• Non ci sono risultati.

infusione endovenosa

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "infusione endovenosa"

Copied!
2
0
0

Testo completo

(1)

Somministrazione della terapia antimicrobica, antivirale e antifungina nell’adulto e nel bambino in ospedale

119

METRONIDAZOLO

Malattie Infettive - Viale

SOMMINISTRAZIONE DELLA TERAPIA ANTIMICROBICA NELL’ADULTO E NEL BAMBINO IN OSPEDALE

METRONIDAZOLO

PRINCIPIO ATTIVO Metronidazolo

Nome commerciale Vagilen, Metronidazolo Bioindustria.

Categoria farmacologica Antimicotici, antiamebici, antigiardiasi imidazolici.

Dosaggi disponibili - capsule da 250mg;

- soluzione per infusione endovenosa 500 mg/100 ml.

Via di somministrazione - orale;

- infusione endovenosa.

Dose e Tempo

somministrazione con range

Adulti e bambini sopra i 12 anni:

- per via orale la dose massima consentita è di 2 g da somministrarsi in dosi singole concentrate;

- 100 ml per infusione endovenosa (alla velocità di 5 ml al minuto) ogni 8 h. Normalmente sono sufficienti 7 giorni di terapia, ma in taluni casi (regioni inaccessibili al drenaggio, nuova contaminazione, etc.) è necessario proseguire più a lungo il trattamento.

Bambini sotto i 12 anni:

- Infusione di 1,5 ml/Kg di peso (7,5 mg di metronidazolo/Kg di peso) ogni 8 ore.

Ricostituzione e diluizione del farmaco

il medicamento può essere diluito con volumi adeguati di soluzione fisiologica, soluzione isotonica di glucosio, soluzione di glucosio al 5% o cloruro di potassio (20 mmol/L e 40 mmol/L). Evitare l'aggiunta di altri farmaci, oltre al metronidazolo, nella soluzione da infondere.

Conservazione e Stabilità del farmaco

Confezione integra:

- non sono previste condizioni particolari di conservazione delle capsule;

- la soluzione per infusione endovenosa deve essere conservata a temperatura non superiore a 25°C, nel contenitore originale e nell'imballaggio esterno. Sensibile alla luce.

Stabilità del prodotto ricostituito:

Ogni flacone da 100 ml deve essere usato per una sola ed ininterrotta somministrazione e l'eventuale residuo non deve essere utilizzato.

Incompatibilità Evitare l'aggiunta di altri farmaci nella soluzione d ainfondere. Non si devono aggiungere additivi nella soluzione di metronidazolo.

Incompatibilità alimentari Evitare l'assunzione di bevande alcooliche perchè possono causare effetti collaterali a carico dei sistemi gastrointestinale ed urogenitale (sindrome disulfiram-simile).

Interazioni - Warfarin ed anticoagulanti cumarinici: prolungamento del tempo di protrombina;

- Fenitoina, Fenobarbitale: accellerano l’eliminazione di metronidazolo con conseguente riduzioni dei livelli ematici del farmaco;

- Amprenavir: maggior rischio di convulsioni, tachicardia, acidosi lattica, tossicità renale, emolisi;

- Amiodarone: maggior rischio di prolungamento del tratto QT;

- Busulfano, fluorouracile: aumento dei livelli sierici e del rischio di

(2)

Somministrazione della terapia antimicrobica, antivirale e antifungina nell’adulto e nel bambino in ospedale

120

tossicità.

Controindicazioni Metronidazolo è controindicato in caso di:

- ipersensibilità a qualsiasi componente delle preparazioni ed in particolare verso il metronidazolo;

- nei casi con storia clinica di emodiscrasia da metronidazolo ed in quelli con malattie organiche attive del sistema nervoso centrale;

- nelle donne in stato di gravidanza accertata o presunta.

Gravidanza Risk Factor B. Controindicato nelle donne in stato di gravidanza accertata o presunta

Allattamento Non raccomandato nel periodo dell’allattamento.

Reazioni avverse co-muni - Patologie gastrointestinali: nausea, talvolta accompagnata da cefalea, anoressia ed occasionalmente vomito, diarrea, dolori epigastrici, crampi addominali; è stata segnalata anche stipsi. Non è infrequente uno spiacevole gusto metallico;

- Patologie a carico del Sistema Emolinfopoietico : leucopenia che ci si può attendere scompaia a termine di esso;

- Patologie del Sistema Nervoso: vertigini e capogiri;

incoordinazione ed atassia (raro); confusione, irritabilità, depressione, insonnia, fiacchezza;

- Patologie del Tessuto cutaneo: modesti eritemi; orticaria, rossore, secchezza delle fauci (o della vagina e della vulva), prurito;

- Patologie del Sistema genito-urinario: disuria, cistite e senso di pressione pelvica.

Parametri da monitorare Info pazienti

Avvertenze - La comparsa di segni neurologici implica la sospensione del trattamento orale.

Riferimenti

Documenti correlati

Per prevenire lo sviluppo di una sindrome da differenziazione LPA durante il trattamento d’induzione, può essere somministrato prednisone (0,5 mg/kg di peso corporeo al giorno

Farmaci associati con Covid-19 più grave sono anche gli Inibitori della Pompa

Corte di Cassazione - copia non ufficiale.. obbligo del datore di lavoro, in concreto, adottare le idonee misure di sicurezza relative ad un rischio non contemplato, così

Il presente lavoro di tesi ha riguardato la valutazione della farmacocinetica in vivo su conigli albini dell’atenololo (AT) in formulazioni microparticellari

Tuttavia, deve essere evitata la somministrazione concomitante a digiuno di ciprofloxacina con latte, derivati o bevande arricchite con sali minerali (ad es. yogurt),

Mentre è risultata agevole la manovra di aspirazione di aspart dalla penna preriempita mediante siringa di sicurezza, con con- seguente iniezione del farmaco nelle sacche,

[r]

• FERMENTI LATTICI (meglio se stabili a temperatura ambiente) per prevenire diarrea e i sali reidratanti da usare in caso di vomito/diarrea, soprattutto per i bambini, per prevenire