• Non ci sono risultati.

Trattamento dei Dati Rilevati da Droni in Campo Aperto

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "Trattamento dei Dati Rilevati da Droni in Campo Aperto"

Copied!
3
0
0

Testo completo

(1)

italiacorsi.it

Trattamento dei Dati Rilevati

da Droni in Campo Aperto

(2)

/ pagina 2 Trattamento dei Dati Rilevati da Droni in Campo Aperto

Trattamento dei Dati Rilevati da Droni in Campo Aperto

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso propone una disamina delle tecniche di rilevamento con i droni e delle tecniche di trattamento dei dati rilevati dagli stessi.

L’obiettivo che si prefigge è evidenziare le differenze che intercorrono tra le differenti tecnologie alla base dei SAPR, i sistemi di rilevamento, la loro applicabilità e le normative che ne regolano l’utilizzo.

Il corso inoltre pone l’accento sulle modalità attraverso le quali è possibile trasformare i dati rilevati in elementi utili per la progettazione in 3D.

Il corso per il trattamento dei dati rilevati da droni in campo aperto è valido ai fini del conseguimento dei crediti formativi professionali.

DURATA: 10 ore MODALITÀ: e-learning DOCENTI

Giorgio Vassena (Ingegnere) Tiziana Chiamone (Ingegnere) Matteo Sgrenzaroli (Ingegnere)

Corso organizzato ed erogato da P-learning srl RICONOSCIMENTO DEI CREDITI FORMATIVI

1. LE TECNOLOGIE DI RILEVAMENTO A CONFRONTO A cura di Giorgio Vassena

1.1 Panoramica delle tecnologie e delle metodologie di rilievo in campo aperto 1.1 Il rilievo da droni e la tecnologia 3D Imaging

2. INTRODUZIONE ALLA TECNOLOGIA DI ESTRAZIONE DI DATI 3D DALL’IMAGING A cura di Tiziana Chiamone

2.1 Normativa di riferimento 2.2 Classificazione di droni

PROGRAMMA

(3)

/ pagina 3 Trattamento dei Dati Rilevati da Droni in Campo Aperto

2.3 Sistema di acquisizione aerofotogrammetrico

2.4 Tipologie di sensori di ripresa e campi di applicazione 2.5 Droni professionali e non professionali: differenze 2.6 Georeferenziazione

2.7 Esempio di rilievo in cava di roccia a cielo aperto 2.8 Riepilogo ambiti applicativi di rilevamento con drone

3. CASO PRATICO: IL RILIEVO DI PARETE IN ROCCIA - CADUTA MASSI A cura di Tiziana Chiamone

3.1 Rilevamento di area: aspetti preliminari 3.2 Definizione del piano di volo

3.3 Modalità di rilievo

3.4 Georeferenziazione sul campo

3.5 Esecuzione del rilievo: aspetti dell’attività in campo

3.6 Integrazione tra rilievo topografico e geologico/geotecnico

4. IL TRATTAMENTO DEI DATI RILEVATI A cura di Matteo Sgrenzaroli

4.1 Dalle foto alla creazione del modello 3D

4.2 Scalatura e Georeferenziazione: associazione dei punti rilevati a quelli predefiniti di controllo

5. ESTRAZIONE DEI PRODOTTI FINALI (DELIVERABLES) A cura di Matteo Sgrenzaroli

5.1 Creazione modelli digitali del terreno (DTM) 5.2 Estrazione di Ortofoto e applicazione su DTM 5.3 Confronti di rilievi nel tempo; calcolo dei volumi 5.4 Confronti di rilievi nel tempo; sterro/riporto

5.5 Estrazione disegni: piani e sezioni in ambiente CAD

Riferimenti

Documenti correlati

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’Agenzia delle Entrate desiderano informarla, anche per conto degli altri soggetti a ciò tenuti, che nel modello sono presenti diversi

• ad opporsi, in ogni momento, al trattamento dei dati personali che lo riguardano qualora il trattamento sia effettuato per il perseguimento del legittimo interesse del

L’Interessato può inviare le richieste formali di esercizio dei propri diritti oppure segnalazione di presunte inottemperanze o violazioni utilizzando il modello previsto dall'

In caso di ritardo o mancata risposta o diniego, il richiedente può chiedere il riesame al RPCT/RT, che decide con provvedimento motivato, entro

Con questa informativa l’Agenzia delle entrate spiega come tratta i dati raccolti e quali sono i diritti riconosciuti all’interessato ai sensi del Regolamento

Si riporta di seguito un grafico di descrizione sull’utilizzo del Cloud Computing da parte degli Enti e la distribuzione delle 3 risposte precedenti in base alla tipologia

Con digestati ad elevato tenore di azoto ammoniacale, ad esempio del 80%, anche con efficienze di rimozioni del 75%, si può raggiungere una rimozione dell’azoto totale del 60%.. •

In relazione alle predette finalità, i Dati personali saranno trattati con strumenti manuali e informatici secondo logiche di organizzazione ed elaborazione strettamente correlate