• Non ci sono risultati.

6.1 Test diagnostici di primo livello ____________________________________________39

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi " 6.1 Test diagnostici di primo livello ____________________________________________39 "

Copied!
2
0
0

Testo completo

(1)

1 INDICE

1 INTRODUZIONE ___________________________________________________________7 2 CAUSE DI INFERTILITA’____________________________________________________9 2.1 Cause di infertilità maschili _________________________________________________9 3 FATTORI DI RISCHIO ______________________________________________________12 3.1 Età media dei coniugi al momento del concepimento ____________________________12 3.2 Fumo di sigaretta _______________________________________________________13 3.3 Sovrappeso e obesità _____________________________________________________14 3.4 Infezioni sessualmente trasmissibili _________________________________________15 3.5 Stress _________________________________________________________________17 4 STRESS OSSIDATIVO E INFERTILITA’ ______________________________________19 4.1 Cellule produttrici di ROS _________________________________________________22 4.2 Il sistema antiossidante enzimatico __________________________________________24 4.3 Il sistema antiossidante non enzimatico ______________________________________25 5 MIO-INOSITOLO _ ________________________________________________________29 5.1 Isoforme di inositolo _____________________________________________________30 5.2 Azioni dell’inositolo al di fuori del sistema riproduttivo _________________________31 5.3 Effetti e sintomi da carenza di inositolo ______________________________________31 5.4 Mio-inonitolo e sistema riproduttivo ________________________________________32 5.5 Ruolo del mio-inositolo nella spermatogenesi _________________________________33 6 TECNICHE DI LABORATORIO PER LA PREPARAZIONE DEL LIQUIDO

SEMINALE _________________________________________________________________36

6.1 Test diagnostici di primo livello ____________________________________________39

6.2 Valutazione macroscopica iniziale __________________________________________40

6.3 Valutazione microscopica iniziale ___________________________________________42

6.4 Test diagnostici di secondo livello ___________________________________________50

6.5 Test diagnostici di terzo livello _____________________________________________52

6.6 Test di capacitazione _____________________________________________________53

7 PARTE SPERIMENTALE __________________________________________________58

(2)

2

7.1 Scopo dello studio _______________________________________________________58

7.2 Materiali e metodi _______________________________________________________58

7.2.1 Selezione dei Pazienti _________________________________________________58

7.2.2 Raccolta e analisi del seme _____________________________________________59

7.3 Analisi statistica _________________________________________________________60

7.4 Risultati _______________________________________________________________61

7.5 Discussione _____________________________________________________________66

7.6 Conclusione_____________________________________________________________69

8 REFERENZE______________________________________________________________70

Riferimenti

Documenti correlati

che ci penso   ci credo   così così   lascia stare   neanche 5 minuti ma quale   proprio   mi raccomando   mi sa che   visto che 1?. Valentina,

Fin da bambina ho amato dipingere e in particolare i ritratti sono sempre stati (a), ma da quando avevo co- minciato a lavorare non avevo più preso in mano una matitaC. Naturalmente

Lo studio dell’emostasi è indicato in alcune con- dizioni quali: emorragia in atto; sospetto diagno- stico di diatesi emorragica; valutazione preopera- toria di soggetti che

2) Cane Pastore tedesco M 7 anni. Ora addome rigonfio. Sintomi: disoressia, polidi- psia, vomito saltuario, pallore delle mucose. Emocito- metria nella norma. In un questo paziente

Un’analisi più approfondita, che ha tenuto conto simultaneamente dei principali elementi che possono avere un effetto sui differenziali retributivi di genere

All’opposto, il titolo è valutato “poco o per nulla efficace” dal 14,3% degli occupati (valore in calo di 1,8 punti rispetto alla precedente indagine e di 2,2 punti

Un test diagnostico di conferma è invece un test che tende a diagnosticare la malattia nei soggetti realmente malati e quindi deve avere soprattutto pochi falsi positivi.

In questo rapporto vengono presentati i dati relativi agli immatricolati nei master di primo livello di interesse infermieristico attivati 1 nelle Facoltà di Medicina e Chirurgia 2