Top PDF Internet e il Web come risorsa informativa

Internet e il Web come risorsa informativa

Internet e il Web come risorsa informativa

Trovare nel Web le informazioni che occorrono può essere facilissimo o difficilissimo. Questo è dovuto in parte alle dimensioni veramente enormi del WWW ma anche al fatto che il Web, nella sua globalità, non è indicizzato da esseri umani. Diversamente da quello che accade nei cataloghi di biblioteca, non esiste una lista di parole standard adottate per esprimere i concetti (il “soggettario” o “thesaurus”), o un sistema di classificazione che permette di raggruppare tutti i siti di argomento affine presenti nell’intero WEB; se si vuole trovare un sito su un determinato argomento bisogna utilizzare, per la ricerca, la parola o le parole che gli autori del sito hanno scelto per definire il concetto che noi abbiamo in mente. Non è sempre facile, perché, anche all’interno di una stessa lingua, possono essere usate diverse parole per esprimere un’idea, e queste parole possono avere varianti linguistiche, oppure gli autori di siti possono aver utilizzato termini specialistici o gergali, non universalmente noti.
Mostra di più

16 Leggi di più

Web based face recognition for visual internet of things

Web based face recognition for visual internet of things

articles, scientific papers, patents, legal abstracts and other document collections in response to keyword queries. Often the list of keywords can be short and inexpressive and can suffers of the problem of synonymy, that is the opportunity to refers to the same thing in multiple ways, as well as the polysemy that is the semantic relation for which can be found multiple meanings for the same term such as, for example, the words jaguar or tiger that can produce as results images primarily about automobiles or computers as Apple and only later animals. For a long times the information retrieval was the area of interest of librarians, patent attorneys and some other people whose jobs consisted of searching in collections of documents. In these scenarios people were trained in how to formulate effective queries, and the documents they were searching tended to be written by professionals, using a controlled style and vocabulary. With the advent of the Web, where everyone can be at the same time author and searcher, the problems of the information retrieval is improved in scale and complexity with Internet and the search of images has followed this trend. In perspective, the Web can be considered the large repository of images able to provide a continuous updated version of the pictures that can be processed and adapted for face recognition purpose.
Mostra di più

114 Leggi di più

WEB SERVICE

WEB SERVICE

Estendendo la loro capacità di ottenere l’indipendenza dell’applicazione dal protocollo di trasporto e dalla piattaforma di implementa- zione, essi permettono l’integrazione di tutte le applicazioni esistenti su web, senza dover pro- cedere a un restyling di parti di codice. Da quanto detto finora, possiamo definire un Web Service come un servizio disponibile su Internet che utilizza un sistema di scambio di messaggi standardizzato tramite XML e non è legato ad alcun sistema operativo o linguaggio di pro- grammazione.

5 Leggi di più

Web marketing: il consumatore in rete

Web marketing: il consumatore in rete

Realizzare il marketing one-to-one in Internet offre i ben noti vantaggi del marketing relazionale (un marketing mirato e personalizzato), ma questi benefici vengono costruiti utilizzando Internet, poiché questo strumento permette, innanzitutto, di stabilire il target con maggior efficacia, ossia Internet ha il vantaggio che la lista di contatti si auto-seleziona, si qualifica a priori. L’impresa deve solo dedicarsi a costruire una relazione con le persone che hanno visitato il suo sito e manifestato un interesse per i suoi prodotti, registrando il loro nome e indirizzo. Il semplice fatto che una persona abbia visitato il sito indica che è un cliente obiettivo. Il modo di acquisire nuovi clienti con i quali fare affari è dunque profondamente differente, e si basa sull’attrazione del cliente al sito Web, sul quale l’impresa fa loro un’offerta per indurli a registrarsi. Le persone che si registrano sono interessate al prodotto (o all’offerta). È una procedura molto diversa dal contattare un gran numero di persone, fra le quali solo una piccola parte può essere interessata. Inoltre, Internet permette di migliorare la profondità, l’ampiezza e la natura della relazione, in quanto, grazie alla sua natura, è possibile fornire ulteriori informazioni al cliente, in base alle sue richieste. La natura della relazione col cliente si modifica a mano a mano che si sviluppano i contatti: la frequenza di questi ultimi può essere stabilita dal cliente o dall’impresa, quando invia loro un’e-mail. Il contatto con il cliente, sia che avvenga tramite e-mail sia che avvenga tramite una visita del sito dell’impresa, ha costi ridotti rispetto alla tradizionale comunicazione postale, ma il fatto ancora più importante è che si possono mandare informazioni solo ai clienti che ne hanno fatto richiesta, riducendo così le comunicazioni inutili. Una volta acquistati gli strumenti tecnologici di personalizzazione, la maggior parte delle attività di determinazione del target e di comunicazione può essere svolta automaticamente.
Mostra di più

98 Leggi di più

Venezia '97 Cinema e Internet

Venezia '97 Cinema e Internet

A fianco del prodotto ILLUSTRA, la Informix distribuisce numerosi moduli (denominati DataBlade) che consentono di interagire e gestire in modo nuovo i dati. Per realizzare l’interfaccia Internet di “Venezia ‘97” si è utiliz- zato il Web DataBlade (versione 2.2). Questo modulo consente di far colloquiare il server Web del sistema con gli archivi ILLUSTRA.

2 Leggi di più

Navigazione web e comunicazione

Navigazione web e comunicazione

contenuti delle pagine dei siti web e di interagire con essi, permettendo così all'utente di navigare in internet. Il browser è infatti in grado di interpretare l'HTML il codice con il quale sono scritte la maggior parte delle pagine web e di visualizzarlo in forma di ipertesto.

74 Leggi di più

Mini Glossario del Web

Mini Glossario del Web

HTTP (acronimo di HyperText Transfer Protocol , cioè "protocollo per il trasferimento dell'ipertesto") è il principale protoccolo per lo scambio delle informazioni su Internet. La maggior parte delle URL, infatti, inizia con http:// che sta, appunto, ad indicare il protoccolo mediante il quale avverà il trasferimento delle informazioni tra il client ed il server.

1 Leggi di più

Progettazione e realizzazione del sito web www.manturbodepretto.com

Progettazione e realizzazione del sito web www.manturbodepretto.com

tipicamente contenute in una pagina web di un sito (o all'interno di una rete locale). Il browser è in grado di interpretare il codice HTML (e più recentemente XHTML) e visualizzarlo in forma di ipertesto. Attualmente nessuno dei browser in commercio offre il supporto completo agli standard W3C, quindi l’unico metodo per riuscire a visualizzare eventuali errori consiste nel testare man mano le pagine che si realizzano con i differenti browser. Per realizzare ciò mi sono servito del software gratuito IETester scaricato dal sito http://ietester.softonic.it/. Esso permette di mostrare la visualizzazione di una pagina sulle varie versioni del browser Internet Explorer (5.5, 6, 7 e 8 Beta 2). Ho provveduto invece ad una installazione dell’ultima versione degli altri browser maggiormente in uso (Firfox, Safari, Opera e Chrome), considerando che i maggiori problemi generalmente si riscontrano con Internet Explorer. Per risolvere le incompatibilità riscontrate, cioè per rendere la visualizzazione di una pagina identica per ogni tipo di browser, sono disponibili diversi metodi. Una delle tecniche più usate consiste, tramite JavaScript, di determinare il browser impiegato dall’utente utilizzando di volta in volta un foglio di stile differente. E’ anche possibile l’utilizzo di commenti condizionali che vengono letti solo da determinati browser e ignorati dagli altri. Si deve ricordare inoltre che possono esserci
Mostra di più

65 Leggi di più

"Gestione dei siti web delle biblioteche con CMS".

"Gestione dei siti web delle biblioteche con CMS".

Il modello che applica integralmente l’harvesting automatico viene definito a «dominio completo» (extensive crawl): in questo caso il crawler scorre lo spazio web entro confini nazionali secondo criteri stabiliti, solitamente per domini individuati, collezionando tutto ciò che è collocato in quel determinato spazio (DE ROBBIO [2013]). Esempi di questo modello sono il progetto Nordic Web Archive 48 (2000), ovvero il progetto di cooperazione nella gestione degli archivi tra le biblioteche nazionali di Finlandia, Danimarca, Islanda, Norvegia e Svezia, e il progetto USA Internet Archive 49 (1996), un’organizzazione privata non profit, con sede a San Francisco, raccoglie materiali presenti su Internet e siti web con lo scopo di costruire una biblioteca digitale per tutti, come dice il logo nell’intestazione del sito «Universal access to human knowledge» (DI GIAMMARCO [2005]). Nel modello di tipo selettivo o tematico (focused crawl) il crawler è previamente configurato per setacciare porzioni di spazio web mirando a siti selezionati o per domini tematici su determinati argomenti o perché considerati di particolare importanza o di qualità, sulla base di criteri definiti da politiche governative o istituzionali (DE ROBBIO [2013]) . Su questo modello funziona l’archivio australiano delle pubblicazioni online Pandora 50 (1996) realizzato dalla National Library of Australia e poi sviluppato, in collaborazione con altre biblioteche e istituzioni culturali del paese. Anche l’archivio del web britannico 51 utilizza lo stesso modello. I siti sono archiviati sulla base dei settori d’interesse relativi alle sei istituzioni culturali che aderiscono all’iniziativa: 52 ad esempio, la Wellcome Library 53 si occupa dei siti di medicina, la Biblioteca nazionale del Galles 54 colleziona siti che riguardano la vita contemporanea del proprio paese, mentre la British Library 55 attua una raccolta più generale basata su siti che rivestono una particolare importanza umana, culturale, storica e politica. DI GIAMMARCO [2005]
Mostra di più

99 Leggi di più

Giovani neo-laureati e imprese entrano in contatto su Internet

Giovani neo-laureati e imprese entrano in contatto su Internet

Viene presentata un’iniziativa promossa dal CILEA per conto delle Università Lombarde consorziate mirante a favorire un rapido e proficuo ingresso dei propri neo-laureati e neo-diplomati nel mercato del lavoro. Il servizio laureati lombardo illustrato nel presente articolo viene concepito come un’agenzia di mediazione tra il richiedente e i servizi operativi laureati d’Ateneo depositari delle in- formazioni. Dal punto di vista informatico si configura come un Web Server CILEA che consente l’interrogazione dei siti WWW specializzati nella gestione dei propri laureati.

2 Leggi di più

Single Sign On per applicazioni web

Single Sign On per applicazioni web

Un Sigle Sign On (SSO) è un sistema di autenticazione centralizzata che consente a un utente di fornire le proprie credenziali una sola volta e di accedere a molteplici risorse e applicazioni all’interno di una rete locale o della rete Internet. Un tale meccanismo aumenta l’usabilità delle applicazioni dal punto di vista dell’utente e consente una gestione semplificata degli account. L’articolo affronta le problematiche di Single Sign On nel contesto di applicazioni web e presenta il sistema SSOServer, che permette di realizzare un servizio di Single Sign On sul web. A Single Sign On (SSO) is a centralized authentication system that allows a user to supply his credentials once and gain access to multiple resources and applications in a local network or the Internet. A mechanism of such kind increases the usability of the applications for the users and allows a simplified management of user accounts. This article discusses the single sign on for web applications and introduces SSOServer, a system that realizes a single sign on service for the web.
Mostra di più

5 Leggi di più

La tavola rotonda di Società Internet: "Le evoluzioni tecnologiche di Internet: la ricerca come traino per la realizzazione della Società dell'Informazione"

La tavola rotonda di Società Internet: "Le evoluzioni tecnologiche di Internet: la ricerca come traino per la realizzazione della Società dell'Informazione"

La ricerca di base, che qui si preferisce definire “long term research”, è essenziale per elaborare idee innovative che potranno portare a sviluppi industriali a lungo termine. Argomenti nei quali la ricerca di base è essenziale sono, a titolo esemplificativo: i motori di ricerca per il reperimento di informazioni in crescita esponenziale, i modelli per web distribuiti, le simulazioni e i modelli di traffico, etc. Data la scarsità di risorse finanziarie, è essenziale che la ricerca “long term” sia raccordata con il programma europeo “global computing” che già assicura dei finanziamenti significativi.
Mostra di più

4 Leggi di più

Internet e e-commerce: le aziende in rete

Internet e e-commerce: le aziende in rete

Il significato del termine "Commercio elettronico" è mutato col passare del tempo. All'inizio indicava il supporto alle transazioni commerciali in forma elettronica, generalmente ricorrendo a una tecnologia denominata Electronic Data Interchange (EDI, introdotta alla fine degli anni settanta) per inviare documenti commerciali come ordine d'acquisto o fattura in formato elettronico. In seguito vennero aggiunte delle funzioni che possono venire denominate in modo più accurato come "E-Commerce", l'acquisto di beni e servizi attraverso il World Wide Web ricorrendo a server sicuri (nota HTTPS, un apposito protocollo che crittografa i dati sensibili dei clienti contenuti nell'ordine di acquisto allo scopo di tutelare il consumatore) dove sono utilizzati carrelli elettronici e con servizi di pagamento on-line, come le autorizzazioni per il pagamento con carta di credito.
Mostra di più

62 Leggi di più

Introduzione al tema dell'accessibilità al Web

Introduzione al tema dell'accessibilità al Web

In materia di accessibilità al Web, esistono già da tempo alcune linee guida, emesse dal Consorzio W3C (http://www.w3.org/wai). Esse prendono il nome di WAI (Web Accessibility Initiative), e propongono per l'appunto alcune regole universali, in base alle quali è possibile allestire siti Web consultabili da persone con disabilità, o da utenti che non utilizzino i browser oggi più comuni, come Internet Explorer o Netscape, senza limitare la creatività estetica del progettista, fornendo così un prodotto all'altezza delle aspettative.

3 Leggi di più

La storia di internet

La storia di internet

Agli inizi degli anni ‘90 nei laboratori informatici del CERN di Ginevra nacque un nuovo strumento per internet che cominciò rapidamente ad attirare l'attenzione degli utente della rete e che avrebbe reso popolare più di ogni altra idea precedente Internet: il World Wide Web.

56 Leggi di più

MINERVA per un Web Culturale di Qualità

MINERVA per un Web Culturale di Qualità

«Oggi la cultura, grazie a internet, si è demo- craticizzata; chiunque può reperire informazioni da qualsiasi postazione remota, nei grandi centri come nei piccoli paesi. Sembra realizzato il sogno illuminista di un sapere condiviso.»[1] Con queste parole il Prof. Francesco Sicilia (Capo Dipartimento per i Beni Culturali e Paesaggistici) ha aperto i lavori del Convegno “La cultura del Web, il web per la cultura”, tenutosi a Roma il 27-28 Febbraio 2006. Il convegno, a cura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, era volto a celebrare la conclusione del progetto MINERVA e fare il punto sulle prospettive future, immediate o a più lungo respiro, che tale iniziativa ha suscitato in ambito europeo. Il convegno è stata la giusta cornice per la presentazione del Manuale per la qualità dei siti Web pubblici culturali[2], giunto alla sua seconda edizione. Il Progetto MINERVA
Mostra di più

3 Leggi di più

I servizi di registrazione in Internet

I servizi di registrazione in Internet

Il lavoro che deve svolgere il nameserver è chiaramente esprimibile: se l’utente Rossi deve consultare il servizio WWW presente sul server di nome www.cilea.it, il DNS deve essere in grado di recuperare l’indirizzo numerico associato a tale valore letterale per fare in modo che l’utente Rossi possa usufruire delle informazioni presenti sul WEB del CILEA. Questa ricerca avviene per query successive: la risoluzione dell’indirizzo viene richiesta al nameserver più prossimo per giungere, di padre in padre, se il caso lo richiede, al servizio padre di tutti. Esemplificando: se l’utente Rossi lavora al CILEA (http://www.cilea.it/) e vuole visitare il WWW Microsoft di indirizzo www.microsoft.com, il suo client WEB, sia esso Netscape o Internet Explorer o altro, richiede l’indirizzo numerico IP associato a quello alfanumerico al nameserver del CILEA, dns.cilea.it; se quest’ultimo riesce a risolverlo il processo si arresta, altrimenti lo richiede al padre di .IT, dns.nis.garr.it, che, se il nome è registrato, lo conosce certamente. Analogamente la stessa cosa avviene per i domini .COM e simili con la sola variante del DNS padre che in questo caso è Internic.
Mostra di più

5 Leggi di più

Cercare e offrire lavoro via Internet. Un servizio per i neolaureati

Cercare e offrire lavoro via Internet. Un servizio per i neolaureati

L’utente formula la domanda sottoponendo le caratteristiche desiderate del candidato tramite l’impostazione delle appropriate chiavi. Il motore di ricerca elabora la richiesta e restituisce come risposta un elenco anonimo dei profili selezionati. E’ possibile poi attivare la visualizzazione della scheda informativa del singolo profilo. Un’altra utile funzionalità disponibile è la stampa dei risultati della ricerca secondo diversi livelli di dettaglio da scegliersi.

2 Leggi di più

Sito web MusIL: il bilancio di un anno

Sito web MusIL: il bilancio di un anno

A questo punto si sta pensando a come migliorare il sito Web in prospettiva di un nuovo rilascio. Si potrebbe cogliere l’occasione di un eventuale restiling grafico, reso necessario dal progressivo arricchimento del sito stesso, per proporre un codice che rispetti standard più moderni, XHTML e CSS validi in luogo di HTML con layout a tabelle, nonché per adeguare l’intera interfaccia utente alle normative vigenti sull’accessibilità (Web Content Accessibility Guidelines del World Wide Web Consortium e Legge Stanca n. 4 del 9 Gennaio 2004). Infine, sarebbe opportuno
Mostra di più

8 Leggi di più

Navigare in Internet – Conoscere la Barra degli Strumenti (prof.ssa Caminada)

Navigare in Internet – Conoscere la Barra degli Strumenti (prof.ssa Caminada)

È anche possibile scaricare i video, oppure, tramite un particolare codice (codice html), è possibile far apparire questi video sulla pagina del proprio sito o del proprio blog, oppure[r]

13 Leggi di più

Show all 99 documents...