• Non ci sono risultati.

Guarda Ai nostri lettori

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "Guarda Ai nostri lettori"

Copied!
2
0
0

Testo completo

(1)

Ai nostri lettori 9

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Questo volume di “AM” 39-40, ottobre 2015, è un po’ speciale. Abbiamo ritenuto opportuno, infatti, dedicarlo interamente (fino al Osservatorio

e al Glossario) agli atti del Convegno Il rovescio della migrazione,

tenu-to a Torino nei giorni 17-19 giugno 2015 e organizzatenu-to dai colleghi Simona Taliani e Roberto Beneduce: un convegno di notevole rilievo per la centralità del tema nella attuale situazione italiana ed europea e per l’intreccio fra gli approcci di antropologia medica ed di etnopsichiatria e l’attenzione alle ricadute concrete della normativa ufficiale sui processi reali.

Dicevo, la centralità di questa tematica. L’entità e le caratteristiche dei processi direttamente o indirettamente connessi a quella che potremmo chiamare “la grande migrazione dai Paesi più poveri e più disastrati verso il continente europeo” sono di fronte a noi con implicazioni almeno in parte inedite per le loro complesse radicazioni, per la numerosità e la ete-rogeneità delle culture coinvolte, per l’entità e l’estensione dei fenomeni, per i problemi non semplici che ne risultano negli equilibri economici, territoriali, socio-culturali e psicologici: fattori certo non secondari di quel senso di precarietà e di disagio che attraversa ormai la vita di tutte le

componenti, vecchie e nuove della nostra società.

Credo che abbiamo molto bisogno di iniziative come questa, che affronti-no in situazioni concrete i grandi attuali problemi della affronti-nostra società con un occhio multidisciplinare e unitario, tenendo in conto lo stato interna-zionale della ricerca ed evidenziando le possibili implicazioni operative che risultano dalle conoscenze raggiunte.

Siamo ovviamente in un “campo sociale” costantemente percorso da ete-rogenei processi di egemonia e di intervento diretto, anche legislativo, molti dei quali tendono a modellarne gli esiti assai al di là di una loro teorica (e pressoché impossibile) evoluzione “spontanea”: processi che intervengono in un contesto “difficile”, come ogni incontro di culture, al fine di produrre nella popolazione di vecchio insediamento reazioni di allarme, di rigetto e di vero e proprio razzismo. E sono reazioni che riguardano noi stessi prima ancora che i nuovi cittadini venuti da lontano:

perché costituiscono una potente leva per spostare a destra l’assetto po-litico del nostro Paese.

(2)

10 Tullio Seppilli

AM 39-40. 2015

Ma la tematica del convegno e il suo quadro di riferimento sono larga-mente e perfettalarga-mente anticipate nella relazione introduttiva di Simona Taliani, ed è inutile insistervi.

Nel programma dei lavori del convegno era previsto anche un mio contri-buto, Sulla medicalizzazione della vita, oggi, cui non sono riuscito a dar corso

perché per ragioni diciamo “somatiche” non ho potuto allora spostarmi da Perugia. Mi scusai con una breve lettera ai partecipanti e lo faccio ora di nuovo. Esservici ed ascoltare sarebbe stata per me un’occasione preziosa di arricchimento e riflessione. In effetti partecipare ai convegni signifi-ca imparare molto dalle relazioni degli altri. Ma si impara, seppur può sembrare strano, anche dalla propria (già nota evidentemente all’autore): tentar di “leggere”, mentre si parla, le posture e i volti degli ascoltatori, ascoltare i primi commenti, partecipare alle discussioni “a caldo” sulla propria e le altrui relazioni, durante i rituali intervalli, è tutt’altra cosa che inviare un testo.

Conferma ora questa nostra scelta editoriale la lettura degli Atti

organiz-zati, che testimonia, se ve ne fosse bisogno, del ben noto livello e delle capacità di aggregazione del “nostro” gruppo torinese sin dalla sua costi-tuzione e quella del loro Centro Frantz Fanon (1997).

Li ringrazio ancora e auguro a tutti buona lettura.

Tullio Seppilli, direttore di AM

Riferimenti

Documenti correlati

settimane di vita l’occhio sinistro più piccolo del destro, e l’iride risulta essere di un colore più chiaro rispetto alla controlaterale.. Inoltre, durante

CloudFlare è un servizio che migliora le prestazioni di un sito web e la sua sicurezza. Utilizzando tale servizio, il traffico del sito web viene instradato attraverso la loro

Unioncamere del Veneto, la Rappresentanza a Milano della Commissione europea, la rete Europe Direct VE.net.O del Comune di Venezia e Veneto Lavoro organizzano il convegno

While geometrical frustration in typical glass forming materials stems from polydispersity of particles, here, disorder is an effective consequence of frustration in the hopping in

As already discussed in the experimental (Section II , Figure 3 ) by acting on the temperature of the sample holder it is possible to reach the gradual condensation of ethanol on

On the whole, the EP continues to put its weight behind the Commission, such as in a statement of the UK Coordination Group, co-signed by the Chairs of six political groups (this