Vi ricordate quello che abbiamo visto nelle prime lezioni? LA VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEL PROGETTO. L analisi di sensitività

Testo completo

(1)

LA VALUTAZIONE

ECONOMICA E FINANZIARIA DEL PROGETTO

a cura di Roberto M. Brioli Coll. Arch. Mirko Bisulli

LE ANALISI DI SENSIBILITÀ

visto nelle prime lezioni?

• Alcune “caratteristiche” del project financing: opere “calde”, “tiepide”, “fredde”

• Un esempio di valutazione di sostenibilità economico finanziaria di un progetto economico finanziaria di un progetto

• Cenni sugli indicatori economici ROI, ROE, WACC

• Cenni sui rischi legati al progetto, nelle diverse fasi (schema grafico)

I rischi legati al progetto L’analisi di sensitività

DEFINIZIONE:

• Il modello economico-finanziario di un progetto consiste nella costruzione e nello sviluppo delcash flow atteso

sviluppo del cash-flow atteso

dall'investimento in un determinato periodo di tempo,che può coincidere con la vita economica del progetto, ma essere anche di durata inferiore.

L’analisi di sensitività

Obiettivo principale del modello è quello di stimare:

• la redditivitàattesa dell’ investimento per gli azionisti,

• il fabbisognofinanziario in termini di ammontare e caratteristiche di finanziamento

• la capacità del progetto di restituire il debito.

L’analisi di sensitività

• Poiché si riferisce a un periodo futuro di tempo, il modello economico-finanziario viene elaborato sulla base di una serie di ipotesi e assunzioni iniziali,

• Le ipotesi e le assunzioni iniziali tengono conto degli interessi dei vari soggetti interessati dal progetto

• Il modello economico-finanziario guida e condiziona le negoziazioni tra i soggetti.

(2)

L’analisi di sensitività

• Naturalmente, un modello economico non rappresenta esattamente ciò che

succederà.

• consente però di quantificare e modulare p q gli impegni contrattuali dei partecipanti al progetto e soprattutto di

individuare i rischi principali derivanti dall’

eventuale scostamento dalle ipotesi assunte

L’analisi di sensitività

• Il modello economico-finanziario deve seguire costantemente il progetto ed essere continuamente aggiornato e sottoposto a valutazioni critiche.

• Senza questo processo di aggiustamento progressivo il modello perde il contatto con la realtà, cessa di riflettere i termini dell'operazione e viene meno il legame tra progetto e modello economico-finanziario

L’analisi di sensitività

• Ogni modello è tanto migliore quanto più precise sono le informazioni utilizzate.

• Il modello deve seguire un processo di realizzazione che utilizza un rapporto dialettico con tutte le controparti del progetto

con tutte le controparti del progetto.

• Il modello economico-finanziario risultante è il frutto di un processo di negoziazione e costruzione collettivo: deve essere corretto, utile e dinamico, e deve essere utile anche per la fase delle negoziazioni (con le imprese, ma anche con gli utenti finali, …)

L’analisi di sensitività

È fondamentale la correttezza del valore attribuito alle variabili: un modello economico trasforma infatti in risultati finanziari le ipotesi sul futuro andamento di alcune variabili e gli impegni contrattuali.

Q t l di h i d ll è i t

Questo vuol dire che ogni modello è in parte condizionato da ipotesi e assunzioni. Poiché un elevato numero di variabili assunte come ipotesi potrebbe avere un'evoluzione diversa rispetto alle previsioni iniziali, la possibilità di conoscere esattamente il futuro è molto bassa.

L’analisi di sensitività

Un'importante funzione di un modello è quella di consentire l'individuazione più precisa possibile dei rischi associati al progetto

È possibile per esempio che vengano È possibile, per esempio, che vengano commessi degli errori di previsione della domanda, sovrastimando i ricavi, o che vengano sottostimati i costi o ancora che le previsioni sui tempi di realizzazione delle

L’analisi di sensitività

Dopo aver elaborato un modello economico- finanziario “base”, devono quindi essere considerate tutte le principali ipotesi di scostamento dai valori del caso base.

Ovviamente ne viene ripartita tra i partecipanti la relativa responsabilità contrattuale (es, ritardo ai lavori causato da

“inerzia” dell’impresa, ….).

