IL RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE

Nel documento RELAZIONE SUL RENDICONTO 2021 (pagine 8-15)

Il risultato di amministrazione contabile 2021 è il seguente:

RESIDUI COMPETENZA TOTALE FONDO PLURIENNALE VINCOLATO PER SPESE CORRENTI

FONDO PLURIENNALE VINCOLATO PER SPESE IN CONTO CAPITALE GESTIONE

Fondo cassa al 1° gennaio

SALDO DI CASSA AL 31 DICEMBRE

PAGAMENTI per azioni esecutive non regolarizzate al 31 dicembre

FONDO PLURIENNALE VINCOLATO PER ATTIVITÀ FINANZIARIE FONDO DI CASSA AL 31 DICEMBRE

di cui derivanti da accertamenti di tributi effettuati sulla base della stima del dipartimento delle finanze

RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE AL 31 DICEMBRE

La conciliazione tra risultato di competenza 2021 e risultato di amministrazione è data dalla seguente tabella:

SALDO GESTIONE COMPETENZA* 1.762.740,43

*saldo accertamenti e impegni del solo esercizio

Fondo pluriennale vincolato iscritto in entrata 5.299.266,60 Fondo pluriennale vincolato di spesa 6.434.377,83

SALDO FPV -1.135.111,23

Maggiori residui attivi riaccertati (+) 87.785,37

Minori residui attivi riaccertati (-) 722.787,33

Minori residui passivi riaccertati (+) 395.156,84

SALDO GESTIONE RESIDUI -239.845,12

SALDO GESTIONE COMPETENZA 1.762.740,43

SALDO FPV -1.135.111,23

SALDO GESTIONE RESIDUI -239.845,12

AVANZO ESERCIZI PRECEDENTI APPLICATO 6.253.336,09

AVANZO ESERCIZI PRECEDENTI NON APPLICATO 19.294.686,66

RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE AL 31/12 25.935.806,83 Gestione di competenza

Riepilogo Gestione dei residui

L’evoluzione del risultato di amministrazione degli ultimi tre esercizi è il seguente:

EUR % EUR % EUR %

Cassa al 01.01 13.507.014,24 11.137.260,05 10.366.815,60

+ Riscossioni 41.939.936,86 40.452.254,23 41.018.564,91

- Pagamenti -40.625.585,92 -38.082.500,04 -40.248.120,46

= Cassa al 31.12 14.821.365,18 13.507.014,24 11.137.260,05

+ residui attivi (Crediti) 24.100.098,58 22.406.497,45 17.847.717,81

- residui passivi (Debiti) -6.551.279,10 -5.066.222,34 -4.735.441,70

= Avanzo di Amministrazione 32.370.184,66 30.847.289,35 24.249.536,16

- FPV per spese correnti -876.034,86 -1.242.190,92 -882.812,31

- FPV per spese in c/ capitale -5.558.342,97 -4.057.075,68 -4.037.695,78

=Risultato di Amministrazione 25.935.806,83 100% 25.548.022,75 100% 19.329.028,07 100%

- Fondo crediti dubbia esigibilità -14.379.410,59 -55% -14.237.324,60 -56% -9.883.124,14 -51%

- Altri accantonamenti -1.288.782,83 -5% -1.075.878,93 -4% -920.472,57 -5%

= Totale Parte Accantonata -15.668.193,42 -60% -15.313.203,53 -60% -10.803.596,71 -56%

- Totale Parte Vincolata -483.241,84 -2% -2.387.252,88 -9% -420.723,24 -2%

- Totale Parte Destinata agli investimenti -1.691.043,37 -7% -1.760.064,66 -7% -2.755.213,40 -14%

= Avanzo Disponibile 8.093.328,20 31% 6.087.501,68 24% 5.349.494,72 28%

2021 2020 2019

Nel corso dell’esercizio 2021 sono state effettuate le seguenti variazioni di bilancio:

- Variazioni di Consiglio Comunale

Delibera numero/del Oggetto Applicazione avanzo

(si/no) e quota Parere del 2021/2023. VARIAZIONE E AGGIORNAMENTO DEL 2021/2023. VARIAZIONE E AGGIORNAMENTO DEL

- Variazioni di Giunta Comunale

Delibera numero/del Oggetto Applicazione avanzo (si/no) e quota

157 dell’1.12.2021

VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2021/2023 AI SENSI DELL'ARTICOLO 175 COMMA 5 BIS LETT. B

NO

- Variazioni con determina Dirigenziale

Determina

numero Data Oggetto

71 02/02/2021

VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2021/2023, ESERCIZIO 2021, PER APPLICAZIONE AVANZO PRESUNTO VINCOLATO AI SENSI DELL'ART. 175 COMMA5 QUATER LETTERA C) DEL D.LGS. 267/2000

286 06/04/2021

VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2021/2023, ESERCIZIO 2021, PER APPLICAZIONE AVANZO PRESUNTO VINCOLATO AI SENSI DELL'ART. 175 COMMA5 QUATER LETTERA C) DEL D.LGS. 267/2000

346 23/04/2021

VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2021/2023, ESERCIZIO 2021, PER APPLICAZIONE AVANZO PRESUNTO VINCOLATO AI SENSI DELL'ART. 175 COMMA 5 QUATER LETTERA C) DEL D.LGS. 267/2000

84118 13/10/2021 VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2021/2023 AI SENSI DELL'ART 175 COMMA 5 QUARTER DEL D.LGS 267/2000

902 03/11/2021 VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2021/2023 PER ESIGIBILITA' DI SPESA AI SENSI DELL'ART. 175 C.5-QUATER LETT B) DEL D.LGS 267/2000

1152 24/12/2021

VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2021/2023 FRA GLI

STANZIAMENTI RIGUARDANTI IL FONDO PLURIENNALE VINCOLATO E GLI STANZIAMENTI CORRELATI AI SENSI DELL'ART. 175, COMMA 5-QUATER LETT.B) DEL D.LGS 267/2000 OLTRE ALLA CONSEGUENTE VARIAZIONE SUL BILANCIO DI PREVISIONE 2022/2024 GIA’ APPROVATO IN CONSIGLIO COMUNALE

Si precisa che nelle seguenti determine è stato applicato avanzo:

- n. 71 per euro 985.288,77 - n. 286 per euro 159.440,34 - n. 346 per euro 148.500,00.

Le principali variazioni di competenza 2021 hanno riguardato:

- il fondo pluriennale vincolato per spese in conto capitale per euro 5.558.342,97;

- l’applicazione dell’avanzo di amministrazione a per spese di investimento per euro 4.226.846,81;

- l’applicazione dell’avanzo di amministrazione alle spese correnti per euro 2.026.489,28 di cui euro 1.733.75,77 vincolato per trasferimenti statali per la gestione della pandemia da Covid 19;

- l’applicazione dell’avanzo libero a spese non ripetitive per euro 101.000,00;

- l’integrazione al fondo pluriennale di spesa corrente da euro 416.804,69 a euro 1.242.190,92;

- le modifiche in aumento delle entrate e delle spese legate in particolare alle maggiori entrate e le correlate spese collegate al Covid 19. Complessivamente le nuove entrate collegate al Covid che hanno interessato il bilancio 2021 ammontano ad euro 1.017.871,48 che dovranno essere rendicontate entro il 31.05.2022.

Si fornisce un riepilogo delle variazioni effettuate, confrontando l’esercizio 2021 con l’esercizio 2020:

Variazioni di bilancio 2021 2020 numero totale 11 11 di cui

Variazioni di Consiglio 4 4

Variazioni di Giunta con i poteri attribuiti dall’art. 175 comma 4 2 Variazioni di Giunta con i poteri attribuiti dall’art. 2, c. 3, DL 154/2020 1 Variazioni di Giunta con i poteri propri ex art. 166 TUEL

di cui variazioni di Giunta con i poteri propri ex art. 175 comma 5-bis TUEL 1

Variazioni Responsabile Servizio finanziario ex art. 175 c. 5 quater TUEL 6 4 Variazioni del responsabile servizio finanziario per applicazione avanzo

vincolato anno precedente

Variazioni di altri Responsabili, previste dal regolamento di contabilità

L’utilizzo delle risorse del risultato di amministrazione al 31/12/2020 nel corso dell’esercizio 2021 è la

fuori bilancio 0,00 0,00

Salvaguardia equilibri

di bilancio 0,00 0,00

Finanziamento spese

di investimento 2.010.000,00 2.010.000,00

Finanziamento di

Altra modalità di utilizzo 0,00 0,00

Utilizzo parte

accantonata 0,00 0,00

Utilizzo parte vincolata 2.382.271,43 2.382.271,43

Utilizzo parte destinata

agli investimenti 1.760.064,66 1.760.064,66

Valore delle parti non

utilizzate 15.313.203,53 4.981,45 0,00 3.976.501,68 19.294.686,66

Totale 15.313.203,53 2.387.252,88 1.760.064,66 6.087.501,68 25.548.022,75 Risultato

utilizzate 14.237.324,60 796.988,00 0,00 278.890,93 15.313.203,53

Totale 14.237.324,60 796.988,00 0,00 278.890,93 15.313.203,53

Parte accantonata

Vincoli

Utilizzo parte vincolata 1.917.045,68 426.056,65 0,00 39.169,10 2.382.271,43

Valore delle parti non

utilizzate 4.981,45 0,00 0,00 0,00 4.981,45

Totale 1.922.027,13 426.056,65 0,00 39.169,10 2.387.252,88

Parte vincolata

L’Organo di revisione ha verificato il rispetto delle finalità indicate in ordine di priorità dall’art. 187 co. 2 TUEL per l’utilizzo della quota libera dell’avanzo di amministrazione.

L’Organo di revisione in sede di applicazione della quota libera dell’avanzo di amministrazione ha verificato quanto previsto dall’art. 187 co. 3-bis TUEL, che l’ente non si trovasse in una delle situazioni previste dagli artt. 195 e 222 del TUEL (utilizzo di entrate a destinazione specifica e anticipazioni di tesoreria).

L’Organo di revisione ha verificato che il fondo crediti dubbia esigibilità fosse adeguato come previsto dal principio contabile all. 4/2 punto 3.3.

ANALISI QUOTE DEL RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE QUOTE ACCANTONATE

Fondo crediti di dubbia esigibilità

L’Organo di Revisione ha verificato la corretta quantificazione del FCDE in base a quanto richiesto al punto 3.3 del principio contabile applicato all. 4/2. al D.Lgs. 118/2011 e s.m.i. e all’esempio numero 5).

L’Ente ai fini del calcolo della percentuale di riscossione non ha usufruito dell’agevolazione prevista dall’art.

107-bis del DL 18/2020 come modificato dall’art. 30-bis DL 41/21.

La media semplice è stata calcolata per singolo capitolo.

Ai fini del calcolo sono state comprese tutte le entrate di dubbia esigibilità.

L’Organo di Revisione ha verificato che i crediti stralciati per inesigibilità dal conto del bilancio non definitivamente prescritti sono:

• indicati nell’allegato C al rendiconto nella tabella Fondo Svalutazione Crediti;

• riportati nello stato patrimoniale interamente svalutati;

• indicati nell’apposito allegato al rendiconto;

ai sensi dell’art. 230, comma 5, del TUEL.

L’Organo di Revisione attesta la congruità del FCDE pari a euro 14.379.410,59 accantonato nel risultato di amministrazione.

Per l’analisi dei residui attivi si rinvia alla sezione dedicata.

Fondo anticipazione liquidità

L’ente non ha richiesto anticipazione di liquidità.

Fondo perdite aziende e società partecipate

Non sono state accantonate somme per perdite risultanti dal bilancio d’esercizio delle aziende e società partecipate in quanto non ricorreva il presupposto.

Fondo contenzioso

Il risultato di amministrazione presenta un accantonamento per fondo rischi contenzioso per euro 839.738,00, determinato secondo le modalità previste dal principio applicato alla contabilità finanziaria al punto 5.2 lettera h) e tenuto conto di quanto previsto dall’OIC 31 per la definizione della gradualità del rischio, per il pagamento di potenziali oneri derivanti da sentenze.

L’accantonamento per fondo contenzioso risulta essere essere congruo.

Fondo indennità di fine mandato

È stato costituito il fondo per indennità di fine mandato per un ammontare pari ad euro 11.277,37.

Fondo garanzia debiti commerciali

L’Organo di revisione ha verificato che l’Ente non è tenuto all’accantonamento per garanzia debiti commerciali.

I dati per la quantificazione dello stock del debito commerciale e l’indicatore sono stati desunti dalla PCC – AREA RGS.

Altri fondi e accantonamenti

L’Organo di Revisione ha verificato che nel risultato di amministrazione è presente un accantonamento pari a euro 437.767,46 per gli aumenti contrattuali del personale dipendente.

L’Organo di Revisione ha verificato che il saldo riportato nel prospetto A.1. corrisponde al totale delle risorse accantonate del risultato di amministrazione.

QUOTE VINCOLATE

Le entrate vincolate accertate e non impegnate, le economie di spesa di competenza o le insussistenze dei residui passivi finanziate da entrate vincolate sono confluite nelle corrispondenti quote vincolate del risultato di amministrazione.

L’Organo di Revisione ha verificato che il saldo riportato nel prospetto A.2. corrisponde al totale delle risorse vincolate del risultato di amministrazione.

Vincoli da trasferimenti

In riferimento alle risorse statali ricevute a fronte dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, l’ente provvederà alla compilazione ed all’invio della certificazione entro il 31.05.2022 attraverso il sito web http://pareggiobilancio.mef.gov.it di cui all’art. 39, comma 2, del D.L. 104/2021.

Relativamente alle risorse per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19, l’Ente ha ricevuto nel corso del 2021 le seguenti risorse:

FONDO TARI 2021 ART 6 DL 73/2021 474.252,00

IMU ART. 177, C.2, DL 34/2020 3.504,04

IMU immobili rientranti nella categoria catastale D/3 5.611,94

IMU PARTITE IVA 106.614,26

TRASFERIMENTO COMPENSATIVO CANONE UNICO 99.650,89 TRASFERIMENTO COMPENSATIVO TOSAP TURISTICO E COMMERCIALE 39.308,00

FONDO FUNZIONI FONDAMENTALI COVID 2021 322.634,90 FONDO DI SOLIDARIETA ALIMENTARE CANONI E UTENZE DL73/2021 ART 53 198.603,00 CONTRIBUTO STATALE PER CENTRI ESTIVI EMERGENZA COVID 90.327,35 1.340.506,38

Nel corso dell’esercizio 2021 ha applicato l’avanzo vincolato per somme attribuite nel 2020 non utilizzate come segue:

Quota Fondone 2020 utilizzato nel 2021 1.268.852,41

Specifico sanificazione 34.313,88

Agevolazioni TARI (minori entrate 2020 quantificate da Ministero) 429.909,48 1.733.075,77 Le somme confluite nell’avanzo vincolato 2021 sono pari a euro 20.969,69.

L’Organo di Revisione ha verificato che il saldo riportato nel prospetto A.2. corrisponde al totale delle risorse vincolate del risultato di amministrazione.

L’Organo di Revisione ha verificato che nell’avanzo vincolato è correttamente riportato l’avanzo vincolato relativo alle risorse non utilizzate nel corso del 2021 del c.d. “Fondone” e dei relativi specifici ristori che saranno oggetto dell’apposita certificazione Covid-19 da trasmettere entro il 31 maggio 2022.

La rendicontazione sull’utilizzo nel corso del 2021 delle risorse dovrà essere presentata entro il 31.5.2022.

Con riferimento al caso in cui, per effetto della rendicontazione, risulti necessario rettificare gli allegati al rendiconto 2021 concernenti il risultato di amministrazione (allegati A) – elenchi dettagliati della composizione dell’avanzo e l’elenco analitico delle risorse vincolate nel risultato di amministrazione (allegato A/2), la FAQ di Arconet n. 47/2021 precisa che tutti gli allegati al rendiconto possono essere rettificati. Come si evince dalla medesima FAQ n. 47/2021, per l’ente locale che approva il rendiconto senza aver compilato in via definitiva la certificazione di cui al comma 2, primo e secondo periodo, dell’art. 39 DL104/2020, come modificato dall’art.1 comma 830, lett. a) L.178/2020, è possibile valutare in sede successiva al rendiconto, ossia in sede di certificazione, la corretta contabilizzazione del fondo e, quindi, effettuare di conseguenza l’eventuale revisione degli allegati del rendiconto, stante il disallineamento tra la scadenza della certificazione del fondo funzioni fondamentali (prevista per il 31 maggio 2022) e la scadenza di approvazione del rendiconto.

QUOTE DESTINATE AGLI INVESTIMENTI

Le entrate destinate agli investimenti, le economie di spesa di competenza o le insussistenze dei residui passivi finanziate da entrate destinate sono confluite nella quota destinata del risultato di amministrazione.

L’Organo di Revisione ha verificato che il saldo riportato nel prospetto A.3. corrisponde al totale delle risorse destinate agli investimenti del risultato di amministrazione.

Le tabelle A.1, A.2 e A.3 sono compilate correttamente rispetto a quanto previsto dai principi contabili, riportando l’elenco analitico dei capitoli in nota integrativa di tutte le risorse accantonate, vincolate, destinate contabilizzate nel corso dell’esercizio.

Le tabelle A.1, A.2 e A.3 sono coerenti con quanto riportato nel prospetto degli equilibri e nel quadro generale riassuntivo.

Nel documento RELAZIONE SUL RENDICONTO 2021 (pagine 8-15)