Ditta Via PEC: Oggetto: procedura di indagine di mercato – ai sensi dell’art

Download (0)

Testo completo

(1)

Spett. Ditta Via

PEC:

Oggetto: procedura di indagine di mercato – ai sensi dell’art. 36 comma 2) lettera A), del nuovo codice degli appalti d.lgs. 50/2016 per l’affidamento del servizio di gestione, assistenza e manutenzione delle apparecchiature elettromedicali e non dei Centri Medico Legali delle sedi INAIL della Liguria, inclusi gli impianti radiologici.

N. Cig. ZB820835B8

Codesta Ditta è invitata a presentare offerta, insieme ad altre Imprese, per l’affidamento del servizio di gestione, assistenza e manutenzione delle apparecchiature elettromedicali e non dei Centri Medico Legali delle sedi INAIL della Liguria, inclusi gli impianti radiologici, per un periodo di 24 mesi, al fine di consentire una corretta formulazione dell’offerta, si specifica quanto segue.

L’oggetto del servizio viene analiticamente indicato nei seguenti allegati, che, pertanto formano parte integrante della presente lettera di invito:

– Allegato A - Capitolato Prestazionale/Contratto.

– Allegato B - Elenco di massima degli apparecchi in dotazione per ciascuna Sede INAIL.

Il servizio riguarderà tutte le apparecchiature presenti nei Centri Medico legali delle Sedi territoriali, anche se non comprese nell’allegato elenco, inclusi gli impianti radiologici.

– Allegato C - Modello Dichiarazione Unica – Allegato D - Offerta economica

– Allegato E - DUVRI generale, con valenza per tutte le strutture territoriali INAIL nel territorio regionale.

– Allegato F - Patto d’Integrità MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA

Ufficio POAS

Processo Approvvigionamenti e Manutenzioni 16121 – Genova Via D’Annunzio, 76

Tel. 010/5463.494/721 Fax 010-5463520

www.inail.it e-mail liguria@inail.it

(2)

L’offerta dovrà pervenire entro le ore 12.00 del giorno 14 novembre 2017, pena esclusione, al seguente indirizzo:

I.N.A.I.L.

Direzione Regionale per la Liguria Ufficio Attività Strumentali Processo Acquisti/Patrimonio Via G. D’Annunzio, 76 – 11° piano

16121 GENOVA con una delle seguenti modalità:

- a mano (mediante consegna 11° piano dalle ore 9.00 alle ore 12.00);

- tramite servizio postale (tramite lettera raccomandata);

- a mezzo Posta Elettronica Certificata all’indirizzo liguria@postacert.inail.it.

Il recapito tempestivo del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente e non sono presi in considerazione quelli pervenuti oltre il termine indicato o quelli pervenuti non integri.

e dovrà contenere i seguenti documenti (in formato PDF se trattasi di invio a mezzo PEC):

a) dichiarazione UNICA sostitutiva di certificazione e contestuale dichiar azione sostitutiva di atto di notorietà, preferibilmente mediante compilazione dell’ allegato C), diversamente la dichiarazione dovrà includere tutti gli elementi in esso contenuto;

suddetta dichiarazione, a norma del comma 3, dell’art. 80, D.Lgs. n. 50/20 16, deve essere presentata da tutti i soggetti ivi indicati e, quindi, dal titolare e dal direttore tecnico se si tratta di impresa individuale; dai soci e dal direttore tecnico, se si tratta di società in nome collettivo; dai soci accomandatari e dal dire ttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice; dai membri del consiglio di amministrazione cui sia stata conferita la legale rappresentanza di direzione o di vigilanza o dai soggetti muniti di poteri di rappresentanza, di direzione o di controllo, dal direttore tecnico, dal socio unico persona fisica, ovvero dal socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società o consorzio. L’operatore partecipante è tenuto inoltre ad indicare se esistono soggetti cessati dalla carica nell'anno antecedente la data di invio del presente invito e, in caso affermativo, ad allegare le dichiarazioni attestanti l’assenza della causa di esclusione di cui all’art. 50, comma 2 del D.Lgs. n.

50/2016 rilasciate da quest’ultimi;

b) copia della presente lettera di invito sottoscritta per accettazione dal legale rappresentante in ogni pagina;

c) copia della seguente documentazione sottoscritta per accettazione dal legale rappresentante in ogni pagina: allegati A (Capitolato Prestazionale/Contratto), B (Elenco di massima degli apparecchi in dotazione per ciascuna Sede INAIL), E (DUVRI generale, con valenza per tutte le strutture), F (Patto d’Integrità).

d) copia di documento di identità valido del legale rappresentante o suo procuratore;

e) copia della procura notarile (solo in caso non sia il rappresentante legale a firmare l’offerta)

(3)

Il plico dovrà contenere (pena esclusione) una busta sigillata (o file in formato PDF debitamente nominato “Offerta economica”) contenente l’offerta ec onomica, preferibilmente compilando l’allegato D), diversamente la dichiarazione dovrà includere tutti gli elementi in esso contenuto oltre a copia di documento di identità valido del sottoscrittore;

L’offerta avrà una validità di 180 giorni dalla data di presentazione della stessa.

DURATA DEL CONTRATTO: 24 MESI

Nel caso in cui intervenissero eventuali successive convenzioni nazionali Consip con risultanze più vantaggiose, questa Direzione Regionale INAIL si riserva di risolvere il contratto ove la Ditta non avrà adeguato le quotazioni presentate in sede di offerta, a quelle presenti in convenzione.

Nell’ipotesi in cui si dovesse concretizzare il processo di accentramento presso la DC Acquisti, per la tipologia di sevizio oggetto della presente procedura, questa Direzione Regionale si riserverà altresì di recedere dal presente contratto per aderire all’eventuale Convenzione attivata a livello centrale.

IMPORTI

MAN ORD ONERI PER LA SICUREZZA - DUVRI TOT SENZA IVA IVA TOT CON IVA 7 strutture per € 45,88

ANNUALE 19.500,00 321,16 19.821,16 4.360,66 24.181,82 BIENNALE 39.000,00 642,32 39.642,32 8.721,32 48.363,64 IMPORTO PRESUNTO ANNUO DEL SERVIZIO: EURO 19.821,16 (IVA ESCLUSA) per tutte le Sedi sotto elencate

di cui:

€ 19.500,00 annui per il servizio – soggetto a ribasso

€ 321,16 annui per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso (eliminazione rischi da interferenza).

SOPRALLUOGO

Le apparecchiature elencate nell’allegato B costituiscono un riferimento di massima per le Ditte concorrenti a causa delle continue variazioni interessanti il parco apparecchiature.

Ogni Ditta concorrente potrà prendere visione, tramite sopralluoghi ricognitivi, della effettiva consistenza e stato d’uso delle apparecchiature effettivamente presenti ed utilizzate nelle diverse strutture dell’INAIL ed oggetto del presente affidamento, anche se non comprese nell’elenco di cui al citato allegato B, con particolare riguardo agli impianti radiologici.

Per l’effettuazione dei sopralluoghi occorre la preventiva prenotazione telefonica con i referenti sotto indicati per ogni struttura INAIL presente sul territorio ligure:

(4)

SEDE

I.N.A.I.L. INDIRIZZO REFERENTE

GENOVA Via G. D’Annunzio 76 – 5° piano − Cinzia Crocco – tel. 010/5463485

− Lara Ferrando – tel. 010/5463306

− Scivoli Carmela – tel. 010/5463714 CHIAVARI Via Colonnello Franceschi, 79 – 2° piano − Sandrina Borzone - tel. 0185/333037

− Eleonora Costantini - tel. 0185/333041 IMPERIA Viale Matteotti, 167 – piano terreno − Daniela Renzoni - tel. 0183/792230

− Daniela Caramello – tel. 0183/792239 LA SPEZIA C.so Nazionale, 326 – piano terreno − Michele Mele – tel. 0187/542247

− Katia Lerici – tel. 0187/542290 SAVONA Via Venezia, 6 – piano terreno − Francesca Sessa - tel. 019/85598267

− Barbara Bianchi – tel. 019/8559212 ALBENGA Via Gin Noberasco 8 – piano terreno Cristina Papa - tel. 0182/574035

− Francesca Sessa - tel. 019/85598267 CARCARE Via Nazionale Piemonte 48/bis – piano terreno − Patrizia Rodino – tel. 019/515127

− Francesca Sessa - tel. 019/85598267

L’accesso ai locali sarà in ogni caso subordinato alla esibizione da parte delle persone incaricate da ciascun concorrente di:

- documento di riconoscimento;

- autorizzazione/delega da parte del legale rappresentante dell’impresa concorrente alla effettuazione del sopralluogo.

CRITERIO DI AFFIDAMENTO:

La procedura per addivenire all’affidamento del servizio di cui trattasi è quella prevista ai sensi dell’art. 36 comma 2) lettera A), del nuovo codice degli appalti D.Lgs. 50/2016;

Il servizio in oggetto sarà affidato, a insindacabile giudizio dell’INAIL, in base al criterio del prezzo più basso, inferiore al prezzo presunto previsto a base di gara di € 39.000,00 annui, esclusi gli oneri per la sicurezza e IVA.

A parità d’offerta si terrà conto del maggiore sconto operato sui listini dei pezzi dei ricambi. In caso di ulteriore parità di offerta si procederà a sorteggio.

Non saranno ammesse offerte incomplete, parziali o plurime, condizionate o espresse in modo indeterminato.

Il ribasso sui listini prezzi dei pezzi di ricambio contenuto nell’offerta costituirà prezzo contrattuale da applicare in caso di manutenzione straordinaria di cui ai punti 6.2 e 6.3 del Capitolato Prestazionale/Contratto.

MOTIVI DI ESCLUSIONE

Si precisa che non verranno presi in esame:

 i plichi e le PEC pervenuti oltre il termine indicato e, precisamente, le ore 12:00 del 14 novembre 2017;

 i plichi non idoneamente sigillati;

 le offerte economiche non sottoscritte dal titolare e/o legale rappresentante;

(5)

 Le offerte che prevedano un servizio di manutenzione “parziale”, non comprensivo di tutte le apparecchiature elettromedicali e non presenti negli ambulatori INAIL della regione Liguria (apparecchiature radiologiche incluse).

AFFIDAMENTO

Le risultanze dei lavori della Commissione all’uopo costituita, saranno approvati dal Direttore Regionale dell’INAIL della Direzione Regionale per la Liguria, ai sensi della vigente normativa, con apposita determinazione, quale organo competente ad esercitare il controllo di legittimità dell’intero iter procedimentale, dopo aver verificato e riscontrato la conformità delle offerte alle condizioni predeterminate ed il possesso dei requisiti richiesti ed autodichiarati.

Nell’esercizio di tale potere, l’organo suddetto potrà assumere provvedimenti anche difformi da quelli adottati dalla Commissione designata.

L’affidamento si intenderà perfezionato, e quindi definitivo, solo dopo l’accertamento dei requisiti e dei servizi svolti, autodichiarati ai sensi del DPR n. 445/2000.

Si comunica che, qualora successivamente all’affidamento del servizio, od anche al momento della liquidazione delle fatture, dovesse risultare una situazione di non correntezza contributiva, nei confronti di Enti Previdenziali ed assicurativi (INPS – INAIL), il pagamento della fornitura sarà subordinato alla regolarizzazione di tali debiti.

E’ fatto salvo, comunque, in caso di mancata regolarizzazione, il diritto dell’Istituto di trattenere, sulle somme dovute alla ditta risultata affidataria del servizio, gli importi corrispondenti ai contributi omessi e relativi accessori definitivamente accertati.

L’Istituto si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di non dar luogo all’affidamento del servizio senza che ciò possa comportare pretese di sorta da parte delle Ditte partecipanti alla procedura di gara.

PER LA DITTA RISULTATA AFFIDATARIA DEL SERVIZIO:

La Ditta risultata affidataria del servizio in oggetto dovrà produrre, prima della stipula del contratto:

a) CAUZIONE DEFINITIVA

Ai sensi dell’art. 103 del D. Lgs. 50/16, l’affidatario del servizio è obbligato a costituire una garanzia fideiussoria del 10% dell’importo contrattuale.

In caso di affidamento con ribasso percentuale superiore al 10%, la garanzia fideiussoria è aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 10% di ribasso; ove il ribasso sia superiore al 20%, l’aumento è di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 20%. Si applica l’art. 93 del D.

Lgs. 50/16 e successive modifiche ed integrazioni.

La garanzia fideiussoria bancaria o assicurativa deve prevedere:

 l’espressa rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale;

 la rinuncia all’eccezione di cui all’art. 1957 comma 2 c.c.;

 la sua operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta dell’INAIL;

 validità fino alla scadenza del contratto.

(6)

E’ ammessa la riduzione della garanzia come specificato per la Cauzione provvisoria nel Disciplinare di gara, allegato C.

b) POLIZZA ASSICURATIVA – ai sensi dell’art. 103 del D.Lgs. 50/2016 - che tenga indenne l’INAIL da tutti i rischi di esecuzione, da qualsiasi causa determinati e che preveda una garanzia di responsabilità civile per danni a terzi nell’esecuzione del servizio sino alla data di emissione del certificato di regolare esecuzione.

La polizza del presente comma deve assicurare la stazione appaltante contro la responsabilità civile per danni causati a terzi nel corso dell'esecuzione dei lavori il cui massimale è pari al cinque per cento della somma assicurata per le opere con un minimo di 500.000 euro ed un massimo di 5.000.000 di euro. La copertura assicurativa decorre dalla data di consegna dei lavori e cessa alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio o del certificato di regolare esecuzione o comunque decorsi dodici mesi dalla data di ultimazione dei lavori risultante dal relativo certificato.

Dovrà essere vincolata a favore dell’INAIL che si riserva il diritto di approvarla o di richiederne la modifica.

Sia la Cauzione definitiva che la Polizza assicurativa - che dovranno essere presentate - sono meglio descritte nel Capitolato Prestazionale/Contratto, art. 23.

c) Tutti i certificati di regolare esecuzione dei servizi elencati e dichiarati in sede di offerta. Se trattasi di servizi prestati a favore di amministrazioni o enti pubblici, dovranno essere allegati i certificati rilasciati e vistati dalle amministrazioni o enti medesimi. Se trattasi di servizi prestati a privati, l’effettuazione della prestazione è dichiarata da questi, o, in mancanza dallo stesso concorrente.

d) Il nominativo del Responsabile Tecnico, ossia del Tecnico designato quale responsabile del servizio con funzione di coordinamento, che sarà unico referente per qualunque problematica legata al servizio. Il requisito minimo richiesto per tale figura professionale è il possesso di titolo di laurea quinquennale in ingegneria meccanica o elettronica o biomedicale, o diploma di perito industriale (specializzazione elettrotecnica, elettronica, telecomunicazioni o equipollente) con adeguata esperienza non inferiore a 5 anni nel campo delle manutenzioni delle apparecchiature elettromedicali.

e) I Nominativi di tutti gli Esecutori che la Ditta intende impiegare per lo svolgimento del servizio. Il requisito minimo per tali Tecnici è il possesso di diploma di perito industriale (specializzazione elettrotecnica, elettronica, telecomunicazioni o equipollente) con adeguata esperienza non inferiore a 3 anni nel campo delle apparecchiature elettromedicali, in grado di svolgere tutte le attività richieste per l’effettuazione degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, nonché delle verifiche di sicurezza e delle eventuali rimesse a norma, dimostrando la conoscenza della tecnologia specifica e del funzionamento delle apparecchiature e degli impianti ai quali sono collegati.

f) L’impegno ad impiegare il personale dichiarato o, in caso di necessità, a sostituirlo con personale avente caratteristiche tecniche e professionali ed esperienza almeno equivalenti.

(7)

Si rende noto che non si procederà all’affidamento del servizio nel caso emergessero irregolarità nel Documento Unico di Regolarità Contributiva o la non veridicità di quanto autodichiarato e si affiderà il servizio alla impresa concorrente risultata seconda in graduatoria.

STIPULA DEL CONTRATTO

La stipula del contratto sarà subordinata alla presentazione del deposito cauzionale definitivo, ai sensi dell’art. 103 del D. Lgs. 50/2016 e successive modifiche ed integrazioni e della apposita polizza assicurativa.

Prima della stipula del contratto l’affidatario del servizio dovrà comunicare i dati del conto corrente bancario o postale dedicato al pagamento dei corrispettivi relativi alla presente procedura, anche se in via non esclusiva, sul quale l’INAIL effettuerà i pagamenti.

L’affidatario del servizio dovrà assumersi gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari previsti dall’articolo 3 della Legge n. 136/2010 e in caso di mancato assolvimento di tali obblighi il contratto si risolve di diritto ai sensi del comma 8 del medesimo articolo 3.

In caso di subappalto, l’affidatario del servizio dovrà presentare i documenti di cui al punto 12 del Capitolato Prestazionale e all’art 105 del Nuovo Codice dei Contratti.

L’affidatario del servizio si impegna, ai sensi del comma 8 dell’articolo 3 della legge 136/2010, alla risoluzione immediata degli eventuali contratti di subappalto nel caso in cui la propria controparte non adempia agli obblighi di tracciabilità finanziaria, informandone contestualmente l’Inail e la Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo competente per territorio.

L’INAIL verificherà che nei contratti sottoscritti dall’affidatario del servizio con gli eventuali subappaltatori e subcontraenti sia inserita, a pena di nullità assoluta, un’apposita clausola con la quale ciascuno di essi assume gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla legge 136/2010.

In caso di R.T.I. e Consorzi Ordinari non costituiti al momento della presentazione dell’offerta dovrà essere presentato il mandato collettivo speciale con rappresentanza al mandatario come da impegno assunto nell’ambito della presentazione della documentazione di Gara.

Qualora l’Impresa non ottemperi all’obbligo di produrre la documentazione richiesta, l'INAIL, previa diffida ad adempiere entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione, potrà dichiarare con semplice provvedimento amministrativo l’Impresa decaduta dall’affidamento definitivo del servizio, incamerare la cauzione provvisoria, salvo il risarcimento dei maggiori danni subiti e l'esperimento di ogni altra azione a tutela dei propri interessi, e procedere con l’affidamento all’impresa che segue nella graduatoria.

Per quanto riguarda, in genere, le condizioni relative all'esecuzione del contratto si fa espresso riferimento a quanto previsto nel Capitolato Prestazionale/Contratto.

ALTRE INFORMAZIONI

− La presentazione dell’offerta, mentre è impegnativa per la ditta, in nessun caso potrà costituire diritti a favore di essa per nessun titolo, neppure di rimborso spese in genere, riservandosi questo Istituto ampia ed insindacabile facoltà di liberamente determinarsi, affidando o meno il servizio.

− Ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. 196/2003, i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici e telematici idonei a memorizzarli, gestirli e trasmetterli, esclusivamente nell’ambito del presente procedimento e saranno

(8)

archiviati in locali dell’Ente, ai sensi dell’art. 18 del D. Lgs. 30.06.03 n. 196.

− Il Responsabile del procedimento è la Dottoressa Mariana Monteverde, vicario del Dirigente dell’Ufficio POAS della Direzione Regionale INAIL per la Liguria (tel.

010/5463.486 – e-mail: m.monteverde@inail.it).

− Per eventuali chiarimenti/comunicazioni è possibile contattare:

Sig.ra Raffaella Proverbio tel. 010/5463.494 e-mail: r.proverbio@inail.it Sig. Ivo Gagliolo tel. 010/5463.650 e-mail: i.gagliolo@inail.it

Il Direttore Regionale Dr.ssa Carmela Sidoti

N.B. Il servizio di manutenzione riguarderà tutte le apparecchiature presenti nei Centri Medico Legali delle Sedi INAIL, anche se non comprese nel citato elenco “Allegato B”, incluse le apparecchiature radiologiche.

figura

Updating...

Riferimenti

Argomenti correlati :