(3)

Pertanto viene effettuata la cosiddetta analisi di sensitività, al fine di valutare la reattività degli indici del progetto a possibili mutamenti dello scenario di base, nonché

di d t i l i bili h h

di determinare le variabili che hanno una maggiore incidenza sui risultati del progetto.

Operativamente l'analisi di sensitività viene sviluppata partendo da un caso base, di solito costruito con ipotesi già molto prudenziali, nell'ambito del quale vengono introdotte forti variazioni alla variabile presap in considerazione di volta in volta.

Attraverso i mutamenti di valore di alcune variabili rispetto all'ipotesi di base, viene quindi analizzata la variazione degli indici finanziari

L’analisi di sensitività

L'analisi di sensitività serve in modo particolare per valutare due elementi:

le variabili strategiche per il progetto, cioè quei fattori per i quali una piccola variazione rispetto all'ipotesi di base variazione rispetto all ipotesi di base determina un significativo cambiamento nelle performance del progetto;

i parametri minimi accettabili di ogni variabile strategica, tali cioè da garantire la realizzabiltà dell'iniziativa.

L’analisi di sensitività

Le principali ipotesi di base riguardano soprattutto i seguenti valori (cfr G. Imperatori, La finanza di progetto, ed il sole24ore)

•Ricavi (volumi, prezzi, tariffe)

•Costi (fissi, variabili, di struttura)

•Tempi di realizzazione delle opere

•Inflazione

•Variabili finanziarie (tassi di interesse, tassi di cambio)

L’analisi di sensitività

Le principali ipotesi di base riguardano soprattutto i seguenti valori

•Imposte e tasse

St tt d ll f ti di fi i t

•Struttura delle fonti di finanziamento

•Debito

•Contributi pubblici al progetto

•Struttura degli investimenti

L’analisi di sensitività

Tra le variazioni più importanti considerate nell'analisi di sensitività vi sono di solito quelle della domanda, del prezzo del bene o servizio venduto sul mercato, del livello dei ricavi, del livello dei costi di costruzione, o di gestione, dei tempi di realizzazione dell'opera, del tasso di interesse sul debi- to, di variazioni dei costi della materia prima e della relativa disponibilità.

(4)

L’analisi di sensitività

Sempre nell'ambito dell'analisi di sensitività, che in fin dei conti consiste in un confronto tra scenari di riferimento alternativi, di solito viene elaborato anche un caso basato su ipotesip estremamente pessimistiche, al fine di valutare le capacità del progetto di assorbire eventi negativi senza comprometterne la redditività economica e finanziaria e la capacità di rimborsare il debito

L’analisi di sensitività

Il modello economico-finanziario di un progetto è importante non soltanto perché cerca di interpretare oggi quello che accadrà domani, ma perché riflette e sintetizza la struttura contrattuale sottostante e, nel corso delle negoziazioni, costituisce una guida importante nella composizione degli interessi e nella ricerca, in questo modo, di una stabilità del progetto

• Adesso ci spostiamo su un esempio relativo al progetto di ristrutturazione di un edificio “scolastico” e proviamo a fare alcune analisi di sensitività: proveremo a variare i ricavi, e vedremo, nell’ipotesi che i costi siano fissi ed invariabili (es, appalto a costi siano fissi ed invariabili (es, appalto a prezzo chiuso) quale è il limite minimo al quale possiamo affittare il nostro edificio per avere un Van positivo, con diverse ipotesi di saggio di attualizzazione e vedremo anche come varia il Tir

I rischi del progetto

I rischi sono classificati in genere secondo le seguenti grandi categorie:

1. Rischi generali del progetto 2. Rischi Pre-completamento 3. Rischi post completamento

I rischi del progetto

Rischi generali del progetto possono essere

Rischi soggettivi Rischi finanziari Rischi finanziari Rischi politici Rischi legali Rischi tecnologici Rischi ambientali

I rischi del progetto

Rischi durante la fase di costruzione:

• Abbandono del progetto prima del completamento

• Ritardi nel completamento

• Maggiori costi non previsti

(5)

I rischi post completamento possono essere prevalentemente

• rischi connessi alla fase di collaudo

i hi di t

• rischi di mercato

Ovviamente ogni progetto presenta propri specifici rischi, ma molti di essi sono compresi nelle categorie che abbiamo elencato

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :