• Non ci sono risultati.

F. I. N. G. E. R. S.

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "F. I. N. G. E. R. S."

Copied!
16
0
0

Testo completo

(1)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM

F. I. N. G. E. R. S.

JONATHAN MONK

22 SEPTEMBER - 30 OCTOBER 2020

(2)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM generals in the southern states of the United States and statutes celebrating

slave owners in English towns are being vandalised and finally removed in the wake of the Black Lives Matter movement - Jonathan Monk’s F. I. N. G. E. R. S.

arrives at Loom Gallery in Milan after first being exhibited in a gallery based in the Flea Market of Saint-Ouen on the outskirts of Paris, and later at the Tu- ileries Gardens in 2016.

F. I. N. G. E. R. S. humorously imagines and creates to scale the three absent fingers of Maurizio Cattelan’s provocative public sculpture of a giant hand, L.O.V.E., an acronym in Italian for “libertà, odio, vendetta and eternità”, mean- ing freedom, hate, revenge and eternity, installed outside the Milan stock ex- change in 2010. Cattelan’s monumental sculpture depicted a hand raised on a plinth standing eleven metres high, executed in Carrara marble in the style of a Renaissance sculpture with all of its fingers (and a thumb) missing except for the extended middle. The white marble palm of the sculpture confronted the neo-classical façade of the fascist-era stock exchange behind it. The scandal of Cattelan’s sculpture beside literally giving a finger to the bankers inside the building is that if all of its severed fingers and the thumb were to be reconsti- tuted it would form the raised hand of the fascist salute. Commissioned during the global financial crisis of 2008 and exhibited in its aftermath, Monk evokes Cattelan’s sculpture and asks us to imagine the sculpture’s hand with its fin- gers connected before their removal.

Like Cattelan, Monk enjoys the cliché of the sculpture ruined through the pas- sage of time taken from the tradition of Western classical art as epitomised by the severed arm of the Venus de Milo (Monk playfully had initially titled each of the three fingers, to be laid horizontally on the ground, object trouvé, as if they really once were part of the hand of L.O.V.E.). However, by exhibiting F. I. N. G.

E. R. S. today, Monk also implicitly asks us to consider the sculpture’s context, thus re-activating Cattelan’s provocation: the absent hand of the fascist salute and the sculpture’s confrontation with capitalism in crisis.

There are parallels between the artistic practices of Cattelan and Monk: they are both fans of one another’s work and both artists like to joke. However, in contrast to Cattelan whose Italian humor is dark and more biting than Monk’s drier, gentler English humour, Monk makes artworks about other specific artworks re-working conjecturally their visual possibilities and missing links whereas Cattelan makes artworks which iconoclastically mock cultural icons.

By taking Cattelan’s work and such a provocative work as its source, Monk causes both practices to memorably collide, reminding us of the drama of Cat- telan’s gesture-a kind of iconoclasm in reverse. Yet there remains something quintessentially Monk-like about F. I. N. G. E. R. S. at the same time: despite all of the symbolism of its links to L.O.V.E. these are just three large marble white fingers as per the work’s title laid on the ground at the end of the day.

nel Sud degli Stati Uniti e le statue che celebrano personaggi schiavisti nel- le città inglesi vengono vandalizzati e infine rimossi sulla scia del movimento Black Lives Matter - arrivano le F. I. N. G. E. R. S. di Jonathan Monk alla Loom Gallery di Milano, dopo essere state esposte per la prima volta in una galleria con sede nel mercatino di Saint-Ouen, alla periferia di Parigi, e, successiva- mente, ai Giardini delle Tuileries nel 2016.

F. I. N. G. E. R. S. immagina con ironia e crea in scala le tre dita assenti di L.O.

V.E., la provocatoria scultura della mano gigante di Maurizio Cattelan, acro- nimo in italiano per “libertà, odio, vendetta ed eternità”, installata fuori dalla Borsa di Milano nel 2010. La monumentale scultura di Cattelan, eseguita in marmo di Carrara come le sculture rinascimentali e innalzata su un piedi- stallo alto undici metri, raffigura una mano aperta con tutte le dita (e il pollice) mancanti, ad eccezione del dito medio. Il palmo in marmo bianco della scul- tura si confronta con la facciata neoclassica della Borsa di epoca fascista alle sue spalle. Lo scandalo dell’opera di Cattelan è dato dal fatto che, oltre a fare letteralmente il dito medio ai banchieri all’interno dell’edificio, se tutte le sue dita mozzate e il pollice venissero ricostituiti, formerebbero la mano alzata del saluto fascista. Commissionata durante la crisi finanziaria globale del 2008 ed esposta a conseguenza, Monk evoca la scultura di Cattelan e ci chiede di immaginare la mano con le dita unite prima della loro rimozione.

Anche a Monk, come a Cattelan, piace il cliché della scultura rovinata dal pas- sare del tempo, ereditato dalla tradizione dell’arte classica occidentale, come simboleggiato dalle braccia mancanti della Venere di Milo (Monk all’inizio ave- va scherzosamente intitolato ciascuna delle tre dita distese orizzontalmente sul terreno object trouvé, come se davvero un tempo fossero state parte della mano di L.O.V.E.). Tuttavia, esponendo F. I. N. G. E. R. S. oggi, Monk chiede anche implicitamente di considerare il contesto della scultura, riattivando così la provocazione di Cattelan: la mano assente del saluto fascista e il confronto della scultura con il capitalismo in crisi.

Ci sono parallelismi tra le pratiche artistiche di Cattelan e Monk: entrambi sono fan dei rispettivi lavori e entrambi amano scherzare. Tuttavia, a diffe- renza di Cattelan, il cui umorismo è più pungente di quello inglese più secco e gentile di Monk, Monk realizza opere derivanti da altre opere d’arte specifiche, rielaborando le loro possibilità visive e i collegamenti mancanti, mentre Cat- telan realizza opere che iconoclasticamente deridono le icone culturali. Rife- rendosi al lavoro di Cattelan e ad un’opera cosi provocatoria, Monk fa si che entrambe le pratiche si scontrino in modo memorabile, ricordandoci il dram- ma del gesto di Cattelan, una sorta di iconoclastia al contrario. Eppure rimane qualcosa tipico di Monk in F. I. N. G. E. R. S.: nonostante tutto il simbolismo dei suoi legami con L.O.V.E., alla fine queste sono solo tre grandi dita di marmo bianco posate a terra, come il titolo dell’opera ricorda.

F. I. N. G. E. R. S.

22 SEPTEMBER - 30 OCTOBER 2020

(3)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM F.I.N.G.E.R.S., I, II, III, 2015 WHITE CARRARA MARBLE (BIANCO P) CM. 53 X 54 X 181 | CM.51 X 52 X 153 | CM. 45 X 48 X 121

(4)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM WOOL PIECE V, 2020 WOOL CM. 144 X 99 - VERSION 1

(5)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM THE KNOWLEDGE - IN PINK, 2018 12 BINDERS OF PURNELL’S „DISCOVERING ART“ IN

PINK ACRYLIC BOXES CM. 27 X 33,5 X 5,5 EACH

(6)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM MANY OTHERS I, 2012 ENGRAVED SORA LAMPROPHYR CM. 38 X 26 X 26

(7)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM UNTITLED (MILANESE SOFT DJ) II - D, 2020 SEWN AND DYED COTTON WITH PRESS STUDS CM. 31 X 58 X 20

(8)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM UNTITLED (MILANESE SOFT DJ) II - D, 2020 SEWN AND DYED COTTON WITH PRESS STUDS CM. 31 X 58 X 20

(9)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM BOOKSHELF PAINTING XXII, 2019 ACRYLIC ON CANVAS

CM. 33 X 37

(10)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM BOOKSHELF PAINTING XXVII, 2019 ACRYLIC ON CANVAS

CM. 37 X 33

(11)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM BOOKSHELF PAINTING XXIX, 2019 ACRYLIC ON CANVAS

CM. 37 X 33

(12)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM BOOKSHELF PAINTING XXVIII, 2019 ACRYLIC ON CANVAS

CM. 37 X 33

(13)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM TWO NAKED NURSES ON THE TREMAINE PICTURE, 2018 CARDBOARD, PLASTER BANDAGE, PLASTIC FIXTURE, GLUE AND GESSO CM. 25 X 25 X 2

(14)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM THREE COPIES OF COCK FIGHT DANCE ON THE PROBLEM PERSPECTIVE, 2018 CARDBOARD, PLASTER BANDAGE, PLASTIC FIXTURE, GLUE AND GESSO CM. 29 X 24 X 5.5

(15)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM THE PSYCHO BUILDING ON AN AMERICAN PRAYER, 2019 CARDBOARD, PLASTER BANDAGE, PLASTIC FIXTURE, GLUE AND GESSO CM. 27 X 17 X 6

(16)

LOOM GALLERY

VIA LAZZARETTO, 15 20124 MILANO IT +39 02 8706 4323 ASK@LOOMGALLERY.COM WWW.LOOMGALLERY.COM THEY CALLED HER SERENE ON THE WHITE PAINTING, 2019 CARDBOARD, PLASTER BANDAGE, PLASTIC FIXTURE, GLUE AND GESSO CM. 31 X 21.5 X 6

Riferimenti

Documenti correlati

1. Gli Stati membri concentrano le risorse del FSE+ in regime di gestione concorrente su interventi volti a far fronte alle sfide individuate nei loro programmi nazionali di

• sviluppare e potenziare una forza lavoro altamente qualificata in tutte le parti della catena del valore delle batterie al fine di colmare le lacune relative alle competenze

"10. Gli Stati membri assicurano che sia eseguita la valutazione delle strade a livello di rete sull'intera rete stradale aperta al traffico oggetto della presente direttiva.

Il coordinatore europeo di cui all'articolo 45 del regolamento (UE)² n. 1315/2013 è autorizzato a seguire da vicino la procedura di rilascio delle autorizzazioni relativa ai

(87) Al fine di garantire condizioni uniformi di esecuzione del presente regolamento ed evitare distorsioni della concorrenza o discriminazioni tra gli agricoltori, è opportuno

(j) le misure necessarie per l’elaborazione, la registrazione e la protezione dei loghi nell’ambito delle politiche unionali della qualità di cui all’articolo 44, paragrafo 2,

Entro il 15 febbraio 2023 ed entro il 15 febbraio di ogni anno successivo fino al 2030 compreso, gli Stati membri presentano alla Commissione relazioni annuali

Per contrastare le pratiche commerciali sleali, gli Stati membri possono prevedere norme nazionali che vadano al di là di quelle previste agli articoli 3, 5, 6 e 7, a condizione