DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLE AREE FABBRICABILI PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI. LA GIUNTA COMUNALE

Testo completo

(1)

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

N. 72 IN SEDUTA DEL 01/10/2002

L’anno duemiladue il giorno uno del mese di Ottobre alle ore 19:00 nella solita sala delle adunanze si è riunita la Giunta Comunale, regolarmente convocata nei modi e termini di legge.

Sono presenti:

MORI ROBERTA Sindaco Presente

SPERONI ALFREDO Vice Sindaco Presente

MONTANARI FABIO Assessore Presente

SPAGGIARI OMAR Assessore E. Presente

FOCHI LAMBERTO Assessore E. Presente

Assiste il Dr. LEMBO ANTONINO , SEGRETARIO GENERALE.

La Dott. MORI ROBERTA , SINDACO, assunta la presidenza e riconosciuta la validità dell’adunanza, dichiara aperta la seduta ed invita i convenuti a deliberare sull’oggetto all’ordine del giorno.

OGGETTO

DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLE AREE FABBRICABILI PER

L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI.

(2)

DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLE AREE FABBRICABILI PER L’APPLICAZIONE DELL’IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI.

LA GIUNTA COMUNALE

Richiamata la deliberazione del Consiglio Comunale n° 74 del 29/12/1999, esecutiva nei termini di legge, avente per oggetto: “Determinazione del valore delle aree fabbricabili ai sensi e per gli effetti di cui al comma 1 lettera G, dell’art. 59 del D.L.G.S. 15/12/1997, n° 446 e comma 1 dell’art. 4 del regolamento comunale per l’applicazione dell’imposta comunale sugli immobili e conseguente modifica regolamentare”.

Considerato che in detta deliberazione venivano tra l’altro recepiti i valori delle aree nelle zone qui di seguito specificate:

a) Zona Omogenea “A” Centro Storico b) Zona Omogenea “SA2”

c) Zona B1: Residenziale di ristrutturazione per il recupero del tessuto edilizio storico (Art. 13.2) d) Zona B2: Residenziale edificata e di

completamento (Art. 13.3)

e) Zona B3: Residenziale edificata vincolata a verde privato. (Art. 13.4)

f) Zona D1: Artigianale – Industriale edificata e di completamento (Art. 14.1).

g) Zona D2: Commerciale–Direzionale e Turistico–Alberghiera edificata e di

completamento (Art. 14.2)

Che durante le verifiche delle denunce I.C.I. relativamente alle aree libere da fabbricati, si è ravvisata, da parte dell’Ufficio preposto, la necessità di dover determinare valutazioni anche per le zone qui di seguito specificate:

APPLICAZIONE IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI - I.C.I. – RELATIVAMENTE ALLE ZONE:

a) “B3” Residenziale edificata vincolata a verde privato (Art. 13.4 delle N.T.A. del vigente PRG).

b) “B4” Residenziale di completamento a volumetria definita (Art. 13.5 deLLE N.T.A. del vigente P.R.G.)

c) “B5” Residenziale di ristrutturazione soggetta a P.R.

(Art. 13.6 delle N.T.A. del vigente P.R.G.)

d) “C1” Residenziale di espansione soggetta a P.P.

(Art. 13.7 delle N.T.A. del vigente P.R.G.)

e) “D3” Artigianale – Industriale di ristrutturazione soggetta a P.R.

(Art. 14.3 delle N.T.A. del vigente P.R.G.)

f) “D4” Artigianale – Industriale di espansione soggetta a P.P.

(Art. 14.4 delle N.T.A. del vigente P.R.G.) g) “D5” Per attività produttive speciali

(Art. 14.5 delle N.T.A. del Vigente P.R.G.)

Che la sopraccitata delibera di Consiglio Comunale n° 74 del 29.12.1999 prevede inoltre che la Giunta Comunale, sentiti i pareri degli uffici tributario e urbanistico-territoriale, possa deliberare eventuali aggiornamenti che si rendessero necessari;

(3)

Visto il parere favorevole allegato al presente atto, espresso sulla proposta di deliberazione, ai sensi dell'art. 49, 1° comma, del T.U. Enti Locali, approvato con D.Lgs. 267/2000, in ordine alla regolarità tecnica dal Responsabile del Servizio interessato;

Con voti unanimi e favorevoli, resi nei modi di legge;

D E L I B E R A

1) Di adottare per le seguenti zone i valori come di seguito specificati:

a) “B3” Residenziale edificata vincolata a verde privato (Art. 13.4 delle N.T.A. del vigente P.R.G.)

Ai fini dell’applicazione dell’imposta I.C.I.:

− le singole particelle che non siano pertinenze catastali di fabbricati sono da considerarsi inedificabili e quindi riportabili, come valore, alla rendita catastale del terreno stesso;

− le singole particelle che siano pertinenze catastali di fabbricati non sono tassate in quanto l’imposta va applicata al fabbricato cui fanno riferimento.

b) “B4” Residenziale di completamento a volumetria definita

(Art. 13.5 deLLE N.T.A. del vigente P.R.G.) € 57,00 La superficie da considerare per l’applicazione dell’imposta è la SF=Superficie Fondiaria indicata all’art. 13.5 delle N.T.A. del vigente P.R.G.

c) - “B5” Residenziale di ristrutturazione soggetta a P.R.

(Art. 13.6 delle N.T.A. del vigente P.R.G.) € 57,00 - “C1” Residenziale di espansione soggetta a P.P.

Art. 13.7 delle N.T.A. del vigente P.R.G.) € 37,00 - “D3” Artigianale – Industriale di ristrutturazione soggetta a P.R.

(Art. 14.3 delle N.T.A. del vigente P.R.G.) € 42,00 - “D4” Artigianale – Industriale di espansione soggetta a P.P.

(Art. 14.4 delle N.T.A. del vigente P.R.G.) € 26,00 La superficie da considerare per l’applicazione dell’imposta è la Superficie Territoriale così come definita all’art. 5.4 delle N.T.A. del Vigente P.R.G.

Dalla data di sottoscrizione della Convezione Urbanistica la superficie da considerare per l’applicazione dell’imposta ICI è la superficie fondiaria complessiva del comparto.

d) “D5” Per attività produttive speciali

(Art. 14.5 delle N.T.A. del Vigente P.R.G.) € 42,00 2) di poter modificare periodicamente la tabella di cui alla presente deliberazione ed alla delibera di C.C. n° 74 del 29/12/1999, al fine dell’adeguamento ai valori di mercato, con deliberazione della Giunta Comunale avente effetto con riferimento agli anni d’imposta successivi a quello in corso alla data dell’adozione della delibera medesima.

*** *** ***

(4)
(5)

Delibera n° 72 del 01/10/2002

PARERI SULLA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE ai sensi dell’art. 49, 1° comma, del T.U. Enti Locali

Il sottoscritto Responsabile del Servizio UFFICIO TECNICO esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica della presente proposta.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO CHIESSI GIOVANNI

(6)

Letto, confermato e sottoscritto

IL SINDACO Dott. MORI ROBERTA

IL SEGRETARIO GENERALE Dr. LEMBO ANTONINO

REFERTO DI PUBBLICAZIONE

Il sottofirmato Segretario Capo certifica che copia della presente deliberazione è stata affissa all’albo di questo Comune in data odierna e vi rimarrà per 15 giorni consecutivi e cioè fino al 26/10/2002

lì, 11/10/2002

IL SEGRETARIO GENERALE Dr. LEMBO ANTONINO

Protocollata :

iI 11/10/2002 al N° 11490

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :