La Provincia di Perugia – Settore Amministrativo Area Vasta

Testo completo

(1)

Settore Amministrativo Area Vasta

AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE (Approvato con Determinazione Dirigenziale n. 1671 del 10.08.2017)

Oggetto: Avviso di manifestazione di interesse per l’individuazione di associazioni giovanili interessate a collaborare con la Provincia di Perugia in qualità di partner per la presentazione di una proposta progettuale a valere sull’Avviso pubblico per la presentazione di proposte progettuali di innovazione sociale, prevenzione e contrasto al disagio giovanile per Città Metropolitane ed Enti di Area Vasta –

“ReStart” promosso dall’ANCI e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale a valere sul Fondo Politiche Giovanili.

Premessa

In attuazione dell’Accordo stipulato il 10 settembre 2015 fra la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale per l’utilizzo del riparto destinato agli Enti Locali del “Fondo per le Politiche Giovanili”, l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ha pubblicato l’Avviso Pubblico “ReStart” per la presentazione di proposte progettuali di innovazione sociale, prevenzione e contrasto al disagio giovanile rivolto ai Comuni capoluogo delle Città metropolitane e alle Province, in quanto Enti di Area Vasta, con Comuni colpiti dagli eccezionali eventi sismici e atmosferici del 2016 e 2017.

L’Avviso prevede la possibilità che la Provincia di Perugia diventi Capofila di un partenariato pubblico-privato per mettere in campo azioni a favore dei giovani residenti nelle zone terremotate del proprio territorio (nei c.d. Comuni del cratere e cioè: Cascia, Cerreto di Spoleto, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Spoleto, Vallo di Nera) e di età compresa tra i 16 e i 35 anni, in vari ambiti di attività, con l’obiettivo di coinvolgerli in percorsi di apprendimento attivo volti a rafforzare sia le c.d. competenze di vita sia competenze specifiche, al fine di valorizzare la loro presenza sia sul mercato del lavoro sia in generale all’interno delle comunità in cui vivono, contribuendo così al rilancio socio-economico delle aree terremotate del nostro territorio.

L’Avviso dell’ANCI “ReStart” prevede che la Provincia possa presentare una proposta progettuale in partenariato con almeno un Comune delle aree terremotate, che si faccia portavoce delle istanze più urgenti della propria comunità, e, tra gli altri, con associazioni operanti nel campo delle politiche giovanili, al fine di realizzare una progettazione partecipata degli interventi, con approccio bottom up, fin dal momento della loro ideazione.

Tutto ciò premesso, con il presente Avviso, si chiede alle Associazioni giovanili aventi sede legale sull’intero territorio della Provincia di Perugia di esprimere l’eventuale loro disponibilità a partecipare a un progetto comune fin dal momento della sua formulazione, in base alle seguenti indicazioni, tratte dall’Avviso pubblico “ReStart” medesimo, pubblicato sul sito istituzionale dell’ANCI: www.anci.it

(2)

1. OGGETTO DELL’AVVISO DI MANIFESTAZIONE D’INTERESSE

Con l’Avviso in oggetto, approvato con determinazione dirigenziale n…. del …. La Provincia di Perugia – Settore Amministrativo Area Vasta -, intende acquisire idee progettuali utili alla successiva elaborazione di una sua proposta da presentare ad ANCI in risposta all’Avviso pubblico

“ReStart”.

Tra le varie Aree di intervento previste la Provincia di Perugia ha individuato come ambito progettuale la Cultura intesa, come recita l’Avviso dell’ANCI, come “progetti di sviluppo delle competenze legate alle diverse forme espressive artistiche e di promozione delle risorse culturali territoriali, basati su laboratori, seminari, eventi, messa a disposizione di spazi espositivi e per performance, organizzazione di manifestazioni ad alto tasso di innovazione per il territorio, ecc.”.

Il contributo richiesto dovrà concretizzarsi nella ideazione e redazione di un progetto nel quale l’ambito della Cultura, e delle attività creative in genere, venga ulteriormente specificato attraverso la scelta di una o più forme espressive coerenti con il progetto medesimo, che dovrà avere come beneficiari finali giovani residenti nelle aree terremotate della Provincia di Perugia e di cui dovrà essere specificata una fascia d’età coerente con le attività da svolgere e compresa in quella massima ammissibile tra i 16 e i 35 anni.

Il presente Avviso riveste uno scopo esclusivamente esplorativo ed è pertanto finalizzato a ricevere manifestazioni d’interesse da parte di Associazioni operanti nel campo delle politiche giovanili, attraverso la progettazione di interventi coerenti con le finalità sopra descritte, e che abbiano i requisiti per diventare partner della Provincia di Perugia nella proposta progettuale complessiva da presentare a cura dell’Ente all’ANCI.

Il presente Avviso non determina, pertanto, alcun tipo di vincolo per l’Ente, in quanto non costituisce instaurazione di alcuna posizione giuridica od obbligazione negoziale dei proponenti nei confronti della Provincia di Perugia, che si riserva la possibilità di sospendere, modificare o revocare, in tutto o in parte, il procedimento avviato e di non utilizzare, utilizzare in parte o chiedere modifiche o integrazioni ai progetti ricevuti da parte dei proponenti come condizione per entrare nel costituendo partenariato con capofila la Provincia di Perugia medesima.

2. SOGGETTI PROPONENTI

La manifestazione di interesse può essere presentata da Associazioni senza scopo di lucro, con sede legale sul territorio della Provincia di Perugia, che abbiano nello Statuto o Atto costitutivo la promozione di Politiche a favore dei giovani e che siano disposte, nel caso in cui diventassero partner dell’Ente e di finanziamento del progetto complessivo da esso presentato ad ANCI, a realizzare gli interventi proposti in uno o più Comuni facenti parte del c.d. cratere (Cascia, Cerreto di Spoleto, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Spoleto, Vallo di Nera).

La manifestazione di interesse medesima deve essere presentata compilando la Domanda di partecipazione, il Formulario di progetto comprensivo di cronoprogramma e il Piano finanziario, allegati al presente Avviso, con le modalità ed entro i termini di cui al successivo punto 4. Per i proponenti che, attraverso il progetto presentato, si candidano a diventare partner della Provincia di Perugia e a realizzare le attività in esso descritte non devono sussistere i motivi di esclusione di cui all’articolo 80 del D.lgs. 18 aprile 2016 n. 50.

(3)

Gli stessi soggetti proponenti devono essere, inoltre, in possesso delle capacità tecniche e professionali di cui all’articolo 83 del suddetto D.lgs. n. 50/2016 medesimo, da comprovare con l’elenco delle principali attività svolte negli ultimi 3 anni che deve essere allegato alla Domanda di partecipazione.

3. CARATTERISTICHE DELLE PROPOSTE PROGETTUALI

In conformità a quanto previsto dall’Avviso promosso dall’ANCI “ReStart” sopra citato le proposte progettuali, da presentare rispondendo a questo Avviso di manifestazione di interesse, dovranno essere innovative, sperimentali, contribuire a combattere situazioni di disagio e di esclusione, attraverso il coinvolgimento attivo dei giovani delle aree terremotate della Provincia di Perugia, che potranno così diventare una risorsa in grado di dare un contributo fattivo al mantenimento e alla ricostruzione del tessuto sociale di quelle comunità così colpite dagli eventi sismici e atmosferici del 2016 e 2017.

Saranno apprezzate anche azioni dai rafforzamento della occupabilità, progettualità, intraprendenza e senso di appartenenza sociale dei giovani, per prevenire e combattere il fenomeno dei Neet (not in education, employment or training) e, dunque, il circolo vizioso di scoraggiamento, esclusione sociale, sfiducia nelle istituzioni che ne consegue. Di tali soggetti si potrà tenere conto nella individuazione della tipologia di beneficiari finali, ove il fenomeno sia ritenuto rilevante nel territorio oggetto della proposta progettuale da parte dell'Associazione proponente.

In linea con gli obiettivi del Fondo per le politiche giovanili, che finanzierà le proposte progettuali migliori presentate dalle Province interessate dagli eventi sismici e atmosferici del 2016 e 2017, i progetti che potranno essere presentati rispondendo a questo Avviso di manifestazione di interesse dovranno:

 contribuire alla costruzione di un modello di sviluppo mediante il coinvolgimento dei giovani beneficiari in iniziative innovative e di inclusione, sia da un punto di vista sociale che economico;

 considerare l’innovazione sociale quale modalità di espressione di un protagonismo positivo che ribalti la condizione delle nuove generazioni da soggetti esclusi a risorse principali in un mondo che cambia sempre più velocemente;

 puntare sullo sviluppo della loro intraprendenza, sulla combinazione virtuosa tra manualità e creatività, ma anche sull’incentivo a migliorare continuamente le proprie competenze oltre il percorso formativo di base;

 orientare le proposte di attivazione dei giovani sulle caratteristiche e le priorità di sviluppo del territorio di riferimento, nell’ambito dell’Area di intervento prescelta dalla Provincia di Perugia e rappresentata dalla Cultura, come sopra definita, e stimolando una relazione positiva fra la costruzione del proprio futuro e il contributo al miglioramento del contesto nel quale essi vivono.

Gli obiettivi progettuali dovranno essere rivolti a tutti i giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni residenti nei Comuni colpiti dagli eccezionali eventi sismici e atmosferici del 2016 e 2017, che intendano attivarsi o riattivarsi per supportare la ripresa socio-economica delle proprie comunità. La fascia d’età di riferimento dovrà, comunque, essere maggiormente definita, nell’ambito di quella massima consentita, per rendere più efficaci e coerenti le azioni proposte.

Tutto ciò premesso, saranno considerate in modo particolare le iniziative progettuali mirate a:

 coinvolgere i giovani beneficiari in percorsi di apprendimento attivo volti al rafforzamento sia delle c.d. life skills (o competenze di vita) sia delle competenze specifiche legate all’ambito particolare prescelto e ricompreso nell’area di intervento Cultura, da sperimentare in primis nella partecipazione al progetto presentato ma ritenute utili anche a qualificare successivamente i propri percorsi di vita;

(4)

 produrre valore sociale per l’area territoriale in cui vivono i giovani beneficiari;

 stimolare, valorizzare e rendere riconoscibile una componente creativa, di innovazione culturale o sociale rispetto a precedenti azioni realizzate sul territorio di riferimento;

 assumere i principi della progettazione attuativa partecipata, con il coinvolgimento attivo sia dei giovani beneficiari degli interventi sia dei vari attori locali operanti in ambito sociale economico e culturale;

 mettere in campo percorsi destinati a prolungarsi oltre i termini di scadenza dell’impiego dei fondi erogati dall’Avviso “ReStart”, almeno nel biennio successivo, utilizzando tali risorse come funzionali ad avviare sperimentazioni da sedimentare e proseguire anche mediante futuri finanziamenti pubblici e/o privati;

 prevedere un cofinanziamento del soggetto proponente in misura non inferiore al 20% del costo totale del progetto, anche attraverso il costo del personale dipendente impiegato per lo svolgimento delle attività progettuali;

 prevedere una durata massima contenuta entro il mese di settembre 2018;

 definire e attuare interventi basati su servizi e iniziative innovative rivolte ai giovani e mirati ad una attivazione degli stessi capace di coinvolgerli in attività di co-progettazione e gestione diretta di azioni progettuali, con particolare attenzione alla definizione di percorsi in grado di qualificare professionalmente i giovani beneficiari coinvolti ai fini dell’offerta di maggiori opportunità occupazionali, anche in termini di autoimprenditorialità;

 essere in linea con le linee programmatiche e gli strumenti di pianificazione adottati dalle Istituzioni pubbliche locali, al fine di garantire la coerenza con le strategie più generali di sviluppo del territorio;

 prevedere percorsi di progettazione partecipata in fase attuativa, con modalità e fasi esplicitamente descritte, con il coinvolgimento di giovani della fascia d’età sunnominata, eventualmente meglio precisata, nonché delle comunità interessate e dei vari attori locali in ambito sociale, economico e culturale: altre associazioni giovanili, culturali e sociali, istituti scolastici, ecc.

Le proposte progettuali dovranno essere, pertanto, indirizzate a implementare interventi, iniziative e attività volte a dare maggiore visibilità e fruizione al capitale sociale locale materiale e immateriale, realizzando un processo di integrazione tra risorse umane, naturali, storiche, artistiche, culturali ed economiche e tra i vari attori pubblici e privati, che funga da volano per una ripartenza delle aree terremotate.

4. PIANO FINANZIARIO

Le tipologie di azioni e i costi ammissibili a finanziamento sono quelli espressamente previsti dall'ANCI all’Avviso pubblico “ReStart” sopra citato.

Riguardo alla formulazione del Piano finanziario, le voci di spesa ammissibili a finanziamento sono quelle riportate nell’Allegato C) al presente Avviso.

Per la loro definizione e per i vincoli agli importi massimi ammissibili si vedano le note contenute nell’allegato medesimo e i principi elencanti nell’Allegato D) all’Avviso “ReStart”

recante“Indicazioni operative per la predisposizione del Piano finanziario e rendicontazione”, di cui si invita a prendere visione ai siti: www.anci.it . e www.provincia.perugia.it – Concorsi e Avvisi – Avvisi pubblici.

5. TERMINE E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

La manifestazione di interesse, redatta sul modello di Domanda di partecipazione contenuto nell’Allegato A) al presente Avviso, dovrà essere debitamente compilata e sottoscritta dal legale

(5)

rappresentante dell’Associazione proponente e spedita, unitamente alla fotocopia del documento di identità del firmatario, al Formulario di progetto contenuto nell’Allegato B) e al Piano finanziario contenuto nell’Allegato C) tramite le seguenti modalità:

 Tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: provincia.perugia@postacert.umbria.it entro le ore 12:00 a.m. del 29 agosto 2017;

 tramite consegna in formato cartaceo dei documenti sopra previsti in un plico chiuso indirizzato alla Provincia di Perugia, Ufficio Archivio, Via Palermo n. 21/C - Perugia recante, oltre alle generalità del proponente, la dicitura CONTIENE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE COME PARTNER DELLA PROVINCIA DI PERUGIA ALL'INIZIATIVA DELL'ANCI “RESTART” gestita dal Settore Amministrativo Area vasta. E’ gradito l’inserimento di un CD con i file dei documenti presentati.

In tale caso il plico potrà essere consegnato dal lunedì al venerdi, dalle ore 9 alle ore 13 e 30, all'Archivio medesimo ma sempre entro le ore 12:00 a.m. del 29 agosto 2017.

Le manifestazioni di interesse in oggetto, qualunque sia il mezzo prescelto per la loro consegna, dovranno pervenire, pena l'inammissibiltà alla valutazione, entro le ore 12:00 a.m. del 29 agosto 2017.

Non farà fede il timbro postale di spedizione ma unicamente la data e l'ora di consegna rispettivamente generate dalla PEC o apposte dagli addetti dell'Ufficio Archivio.

Si precisa che:

il recapito del plico entro le ore 12:00 a.m. del 29 agosto 2017 rimane ad esclusivo carico del mittente;

indipendentemente dal tipo di supporto prescelto (elettronico, cartaceo), non saranno prese in considerazione le istanze gravemente incomplete, quelle pervenute oltre il termine sopra citato, quelle non sottoscritte o non corredate da copia fotostatica del documento di identità in corso di validità, quelle non contenenti lo Statuto o Atto Costitutivo

6. PROCEDURA

La Provincia di Perugia, ricevute le manifestazioni di interesse, procederà preliminarmente, attraverso gli Uffici del Settore Amministrativo Area Vasta, all’esame della correttezza formale della documentazione presentata e successivamente, tramite un apposito Nucleo interno, alla valutazione di merito dei progetti presentati, sulla base dei criteri e dei punteggi previsti nell’Allegato D.

Alla fine delle operazioni di valutazione, verrà formata una graduatoria di progetti idonei, che saranno quelli che avranno totalizzato un punteggio pari ad almeno 60/100 e che verranno pubblicati sul Portale istituzionale dell’Ente www.provincia.perugia.it – Concorsi e Avvisi - Avvisi pubblici. Da tale graduatoria saranno selezionati i progetti con il punteggio più elevato, fino alla copertura del budget a disposizione della Provincia di Perugia per la realizzazione del progetto complessivo, e le Associazioni che li hanno espressi verranno inseriti in qualità di partner all’interno del costituendo partenariato.

7. DISCIPLINA DEI RAPPORTI TRA LE PARTI

Al/i soggetto/i che saranno individuati quali componenti del costituendo partenariato sarà destinata una quota del budget complessivo della proposta progettuale che la Provincia di Perugia presenterà all’ANCI in qualità di capofila, non necessariamente coincidente con quanto richiesto dai soggetti medesimi in sede di risposta al presente Avviso.

Tutto quanto concerne i rapporti tra la Provincia di Perugia, soggetto capofila, e i soggetti prescelti in qualità di partner verrà disciplinato da un apposito Accordo di partenariato da sottoscrivere da parte di ognuno di essi.

(6)

8. ALTRE INFORMAZIONI

Il presente Avviso è pubblicato sul Portale della Provincia di Perugia www.provincia.perugia.it alla voce Concorsi e Avvisi – Avvisi pubblici e diffuso anche attraverso i seguenti siti istituzionali:

- www.anci.umbria.it ; www.comune.perugia.it/pagine/giovani ; www.forumgiovaniumbria.eu oltre ai siti istituzionali dei Comuni del c.d. “cratere” (Cascia, Cerreto di Spoleto, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Spoleto, Vallo di Nera).

Il trattamento dei dati inviati dai soggetti interessati si svolgerà conformemente alle disposizioni del D.lgs. 196/2003, per finalità unicamente connesse alla procedura in argomento.

Il Responsabile del procedimento è il Dott. Alberto Orvietani, Dirigente del Servizio Finanziario della Provincia di Perugia.

Per ulteriori informazioni tutti gli interessati possono rivolgersi ai seguenti n. di telefono e ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

075 3681390 - 1218 – 1405 – 2270 - 2443 338 4109392

335 7847171

Perugia, 10 agosto 2017

Il Dirigente del Servizio Finanziario Dott. Alberto Orvietani

figura

Updating...

Argomenti correlati :