Scheda di dati di sicurezza ai sensi del Regolamento 1907/2006/CE (REACH)

Testo completo

(1)

· 1.1 Identificatore del prodotto

· Denominazione commerciale:

CANDEGGINA PROFUMATA FIORITA - Carrefour

· 1.2 Usi identificati pertinenti della sostanza o della miscela e usi sconsigliati

· Settore d'uso

SU3 Usi industriali: usi di sostanze in quanto tali o in preparati presso siti industriali

SU22 Usi professionali: settore pubblico (amministrazione, istruzione, intrattenimento, servizi, artigianato) SU21 Usi di consumo: nuclei familiari / popolazione in generale / consumatori

· Categoria dei prodotti

PC34 Coloranti e prodotti per l’impregnazione di materie tessili

PC35 Prodotti per il lavaggio e la pulizia (tra cui prodotti a base di solventi)

· Utilizzazione della Sostanza / del Preparato Detergente

· 1.3 Informazioni sul fornitore della scheda di dati di sicurezza

· Produttore/fornitore:

SOLBAT SRL Loc. Casone Snc 58020 Scarlino (GR)

Tel. +39 0566 70111 - Fax. +39 0566 51573

· Informazioni fornite da: SOLBAT SRL - E-mail: info@solbat.it

· 1.4 Numero telefonico di emergenza:

ITALIA - CENTRI ANTIVELENI (24h / 365d):

• Milano - Ospedale Niguarda Ca' Granda - Tel. +39 02 66101029

• Pavia - Centro Nazionale di Informazione Tossicologica - IRCCS Fondazione S. Maugeri - Tel. +39 0382 24444

• Firenze - Azienda Ospedaliero-Universitaria "Careggi" U.O. Tossicologia Medica - Tel. +39 055 7947819

• Bergamo - Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII - Tel. +39 800 883300

• Roma - CAV Policlinico "Umberto I" - Tel. 06 49978000

• Roma - CAV Policlinico "A. Gemelli" - Tel. 06 3054343

• Roma - CAV “Ospedale Pediatrico Bambino Gesù” - Tel. +39 06 68593726

• Foggia - Azienda Ospedaliero-Universitaria Foggia - Tel. +39 0881 732326

• Napoli - Azienda Ospedaliera "A. Cardarelli" - Tel. +39 081 7472870

· 2.1 Classificazione della sostanza o della miscela

· Classificazione secondo il regolamento (CE) n. 1272/2008 Skin Irrit. 2 H315 Provoca irritazione cutanea.

Eye Dam. 1 H318 Provoca gravi lesioni oculari.

Aquatic Acute 1 H400 Molto tossico per gli organismi acquatici.

Aquatic Chronic 2 H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

· 2.2 Elementi dell'etichetta

· Etichettatura secondo il regolamento (CE) n. 1272/2008

Il prodotto è classificato ed etichettato conformemente al regolamento CLP.

· Pittogrammi di pericolo

GHS05 GHS09

· Avvertenza Pericolo

· Componenti pericolosi che ne determinano l'etichettatura:

ipoclorito di sodio, soluzione

· Indicazioni di pericolo

H315 Provoca irritazione cutanea.

H318 Provoca gravi lesioni oculari.

H400 Molto tossico per gli organismi acquatici.

(continua a pagina 2) IT

SEZIONE 2: Identificazione dei pericoli

(2)

SEZIONE 3: Composizione/informazioni sugli ingredienti

· 3 2 M sce e

· Descr z e: Miscela compos a dalle seguen i sos anze

· U ter r caz : l es o dell avver enza dei pericoli ci a i può essere appreso dal capi olo 16

· Sostanze pericolose:

CAS: 7681-52-9 ipoclorito di sodio, soluzione 2,5-4,5%

EINECS: 231-668-3 Met. Corr.1, H290; Skin Corr. 1B, H314; Eye Dam. 1, H318;

Aquatic Acute 1, H400 (M=10); Aquatic Chronic 1, H410 (M=1) Numero indice: 017-011-00-1

Reg.nr.: 01-2119488154-34-XXXX

CAS: 1310-73-2 idrossido di sodio ≥0,1-<0,5%

EINECS: 215-185-5  Met. Corr.1, H290; Skin Corr. 1A, H314; Eye Dam. 1, H318 Numero indice: 011-002-00-6

Reg.nr.: 01-2119457892-27-0057

H411 ossico per gli organismi acqua ici con e e i di lunga dura a

· C s r e za

101 n caso di consul azione di un medico enere a disposizione il con eni ore o l e iche a del prodo o

102 enere uori dalla por a a dei bambini 273 Non disperdere nell ambien e

280 ndossare guan i occhiali di pro ezione pro ezione per il viso

302 352 N C D C N C N L LL Lavare abbondan emen e con acqua

305 351 338 N C D C N C N L CCH sciacquare accura amen e per parecchi minu i ogliere le even uali len i a con a o se è agevole arlo Con inuare a sciacquare

310 Con a are immedia amen e un C N R N L N un medico

501 mal ire il prodo o recipien e in con ormi à con le disposizioni locali regionali nazionali in ernazionali

· U ter r at :

UH206 enzione Non u ilizzare in combinazione con al ri prodo i ossono liberarsi gas pericolosi (cloro)

· 2 3 A tr er c

· R s tat e a va taz e B e v vB

· B : Non applicabile

· v vB: Non applicabile

SEZIONE 4: Misure di primo soccorso

· 4 1 Descr z e e e m s re r m s cc rs

· caz e era : llon anare immedia amen e gli abi i con amina i dal prodo o

· a az e:

ssicurare l appor o di aria resca

or are in zona ben area a in caso di dis urbi consul are il medico

e il sogge o è svenu o provvedere a enerlo duran e il raspor o in posizione s abile su un ianco

· C tatt c a e e:

Lavare immedia amen e con acqua e sapone sciacquando accura amen e n caso di irri azioni cu anee persis en i consul are il medico

· C tatt c cc :

Lavare con acqua corren e per diversi minu i enendo le palpebre ben aper e e consul are il medico ro eggere l occhio non colpi o

· est e:

Non provocare il vomi o chiamare subi o il medico Risciacquare la bocca e bere mol a acqua

· 4 2 r c a s t m e effett s a ac t c e r tar at Non sono disponibili al re in ormazioni

(3)

· 4 3 caz e e eve t a e ecess tà c s tare mme atame te me c e trattame t s ec a Non sono disponibili al re in ormazioni

SEZIONE 5: Misure antincendio

· 5 1 Mezz est z e

· Mezz est z e e :

do are provvedimen i an iincendio ada i ai din orni della zona colpi a

C polvere o acqua nebulizza a s inguere gli incendi di grosse dimensioni con acqua nebulizza a o con schiuma resis en e all alcool

· Mezz est z e a att er m t v s c rezza: Nessuno

· 5 2 er c s ec a er va t a a s sta za a a m sce a e riscalda o o in caso di incendio il prodo o può sviluppare umi ossici Cloro

· 5 3 Racc ma az er a ett a est z e e ce

· Mezz r tett v s ec f c :

Non inalare i gas derivan i da esplosioni e incendi or are un respira ore ad alimen azione au onoma

· A tre caz

Ra reddare i con eni ori a rischio con un ge o d acqua

mal ire come previs o dalle norme di legge i residui dell incendio e l acqua con amina a usa a per lo spegnimen o

SEZIONE 6: Misure in caso di rilascio accidentale

· 6 1 reca z ers a s s t v r tez e e r ce re cas emer e za ndossare equipaggiamen o pro e ivo llon anare le persone non equipaggia e

aran ire una ven ilazione su icien e

n caso di vapori polvere aerosol ado are pro ezioni respira orie ndossare abbigliamen o pro e ivo personale

· 6 2 reca z am e ta :

n caso di in il razione nei corpi d acqua o nelle ogna ure avver ire le au ori à compe en i Diluire abbondan emen e con acqua

ar precipi are con un ge o d acqua gas vapori nebbie

mpedire in il razioni nella ogna ura nelle acque super iciali nelle acque rea iche

· 6 3 Met e mater a er c te me t e er a f ca:

U ilizzare mezzi di neu ralizzazione

Raccogliere il liquido con ma eriale assorben e (sabbia ripoli legan e di acidi legan e universale sega ura) rovvedere ad una su icien e areazione

· 6 4 R fer me t a a tre sez

er in ormazioni rela ive ad un manipolazione sicura vedere capi olo 7

er in ormazioni rela ive all equipaggiamen o pro e ivo ad uso personale vedere Capi olo 8 er in ormazioni rela ive allo smal imen o vedere Capi olo 13

SEZIONE 7: Manipolazione e immagazzinamento

· 7 1 reca z er a ma az e s c ra vi are la ormazione di aerosol

doperare solo in ambien i ben ven ila i

ccura a ven ilazione aspirazione nei luoghi di lavoro

Conservare in luogo resco e asciu o in con eni ori per e amen e chiusi ro eggere dal calore e dai raggi dire i del sole

· caz cas ce e es s e:

l prodo o non è in iammabile

Non sono richies i provvedimen i par icolari

(4)

SEZIONE 8: Controllo dell esposizione/protezione individuale

· U ter r caz s a str tt ra m a t tec c : Nessun da o ul eriore vedere pun o 7

· 8 1 arametr c tr

· C m e t c va r m te ev essere te t s tt c tr e am e t av r :

l prodo o non con iene quan i à rilevan i di sos anze i cui valori limi e devono essere enu i so o con rollo negli ambien i di lavoro

· f rmaz s a re ame taz e ( alia) alori Limi e di oglia ( C H) L ( alia) D Lgs n 81 2008

L ( U) Dir 2017 164 U

· U ter r caz : Le lis e valide alla da a di compilazione sono s a e usa e come base

· 8 2 C tr e es s z e

· Mezz r tett v v a :

· N rme e era r tett ve e e e e av r :

sservare le misure di sicurezza usuali nella manipolazione di sos anze chimiche enere lon ano da cibo bevande e oraggi

· DNEL

CAS: 7681-52-9 ipoclorito di sodio, soluzione Orale

Per inalazione

DNEL / Long term exposure - Systemic effects DNEL / Long term exposure - Systemic effects

DNEL / Long term exposure - Local effects

DNEL / Short term exposure - Systemic effects

DNEL / Short term exposure - Local effects

0,26 mg/kg bw/d (general population) 1,55 mg/m³ (general population) 1,55 mg/m³ (workers)

1,55 mg/m³ (general population) 1,55 mg/m³ (workers)

3,1 mg/m³ (general population) 3,1 mg/m³ (workers)

3,1 mg/m³ (general population) 3,1 mg/m³ (workers)

· PNEC

CAS: 7681-52-9 ipoclorito di sodio, soluzione PNEC / aqua 0,00021 mg/l (freshwater)

0,00026 mg/l (intermittent releases) 0,000042 mg/l (marine water)

· Valori limiti d'esposizione addizionali per pericoli possibili durante la lavorazione:

CAS: 7782-50-5 cloro TWA (Italia)

VL (Italia) IOELV (EU)

Valore a breve termine: 2,9 mg/m³, 1 ppm Valore a lungo termine: 1,5 mg/m³, 0,5 ppm A4

Valore a lungo termine: 1,5 mg/m³, 0,5 ppm Valore a breve termine: 1,5 mg/m³, 0,5 ppm

· 7 2 C z er st cca s c r c m rese eve t a c m at tà

· t cca :

· Re s t e ma azz e e rec e t : Conservare solo nei con eni ori originali Conservare in ambien e resco

· caz s st cca m st : mmagazzinare separa amen e da acidi

· U ter r caz re at ve a e c z mma azz ame t : Man enere i recipien i erme icamen e chiusi

Conservare i recipien i in un luogo ben ven ila o ro eggere dal calore e dai raggi dire i del sole ro eggere dal gelo

· 7 3 Us f a art c ar Non sono disponibili al re in ormazioni

(5)

SEZIONE 9: Proprietà fisiche e chimiche

· 9.1 Informazioni sulle proprietà fisiche e chimiche fondamentali

· Indicazioni generali

· Aspetto:

· Forma: Liquido

· Colore: Giallognolo

Traslucido

· Odore: Caratteristico

Di cloro

· Soglia olfattiva: Non definito.

· valori di pH a 20 °C: 11,5-12,5

· Cambiamento di stato

· Punto di fusione/punto di congelamento:

· Punto di ebollizione iniziale e intervallo di ebollizione:

Non definito.

Non definito.

· Punto di infiammabilità: Non applicabile.

· Infiammabilità (solidi, gas): Non applicabile.

· Temperatura di decomposizione: Non definito.

· Temperatura di autoaccensione: Prodotto non autoinfiammabile.

· Proprietà esplosive: Prodotto non esplosivo.

· Limiti di infiammabilità:

· Inferiore: Non definito.

vi are il con a o con gli occhi e la pelle

Lavarsi le mani prima dell in ervallo o a lavoro ermina o Non inalare gas vapori aerosol

ogliere immedia amen e gli abi i con amina i ns allare sul pos o di lavoro s ru ure per il lavaggio

· Masc era r tett va: Non necessaria in ambien i ben ven ila i

· a t r tett v :

uan i pro e ivi

l ma eriale dei guan i deve essere impermeabile e s abile con ro il prodo o la sos anza la ormulazione cel a del ma eriale dei guan i in considerazione dei empi di passaggio dei assi di permeazione e della degradazione

· Mater a e e a t uan i in neoprene uan i in C

omma na urale (La ex)

La scel a dei guan i ada i non dipende sol an o dal ma eriale bens anche da al re cara eris iche di quali à variabili da un produ ore a un al ro oiché il prodo o rappresen a una ormulazione di più sos anze la s abili à dei ma eriali dei guan i non è calcolabile in an icipo e deve essere es a a prima dell impiego

· em ermeaz e e mater a e e a t

Richiedere dal orni ore dei guan i il empo di passaggio preciso il quale deve essere rispe a o

· cc a r tett v :

cchiali pro e ivi a enu a

· ta r tett va: ndumen i pro e ivi leggeri

(6)

SEZIONE 11: Informazioni tossicologiche

· 11 1 f rmaz s effett t ss c c

· ss c tà ac ta asandosi sui da i disponibili i cri eri di classi icazione non sono soddis a i

· rr ta tà r mar a:

· C rr s e rr taz e c ta ea rovoca irri azione cu anea

· es c ar rav rr taz c ar rav rovoca gravi lesioni oculari

· Superiore: Non definito.

· Tensione di vapore: Non definito.

· Densità a 20 °C: 1,04-1,06 g/cm³

· Densità relativa Non definito.

· Densità di vapore: Non definito.

· Velocità di evaporazione Non definito.

· Solubilità in/Miscibilità con

· acqua: Completamente miscibile.

· Coefficiente di ripartizione: n-ottanolo/acqua: Non definito.

· Viscosità:

· Dinamica:

· Cinematica: Non definito.

Non definito.

· Tenore del solvente:

· VOC (CE) 0,00 %

· 9.2 Altre informazioni Non sono disponibili altre informazioni.

· Valori LD/LC50 rilevanti per la classificazione:

CAS: 7681-52-9 ipoclorito di sodio, soluzione Cutaneo

Per inalazione LD50 LC50 / 1h

>20.000 mg/kg (rat)

>10,5 mg/l (rat)

SEZIONE 10: Stabilità e reattività

· 10 1 Reatt v tà Non sono disponibili al re in ormazioni

· 10 2 ta tà c m ca

· Dec m s z e term ca c z a ev tare:

l prodo o non si decompone se manipola o e immagazzina o secondo le norme abile a empera ura ambien e

Non riscaldare onde evi are decomposizione ermica

· 10 3 ss tà reaz er c se Reazioni con diversi me alli

Reazioni con acidi

n presenza di acidi si orma cloro Reazione con ammine

· 10 4 C z a ev tare ro eggere dal calore e dai raggi dire i del sole

· 10 5 Mater a c m at :

enzione Non u ilizzare in combinazione con al ri prodo i ossono ormarsi gas pericolosi (cloro)

· 10 6 r tt ec m s z e er c s : Cloro

ssigeno

(7)

· 12.1 Tossicità

· Tossicità acquatica:

Test ecotossicologici condotti su varie specie d'acqua dolce (pesci e invertebrati) mostrano valori di tossicità acuta compresi nell'intervallo: 0,01 < L(E)C50 ≤ 0,1 mg/l. Fonte: Eurochlor

CAS: 7681-52-9 ipoclorito di sodio, soluzione LC50 / 96h 0,032-0,06 mg/l (fish)

EC50 / 48h 0,141 mg/l (crustacea - Daphnia magna) 0,026-0,035 mg/l (crustacea)

ErC50 / 96h 0,04-0,1 mg/l (algae) M Factor - acute 10

M Factor - chronic 1

NOEC / 28d 0,04 mg/l (fish) NOEC / 7d 0,0021 mg/l (algae)

0,007 mg/l (crustacea)

· 12.2 Persistenza e degradabilità Non sono disponibili altre informazioni.

· 12.3 Potenziale di bioaccumulo

In base al coefficiente di distribuizione n-Octanol/acqua non è da aspettarsi un’accumulazione notevole in organismi.

CAS: 7681-52-9 ipoclorito di sodio, soluzione Log Kow -3,42

· 12.4 Mobilità nel suolo Non sono disponibili altre informazioni.

· Effetti tossici per l'ambiente:

· Osservazioni:

Molto tossico per i pesci.

Tossico per i pesci.

· Ulteriori indicazioni in materia ambientale:

· Ulteriori indicazioni:

Pericolosità per le acque classe 2 (D) (Autoclassificazione): pericoloso Non immettere nelle acque freatiche, nei corsi d'acqua o nelle fognature.

Non immettere il prodotto non diluito o non neutralizzato nelle acque di scarico e nei canali di raccolta.

Pericolo per le acque potabili anche in caso di perdite nel sottosuolo di piccole quantità di prodotto.

Tossico per pesci e plancton.

Molto tossico per gli organismi acquatici tossico per gli organismi acquatici

· 12.5 Risultati della valutazione PBT e vPvB

· PBT: Non applicabile.

· vPvB: Non applicabile.

(continua a pagina 8) IT

· e s zzaz e res rat r a c ta ea

asandosi sui da i disponibili i cri eri di classi icazione non sono soddis a i

· U ter r at t ss c c :

l prodo o sulla base dei risul a i dei es di corrosione e e ua o ( CD uideline N 431 n vi ro skin corrosion Human skin model es ) risul a N N C RR per la pelle

· ffett CMR (ca cer e c tà m ta e c tà e t ss c tà er a r r z e)

· M ta e c tà e e ce e erm a asandosi sui da i disponibili i cri eri di classi icazione non sono soddis a i

· Ca cer e c tà asandosi sui da i disponibili i cri eri di classi icazione non sono soddis a i

· ss c tà er a r r z e asandosi sui da i disponibili i cri eri di classi icazione non sono soddis a i

· ss c tà s ec f ca er r a ersa ( ) - es s z e s a asandosi sui da i disponibili i cri eri di classi icazione non sono soddis a i

· ss c tà s ec f ca er r a ersa ( ) - es s z e r et ta asandosi sui da i disponibili i cri eri di classi icazione non sono soddis a i

· er c cas as raz e asandosi sui da i disponibili i cri eri di classi icazione non sono soddis a i

SEZIONE 12: Informazioni ecologiche

(8)

SEZIONE 14: Informazioni sul trasporto

· 14.1 Numero ONU

· ADR, IMDG, IATA UN1791

· 14.2 Nome di spedizione dell'ONU

· ADR 1791 IPOCLORITO IN SOLUZIONE, PERICOLOSO PER

L'AMBIENTE

· IMDG HYPOCHLORITE SOLUTION, MARINE POLLUTANT

· IATA HYPOCHLORITE SOLUTION

· 14.3 Classi di pericolo connesso al trasporto

· ADR, IMDG

· Classe

· Etichetta 8 Materie corrosive

8

· IATA

· Class 8 Materie corrosive

· Label 8

· 14.4 Gruppo di imballaggio

· ADR, IMDG, IATA III

· 14.5 Pericoli per l'ambiente:

· Marine pollutant:

· Marcatura speciali (ADR):

Il prodotto contiene materie pericolose per l'ambiente: ipoclorito di sodio, soluzione

Simbolo (pesce e albero) Simbolo (pesce e albero)

· 14.6 Precauzioni speciali per gli utilizzatori Attenzione: Materie corrosive

· Numero Kemler: 80

· Numero EMS: F-A,S-B

· Segregation groups Hypochlorites

· Stowage Category B

· Segregation Code SG20 Stow "away from" acids

· 12 6 A tr effett avvers Non sono disponibili al re in ormazioni

SEZIONE 13: Considerazioni sullo smaltimento

· 13 1 Met trattame t e r f t

· C s :

Non smal ire il prodo o insieme ai ri iu i domes ici Non imme ere nelle ogna ure mal imen o in con ormi à con le disposizioni amminis ra ive

· m a a t :

· C s :

li imballaggi non so oponibili a ra amen o di puli ura devono essere smal i i allo s esso modo della sos anza mal imen o in con ormi à con le disposizioni amminis ra ive

(9)

· 14.7 Trasporto di rinfuse secondo l'allega MARPOL ed il codice IBC to II di

Non applicabile.

· Trasporto/ulteriori indicazioni:

· ADR

· Quantità limitate (LQ) 5L

· Categoria di trasporto 3

· Codice di restrizione in galleria E

· IMDG

· Limited quantities (LQ) 5L

· UN "Model Regulation": UN 1791 IPOCLORITO IN SOLUZIONE, 8, III, PERICOLOSO PER L'AMBIENTE

I dati sono riportati sulla base delle nostre conoscenze attuali, non rappresentano tuttavia alcuna garanzia delle caratteristiche del prodotto e non motivano alcun rapporto giuridico contrattuale.

· Frasi rilevanti

H290 Può essere corrosivo per i metalli.

H314 Provoca gravi ustioni cutanee e gravi lesioni oculari.

H318 Provoca gravi lesioni oculari.

H400 Molto tossico per gli organismi acquatici.

H410 Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

· Classificazione secondo il regolamento (CE) n. 1272/2008

Corrosione/irritazione della pelle Sulla base di dati di sperimentazione Gravi lesioni oculari/irritazione oculare

Pericoloso per l’ambiente acquatico - pericolo a breve termine (acuto) per l'ambiente acquatico

Pericoloso per l’ambiente acquatico - pericolo a lungo termine (cronico) per l'ambiente acquatico

La classificazione della miscela si basa generalmente sul metodo di calcolo utilizzando i dati della sostanza ai sensi della normativa (CE) n° 1272/2008.

· Interlocutore: SAI Società Alcoli Industriali S.p.A.

· Abbreviazioni e acronimi:

REACH: Registration, Evaluation, Authorisation and Restriction of Chemicals (Registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche)

CLP: Classification, Labelling and Packaging (Classificazione, etichettatura e imballaggio) TLV: Threshold Limit Value (Valore limite di soglia)

TLV-TWA: Threshold Limit Value - Time Weighted Average (Valore limite di soglia - Limite medio ponderato nel tempo) TLV-STEL: Threshold Limit Value - Short Term Exposure Limit (Valore limite di soglia - Limite per breve tempo di esposizione) IOELV: Indicative Occupational Exposure Limit Value (Valori limite indicativi di esposizione professionale)

IBE: Indice Biologico di Esposizione

(continua a pagina 10) IT

SEZIONE 15: Informazioni sulla regolamentazione

· 15 1 D s s z e s at ve e re ame tar s sa te s c rezza e am e te s ec f c e er a s sta za a m sce a

Regolamen o (C ) n 1907 2006 (R CH - Regis ra ion valua ion u horisa ion and Res ric ion o Chemicals) Regolamen o (C ) n 1272 2008 (CL - Classi ica ion Labelling and ackaging o subs ances and mix ures) Redazione cheda di sicurezza Reg U n 830 2015 (che modi ica Reg C n 1907 2006 llega o )

· D rett va 2012 18 U

· sta ze er c se s ec f cate - A A Nessuno dei componen i è con enu o

· Cate r a eves 1 ericoloso per l ambien e acqua ico

· a t tà m te (t e ate) a f e a caz e e re s t s a fer re 100

· a t tà m te (t e ate) a f e a caz e e re s t s a s er re 200

· R ACH

· R AM N (C ) 1907 2006 A A Res rizioni 3

· 15 2 a taz e e a s c rezza c m ca: Una valu azione della sicurezza chimica è s a a e e ua a

SEZIONE 16: Altre informazioni

(10)

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :