C O M U N E D I CALLIANO Provincia Autonoma di Trento

Testo completo

(1)

C O M U N E D I CALLIANO

Provincia Autonoma di Trento

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 100

della Giunta Comunale

OGGETTO: ATTO DI INDIRIZZO RELATIVO ALLE MODALITÀ ED AI CRITERI DI SELEZIONE DEGLI OPERATORI ECONOMICI PER L'ESECUZIONE DI LAVORI PUBBLICI IN ECONOMIA CON IL SISTEMA DEL COTTIMO AI SENSI DELL’ART. 52 DELLA L.P. 26/1993 E SS.MM.

L'anno duemiladiciassette addì venti del mese di novembre alle ore 18.00 nella sala delle riunioni, a seguito di regolari avvisi, recapitati a termini di legge, si è convocata la Giunta comunale.

Presenti i signori:

ASSENTE

giustificato ingiustificato

1. CONCI Lorenzo Sindaco

2. ZUIN Elvira Vicesindaco X 3. ROMANI Mattia Assessore X 4. MITTEMPERGHER Licia Assessore

5. COMPER Walter Assessore

Assiste il Segretario comunale dott.ssa Nicoletta Conci

Riconosciuto legale il numero degli intervenuti, il Sindaco Lorenzo Conci, assume la

presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell’oggetto suindicato posto al

numero 1 dell’O.d.G.

(2)

Deliberazione giuntale n. 100/2017

IL PRESIDENTE INFORMA CHE CHIUNQUE POSSA AVERE INTERESSE ALL'ASSUNZIONE DELLA PRESENTE DELIBERAZIONE NON PRENDA PARTE NE' ALLA DISCUSSIONE NE' ALL'EVENTUALE VOTAZIONE DELLA STESSA E QUINDI ABBANDONI L'AULA.

DOPODICHE' DA' INIZIO AI LAVORI.

OGGETTO: ATTO DI INDIRIZZO RELATIVO ALLE MODALITÀ ED AI CRITERI

DI SELEZIONE DEGLI OPERATORI ECONOMICI PER L'ESECUZIONE DI LAVORI PUBBLICI IN ECONOMIA CON IL SISTEMA DEL COTTIMO AI SENSI DELL’ART. 52 DELLA L.P.

26/1993 E SS.MM.

LA GIUNTA COMUNALE

Richiamati i seguenti provvedimenti, esecutivi ai sensi di legge:

- la deliberazione del Consiglio Comunale n. 35 di data 29 dicembre 2016 con la quale è stato approvato il bilancio di previsione per l’anno 2017;

- la deliberazione della giunta comunale n. 1 di data 09 gennaio 2017 con la quale è stato approvato il Piano Esecutivo di Gestione per l’esercizio finanziario 2017”;

- la deliberazione del Consiglio comunale n. 29 del 29 novembre 2004 con la quale è stato approvato il Regolamento comunale sull’ordinamento degli uffici e dei servizi comunali;

Premesso e rilevato che:

- l’articolo 52 della legge provinciale 10 settembre 1993 n. 26 e ss.mm. ed il Titolo VIII del regolamento di attuazione della stessa legge provinciale (approvato con D.P.P. 11.05.2012 n. 9- 84/Leg e ss.mm) disciplinano l’esecuzione di opere e lavori pubblici in economia qualora l’importo non ecceda per ogni singolo contratto il valore di euro 500.000,00 e l’art. 176 annovera - tra i sistemi di esecuzione - il cottimo, utilizzabile qualora si renda necessario ovvero opportuno l’affidamento dei lavori ad imprese idonee;

- l’articolo 178 al comma 1 del regolamento prevede in particolare che “l’affidamento di opere o di lavori pubblici […] è preceduto da gare ufficiose o sondaggi informali con invito di dodici imprese ritenute idonee […]” e precisa che “ai fini della selezione delle imprese da invitare l’amministrazione giudicatrice può utilizzare l’elenco telematico delle imprese di cui all’articolo 54, con le modalità ivi previste”;

- il decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 e ss. mm. ha dato attuazione alle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/ UE sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture;

- l’articolo 36 del sopraccitato decreto legislativo disciplina, a livello nazionale, i contratti c.d.

sotto soglia e richiama, in particolare, la necessità che l’affidamento e l’esecuzione di tale tipologia di lavori avvengano nel rispetto dei principi generali e di derivazione comunitaria di cui all’articolo 36 stesso ed agli articoli 30 comma 1, 34 e 42 del decreto legislativo 50/2016 e ss.mm.;

- in relazione all’affidamento di tale tipologia di contratti pubblici sono state inoltre emanate dall’Autorità Nazionale Anticorruzione specifiche linee guida approvate con delibera del Consiglio dell’Autorità n. 1097 di data 26 ottobre 2016 recanti “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici” (Linee Guida n. 4).

(3)

Appare pertanto necessario conciliare - e calare nella pratica - il rispetto dei suddetti principi unitamente con il principio di economicità, con le esigenze di celerità e semplificazione che pur connotano tali procedure e che comunque costituiscono, per le stazioni appaltanti, principi volti all’efficienza dell’azione amministrativa.

Rilevato che, ad oggi, non sussiste alcun atto di indirizzo o regolamento interno volto a definire i criteri e le linee direttive relative alla selezione degli operatori economici da invitare alle procedure di affidamento di lavori pubblici mediante le forme semplificate della gara ufficiosa, per lavori da eseguire in economia, mediante cottimo fiduciario.

Rilevata la necessità di procedere in tal senso anche in virtù del fatto che il presente atto rientra tra le azioni preventive delineate nel Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza 2017-2019, approvato con deliberazione della Giunta comunale n. 19 di data 31 gennaio 2017.

Atteso che il sistema provinciale concernente l'esecuzione di lavori pubblici in economia e le relative modalità di scelta del contraente deve trovare applicazione in maniera organica, cioè in modo tale che i vari istituti possano essere in concreto applicati in maniera proporzionata e ragionevole, assicurando un equilibrato rapporto tra principio di massima partecipazione e concorrenza, che corrisponde ad uno dei più importanti interessi delle pubbliche amministrazioni e principi di semplificazione, snellezza procedurale ed economia procedimentale, che consentono lo sgravio per gli uffici da procedure più articolate e quindi, più onerose, per importi poco significativi.

Ritenuto di incentivare il ricorso a tale sistema semplificato di affidamento per lavori fino ad euro 500.000,00, garantendo così sia l’esigenza di snellezza procedurale sia il rispetto dei suddetti principi mediante una modalità di scelta degli operatori economici improntata al rispetto di un iter procedimentale chiaro e codificato nelle sue linee essenziali.

Visto l’allegato atto di indirizzo concernente le modalità ed i criteri di selezione degli operatori economici da invitare alle procedure di affidamento di lavori pubblici in economia da espletarsi ai sensi dell’art. 52 della L.P. n. 26/1993 e ss.mm. e dell’art. 178 del regolamento di attuazione della legge provinciale stessa, qualora l’importo a base di gara sia compreso tra l’importo di euro 50.000,00 ed euro 500.000,00 che, allegato al presente provvedimento, ne forma parte integrante e sostanziale e condiviso lo stesso, precisando al contempo che qualora l’importo sia inferiore ad euro 50.000,00 le modalità di scelta degli operatori economici sono demandate all’adozione degli atti amministrativi specifici, nel rispetto della legislazione vigente.

Ritenuto di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 79 del T.U.LL.RR.O.C. approvato con D.P.Reg. 1 febbraio 2005 n. 3/L al fine di applicare i criteri individuati già nelle procedure ad evidenza pubblica in corso di avvio.

Acquisito il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica espressa dal Segretario comunale, ai sensi dell’art. 81 del Testo Unico delle Leggi Regionali sull’Ordinamento dei Comuni della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige approvato con D.P.Reg. 01.02.2005, n. 3/L e rilevato che la presente deliberazione non necessita del parere di regolarità contabile in quanto la presente deliberazione non ha rilevanza contabile.

Vista la determinazione dell’A.V.C.P. n. 02 di data 06.04.2011 e la delibera del Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione n. 1097 di data 26 ottobre 2016;

vista la L.P. 10 settembre 1993 n. 26 e successive modificazioni ed il relativo regolamento di attuazione;

visto il D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e ss. mm.;

visto il Testo Unico delle Leggi Regionali sull’ordinamento dei Comuni della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige approvato con D.P.Reg. 01.02.2005, n. 3/L;

visto lo Statuto comunale;

(4)

con voti favorevoli unanimi espressi nelle forme di legge, resi separatamente per quanto riguarda l'immediata esecutività;

DELIBERA

1. di approvare, per le motivazioni di cui in premessa, l’atto di indirizzo, allegato alla presente deliberazione e che ne forma parte integrante e sostanziale, concernente le modalità ed i criteri di selezione degli operatori economici da invitare alle procedure di affidamento di lavori pubblici in economia da espletarsi ai sensi dell’art. 52 della L.P. n. 26/1993 e ss.mm. e dell’art. 178 del regolamento di attuazione della legge provinciale stessa, approvato con D.P.P. 11.05.2012 n. 9- 84/Leg e ss.mm. qualora l’importo a base di gara sia superiore ad euro 50.000,00 ed inferiore ad euro 500.000,00;

2. di dichiarare la presente deliberazione, per le motivazioni in premessa esposte e mediante separata votazione, unanime, espressa nelle forme di legge, immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 79, comma 4, del D.P.Reg. 01.02.2005, n. 3/L;

3. di riconoscere il presente provvedimento soggetto a comunicazione ai capigruppo consiliari ai sensi dell’art. 79, comma 2, del D.P.Reg. 01.02.2005, n. 3/L.

*** ** * ** ***

Avverso la presente deliberazione sono ammessi i seguenti ricorsi:

- opposizione alla Giunta comunale, entro il periodo di pubblicazione, ai sensi dell’art. 79 comma 5 del D.P.Reg. 01.02.2005 n. 3/L;

- ricorso giurisdizionale al T.R.G.A. di Trento, entro 60 giorni, ai sensi dell’art. 29 del D.Lgs.

02.07.2010 n. 104;

- ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni, ai sensi dell’art. 8 del D.P.R. 24.11.1971 n. 1199.

(5)

Data lettura del presente verbale, viene approvato e sottoscritto

F.to IL SINDACO F.to IL SEGRETARIO COMUNALE Lorenzo Conci dott.ssa Nicoletta Conci

================================================================

Relazione di pubblicazione

Copia del presente verbale viene pubblicato all’Albo pretorio il giorno 21 novembre 2017 per rimanervi 10 giorni consecutivi

F.to IL SEGRETARIO COMUNALE dott.ssa Nicoletta Conci

================================================================

Deliberazione dichiarata per l’urgenza immediatamente eseguibile ai sensi del 4° comma dell’art. 79 del T.U.LL.RR.O.C. approvato con D.P.Reg. 01.02.2005 n. 3/L

F.to IL SEGRETARIO COMUNALE dott.ssa Nicoletta Conci

================================================================

Si certifica che la presente deliberazione, è stata pubblicata nelle forme di legge all’albo pretorio senza riportare, entro dieci giorni dall’affissione, denunce di vizi di illegittimità o incompetenza ai sensi dell’art.79 del T.U.LL.RR.O.C. approvato con D.P.Reg. 1 febbraio 2005 n. 3/L;

Calliano, IL SEGRETARIO COMUNALE

dott.ssa Nicoletta Conci

=================================================================

Copia conforme all'originale in carta libera per uso amministrativo

Calliano,

IL SEGRETARIO COMUNALE dott. Nicoletta Conci

=================================================================

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :