• Non ci sono risultati.

VADEMECUM PER L INSEGNANTE DI SOSTEGNO

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "VADEMECUM PER L INSEGNANTE DI SOSTEGNO"

Copied!
5
0
0

Testo completo

(1)

1

D I R E Z I O N E D I D A T T I C A S T A T A L E

“Francesca Turrini Bufalini”

Comuni di San Giustino e Citerna – c.f. 81003470549 –  e Fax 075-856121 Via E. De Amicis, 2 – 06016 San Giustino (PG)e-mail: pgee048002@istruzione.it

VADEMECUM PER L’INSEGNANTE DI SOSTEGNO

L’insegnante di sostegno è una figura nata giuridicamente con il D. P. R.

970/1975, come docente “specialista”, distinto dagli altri insegnanti

curricolari. L’art. 9 chiarisce che il personale specializzato non è assegnato per gli alunni disabili, ma a “scuole normali per interventi individualizzati di natura integrativa in favore delle generalità degli alunni e in particolare di quelli che presentano specifiche difficoltà di apprendimento”.

Tutti gli insegnanti di sostegno e di classe (indipendentemente dalla materia insegnata) devono essere “capaci di rispondere ai bisogni

educativi degli alunni, con interventi calibrati sulle condizioni personali di ciascuno” (Circolare Ministeriale n.199/1979).

La Legge quadro sull’handicap (L.104/1992, art.13, comma 6), nel sancire che le attività di sostegno “sono garantite mediante l’assegnazione di docenti specializzati”, stabilisce che “gli insegnanti di sostegno assumono la contitolarità […] delle classi in cui operano, partecipano alla

programmazione educativa e didattica e all’elaborazione e verifica delle

attività di competenza dei consigli di interclasse e di classe e dei collegi dei

docenti”.

(2)

2

Settembre

Accoglienza dei nuovi docenti Incontro con tutti i nuovi docenti alla presenza del Dirigente Scolastico e della Referente per l’Inclusione/Funzione Strumentale.

Assegnazione di ogni docente alla/e classe/i

Comunicazione del Dirigente Scolastico.

Organizzazione dell’orario di servizio dell’insegnante di sostegno

La proposta oraria viene fatta tenendo conto della frequenza scolastica

dell’alunno, dell’organizzazione oraria dei docenti della sezione/classe e dell’intervento degli educatori per l’assistenza scolastica, quando presenti.

Presa visione della documentazione personale dell’alunno

Lettura dei documenti nel fascicolo personale dell’alunno presso la Direzione.

Ottobre

Visione del modello di PEI Lettura individuale o, se necessario, incontro con la referente per ulteriori chiarimenti.

Partecipazione al GLO (Gruppo di lavoro operativo per l’inclusione) per fare un’analisi iniziale della situazione della classe e avviare la procedura di stesura del PEI per l’alunno disabile

Incontro presieduto dal Dirigente Scolastico. Partecipano: i genitori dell’alunno con disabilità, le figure professionali specifiche interne ed esterne, tutti i docenti della classe, un rappresentante dell’UMV. Possono essere chiamati a partecipare alla riunione lo specialista che opera in modo continuativo con l’alunno (Nel caso le figure esterne non

partecipassero è consigliato organizzare un incontro specifico).

Novembre

Stesura del PEI Tutte le figure coinvolte, in base alle osservazioni svolte finora, provvedono alla stesura del PEI seguendo il modello di riferimento.

(3)

3

Colloqui individuali con le famiglie di tutti gli alunni che frequentano la classe di assegnazione (Scuola Primaria)

Incontro con i genitori e il team docente. Al bisogno, organizzare un ulteriore incontro con i genitori

dell’alunno disabile per la condivisione del PEI.

Partecipazione agli incontri per classi parallele

Tutti gli insegnanti di sostegno si

riuniscono per condividere l’andamento della situazione.

Dicembre

Consegna del PEI (entro il 10 del mese) Consegna del documento ai genitori e al Dirigente.

Gennaio

Stesura del documento di valutazione La stesura viene fatta dal team docente.

È possibile personalizzare il documento tenendo conto degli obiettivi del PEI.

Partecipazione agli scrutini della classe Le proposte inserite nel documento di valutazione vengono discusse in questa sede.

Colloqui individuali con le famiglie di tutti gli alunni che frequentano la sezione di assegnazione (Scuola dell’Infanzia)

Incontro con i genitori e il team docente. Al bisogno, organizzare un ulteriore incontro con i genitori

dell’alunno disabile per la condivisione del PEI.

Febbraio

Consegna del documento di valutazione La consegna viene fatta dal team docente ai genitori della classe.

Partecipazione al GLO (Gruppo di lavoro operativo per l’inclusione) per fare una valutazione intermedia

Incontro presieduto dal Dirigente Scolastico. Partecipano: i genitori dell’alunno con disabilità, le figure professionali specifiche interne ed esterne, tutti i docenti della classe, un rappresentante dell’UMV. Possono essere chiamati a partecipare alla riunione lo specialista che opera in modo continuativo con l’alunno

(4)

4

(Nel caso le figure esterne non

partecipassero è consigliato organizzare un incontro specifico).

Aprile

Colloqui individuali con le famiglie di tutti gli alunni che frequentano la classe di assegnazione (Scuola Primaria)

Incontro con i genitori e il team docente.

Partecipazione agli incontri per classi parallele

Tutti gli insegnanti di sostegno si

riuniscono per condividere l’andamento della situazione.

Maggio

Colloqui individuali con le famiglie di tutti gli alunni che frequentano la sezione di assegnazione (Scuola dell’Infanzia)

Incontro con i genitori e il team docente.

Giugno

Partecipazione al GLO (Gruppo di lavoro operativo per l’inclusione) per fare l’aggiornamento del PEI e la stesura del Debito di funzionamento

Incontro presieduto dal Dirigente Scolastico. Partecipano: i genitori dell’alunno con disabilità, le figure professionali specifiche interne ed esterne, tutti i docenti della classe, un rappresentante dell’UMV. Possono essere chiamati a partecipare alla riunione lo specialista che opera in modo continuativo con l’alunno (Nel caso le figure esterne non

partecipassero è consigliato organizzare un incontro specifico).

Stesura del documento di valutazione La stesura viene fatta dal team docente.

È possibile personalizzare il documento tenendo conto degli obiettivi del PEI.

Partecipazione agli scrutini della classe Le proposte inserite nel documento di valutazione vengono discusse in questa sede.

(5)

5

Consegna del documento di valutazione La consegna viene fatta dal team docente ai genitori della classe.

È sottintesa la partecipazione a tutti gli impegni collegiali (Programmazioni, Collegi docenti, riunioni di Interclasse/sezione, formazione).

È compito di ogni docente compilare il registro elettronico.

Tale documento è stato redatto dalle insegnanti di sostegno in servizio presso la Direzione per l’anno scolastico 2020/2021:

Bendini Eleonora, Bini Veronica, Borghini Elena, Capriani Sara, Cecconi Eva, Cipriani Claudia, Clementi Maria, Francioni Valentina, Giulietti Paola, Graziotti Rossana, Milli Elisa, Polidori Elena, Rigucci Emanuela.

Ha partecipato alla stesura la tirocinante dell’Università di Perugia Marta Balducci.

San Giustino, 26 Marzo 2021

Riferimenti

Documenti correlati

Padroneggiare gli strumenti necessari ad un utilizzo consapevole del patrimonio artistico e letterario (strumenti e tecniche di fruizione e produzione, lettura critica).. L’alunno è

certificazione e Diagnosi Funzionale, PDF (Profilo Dinamico Funzionale), se presente, ed eventuali altri documenti. Qualora si trattasse di nuova certificazione, è

a) composizione e funzioni del GLO; non possono essere poste limitazioni al numero degli esperti indicati dalla famiglia, anche se retribuiti dalla stessa, considerato che

GIUSTIFICAZIONI ASSENZE : le giustificazioni dovranno essere fatte on line su registro elettronico: il genitore sotto sua responsabilita' dichiara che il clic su giustifica

Rammentiamo, comunque, che il materiale riservato è consultabile in segreteria alunni e non va disperso o lasciato incustodito e, dopo la consultazione, va ridepositato;

Questo implica che, garantito il necessario aiuto didattico ed educativo all’alunno con disabilità, il quale deve svolgersi con assoluta prevalenza in classe, ad eccezion fatta di

Per quanto riguarda le presenze di tale personale, in caso di compresenza essa può essere segnata nel normale registro di classe, in caso di attività extracurriculari sarebbe

Il docente di sostegno è docente della classe e ne è contitolare. Per questa ragione partecipa a tutte le riunioni del consiglio di interclasse o di classe, alle riunioni