COMUNE DI SCANDICCI Citta' Metropolitana di Firenze

Download (0)

Testo completo

(1)

COMUNE DI SCANDICCI Citta' Metropolitana di Firenze

Allegato 1

Bando per la concessione di un contributo per allestimento in parchi pubblici e città di un ambiente per attività sportiva di orienteering.

Premessa

Con deliberazione di Giunta Comunale n. 35 del 18/03/2021 recante Concessione contributo per allestimento ambiente esercizio attività sportiva orienteering (5000 euro) si è provveduto alla definizione delle linee guida ed indirizzi per la concessione di un contributo di euro 5.000,00 a sostegno di progetti elaborati da Associazioni, Società Sportive dilettantistiche, federazioni sportive ed enti di promozione sportiva riconosciuti dalla Federazione Italiana Sport Orientamento presenti sul territorio nazionale relativi ad allestimento in parchi pubblici o per le vie della Città di ambienti per l’esercizio dell’attività sportiva di orienteering, con riferimento alla disciplina della corsa, al fine di incentivare sul territorio comunale tale sport che premia chi riesce a esplorare in sicurezza un territorio sconosciuto.

Lo svolgimento di tale attività è previsto sperimentalmente dal giorno 10 maggio 2021 (evento di inaugurazione e patrono della citta') fino al 30 novembre 2021.

Art. 1 Soggetti ammessi

1. Sono ammessi a presentare domanda tutte le Associazioni, Fondazioni e Società Sportive riconosciute dalla Federazione Italiana Sport Orientamento (FISO) che promuovano e/o sviluppino un progetto rivolto alla realizzazione e allestimento di un impianto fisso dedicato all’attività sportiva di orienteering, con riferimento alla disciplina della corsa, al fine di diffondere e promuovere tale sport dalle forti potenzialità educativo-formative che coinvolge chi lo pratica in maniera completa in una combinazione di prestazione fisica, valutazione della situazione, capacità di osservazione e percezione spaziale, in un’immersione della natura, essendo l’impianto sportivo a cielo aperto.

L’orienteering è in pratica lo sport che si basa, piu’ che sulle capacità fisiche, sulla capacità di leggere ed interpretare la carta topografica, di fare giuste scelte di percorso, di osservare e riconoscere sempre il terreno o il luogo.

2. Non potranno essere finanziate iniziative per le quali sono già stati rilasciati contributi.

Art. 2 Iniziative ammissibili.

1.Anche al fine di garantire una adeguata economia di scala dell'intervento il contributo sarà assegnato ad un solo soggetto .

L’ubicazione delle aree destinate allo svolgimento dell’attività sportiva sono il Parco del Castello dell’Acciaiolo, sito in Scandicci, Via Pantin, l'adiacente parco ex CNR e le vie della Città.

(2)

Tutti i percorsi dovranno avere in comune il punto di partenza al Parco del Castello dell’Acciaiolo e un cd. punto di controllo QR CODE all’interno dell’adiacente parco ex CNR.

Alla domanda dovrà essere allegata una relazione con descrizione del progetto da realizzare , recante una dettagliata descrizione sui punti 1) e 2) che nello specifico sono i seguenti:

1) la creazione dell’ambiente idoneo alla pratica dell’attività sportiva di orienteering con riferimento alla disciplina della corsa.

Le strutture dovranno adattarsi pienamente, dal punto di vista estetico e ambientale, alle caratteristiche dei luoghi

I percorsi da sviluppare all’interno di tali ambienti dovranno prevedere, tre diverse fasi di difficoltà (bassa , media e alta) e la partecipazione gratuita:

• degli SPORTIVI che vi esplicano il massimo impegno fisico ed intellettivo;

• della FAMIGLIA come sana e divertente occupazione per tutti i suoi componenti;

• della SCUOLA come strumento interdisciplinare per lo studio integrato della geografia, delle scienze logico/matematiche, dell'educazione fisica, dello sviluppo del senso civico e di protezione ambientale;

• delle Associazioni che gestiscono i centri estivi per bambini e ragazzi nel periodo delle vacanze scolastiche estive;

• delle aziende per sessioni di TEAM BUILDING come un’attiivtà di outdoor training per gruppi intenzionati a vivere un’esperienza appassionante ed aggregante , che associa il piacere dell’escursione a quello della sfida da affrontare.

Requisito fondamentale di tali percorsi è quello che dovranno essere accessibili anche a categorie svantaggiate.

qr-code

A titolo esemplificativo e non esaustivo si informa che l’area cittadina è caratterizzata da luoghi di interesse che potrebbero essere individuati quali punti di collocamento (qr-code) :

- Fontanelli posti: S. Giusto Via del Ponte a Greve Vingone – P.za Brunelleschi

Piazza Giovanni XXIII Parco Acciaiolo

- Alberature : Attraverso il link indicato è possibile accedere al sistema arboreo pubblico del Comune di Scandicci e digitando il numero di riferimento delle alberature , indicato nell’elenco che si allega, è possibile visualizzare all’interno della mappa la loro ubicazione esatta.

Link: https://www.comune.scandicci.fi.it/index.php/amministrazione-trasparente/

6934.html

Le principali attrazioni a Scandicci :

Castello dell’Acciaiolo (adiacente al Parco dell’Acciaiolo) ove fiorisce il giardino dei tulipani P.zale della Resistenza cd. – ove sono presenti il Palazzo Comunale, l’Auditorium nel

(3)

Nuovo centro civico noto comunemente come Centro Rogers e oggetto di fermata della Tramvia , nei cui pressi vi sono sculture del Maestro Staccioli e la scultura in ferro denominata “La Maschera”.

Chiesa San Giusto a Signano , risalente al XIII secolo

P.za Matteotti , chiamata piazza del Comune Vecchio perchè qui sorgeva l'edificio ove era la sede storica del Comune. Sono' presenti una tettoia e un monumento bronzeo in onore dei caduti della Prima Guerra Mondiale

Ponte 28 febbraio - Le Barricate di Scandicci furono erette dai cittadini nella notte del 28 febbraio 1921 al ponte sulla Greve, contro l’imminente attacco delle squadre fasciste che avevano assassinato il sindacalista Spartaco Lavagnini.

Chiesa di Santa Maria a Greve ubicata in P.za Cioppi , oggetto di un importante e recente restauro.

Biblioteca di Scandicci – immobile totalmente restaurato, in origine era la Scuola elementare Duca degli Abruzzi .

Si ricorda che, visto il perdurare dell’epidemia, l’allenamento sportivo deve essere assolutamente svolto individualmente.

E’ richiesta la creazione e l’utilizzo di una APP (opensource) da poter scaricare sul telefono.

Si ricorda che l’utilizzo dell’applicazione relativa ai percorsi dovrà essere lasciata a disposizione dopo la scadenza del presente bando, ovvero dopo il 30 novembre 2021.

2) Per l’inaugurazione prevista per il giorno 10 maggio 2021 S.Zanobi giorno del Santo patrono di Scandicci, si richiede di organizzare una iniziativa sportiva avente lo scopo di incentivare, diffondere, pubblicizzare tale attività di orienteering in particolare quelle dirette a diffondere e informare il messaggio che lo sport è un veicolo di inclusione, partecipazione e aggregazione sociale nonché uno strumento di benessere psicofisico e di prevenzione.

La durata degli allenamenti, ossia la validità di utilizzo dei percorsi realizzati è prevista con decorrenza 10 maggio 2021, giorno della manifestazione organizzata dal soggetto assegnatario del contributo fino al 30 novembre 2021.

Durante tale manifestazione potrà essere previsto, da parte dell'organizzatore, anche l’allestimento di corner point destinati alla vendita di gadget, materiale sportivo , brochure, volantini o quant’altro voglia proporre al fine di promuovere e pubblicizzare la propria Società/Associazione/Fondazione Sportiva . L'eventuale ricavato sarà a favore dell'organizzatore.

2. La compartecipazione dell'Amministrazione comunale, anche mediante la previsione di anticipazioni di somme (comunque non superiori al 50%

dell'entità del contributo erogabile), non potrà essere superiore all'80%

delle spese debitamente documentate nel rispetto delle vigenti normative per un ammontare del contributo comunale comunque non superiore ad euro 5.000,00. In caso di rendicontazione inferiore rispetto al quadro economico preventivato si procederà a determinare una liquidazione in misura proporzionale.

(4)

Art. 3 Condizioni da rispettare

Il parco del Castello dell'Acciaiolo fa parte di un bene culturale tutelato dalla Soprintendenza;

e l'area ex CNR è un'area soggetta a vincolo paesaggistico e di cui solo la parte attualmente fruibile può essere utilizzata in condizioni di sostanziale sicurezza, seppur come area compestre; parte di quest'area è occupata dalla piantumazione di fiori (tulipani). E' poi presente area cani.

L'area è utilizzabile a condizione che:

a) ci si limiti alle aree attualmente fruibili;

b) siano salvaguardate le specie vegetali presenti ed in particolare quelle arboree ed i cespugli;

c) non siano installati manufatti ed elementi sia fissi che mobili in assenza di specifica autorizzazione;

d) l'attività di orienteering non determini un utilizzo dell'area esclusivo nè momentaneo nè parziale;

e) sia rispettato l'art.16 del Regolamento del Verde Urbano (allegato) ; f) non sia utilizzata l'area cani.

Art. 4 Termini e modalità di presentazione delle domande

1. Le domande di partecipazione dovranno pervenire, a pena di esclusione, ne rispetto delle seguenti regole:

- presentazione in modalità esclusivamente telematica all'indirizzo PEC del Comune di Scandicci (comune.scandicci@postacert.toscana.it ) da parte di un valido indirizzo PEC mittente (anche per il tramite di delegati alla trasmissione).

- non sono ammesse istanze in modalità diversa (cartaceo, elettronico con consegna di dispositivi mobili ecc...)

- le domande dovranno pervenire all'indirizzo PEC entro le ore 12.00 del giorno 08 aprile 2021 (a tal fine farà fede la data e l'ora contenuta nella ricevuta di consegna) e dovranno contenere quanto indicato nel modello di domanda predisposto dall'Amministrazione (istanza e progetto). La modulistica sarà disponibile sulla pagina web del sito istituzionale del Comune (http://www.comune.scandicci.fi.it/pre/index.html) e/o potrà essere richiesta all'indirizzo mail puntocomune@comune.scandicci.fi.it

- alla domanda dovranno essere allegati i documenti indicati come obbligatori nel modello stesso e dovranno essere fornite le informazioni indispensabili ai fini della valutazione del progetto e delle attività svolte. Non è possibile integrazione della documentazione successivamente alla data di scadenza del bando (salvo il potere di soccorso istruttorio e la necessità di chiarimenti su informazioni e documenti già presentati)

- in particolare dovrà essere prodotto:

a) la relazione sul progetto (vedasi art 2 – iniziative ammissibili)

b) tutte le informazioni indispensabili per la corretta identificazione (denominazione, dati anagrafici di associazione, presidente ed altri soggetti, codice fiscale ecc...) per consentire la verifica del rispetto dei requisiti di ammissione stabiliti dal bando.

Costituisce allegato obbligatorio il progetto dettagliato contenente gli obiettivi,

(5)

le modalità operative, i soggetti coinvolti nel progetto (specificare se coinvolge anche altri soggetti privati o pubblici).

Art. 5 Criteri per la ripartizione dei contributi

1. Le risorse stanziate per l’erogazione dei contributi finalizzati, verranno assegnate ad un solo soggetto relativamente al progetto che otterrà il punteggio massimo.

2. L'approvazione dell'atto di aggiudicazione non costituisce graduatoria. In caso di decadenza o revoca non si procede a scorrimento e l'Amministrazione si riserva di effettuare un nuovo bando.

3. Alle istanze validamente presentate sarà attribuito un punteggio, da parte di apposita Commissione esaminatrice, espresso in centesimi secondo i seguenti criteri di valutazione:

MAX 40 punti: per la qualità complessiva della proposta progettuale che terrà conto anche dell’impatto territoriale dell’allestimento dell’impianto, punti controllo qr-code previsti, nonchè la capacità di coinvolgere un elevato numero di partecipanti e le caratteristiche di originalità e/o innovazione della struttura .

MAX 30 punti: qualità dell’ organizzazione della manifestazione di inaugurazione e di eventuali iniziative promozionali

MAX 20 punti: per il coinvolgimento di tutte le categorie indicate nel bando:

sportivi, famiglie, dei ragazzi in età scolare (scuole primarie e secondarie di primo grado), aziende e coinvolgimento di categorie svantaggiate,

MAX 10 punti: per le attività di promozione e pubblicizzazione dell'iniziativa (ivi compreso l'uso di canali social, creazione di app, sito internet ecc...).

Art. 6 Condizioni e modalità di erogazione del Contributo

1. I soggetti richiedenti contributi, sono obbligati alla compilazione della domanda completa dei dati economici e gestionali che saranno successivamente pubblicati sul sito istituzionale dell’ente in apposita sezione dedicata alle attività delle associazioni.

2. Il soggetto richiedente con la compilazione della domanda accetta le condizioni ed autorizza il Comune alla pubblicazione dei dati e dei contenuti richiesti dal presente bando.

3. Entro i termini previsti dalla vigente normativa il Responsabile procede all’approvazione dell'assegnazione e alla loro finanziabilità tenuto conto delle richieste e delle risorse disponibili.

Il soggetto assegnatario dovrà dichiarare di assumersi ogni responsabilità nei confronti dei fruitori e dei terzi con esonero pieno ed incondizionato per l’Amministrazione Comunale

La liquidazione del contributo avverrà secondo le seguenti modalità:

- per una quota pari al 40%, quale acconto, al momento dell’assegnazione del contributo ;

(6)

- la restante somma dopo il 30 novembre 2021, dietro presentazione della rendicontazione delle spese sostenute e saldate, pertanto l’importo liquidato non potrà essere superiore all’80% del totale dei costi rendicontati e che pertanto dovranno essere almeno pari a Euro 6.250,00

In caso di rendicontazione inferiore rispetto al quadro economico preventivato si procederà a determinare una liquidazione in misura proporzionale

Per quanto non specificato nel presente Bando, si fa riferimento alla normativa ed agli atti citati nelle premesse della determinazione che approva il presente atto.

Il contributo non sarà erogato se il soggetto assegnatario:

- non realizzerà l’attività per cui è stato concesso il contributo;

- realizzerà l’attività in modo irregolare;

- impiegherà le somme concesse violando il vincolo di destinazione imposto con l’atto di concessione del contributo;

- non fornirà la documentazione richiesta nel presente bando, senza ragionevole giustificazione;

- incorrerà in violazioni della vigente normativa in materia di sicurezza e salute dei lavoratori, nonché in materia contributiva , retributiva ed assicurativa del personale utilizzato.

Art. 7 Responsabile del Procedimento

Responsabile del presente procedimento è il Dirigente del Settore 2 Servizi Amministrativi dott. Simone Chiarelli.

Art. 8 Informativa ai sensi del regolamento UE 2016/679 e del D. Lgs. n.

196/2003

I dati personali acquisiti tramite la domanda di contributo sono utilizzabili, nel corso del procedimento, per la gestione delle procedure di valutazione ed assegnazione dei punteggi necessari alla determinazione del miglior progetto da finanziare.

Il trattamento dei dati personali avviene attraverso strumenti manuali, informatici e telematici.

Il conferimento dei dati personali indispensabili per la corretta presentazione dell'istanza (dati anagrafici del legale rappresentante dell'associazione, dati personali dei partecipanti al progetto ecc..) è obbligatorio ed il rifiuto comporta l’impossibilità di procedere all’esame delle richieste di contributo. Gli ulteriori dati personali sono facoltativi e la mancata indicazione potrà comportare una valutazione inferiore se comunque utili per la corretta comprensione del progetto e delle iniziative proposte.

I dati personali non saranno diffusi all’esterno dell’Ente, salvi i casi previsti dalla normativa sul diritto d’accesso ai documenti amministrativi, accesso civico o da altre norme di legge. Limitatamente ai dati anagrafici del Presidente potranno essere effettuate forme di pubblicazione all'interno della sezione Albo Pretorio, Amministrazione trasparente ed in ogni caso potranno essere comunicati i dati ad autorità di controllo sul corretto svolgimento delle attività amministrative.

Ulteriori informazioni e dettagli sulle modalità di trattamento sono disponibili

(7)

alla sezione dedicata del sito comunale http://www.comune.scandicci.fi.it/index.php/privacy/6198-privacyregolamento- ue-6792016-e-diritti-dellinteressato.html

.

Art 9 - Obblighi di trasparenza per i Beneficiari di contributo

Le Associazioni, Fondazioni, Onlus hanno l’obbligo di pubblicare sui siti web, o nella nota integrativa al bilancio se imprese, i contributi ricevuti dalle pubbliche amministrazioni beneficiari di contributi ricevuti nell’anno precedente e devono provvedere agli obblighi di pubblicazione previsti dall’art. 1 commi 125, 126 e 127 della legge 124/2017.

Ogni anno entro il 30 giugno, le associazioni, le fondazioni e le onlus devono pubblicare nei propri siti o portali digitali le informazioni relative a sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque a vantaggi economici di qualunque genere, ricevuti dalle pubbliche amministrazioni o da altri soggetti pubblici o dai soggetti di cui all’art.2 bis d.lgs. 33/2013 nel 2018.

Le imprese invece devono pubblicare tali importi nella nota integrativa del bilancio di esercizio e nella nota integrativa dell’eventuale bilancio consolidato.

L’inosservanza di tale obbligo per le imprese comporta la restituzione delle somme ai soggetti eroganti entro tre mesi.

L’obbligo di pubblicazione si applica solo se l’importo complessivo dei contributi ricevuti nell’anno precedente non è inferiore a 10.000 euro.

Art. 9 Pubblicazione e riferimenti

Il presente Bando è pubblicato presso l’Albo Pretorio del Comune di Scandicci a partire dal giorno 25 marzo 2021 e fino al 08 aprile e contestualmente viene inserito nel sito internet comunale.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a :

COMUNE DI SCANDICCI - UFFICIO SPORT - P.zale Resistenza 1 - 50018 Scandicci (FI) Sig.ra Benucci Cristina - Tel. 055/75.91.212 uffcontratti@comune.scandicci.fi.it

figura

Updating...

Riferimenti

Argomenti correlati :