ENTE OSPITANTE SINTESI DEL PROGETTO

Nel documento istsc_cbic REGISTRO UFFICIALE (Entrata) V del: 30/05/ :07:28 (pagine 42-46)

LILT c/o LUOGHI DI PREVENZIONE - Ospedale Vietri di Larino

Il percorso prevede lo svolgimento di attività laboratoriali e di peer-education che si inseriscono all’interno del Progetto

“Guadagnare salute con la LILT-MIUR”, dedicato al tema del contrasto degli stili di vita a rischio negli studenti degli Istituti di primo e secondo grado, attraverso la formazione su competenze trasversali di salute da esercitare nel contesto scolastico, a contatto con il territorio e nella sensibilizzazione di famiglie, enti locali per la realizzazione di scuole che promuovono salute. Tra le attività proposte si segnalano l’elaborazione e la somministrazione di questionari e altri strumenti di indagine statistica sugli stili di vita, la promozione e la realizzazione di eventi volti alla sensibilizzazione e al coinvolgimento della realtà locale nella totalità delle sue componenti, la partecipazione a concorsi.

Agenzia Biotravel srl di Larino

I ragazzi hanno partecipato alle attività di una agenzia attiva sul territorio che opera per la valorizzazione della bellezza della nostra regione, promuovendo esperienze di turismo bio-ecosostenibile. In particolare gli studenti sono stati impegnati nella stesura di articoli finalizzati alla promozione di esperienze e stili di vita eco-friendly e divulgati su piattaforme social.

Villaggio delle Arti - Larino Il percorso ha offerto agli studenti la possibilità di cimentarsi in attività di giornalismo e di teatro, di dare spazio alla propria creatività, di potenziare le competenze linguistico-comunicative anche nella prospettiva dell’orientamento in uscita (studi universitari, inserimento nel mondo del lavoro)

Eni per la scuola Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento di ENI intendono fornire ai giovani non solo le conoscenze di base previste dal percorso di istruzione scolastica, ma anche quelle competenze necessarie all’inserimento nel mercato del lavoro. Il progetto alterna ore di formazione in aula a ore all’interno dell’azienda, per garantire un’esperienza “sul campo” e consentire il superamento del divario tra la professione e la scuola, sia in termini di competenze che di preparazione.Per supportare il progetto ministeriale di PCTO, Eni mette a disposizione degli studenti degli Istituti Secondari di II grado questo percorso formativo in e-learning.

Sharevision srl Campobasso

Con il progetto Sviluppo 3D-App gli alunni hanno sviluppato un percorso in collaborazione con un’agenzia che opera nel settore progettuale-turistico, in particolare nella riproduzione virtuale di “ambienti d’arte in 3D o di prototipi di stampe 3D”. I percorsi formativi sono stati realizzati tramite l’avvicendarsi di momenti di studio ed esperienze di compiti reali in azienda, tra ambientazioni virtuali”, “simulazioni di visite guidate”, sviluppo di software specifici, “fotogrammetrie” e “rilievi in loco”.

SAE 112 La Onlus SAE112 HA COME OBIETTIVO l’assistenza alla cittadinanza in tutte le manifestazioni ed esigenze, molte volte dettate da eventi di natura eccezionale, con particolare attenzione ai soggetti più deboli o socialmente svantaggiati. L’associazione si prefigge di assistere l’essere umano nella sua globalità attraverso la tutela della salute e dell’ambiente, delle risorse economiche e paesaggistiche, del patrimonio culturale e sociale sia nella quotidianità sia in eventi calamitosi. Il rapporto con i medici ed i volontari della ONLUS SAE112 Termoli ha fornito i rudimenti teorici e soprattutto le competenze tecniche per intervenire come volontari di primo soccorso. Oltre a ciò gli studenti sono stati sensibilizzati sui temi del volontariato.

14. GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO La valutazione del comportamento

AGIRE IN MODO AUTONOMO E RESPONSABILE COLLABORARE E PARTECIPARE

Frequenza Rispetto dei regolamenti e delle Regole Responsabilità Partecipazione Collaborazione Voto Frequenza assidua con

assenze < al 5% del

Comportamento responsabile, solidale/attento agli altri rispettoso delle norme Regolano la vita

dell’istituto, Idoneo a promuoverne rispetto anche nei pari

Consapevolezza dei propri doveri;

riconoscimento dei diritti propri e altrui.

Partecipazione propositiva, capace di creare aggregazione e di concorrere alla

realizzazione delle attività scolastiche, anche fuori dalla scuola.

10

Frequenza regolare con assenze pari al 6-10% del monte ore

quadrimestrale /annuale e ritardi nella norma comunque giustificati.

Comportamento responsabile e rispettoso delle norme che Regolano la vita dell’istituto, idoneo a promuoverne spesso il rispetto anche nei pari.

Consapevolezza dei propri doveri;

rispetto dei diritti altrui.

Partecipazione attiva alle attività collettive realizzate dalla scuola, anche fuori dalla scuola.

9

Frequenza talvolta irregolare con assenze pari all’11-15% del monte ore

quadrimestrale/annuale e ritardi nelle

giustificazioni;

Comportamento vivace, ma controllato, con infrazioni non gravi al Regolamento

Riconoscimento dei propri doveri e rispetto degli altri

Partecipazione

complessivamente regolare alle attività scolastiche realizzate anche fuori dalla scuola, anche in interazione con i pari

8

Frequenza irregolare, con assenze spesso

ingiustificate pari al 16-20% del monte

quadrimestrale/annuale scarso rispetto degli orari di entrata, con ritardi anch’essi spesso ingiustificati

Comportamento spesso poco rispettoso delle regole;

frequenti richiami da parte dei docenti e/o del DS anche con annotazioni scritte sul registro di classe;

sospensione con obbligo di frequenza fino a due giorni

Limitato

riconoscimento dei propri doveri

Partecipazione saltuaria e interazione occasionale con il gruppo

7

Frequenza discontinua, assenze pari al 21-25%

Comportamento poco rispettoso dei regolamenti;

richiami per iscritto con annotazioni sul registro di

Incerto

riconoscimento dei

Partecipazione solo

occasionale senza interazione 6

del monte ore

quadrimestrale/ annuale, spesso ingiustificate ed entrate posticipate non giustificate

classe da parte dei docenti e/o del DS. Atti lesivi della privacy anche attraverso foto e riprese video e/o audio non autorizzate; comportamenti gravi, punibili con la sospensione dalle lezioni per più di due giorni con obbligo di frequenza o da 3 a 15 giorni senza obbligo di frequenza

propri doveri con i pari

Assenze oltre il 25% del monte ore

quadrimestrale /annuale

Rifiuto sistematico dei Regolamenti e delle regole, atteggiamenti ed azioni che manifestano grave (o totale) mancanza di rispetto nei confronti dei compagni, degli insegnanti e di altre figure presenti nella scuola ed anche in contesti esterni; grave danneggiamento dei materiali didattici, degli spazi scolastici e, in particolare, dei dispositivi di sicurezza.

Comportamenti sanzionati da provvedimenti degli organi collegiali e di garanzia con sospensione dalle lezioni per un numero di giorni superiore a 15, ai sensi del D.M. n. 5 del 16 gennaio 2009. Alunno che “ ..non abbia dimostrato apprezzabili e concreti cambiamenti nel comportamento, successivamente alla irrogazione delle sanzioni di natura educativa e riparatoria previste dal sistema disciplinare...”, ai sensi dell'art.4 DM n. 5 del 16 gennaio 2009.

Mancanza di rispetto nei

confronti degli altri e mancata

ottemperanza ai propri doveri

Mancanza di qualsiasi forma di

partecipazione 5

ALLEGATI

Indicatori Livelli Descrittori Punti Punteggio

Acquisizione dei contenuti e dei metodi delle diverse discipline del curricolo, con particolare riferimento a quelle d’indirizzo

I Non ha acquisito i contenuti e i metodi delle diverse discipline, o li ha acquisiti in

modo estremamente frammentario e lacunoso 1-2

II Ha acquisito i contenuti e i metodi delle diverse discipline in modo parziale e

incompleto, utilizzandoli in modo non sempre appropriato 3-5 III Ha acquisito i contenuti e utilizza i metodi delle diverse discipline in modo corretto e

appropriato

6-7

Nel documento istsc_cbic REGISTRO UFFICIALE (Entrata) V del: 30/05/ :07:28 (pagine 42-46)