• Non ci sono risultati.

Algoritmi di elaborazione immagini ottenute tramite telecamere stereoscopiche, per sistemi Sense and Avoid

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "Algoritmi di elaborazione immagini ottenute tramite telecamere stereoscopiche, per sistemi Sense and Avoid"

Copied!
3
0
0

Testo completo

(1)

1.1 Prestazioni visione stereo

Alla luce della configurazione iniziale del sistema SAA, ovvero dell’assenza di un sensore radar, è importante fare una valutazione delle prestazioni ottenibili con la sola visione stereo. In questo sezione si valuta l’errore percentuale commesso nella stima della distanza di un ostacolo fisso in funzione della distanza stessa. I calcoli sono stati effettuati assumendo una distanza di separazione tra le due telecamere pari a 0.5 m (distanze maggiori potrebbero risultare poco coerenti con le dimensioni del RUAV) ed ipotizzando che alla posizione dell’ostacolo nella matrice di pixel sia associato 1 pixel di incertezza. Con riferimento allo schema di Fig. 1, si ha che la lunghezza del campo inquadrato dalla singola telecamera alla distanza d è:

 

λ

tan

2

d

L

(1)

Da cui si può ottenere la scala s alla distanza d in funzione della risoluzione orizzontale delle telecamere (RIS):

RIS

L

s

(2)

Definiti tali parametri, possono essere scritte le seguenti relazioni:

1 1

tan

2

d

γ

L

c

s

a

(3) 2 2

tan

2

d

γ

L

c

s

b

(4)

RIS

s

L

c

c

1a

1b

(5)

RIS

s

L

c

c

2a

2b

(6)

Inoltre dallo schema di Fig. 1 si evince la seguente relazione trigonometrica:

p

d

tan

γ

1

tan

γ

2

(7)

Sostituendo la eq. (1) nella eq. (2), e quest’ultima nella eq. (3), si ottiene:

      tan 2 1 tan 1 c1a RIS λ γ (8)

In modo del tutto analogo si ha:

tan

2

1

tan

2

c

2b

RIS

λ

γ

(9)

Sostituendo le eq. (8) e (9) nella eq. (7), si ricava la distanza d in funzione di p, λ e di RIS:





2

2

tan

c

1a

c

2b

RIS

p

d

λ

(10)

Applicando un’incertezza di 1 pixel alla posizione dell’ostacolo nella matrice di pixel:

1

~

1 1a

c

a

(2)

1

~

2 2b

c

b

c

(12)

La distanza stimata con la visione stereo è data dalla seguente espressione:









2

2

2

tan

2

~

~

2

tan

~

2 1 2 1a b

c

a

c

b

RIS

p

c

c

RIS

p

d

λ

λ

(13)

da cui è possibile ottenere l’errore ε in funzione della distanza d (Fig. 2):

d

d

d

~

ε

(14)

Fig. 1 Schema per il calcolo dell’errore del sistema di visione stereo

d = distanza ostacolo

L = lunghezza campo inquadrato alla distanza d C1= telecamera 1

C2= telecamera 2

O = ostacolo

P = 0.5 m distanza di separazione telecamere λ = 40 deg, ampiezza semi-cono visivo γ1 = posizione angolare ostacolo rispetto a C1

γ2 = posizione angolare ostacolo rispetto a C2

c1a = colonna (in pixel) cui è posizionato l’ostacolo nell’immagine di C1

c2a = colonna (in pixel) cui è posizionato l’ostacolo nell’immagine di C2

C1 p C2 o L L d c2b c1a c1b c2a λ λ γ1 γ2

(3)

Fig. 2 Errore percentuale sulla distanza stimata dalla visione stereo

Questo tipo di analisi evidenzia come per distanze superiori ai 20 m la visione stereo diventa inefficace, in quanto caratterizzata da errori elevati, tali da rendere il sistema non utilizzabile. Di conseguenza un sistema SAA, basato sulla sola visione stereo può risultare idoneo solo su target fissi e non mobili, in quanto quest’ultimi richiederebbero distanze di rilevamento (500 m) notevolmente superiori a quelle consentite dalla visione stereo Errore. L'origine riferimento non è stata trovata..

Dati relativi alle caratteristiche delle videocamere stereo Camaleon

Riferimenti

Documenti correlati

Creta.. della stratifi cazione” , che sopravvive ben oltre gli apporti omogeneizzanti della cultura internazionale. Cardarelli, 1989).In ciascuna città del Mediterraneo

Relazioni (Derrick De Kerckhove, Bibliote- che e nuovi linguaggi: come cambia la lettura, p. Patrick Bazin, Biblioteche e metalet- tura: dall’“ordine del libro” allo “spazio

The current ITS will be replaced by seven concentric layers of Monolithic Active Pixel Sensors (MAPS) with a total active surface of ∼ 10 m 2 , thus making ALICE the first

This Editorial is not so bold as to draw conclusions but makes a simple request of the reader; and that is to keep three distinctions in mind when contemplating these papers;

Nonostante le condizioni di reazione non siano state ottimizzate (per mancanza di tempo) è stato possibile isolare il prodotto alchilato 16 come olio denso color marrone e

The Sabaudia lake, separated from the Tyrrhenian Sea by a dune ridge up to 27m high, shows an elongated shape parallel to the shoreline.. To the east it is characterized by

Some of the most fascinating results in the biological activity of calixarenes have been achieved by Hamilton and his co- workers, that described a series of

(in prime nozze sposa Isacco di Raffaele di Vitale da Vicenza o da Imola) (in seconde nozze sposa Mosè di Simone di Elia da Tete