AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI N. 3 INCARICHI PROFESSIONALI DI COMPONENTE ESTERNO PER L'ORGANISMO DI VIGILANZA EX D.LGS.

Testo completo

(1)

Mortara, 27 dicembre 2012 Prot. n. 2175

CIG XF 206 F54 C8

Oggetto AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI N. 3 INCARICHI PROFESSIONALI DI

COMPONENTEESTERNOPERL'ORGANISMODIVIGILANZAEXD.LGS. 231/01

AVVISOPUBBLICODISELEZIONE

A.S.Mia S.r.l., società attiva nel settore del trattamento dei rifiuti liquidi e della depurazione delle acque reflue, con socio unico A.S.Mortara S.p.A.

RENDE NOTO

l’indizione di una procedura di selezione ad evidenza pubblica (di seguito la "Procedura") per il conferimento di tre incarichi professionali quale cpomponente esterno dell’Organismo di Vigilanza deputato alla vigilanza sul funzionamento e sull'osservanza del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs. n. 231/2001 – “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell’art. 11 della Legge 29 settembre 2000, n.

300”.

1. OGGETTODELL’AVVISO

L'incarico professionale e finalizzato ad assicurare la vigilanza sul funzionamento e sull’osservanza del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo (di seguito anche il “Modello”) che adottato da A.S.Mia S.r.l., secondo quanto stabilito dall’art. 6, comma 1, lett. b) del D.Lgs. n. 231/2001 e segnatamente, a titolo indicativo e non esaustivo, per l’espletamento dei seguenti compiti:

a) verifica dell'effettiva applicazione dei protocolli di controllo definiti nel Modello;

b) verifica della persistenza nel tempo dell'efficienza e della efficacia del Modello;

c) espletamento delle verifiche periodiche mirate su specifiche operazioni poste in essere nell’ambito delle attività dell'ente individuate quali a rischio di commissione dei reati rilevanti ai fini del D.Lgs. 231/2001;

d) raccolta, elaborazione e conservazione delle informazioni provenienti dalle diverse funzioni dell'ente e rilevanti in ordine al rispetto del Modello;

e) libero accesso presso qualsiasi funzione della Società – senza necessità di alcun consenso preventivo – al fine di richiedere informazioni, documentazione e dati ritenuti necessari per lo svolgimento dei compiti previsti dal D.Lgs.

n. 231/2001;

f) promozione e definizione delle iniziative per la diffusione del Modello, nonche per la formazione del personale e la sensibilizzazione dello stesso all’osservanza dei principi contenuti nel Modello;

g) raccolta, conservazione e valutazione delle segnalazioni di eventuali violazioni del Modello;

h) richiesta tempestiva di intervento del Direttore Generale per l'adozione degli opportuni provvedimenti in relazione alle violazioni accertate del Modello che possano comportare l’insorgere di una responsabilità amministrativa dell’Società;

i) coordinamento dei rapporti sia con le funzioni dell'ente coinvolte nei processi rilevanti sia con il Collegio dei Revisori dei Conti, per attivare una efficace attività di vigilanza sul rispetto della normativa e sulla effettiva attuazione del Modello;

(2)

j) conduzione di indagini interne in seguito a segnalazioni di eventuali violazioni del Modello, qualora ritenute serie e dannose per l’Società, e formulazione - su richiesta del Direttore Generale - di pareri non vincolanti sulla tipologia ed entità della sanzione da irrogare;

k) promozione dell’aggiornamento del Modello, formulando, ove necessario, al Direttore Generale le proposte per eventuali aggiornamenti e adeguamenti da realizzarsi mediante modifiche e/o integrazioni che si dovessero rendere necessarie in conseguenza di:

• significative violazioni delle prescrizioni del Modello;

• significative modificazioni dell’assetto interno dell’Società e/o delle modalità di svolgimento delle sue attività;

• modifiche normative.

2. REQUISITIDIAMMISSIBILITÀ

Sono ammessi a partecipare alla presente procedura i soggetti che, al momento della presentazione della domanda, siano in possesso dei seguenti requisiti:

a) cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;

b) godimento dei diritti civili e politici;

c) possesso dell’idoneità psico-fisica all’espletamento delle mansioni da svolgere;

d) non essere stati destituiti, licenziati o dispensati dall’impiego presso una Pubblica e) Amministrazione per persistente insufficiente rendimento;

f) non essere incorsi in una delle cause di decadenza dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, di cui alla normativa vigente;

g) possesso di Laurea in Giurisprudenza / Economia e Commercio e/ o Ingegneria;

h) comprovate competenze in materie giuridiche in particolare in ambito di organismi di controllo, tali da garantire la professionalità richiesta per lo svolgimento dei compiti connessi al ruolo di membro dell’Organismo di Vigilanza secondo i dettami del D.Lgs. 231/2001, delle Linee Guida di Confindustria approvate dal Ministero della Giustizia (2008), e dei pronunciati giurisprudenziali formatisi in materia.

La nomina quale membro con funzioni di Presidente dell’Organismo di Vigilanza e ulteriormente condizionata alla sussistenza di requisiti soggettivi di eleggibilità, in particolare all’assenza di:

i) relazioni di coniugio, parentela, affinità entro il IV grado con il Direttore Generale e con i componenti del Collegio dei Revisori dei Conti;

j) conflitti di interesse, anche potenziali, con la Società tali da pregiudicare l’indipendenza richiesta dal ruolo e dai compiti propri dell’Organismo di Vigilanza;

k) funzioni di amministrazione – nei tre esercizi precedenti alla nomina quale membro con funzioni di Presidente dell’Organismo di Vigilanza – di imprese sottoposte a fallimento, liquidazione coatta amministrativa o ad altre procedure concorsuali;

l) sentenza di condanna, anche non passata in giudicato, ovvero sentenza di applicazione della pena su richiesta, in Italia o all’estero, per i delitti richiamati dal D.Lgs. n. 231/2001 o per altri delitti comunque incidenti sulla moralità professionale;

(3)

m) sentenza di condanna, anche non passata in giudicato, a una pena che importa l’interdizione, anche temporanea, dai pubblici uffici, ovvero l’interdizione temporanea dagli uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese.

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione.

Per i cittadini appartenenti ad uno degli Stati membri dell’Unione Europea costituirà ulteriore requisito di ammissibilità la fluente conoscenza della lingua italiana, scritta e parlata.

Il mancato possesso di uno o piD requisiti previsti dal presente avviso preclude la possibilità di partecipare alla selezione.

3. REQUISITIPROFESSIONALI

Per il membro esterno con funzioni di Presidente:

a) il candidato deve risultare iscritto all’Albo degli Avvocati all'Ordine dei Dottori Commercialisti e/o all'Ordine degli Ingegneri da almeno tre anni alla data di partecipazione;

b) il candidato deve essere in possesso di adeguate e comprovate competenze in diritto penale con particolare riferimento all’ambito definito dal D.Lgs. 231/2001 e, in particolare, aver già ricoperto incarichi di membro di Organismi di Vigilanza.

4. DOMANDADIPARTECIPAZIONE

La presentazione della domanda di partecipazione alla presente procedura ha valenza di piena accettazione delle condizioni riportate nell'avviso e di piena consapevolezza della natura autonoma del rapporto di lavoro.

La domanda di partecipazione potrà essere alternativamente:

a) inviata a mezzo servizio postale tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, indirizzata alla Società A.S.Mia S.r.l. - via Tiziano Vecellio, 540 – 27036 – Mortara – PV

b) inviata tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo PEC: asmortaraspa@pec.asmortara-spa.it ; c) consegnata a mani, in busta chiusa, presso la Segreteria per l’apposizione di numero di protocollo (orari segreteria

da 8.30 a 12.30 e dalle 14.30 alle 17.00).

La busta chiusa di cui ai punti a) e c) dovrà riportare la seguente dicitura “Domanda per il conferimento di incarico quale membro dell’Organismo di Vigilanza del Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs. 231/2001”, cosi come l’oggetto del messaggio di posta elettronica certificata di cui al punto ii), e dovrà pervenire entro il termine perentorio ed improrogabile del 20 gennaio 2013 alle ore 12.00, pena l’esclusione.

In caso di invio a mezzo raccomandata A.R. la domanda dovrà pervenire entro il termine di presentazione di cui al presente articolo, declinando la società ogni responsabilità circa ritardi.

In caso di invio a mezzo posta elettronica certificata sarà ritenuta valida la domanda spedita da indirizzo di posta elettronica certificata e giunta all’indirizzo PEC entro il termine di presentazione di cui al presente articolo. Non sarà ritenuto valido, con conseguente esclusione dei canditati dalla procedura in oggetto, l’invio da casella di posta elettronica semplice/ordinaria, anche se effettuato all’indirizzo di posta elettronica certificato sopra indicato.

5. CONTENUTODELLADOMANDADIPARTECIPAZIONE

La domanda di partecipazione, in carta libera, dovrà essere sottoscritta in originale dal candidato, pena la nullità della stessa, e dovrà essere corredata da:

(4)

• fotocopia della carta d’identità in corso di validità;

• curriculum vitae in formato europeo, sottoscritto in originale, con dichiarazione di consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.lgs. n. 196/2003.

Alle dichiarazioni rese nella domanda di partecipazione e nel curriculum vitae si riconosce valore di autocertificazione ai sensi e per gli effetti del DPR n. 445/2000 s.m.i. Non sarà pertanto necessario allegare alcuna specifica documentazione, posto che l’Società si riserva, in ogni fase della procedura, di accertare la veridicità delle dichiarazioni rese dal candidato.

Non verranno prese in considerazione e saranno escluse le domande:

• pervenute dopo i termini previsti dall’Avviso;

• incomplete, non debitamente sottoscritte e/o mancanti delle informazioni richieste;

• che non rispettino i requisiti richiesti e le indicazioni fornite agli artt. 2, 3 e 4;

• contenenti documentazione e informazioni che non risultino veritiere.

Tutti i dati personali trasmessi dai candidati con l’istanza di partecipazione alla selezione, ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 s.m.i. saranno trattati esclusivamente per le finalità di gestione della procedura di selezione e degli eventuali procedimenti di affidamento di incarico.

6. MODALITÀ ECRITERIDISELEZIONE

L'analisi dei curricula vitae sarà svolta sulla base:

a) dell'esperienza posseduta e rappresentata dal candidato nel relativo curriculum vitae in ruoli analoghi a quello dell'incarico da ricoprire, costituendo titolo preferenziale aver svolto l’incarico presso enti di natura pubblica;

b) dei titoli di studio e/o specializzazione e/o professionali posseduti e rappresentati dal candidato nel relativo curriculum vitae, tenendo conto anche della loro attinenza con l'incarico da svolgere;

c) delle pubblicazioni e docenze del candidato rappresentate nel relativo curriculum vitae, tenendo conto anche della loro attinenza con l’incarico da ricoprire.

7. COMPENSOEDURATA

Per l'incarico e previsto un compenso pari all'importo di € 3.000,00 lordi annui per il membro con funzioni di Presidente e di € 2.500,00 lordi annui per gli altri due membri, oltre I.V.A. ed oneri previdenziali.

La durata in carica del membro dell’Organismo viene definita in tre anni (dal 01/02/2013 al 31/12/2015).

L'incarico verrà formalizzato attraverso la stipula di un incarico professionale.

8. PUBBLICITÀ EINFORMAZIONE

L’esito della procedura di selezione sarà reso noto entro il 31 gennaio 2013 e verrà pubblicato sul sito www.asmia.eu.

L'AMMINISTRATORE UNICO

SIMONE CIARAMELLA

(5)

ALLEGATO A)

Spett.le

A.S.MIAS.R.L. via Tiziano Vecellio, 540 27036 – Mortara – PV asmortaraspa@pec.asmortara-spa.it

Oggetto: Domanda di ammissione alla selezione per il conferimento di incarico di componente dell'Organismo di Vigilanza di A.S.Mia S.r.l. ai sensi del D.Lgs. 231/01

Il sottoscritto/a chiede di essere ammesso/a a partecipare alla selezione di cui all'oggetto.

A tal fine, consapevole delle responsabilità a cui può andare incontro in caso di dichiarazioni false o, comunque, non corrispondenti al vero (art. 76 D.P.R. n. 445/2000)

dichiara

1. di essere nato/a a provincia di il ;

2. di essere residente in provincia c.a.p. via n. ; 3. di essere in possesso della codice fiscale n. ;

4. di essere in possesso della cittadinanza ; 5. di essere iscritto/a nelle liste elettorali del Comune di ;

6. di godere dei diritti politici e civili;

7. di essere in possesso della laurea in ;

8. di non ricoprire o non aver ricoperto, nell'ultimo triennio, la carica di dirigente, responsabile degli uffici o dei servizi, amministratore ex art. 77 del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i., negli enti locali che detengono quote di partecipazione al capitale sociale di A.S.Mortara S.p.A., di cui all'art. 4, commi 19 e 21, del D.L. n. 138/2011, convertito nella L.n. 148/2011;

9. di non essere in condizione di conflitto di interesse, anche potenziale, con con A.S.M.i.a. S.r.l. tale da pregiudicare l'indipendenza richiesta dal ruolo e dai compiti propri dell'Organismo di Vigilanza;

10. di non avere relazioni di coniugio, parentela o affinità entro il 4° grado incluso con i soggetti indicati nel precedente punto 9., né con i Consiglieri d'Amministrazione, dipendenti o collaboratori di A.S.M.i.a. S.r.l.;

11. di non aver svolto, nell'ultimo triennio, funzioni di amministratore, direzione o controllo in imprese sottoposte a fallimento, liquidazione coatta amministrativa o procedure equiparate;

12. di non essere stato sottoposto a misure di prevenzione disposte dall'autorità giudiziaria, in quanto persone pericolose per la sicurezza e per la pubblica moralità o in materia di mafia;

13. di non essere stati condannati con sentenza, anche non irrevocabile, a:

pena detentiva che comporti l'interdizione, anche temporanea, dai pubblici uffici, ovvero l'interdizione, anche temporanea, dagli uffici direttivi delle ordinarie persone giuridiche;

pena detentiva per aver commesso uno dei reati previsti dal D.Lgs. 231/2001;

15. di non essere destinatari di una sentenza di patteggiamento per aver commesso uno dei reati previsti dal D.Lgs. 231/2001;

16. di essere in possesso dei requisiti di autonomia ed indipendenza previsti dall'avviso di selezione;

17. di essere dotato della professionalità e della competenza per lo svolgimento dei compiti assegnati all'Organismo di Vigilanza, come attestato nel curriculum vitae sottoscritto ed allegato alla presente domanda, nonché di essere in possesso dei requisiti di onorabilità di cui al D.Lgs. n. 385/1993 e s.m.i. art. 26;

18. di garantire la continuità di azione richiesta ai componenti dell'Organismo di Vigilanza;

19. di accettare, avendone presa conoscenza, le norme e le condizioni stabilite dall'avviso di selezione in oggetto;

20. di avere il seguente recapito al quale chiede sia indirizzata ogni comunicazione relativa alla selezione:

via n. C.a.p.

Città Provincia tel. Mobile e-mail e-mail PEC

(6)

Il/La sottoscritto/a si impegna a comunicare l'eventuale variazione del proprio recapito, sollevando la società da ogni responsabilità per eventuali disguidi imputabili all'omessa comunicazione.

Autorizza, inoltre, il trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 s.m.i., “Codice in materia di protezione dei dati personali”.

La presente domanda è valida quale dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà relativa ai titoli di merito, attestati di servizio, documenti e certificazioni (art. 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445): a tal fine, il/la sottoscritto/a dichiara di essere consapevole del fatto che rilasciare dichiarazioni mendaci, formare atti falsi o farne uso nei casi previsti dal D.P.R. n. 445/2000, art. 76, è punito ai sensi del codice penale e dalle leggi speciali in materia.

Allega:

fotocopia del documento di identità;

curriculum vitae firmato, con consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.

Luogo e data

Firma

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :