UNIONE DI COMUNI VALDEMONE

Testo completo

(1)

UNIONE DI COMUNI VALDEMONE

AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO LIBERO PROFESSIONALE PRESSO L’UNIONE DI COMUNI “VALDEMONE”

IL RESPONSABILE AMMINISTRATIVO

Richiamati:

• la deliberazione consiliare n 65 del 04/08/2003 del Comune di Pollina e la deliberazione consiliare n. 31 del 04/08/2003 del Comune di San Mauro Castelverde, con le quali si è provveduto ad approvare lo Statuto dell’Unione

“Valdemone” tra i Comuni di Pollina e San Mauro Castelverde, nonché l’atto costitutivo dell’Unione “Valdemone” tra i Comuni di Pollina e San Mauro Castelverde sottoscritto in data 06/08/2003;

• il suddetto Statuto che disciplina i servizi, le funzioni, le attività, l’organizzazione, le risorse ed i rapporti tra l’Unione stessa e i Comuni che la compongono, ed in particolare l’art. 6, comma 2, ai sensi del quale è “conferito all’Unione l’esercizio delle seguenti funzioni/servizi e relative competenze di interesse comunale: … e) Fondi europei e programmazione comunitaria … k) Ufficio legale e contratti …”, nonché il comma 5 dello stesso articolo laddove prevede che “l’attivazione delle competenze di cui al presente articolo verrà deliberato dal Consiglio Direttivo dell’Unione”;

• la deliberazione di Consiglio Direttivo dell’Unione n. 2 del 07/02/2011 avente ad oggetto “Atto di indirizzo per l’attivazione dei servizi Ufficio legale e contratti e Fondi europei e programmazione comunitaria”, con la quale si è provveduto a formulare idoneo indirizzo politico per l’attivazione, ai sensi dell’art. 6 comma 5 dello Statuto dell’Unione di Comuni “Valdemone”, della competenza in materia di “Ufficio legale e contratti” e “Fondi europei e programmazione comunitaria”;

• la ricognizione delle risorse interne, anche tramite pubblicazione di apposito avviso all’interno dei Comuni dell’Unione dal 02 al 07 novembre u.s., cui non è seguita la presentazione di alcuna manifestazione di interesse da parte del personale interno, considerata tra l’altro la professionalità e specializzazione dell’incarico, tale da far constatare l’impossibilità soggettiva di conferire l’incarico in oggetto a tale personale interno;

Ritenuto quindi necessario avviare la procedura di selezione per la scelta dei soggetti cui eventualmente affidare l’incarico, attraverso il presente avviso di selezione, assicurandone adeguata pubblicità previa pubblicazione all’albo dell’Unione dei Comuni “Valdemone” e sui rispettivi siti Internet dei Comuni appartenenti all’Unione;

(2)

RENDE NOTO

Che è indetta una procedura comparativa, per titoli (valutazione curricula) ed eventualmente colloquio, per l’affidamento di n. 1 incarico professionale, con natura di lavoro autonomo disciplinato dagli artt. 2222 e seguenti del C.C, presso l’Unione dei Comuni “Valdemone”, nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia.

Art.1

FINALITÀ DEL BANDO

Il presente avviso è finalizzato al conferimento di n. 1 incarico professionale per la gestione dell’Ufficio Legale e Contratti dell’Unione e lo svolgimento della relativa attività in merito a procedimenti relativi al contenzioso legale e ogni altra necessità ed occorrenza funzionale al lavoro dell’Unione dei Comuni “Valdemone”, nonché dei Comuni che la compongono.

Art.2

OGGETTO E DURATA DELL’INCARICO L’oggetto dell’incarico di cui al presente avviso prevede:

- assistenza tecnico-giuridica all’Unione, nonché ai Comuni aderenti, per garantire la legittimità e la correttezza dell’azione amministrativa; l’incaricato in particolare effettua ricerche normative e giurisprudenziali e presta altresì la propria consulenza in ordine all’adozione, da parte degli uffici, di atti o di provvedimenti che presentino particolari complessità;

- servizio di consulenza ed assistenza legale per contenere il contenzioso mediante il rilascio di pareri legali idonei a prevenire liti o ricorsi, la redazione di diffide, esposti, ricorsi, memorie difensive e quant’altro necessario in materia civile - ivi compreso il contenzioso sul lavoro - amministrativa, penale, contabile, tributaria e sanzionatoria;

- rappresentanza in giudizio delle Amministrazioni comunali che intendano conferire tale incarico;

- mantenimento dei contatti con gli eventuali professionisti legali esterni incaricati, ove strettamente necessario, per conto e nell’interesse delle Amministrazioni aderenti, e funzione, a tal fine, di principale punto di riferimento tra i Comuni, l’Unione e gli studi legali stessi.

- predisposizione degli atti amministrativi e contabili, per conto delle Amministrazioni aderenti, strettamente correlati all’attività dell’Ufficio medesimo.

Il legale incaricato dovrà prestare la propria attività a favore dell’Unione dei Comuni

“Valdemone” e dei comuni di Pollina e San Mauro Castelverde.

Il rapporto sarà regolato da apposita convenzione.

La non osservanza da parte del professionista degli obblighi discendenti dal rapporto convenzionale, contestata formalmente dal Presidente del Consiglio Direttivo dell’Unione per tre volte, comporta la risoluzione del rapporto convenzionale senza che il professionista possa pretendere alcunché se non quanto già maturato.

L’incarico avrà inizio dalla data di stipula del disciplinare di incarico e avrà durata fino al 30.06.2012.

Art. 3

REQUISITI RICHIESTI

Possono presentare domanda di ammissione alla selezione i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:

(3)

- cittadinanza italiana o degli altri stati membri dell’Unione Europea;

- godimento dei diritti civili e politici;

- non essere interdetti dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato;

- non essere sottoposti a procedimenti penali in corso;

- non essere stati dispensati o decaduti dalla pubblica amministrazione in base a scarso rendimento o per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;

- titolo di studio: Diploma di Laurea (Laurea specialistica o Laurea Magistrale) in Giurisprudenza conseguito presso Università Italiane o titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto equipollente in base ad accordi internazionali;

- abilitazione professionale e Iscrizione all’Albo professionale degli Avvocati;

- esperienza professionale specifica relativa all’oggetto del presente avviso;

Tali requisiti dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di partecipazione.

Art. 4

MODALITÀ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

I soggetti interessati dovranno far pervenire, entro il termine perentorio del giorno LUNEDÌ 21 NOVEMBRE 2011, ALLE ORE 11.00, apposita domanda di partecipazione redatta in carta libera indirizzata a Unione dei Comuni “Valdemone” presso Comune di Pollina - Piazza Maddalena 1 - 90010 Pollina (PA) - per mezzo del servizio postale con raccomandata con avviso di ricevimento o con consegna diretta.

Sulla busta esterna deve essere apposta la dicitura “DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO PROFESSIONALE PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI GESTIONE DELL’UFFICIO LEGALE E CONTRATTI”.

L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente dall’errore dell’aspirante nell’indicazione del proprio recapito, da mancata oppure tardiva comunicazione degli eventuali mutamenti sopravvenuti rispetto all’indirizzo indicato nella domanda, né da eventuali disguidi postali, telegrafici o comunque imputabili al fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.

Nella domanda di ammissione alla selezione, debitamente sottoscritta a pena di esclusione, i candidati dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità:

1) nome e cognome;

2) data e luogo di nascita;

3) residenza anagrafica e domicilio, se diverso dalla residenza, presso il quale indirizzare tutte le comunicazioni relative alla selezione con eventuale recapito telefonico;

4) il possesso della cittadinanza italiana; tale requisito non è richiesto per i soggetti appartenenti all’Unione Europea, fatte salve le eccezioni stabilite dal D.P.C.M.

07.02.1994, n. 174;

5) il possesso del titolo di studio posseduto, con la specificazione dell’Università che lo ha rilasciato, della data e del luogo di conseguimento e della relativa votazione, nonché l’iscrizione all’Albo professionale degli Avvocati;

6) di avere svolto esperienza di lavoro in ambito analogo a quello del presente oggetto d’incarico, specificando per esse la durata, l’oggetto dell’incarico e l’ente/datore di lavoro che ha conferito l’incarico;

7) il godimento dei diritti civili e politici;

8) di non aver riportato condanne penali e non avere a proprio carico procedimenti penali in corso;

9) l’accettazione senza riserve delle condizioni previste nel presente avviso di selezione, nonché quelle previste dalle disposizioni regolamentari dell’Ente;

(4)

10) di essere informati che l’amministrazione procede al trattamento dei dati personali nel rispetto delle disposizioni di legge vigenti e di essere informato altresì dei conseguenti diritti che ha facoltà di esercitare (D.Lgs. n. 196/2003).

A corredo della domanda di ammissione alla selezione i candidati dovranno allegare obbligatoriamente il curriculum formativo professionale, debitamente sottoscritto, e la copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità.

Le informazioni di cui al presente articolo potranno essere sostituite da dichiarazione sostitutiva di certificazione e dell’atto di notorietà ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. n.

445/00. L’Amministrazione potrà procedere ai controlli sulla veridicità delle dichiarazioni

sostitutive, previsti dall’art. 71 del citato D.P.R. n. 445/00.

Si considerano come dichiarati nella domanda, a tutti gli effetti, quei requisiti omessi che però siano inequivocabilmente deducibili dalla documentazione allegata.

Non è sanabile e comporta l’esclusione immediata dalla selezione:

1) la ricezione di domande di partecipazione oltre il termine perentorio indicato nel presente avviso di selezione;

2) l’omissione nella domanda del cognome, nome, residenza o domicilio del concorrente;

3) l’omissione della firma del concorrente a sottoscrizione della domanda stessa e/o del relativo curriculum;

4) la mancanza del curriculum e/o della copia fotostatica del documento d’identità;

L’Amministrazione si riserva di disporre in ogni momento, con motivato provvedimento, l’esclusione dalla selezione per difetto dei requisiti prescritti.

Art. 5

COMPENSO PREVISTO PER L’INCARICO

Per lo svolgimento dell’incarico di cui al presente avviso è previsto un compenso lordo onnicomprensivo pari a € 4.000,00.

ART. 6

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DELLA PROCEDURA COMPARATIVA

La selezione tra i candidati verrà effettuata mediante l’esame comparativo dei curricula presentati in sede di Consiglio Direttivo dell’Unione sulla base di una istruttoria tecnica realizzata dal Responsabile Amministrativo. L’Unione si riserva la possibilità di verificare la veridicità dei dati indicati nei curricula e di richiedere in qualsiasi momento i documenti giustificativi.

Art. 7

VALUTAZIONE CURRICULA

La valutazione terrà conto del curriculum presentato, in relazione alle esperienze lavorative e/o professionali ritenute significative ai fini dell’incarico da ricoprire, nonché al percorso formativo del candidato, e terrà in considerazione i seguenti elementi comparativi, per un punteggio massimo attribuibile di punti 30 così ripartiti:

- Esperienza lavorativa/Incarichi professionali presso enti pubblici e/o privati concernenti l’oggetto del presente avviso, punti 2 per ogni anno di attività relativa a tali incarichi fino a un massimo di punti 16;

- Conoscenza degli Enti Locali/Esperienza in qualità di amministratore e/o funzionario addetto a servizi relativi all’oggetto dei cui al presente avviso, punti 1 per ogni anno di attività fino a un massimo di punti 8;

- Seminari, corsi e tirocini formativi post-laurea pertinenti, fino a un

(5)

massimo di punti 5, e in particolare:

seminari, corsi e tirocini aventi durata inferiore a 30 giorni: 0,25 punti a corso;

seminari, corsi e tirocini aventi durata compresa tra 30 e 180 giorni: 0,75 punti a corso;

seminari, corsi e tirocini aventi durata superiore a 180 giorni: 1,5 punti a corso;

- Conoscenza lingua straniera, punti 1 per ogni lingua straniera conosciuta fino a un massimo di punti 1;

L’esperienza lavorativa viene valutata in anni. I periodi di attività si sommano:

- ogni 30 giorni si computa 1 mese;

- eventuale resto superiore a 15 giorni viene conteggiato come mese intero;

- eventuale resto pari o inferiore a 15 giorni non si valuta.

A seguito dell’esito delle singole valutazioni il Consiglio Direttivo formulerà un elenco dei candidati ritenuti idonei; il Presidente, se lo giudicherà necessario, potrà convocare i candidati selezionati per un colloquio di approfondimento.

L’affidamento avverrà con atto del Presidente del Consiglio Direttivo dell’Unione dei Comuni “Valdemone” e sarà regolato da apposita convenzione. Il provvedimento sarà oggetto di pubblicazione sul sito istituzionale dell’Ente conferente, ai sensi della normativa vigente.

Lo scioglimento o la cessazione dell’Unione, per qualunque causa, comporterà la decadenza del rapporto convenzionale che regola l’incarico in oggetto e la cessazione della corresponsione del corrispettivo per il presente incarico; esso sarà corrisposto in misura proporzionale ai mesi di effettivo svolgimento dell’incarico, senza che il professionista possa pretendere alcunché se non quanto già maturato. In questo caso l’esperienza lavorativa viene valutata in mesi, considerando che ogni 30 giorni si computa 1 mese, mentre eventuale resto superiore a 15 giorni viene conteggiato come mese intero ed eventuale resto pari o inferiore a 15 giorni non si valuta.

ART. 8

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DEL D.lgs. 196/03

Il trattamento riguarderà unicamente le finalità istituzionali dell’Unione Valdemone e dei Comuni aderenti all’Unione, nonché quelle richieste dall’Interessato per i procedimenti amministrativi facoltativi rientranti tra i compiti dell’Unione medesima.

Il conferimento dei dati personali è necessario per la gestione di tutte le fasi della procedura concorsuale; l'eventuale rifiuto a fornire tali dati potrebbe comportare la mancata ammissione alla procedura stessa.

A garanzia dei diritti dell’Interessato, il trattamento dei dati è svolto secondo le modalità e le cautele previste dal predetto Decreto Legislativo, rispettando i presupposti di legittimità, seguendo principi di correttezza, di trasparenza, di tutela della dignità e della riservatezza.

I dati personali potranno essere comunicati all’interno dell’Unione Valdemone, ai Comuni aderenti o ad altri enti pubblici o a privati esclusivamente nei casi previsti da leggi, regolamenti e dai contratti collettivi. Potranno essere diffusi esclusivamente i dati previsti dalla normativa e rigorosamente nei casi ivi indicati. I dati idonei a rivelare lo stato di salute non potranno essere diffusi.

Il titolare del trattamento dei dati è l’Unione Valdemone, che ha personalità giuridica autonoma ed è legalmente rappresentata dal Presidente. Il responsabile del trattamento per i dati relativi alla procedura concorsuale è il Responsabile Amministrativo.

L’interessato potrà esercitare i diritti di accesso, controllo e modificazione garantiti dall’art.

7 e regolamentati dagli artt. 8, 9 e10 del Decreto Legislativo n. 196/2003.

(6)

ART. 9

DISPOSIZIONI GENERALI

L’Amministrazione si riserva la facoltà di modificare, prorogare, nonché riaprire i termini ovvero revocare il presente avviso comparativo di affidamento incarico per motivi di pubblico interesse.

Per quanto non espressamente previsto nel presente avviso si fa espresso riferimento al norme stabilite dalle leggi e dai regolamenti in vigore.

La partecipazione alla selezione comporta implicitamente l’accettazione da parte dei candidati di tutte le condizioni previste dal presente avviso di selezione e dalle condizioni previste dalle norme regolamentari dell’Ente.

Pollina, 09/11/2011

Il Responsabile Amministrativo F.TO Matteo Mazzola

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :