• Non ci sono risultati.

CAPITOLO I INDICE

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "CAPITOLO I INDICE"

Copied!
2
0
0

Testo completo

(1)

INDICE

CAPITOLO I

IL RULING INTERNAZIONALE E FISCALITÀ SOVRANAZIONALE

I.1 Introduzione

I.2 Contestualizzazione dell’“Interpello di standard internazionale” I.3 Disamina degli altri strumenti giuridici, propri del diritto tributario

internazionale, aventi profili di analogia I.3.1 A.P.A

I.3.2 Safe- Harbours I.3.3 Procedure amichevoli

1 6 24 24 34 36 CAPITOLO II

IL RULING DI STANDARD INTERNAZIONALE

II.1 L’accordo fra Contribuente e Amministrazione Finanziaria: dai requisiti soggettivi d’accesso alla procedura, fino alla fase del raggiungimento della “intesa vincolante”. Un’analisi della disciplina di riferimento

II.2 La natura giuridica dell’accordo e i vari orientamenti dottrinali. Riflessioni e convincimenti sull’applicabilità delle norme del Codice Civile, in materia di contratti

II.3 La ratio della procedura e i suoi obiettivi

II.4 Effetti giuridici scaturenti dalla sottoscrizione dell’accordo: un focus sull’efficacia dal punto di vista penale

41

71 80

(2)

CAPITOLO III

POTENZIALITÀ E CRITICITÀ DELLA PROCEDURA ALLA LUCE

DELL'ATTUALE QUADRO ORDINAMENTALE

III.1 Il ruling di standard internazionale a raffronto con gli interpelli previsti dall’ordinamento tributario nazionale: elementi in comune e particolarità

III.2 Il ruling piace alle imprese internazionali? La risposta dell'Agenzia delle Entrate

III.3 Considerazioni conclusive sulla procedura ex art 8 del D.L. del 30 settembre, n. 269

III.3.1 L'utilità (opportuinità) della procedura di ruling

III.3.2 Il ruling internazionale e la doppia imposizione: un'occasione mancata?

III.3.3 Le "zone d'ombra" della procedura

III.3.4 Pro e contro della disciplina di riferimento e possibili evoluzioni future 100 116 123 123 125 128 131 BIBLIOGRAFIA 138

Riferimenti

Documenti correlati

123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro” (G.. L’attività di volontariato prestata da tali soggetti in modo personale, spontaneo e

b. pagamento dei canoni di locazione, relativi al medesimo periodo, quale beneficiario del Fondo Morosità Incolpevole. Al ricorrere delle ipotesi di cui al comma

b) la documentazione cartografica relativa sia al percorso, con evidenza dei sensi di marcia, sia all’ubicazione dettagliata dei capolinea e delle fermate richieste.

La creazione e l’incremento dei legami tra e all’interno delle filiere produttive per l’utilizzo artigianale, industriale e/o energetico dei prodotti legnosi e non

 Iscrizione alle Liste di disoccupazione con esperienza lavorativa certificata e maturata attraverso contratti individuali regolarmente stipulati direttamente con famiglie o

Resta inteso che per la partecipazione al conferimento di capacità il Richiedente dovrà essere abilitato ad operare alla Piattaforma Aste Rigassificazione in conformità al

La riforma delle normative nazionali sui marchi.. nell’Unione Europea

196 del 2003 recante Codice in materia di tutela dei dati personali, che i dati personali delle persone fisiche, enti privati e pubblici (intesi nella accezione più ampia)