MEDICO LEGALE MEDICO LEGALE

19  Download (0)

Testo completo

(1)

L’ATTIVITA’

L’ATTIVITA’

MEDICO LEGALE MEDICO LEGALE

E LA GESTIONE DEL E LA GESTIONE DEL

CONTENZIOSO CONTENZIOSO

Viareggio 03-04 ottobre 2003

Dr. Gian

Dr. Gian Luca Luca BRUNO BRUNO

(2)

L’ARBITRATO L’ARBITRATO

LA VISITA COLLEGIALE

LA VISITA COLLEGIALE

(3)

LE PROCEDURE MEDICO LEGALI CHE PRECEDONO UNA LIQUIDAZIONE DI

DANNO SI SVOLGONO CON MODALITA’

NON UNIVOCHE

(4)

- Formulazione offerta liquidativa sulla sola base della certificazione medica dell’assicurato

- Verifica della natura ed entità del danno da parte del fiduciario

1) Controllo iniziale della temporanea 2) Visita definitiva di accertamento

Obbligo da parte dell’assicurato ad accettare

in riferimento a norme contrattuali

(5)

1. CONSENSO DELL’ASSICURATO AD ACQUISIRE I DATI

ACCERTAMENTI ACCERTAMENTI DEL FIDUCIARIO DEL FIDUCIARIO

2. ACCERTAMENTI NON INVASIVI

3. POSSIBILITA’ DI AVVALERSI DI SPECIALISTI IN CASO DI NECESSITA’

4. VISITA - STESURA RELAZIONE CON

VALUTAZIONE

(6)

a. Visita in contradditorio

collegiale

IN CASO DI IN CASO DI

DIVERGENZE VALUTATIVE DIVERGENZE VALUTATIVE

b. Arbitrato

(7)

Consulente Assicurativo

Consulente Assicurativo Consulente Compagnia Consulente Compagnia

COLLEGIALE INFORMALE COLLEGIALE INFORMALE

VISITA – DISCUSSIONE VERBALE

Reciproca accettazione Discordanza

totale parziale

(8)

ARBITRATO

ARBITRATO - - I I - -

a. Atto di Compromesso a. Atto di Compromesso

b. Scelta del Terzo Arbitro b. Scelta del Terzo Arbitro

Medico nominato dall’Assicurazione invia lettera Medico nominato dall’Assicurazione invia lettera raccomandata al medico designato dall’Assicurato raccomandata al medico designato dall’Assicurato

DISACCORDO

DISACCORDO SCELTA in ACCORDO SCELTA in ACCORDO

PROCEDURE PROCEDURE

Lettera al Presidente del Consiglio dell’Ordine dei Medici

Lettera al Presidente del Consiglio dell’Ordine dei Medici

(9)

ATTO DI COMPROMESSO ATTO DI COMPROMESSO (I) (I)

Premesso che il Sig. ... assicurato presso la ... Assicurazione con polizza n. ... stipulata il ... denunciava alla Compagnia, con lettera datata il ... di aver subito un infortunio il giorno ... e che a seguito di ciò la Compagnia Assicuratrice apriva posizione n. ...:

premesso che la Compagnia comunicò al Sig. ... che il danno da Lui riportato non rientrava nella garanzia “Infortunio” prevista dalla polizza oppure aveva, a giudizio del suo Fiduciario, comportato i seguenti parametri di danno ...

premesso che il Sig. ... non accettava tale contestazione oppure tale valutazione le parti hanno convenuto di demandare la soluzione di tale controversia ad una Commissione Medica ai sensi dell’art. ... delle Condizioni Generali della polizza denominata “ ...”.

A fare parte del Collegio vengono nominati il Dr. ... come rappresentate del Sig. ..., ed il Dr. ... come rappresentante dell’Impresa di Assicurazione ..., i quali di comune accordo sceglieranno il Terzo Medico. In caso di discordanza tra i suddetti sanitari, la designazione verrà demandata al Presidente dell’Ordine dei Medici di ...

(10)

ATTO DI COMPROMESSO ATTO DI COMPROMESSO (II) (II)

Il Collegio, presa visione della documentazione presentata, visitato il Sig. ..., praticate tutte le indagini che saranno ritenute necessarie, stabiliscano:

in riferimento a quanto previsto dalle contrattuali Condizioni di Assicurazione, se l’evento denunciato sia da ritenere infortunio indennizzabile e, in caso affermativo, quale sia stata la conseguente durata dell’inabilità temporanea totale e/o parziale, e quale percentuale d’inabilità permanente sia residuata.

I risultati emersi nel corso della perizia dovranno essere riportati in un apposito verbale. Le decisioni sono prese a maggioranza di voti e sono vincolanti per le parti anche se uno dei medici rifiuti di firmare il relativo verbale.

Ciascuna della parti sosterrà le proprie spese, quelle del fiduciario da essa nominato e le sue competenze, contribuendo per la metà delle spese e delle competenze del Terzo Medico.

L’Assicurato L’Assicurazione

(11)

SCELTA DEL TERZO ARBITRATO SCELTA DEL TERZO ARBITRATO

OGGETTO: Ass.ne ... - ...

Sin. ... - Pol. ...

In riferimento al sinistro emarginato, il Sig. ... l’ha nominata quale suo rappresentante nel costituendo Collegio medico, per la controversia con l’Assicurazione ..., così come risulta dall’allegata fotocopia dell’Atto di Compromesso.

Per la scelta del terzo medico Le propongo la seguente terna di nominativi:

1.

2.

3.

Se nessuno di tali sanitari risulterà essere di Suo gradimento, attendo di conoscere la terna che Lei riterrà di propormi in alternativa.

Le ricordo che nel caso in cui non si addivenisse concordemente alla scelta del nominativo, l’indicazione dello stesso verrà demandata al Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di ...

In attesa di Sua risposta, distinti saluti.

(12)

LETTERA ALL

LETTERA ALL ’ ’ ORDINE DEI MEDICI ORDINE DEI MEDICI

Ordine dei Medici di ...

alla c.a. del Presidente Via ...

...

OGGETTO: Sin. ... - Polizza ...

Le presento la richiesta di designazione di un medico, per il costituendo Collegio Medico nella vertenza del sinistro-infortunio denunciato, insorta tra l’Assicurato Sig. ... e l’Assicurazione ... così come risulta essere dall’allegata fotocopia dell’Atto di Compromesso.

Il Sig. ... ha nominato quale suo medico il Dr. ..., mentre da parte dell’Assicurazione ... è stato nominato il sottoscritto.

La richiesta è dovuta al fatto che non è stato raggiunto un accordo tra gli arbitri di parte, nella scelta del terzo nominativo, tra la rosa dei seguenti medici:

1. 4.

2. 5.

3. 6.

In caso di disaccordo in base alle condizioni contrattuali, la nomina viene demandata al Presidente dell’Ordine dei Medici.

Distinti saluti.

(13)

ARBITRATO

ARBITRATO - - II II - -

. Il medico fiduciario dell’Assicurazione invia la . Il medico fiduciario dell’Assicurazione invia la

documentazione al Terzo Arbitro documentazione al Terzo Arbitro

. . Il Terzo Arbitro fissa la data, l’ora ed il luogo Il Terzo Arbitro fissa la data, l’ora ed il luogo . Riunione Collegiale

. Riunione Collegiale

1: Prima seduta (con conclusioni) 1: Prima seduta (con conclusioni) 2: Richiesta accertamenti specialistici 2: Richiesta accertamenti specialistici

3: Seconda seduta conclusioni

3: Seconda seduta conclusioni

(14)

LA PARTECIPAZIONE A LA PARTECIPAZIONE A

CONSULENZE CONSULENZE

TECNICHE D’UFFICIO TECNICHE D’UFFICIO LA REDAZIONE DI LA REDAZIONE DI

NOTE CRITICHE

NOTE CRITICHE

(15)

Nomina del consulente -> compatibilità

CONSULENZE TECNICHE DI CONSULENZE TECNICHE DI

PARTE

PARTE - - > > EXTRAGIUDIZIARIE EXTRAGIUDIZIARIE

Visita

Stesura elaborato

Conclusioni -> osservazioni

giudizio valutativo

Relazione stilata a richiesta e/o nei confronti

(16)

Nomina da parte dell’Avvocato

CONSULENZE TECNICHE DI CONSULENZE TECNICHE DI

PARTE

PARTE GIUDIZIARIE GIUDIZIARIE

Accettazione -> richiesta fondo spese

Nomina del C.T.U. da parte del Giudice Lettera convocazione del C.T.U.

Visita del proprio assistito (aggiornamento)

Partecipazione del C.T.U.

(17)

CONSULENZE TECNICHE CONSULENZE TECNICHE

D’UFFICIO D’UFFICIO

Dati Anagrafici

Anamnesi dettagliata Descrizione del Fatto

Disamina Documentazione medica

( art. 184 c.p.c.)

Sintomatologia Esame Obiettivo

Discussione dei Consulenti

(18)

VERBALIZZAZIONE DELLA VERBALIZZAZIONE DELLA SEDUTA CON EVENTUALI SEDUTA CON EVENTUALI OSSERVAZIONI CRITICHE OSSERVAZIONI CRITICHE

- - I - I -

Successiva lettura della C.T.U.

Conclusioni in disaccordo Conclusioni in accordo Memoria di osservazioni

Contradditorio in udienza

(19)

VERBALIZZAZIONE DELLA VERBALIZZAZIONE DELLA SEDUTA CON EVENTUALI SEDUTA CON EVENTUALI OSSERVAZIONI CRITICHE OSSERVAZIONI CRITICHE

- - II II - -

Aggiornamento C.T.U.

Eventuale ulteriore Memoria

?

“La causa è andata troppo per le lunghe”

figura

Updating...

Riferimenti

Argomenti correlati :