3.4 - Continuita' e orientamento

Nel documento Triennio di riferimento /22 COIC IST.COMPR. "A.ROSMINI" (pagine 40-43)

3.4.a Attività di continuità

3.4.a.1 Tipologia delle azioni realizzate per la continuità

3.4.b Attività di orientamento

3.4.b.1 Tipologia delle azioni realizzate per l'orientamento

educativi sono definiti e sono presenti modalità di verifica degli esiti, anche se non in tutti i casi. Gli

interventi realizzati sono efficaci per un buon numero di studenti destinatari delle azioni di differenziazione.

Gli interventi individualizzati nel lavoro d’aula sono piuttosto diffusi a livello di scuola.

Primaria

Incontri tra docenti per scambio di

informazioni utili alla formazione delle classi 100,0 98,6 96,9

Incontri tra docenti per definire le competenze

in uscita e in entrata di alunni/studenti No 77,6 74,4 78,9

Visita della scuola da parte di alunni/studenti

in ingresso 98,3 99,2 96,5

Attività educative di alunni/studenti con

docenti di segmento/ordine di scuola diverso 77,6 75,9 77,6

Attività educative comuni tra alunni/studenti di

segmento/ordine di scuola diverso 65,5 69,5 74,6

Altro No 6,9 9,2 9,5

Sec. I Grado

Situazione della

Incontri tra docenti per scambio di

informazioni utili alla formazione delle classi 100,0 97,5 96,5

Incontri tra docenti per definire le competenze

in uscita e in entrata di alunni/studenti No 77,6 73,4 77,9

Visita della scuola da parte di alunni/studenti

in ingresso 98,3 96,8 96,0

Attività educative di alunni/studenti con

docenti di segmento/ordine di scuola diverso 74,1 72,3 75,9

Attività educative comuni tra alunni/studenti di

segmento/ordine di scuola diverso 65,5 65,6 71,9

Altro No 5,2 9,0 9,6

Attivazione di percorsi di orientamento per la

comprensione di sé e delle proprie inclinazioni 63,6 53,3 53,6

Collaborazione con soggetti esterni (consulenti, psicologi,

ecc.) per le attività di orientament No 14,5 19,5 17,3

Utilizzo di strumenti per l'orientamento (es. test attitudinali) No 1,8 5,3 9,4

Presentazione a alunni/studenti dei diversi indirizzi di scuola secondaria di II grado/corsi di studi universitari e post diploma

No 1,8 2,3 6,0

Monitoraggio di alunni/studenti dopo l'uscita dalla scuola

(es. rilevazione degli esiti al termine del primo anno) No 14,5 21,5 28,8

Organizzazione di incontri individuali di alunni/studenti con i docenti referenti per l'orientamento per ricevere supporto nella scelte del percorso da seguire

No 5,5 5,0 12,4

Predisposizione di un modulo articolato per il consiglio orientativo da consegnare agli alunni (solo per le scuole del I ciclo)

No 0,0 2,4 4,9

Organizzazione di attività di orientamento al territorio e alle realtà produttive e professionali (solo per le scuole del II ciclo)

No 0,0 1,0 1,5

Altro No 10,9 8,9 12,0

Sec. I Grado

Situazione

Attivazione di percorsi di orientamento per la

comprensione di sé e delle proprie inclinazioni 100,0 95,6 86,8

Collaborazione con soggetti esterni (consulenti, psicologi,

ecc.) per le attività di orientament 98,2 85,0 64,2

Utilizzo di strumenti per l'orientamento (es. test attitudinali) 63,2 67,2 59,7

Presentazione a alunni/studenti dei diversi indirizzi di scuola secondaria di II grado/corsi di studi universitari e post diploma

94,7 86,5 84,5

Monitoraggio di alunni/studenti dopo l'uscita dalla scuola

(es. rilevazione degli esiti al termine del primo anno) No 64,9 58,3 48,3

Organizzazione di incontri individuali di alunni/studenti con i docenti referenti per l'orientamento per ricevere supporto nella scelte del percorso da seguire

70,2 63,4 61,9

Predisposizione di un modulo articolato per il consiglio orientativo da consegnare agli alunni (solo per le scuole del I ciclo)

98,2 91,7 82,5

Organizzazione di attività di orientamento al territorio e alle realtà produttive e professionali (solo per le scuole del II ciclo)

No 28,1 18,5 13,7

Altro No 19,3 14,8 14,3

3.4.c Consigli orientativi nel passaggio tra I e II ciclo

3.4.c.1 Distribuzione dei consigli orientativi per tipologia

3.4.c.1 Distribuzione dei consigli orientativi per tipologia - Fonte sistema informativo del MI

% Artistica % Linguistica % Professional

e % Scientifica % Tecnica %

Umanistica

COIC802007 0,9 7,4 31,2 10,7 32,0 18,1 0 0

3.4.c.2 Corrispondenza tra consigli orientativi e scelte effettuate

3.4.c.2 Corrispondenza tra consigli orientativi e scelte effettuate - Fonte sistema informativo del MI Consigli Corrispondenti Consigli non Corrispondenti

% %

COIC802007 56,9 43,1

COMO 60,4 39,6

LOMBARDIA 64,1 35,9

ITALIA 60,9 39,1

3.4.c.3 Ammessi al II Anno

3.4.c.3 Ammessi al II Anno - Fonte sistema informativo del MI Promossi che hanno seguito il

Consiglio Orientativo Promossi che non hanno seguito il Consiglio Orientativo

% %

COIC802007 100,0 97,7

- Benchmark*

COMO 99,8 99,1

LOMBARDIA 99,7 99,4

ITALIA 99,5 99,3

Punti di forza Punti di debolezza

CONTINUITA': Per garantire la continuità sono previsti incontri tra insegnanti dei diversi ordini di scuola per: - scambio di informazioni utili alla formazione delle classi - definizione delle

competenze in uscita e in entrata. E' ormai prassi consolidata la visita alla scuola da parte degli alunni della Primaria che si iscriveranno al nuovo ordine, ma anche da parte dei bambini della scuola dell' infanzia verso la Primaria. Vengono inoltre

organizzate attività educative comuni tra studenti di diversi ordini di scuola ( uscite didattiche e progetti di cittadinanza) e attività educative per gli studenti della primaria con insegnanti della secondaria.

ORIENTAMENTO: La scuola realizza percorsi di orientamento per la comprensione di sè e delle proprie inclinazioni, coinvolgendo soprattutto le classi seconde e terze della secondaria, di ogni sezione e di ogni plesso; La scuola realizza percorsi di orientamento finalizzati alla scelta del percorso scolastico successivo, rivolti alle classi terze (alunni e famiglie), che prevedono la collaborazione con soggetti esterni (orientatori dell'amministrazione provinciale...), la presentazione dei diversi indirizzi della scuola secondaria e la visita ad alcune scuole superiori del territorio; La scuola si avvale della presenza di professionisti per la consulenza all'orientamento degli alunni (tra cui lo sportello di ascolto con psicologo) La percentuale delle promozioni è alta malgrado la scarsa attenzione al consiglio orientativo della scuola; ciò vale sia per gli alunni che hanno seguito il consiglio orientativo, sia per quelli che non l'hanno seguito. Ciò rivela la buona preparazione di base degli alunni.

CONTINUITA': L'Istituto non ha al proprio interno scuole dell'infanzia; non sempre è facile lo scambio di informazioni infanzia /primaria considerata la vastità del bacino d'utenza. ORIENTAMENTO: Sono ancora poche le attività volte ad illustrare le diverse realtà lavorative e produttive del territorio. Il

consiglio orientativo risulta meno seguito rispetto ai dati provinciali, regionali e nazionali.

Nel documento Triennio di riferimento /22 COIC IST.COMPR. "A.ROSMINI" (pagine 40-43)