• Non ci sono risultati.

COMUNE DI MADESIMO Provincia di Sondrio

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "COMUNE DI MADESIMO Provincia di Sondrio"

Copied!
9
0
0

Testo completo

(1)

1

COMUNE DI MADESIMO

Provincia di Sondrio

BANDO EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A SOSTEGNO DEL COMMERCIO E DELL’ARTIGIANATO

PREVISTO DAL FONDO NAZIONALE DI SOSTEGNO ALLE ATTIVITÀ ECONOMICHE, ARTIGIANALI DEL COMUNE DI MADESIMO

Con il presente bando il Comune di Madesimo intende sostenere le attività economiche artigianali, micro piccole imprese iscritte al registro Imprese della Camera di Commercio per gli anni dal 2020 al 2022, definendo le modalità di accesso, i termini, di rendicontazione dei contributi stabilendo i criteri e le condizioni per la concessione di un contributi a fondo perduto.

Il comune di Madesimo in linea con le disposizioni Ministeriali intende sostenere quanto previsto dalla Gazzetta ufficiale n° 302 del 4 dicembre 2020 prevedendo che gli interventi di cui al presente Bando, possano essere indirizzati, al sostegno delle attività economiche ubicate nel territorio comunale anche in contrasto dell’epidemia COVID-19.

Riferimenti Normativi

- comma 65-ter dell'art. 1 della legge 27 dicembre 2017, n. 205, così come modificato dal comma 313 dell'art. 1 della legge 27 dicembre 2019, n. 160, secondo cui, nell'ambito della Strategia nazionale per lo sviluppo delle Aree interne, presso il Dipartimento per le politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri è istituito un “fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali” con una dotazione di 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022. Il fondo è ripartito tra i comuni ricompresi nelle aree interne con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta dal Ministro per il Sud e la Coesione territoriale, che ne stabilisce termini e modalità di accesso e rendicontazione;

- delibera CIPE n. 8 del 2015, con la quale si è preso atto dell'Accordo di partenariato tra Italia e Unione europea 2014-2020, nel quale, tra l'altro, sono definiti gli ambiti territoriali e le linee di azione della Strategia nazionale per lo sviluppo delle aree interne, volta a perseguire un'inversione di tendenza demografica, migliorare la manutenzione del territorio ed assicurare un maggiore livello di benessere e inclusione sociale dei cittadini di queste aree, caratterizzate dalla lontananza dai servizi essenziali, attraverso il migliore utilizzo e la

Comune di Madesimo Pr. 0001343 del 08-03-2021 interno Cat.11 Cl.2 F.5

(2)

2 valorizzazione del capitale territoriale;

- comma 65-quinquies dell'art. 1 legge 27 dicembre 2017, n. 205, come modificato dal comma 313 dell'art. 1 della legge 27 dicembre 2019, n. 160 e dall'art. 243 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, che stabilisce che il Fondo di cui al comma 65-ter è incrementato di euro 60 milioni per l'anno 2020, di euro 30 milioni per l'anno 2021 e di euro 30 milioni per l'anno 2022, anche al fine di consentire ai Comuni presenti nelle aree interne di far fronte alle maggiori necessità di sostegno del settore artigianale e commerciale conseguenti al manifestarsi dell'epidemia da COVID-19;

IL COMUNE DI MADESIMO

VISTO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 settembre 2020 recante

“Ripartizione, termini, modalità di accesso e rendicontazione dei contributi ai comuni delle aree interne, a valere sul Fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali per ciascuno degli anni dal 2020 al 2022”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.302 del 04-12-2020”;

VISTA la nota del Dipartimento nazionale della Coesione Gazzetta Ufficiale n° 302 di Venerdì 4 dicembre 2020, contenente l’indicazione effettiva del contributo assegnato al Comune di Madesimo e la Pubblicazione delle FAQ del 29 gennaio 2021 da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri;

VISTA la delibera della Giunta Comunale n. 16 del 03 marzo 2020, di approvazione del seguente BANDO

finalizzato all’erogazione di contributi a SOSTEGNO ALLE ATTIVITÀ ECONOMICHE ARTIGIANALI PER CIASCUNO DEGLI ANNI DAL 2020 AL 2022 UBICATE NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI MADESIMO

Art. 1 - DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria del presente Bando, stanziata dall’Amministrazione Comunale ammonta ad

€ 43.312,00, così ripartita:

- € 18.562,00 Linea 1 anno 2020;

- € 12.375,00 Linea 2 anno 2021, - € 12.375,00 Linea 3 anno 2022

Art. 2 - ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

Il contributo previsto, per le domande ammesse e finanziate, potrà arrivare a essere pari al massimo al 50% della spesa ammissibile totale al netto di IVA.

Si ricorda che il contributo è al lordo della ritenuta di legge del 4% e che l’erogazione avverrà con i seguenti limiti di spesa:

l’importo massimo del contributo, al netto di IVA, è fissato in € 2000,00; l’importo minimo garantito sarà pari ad € 1.500,00.

L’investimento/spesa minima, al netto di IVA, è fissato in € 2.000,00.

Ai fini della formazione della graduatoria degli interventi, in caso di parità di punteggio e di fondi in

Comune di Madesimo Pr. 0001343 del 08-03-2021 interno Cat.11 Cl.2 F.5

(3)

3 esaurimento, potrà essere rimodulata la percentuale di contributo ( dal 40% al 50% ol oltre se necessario) così da incrementare la quota tra gli assegnatari, fino ad esaurimento risorse. I soggetti ammessi e non finanziati per esaurimento risorse, potranno ottenere premialità per le risorse 2021.

Qualora dovessero generarsi delle economie, in quanto i progetti presentati non siano sufficienti ad esaurire le risorse messe a disposizione, il comune si riserva il diritto di rimodulare in eccesso i massimali di investimento, purchè gli stessi non siano superiori al 100% della spesa ammissibile totale.

Ciascuna impresa può presentare una sola domanda di contributo.

Il contributo è cumulabile con tutte le indennità e le agevolazioni, finanziarie, emanate a livello nazionale per fronteggiare l’attuale crisi economico- finanziaria causata dall’emergenza sanitaria da

“COVID-19”, ivi comprese le indennità erogate dall’INPS ai sensi del D.L. 17 Marzo 2020, n. 18, salvo diverse indicazioni di non cumulabilità dell’agevolazione stessa. Il cumulo dei contributi non potrà superare il 100% del valore degli investimenti.

Non potranno essere finanziati interventi presentati su altri Bandi regionali, ad esempio Distretti del Commercio.

Le agevolazioni di cui al presente decreto sono concesse ai sensi e nei limiti del regolamento (UE) n.

1407/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013, relativo all'applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea agli aiuti «de minimis», del regolamento (UE) n. 1408/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013, relativo all'applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea agli aiuti «de minimis» nel settore agricolo e del regolamento (UE) n. 717/2014 della Commissione, del 27 giugno 2014, relativo all'applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea agli aiuti

«de minimis» nel settore della pesca e dell'acquacoltura Regolamento de minimis prevede:

(art. 3 c. 2) l’importo complessivo degli aiuti “de minimis” concessi a un’impresa unica non può superare € 200.000,00 (€ 100.000,00 per il settore del trasporto merci per conto terzi) nell’arco di tre esercizi finanziari.

Art. 3 - SOGGETTI AMMESSI AL CONTRIBUTO

Beneficiari del contributo tutte le imprese che svolgono attività nel settore dell’artigianato e le imprese che svolgano attività artigianali nel settore alimentare di produzione di prodotti tipici locali ovvero attivita' manifatturiera in campo alimentare.

In relazione alle attività artigianali si precisa quanto segue:

È artigiana l’impresa che, esercitata dall’imprenditore artigiano nei limiti dimensionali previsti, abbia per scopo prevalente lo svolgimento di un’attività di produzione di beni o di prestazioni di servizi.

L'impresa artigiana può essere esercitata sia in forma individuale che in forma collettiva. In presenza dei requisiti richiesti dalla Legge n. 443 dell'8 agosto 1985 (legge-quadro per l'artigianato), discende l'obbligo di iscrizione all'Albo delle Imprese Artigiane, tenuto presso la CCIAA, che consente di poter accedere alle specifiche agevolazioni previste. In linea generale, date le condizioni richieste dalla norma, l'impresa artigiana è solitamente di piccole dimensioni e l'artigiano è infatti considerato piccolo imprenditore dall'articolo 2083 del Codice Civile.

Le imprese artigiana possono assumere dipendenti, nel rispetto dei limiti dimensionali stabiliti dall’art. 4 della Legge quadro 443/85.

Comune di Madesimo Pr. 0001343 del 08-03-2021 interno Cat.11 Cl.2 F.5

(4)

4 Le imprese dovranno essere ricomprese nella classificazione di micro e piccole imprese (*), e devono soddisfare i seguenti requisiti:

 Essere iscritte al Registro delle Imprese e risultare attive al momento di presentazione della domanda;

 svolgere attività economica in una unità operativa ubicata nel territorio del comune di Madesimo, ovvero intraprendano nuove attività economiche all’interno del predetto territorio comunale;

 essere regolarmente costituite;

 non essere in stato di liquidazione o di fallimento e non essere soggette a procedure di fallimento o di concordato preventivo.

 Non rientrare fra i soggetti di cui all’art. 85 del D.Lgs. 6 settembre 2011 n. 159 (c.d. Codice delle leggi antimafia) per il quale sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione di cui all’art. 67 del citato D.Lgs.;

 Non rientrare nel campo di esclusione di cui all'art. 1 del Regolamento (UE) 1407/2013.

Eccezioni:

Tutte le attività svolte in regime di libera professione ovvero le attività professionali o titolari di partita IVA non iscritte al Registro imprese;

(* )Definizione micro piccola impresa

microimpresa: meno di 10 dipendenti e un fatturato (la quantità di denaro ricavato in un periodo specifico) o bilancio (un prospetto delle attività e delle passività di una società) annuo inferiore ai 2 milioni di euro;

piccola impresa: meno di 50 dipendenti e un fatturato o bilancio annuo inferiore a 10 milioni di euro

N.B. I requisiti di ammissibilità devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda.

In fase di presentazione della domanda ed in fase di erogazione finale del contributo, le imprese beneficiarie dovranno essere in regola con gli obblighi contributivi, come attestato dal Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC).

Art. 4 INTERVENTI E SPESE AMMISSIBILI

INTERVENTI AMMISSIBILI:

Le azioni di sostegno economico prevedono contributi a fondo perduto fino ad un massimo del 50%

per le seguenti categorie spesa:

Interventi ammissibili

a) spese di gestione ( fino ad massimo complessivo pari ad € 400,00);

b) innovazione tecnologica indotte dalla digitalizzazione dei processi di marketing on-line e di vendita a distanza;

c) iniziative che agevolino la ristrutturazione, l'ammodernamento, l'ampliamento per innovazione di prodotto e di processo di attività economiche;

d) iniziative per innovazione rinnovamento della dotazione strumentale e degli arredi per l'acquisto di macchinari, impianti, arredi e attrezzature varie, comprese le opere murarie e impiantistiche necessarie per l'installazione e il collegamento dei macchinari e dei nuovi impianti produttivi acquisiti

Comune di Madesimo Pr. 0001343 del 08-03-2021 interno Cat.11 Cl.2 F.5

(5)

5 SPESE AMMISSIBILI:

MISURA A SPESE DI GESTIONE Dettaglio spese

spese per affitto, utenze, commercialista,etc. ( fino ad massimo complessivo pari ad € 400,00)

MISURA B innovazione tecnologica e digitalizzazione dei processi

ovvero innovazione tecnologica e digitalizzazione dei processi ovvero miglioramento dell'efficienza aziendale modernizzazione dell'organizzazione del lavoro sviluppo di soluzioni di e- commerce

Dettaglio spese

Hardware, software e connettività;

Spese di attivazione del servizio per la connettività sostenute una tantum (con esclusivo riferimento ai costi di realizzazione delle opere infrastrutturali e tecniche e ai costi di dotazione e installazione degli apparati necessari alla connettività

Spese relative all'acquisto e all'attivazione di decoder e parabole per il collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare.

MISURA C OPERE MURARIE ED IMPIANTISTICHE

ovvero iniziative che agevolino la ristrutturazione, l'ammodernamento, l'ampliamento per innovazione di prodotto e di processo di attivita' economiche;

Dettaglio spese

opere per ampliamento, ristrutturazione riqualificazione degli spazi ed adeguamenti strutturali anche funzionali alle misure di sicurezza anti COVID 19;

impianti elettrici, di climatizzazione, riscaldamento, condizionamento o aspirazione, di allarme e sicurezza, etc;

MISURA D

iniziative per innovazione rinnovamento della dotazione strumentale e degli arredi per l'acquisto di macchinari, impianti, arredi e attrezzature varie, comprese le opere murarie e impiantistiche necessarie per l'installazione e il collegamento dei macchinari e dei nuovi impianti produttivi acquisiti

Dettaglio spese

Arredi ed attrezzature funzionali all’ammodernamento, innovazione di processo e di prodotto anche funzionali alle misure di sicurezza anti COVID 19

Le spese sono ammissibili a partire dal 1 marzo 2020 e fino al 31 marzo 2021 (per la misura anno 2020).

Art. 5 - TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Il presente bando e l’allegato modello A per la presentazione della domanda di finanziamento sarà pubblicato sul sito del Comune di Madesimo www.comune.madesimo.so.it all’albo on-line e sulla

Comune di Madesimo Pr. 0001343 del 08-03-2021 interno Cat.11 Cl.2 F.5

(6)

6 homepage.

Le domande per la presentazione della domanda di finanziamento devono essere costituite, pena l’esclusione, da:

a) Allegato A modulo di domanda b) Carta di identità e codice Fiscale c) Visura Camerale

d) Fatture giustificativi per la tracciabilità dei pagamenti.

Non sono ammessi pagamenti in contanti.

Le domande potranno essere presentate, inderogabilmente a pena di esclusione, a partire dalle ore 10.00 del giorno 9 marzo 2021 ed entro le ore 12.00 del giorno 14 maggio 2021 alle ore 18.00.

Non saranno ammesse domande presentate successivamente.

Modalità di presentazione delle domande:

 modalità cartacea all’Ufficio Protocollo del Comune di Madesimo(Fraz. Pianazzo - Via Nazionale n. 20, 23024 Madesimo SO, negli orari di apertura al pubblico;

 modalità telematica inviando tramite PEC (posta elettronica certificata) all’indirizzo protocollo.madesimo@cert.provincia.so.it

Le domande devono essere sottoscritte dal legale rappresentante dell’impresa.

La domanda è resa nella forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione/atto di notorietà ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 ed è soggetta alla responsabilità, anche penale, di cui agli artt. 75 e 76 dello stesso in caso di dichiarazioni mendaci.

Non potranno essere accolte le domande:

predisposte su modello difforme dall’allegato A al presente bando;

presentate con modalità diverse da quanto previsto al precedente punto 2;

Sarà attivato il Soccorso Istruttorio per integrazione documentale in caso di necessità di delucidazione degli interventi su richiesta del competente Ufficio e in linea con quanto definitivo dalla Commissione Valutativa.

Non sono ammesse domande presentate con documentazione differente e/o non conforme alle disposizioni di Legge e del presente Avviso e non sottoscritte dal legale rappresentante dell’impresa.

Il Comune di Madesimo non assume responsabilità per eventuali disguidi nella presentazione della domanda dovuti a problemi informatici o telematici o comunque imputabili a fatti di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

ART. 6 – VALUTAZIONE DELLE DOMANDE DI FINANZIAMENTO ED EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO I contributi verranno assegnati tramite procedura valutativa a graduatoria, ai sensi dell’art. 5 del D.Lgs. 123/98, e a ciascun progetto verrà attribuito un punteggio di merito.

Comune di Madesimo Pr. 0001343 del 08-03-2021 interno Cat.11 Cl.2 F.5

(7)

7 Le domande in possesso dei requisiti di ammissibilità formale si posizioneranno in graduatoria in ordine decrescente di punteggio.

Nel corso della fase istruttoria, la commissione procederà alla verifica della regolarità formale della domanda e della sussistenza dei requisiti oggettivi di ammissione di cui al precedente art. 6 e delle relative dichiarazioni, anche attraverso l’utilizzo di documentazione agli atti o interrogazione di Enti Competenti. Ove possibile, in forma scritta o elettronica, l’Ufficio competente, su mandato della Commissione, richiederà chiarimenti e/o integrazioni tempestive.

CRITERI DI VALUTAZIONE

Le domande di finanziamento verranno valutate secondo i seguenti criteri:

Criteri di valutazione Punteggio massimo

Periodo di chiusura obbligatoria (in settimane e giorni) o riduzione dell’attività in linea con i D.P.C.M (marzo / dicembre 2020)

2 SETTIMANE punti 5 5 SETTIMANE punti 10

Da 6 SETTIMANE a 8 settimane punti 15 Da 8 settimana in su punti 25

25 punti

Eventuali perdite o flessione di fatturato rispetto agli anni precedenti fino al 10% punti 8; dal 10 al 20% punti 16; dal 20% al 30% punti 24; oltre il 30% punti 34

Dal 10% al 20% fino a punti 20 Dal 21 al 30% fino a punti 30 Da 31 a 40% punti 40

Oltre il 41% punti 45

La flessione del fatturato sarà considerata su base annuale ovvero con confronto sugli anni 2019 /2020

45 punti

Nuove Imprese ovvero imprese costitute da non oltre 24 mesi 15 punti Interventi di

 risparmio energetico per la sede dell’attività, valorizzazione ambientale;

 innovazione di processo ovvero acquisto di attrezzature per innovare la propria attività;

 digitalizzazione dei processi attraverso piattaforme di commercio online e servizi digitali;

 incremento dell’occupazione;

 presenza di personale svantaggiato;

3 punti per ogni intervento con un massimo di punti 15

15 punti

Il procedimento istruttorio delle domande di contributo si concluderà entro 60 giorni dal termine

Comune di Madesimo Pr. 0001343 del 08-03-2021 interno Cat.11 Cl.2 F.5

(8)

8 di presentazione delle domande previa verifica delle condizioni di ammissibilità ovvero regolarità contributiva, verifica antimafia, e verifica de minimis.

La graduatoria finale sarà approvata con determina del Responsabile del Servizio.

Le imprese ammesse saranno finanziate fino ad esaurimento della dotazione finanziaria.

La graduatoria, come sopra formata, sarà pubblicata nelle apposite sezioni del sito istituzionale secondo le norme vigenti e quanto previsto in materia di privacy.

In caso di rinuncia o revoca del contributo si procederà allo scorrimento della graduatoria per l’attribuzione delle risorse rimanenti.

A partire dalla data di pubblicazione della Graduatoria l’Amministrazione Comunale invierà la procedura di accettazione delle spese, necessari all’erogazione del contributo. L'importo come sopra determinato, previa verifica e controllo delle spese effettuate, in linea con quanto presentato, delle modalità di pagamento e relativa tracciabilità, sarà liquidato a mezzo bonifico disposto esclusivamente sui conti correnti bancari o postali accesi presso Istituti di credito, indicati nell’apposita sezione del Modello Allegato A entro il 30 settembre 2021.

Per la rendicontazione delle spese si precisa che non sono ammessi pagamenti in contanti e non non è ammessa auto fatturazione.

Il Responsabile del procedimento del presente bando è il sig. Cristian Scaramella, Responsabile dell’Area amministrativa – Tributi – Economico finanziaria.

Per informazioni circa il presente bando i contatti sono i seguenti:

 orari d’ufficio: dal lunedì al venerdì dalle ore 9:30 alle ore 12:00

 tel. 0343 53257 interno 4

 mail: info@comune.madesimo.so.it

 PEC protocollo.madesimo@cert.provincia.so.it

ACCESSO AGLI ATTI: L’impresa interessata può richiedere l’accesso ai documenti amministrativi ai sensi della legge 241/1990 e ss.mm.ii. e del D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33.

Art. 7 - CONTROLLI

Il Comune, anche in collaborazione con altri Enti ed Organismi competenti potrà disporre ogni possibile controllo su quanto dichiarato. In caso di falsa dichiarazione gli uffici comunali procederanno alla revoca del contributo.

Art. 8 - REVOCA DEL CONTRIBUTO

Il contributo inizialmente assegnato verrà revocato qualora, in sede di rendicontazione delle spese sostenute per le attività ammesse:

 si accerti l'assenza di uno o più requisiti essenziali per la concessione del contributo;

 si riscontri che l'intervento non è stato realizzato nei tempi e modi previsti;

 Non sia in regola con i contributi previdenziali ed assicurativi

Art. 9 - CONTATTI – HELP DESK

Sarà attivato un help desk telefonico, al fine di fornire tutte le informazioni necessarie alla

Comune di Madesimo Pr. 0001343 del 08-03-2021 interno Cat.11 Cl.2 F.5

(9)

9 compilazione della domanda.

Per ogni informazione relativa al presente bando è possibile contattare i referenti dell’Assistenza Tecnica de Il Poliedro Istituto di Ricerche:

Gabriella Rossi: 347/7365294 Laura Fusetti: 348/9201697 Francesca Rossetti: 349/2113079

Sarà inoltre attivato uno sportello presso il comune di Madesimo al fine di supportare le imprese alla compilazione della domanda; gli Sportelli, saranno organizzati, previo appuntamento, durante l’apertura del Bando.

Art. 10 - CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA

1. Il presente Avviso non costituisce obbligazione per il Comune di Madesimo che si riserva pertanto la facoltà, in qualsiasi fase del procedimento e per qualsiasi causa, di annullare lo stesso senza che ciò costituisca motivo di rivalsa a qualsiasi titolo da parte dei soggetti richiedenti.

2. In caso di mancata concessione del contributo, i soggetti richiedenti non hanno diritto al rimborso di alcun onere relativo alla presente procedura, comprese le spese vive. Restano ferme le responsabilità civili, penali, amministrative e contabili dei soggetti destinatari ammessi al contributo.

Art. 11 - INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 (Regolamento Generale sulla protezione dei dati)

Titolare del trattamento (Art. 13.1, lett. a) Reg.679/2016)

Titolare del trattamento è il Comune di Madesimo – Tel. 0343/53257 – mail:

info@comune.madesimo.so.it PEC protocollo.madesimo@cert.provincia.so.it, rappresentato legalmente dal Sindaco Daniela Pilatti, domiciliato per la carica in Madesimo, Fraz. Pianazzo Via Nazionale n. 20.

Responsabile della Protezione dei Dati - RPD (Art. 13.1, lett. b) Reg.679/2016)

Il Responsabile della Protezione dei Dati - RPD (Art. 37 Reg. 679/2016) designato dal Comune di Madesimo costituisce il punto di contatto per gli utenti che vogliano ricevere informazioni sul trattamento dei propri dati e/o per l’Autorità di controllo. Il Responsabile della Protezione dei Dati è HALLEY LOMBARDIA S.R.L, VIALE CESARE CATTANEO, 10/B, Telefono : 031/707811

Mobile: 3484780260 E-mail : gdpr@halleylombardia.it PEC : gdpr@halleypec.it

Il Sindaco Daniela Pilatti

Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82

Comune di Madesimo Pr. 0001343 del 08-03-2021 interno Cat.11 Cl.2 F.5

Riferimenti

Documenti correlati

Il presente Avviso è finalizzato a sostenere le piccole e micro imprese artigianali e commerciali, ubicate nel territorio del Comune di Zungoli, appartenenti ai

152/2006 e s.m.i, quale verifica di assoggettabilità alla Valutazione di Impatto Ambientale, a supporto della comunicazione della campagna per il recupero di rifiuti

In questa parte si pone particolare rilevanza agli strumenti del social networking a supporto delle strategie di business (Enterprise 2.0) delle micro e piccole imprese e dei

carbon fossile e lignite; estraz.. articoli

L'imprenditore viene selezionato tra i soci che ricoprono una carica sociale in base ad un criterio di "significatività imprenditoriale".. Fonte: Unioncamere,

4(1) del Regolamento, tra cui rientrano, a titolo esemplificativo e non esaustivo, nome, cognome, il numero di telefono mobile, l'indirizzo e-mail e in generale i dati di contatto

Titolari di imprese individuali o soci di società, società di persone e di capitali con sede legale nel territorio di competenza della Camera di Commercio di Bari, iscritti al

45 Fondovalle della media Valtellina; Fiume Adda di Valtellina: definizione di un coefficiente naturalistico del DMV, con particolare attenzione alla regolazione del rilascio