RELATA DI PUBBLICAZIONE

Testo completo

(1)

Letto, confermato e sottoscritto.

IL PRESIDENTE IL SEGRETARIO COMUNALE

Dott. BORRIERO Giovanni Dott. SMIMMO Mario

RELATA DI PUBBLICAZIONE N. ____________ Registro Pubblicazioni.

Si attesta che la presente deliberazione viene pubblicata all’Albo Pretorio del Comune, accessibile al pubblico, ai sensi dell’art.32, comma 1, della Legge 18/06/2009, n.69, per 15 giorni consecutivi dal _22/11/2012_ al _07/12/2012_

Lì, _22.11.2012_ IL RESPONSABILE DELLA PUBBLICAZIONE

_______Novello____________

======================================================================

CERTIFICATO DI ESECUTIVITA’

(D.Lgs. 18/08/2000, n.267, art.134)

Si certifica la su estesa deliberazione, non soggetta a controllo preventivo di legittimità, è stata pubblicata nelle forme di legge sul sito web del Comune senza riportare nei primi dieci giorni di pubblicazione denunce di vizi di legittimità o competenza, per cui la stessa è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 comma 3, del D.Lgs. 18.08.2000, n.267.

Lì ________________ IL SEGRETARIO COMUNALE

__________________________

Copia conforme all’originale in carta libera per uso amministrativo

Lì, IL SEGRETARIO COMUNALE

__________________________

(2)

Comune di Costigliole d’Asti

Provincia di Asti

Copia

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 55

________________________________________________________________________________

Adunanza - Seduta PUBBLICA di 1a convocazione

_______________________________________________________________________________________

OGGETTO: CELEBRAZIONE MATRIMONI CIVILI. APPROVAZIONE NUOVO

REGOLAMENTO.

L’anno duemiladodici addì ventinove del mese di Ottobre alle ore 17:00 nella solita sala delle riunioni. Previo esaurimento delle formalità prescritte dalla vigente Legge Comunale e Provinciale, vennero per oggi convocati i componenti di questo Consiglio Comunale.

All’inizio della discussione della presente delibera risultano:

COGNOME E NOME COGNOME E NOME

BORRIERO Giovanni SI ROMAGNOLO Filippo Pio Carlo SI STELLA Pierluigi SI BIANCO Elio Domenico SI FAUSONE Fiorenzo SI MIGLIASSO Anna Maria SI RISSO Alessandro Severino SI CAVALLERO Enrico Alessandro SI GOZZELINO Giorgio SI FRANCO Danilo SI CALDELARA Mario SI RUSTICHELLI Corrado Enrico NO BACCELLIERE Teodosio SI GIACOSA Mauro SI BALDI Luigi SI ICARDI Guido NO PIA Elvira SI

Totale presenti 15 Totale assenti 2 Assiste quale Segretario il Dott. SMIMMO Mario.

Essendo legale il numero degli intervenuti, il Dott. BORRIERO Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell’oggetto sopra indicato.

(3)

Oggetto: CELEBRAZIONE MATRIMONI CIVILI. APPROVAZIONE NUOVO REGOLAMENTO.

L’Assessore BALDI relaziona:

VISTO il D. Lgs. 267 del 18/08/2009;

VISTI gli articoli del Codice Civile da 84 a 116 che regolamentano la celebrazione del matrimonio civile;

CONSIDERATO che da tempo si assiste ad una crescente richiesta da parte di cittadini intenzionati a contrarre matrimonio con rito civile e che pertanto si rende necessario approvare il disciplinare per la celebrazione dei matrimoni civili che si svolgono nella sala Giunta del Palazzo Comunale siti in via Roma n. 5 e nella Sala Consiliare del Palazzo Serratrice sito in via Roma n. 11;

RICORDATO che con deliberazione del Consiglio Comunale n. 79 del 27/11/2009, esecutiva ai sensi di legge, erano state approvate le tariffe per l’utilizzo del Palazzo Serratrice, sala consiliare, e del palazzo comunale, sala Giunta, per uso matrimonio;

CONSIDERATO che è necessario, altresì, stabilire le tariffe che dovranno essere poste a carico dei richiedenti la celebrazione nel Castello Comunale, quale rimborso per le spese di allestimento e di pulizia prima e dopo il matrimonio, del costo del personale preposto dell’Ufficio di Stato Civile e delle utenze (illuminazione);

STABILITO di fissare le seguenti tariffe:

