ART. 35 - CASO INVALIDITÀ PERMANENTE DA INFORTUNIO

Nel documento CONDIZIONI GENERALI DI POLIZZA (pagine 22-35)

In caso di Invalidità Permanente, verificatasi entro due anni dal giorno dell’infortunio, la Società liquida un indennizzo determinato secondo quanto qui di seguito stabilito.

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

23 La valutazione del grado di invalidità è effettuata con riferimento alla “Tabella lesioni”

appresso indicata, alla quale verrà applicato il massimale di riferimento senza l’applicazione di alcuna franchigia.

Precisazioni

Per “Frattura” s’intende una soluzione di continuità dell’osso, parziale o totale, prodotta da una causa violenta fortuita ed esterna.

Sono escluse le fratture patologiche, le fratture spontanee e i distacchi cartilaginei di qualsiasi natura.

Fratture e infrazioni sono equiparate ai fini dell’indennizzo.

Le fratture che, per estensione, interessano parte di epifisi e parte di diafisi, verranno indennizzate per un solo segmento (quello più favorevole all’Assicurato). Fratture polifocali o comminute, del medesimo segmento osseo, non determineranno né una duplicazione, né una maggiorazione dell’indennizzo indicato.

Le fratture “scomposte” determineranno una maggiorazione del 20% sulla somma indennizzata per la corrispondente lesione; le fratture esposte determineranno una maggiorazione del 50%, salvo le fratture biossee di avambraccio e di arti inferiori, espressamente tabellate. Le maggiorazioni non sono cumulabili tra loro.

I casi assicurati relativi alle “amputazioni” si riferiscono esclusivamente alle perdite anatomiche complete ed ogni diversa menomazione anatomo- funzionale non corrispondente a tale parametro non sarà presa in considerazione ai fini dell’indennizzo.

Per “Lussazione” s’intende la perdita completa dei reciproci rapporti degli estremi ossei di una articolazione, per causa violenta fortuita ed esterna.

Qualora la lesione riportata dall’assicurato produca allo stesso, nell’arco di giorni sessanta dall’evento, tetraplegia o paraplegia, l’indennizzo previsto per la lesione sarà venti volte superiore a quanto indicato nella relativa tabella di riferimento, ma comunque nel limite del capitale assicurato di cui alla sezione V del presente capitolato (determinato in € 300.000,00= per assicurato). Per i casi di lesioni legamentose, l’indennizzo a termini di polizza è previsto esclusivamente a seguito d’intervento chirurgico effettuato entro sei mesi dal prodursi dell’evento stesso.

Per rottura dei denti s’intende la perdita di almeno un terzo del tessuto duro di dente deciduo (sono escluse le lesioni del tessuto paradentale e dei denti molli), per l’accertamento del caso è richiesta la documentazione radiologica.

Per i casi in cui si verifichi uno stato di coma post-traumatico, insorto entro e non oltre 15 giorni dall’evento che ne abbia determinato la causa, l’assicurato avrà diritto ad un indennizzo pari a due volte la cifra a lui spettante in tabella/lesioni a seguito di “ frattura dell’osso frontale o occipitale o parietale o temporale o linee di frattura interessanti tra loro tali ossa”.

In presenza di frattura cranica, l’indennizzo dovuto a seguito di stato di coma post-traumatico risulta cumulabile con le fratture indennizzate in tabella lesioni, ma comunque nel

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

24 limite del capitale assicurato di cui alla sezione V del presente capitolato (determinato in € 300.000,00= per assicurato).

L’indennizzo verrà corrisposto previa presentazione di copia conforme della cartella clinica.

Per “Ustioni” s’intendono le bruciature dovute al contatto esterno con corpi solidi o con fiamme, ovvero scottature dovute al contatto esterno con liquidi (esclusi vapori o gas sovra riscaldati) di intensità non inferiore al secondo grado con formazione di bolle (flittene) o gore documentate fotograficamente comportanti almeno un pernottamento all’ospedale. Per “Ustioni”

s’intendono, inoltre, bruciature o scottature nei termini precedentemente riportati se riscontrate a complemento di una lesione compresa nella tabella sopra menzionata, in questi casi sarà applicata la maggiorazione del 30% sulla somma prevista per la lesione, anche in assenza del pernottamento in ospedale, fermo restando, in ogni caso il predetto capitale assicurato di cui alla sezione V del presente capitolato (determinato in € 300.000,00= per assicurato).

Qualora la lesione subita non dovesse risultare contemplata dalla tabella che segue, per la valutazione del grado di invalidità permanente si farà riferimento alla tabella allegata al D.P.R. 30 giugno 1965, n. 1124 e successive modifiche e integrazioni, senza applicazione della franchigia relativa prevista.

L’indennizzo è liquidato in una unica soluzione ed in ogni caso non potrà superare il sopra indicato capitale.

TIPOLOGIA DI LESIONE Percentuale

LESIONI APPARATO SCHELETRICO

CRANIO

FRATTURA OSSO FRONTALE O OCCIPITALE O PARIETALE O

TEMPORALE O LINEE DI FRATTURA INTERESSANTI TRA LORO TALI OSSA

7,00%

FRATTURA SFENOIDE 5,00%

FRA TTURA OSSO ZIGOMATICO O MASCELLARE O PALATINO O

LINEE DI FRA TTURA INTERESSANTI TRA LORO TALI OSSA 3,00%

FRATTURA LEFORT l° (dístacco dell'arcata dentaria superiore dal

mascellare) 4,00%

FRATTURA LEFORT II° O III° (non cumulabili tra loro né con LEFORT I°) 7,00%

FRATTURA ETMOIDE 3,00%

FRATTURA OSSO LACRIMALE 0 JOIDEO 0 VOMERE (non cumulabíle) 2,00%

FRATTURA OSSA NASALI 2,50%

FRATTURA MANDIBOLARE(PER LATO) 4,00%

LACERAZIONE DEL TIMPANO DA BAROTRAUMA 5,00%

TRAUMA CRANICO COMMOTIVO CON FOCOLAI CONTUSIVI A

LIVELLO CEREBRALE 8,00%

COLONNA VERTEBRALE

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

25 TRATTO CERVICALE

DISTORSIONE RACHIDE CERVICALE 1,00%

FRATTURA CORPO llI°-IV°-V°-VI°-VIl° VERTEBRA (PER OGNI

VERTEBRA) 6,00%

FRATTURA PROCESSO SPINOSO O PROCESSI TRASVERSI

III°-IV°-V°-VI°-VII° VERTEBRA (PER OGNI VERTEBRA) 2,00%

FRATTURA CORPO O PROCESSO TRASVERSO O PROCESSO

SPINOSO II° VERTEBRA 8,00%

FRATTURA ARCO ANTERIORE O ARCO POSTERIORE O MASSE LATERALI (PROCESSO TRASVERSO 0 PROCESSI ARTICOLARI) I-

VERTEBRA 10,00%

TRATTO DORSALE

FRATTURA DEL CORPO DALLA l° ALLA XI° VERTEBRA (PER OGNI

VERTEBRA) 4,00%

FRATTURA DEL CORPO XlI° VERTEBRA 8,00%

FRATTURA PROCESSO SPINOSO O PROCESSI TRASVERSI DALLA I°

ALLA XlI° VERTEBRA (PER OGNI VERTEBRA) 2,00%

TRATTO LOMBARE

FRATTURA CORPO (PER OGNI VERTEBRA) 8,00%

FRATTURA PROCESSO SPINOSO O PROCESSI TRASVERSI DALLA l°

ALLA V° VERTEBRA (PER OGNI VERTEBRA) 2,00%

OSSO SACRO

FRATTURA CORPI VERTEBRALI O BASE O ALI O PROCESSI

ARTICOLARI O APICE O CRESTE SPINALI 4,00%

COCCIGE

FRATTURA CORPI O BASE O CORNA O PROCESSI TRASVERSI O

APICE 4,00%

BACINO

FRATTURA ALI ILIACHE O BRANCA ILEO-ISCHIO-PUBICA (DI UN LATO)

O DEL PUBE 3,00%

FRATTURA ACETABOLARE(PER LATO) 6,00%

TORACE

FRATTURA CLAVICOLA(PER LATO) 4,00%

FRATTURA STERNO 2,00%

FRATTURA DI UNA COSTA(COMPOSTA) 0,50%

FRATTURA DI UNA COSTA(SCOMPOSTA) 1,50%

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

26

FRATTURA SCAPOLA(PER LATO) 3,00%

PNEUMOTORACE DA BAROTRAUMA 6,00%

PNEUMOPERICARDIO DA BAROTRAUMA 10,00%

ARTO SUPERIORE (DX o Sn)

BRACCIO

FRATTURA DIAFISARIA OMERALE 3,00%

FRATTURA EPIFISI PROSSIMALE O SUPERIORE OMERALE

(DELIMITATA DAL COLLO CHIRURGICO) 6,00%

FRATTURA EPIFISI DISTALE O INFERIORE OMERALE (DELIMITATA

DALLA LINEA IDEALE CHE UNISCE TROCLEA E CAPITELLO) 6,00%

AVAMBRACCIO

FRATTURA DIAFISARIA RADIALE 2,00%

FRATTURA EPIFISI PROSSIMALE RADIO(FRATTURA TUBEROSITA'

RADIALE O CAPITELLO O COLLO O CIRCONFERENZA ARTICOLARE) 4,00%

FRATTURA EPIFISI DISTALE RADIO(FACCIA ARTICOLARE CARPICA O

PROCESSO STILOIDEO O INCISURA ULNARE) 4,00%

FRATTURA DIAFISARIA ULNARE 2,00%

FRATTURA EPIFISI PROSSIMALE ULNA (OLECRANO O PROCESSO

CORONOIDEO O INCISURA SEMILUNARE E RADIALE) 4,00%

FRATTURA EPIFISI DISTALE (CAPITELLO O CIRCONFERENZA

ARTICOLARE O PROCESSO STILOIDEO) 4,00%

FRATTURA BIOSSEA RADIO E ULNA COMPOSTA 4,00%

FRATTURA BIOSSEA RADIO E ULNA SCOMPOSTA 5,00%

POLSO E MANO

FRATTURA SCAFOIDE 5,00%

FRATTURA SEMILUNARE 3,00%

FRATTURA PIRAMIDALE 2,00%

FRATTURA PISIFORME 1,00%

FRA TTURA TRAPEZIO 2,00%

FRATTURA TRAPEZOIDE 2,00%

FRATTURA CAPITATO 2,00%

FRATTURA UNCINATO 2,00%

FRATTURA l° METACARPALE 6,00%

FRATTURA II° O III° O IV° O V° METACARPALE 3,00%

SINDROME DA TUNNEL CARPALE O M. DI DUPUYTREN (trattato

chirurgicamente) 4,00%

FRATTURA SCAFOIDE 5,00%

FRATTURA PRIMA FALANGE DITA

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

27

POLLICE 4,00%

INDICE 3,00%

MEDIO 3,00%

ANULARE 2,00%

MIGNOLO 3,00%

FRATTURA SECONDA FALANGE DITA

POLLICE 3,00%

INDICE 2,50%

MEDIO 2,00%

ANULARE 1,00%

MIGNOLO 2,00%

FRATTURA TERZA FALANGE DITA

INDICE 2,00%

MEDIO 1,00%

ANULARE 1,00%

MIGNOLO 2,00%

ARTO INFERIORE(DX o Sx) FRATTURA FEMORE

DIAFISARIA 6,00%

EPIFISI PROSSIMALE (Delimitata dal collo chirurgico) 10,00%

EPIFISI DISTALE (Delimitata da una linea ideale che congiunge i due

epicondili attraverso la fossa intercondiloidea e quella sopratrocleare) 10,00%

FRATTURA ROTULA 4,00%

FRATTURA TIBIA

DIAFISARIA 3,00%

ESTREMITA'SUPERIORE (eminenza intercondíloidea o faccette articolari

superiori o condili o faccette articolare fibulare) 5,00%

ESTREMITA' INFERIORE (malleolo mediale o faccetta articolare inferiore) 5,00%

FRATTURA PERONE

DIAFISARIA 2,00%

ESTREMITA' SUPERIORE(capitello o faccetta articolare tibiale) 3,00%

ESTREMITA' INFERIORE (malleolo laterale o faccetta articolare) 4,00%

FRATTURA BIOSSEA TIBIA E PERONE COMPOSTA 5,00%

FRATTURA BIOSSEA TIBIA E PERONE SCOMPOSTA 6,00%

PIEDE TARSO

FRATTURA ASTRAGALO 6,00%

FRATTURA CALCAGNO 7,00%

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

28

FRATTURA SCAFOIDE 3,00%

FRATTURA CUSOIDE 4,00%

FRATTURA CUNEIFORME 1,00%

METATARSI

FRATTURA l° METATARSALE 4,00%

FRATTURA II° O III° O IV° O V° METATARSALE 2,00%

FALANGI

FRATTURA ALLUCE (I° o II° Falange) 2,50%

FRATTURA I° o II° o III° FALANGE DI OGNI ALTRO DITO DEL PIEDE 1,00%

LESIONI DENTARIE

ROTTURA INCISIVO CENTRALE SUPERIORE (per ogni dente) 0,70%

ROTTURA INCISIVO CENTRALE INFERIORE (per ogni dente) 0,20%

ROTTURA INCISIVO LATERALE (per ogni dente) 0,50%

ROTTURA CANINI (per ogni dente) 1,00%

ROTTURA PRIMI PREMOLARI (per ogni dente) 0,50%

R0TTURA SECONDI PREMOLARI (per ogni dente) 0,75%

ROTTURA PRIMI MOLARI (per ogni dente) 1,50%

ROTTURA SECONDI MOLARI (per ogni dente) 1,00%

ROTTURA TERZO MOLARE SUPERIORE 0,25%

ROTTURA TERZO MOLARE INFERIORE 0,50%

LESIONI PARTICOLARI

ASPORTAZIONE CHIRURGICA DI PARTE DI TECA CRANICA

(indipendentemente dall'estensione della breccia) 8,00%

ROTTURA MILZA CON SPLENECTOMIA 10,00%

ROTTURA RENE CON NEFRECTOMIA 15,00%

ESITI EPATECTOMIA (oltre un terzo del parenchima) 10,00%

GASTRORESEZIONE ESTESA (oltre la metà) o GASTRECTOMIA

TOTALE 40,00%

RESEZIONE DEL TENUE (fino al 70% con conservazione valvola

íleo-cecale) -non cumulabile- 20,00%

RESEZIONE DEL TENUE (oltre il 70% con coinvolgimento valvola

ileo-cecale) --non cumulabile- 40,00%

RESEZIONE PARZIALE DEL COLON CON INTEGRITA'DEL RETTO -non

cumulabile- 15,00%

COLECTOMIA TOTALE -non cumulabile- 40,00%

AMPUTAZIONE ADDOMINOPERINEALE E ANO PRETERNATURALE

-non cumulabile- 60,00%

COLECISTECTOMIA -non cumulabile- 5,00%

SAFENECTOMIA MONOLATERALE O EMORROIDECTOMIA 4,00%

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

29 SAFENECTOMIA BILATERALE (non cumulabile) 6,00%

EPATITI TOSSICHE O INFETTIVE (con test enzimatící e sieroproteici

alterati e con bilirubinemia oltre i valori normali) 10,00%

PORTATORE A SINTOMATICO A NTICORPO POSMVO (HIV +) 4,00%

PANCREATECTOMIA SUBTOTALE (oltre la metà) O TOTALE -non

cumulabíle- 50,00%

ERNIA CRURALE O IPOIEPIGASTRICA O OMBELICALE O

DIAFRAMMATICA (trattate chirurgicamente) 3,00%

PERDITA ANATOMICA DI UN GLOBO OCULARE 35,00%

CECITA' MONOLATERALE (Perdita irreversibile non inferiore a 9/10 di

visus) 25,00%

PERDITA TOTALE DELLA FACOLTA' VISIVA DI AMBEDUE GLI OCCHI 100,00%

SORDITA' COMPLETA UNILATERALE 12,00%

SORDITA' COMPLETA BILATERALE 50,00%

PERDITA NASO (oltre i due terzi) 30,00%

CORDECTOMIA 15,00%

EMILARINGECTOMIA 25,00%

LARINGECTOMIA 50,00%

PERDITA LINGUA (oltre i due terzi) 70,00%

PERDITA COMPLETA DI UN PADIGLIONE AURICOLARE 8,00%

PERDITA COMPLETA DI ENTRAMBI I PADIGLIONI AURICOLARI 15,00%

ERNIA DISCALE DA SFORZO (unica o plurima-trattata/e chirurgicamente) 8,00%

ROTTURA SOTTOCUTANEA TENDINE D'ACHILLE (trattata

chirurgicamente) 4,00%

PROTESI D'ANCA (non cumulabile) 20,00%

PROTESI DI GINOCCHIO (non cumulabile) 25,00%

PATELLECTOMIA TOTALE 10,00%

PATELLECTOMIA PARZIALE 4,00%

PERDITA ANATOMICA DI UN TESTICOLO 5,00%

PERDITA ANATOMICA DEI DUE TESTICOLI 25,00%

PERDITA ANATOMICA DEL PENE 30,00%

ISTERECTOMIA (non cumulabíle) 20,00%

ISTEROANNESSIECTOMIA BILATERALE 30,00%

OVARIECTOMIA O SALPINGECTOMIA MONOLATERALE 5,00%

USTIONI ESTESE A PIU' DEL 25% DELLA SUPERFICIE CORPOREA

(documentate fotograficamente) 30,00%

PTOSI PALPEBRALE 5,00%

EVIRAZIONE COMPLETA 45,00%

PERDITA DEL PENE 35,00%

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

30

IMPOSSIBILITA' ALL'EREZIONE 25,00%

CASTRAZIONE 25,00%

LESIONI MUSCOLO-TENDINEE

ROTTURA DELLA CUFFIA DEI ROTATORI (trattata chirurgicamente) -non

cumulabíle- 9,00%

ROTTURA DEL TENDINE DISTALE DEL BICIPITE BRACHIALE (trattata

chirurgicamente) 5,00%

R0TTURA DEL TENDINE PROSSIMALE DEL BICIPITE BRACHIALE

(trattata chirurgicamente) 7,00%

ROTTURA DEI TENDINI DELLE DITA DI UNA MANO (trattata

chirurgicamente) -valore massimo per ogni dito- 3,00%

ROTTURA DEI TENDINI DEL QUADRICIPITE FEMORALE (trattata

chirurgicamente) -non cumulabíle- 6,00%

LUSSAZIONE ARTICOLAZIONE TEMPORO-MANDIBOLARE

(Documentata radiologicamente) 4,00%

LUSSAZIONE RECIDIVANTE GLENO-OMERALE (trattata chirurgicamente) 7,00%

LUSSAZIONE GLENO-OMERALE (evidenziata radiologicamente) 5,00%

LUSSAZIONE STERNO-CLAVEARE (trattata chirurgícamente) 3,00%

LUSSAZIONE ACROMION-CLAVEARE (trattata chirurgicamente) 4,00%

LUSSAZIONE GOMITO (evidenziata radiologicamente) 6,00%

LUSSAZIONE RADIO-CARPICA (trattata chirurgicamente)-non cumulabíle- 5,00%

LUSSAZIONE MF O IF 2° - 3° - 4° - 5° DITO DELLA MANO (evidenziata

radiologicamente)-valore massimo per ogni dito- 2,50%

LUSSAZIONE MF O IF POLLICE (trattata chirurgicamente) 4,00%

LUSSAZIONE D'ANCA (Documentata radiologicamente) 10,00%

LUSSAZIONE METATARSO-FALANGEA O IF DELL'ALLUCE

(Documentata radiologicamente) 2,00%

LUSSAZIONE METATARSO-FALANGEA O IF II° O III° O IV° O V° DITO

DEL PIEDE (Documentata radiologicamente) 1,00%

LESIONE DEI LEGAMENTI COLLATERALI DEL GINOCCHIO (trattata

chirurgícamente) 5,00%

LESIONI DEL CROCIATO ANTERIORE O POSTERIORE O DEL PIATTO

TIBIALE (trattate chirurgicamente)-non cumulabili tra loro- 8,00%

LESIONI ISOLATE DELLA CAPSULA O MENISCALI (trattate

chirurgicamente) non cumulabili tra loro- 2,50%

LESIONE TENDINE ROTULEO (trattata chirurgicamente) 2,50%

LESIONI CAPSULO-LEGAMENTOSE DELLA

TIBIO-PERONEO-ASTRAGALICA (trattate chirurgicamente) non cumulabili tra loro- 6,00%

