Pazienti e Agenda

Nel documento MANUALE UTENTE Versione 7.0 (pagine 56-71)

6. NETLIFE® | MultiCare - Client

6.3 Pazienti e Agenda

Dal pulsante Pazienti del menù principale si accede alla seguente schermata

in cui viene visualizzato il database testé scaricato dal server online (attraverso la sincronizzazione).

Come nella versione web, anche in questo caso visualizziamo in basso a destra il numero totale di pagine presenti, mentre dai pulsanti in basso a sinistra è possibile aggiungere un nuovo paziente (con il tasto ) o spostarsi agevolmente tra le pagine.

Per la ricerca rapida di uno specifico paziente, anche in questo caso, come nella versione web, basterà inserire il nome desiderato (anche parziale) e lanciare la ricerca con il tasto .

Cliccando sul nome del paziente desiderato, apparirà una schermata contenente tutti i dati ad esso relativi.

Nella prima parte sono presenti i dati anagrafici del paziente (oscurabili mediante il pulsante collocato alla sinistra del nome), mentre la seconda parte è composta da sei sezioni: Percorsi,

Visite, Scadenzario, Agenda, Parenti e Piano terapeutico.

Analizziamo più in dettaglio tali sezioni:

1. Percorsi: qui sono riportate tutte le patologie, croniche o temporanee, legate al paziente selezionato.

Nel caso si trattasse di patologie croniche, avremmo solo la data in cui tale patologia è stata inserita per la prima volta nel sistema (Dal); nel caso di patologie temporanee, invece, verrebbe riportata anche la data di conclusione delle stesse (Al).

Tramite il pulsante Aggiungi visualizziamo la seguente schermata,

da cui è possibile inserire un Nuovo Percorso selezionandolo tra le opzioni presenti all’interno del menù a tendina (visualizzabile mediante la freccetta alla destra del campo vacante).

Una volta cliccato sul tasto Salva , il percorso testé inserito verrà aggiunto alla lista vista in precedenza di percorsi relativi al paziente in oggetto; all’occorrenza si potrà sempre eliminare un percorso inserito mediante il pulsante .

N.B.: la lista di percorsi visualizzabile dal menù a tendina è inserita da un tecnico in fase di installazione ed in accordo con le esigenze del medico committente.

Per aggiungere nuovi percorsi non presenti in tale lista, dunque, bisognerà modificare i dati di configurazione.

Cliccando sul singolo percorso avremo accesso ad una ulteriore schermata in cui sono specificate tutte le Prestazioni alle quali il paziente dovrà sottoporsi durante la visita.

Di seguito viene riportato un esempio di elenco di prestazioni legate al percorso Scompenso Cardiaco.

È possibile aggiungere ulteriori prestazioni sempre con il pulsante Aggiungi , mediante il quale avremo accesso ad una lista di tutte le possibili prestazioni, relative alla patologia (percorso) in oggetto, erogabili dall’ambulatorio in cui stiamo effettuando la visita.

Anche questa lista viene definita dal medico ed inserita da un tecnico in fase di installazione del client ed è quindi implementabile soltanto modificando la configurazione iniziale.

Dopo aver inserito la nuova Prestazione, andremo a definire la Frequenza con la quale essa verrà effettuata (espressa in giorni, mesi o anni), e specificheremo se ne è già stata effettuata una durante il Primo Accesso o solo pianificata per visite successive (o, ancora, se è stata effettuata una tantum durante il primo accesso).

Vi è infine un’ulteriore funzione che permette di ricevere notifica sull’approssimarsi della data della visita un tot di giorni prima della sua data effettiva.

2. Nella sezione Visite è presente l’elenco di tutte le visite effettuate sul paziente in esame,

con dettagli sulla data in cui sono state eseguite, sul regime in cui tale visita ha avuto luogo (Ambulatoriale o Domiciliare), sull’operatore (medico) che l’ha effettuata e sullo stato della visita (se è stata inviata al paziente o meno); compaiono inoltre eventuali note aggiunte durante le visite.

Mediante il pulsante Aggiungi possiamo inserire la nuova visita che ci si appresta ad eseguire.

Come detto in precedenza, ogni percorso ha un elenco di prestazioni predefinite (abbiamo anche parlato di come implementarle) in cui l’utente determina la frequenza con la quale esse dovranno essere eseguite; pertanto, nell’esempio riportato di seguito, visualizzeremo soltanto la lista di prestazioni, riconducibili ai percorsi del paziente in oggetto, che sono giunte a scadenza e che quindi ci accingiamo ad effettuare.

Cliccando sul pulsante presente per ogni nuova Prestazione da effettuare, apparirà la seguente schermata,

in cui sarà possibile aggiungere qualsivoglia annotazione.

Mediante il pulsante Salva si andrà a validare la prestazione in oggetto (in questo caso, Esecuzione elettrocardiogramma).

A questo punto, la prestazione verrà inserita al termine dell’elenco precedentemente visualizzato di prestazioni da effettuare e non apparirà più in grassetto; nel caso preso in esame erano presenti due pagine di prestazioni, quindi visualizzeremo la prestazione testé validata nella seconda pagina (cui accederemo mediante il pulsante collocato in basso a sinistra o inserendo direttamente il numero di pagina a destra).

N.B.: è possibile modificare la Quantità delle prestazioni erogate; chiaramente questa opzione ha senso solo per prestazioni da effettuare più volte nell’intervallo di una stessa visita, come possono essere ad esempio i bendaggi.

Notiamo che la sezione Visite presenta, oltre alla scheda delle Prestazioni, altre due schede, vale a dire quelle relative alle Rilevazioni ed alle Osservazioni.

In quella relativa alle Rilevazioni visualizziamo anzitutto uno storico delle visite effettuate con tutte le rilevazioni pervenute.

In secondo luogo, cliccando sul pulsante Aggiungi collocato in basso a sinistra, accederemo ad una schermata in cui saranno visibili tutte le rilevazioni pervenute automaticamente al software attraverso gli strumenti preposti (per visualizzare l’elenco degli strumenti si rimanda all’Appendice).

Se tali strumenti non dovessero essere collegati al client, sarà comunque possibile effettuare

un Inserimento manuale mediante il pulsante .

Infine, dalla scheda inerente alle Osservazioni, è possibile visualizzare i medesimi dati contenuti nella sezione Visite della versione web di NETLIFE® | MultiCare (vedi paragrafo 5.5 per ulteriori dettagli).

A questo punto, ultimata la visita al paziente, torneremo sulla scheda Prestazioni per inserire la durata complessiva della stessa (aiutandoci con le freccette laterali).

N.B.: se in fase di configurazione sarà stato selezionato un regime Domiciliare, oltre alla durata della visita si potrà annotare anche il tempo impiegato per raggiungere il domicilio del paziente, nella sezione Tempo GO.

Infine, dopo aver salvato la sessione con l’apposito pulsante Salva , sarà possibile effettuare una stampa della visita appena eseguita mediante il pulsante dedicato ; otterremo una stampa di questo tipo (vedi immagine a seguire).

in cui sono riportati i dati anagrafici del paziente e, a seguire, la data e la sede della visita, i parametri rilevati, le eventuali anomalie emerse e la data della prossima visita.

Il layout di questa pagina è assolutamente personalizzabile in fase di configurazione, a seconda delle esigenze del committente.

Infatti, nel caso riportato nell’esempio, era stato chiesto di inserire una sezione ad hoc dove appuntare eventuali impegnative da portare alla visita successiva (parte finale dell’immagine precedente).

3. Scadenzario: in questa utile sezione vengono riportate su un calendario tutte le visite e le prestazioni riguardanti il paziente in oggetto, siano esse già state eseguite o ancora da eseguire.

Al termine di ogni visita, il Client, basandosi sulla frequenza con cui ogni prestazione prescritta deve essere eseguita, suggerirà una data possibile, la quale verrà contrassegnata sul calendario con il colore Celeste.

Successivamente, cliccando sulla giornata suggerita dal Client, si accederà direttamente alle sezione seguente, quella dell’Agenda (che vedremo in dettaglio nel prossimo punto).

Una volta confermata la prestazione da eseguire (prima soltanto suggerita), essa passerà dal colore celeste al Viola Scuro.

N.B.: uno dei vantaggi di questa sezione è quello di poter visualizzare (in celeste) anche le date suggerite relative ad altre prestazioni da eseguire e tuttavia vicine alla prestazione in oggetto, in modo tale che il medico abbia la facoltà di pianificarne più d’una in un’unica visita.

L’altro colore utilizzato in questa sezione è il Blu, che serve a distinguere rilevazioni o visite già effettuate.

4. Agenda: come detto poc’anzi, questa sezione lavora in diretta sinergia con lo Scadenzario.

Infatti, dopo aver visualizzato su di esso una prestazione contrassegnata col colore celeste, vale a dire una con una data soltanto suggerita dal sistema, essa andrà pianificata.

Recandoci dalla scheda Agenda alla data che vogliamo confermare, o più semplicemente cliccando nella zona bianca della data in oggetto dallo Scadenzario, visualizzeremo una schermata di questo tipo

in cui sono presenti, in un’agenda divisa sia per giorni che per orari, tutti gli altri appuntamenti previsti (relativi cioè a pazienti diversi da quello che abbiamo selezionato e nelle cui schede stiamo operando), contrassegnati dal colore Viola Chiaro.

A questo punto, per inserire il nostro appuntamento, sarà sufficiente selezionare un giorno ed un orario in cui non vi siano visite di altri pazienti già pianificate (chiaramente in una data che sia più prossima possibile al giorno suggerito dal sistema) ed inserire, nella seguente schermata, la durata approssimativa che avrà la visita.

Giovanni Bianchi

Dopo aver validato l’operazione con il pulsante Salva , la data della visita sarà confermata ed apparirà in colore Viola Scuro (che stavolta contrassegnerà proprio il paziente nella cui scheda stiamo operando).

Mario Rossi

Giovanni Bianchi Mario Rossi Mario Rossi

5. Dalla sezione Contatti è possibile aggiungere il nominativo di un parente del paziente, per avere un contatto nel caso in cui egli dovesse rendersi irrintracciabile per qualsivoglia motivazione.

Cliccando su , basterà specificare il cognome e nome del parente, il numero di telefono sul quale contattarlo ed il grado di parentela attraverso cui è legato al paziente.

Inoltre, per ogni contatto è possibile stabilire la modalità di avviso di notifica, nell’eventualità che la funzione sia stata attivata in configurazione, via SMS o Email.

Con la selezione dell’avviso di notifica via email, viene resa obbligatoria la valorizzazione della mail per il contatto in oggetto che se non immessa impedirà il salvataggio delle modifiche o del nuovo contatto.

Invece, in caso di de selezione della notifica via email, rimane possibile eliminare il campo email.

La valorizzazione del campo numero di Telefono rimane sempre obbligatorio, sia per quanto riguarda l’immissione di un nuovo contatto che per l’attivazione o meno delle notifiche via SMS.

Cliccando su è possibile cancellare il contatto.

Tornando alla home page dal pulsante collocato in alto a sinistra, andiamo adesso ad analizzare la sezione relativa all’Agenda, cliccando sul pulsante ad essa dedicato .

Questa agenda è leggermente differente da quella visualizzabile dalla omonima scheda contenuta nella sezione dedicata al Paziente: pur presentandosi alla stessa maniera, in essa vengono visualizzati, in colore Viola Scuro, solo gli appuntamenti confermati (senza dunque i suggerimenti del sistema) relativi a tutti i pazienti dell’ambulatorio.

Lo strumento risulta essere molto utile perché fornisce, giorno per giorno, una lista di tutti i pazienti che il medico (o l’infermiere) riceverà nell’arco dell’intera giornata.

Nel documento MANUALE UTENTE Versione 7.0 (pagine 56-71)

documenti correlati