CONTO CORRENTE GRATUITO PER IL PRIMO ANNO DALLA DATA DI ACCENSIONE. Banca di Romano e S.Caterina Credito Cooperativo (VI) Società Cooperativa

11  Download (0)

Testo completo

(1)

CONTO CORRENTE PER CONSUMATORI destinato a:

Giovani

Famiglie con operatività, bassa, media ed elevata;

Pensionati con operatività bassa e media.

CONTO CORRENTE GRATUITO PER IL PRIMO ANNO DALLA DATA DI ACCENSIONE

INFORMAZIONI SULLA BANCA

Banca di Romano e S.Caterina – Credito Cooperativo (VI) Società Cooperativa

Sede legale : Romano d’Ezzelino (VI) – Via Gen. Giardino n. 3

Sede amministrativa : Via Capitelvecchio n. 32 – 36061 Bassano del Grappa (VI) Telefono 0424-8868 – Fax 0424-567764

Email: webmaster@bccromanosantacaterina.it Sito internet: www.bccromanosantacaterina.it Registro delle Imprese di Vicenza n. 00913510244 – R.E.A. n. 0231140 CCIAA - VI

Iscritta all’Albo delle aziende di credito tenuto presso la Banca d’Italia al n. 5248 - cod. ABI 08309 Iscritta all’Albo delle società cooperative n. A165829

Aderente al Fondo Nazionale di Garanzia

Aderente ai Fondi di Garanzia dei Depositanti e degli Obbligazionisti del Credito Cooperativo

CHE COS'È IL CONTO CORRENTE

Il conto corrente è un contratto con il quale la banca svolge un servizio di cassa per il cliente: custodisce i suoi risparmi e gestisce il denaro con una serie di servizi (versamenti, prelievi e pagamenti nei limiti del saldo disponibile).

Al conto corrente sono di solito collegati altri servizi quali carta di debito, carta di credito, assegni, bonifici, domiciliazione delle bollette, fido.

Il conto corrente è un prodotto sicuro. Il rischio principale è il rischio di controparte, cioè l’eventualità che la banca non sia in grado di rimborsare al correntista, in tutto o in parte, il saldo disponibile. Per questa ragione la banca aderisce al sistema di garanzia denominato Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo, che assicura a ciascun correntista una copertura fino a 100.000,00 euro.

Altri rischi possono essere legati allo smarrimento o al furto di assegni, carta di debito, carta di credito, dati identificativi e parole chiave per l’accesso al conto su internet, ma sono anche ridotti al minimo se il correntista osserva le comuni regole di prudenza e attenzione.

Per saperne di più:

La Guida pratica al conto corrente, che orienta nella scelta del conto, è disponibile sul sito www.bancaditalia.it, presso tutte le filiali della banca e sul sito della banca www.bccromanosantacaterina.it .

CONDIZIONI ECONOMICHE

QUANTO PUÒ COSTARE IL CONTO CORRENTE Indicatore Sintetico di Costo (ISC)

(2)

PROFILO SPORTELLO ONLINE

Giovani (164 operazioni) € 151,50 € 148,50

Famiglie con operatività bassa (201 operazioni)

€ 182,50 € 178,00

Famiglie con operatività media (228 operazioni)

€ 238,35 € 232,35

Famiglie con operatività elevata (253 operazioni)

€ 250,85 € 243,35

Pensionati con operatività bassa (124 operazioni)

€ 130,50 € 126,00

Pensionati con operatività media (189 operazioni)

€ 197,35 € 191,35

Oltre a questi costi vanno considerati l’imposta di bollo obbligatoria per legge, gli eventuali interessi attivi e/o passivi maturati sul conto e le spese per l’apertura del conto. L'imposta di bollo per le persone fisiche è pari a 34,20 euro per i conti correnti con giacenza media annuale superiore a 5.000 euro; se la giacenza media non supera questa cifra, l'imposta di bollo non è dovuta.

I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono a 6 profili di operatività, meramente indicativi – stabiliti dalla Banca d'Italia - di conti correnti privi di fido.

Per saperne di più: www.bancaditalia.it

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO

Il servizio di conto corrente non comprende la concessione di una linea di credito, per la quale si rinvia al foglio informativo del relativo contratto.

Le condizioni riportate nel presente foglio informativo includono tutti gli oneri economici posti a carico del cliente per la prestazione del servizio.

Prima di scegliere e firmare il contratto è quindi necessario leggere attentamente il foglio informativo.

VOCI DI COSTO

Spese per l'apertura del conto Non adottate

SPESE FISSE

BOLLO (obbligatorio per legge)

Nella misura stabilita tempo per tempo dalla normativa vigente

Gestione Liquidità

Canone annuo (o Spese di tenuta conto)

€ 72,00

(€ 6,00 Mensili)

Gratis per un anno, poi € 6,00 al mese.

Numero di operazioni gratuite Nessuna

Spese annue per conteggio interessi e competenze (Spese per liquidazione)

RAPPORTO NON AFFIDATO: € 0,00 (€ 0,00 Trimestrali)

Servizi di pagamento

Canone annuo carta di debito nazionale/internazionale Servizio non commercializzato unitamente al conto

(3)

corrente. Si rinvia al foglio informativo del relativo contratto.

Circuiti abilitati Bancomat, Pagobancomat, Cirrus Maestro, Visa Electron

Canone annuo carta di credito

Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente.

Si rinvia al foglio informativo del relativo contratto.

Canone annuo carta multifunzione Non disponibile

Home banking

Canone annuo per internet banking

Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente. Si rinvia al foglio informativo del relativo contratto.

SPESE VARIABILI

Gestione liquidità

Registrazione operazioni non incluse nel canone € 0,00

Invio estratto conto

POSTA: € 0,00

CASELLARIO POSTALE INTERNO: € 0,00 CASELLARIO ELETTRONICO: € 0,00

Gratis per un anno, poi € 2,50 per estratti conto cartacei.

Servizi di pagamento

Prelievo sportello automatico presso la stessa banca in Italia

Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente. Si rinvia al foglio informativo del relativo contratto.

Prelievo sportello automatico presso altra banca in Italia

Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente. Si rinvia al foglio informativo del relativo contratto.

Bonifico verso Italia e Ue fino a 50.000 euro con addebito in c/c

Online: € 3,00 Sportello: € 4,50 Domiciliazione utenze (Addebito RID /S.D.D.) € 1,50

Domiciliazione utenze domestiche € 0,00 (energia elettrica, gas, acqua e telecomunicazioni) Spese su Ordini Permanenti verso altre banche € 2,00

Spese su Ordini Permanenti verso clienti € 0,00

INTERESSI SOMME DEPOSITATE

Interessi creditori

Tasso creditore annuo nominale 0%

T.A.E.: 0%

FIDI E SCONFINAMENTI

Fidi

Tasso DARE e Tasso debitore per mora e scoperto di c/c

Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente. Si rinvia al foglio informativo del relativo contratto.

Commissione onnicomprensiva

Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente. Si rinvia al foglio informativo del relativo contratto.

Spese istruttoria fido

(4)

€ 0,00

Spese revisione fido € 0,00

Sconfinamenti extra-fido

Commissioni di istruttoria veloce*

Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente. Si rinvia al foglio informativo del relativo contratto.

Altre spese Non adottate

Sconfinamenti in assenza di fido

Tasso debitore per mora e per scoperto di conto corrente 14,5%

T.A.E.: 15,30766%

Il tasso di interesse debitore annuo massimo viene in ogni caso applicato nel rispetto del tasso soglia usura, previsto dalla Legge n.

108/1996, vigente alla data in cui viene calcolato.

Detta condizione pertanto può variare in funzione dell’andamento del tasso soglia usura, senza comunque oltrepassare il valore del 14,50%.

Commissioni di istruttoria veloce* € 20,00

Altre spese Non adottate

*

La “Commissione di Istruttoria Veloce” (CIV) è prevista dal decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, recante “Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici” convertito in legge n. 214 del 22 dicembre 2011.

Viene addebitata ogni qualvolta si registra un evento quale uno sconfinamento oltre il fido concesso ovvero una scopertura in assenza di fido.

Sconfinamento è l’utilizzo da parte del Cliente di somme di denaro oltre il limite del fido o, quando non vi è apertura di credito, in eccedenza rispetto al saldo del conto. La Banca non ha obbligo di concedere lo sconfinamento ed applica la CIV per ogni sconfinamento che concede al Cliente, a seguito di istruttoria veloce, anche in assenza di una sua richiesta formale. La CIV viene applicata una sola volta al giorno anche in presenza di più sconfinamenti nella stessa giornata.

La CIV è dovuta quando, avendo riguardo al saldo disponibile di fine giornata, si sia determinato uno sconfinamento o si sia verificato un addebito che ha modificato lo sconfinamento in essere.

La CIV è dovuta nei seguenti casi: pagamento assegni, cambiali, titoli e altri effetti; esecuzione ordini, bonifici, altre disposizioni di pagamento e utenze;

pagamento deleghe fiscali; prelevamento contanti allo sportello ed emissione assegni circolari/lettera; acquisto di strumenti finanziari; anticipazione di effetti oltre il limite di fido; ogni altro addebito consentito dalla Banca, previa valutazione del personale preposto.

La CIV non è dovuta quando lo sconfinamento ha avuto luogo per effettuare un pagamento a favore della Banca: commissioni, interessi, canoni e competenze dovute dal Cliente alla Banca, rate di finanziamenti e mutui concessi dalla Banca al Cliente.

Se l’apertura di credito è concessa a favore di un cliente “Consumatore” la CIV non è dovuta per sconfinamenti fino a 500 euro, di durata non superiore a 7 giorni consecutivi di calendario. Tale esenzione opera una sola volta per ciascun trimestre solare.

CAPITALIZZAZIONE

Periodicità TRIMESTRALE

DISPONIBILITÀ SOMME VERSATE

Contanti In giornata

Assegni bancari nostro istituto In giornata

Assegni circolari altri istituti/vaglia Banca d'Italia In giornata

Assegni bancari altri istituti Massimo 4 giorni lavorativi

Vaglia e assegni postali Massimo 4 giorni lavorativi

Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM), previsto dall’art. 2 della legge sull’usura (l. n. 108/1996), relativo agli sconfinamenti in assenza di fido, assimilabile alle operazioni di apertura di credito in conto corrente, può essere consultato in filiale e sul sito internet della banca www.bccromanosantacaterina.it .

(5)

ALTRE CONDIZIONI ECONOMICHE

OPERATIVITÀ CORRENTE E GESTIONE DELLA LIQUIDITÀ

Spese tenuta conto

€ 72,00

(€ 6,00 Mensili)

Gratis per un anno, poi € 6,00 al mese.

INVIO DOCUMENTI TRASPARENZA € 0,00

Gratis per un anno, poi € 2,00 per ogni invio cartaceo.

CASELLARIO ELETTRONICO € 0,00

INVIO DOCUM. VARIAZIONI COND. € 0,00

CASELLARIO ELETTRONICO € 0,00

ESTINZIONE

E/C - SPEDIZIONE / GENERICHE

€ 0,00

Gratis per un anno, poi € 2,50 per ogni estratto conto carteceo.

SPESA ESTRATTINO SPORTELLO € 0,00

SPESE INVIO COMUNICAZIONI VARIE (non

trasparenza) € 6,00 per ogni invio (avvisi sconfinamenti, solleciti, ecc.)

SPESE PER INVIO DOCUMENTAZIONE VARIA A MEZZO FAX/E.MAIL su richiesta del cliente € 2,00 SPESE PER SCONFINAMENTI GENERATI DA

PRELEVAMENTI BANCOMAT € 6,00

ASSEGNI

Costo per ciascun assegno € 0,00

Commissioni per assegni in sospeso, irregolari, richiamati

o protestati € 15,00

Imposta di Bollo per ciascun assegno rilasciato in forma libera (Art.49 D.Lgs 231/2007)

€ 1,50

I carnet assegni vengono rilasciati solo in blocchetti da 10 moduli.

SERVIZI DI PAGAMENTO

Per informativa obbligatoria mensile € 0,00 Per informativa ulteriore rispetto a quella dovuta per

legge € 1,50

Per comunicazione di mancata esecuzione dell'ordine

(rifiuto) € 5,00

Per revoca dell'ordine oltre i termini € 10,00 Per recupero fondi in caso di identificativo unico fornito

inesatto dal cliente € 12,00

Per comunicazioni su singole operazioni di pagamento € 6,00 Per disposizioni di bonifico urgente (SCT) € 8,00 Per disposizioni di bonifico di importo superiore a €

500.000,00 effettuati via swift (BIR) € 8,00 Per disposizioni di bonifico con valuta compensata € 8,00

BONIFICI

Spese add. bon. su Banche / Bonifici esteri

transfrontalieri € 4,50

Accredito per emolumenti € 4,50 Bonifico a Vs. favore € 4,50

(6)

Disposizione da/a altro Istit. € 4,50 Internet Bank / Generico € 3,00 Internet Bank / Bonifici esteri

transfrontalieri € 3,00

Internet Bank / Accredito per emolum € 3,00 Internet Bank / Bonifico a Vs. favor € 3,00 Internet Bank / Disposizione da/a al € 3,00 da Sportello € 4,50 Cassa - Cliente - / da Sportello € 4,50 Spese add. bon. Clienti / Accredito per emolumenti € 3,50 Giroconto € 0,00 Bonifico a Vs. favore € 3,50 Internet Bank / Accredito per emolum € 1,50 Internet Bank / Giroconto € 0,00 Internet Bank / Bonifico a Vs. favor € 1,50 da Sportello / Accredito per emolum € 3,50 da Sportello / Giroconto € 0,00 da Sportello / Bonifico a Vs. favor € 3,50 Cassa - Cliente - / da Sportello € 3,50 Spese add. bon. da Banche / GENERICHE € 0,00

AUTORIZZ.ADDEBITI

ADDEBITI RID/S.D.D. € 1,50

ADDEBITI DISPOSIZIONI

ADDEBITO EFFETTI CARTACEI/ HOME BANKING € 0,00 ADDEBITO EFFETTI CARTACEI/ SPORTELLO € 0,00 ADDEBITO BOLLETTINI FRECCIA - SPORTELLO € 0,80 ADDEBITO BOLLETTINI FRECCIA - HOME BANKING € 0,80 PAGAMENTO BOLLETTINI FRECCIA PER CASSA € 1,00

ADDEBITO MAV / HOME BANKING € 0,00

ADDEBITO MAV SPORTELLO € 0,00

PAGAMENTO MAV PER CASSA € 0,00

ADDEBITO RAV / HOME BANKING € 0,00

ADDEBITO RAV / SPORTELLO € 0,00

PAGAMENTO RAV PER CASSA € 0,00

ADDEBITO RI.BA. / HOME BANKING € 0,00

ADDEBITO RI.BA / SPORTELLO € 0,00

ADDEBITO RI.BA DOMICILIATE C/O ALTRI ISTITUTI € 7,00

ALTRI SERVIZI DI PAGAMENTO

CARTA DI DEBITO*: (circuiti Bancomat, Pagobancomat, Maestro, Cirrus e FastPay):

· Carta Globo con Microcircuito CARTA DI CREDITO*:

· CARTASI’

· AMERICAN EXPRESS

· DINERS

CARTA PREPAGATA*:

(7)

· CARTA RI-CARICA

· CARTA OOM+

· CARTA EVO

· CARTASI’ EURA

HOME BANKING*

ADDEBITO UTENZE*:

· DOMICILIAZIONE R.I.D./S.D.D.

PAGAMENTI RICORRENTI*

BONIFICI*

* il cliente può consultare il Foglio informativo dei relativi servizi per caratteristiche, condizioni e clausole non esplicitate nel presente documento.

VALUTE

ASSEGNI POSTALI 3 giorni lavorativi

VERS. ASSEGNI CIRCOLARI 1 giorno lavorativo VERS. ASSEGNI BANCARI 3 giorni lavorativi VERS. ASSEGNI NOSTRO ISTITUTO In giornata

VERSAMENTO CONTANTI In giornata

(8)

BONIFICI IN USCITA

Tipo Bonifico Data valuta di addebito

Bonifico Italia

Giornata operativa di esecuzione Bonifico in ambito UE/Spazio Economico Europeo

(Norvegia, Islanda e Liechtenstein) in euro.

Bonifico estero in ambito UE/Spazio Economico Europeo in divisa di Stato membro dell’UE/Spazio Economico Europeo (Norvegia, Islanda e Liechtenstein) non appartenente all’unione monetaria.

Altri bonifici estero in euro

BONIFICI IN ENTRATA

Tipo Bonifico Data valuta di accredito e disponibilità dei fondi

Bonifico Interno Stessa giornata di addebito all’ordinante

Bonifico Italia altra banca

Stessa giornata operativa di ricezione dei fondi sul conto della banca (data di regolamento)

Bonifico in ambito UE/Spazio Economico Europeo (Norvegia, Islanda e Liechtenstein) in euro.

Bonifico estero in ambito UE/Spazio Economico Europeo in divisa di Stato membro dell’UE/Spazio Economico Europeo (Norvegia, Islanda e Liechtenstein) non appartenente all’unione monetaria.

Altri bonifici estero 2 giorni dalla data di negoziazione della divisa (calendario Forex)

INCASSI COMMERCIALI

RID / S.D.D. PASSIVI

Addebito RID/S.D.D. Giornata operativa di addebito

Ri.Ba PASSIVE

Addebito Ri.Ba Giornata operativa di addebito

MAV/Bollettini bancari “Freccia” PASSIVI

Addebito MAV/Bollettini bancari “Freccia” Giornata operativa di addebito RID/ S.D.D. ATTIVI (SOLO PER I CLIENTI CHE HANNO CONTRATTUALIZZATO IL SERVIZIO)

Valuta e disponibilità dei fondi per l’accredito RID/S.D.D. Stessa giornata operativa di accredito dei fondi sul conto della banca (data regolamento).

Ri.Ba ATTIVE (SOLO PER I CLIENTI CHE HANNO CONTRATTUALIZZATO IL SERVIZIO)

Valuta e disponibilità dei fondi per l’accredito Ri.Ba Stessa giornata operativa di accredito dei fondi sul conto della banca (data regolamento).

MAV/Bollettini Bancari “Freccia” ATTIVI (SOLO PER I CLIENTI CHE HANNO CONTRATTUALIZZATO IL SERVIZIO)

Valuta e disponibilità dei fondi per l’accredito MAV Stessa giornata operativa di accredito dei fondi sul conto della banca (data regolamento).

Valuta e disponibilità dei fondi per l’accredito Freccia Stessa giornata operativa di accredito dei fondi sul conto della banca (data regolamento).

ALTRO

CAPITALIZZAZIONE DARE TRIMESTRALE

CAPITALIZZAZIONE AVERE TRIMESTRALE

RIFERIMENTO CALCOLO INTERESSI ANNO CIVILE

ADDEBITO ASSEGNI DATA EMISSIONE

PERIOD. INVIO ESTRATTO CONTO TRIMESTRALE

PERIODO APPL. OPER. OMAGGIO

(9)

TRIMESTRALE

PERIODO APPL. SPESE FISSE MENSILE

PERIODO APPL. SPESE LIQUIDAZ. TRIMESTRALE

PERIODO APPL. COMM.ONNICOMPRENSIVA TRIMESTRALE

PERIODO APPL. COMM.ISTRUTTORIA VELOCE TRIMESTRALE

GIORNATE NON OPERATIVE E LIMITE TEMPORALE GIORNALIERO

BONIFICI IN USCITA ED INCASSI COMMERCIALI

Cut off (orario limite oltre il quale gli ordini di pagamento si considerano ricevuti la giornata operativa successiva)

Tipo Bonifico Modalità Orario limite (

cut off

)

Bonifico Italia

Sportello 14.00

InBank disposto entro le ore 14,00

OnBank disposto entro le ore 13,00

Remote banking (CBI) ricevuto entro le ore 14,00

Bonifico Estero

Sportello 14.00

InBank disposto entro le ore 14,00

OnBank disposto entro le ore 13,00

Remote banking (CBI) ricevuto entro le ore 14,00

Bonifico di importo rilevante

Sportello 14.00

InBank disposto entro le ore 14,00

OnBank disposto entro le ore 13,00

Remote banking (CBI) ricevuto entro le ore 14,00 Pagamento effetti: Ri.Ba. appoggiate

sul nostro Istituto

Sportello 14.00

InBank disposto entro le ore 14,00

OnBank disposto entro le ore 13,00

Remote banking (CBI) ricevuto entro le ore 14,00 Il termine massimo di cut off sarà anticipato alle ore 10.00 per l’operatività di sportello e da Inbank e ricevuti da Remote banking per le giornate semi-lavorative (8 settembre, 14 Agosto, 24 Dicembre, 31 Dicembre).

TEMPI DI ESECUZIONE

BONIFICI IN USCITA

Tipo Bonifico Modalità Giorno di accredito della Banca del

beneficiario

Bonifico interno (stessa banca) - Medesimo giorno di addebito dei

fondi(*) Bonifico nazionale o in ambito

UE/Spazio Economico Europeo (Norvegia, Islanda e Liechtenstein) in Euro.

Sportello Massimo 1 giornata operativa

successiva alla data di ricezione dell’ordine

InBank, OnBank, Remote banking (CBI)

Massimo 1 giornata operativa successiva alla data di ricezione dell’ordine

Bonifico estero in ambito UE/Spazio Economico Europeo in divisa di altro Stato membro dell’UE/Spazio

Economico Europeo non

appartenente all’unione monetaria:

Sportello Massimo 4 giornate operative

successive alla data di ricezione dell’ordine

InBank, OnBank, Remote banking (CBI)

Massimo 4 giornate operative successive alla data di ricezione dell’ordine

(*) in caso di bonifico interno la banca del beneficiario è anche la banca del cliente ordinante, la quale dovrà accreditare il beneficiario nella stessa giornata in cui addebita i fondi al cliente ordinante.

INCASSI COMMERCIALI

RID /S.D.D. PASSIVI

Tempi di esecuzione Data di scadenza

Ri.Ba PASSIVE

Tempi di esecuzione Giorno operativo successivo alla data di scadenza

(10)

MAV/Bollettini Bancari “Freccia” PASSIVI

Tempi di esecuzione Massimo 1 giornate operative successive alla data di ricezione dell’ordine

RID / S.D.D. ATTIVI (SOLO PER I CLIENTI CHE HANNO CONTRATTUALIZZATO IL SERVIZIO)

Termine per l‘accettazione delle disposizioni RID

Ordinario

6 giornate operative anteriori alla data scadenza

Termine per l‘accettazione delle disposizioni RID Veloce

3 giornate operative anteriori alla data scadenza

Tempi di esecuzione

Tali da consentire l’addebito dei fondi all’altra banca alla data di scadenza

Ri.Ba ATTIVE (SOLO PER I CLIENTI CHE HANNO CONTRATTUALIZZATO IL SERVIZIO)

Termine per l’accettazione delle disposizioni 12 giornate operative anteriori alla data scadenza

RECESSO E RECLAMI

Recesso dal contratto

Si può recedere dal contratto in qualsiasi momento, senza penalità e senza spese di chiusura del conto.

Tempi massimi di chiusura del rapporto contrattuale

I tempi medi di chiusura del conto corrente dipendono dal numero e dalla tipologia dei servizi regolati sul conto corrente, oltre che dai tempi necessari, ad esempio, per l’incasso degli assegni non contabilizzati o per l’addebito delle spese pagate con carta di Credito, Telepass, utenze, ecc.

I tempi massimi di chiusura del conto corrente sono pari a 15 (quindici) giorni.

Decorrenti dalla definitiva estinzione/liquidazione/esecuzione di tutti i rapporti e operazioni collegati/connessi al rapporto principale di conto corrente.

Reclami

I reclami vanno inviati all’Ufficio Reclami della BANCA DI ROMANO E S.CATERINA – CREDITO COOPERATIVO (VI) Società Cooperativa - Via Capitelvecchio nr. 32 – CAP 36060 BASSANO DEL GRAPPA (VI) oppure all’indirizzo di posta elettronica webmaster@bccromanosantacaterina.it , che risponde entro 30 giorni dal ricevimento.

Se il cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro i 30 giorni, prima di ricorrere al giudice può rivolgersi a:

Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito

www.arbitrobancariofinanziario.it ., chiedere presso le Filiali della Banca d'Italia, oppure chiedere alla banca

Conciliatore Bancario Finanziario. Se sorge una controversia con la banca, il cliente può attivare una procedura di conciliazione che consiste nel tentativo di raggiungere un accordo con la banca, grazie all’assistenza di un conciliatore indipendente. Per questo servizio è possibile rivolgersi al Conciliatore Bancario Finanziario (Organismo iscritto nel Registro tenuto dal Ministero della Giustizia), con sede a Roma, Via delle Botteghe Oscure 54, tel. 06.674821, sito internet www.conciliatorebancario.it.

Se il cliente intende rivolgersi al giudice, egli – se non si è già avvalso della facoltà di ricorrere ad uno degli strumenti alternativi al giudizio sopra indicati – deve preventivamente, pena l’improcedibilità della relativa domanda, rivolgersi all’ABF oppure attivare una procedura di mediazione finalizzata alla conciliazione presso il Conciliatore Bancario Finanziario. Rimane fermo che le parti possono concordare , anche successivamente alla conclusione del contratto, di rivolgersi ad un organismo di mediazione diverso dal Conciliatore Bancario Finanziario purché iscritto nell’apposito registro ministeriale.

LEGENDA

(11)

Canone annuo Spese fisse per la gestione del conto (dette Spese di tenuta conto) Date: contabile – valuta –

disponibilità-

Ad ogni accredito o addebito, la Banca assegna tre tipologie di date (contabile, valuta e disponibile).

- La data contabile rappresenta il momento in cui viene effettivamente eseguita la registrazione.

- La data valuta invece è la data da cui decorrono gli interessi sull’importo dell’operazione.

- La data disponibile indica il giorno a partire dal quale la somma di denaro accreditata può essere effettivamente utilizzata per pagamenti o prelievi.

Capitalizzazione degli interessi Una volta accreditati e addebitati sul conto, gli interessi sono contati nel saldo e producono a loro volta interessi.

Commissione onnicomprensiva La Commissione onnicomprensiva (ex commissione annua per la messa a disposizione dei fondi - Legge 2/2009) ha durata pari a quella dell’affidamento ed è calcolata in percentuale rispetto alla somma messa a disposizione ed alla durata dell’affidamento stesso. E’ espressa in percentuale su base annua e viene recuperata con periodicità trimestrale.

Commissione per istruttoria veloce

La Commissione di istruttoria veloce è determinata in misura fissa, espressa in valore assoluto e commisurata ai costi; essa trova applicazione in caso di autorizzazioni allo sconfinamento concesse in assenza di affidamento ovvero oltre il limite del fido e sarà addebitata con periodicità trimestrale.

Disponibilità somme versate Numero di giorni successivi alla data dell’operazione dopo i quali il cliente può utilizzare le somme versate.

Saldo disponibile Somma disponibile sul conto, che il correntista può utilizzare.

Sconfinamento in assenza di fido

Somma che la banca ha accettato di pagare quando il cliente ha impartito un ordine di pagamento (assegno, domiciliazione utenze) senza avere sul conto corrente la disponibilità.

Spesa singola operazione non compresa nel canone

Spesa per la registrazione contabile di ogni operazione oltre quelle eventualmente comprese nel canone annuo.

Spese annue per conteggio interessi e competenze

Spese per il conteggio periodico degli interessi, creditori e debitori, e per il calcolo delle competenze.

Spese per invio estratto conto Commissioni che la banca applica ogni volta che invia un estratto conto, secondo la periodicità e il canale di comunicazione stabiliti nel contratto.

Tasso creditore annuo nominale

Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi sulle somme depositate (interessi creditori), che sono poi accreditati sul conto, al netto delle ritenute fiscali.

Tasso debitore annuo nominale

Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi a carico del cliente sulle somme utilizzate in relazione allo sconfinamento in assenza di fido. Gli interessi sono poi addebitati sul conto.

Tasso Effettivo Valore del tasso, rapportato su base annua, che tiene conto degli effetti della periodicità - se inferiore all’anno - di capitalizzazione degli interessi.

Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM)

Tasso di interesse pubblicato ogni tre mesi dal Ministero dell’economia e delle finanze , unitamente al Tasso soglia, come previsto dalla legge sull’usura. Per verificare se un tasso di interesse è usurario e, quindi, vietato, bisogna individuare, tra tutti quelli pubblicati, il TEGM degli affidamenti in conto corrente, aumentati come previsto dalla legge vigente quindi accertare che quanto richiesto dalla banca non sia superiore.

Valute sui prelievi Numero dei giorni che intercorrono tra la data del prelievo e la data dalla quale iniziano ad essere addebitati gli interessi. Quest’ultima potrebbe anche essere precedente alla data del prelievo.

Valute sui versamenti Numero dei giorni che intercorrono tra la data del versamento e la data dalla quale iniziano ad essere accreditati gli interessi.

figura

Updating...

Riferimenti

Argomenti correlati :