Per i consumatori che effettuano poche operazioni potrebbe essere indicato il conto di base; chieda o si procuri il relativo foglio informativo.

Download (0)

Testo completo

(1)

Aggiornato al 1° Ottobre 2015 - versione 3/15

1/6

FOGLIO INFORMATIVO Conto Corrente Barclays – Persone Fisiche

Conto corrente dedicato ai Clienti, persone fisiche, residenti fiscalmente in Italia.

Denominazione: Barclays Bank PLC

Sede Legale:1, Churchill Place London E14 5HP (UK) Sede in Italia: Via della Moscova 18 - 20121 Milano Tel: 800 205 205

Indirizzo Internet: www.barclays.it Indirizzo Email: info@barclays.it Codice ABI: 3051

Numero d’iscrizione all’Albo delle Banche: 4862 Numero di iscrizione al Registro delle Imprese:

Milano – 80123490155 - R.E.A. Milano n. 1040254

Sistema di garanzia cui la Banca aderisce:

Financial Services Compensation Scheme (FSCS) Capitale Sociale: Capitale deliberato £ 3.000.000.000 – Capitale Versato £. 2.336.000.000

Partita IVA: 04826660153

Barclays Bank PLC è autorizzata dalla Prudential Regulation Authority e soggetta alla vigilanza della Financial Conduct Authority e della Prudential

Regulation Authority e, in qualità di succursale italiana di banca comunitaria, alla vigilanza di Banca d’Italia per le materie ad essa attribuite.

Offerta Fuori sede

Nome e Cognome...

Indirizzo...

N° iscr. albo...

Telefono... Email ...

Il conto corrente è un contratto con il quale la banca svolge un servizio di cassa per il cliente: custodisce i suoi risparmi e gestisce il denaro con una serie di servizi (versamenti, prelievi e pagamenti nei limiti del saldo disponibile).

Al conto corrente sono di solito collegati altri servizi quali carta di debito, carta di credito, assegni, bonifici, domiciliazione delle bollette, fido.

Il conto corrente è un prodotto sicuro. Il rischio principale è il rischio di controparte, cioè l’eventualità che la banca non sia in grado di rimborsare al cliente, in tutto o in parte, il saldo disponibile. Per questa ragione la banca aderisce al sistema di garanzia Financial Services Compensation Scheme (FSCS), che assicura a ciascun cliente una copertura massima di 85.000 sterline fino al 31 dicembre 2015 e di 75.000 sterline dal 1° gennaio 2016.

L’importo eventualmente dovuto verrà rimborsato in Euro.

Maggiori informazioni sul sistema di garanzia FSCS possono essere consultate sul sito internet www.fscs.org.uk.

Altri rischi possono essere legati allo smarrimento o al furto di assegni, carta di debito, carta di credito, dati identificativi e parole chiave per l’accesso al conto su internet, ma sono anche ridotti al minimo se il correntista osserva le comuni regole di prudenza e attenzione.

Per i consumatori che effettuano poche operazioni potrebbe essere indicato il conto di base; chieda o si procuri il relativo foglio informativo.

Per saperne di più:

la Guida pratica al conto corrente, che orienta nella scelta del conto, è disponibile sul sito www.bancaditalia.it, sul sito della banca www.barclays.it e presso tutte le filiali della banca.

INFORMAZIONI SULLA BANCA

CHE COS’E’ IL CONTO CORRENTE

(2)

Aggiornato al 1° Ottobre 2015 - versione 3/15

2/6

Le voci di spesa riportate nel prospetto che segue rappresentano, con buona approssimazione, la gran parte dei costi complessivi sostenuti da un consumatore medio titolare di un conto corrente.

Questo vuol dire che il prospetto non include tutte le voci di costo. Alcune delle voci escluse potrebbero essere importanti in relazione sia al singolo conto sia all’operatività del singolo cliente.

Prima di scegliere e firmare il contratto è quindi necessario leggere attentamente anche la sezione “Altre condizioni economiche e consultare i fogli informativi dei servizi accessori al conto, messi a disposizione dalla banca.

E’ sempre consigliabile verificare periodicamente se il conto corente acquistato è ancora il più adatto alle proprie esigenze. Per questo è utile esaminare con attenzione l’elenco delle spese sostenute nell’anno, riporato nell’estratto conto, e confrontarlo con i costi orientativi per i clienti tipo indicati dalla banca nello stesso estratto conto.

PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE

QUANTO PUO’ COSTARE IL CONTO CORRENTE BARCLAYS

Indicatore Sintetico di Costo (ISC)

PROFILO SPORTELLO ONLINE

Giovani (164 operazioni annue) € 129,58 € 120,50

Famiglie con operatività bassa

(201 operazioni annue) € 118,08 € 106,00

Famiglie con operatività media

(228 operazioni annue) € 160,44 € 133,00

Famiglie con operatività elevata

(253 operazioni annue) € 259,44 € 229,00

Pensionati con operatività bassa

(124 operazioni annue) € 115,08 € 103,00

Pensionati con operatività media

(189 operazioni annue) € 256,44 € 229,00

Oltre a questi costi vanno considerati l’imposta di bollo obbligatoria per legge, gli eventuali interessi attivi e/o passivi maturati sul conto e le spese per l’apertura del conto.

I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono a 6 profili di operatività, meramente indicativi – stabiliti dalla Banca d’Italia – di conti correnti privi di fido. Per saperne di più: www.bancaditalia.it.

(3)

Aggiornato al 1° Ottobre 2015 - versione 3/15

3/6 VOCI DI COSTO

Spese per l’apertura del conto corrente 0,00 €

Spese fisse Gestione liquidità

Canone annuo (addebitato trimestralmente) 100,00 €

L’addebito trimestrale pari a € 25,00 del canone annuo non verrà effettuato per i primi 6 mesi dall’apertura di Conto Corrente Barclays; successivamente sarà dovuto con valuta primo giorno di calendario del mese successivo alla chiusura del trimestre di competenza (di seguito “Giorno di Classificazione”). Il trimestre si intende concluso alle seguenti date: 31 marzo, 30 giugno, 30 settembre, 31 dicembre.

La quota trimestrale del canone non verrà addebitata se, al Giorno di Classificazione, almeno uno dei

cointestatari del Conto Corrente Barclays risulterà classificato come ‘Premier’ dalla Banca; il Cliente è classificato Premier se rispetta almeno una delle due seguenti condizioni:

- detiene, nel mese che precede il Giorno di Classificazione, attività finanziarie presso la Banca (depositi bancari, strumenti finanziari, prodotti finanziario-assicurativi) per un controvalore complessivo medio mensile almeno pari a € 100.000, calcolato secondo quanto indicato nella nota ¹;

- accredita sul proprio Conto Corrente Barclays, nel trimestre che precede il Giorno di Classificazione, uno stipendio, una pensione o un bonifico continuativo mensile (almeno tre accrediti osservati in quattro mesi contigui che precedono il Giorno di Classificazione) ciascuno di importo almeno pari ad € 5.000.

In caso di estinzione del conto, il canone relativo all’ultimo trimestre verrà addebitato pro rata temporis al prezzo standard.

Numero di operazioni incluse nel canone annuo Non applicabile

Spese annue per conteggio interessi e competenze 0,00 €

Servizi di pagamento Canone annuo carta di debito nazionale Carta non commercializzata dalla Banca

Canone annuo carta di debito internazionale (Circuiti BANCOMAT®,

PagoBANCOMAT®, Cirrus Maestro, Fast Pay) Gratuito per 2 carte 500

Canone annuo carta di credito CartaSi

Vedi Fogli Informativi CartaSi disponibili in filiale o sul sito internet della Banca

Canone annuo carta multifunzione Carta non commercializzata

dalla Banca

Home banking

Canone annuo per internet banking e phone banking (home banking), profilo

basic 0,00 €

Spese variabili Gestione liquidità Registrazione in estratto conto di ogni operazione non inclusa nel

canone (si aggiunge al costo dell’operazione) 2 0,00 €

Spesa per singola operazione eseguita allo sportello (si aggiunge al costo

dell’operazione) 0,00 €

Spesa per singola operazione eseguita da home banking (si aggiunge al costo

dell’operazione) 0,00 €

Invio estratto conto on line (consultazione da internet banking) 0,00 €

Invio estratto conto via posta 0,77 €

Servizi di pagamento

Prelievo sportello automatico presso Barclays in Italia 0,00 € Prelievo sportello automatico presso altra banca in Italia e in tutta l’area Euro

(Circuito Cirrus Maestro) 0,00 €

Numero di prelievi gratuiti presso uno sportello automatico (ATM) in Italia (altra

banca) e in tutta l’area Euro (Circuito Cirrus Maestro) Illimitati Bonifico in Euro verso Italia, UE , EFTA e SEPA con addebito in conto corrente

allo sportello 3,00 €

Bonifico in Euro verso Italia, UE , EFTA e SEPA con addebito in conto corrente

da internet banking 0,00 €

Bonifico in Euro verso Italia, UE , EFTA e SEPA con addebito in conto corrente

da phone banking 3,00 €

Domiciliazione utenze 0,00 €

Interessi somme depositate Interessi creditori Tasso creditore annuo nominale per giacenze fino a 20.000 € 0,50%

Tasso creditore annuo nominale per giacenze oltre a 20.000 € 0,00 %

Fidi e sconfiname nti3 Fidi

Tasso debitore annuo nominale sulle somme utilizzate

Per le condizioni economiche applicabili si rinvia al documento “Informazioni Europee di Base sul Credito ai

(4)

Aggiornato al 1° Ottobre 2015 - versione 3/15

4/6

Commissione Omnicomprensiva4 Consumatori per l’apertura di

credito in conto corrente”

Sconfinamenti extra Fido

Tasso debitore annuo nominale sulle somme utilizzate Euribor 1m media mese prec./365 + 16%

Commissione di istruttoria veloce 0,00 €

Sconfinamenti In assenza di Fido

Tasso debitore annuo nominale sulle somme utilizzate Euribor 1m media mese prec./365 + 16%

Commissione di istruttoria veloce 0,00 €

Disponibili somme versate Disponibili somme versate Versamento contante / assegni circolari Barclays Data versamento Versamento assegni bancari Barclays stessa filiale Data versamento Versamento assegni bancari Barclays altre filiali 4 giorni lavorativi Versamento assegni circolari altri istituti/vaglia Banca d'Italia 4 giorni lavorativi Versamento assegni bancari altri istituti in Italia 4 giorni lavorativi

Versamento vaglia e assegni postali 4 giorni lavorativi

Ai fini esemplificativi è stato utilizzato come valore del parametro Euribor, la media del mese di Settembre 2015, fonte Il Sole 24 Ore.

Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM), previsto dall’art.2 della legge sull’usura(l.n. 108/1996), relativo alle operazioni di apertura del credito in conto corrente, può essere consultato in filiale e sul sito internet della banca (www.barclays.it)

¹ Il controvalore complessivo medio mensile delle attività finanziarie sarà calcolato come somma dei valori che seguono: (i) le giacenze liquide in base alla media mensile dei saldi contabili giornalieri del conto corrente considerando anche gli eventuali depositi associati al conto (es. depositi a termine o certificati di deposito); (ii) gli strumenti finanziari in base alla media mensile dei controvalori giornalieri calcolati: per obbligazioni, azioni, warrant, covered warrant, ETF, certificates, diritti di opzione e altri strumenti assimilabili, in base al prezzo di mercato; le quote di Fondi Comuni di Investimento e le azioni di SICAV, in base al N.A.V.; i prodotti assicurativi sulla base della media mensile dei controvalori giornalieri.

² Spese per la registrazione sul conto corrente di ogni operazione.

3 Se il tasso di interesse contrattuale supera quello fissato dalla legge in tema di usura (Legge 7 marzo 1996 n. 108 e successive modifiche ed integrazioni), esso è automaticamente sostituito dal tasso di volta in volta corrispondente al limite massimo consentito dalla Legge.

4 La commissione omnicomprensiva viene calcolata su base giornaliera sull’ammontare complessivo della somma messa a disposizione del Cliente e addebitata trimestralmente (ogni 31 marzo, 30 giugno, 30 settembre e 31 dicembre) o alla data di estinzione del rapporto in via posticipata su un unico conto corrente.

La commissione verrà addebitata con precedenza sui conti correnti ordinari rispetto ai conti tecnici, e in caso di presenza di più conti ordinari, con precedenza su quello affidato, e in caso di presenza di più conti ordinari affidati sul conto corrente con numerazione più bassa.

Spese tenuta conto (diverse dalle Spese Fisse e dalle Spese Variabili)

Remunerazione delle giacenze

Capitalizzazione degli interessi creditori e debitori Annuale per saldi liquidi

giornalieri

Causali che danno origine a scritturazione contabile cui corrisponde un onere economico Nessuna

Altro

Ritenuta fiscale su interessi creditori Normativa vigente

Imposta di bollo Normativa vigente

Ritenuta fiscale su interessi creditori Normativa vigente

Imposta di bollo Normativa vigente

ALTRE CONDIZIONI ECONOMICHE

OPERATIVITA’ CORRENTE E GESTIONE DELLA LIQUIDITA’

(5)

Aggiornato al 1° Ottobre 2015 - versione 3/15

5/6 Recesso dal contratto

Si può recedere dal contratto in qualsiasi momento, senza penalità e senza spese di chiusura del conto.

Tempi massimi di chiusura del rapporto contrattuale

I tempi massimi di estinzione del contratto di conto corrente sono pari a 12 giorni lavorativi e comunque non oltre 18 giorni di calendario e fanno riferimento al numero di giorni che intercorrono tra la richiesta di chiusura (con consegna della materialità relativa a eventuali rapporti collegati, quali ad esempio carta di debito o assegni) e il riconoscimento al cliente del saldo residuo. Tale termine massimo di chiusura decorre dal momento in cui il correntista avrà adempiuto alle richieste di Barclays strumentali alla chiusura del rapporto nonché risultino superate eventuali cause ostative alla chiusura (ad es. saldo negativo, successioni, pignoramenti).

Reclami

Nel caso dovesse sorgere una controversia che riguarda operazioni e servizi bancari e finanziari, il Cliente può presentare reclamo alla Banca

in forma verbale:

− rivolgendosi alla propria filiale

− chiamando il numero verde 800.205.205 in forma scritta tramite:

− posta ordinaria: Barclays Bank Plc – Ufficio Reclami Via C. Arconati, 1 - 20135 Milano

− posta elettronica: reclami@barclays.it

− posta elettronica certificata (PEC): barclays.regulatory@pec.barclaysbank.it

− fax: 02.54153222

− sito internet: www.barclays.it (modulo disponibile nella sezione Reclami).

La Banca risponde entro 30 giorni dal ricevimento del reclamo scritto; se il Cliente non è soddisfatto della risposta della Banca o non ha ricevuto risposta entro i 30 giorni, prima di ricorrere al Giudice può ricorrere, in via stragiudiziale:

− all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) che decide i ricorsi, oggetto del reclamo alla Banca, per fatti avvenuti dal 1° gennaio 2009, nel limite di € 100.000 se la richiesta ha per oggetto la corresponsione di una somma di denaro, senza limiti di importo in tutti gli altri casi. Il ricorso all'ABF assolve la condizione di procedibilità per poter poi eventualmente rivolgersi al Giudice. Le sue decisioni non sono vincolanti, ma sono generalmente rispettate in quanto l’eventuale inadempienza da parte dell’Intermediario è resa pubblica. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it.

− al Conciliatore Bancario Finanziario che, tramite professionisti indipendenti e imparziali (mediatori) iscritti nel Registro del Ministero della Giustizia ai sensi del D. Lgs. 28/2010, mira a risolvere una controversia agevolando il raggiungimento di un accordo tra le parti. Può essere interpellato anche in assenza di preventivo reclamo. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.conciliatorebancario.it

RECESSO E RECLAMI

(6)

Aggiornato al 1° Ottobre 2015 - versione 3/15

6/6

Canone annuo Spese fisse per la gestione del conto.

Commissione

omnicomprensiva Commissione calcolata in maniera proporzionale rispetto alla somma messa a disposizione del cliente e alla durata dell’affidamento. Il suo ammontanre non puo eccedere lo 0,5%, per trimestre, della somma messa a dispiszione del cliente.

Commissione di istruttoria

veloce Commissione per svolgere l’istruttoria veloce, quando il cliente esegue operazioni che determinano uno sconfinamento o l’ammontare di uno sconfinamento esistente.

Disponibilità somme versate Numero di giorni successivi alla data dell’operazione dopo i quali il cliente può utilizzare le somme versate.

Fido o affidamento Somma che la banca si impegna a mettere a disposizione del cliente oltre il saldo disponibile.

Saldo disponibile Somma disponibile sul conto, che il correntista può utilizzare.

Sconfinamento in assenza di fido e sconfinamento extra-fido

Somma che la banca ha accettato di pagare quando il cliente ha impartito un ordine di pagamento (assegno, domiciliazione utenze) senza avere sul conto corrente la disponibilità. Si ha sconfinamento anche quando la somma pagata eccede il fido utilizzabile.

Spesa singola operazione

non compresa nel canone Spesa per la registrazione contabile di ogni operazione oltre quelle eventualmente comprese nel canone annuo.

Spese annue per conteggio

interessi e competenze Spese per il conteggio periodico degli interessi, creditori e debitori, e per il calcolo delle competenze.

Spese per invio estratto

conto Commissioni che la banca applica ogni volta che invia un estratto conto, secondo la periodicità e il canale di comunicazione stabiliti nel contratto.

Tasso creditore annuo

nominale Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi sulle somme depositate (interessi creditori), che sono poi accreditati sul conto, al netto delle ritenute fiscali.

Tasso debitore annuo

nominale Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi a carico del cliente sulle somme utilizzate in relazione al fido e/o allo sconfinamento. Gli interessi sono poi addebitati sul conto.

Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM)

Tasso di interesse pubblicato ogni tre mesi dal Ministero dell’economia e delle finanze come previsto dalla legge sull’usura. Per verificare se un tasso di interesse è usurario e, quindi, vietato, occorre individuare, tra tutti quelli pubblicati, il tasso soglia dell’operazione e accettare che quanto richiesto dalla banca non sia superiore.

Valute sui prelievi Numero dei giorni che intercorrono tra la data del prelievo e la data dalla quale iniziano ad essere addebitati gli interessi. Quest’ultima potrebbe anche essere precedente alla data del prelievo.

Valute sui versamenti Numero dei giorni che intercorrono tra la data del versamento e la data dalla quale iniziano ad essere accreditati gli interessi.

LEGENDA

figura

Updating...

Riferimenti

Argomenti correlati :