€ 150,00 + Iva, per la Sala Giunta nel palazzo comunale;

€ 250,00 + Iva, per la Sala Consiliare nel palazzo Serratrice;

gratuito il matrimonio civile celebrato in orario di ufficio e nell’ufficio del Sindaco nel palazzo comunale;

€ 500,00 + Iva, per il salone del piano nobile del Castello Comunale (solo nel periodo estivo aprile/ottobre, in quanto il Salone è al momento sprovvisto di riscaldamento)

STABILITO, inoltre, di applicare sulle tariffe sopra citate uno sconto del 25% se almeno uno dei nubendi sia residente a Costigliole d’Asti, in quanto i costigliolesi già contribuiscono alla fiscalità locale;

PREDISPOSTO il Regolamento comunale per la celebrazione dei matrimoni civili che si articola in n. 9 articoli;

INVITA il Consiglio Comunale a procedere in merito.

IL CONSIGLIO COMUNALE UDITA la relazione;

(4)

CONSIDERATO che, per un guasto tecnico all’impianto di registrazione, non si è potuto effettuare la registrazione audio integrale della seduta, il Segretario Comunale ha provveduto a riassumere la discussione, che viene riportata come di seguito:

“Si registrano gli interventi del Consigliere Franco e Risso che, dichiarandosi d’accordo con le modifiche, annunciano il voto favorevole dei rispettivi gruppi, suggerendo tutt’al più un impegno maggiore dei Consiglieri alla celebrazione dei matrimoni anche in orari e giorni diversi da quelli previsti nel regolamento.

Il Sindaco rende nota la possibilità di officiare le cerimonie non solo da parte del Sindaco o Suo delegato ma anche da parte di altri Consiglieri Comunali.

Il Sindaco - Presidente dichiara chiusa la discussione sul punto all’ordine del giorno.”

Successivamente,

VISTO il parere favorevole di regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell’art.49, comma 1, del D.Lgs. 18.08.2000, n.267;

VISTO il parere favorevole di regolarità contabile espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell’art.49, comma 1, del D.Lgs. 18.08.2000, n.267;

CON VOTI FAVOREVOLI UNANIMI ESPRESSI IN FORMA PALESE AI SENSI DI LEGGE

DELIBERA

- di approvare, stante le motivazioni espresse in narrativa che qui si intendono integralmente riportate, di un Regolamento comunale per la celebrazione dei matrimoni civili composto da n. 9 articoli, che disciplina la celebrazione dei matrimoni civili, che viene allegato alla presente deliberazione a farne parte integrante e sostanziale;

- di prevedere l’applicazione delle seguenti tariffe per l’utilizzo della sala Giunta del Palazzo comunale, della sala Consiglio del palazzo Serratrice e del salone del piano nobile del Castello comunale, a carico dei nubendi:

€ 150,00 + Iva, per la Sala Giunta nel palazzo comunale con sconto del 25% se almeno uno dei due sposi è residente;

€ 250,00 + Iva, per la Sala Consiliare nel palazzo Serratrice con sconto del 25% se almeno uno dei due sposi è residente;

€ 500,00 + Iva, per il Salone nel Piano Nobile del Castello comunale con sconto del 25% se almeno uno dei due sposi è residente.

- di stabilire che la celebrazione del matrimonio civile non comporta alcun onere per gli sposi se avviene nella sala del Sindaco durante l’orario di servizio dell’Ufficio di Stato Civile, ovvero dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle 12,30 e nel pomeriggio del giovedì dalle ore 14,30 alle 17,00 e

(5)

domenica mattina, le date e l’ora devono essere preventivamente concordate con il Sindaco o suo Delegato;

- di intendere revocata la deliberazione del Consiglio Comunale n. 79 del 27/11/2009.

Successivamente,

IL CONSIGLIO COMUNALE

Ai sensi dell’art.134, comma 4, del D.Lgs. 267/00;

CON VOTI FAVOREVOLI UNANIMI ESPRESSI IN FORMA PALESE AI SENSI DI LEGGE DICHIARA

la presente deliberazione immediatamente eseguibile.

(6)

Comune di Costigliole d’Asti

Provincia di Asti

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DI MATRIMONI CIVILI

Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. __________

(7)

Articolo 1

Oggetto e finalità del disciplinare

1. Il presente disciplinare regola le modalità di celebrazione dei matrimoni civili come regolati dalle disposizioni di cui dall’art. 84 all’articolo 116 del Codice Civile.

Articolo 2 Funzioni

1. Per la celebrazione dei matrimoni civili il Sindaco può delegare le funzioni di ufficiale di stato civile ai dipendenti a tempo indeterminato o al Segretario comunale. Possono celebrare i matrimoni civili anche uno o più consiglieri o assessori comunali o cittadini italiani che abbiano i requisiti per l’elezione a consigliere comunale.

Articolo 3

Luoghi della celebrazione

1. I matrimoni civili vengono celebrati pubblicamente nell’Ufficio del Sindaco sito nel palazzo comunale sito in via Roma n. 5, nella Sala Giunta del Palazzo comunale sito in via Roma n. 5, nella Sala Consiliare del Palazzo Serratrice sito in via Roma n. 9, nel Salone del Piano nobile del Castello Comunale sito in p.za Vittorio Emanuele II n.10.

Articolo 4

Orario di celebrazione

1. I matrimoni civili sono celebrati gratuitamente senza alcun onere per gli sposi nell’Ufficio del Sindaco in orario di ufficio ovvero dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 e nel pomeriggio del giovedì dalle 14,30 alle 17,00.

In orario di ufficio, per i matrimoni civili celebrati nella Sala Giunta e nella Sala Consiglio, è dovuto il pagamento di una tariffa.

Al di fuori dell’orario di ufficio, i matrimoni civili potranno essere celebrati solo nella Sala Giunta, nella Sala Consiglio e nel Salone del piano nobile del Castello comunale, nella giornata del sabato non festivo con il seguente orario: alla mattina dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e al pomeriggio dalla ore 16,00 alle ore 18,00, dietro pagamento di una tariffa quale rimborso spese. Nel salone del piano nobile del castello le date e gli orari devono essere preventivamente concordati con il Sindaco o suo Delegato.

Articolo 5 Tariffe

1. Le tariffe dovute per la celebrazione dei matrimoni fissati in orario d’ufficio o al di fuori dell’orario nelle giornate del sabato e della domenica nella Sala Giunta, nella Sala Consiglio e nel Salone del piano nobile del Castello, sono le seguenti:

SALA GIUNTA: € 150,00 + Iva (con sconto del 25% se almeno 1 dei nubendi è residente a Costigliole)

SALA CONSIGLIO: € 250,00 + Iva (con sconto del 25% se almeno 1 dei nubendi è residente a Costigliole)

SALA CASTELLO: € 500,00 + Iva (con sconto del 25% se almeno 1 dei nubendi è residente a Costigliole)

(8)

€ 600,00 + Iva (con sconto del 25% se almeno 1 dei nubendi è residente a Costigliole) per i giorni di sabato pomeriggio e domenica mattina)

2. Le tariffe sopra elencate sono considerate a titolo di rimborso per:

- il costo del personale addetto allo Stato Civile necessario per l’espletamento del servizio;

- il costo dei servizi offerti per la celebrazione del matrimonio (pulizia sala prima e dopo la cerimonia, approntamento, illuminazione, riscaldamento, impianto microfonico…).

Articolo 6 Organizzazione

1. L’Ufficio competente all’organizzazione della celebrazione dei matrimoni è l’ufficio di Stato Civile per quanto riguarda le attività propedeutiche alla celebrazione.

2. La visita delle sale destinate alla celebrazione dei matrimoni civili può essere effettuata da parte dei richiedenti solo su appuntamento.

3. Qualora i servizi richiesti non venissero prestati per causa imputabile al Comune, si provvederà alla restituzione delle somme corrisposte.

4. Nessun rimborso spetterà qualora la mancata prestazione dei servizi richiesti sia imputabile alle parti richiedenti.

Articolo 7

Casi non previsti dal presente disciplinare

1. Per quanto non espressamente previsto dal presente disciplinare, trovano applicazione:

a) il Codice Civile;

b) il D.P.R. 3 novembre 2000, n. 396;

c) il D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

d) lo Statuto comunale.

Articolo 8

Tutela dei dati personali

1. Il Comune garantisce nelle forme ritenute più idonee che il trattamento dei dati personali in suo possesso si svolga nel rispetto dei diritti delle libertà fondamentali nonché della dignità delle persone fisiche, ai sensi del D. Lgs. 30/06/2003 n. 196 recante: “Codice in materia di protezione dei dati personali”.

Articolo 9

Entrata in vigore

1. Il presente disciplinare entra in vigore il giorno successivo alla data di esecutività della deliberazione di approvazione.

(9)

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :