presente dichiarazione. I contenuti della presente dichiarazione possono essere sottoposti alla verifica a campione ai sensi dell’articolo e 48 del decreto legislativo n. 163 del 2006 e dell’articolo 71 del d.P.R. n. 445 del 2000.

Ai sensi degli articoli 75 e 76 del d.P.R. n. 445 del 2000, consapevole dell’esclusione dalla procedura, della decadenza dalla partecipazione e dall’eventuale aggiudicazione, nonché della responsabilità penale per falso, cui va incontro in caso di dichiarazione mendace o contenente dati non più rispondenti a verità, la presente dichiarazione, composta da numero ______ pagine, è sottoscritta in data ________ 201_.

(firma del/i soggetto/i che ha/hanno sottoscritto la dichiarazione) _____________________________________________________________

1 Indicare la carica o la qualifica che conferiscono il potere di impegnare contrattualmente il dichiarante.

2 Indicare il soggetto giuridico che rilascia la dichiarazione.

(8)

3 In caso di servizio svolto da un raggruppamento indicare solo il capogruppo; qualora solo uno o più d’uno dei professionisti che presentano la dichiarazione fossero presenti in quel raggruppamento, indicare uno di questi ultimi.

4 Barrare solo uno o più d’uno dei servizi effettivamente svolti.

5 Sopprimere le fattispecie che non interessano, utilizzando uno solo dei riferimenti relativi agli indici ISTAT dei costi di costruzione.

6 Sopprimere le parole «trimestre» in caso di riferimento all’indice dei fabbricati residenziali che hanno un indice ISTAT mensile; sopprimere le parole «mese» in caso di riferimento all’indice dei capannoni industriali o dei tronchi stradali, che hanno un indice ISTAT trimestrale.

(9)

Allegato P.263

LAVORI PER I QUALI SONO STATI SVOLTI I SERVIZI TECNICI NEL DECENNIO UNITA’ DI PERSONALE TECNICO UTILIZZATO NEL TRIENNIO UTILE

(in caso di raggruppamento, consorzio stabile o rete, un modello per ciascun o staff tecnico)

Allegato alle dichiarazioni dell’impresa titolare dello staff tecnico ELENCO DEI SERVIZI TECNICI SVOLTI DALLO STAFF TECNICO

Distinta dei lavori realizzati nel decennio per i quali sono stati eseguiti i servizi tecnici di cui di cui al numero 7), lettera b) e lettera c), della dichiarazione dei progettisti

(articolo 263, comma 1, lettera b) e lettera c), del d.P.R. n. 207 del 2010)

Stazione appaltante: ____________________ (__________) Intervento di

____________________________________________________________

____________________________________________________________

il sottoscritto

in qualità di (titolare, legale rappresentante, procuratore, altro) ( 1)

dello studio/società/impresa: ( 2) codice fiscale

PARTE PRIMA

DICHIARA

di aver svolto i seguenti servizi tecnici, nei limiti e alle condizioni di cui all’articolo 3.3.3, lettera b) e lettera c), del disciplinare di gara, all’articolo 263, comma 1, lettere b) e c),del d.P.R. n. 207 del 2010 e al numero 7), lettera b) e lettera c), della dichiarazione attestante il possesso dei requisiti dei progettisti, negli ultimi 10 (dieci) anni anteriori alla data di pubblicazione del bando di gara, in relazione ai seguenti lavori (importi in euro x 1.000):

Lavoro n. 01/__

Descrizione:

Committente:

Ubicazione:

Soggetto/i che ha/hanno svolto il servizio: ( 3)

Servizi svolti ( 4) - prog. preliminare (*) Importi (x 1.000)

- prog. definitivo ID Opere - prog. esecutivo Classe/categoria Periodo del servizio mese anno Grado compless.

Inizio:

Nominale Ultimazione:

Indice ISTAT: iniziale finale

Rivalutato

servizio di punta art. 263, lettera c), d.P.R. n. 207/2010 ?

(10)

Lavoro n. __/__

Descrizione:

Committente:

Ubicazione:

Soggetto/i che ha/hanno svolto il servizio:

Servizi svolti - prog. preliminare (*) Importi (x 1.000)

- prog. definitivo ID Opere - prog. esecutivo Classe/categoria Periodo del servizio mese anno Grado compless.

Inizio:

Nominale Ultimazione:

Indice ISTAT: iniziale finale

Rivalutato

servizio di punta art. 263, lettera c), d.P.R. n. 207/2010 ?

Lavoro n. __/__

Descrizione:

Committente:

Ubicazione:

Soggetto/i che ha/hanno svolto il servizio:

Servizi svolti - prog. preliminare (*) Importi (x 1.000)

- prog. definitivo ID Opere - prog. esecutivo Classe/categoria Periodo del servizio mese anno Grado compless.

Inizio:

Nominale Ultimazione:

Indice ISTAT: iniziale finale

Rivalutato

servizio di punta art. 263, lettera c), d.P.R. n. 207/2010 ?

(11)

Lavoro n. __/__

Descrizione:

Committente:

Ubicazione:

Soggetto/i che ha/hanno svolto il servizio:

Servizi svolti - prog. preliminare (*) Importi (x 1.000)

- prog. definitivo ID Opere - prog. esecutivo Classe/categoria Periodo del servizio mese anno Grado compless.

Inizio:

Nominale Ultimazione:

Indice ISTAT: iniziale finale

Rivalutato

servizio di punta art. 263, lettera c), d.P.R. n. 207/2010 ?

SOMMA DEGLI IMPORTI DEI LAVORI di cui al requisito ex articolo 263, comma 1, lettera b)

(*) Importi (x 1.000)

ID Opere Classe/categoria

Grado compl.

TOTALE

SOMMA DEGLI IMPORTI DELLA COPPIA DI LAVORI di cui al requisito ex articolo 263, comma 1, lettera c)

(*) Importi (x 1.000)

ID Opere Classe/categoria

Grado compl.

TOTALE

(*) Con «ID Opere» si intende l’identificazione con codice alfanumerico di cui alla tavola Z-1 allegata al d.m.

n. 143 del 2013; con «Categoria» si intende la parte alfabetica della sigla alfanumerica dello «ID Opere».

Con «Classe / categoria» si intende l’identificazione di cui all’articolo 14 della legge n. 143 del 1949 indicata come corrispondente negli atti di gara; il riferimento alla «Classe / categoria» può essere omesso per le prestazioni rese a partire dal 21 dicembre 2013.

Con «Grado di complessità» si intende il coefficiente «G» attribuito a ciascun «ID Opere» dalla tavola Z-1 allegata al d.m. n. 143 del 2013.

Ai fini del requisito sono ammessi tutti i lavori appartenenti alla medesima «Categoria» (come definita più sopra) di quelli in gara, aventi un grado di complessità pari o superiore a quello corrispondente allo

«ID Opere» indicato negli atti di gara (che è considerato come minimo inderogabile).

Gli importi dei lavori, possono essere rivalutati secondo gli indici ISTAT del costo di costruzione di un fabbricato residenziale / capannone industriale / tronco stradale (5) (dal mese/trimestre di ultimazione del servizio all’ultimo mese/trimestre (6) per il quale sia disponibile il predetto indice, anteriore alla data del bando di gara).

(12)

PARTE SECONDA

DICHIARA ALTRESI’

di aver utilizzato le seguenti unità di personale tecnico (si intende il personale che svolge funzioni tecniche, non sono computabili i soggetti che svolgono solo funzioni amministrative o impiegatizie), nei limiti e alle condizioni di cui all’articolo 3.3.3, lettera d), del disciplinare di gara, ai sensi dell’articolo 263, comma 1, lettera d), del d.P.R. n.

207 del 2010 e al numero 7), lettera d), della dichiarazione attestante il possesso dei requisiti dei progettisti, come segue:

(per gare fino al 31 dicembre 2015)

Nei migliori 3 anni dei 5 anni antecedenti la pubblicazione del bando di gara:

Primo anno: dal __/__/201_ al __/__/201_

Tipologie di rapporto utili Somma dei periodi di durata del rapporto, in giorni 1 Titolari, associati professionisti, soci attivi di società

2 Tecnici dipendenti: i dipendenti a tempo pieno e i dipendenti a tempo ridotto o parziale, purché non inferiore al 50% (cinquanta per cento) del tempo pieno;

3

Consulenti su base annua che firmano gli atti, iscritti ai relativi albi professionali, muniti di partiva IVA, che hanno fatturato almeno il 50% a favore del dichiarante, come risulta dalle dichiarazioni IVA

4

Collaboratori tecnici con contratto di collaborazione coordinata a progetto di cui al Titolo VII, Capo 1, (escluso art. 61, comma 2), del d.lgs. n. 276 del 2003, in caso di soggetti non esercenti arti e professioni

5

Collaboratori tecnici con contratto di collaborazione coordinata e continuativa con contratti stipulati prima del 24 ottobre 2003, ai sensi dell’articolo 86, comma 1, del d.lgs. n. 276 del 2003, come parzialmente annullato dalla Corte Costituzionale, con sentenza 1-5 dicembre 2008, n. 399

X1 = ∑ (1 ÷ 5) Giorni totali nel primo anno

Secondo anno: dal __/__/201_ al __/__/201_

Tipologie di rapporto utili Somma dei periodi di durata del rapporto, in giorni 1 Titolari, associati professionisti, soci attivi di società

2 Tecnici dipendenti: i dipendenti a tempo pieno e i dipendenti a tempo ridotto o parziale, purché non inferiore al 50% (cinquanta per cento) del tempo pieno;

3

Consulenti su base annua che firmano gli atti, iscritti ai relativi albi professionali, muniti di partiva IVA, che hanno fatturato almeno il 50% a favore del dichiarante, come risulta dalle dichiarazioni IVA

4

Collaboratori tecnici con contratto di collaborazione coordinata a progetto di cui al Titolo VII, Capo 1, (escluso art. 61, comma 2), del d.lgs. n. 276 del 2003, in caso di soggetti non esercenti arti e professioni

5

Collaboratori tecnici con contratto di collaborazione coordinata e continuativa con contratti stipulati prima del 24 ottobre 2003, ai sensi dell’articolo 86, comma 1, del d.lgs. n. 276 del 2003, come parzialmente annullato dalla Corte Costituzionale, con sentenza 1-5 dicembre 2008, n. 399

X2 = ∑ (1 ÷ 5) Giorni totali nel secondo anno

(13)

Terzo anno: dal __/__/201_ al __/__/201_

Tipologie di rapporto utili Somma dei periodi di durata del rapporto, in giorni 1 Titolari, associati professionisti, soci attivi di società

2 Tecnici dipendenti: i dipendenti a tempo pieno e i dipendenti a tempo ridotto o parziale, purché non inferiore al 50% (cinquanta per cento) del tempo pieno;

3

Consulenti su base annua che firmano gli atti, iscritti ai relativi albi professionali, muniti di partiva IVA, che hanno fatturato almeno il 50% a favore del dichiarante, come risulta dalle dichiarazioni IVA

4

Collaboratori tecnici con contratto di collaborazione coordinata a progetto di cui al Titolo VII, Capo 1, (escluso art. 61, comma 2), del d.lgs. n. 276 del 2003, in caso di soggetti non esercenti arti e professioni

5

Collaboratori tecnici con contratto di collaborazione coordinata e continuativa con contratti stipulati prima del 24 ottobre 2003, ai sensi dell’articolo 86, comma 1, del d.lgs. n. 276 del 2003, come parzialmente annullato dalla Corte Costituzionale, con sentenza 1-5 dicembre 2008, n. 399

X3 = ∑ (1 ÷ 5) Giorni totali nel terzo anno

Calcolo come descritto all’articolo 3.2.3, lettera d), del disciplinare di gara

X = X1 + X2 + X3 Giorni totali complessivi nei tre anni

Y = X / 365 Personale (anni uomo) complessivo nei tre anni

Y / 3 Media annua delle unità di personale tecnico (per gare a partire dal 1° gennaio 2016)

Nei 3 anni antecedenti la pubblicazione del bando di gara:

Triennio utile: dal __/__/201_ al __/__/201_

Tipologie di rapporto utili Somma dei periodi di durata del rapporto, in giorni 1 Titolari, associati professionisti, soci attivi di società

2 Tecnici dipendenti: i dipendenti a tempo pieno e i dipendenti a tempo ridotto o parziale, purché non inferiore al 50% (cinquanta per cento) del tempo pieno;

3

Consulenti su base annua che firmano gli atti, iscritti ai relativi albi professionali, muniti di partiva IVA, che hanno fatturato almeno il 50% a favore del dichiarante, come risulta dalle dichiarazioni IVA

4

Collaboratori tecnici con contratto di collaborazione coordinata a progetto di cui al Titolo VII, Capo 1, (escluso art. 61, comma 2), del d.lgs. n. 276 del 2003, in caso di soggetti non esercenti arti e professioni

5

Collaboratori tecnici con contratto di collaborazione coordinata e continuativa con contratti stipulati prima del 24 ottobre 2003, ai sensi dell’articolo 86, comma 1, del d.lgs. n. 276 del 2003, come parzialmente annullato dalla Corte Costituzionale, con sentenza 1-5 dicembre 2008, n. 399

X3 = ∑ (1 ÷ 5) Giorni totali nel terzo anno

Calcolo come descritto all’articolo 3.2.3, lettera d), del disciplinare di gara

X = Giorni totali complessivi nei tre anni

Y = X / 365 Personale (anni uomo) complessivo nei tre anni

Y / 3 Media annua delle unità di personale tecnico

(14)

A semplice richiesta si impegna a presentare la documentazione probatoria a comprova dell’avvenuta esecuzione delle prestazioni di cui alla presente dichiarazione. I contenuti della presente dichiarazione possono essere sottoposti alla verifica a campione ai sensi dell’articolo e 48 del decreto legislativo n. 163 del 2006 e dell’articolo 71 del d.P.R. n. 445 del 2000.

Ai sensi degli articoli 75 e 76 del d.P.R. n. 445 del 2000, consapevole dell’esclusione dalla procedura, della decadenza dalla partecipazione e dall’eventuale aggiudicazione, nonché della responsabilità penale per falso, cui va incontro in caso di dichiarazione mendace o contenente dati non più rispondenti a verità, la presente dichiarazione, composta da numero ______ pagine, è sottoscritta in data ________ 201_.

(firma del/i soggetto/i che ha/hanno sottoscritto la dichiarazione) _____________________________________________________________

1 Indicare la carica o la qualifica che conferiscono il potere di impegnare contrattualmente il dichiarante.

2 Indicare il soggetto giuridico che rilascia la dichiarazione.

3 In caso di servizio svolto da un raggruppamento indicare solo il capogruppo; qualora solo uno o più d’uno dei professionisti che presentano la dichiarazione fossero presenti in quel raggruppamento, indicare uno di questi ultimi.

4 Barrare solo uno o più d’uno dei servizi effettivamente svolti.

5 Sopprimere le fattispecie che non interessano, utilizzando uno solo dei riferimenti relativi agli indici ISTAT dei costi di costruzione.

6 Sopprimere le parole «trimestre» in caso di riferimento all’indice dei fabbricati residenziali che hanno un indice ISTAT mensile; sopprimere le parole «mese» in caso di riferimento all’indice dei capannoni industriali o dei tronchi stradali, che hanno un indice ISTAT trimestrale.

Figure

Updating...

References

Related subjects :