LUSSAZIONE ULNOCARPICA 3,00%

LUSSAZIONE ROTULA 3,00%

LUSSAZIONE TIBIOCARSICA 3,00%

LUSSAZIONE VERTEBRALE 5,00%

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

31 AMPUTAZIONI

ARTO SUPERIORE

AMPUTAZIONE OLTRE I DUE TERZI DELL'ARTO SUPERIORE 80,00%

AMPUTAZIONE OLTRE I DUE TERZI DELL'AVAMBRACCIO 70,00%

AMPUTAZIONE DI UNA MANO O DI TUTTE LE DITA DI UNA MANO 65,00%

AMPUTAZIONE POLLICE E INDICE E MEDIO E ANULARE 52,00%

AMPUTAZIONE POLLICE E INDICE E MEDIO E MIGNOLO 58,00%

AMPUTAZIONE POLLICE E INDICE E ANULARE E MIGNOLO 56,00%

AMPUTAZIONE POLLICE E MEDIO E ANULARE E MIGNOLO 50,00%

AMPUTAZIONE INDICE E MEDIO E ANULARE E MIGNOLO 44,00%

AMPUTAZIONE POLLICE E INDICE E MEDIO 45,00%

AMPUTAZIONE POLLICE E INDICE E ANULARE 42,00%

AMPUTAZIONE POLLICE E INDICE E MIGNOLO 47,00%

AMPUTAZIONE POLLICE E MEDIO E ANULARE 38,00%

AMPUTAZIONE POLLICE E MEDIO E MIGNOLO 43,00%

AMPUTAZIONE POLLICE E ANULARE E MIGNOLO 40,00%

AMPUTAZIONE INDICE E MEDIO E ANULARE 32,00%

AMPUTAZIONE INDICE E MEDIO E MIGNOLO 37,00%

AMPUTAZIONE MEDIO E ANULARE E MIGNOLO 30,00%

AMPUTAZIONE POLLICE E INDICE 35,00%

AMPUTAZIONE OLTRE I DUE TERZI DEL POLLICE 20,00%

AMPUTAZIONE OLTRE I DUE TERZI DELL'INDICE 14,00%

AMPUTAZIONE OLTRE I DUE TERZI DEL MEDIO 10,00%

AMPUTAZIONE OLTRE I DUE TERZI DELL'ANULARE 7,00%

AMPUTAZIONE OLTRE I DUE TERZI DEL MIGNOLO 12,00%

AMPUTAZIONE OLTRE I DUE TERZI DELLA FALANGE UNGUEALE DEL

POLLICE 13,00%

AMPUTAZIONE OLTRE I DUE TERZI DELLA FALANGE UNGUEALE

DELL'INDICE 5,00%

AMPUTAZIONE OLTRE I DUE TERZI DELLA FALANGE UNGUEALE DEL

MEDIO 3,50%

AMPUTAZIONE OLTRE I DUE TERZI DELLA FALANGE UNGUEALE

DELL'ANULARE 2,50%

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

32 AMPUTAZIONE OLTRE I DUE TERZI DELLA FALANGE UNGUEALE DEL

MIGNOLO 4,50%

AMPUTAZIONE DELLA II° E III° FALANGE DELL'INDICE 10,00%

AMPUTAZIONE DELLA II° E III° FALANGE DEL MEDIO 8,00%

AMPUTAZIONE DELLA II° E III° FALANGE DELL'ANULARE 6,00%

AMPUTAZIONE DELLA II° E III° FALANGE DEL MIGNOLO 9,00%

ARTO INFERIORE

AMPUTAZIONE OLTRE I DUE TERZI DELL'ARTO INFERIORE (al di sopra

dellametà della coscia) 70,00%

AMPUTAZIONE AL DI SOTTO DELLA META' DELLA COSCIA (ma al dí

sopra dei ginocchio) 65,00%

AMPUTAZIONE TOTALE O OLTRE I DUE TERZI DELLA GAMBA (al dí

sotto dei ginocchio) 65,00%

AMPUTAZIONE DI GAMBA AL TERZO INFERIORE 50,00%

PERDITA DI UN PIEDE 45,00%

PERDITA DELL'AVAMPIEDE ALLA LINEA TARSO-METATARSALE 27,00%

PERDITA DI AMBEDUE I PIEDI 100,00%

PERDITA DELL'ALLUCE 6,00%

PERDITA DELLA FALANGE UNGUEALE DELL'ALLUCE 3,00%

PERDITA DI OGNI ALTRO DITO DEL PIEDE 1,00%

LESIONI SISTEMA NERVOSO PERIFERICO ARTO SUPERIORE

LESIONE TOTALE PLESSO BRACHIALE 60,00%

SINDROME RADICOLARE SUPERIORE TIPO DUCHENNE 45,00%

SINDROME RADICOLARE INFERIORE TIPO DEJERINE 45,00%

PARALISI COMPLETA NERVO ASCELLARE 18,00%

PARALISI COMPLETA NERVO RADIALE 35,00%

PARALISI BASSA NERVO RADIALE 25,00%

PARALISI COMPLETA NERVO MEDIANO 40,00%

PARALISI COMPLETA NERVO ULNA 25,00%

PARALISI BASSA NERVO ULNARE 20,00%

ARTO INFERIORE

PARALISI COMPLETA PLESSO LOMBARE 35,00%

PARALISI COMPLETA NERVO FEMORALE 30,00%

PARALISI COMPLETA NERVO SCIATICO 45,00%

PARALISI BASSA NERVO SCIATICO 38,00%

PARALISI COMPLETA NERVO SCIATICO POPLITEO ESTERNO 20,00%

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

33 PARALISI COMPLETA NERVO SCIATICO POPLITEO INTERNO 22,00%

LESIONI SISTEMA NERVOSO CENTRALE EPILESSIA POST TRAUMATICA,CONTROLLATA

FARMACOLOGICAMENTE CON CRISI SPORADICHE 15,00%

EPILESSIA POST TRAUMATICA CONTROLLATA

FARMACOLOGICAMENTE CON CRISI SETTIMANALE 30,00%

PARAPARESI CON DEFICIT DI FORZA MODERATA E POSSIBILITÀ DI

DEAMBULAZIONE CON APPOGGIO 40,00%

MONOPARESI DI ARTO SUPERIORE CON DEFICIT DI FORZA E

IMPOSSIBILITÀ AI MOVIMENTI FINI DELLA MANO 40,00%

MONOPARESI DI ARTO INFERIORE CON MODERATO DEFICIT DI

FORZA, ANDATURA FALCIANTE E POSSSBILE SOLO CON APPOGGIO 35,00%

USTIONI CAPO

USTIONE 2' O 3' GRADO DEL 6-10% DELLA SUPERFICIE DEL VISO 3,00%

USTIONE 2' O 3' GRADO DEL 11-15% DELLA SUPERFICIE DEL VISO 10,00%

USTIONE 2' O 3' GRADO DEL 16-25% DELLA SUPERFICIE DEL VISO 14,00%

USTIONE 2' O 3' GRADO SUPERIORE AL 25 % DELLA SUPERFICIE

DEL VISO 18,00%

USTIONE 2' O 3' GRADO DEL 15-30% DELLA SUPERFICIE DEL CUOIO

CAPELLUTO 5,00%

USTIONE 2' O 3' GRADO SUPERIORE AL 30 % DELLA SUPERFICIE

DEL CUOIO CAPELLUTO 10,00%

ARTI SUPERIORI E INFERIORI

USTIONE 2' 0 3' GRADO DI 11-20% DELLA SUPERFICIE DI ARTO

SUPERIORE O INFERIORE 5,00%

USTIONE 2' 0 3' GRADO DI 21-30% DELLA SUPERFICIE DI ARTO

SUPERIORE O INFERIORE 10,00%

USTIONE 2' 0 3' GRADO DI 31-50% DELLA SUPERFECIE DI ARTO

SUPERIORE O INFERIORE 15,00%

USTIONE 2' 0 3' GRADO DI OLTRE IL 50 % DELLA SUPERFICIE DI

ARTO SUPERIORE O INFERIORE 20,00%

Nota integrativa all’art. 36 delle Condizioni generali di polizza. L’articolo che segue è integrato con la precisazione che, non essendovi una specifica tabella lesioni, per i criteri di valutazione del grado di IP si farà riferimento alla normativa specificata di seguito.

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

34 ART. 36 - CASO INVALIDITÀ PERMANENTE DA MALATTIA

L’Assicurazione vale anche per i casi di invalidità permanente conseguente a malattia manifestatasi successivamente alla data di effetto dell’assicurazione e, comunque, non oltre 30 gg.

dalla cessazione del servizio in qualità di volontario. Rimangono esclusi dalla garanzia i casi di invalidità permanente causati da silicosi e/o asbestosi.

Per i criteri da seguire per la valutazione del grado di invalidità permanente (IP) si farà riferimento all’articolo 13 del decreto legislativo 23 febbraio 2000, n. 38 nonché alla “tabella delle menomazioni” parte integrante del DM 12 luglio 2000 e relativi allegati in quanto applicabili, senza alcuna franchigia a carico dell’assicurato.

Nessun indennizzo spetta quando l’invalidità permanente accertata sia di grado pari o inferiore al 25%.

Qualora l’invalidità accertata sia superiore, la Società liquida un indennizzo calcolato sulla somma assicurata in base alla tabella di seguito indicata

(Segue tabella)

PERCENTUALE DI I.P. ACCERTATA PERCENTUALE DI I.P. DA LIQUIDARE

25 0

26 2

27 4

28 6

29 8

30 10

31 12

32 14

33 16

34 18

35 20

36 22

37 24

38 26

39 28

40 30

41 32

42 34

43 36

44 38

45 40

46 42

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

35

47 44

48 46

49 48

50 50

51 53

52 56

53 59

54 62

55 65

56 68

57 71

58 74

59 77

60 80

61 83

62 86

63 89

64 92

65 95

66 ed oltre 100

La percentuale di invalidità permanente viene accertata non prima che sia trascorso un anno dalla data della denuncia.

La Società corrisponde l’indennizzo per le conseguenze dirette ed esclusive di Invalidità Permanente derivante dalla malattia denunciata, purché questa non risulti causata o concausata da malattia preesistente alla data di effetto dell’assicurazione e comunque senza riguardo al maggior grado di invalidità complessiva che sia riconducibile a situazioni patologiche, infermità, mutilazioni o difetti fisici preesistenti alla stipulazione del contratto.

Nel documento CONDIZIONI GENERALI DI POLIZZA (pagine 22-35)