lo Statuto speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione;

Testo completo

(1)

DETERMINAZIONE N.

DETERMINAZIONE N.

DETERMINAZIONE N.

DETERMINAZIONE N. 39708 39708 39708 ---- 375739708 375737573757 DEL DELDELDEL 21.09.201521.09.201521.09.201521.09.2015 Oggetto:

Oggetto:

Oggetto:

Oggetto: Procedimento previsto dall’art. 13 della Legge 68/99,Procedimento previsto dall’art. 13 della Legge 68/99,Procedimento previsto dall’art. 13 della Legge 68/99,Procedimento previsto dall’art. 13 della Legge 68/99, dalla Deliberazione della Giunta Regionale dalla Deliberazione della Giunta Regionale dalla Deliberazione della Giunta Regionale dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 37/27 del 30.7.2009

n. 37/27 del 30.7.2009 n. 37/27 del 30.7.2009

n. 37/27 del 30.7.2009 e dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 19/23 del 14.05.20e dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 19/23 del 14.05.20e dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 19/23 del 14.05.2013. e dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 19/23 del 14.05.2013. 13. 13.

DD

DDatori di lavoro ammessi in via provvisoria alatori di lavoro ammessi in via provvisoria alatori di lavoro ammessi in via provvisoria alatori di lavoro ammessi in via provvisoria al contributo per le assunzioni effettuate nel 2013, e contributo per le assunzioni effettuate nel 2013, e contributo per le assunzioni effettuate nel 2013, e contributo per le assunzioni effettuate nel 2013, e successivamente decaduti dal beneficio

successivamente decaduti dal beneficio successivamente decaduti dal beneficio

successivamente decaduti dal beneficio, , , , A.M. HairA.M. HairA.M. Hair----Body Service SrlA.M. HairBody Service SrlBody Service SrlBody Service Srl....

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO IL DIRETTORE DEL SERVIZIO IL DIRETTORE DEL SERVIZIO IL DIRETTORE DEL SERVIZIO

VISTO lo Statuto speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione;

VISTA la Legge Regionale 13.11.1998, n. 31 recante la disciplina del personale regionale e dell’organizzazione degli uffici della Regione;

VISTA la Legge regionale 9 marzo 2015, n. 5 recante “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione (legge finanziaria 2015)”;

VISTA la Legge regionale 9 marzo 2015, n. 6 recante “Bilancio di previsione per l'anno 2015 e bilancio pluriennale per gli anni 2015-2017”;

VISTA la Legge 12.03.1999 n. 68 inerente “Norme sul diritto al lavoro dei disabili” e ss.mm.ii.;

VISTO il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 27 ottobre 2011 recante “Modifica ed abrogazione del decreto 4 febbraio 2010 concernente i criteri e le modalità di ripartizione delle disponibilità del Fondo per il diritto al lavoro dei disabili”;

VISTA la Delibera della Giunta Regionale n. 41/4 del 14.11.2003 recante “Definizione dei criteri e delle modalità di concessione ed erogazione dei benefici a favore dei disabili”;

(2)

VISTA la Delibera della Giunta Regionale n. 37/27 del 30.07.2009 concernente “Definizione dei criteri e delle modalità di concessione dei benefici di cui alla Legge 12 marzo 1999, n. 68 e Legge Regionale 28 ottobre 2002, n. 20. Parziale modifica delle Deliberazioni della Giunta Regionale n. 41/4 del 14.11.2003, n. 48/10 del 21.11.2006 e n. 44/32 del 6.08.2008”;

VISTA la Delibera della Giunta Regionale n. 19/23 del 14.05.2013 concernente “Legge 12 marzo 1999, n. 68, art. 13. Linee guida per la gestione del Fondo nazionale per il diritto al lavoro delle persone con disabilità, valide per le assunzioni a decorrere dall’anno 2011” che prevede tra l’altro che le risorse assegnate dal Ministero saranno erogate ai beneficiari nella misura massima concedibile dalla legge, nell’ambito di tre annualità e nei limiti della disponibilità delle stesse;

VISTE le richieste volte ad ottenere l’ammissione ai benefici previsti dall’ art. 13 della Legge n. 68/1999 da parte di datori di lavoro che nell’anno 2013 hanno proceduto all’assunzione a tempo indeterminato di persone con disabilità;

VISTE le Convenzioni stipulate dagli stessi datori di lavoro ai sensi dell’art. 11 della Legge 68/1999 con le Amministrazioni Provinciali ed i relativi programmi di assunzione;

CONSIDERATO che gli stessi datori di lavoro hanno provveduto nell’anno 2013 all’assunzione, con contratto di lavoro a tempo indeterminato, di lavoratori con disabilità, con riduzione della capacità lavorativa dal 67% al 100%;

VISTA la Determinazione del Direttore del Servizio n. 8821 - 957 del 28.02.2014 - Procedimento previsto dall’art. 13 della Legge 68/99, dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 37/27 del 30.7.2009 e dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 19/23 del 14.05.2013. Elenco dei datori di lavoro ammessi in via provvisoria al contributo per le assunzioni effettuate nel 2013, tra cui la A.M. Hair- Body Service Srl, C.F. e P. IVA 02536910900, con sede legale e operativa a Sassari in Via Giacomo Leopardi n. 3;

(3)

PRESO ATTO che il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con Decreto n. 39/0000155 del 12.05.2014, ha provveduto al riparto delle risorse finanziarie del Fondo nazionale per il diritto al lavoro dei disabili, attribuendo alla Regione Sardegna € 579.505,54 per le assunzioni realizzate dai datori di lavoro privati nell’anno 2013;

PRESO ATTO che con Determinazione n. 37187 - 356 del 19.12.2014 della Direzione Generale della Ragioneria generale, Servizio Gestione Bilancio si è provveduto all’accertamento della somma di € 579.505,54 sul Cap. EC231.138, assegnazioni statali ex art. 13, comma 4 della Legge 68/99 “Fondo per il diritto al lavoro dei disabili”, rif. capp. spesa SC05.0579, SC05.0597, SC05.0601, Co.Ge. 2116, Centro di Responsabilità 00.10.01.05;

CONSIDERATO che, ai sensi della suddetta Delibera della Giunta Regionale n. 19/23 del 14.05.2013, il Servizio competente ha provveduto a richiedere ai datori di lavoro ammessi provvisoriamente al contributo, il costo salariale effettivamente sostenuto nei dodici mesi successivi all’assunzione delle persone con disabilità, ovvero le spese sostenute e quietanzate per il contributo previsto dalla lettera d) dell’art.13 della legge n. 68/1999, con dettaglio di tutte le voci che lo compongono e tutte le informazioni necessarie per la liquidazione delle agevolazioni;

CONSIDERATO che, ai sensi della medesima Delibera, i datori di lavoro devono inviare la suddetta documentazione entro 30 giorni dal loro ricevimento, e in caso di mancato invio nei termini suindicati, il Servizio competente provvederà ad inviare al datore di lavoro una lettera di diffida ad adempiere, assegnando un nuovo termine non superiore a 30 giorni per la restituzione delle informazioni necessarie per effettuare l’erogazione del contributo e che, qualora il datore di lavoro non adempia entro tale nuovo termine, questi decade dal diritto a ricevere le agevolazioni.

PRESO ATTO che la A.M. Hair-Body Service Srl, non ha inviato la documentazione necessaria per completare l’istruttoria ai fini dell’erogazione del contributo per l’assunzione della Sig.ra Fanari Simona, avvenuta in data 11.12.2013, entro i termini stabiliti dalla Delibera della Giunta Regionale n. 19/23 del 14.05.2013, e che pertanto risulta decaduto dal diritto di ricevere le agevolazioni previste dalla Legge 68/1999, art. 13;

(4)

VISTA la nota di preavviso di rigetto, nostro protocollo n. 26261 del 15.06.15, inviata via pec alla società e al Consulente del Lavoro, sig.ra Francesca Cordella, con la quale il Servizio competente ha comunicato alla A.M. Hair-Body Service Srl, la decadenza dal diritto a ricevere le agevolazioni della legge 68/99, art. 13, assegnando, ai sensi dell’art. 10bis della Legge 241/1990, un termine di 10 giorni per presentare per iscritto osservazioni, eventualmente corredate da documenti;

PRESO ATTO che nessuna osservazione, né documentazione è pervenuta da parte della A.M.

Hair-Body Service Srl nei termini stabiliti dall’art. 10bis della Legge 241/1990, e che pertanto essa risulta decaduta dal diritto a ricevere le agevolazioni della legge 68/99, art. 13, per l’assunzione della Sig.ra Fanari Simona avvenuta in data 11.12.2013;

VISTA l’istruttoria dell’istanza eseguita, secondo la Deliberazione della Giunta Regionale n. 19/23 del 14.05.2013, dal Funzionario Istruttore, Dott.ssa Franca Milletti, e dal Responsabile di Settore, Dott. Attilio Pala, in data 17.09.2015;

VISTO il Decreto dell’Assessore degli Affari Generali, Personale e Riforma della Regione n. 16969/95 del 9.07.2015, con il quale all’Ing. Rodolfo Contù sono state conferite le funzioni di Direttore del Servizio Lavoro dell’Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale;

DETERMINA

ART. 1 Per le motivazioni in premessa, la A.M. Hair-Body Service Srl, C.F. e P. IVA 02536910900, con sede legale e operativa a Sassari in Via Giacomo Leopardi n. 3, risulta decaduta dal diritto di ricevere le agevolazioni previste dalla Legge 68/1999, art. 13, per l’assunzione della Sig.ra Fanari Simona avvenuta in data 11.12.2013;

ART. 2 Avverso il presente provvedimento è possibile esperire ricorso gerarchico al Direttore Generale dell’Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale, e ricorso giurisdizionale presso il competente Tribunale Amministrativo nei termini, rispettivamente, di 30 e 60 giorni dalla data di pubblicazione della presente determinazione.

(5)

La presente determinazione La presente determinazione La presente determinazione

La presente determinazione,,,, non comportando alcuna movimentazione contabile finanziaria, non non comportando alcuna movimentazione contabile finanziaria, non non comportando alcuna movimentazione contabile finanziaria, non non comportando alcuna movimentazione contabile finanziaria, non viene trasmessa alla competente Ragioneria regionale per il prescritto riscontro.

viene trasmessa alla competente Ragioneria regionale per il prescritto riscontro.

viene trasmessa alla competente Ragioneria regionale per il prescritto riscontro.

viene trasmessa alla competente Ragioneria regionale per il prescritto riscontro.

La presente determinazione, ai sensi dell’a La presente determinazione, ai sensi dell’a La presente determinazione, ai sensi dell’a

La presente determinazione, ai sensi dell’art. 21, commi 8 e 9 della L.R. 13.11.1998 n. 31, è rt. 21, commi 8 e 9 della L.R. 13.11.1998 n. 31, è rt. 21, commi 8 e 9 della L.R. 13.11.1998 n. 31, è rt. 21, commi 8 e 9 della L.R. 13.11.1998 n. 31, è trasmessa all’Assessore del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale e trasmessa all’Assessore del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale e trasmessa all’Assessore del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale e trasmessa all’Assessore del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale e al Direttore Generale ai fini del comma 7 del medesimo articolo.

al Direttore Generale ai fini del comma 7 del medesimo articolo.

al Direttore Generale ai fini del comma 7 del medesimo articolo.

al Direttore Generale ai fini del comma 7 del medesimo articolo.

f.to Il Direttore del Servizio Ing. Rodolfo Contù Resp. Settore: Dott. Attilio Pala

Funz. Amm.vo: Dott.ssa Franca Milletti

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :