VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Testo completo

(1)

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Deliberazione n. 32 del 09/02/2017

ISTITUZIONE PRESSO I LOCALI DELLA STRUTTURA IN CONCESSIONE AL CIRCOLO CA' DE MANDORLI DELLA SEDE SEPARATA DELL'UFFICIO DI STATO CIVILE PER LA

CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI E DELLA COSTITUZIONE DELLE UNIONI CIVILI.

L’anno 2017 addì 09 del mese di febbraio alle ore 10:00 nella Casa Comunale, previa l’osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente legge comunale e provinciale, sono stati convocati i componenti la Giunta Comunale.

All'appello risultano presenti:

CONTI ISABELLA D'ERAMO CLAUDIA BERTUZZI MASSIMO CRISTONI MICHELE MALPENSA MARINA SALERNO FEDERICO SIMON BENEDETTA

SINDACO VICE SINDACO ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE

Presente Presente Presente Assente Presente Presente Presente

Presenti n. 6 Assenti n. 1

Assiste il SEGRETARIO GENERALE MARESCA LEA che provvede alla redazione del presente verbale.

Presiede la seduta, nella sua qualità di SINDACO, CONTI ISABELLA che dichiara aperta la trattazione dell'oggetto sopra indicato.

(2)

Proposta Num. 186/2017 - SERVIZIO ANAGRAFE, STATO CIVILE, LEVA, STATISTICA

LA GIUNTA COMUNALE

Vista la proposta di deliberazione corredata dei pareri previsti dall’art. 49 del D.Lgs. n. 267 del 18 agosto 2000, con voto unanime e palese l’approva, adottando il seguente verbale.

- Premesso che con delibera di Giunta del 12/02/2015 n. 16 sono state istituite le sedi separate di uffici di stato civile per la celebrazione dei matrimoni civili presso le strutture private di Villa Cà Bianca, Arcangelo Michele e Relais Bellaria;

- Dato atto che il comma 20 dell’art. 1 della legge n. 76/2016 prevede che “Al solo fine di assicurare l'effettività della tutela dei diritti e il pieno adempimento degli obblighi derivanti dall'unione civile tra persone dello stesso sesso, le disposizioni che si riferiscono al matrimonio e le disposizioni contenenti le parole «coniuge», «coniugi» o termini equivalenti, ovunque ricorrono nelle leggi, negli atti aventi forza di legge, nei regolamenti nonché negli atti amministrativi e nei contratti collettivi, si applicano anche ad ognuna delle parti dell'unione civile tra persone dello stesso sesso”;

- Dato atto, pertanto, che presso tali sedi, ai sensi della summenzionata norma, si devono celebrare anche le costituzioni di unioni civili, ciò confermato anche dal Tar Lombardia con la sentenza n. 01291/2016;

- Dato atto che, con istanza del 24/01/2017 prot.gen. n. 2.994, il rappresentante legale del Circolo Culturale Cà De Mandorli di Via Idice n. 24, ha manifestato l’interesse a porre gratuitamente a disposizione dell’Amministrazione Comunale la struttura e le relative pertinenze per la celebrazione dei matrimoni civili e costituzione delle unioni civili;

- Dato atto che, come già riportato nella delibera di istituzione delle precedenti sedi separate di uffici distato civile, l’art. 3 del D.P.R. n. 396/2000 dispone che: “1. I comuni possono disporre, anche per singole funzioni, l'istituzione di uno o più separati uffici dello stato civile. 2. Gli uffici separati dello stato civile vengono istituiti o soppressi con deliberazione della Giunta comunale.

Il relativo atto è trasmesso al prefetto.”

- Dato atto che con le circolari n. 29 del 07.06.2007 e n. 10 del 28.02.2014, il Ministero dell’Interno ha fornito chiarimenti in merito alla celebrazione dei matrimoni civili in luogo diverso dalla Casa Comunale, meglio delineando il principio di “esclusiva disponibilità della destinazione” già espresso, per consentire una interpretazione maggiormente concessiva con riguardo ai siti aperti al pubblico, e che al fine di procedere alla celebrazione di matrimoni validi, in sedi diverse dal Palazzo Comunale, sarà necessario, in primo luogo, che il Comune disponga, con carattere di ragionevole temporalità, dei locali dove istituire, con apposita deliberazione della Giunta Comunale, uffici distaccati di Stato Civile, valutando anche le ipotesi di destinazione frazionata nel tempo e di destinazione frazionata nello spazio, purché tale destinazione abbia carattere duraturo e non occasionale;

- Considerato che a parere di questa amministrazione la struttura che ospita il Circolo Culturale Cà De Mandorli, struttura per di più di proprietà di questa stessa Amministrazione e data in concessione, ha un locale adatto da adibire a sede separata di ufficio di stato civile per la celebrazione dei matrimoni civili e costituzione delle unioni civili;

- Dato atto che l’istituzione dell’ufficio di stato civile separato per la celebrazione dei matrimoni avrà durata di tre anni, a partire dalla stipula del contratto di comodato d’uso a favore del Comune, e che tale contratto di comodato, prevederà l’utilizzo dei locali della struttura in determinati giorni della settimana o mesi dell’anno a seconda degli accordi intrapresi con il concessionario della struttura;

- Dato atto che in caso di destinazione frazionata dello spazio riservato alla celebrazione dei matrimoni, pur senza sottrarlo all’utenza, esso sarà precisamente delimitato;

- Visto il il parere reso dall’adunanza della sezione I del Consiglio di Stato n. 196 del 22 gennaio 2014;

- Vista la Circolare della Prefettura di Bologna del 7 marzo 2014;

Copia informatica per consultazione

(3)

- Visti al riguardo gli art. 106 e segg. Del codice civile;

- Visto il Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n. 267;

- Visto il D.P.R. n. 396 del 03/11/2000 relativo al nuovo regolamento dello Stato Civile;

DELIBERA

- Di istituire presso la struttura di Via Idice n. 24 di proprietà di questa amministrazione, data in concessione al Circolo culturale Cà De Mandorli, una sede separata di ufficio di stato civile per la celebrazione dei matrimoni civili e costituzione delle unioni civili;

- Di incaricare la Dott.ssa Lea Maresca, Dirigente della I Area, ed il Responsabile del Settore Servizi Demografici, Dott. Davide Bray, di attivare le procedure previste dalla legge al fine di consentire l’istituzione della summenzionata sede separata di ufficio di stato civile.

- Dato atto che il presente provvedimento non comporta riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico-finanziaria o sul patrimonio dell’Ente e pertanto non necessita del parere di regolarità contabile di cui all’art. 49 del D.Lgs. 267/2000;

- Di trasmettere il presente atto deliberativo alla Prefettura di Bologna.

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile.

oOo Deliberazione n. 32 del 09/02/2017

(4)

Letto, approvato e sottoscritto digitalmente ai sensi dell'art. 21 D.L.gs n 82/2005 e s.m.i.

IL SINDACO CONTI ISABELLA

IL SEGRETARIO GENERALE MARESCA LEA

Deliberazione n. 32 del 09/02/2017

Copia informatica per consultazione

(5)

Proposta N. 2017 / 186

SERVIZIO ANAGRAFE, STATO CIVILE, LEVA, STATISTICA

OGGETTO: ISTITUZIONE PRESSO I LOCALI DELLA STRUTTURA IN CONCESSIONE AL CIRCOLO CA' DE MANDORLI DELLA SEDE SEPARATA DELL'UFFICIO DI STATO CIVILE PER LA

CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI E DELLA COSTITUZIONE DELLE UNIONI CIVILI.

PARERE IN ORDINE ALLA REGOLARITA’ TECNICA

Per i fini previsti dall'art. 49 del D. Lgs 18.08.2000 n° 267, si esprime sulla proposta di deliberazione in oggetto parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica.

Lì, 07/02/2017 IL DIRIGENTE

MARESCA LEA

FIRMATO CON FIRMA DIGITALE ART. 21 DLGS N.82/2005

(6)

Proposta N. 2017 / 186

SERVIZIO ANAGRAFE, STATO CIVILE, LEVA, STATISTICA

OGGETTO: ISTITUZIONE PRESSO I LOCALI DELLA STRUTTURA IN CONCESSIONE AL CIRCOLO CA' DE MANDORLI DELLA SEDE SEPARATA DELL'UFFICIO DI STATO CIVILE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI E DELLA COSTITUZIONE DELLE UNIONI CIVILI.

PARERE IN ORDINE ALLA REGOLARITA’ CONTABILE

Per i fini previsti dall'art. 49 del D. Lgs. 18.08.2000 n° 267, si esprime sulla proposta di deliberazione in oggetto parere NON APPOSTO in merito alla regolarità contabile.

Lì, $

{documentRoot.parere.DATA_FIRMA} IL DIRIGENTE

${documentRoot.parere.FIRMATARIO}

FIRMATO CON FIRMA DIGITALE ART. 21 DLGS N.82/2005

Copia informatica per consultazione

(7)

Certificato di Esecutività

Deliberazione di Giunta Comunale N. 32 del 09/02/2017 SERVIZIO ANAGRAFE, STATO CIVILE, LEVA, STATISTICA

Oggetto: ISTITUZIONE PRESSO I LOCALI DELLA STRUTTURA IN CONCESSIONE AL CIRCOLO CA' DE MANDORLI DELLA SEDE SEPARATA DELL'UFFICIO DI STATO CIVILE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI E DELLA COSTITUZIONE DELLE UNIONI CIVILI..

Si dichiara che la presente deliberazione è divenuta esecutiva decorsi 10 giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio on-line di questo Comune.

Li, 13/03/2017 L’INCARICATO DELLA PUBBLICAZIONE

SAMORINI STEFANO

FIRMATO CON FIRMA DIGITALE ART. 21 DLGS N.82/2005

(8)

Certificato di Avvenuta Pubblicazione

Deliberazione di Giunta Comunale N. 32 del 09/02/2017

Oggetto: ISTITUZIONE PRESSO I LOCALI DELLA STRUTTURA IN CONCESSIONE AL CIRCOLO CA' DE MANDORLI DELLA SEDE SEPARATA DELL'UFFICIO DI STATO CIVILE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI E DELLA COSTITUZIONE DELLE UNIONI CIVILI..

Si dichiara l’avvenuta pubblicazione della presente deliberazione all’Albo Pretorio on-line di questo Comune a partire dal 21/02/2017 per 15 giorni consecutivi, ai sensi dell’art 124 del D.lgs. 18.08.2000, n. 267 e la contestuale comunicazione ai Capigruppo consiliari ai sensi dell’art. 125 del D.lgs. 18.08.2000, n. 267.

Li, 13/03/2017 L’INCARICATO DELLA PUBBLICAZIONE

SAMORINI STEFANO

FIRMATO CON FIRMA DIGITALE ART. 21 DLGS N.82/2005

Copia informatica per consultazione

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :