COORDINAMENTO: APPALTANTE: COMUNE DI LONGARE APPALTATORE: DITTA RISTORAZIONE SCOLASTICA

Testo completo

(1)

COORDINAMENTO:

APPALTANTE: COMUNE DI LONGARE

APPALTATORE: DITTA RISTORAZIONE SCOLASTICA

Premessa

Il presente Documento di valutazione dei rischi DUVRI costituisce l’assolvimento dell'obbligo, posto in capo all’Appaltante e all’Appaltatore (di seguito definite “Parti”), previste dall’Art. 26 D. Lgs. 81/2008, Legge 123/2007 e D.

Lgs. 106/2009.

Esso contiene le informazioni sulla struttura dove l’impresa Appaltatrice andrà ad intervenire.

Inoltre al suo interno sono inserite le possibili interferenze che si possono prevedere e/o manifestare durante l’opera. Esse potranno essere riscontrate ed esaminate dalle Parti nel corso di un sopralluogo preliminare (vedere Verbale di Coordinamento allegato, qualora compilato).

Tutte le informazioni sotto descritte e gli allegati relativi permettono alle Parti di gestire l’opera in sicurezza, fermo restando l’obbligatorietà, da parte dell’Appaltatore, della tutela dei lavoratori per i rischi specifici per l’attività di impresa ed inerente all’opera stessa.

Dopo quanto sotto esaminato, svolto e controfirmato sarà obbligo delle parti concordare incontri periodici (nel caso l’entità dell’opera lo richiedesse) per la verifica della zona/reparto oggetto delle opere.

In relazione alle conoscenze tecniche dell’Appaltatore costui deve comunicare all’Appaltante eventuali situazioni a rischio che si vengono a manifestare e non considerate in fase di sopralluogo generale.

L’Appaltatore è tenuto ad interrompere l’attività quando ritenesse opportuno in relazione ad eventuali rischi per i propri lavoratori e per la sicurezza delle persone e cose dell’Appaltante.

Il documento in oggetto dovrà essere aggiornato in funzione dell’eventuale variazione di tutte le condizioni per cui l’Appaltatore è stato nominato e autorizzato. Esso dovrà essere allegato al Contratto di appalto (vedere il Capitolato per l’appalto) per l’affidamento del “SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA” presso le scuole primarie e la scuola secondaria di primo grado site nel Comune di Longare (Primaria di Longare “O. Calderari”, Primaria di Costozza

“Giovanni XXIII°”, Primaria di Lumignano “G. Marconi”, Secondaria di I grado di Costozza “B. Bizio”), come previsto al c. 3 art. 26 del D.Lgs. 81/2008, come modificato dall’art. 16 del D.Lgs. 106/2009.

Con il presente documento viene preso atto di tutti i fattori che determinano la sicurezza nelle operazioni quali:

- Tipologia degli interventi, sede presso cui verranno eseguite le opere e Regole generali di Sicurezza e Coordinamento dell’Appaltante

- Accesso alle zone ed eventuale interdizione di alcune aree - Permessi di lavoro

- Operazioni specifiche dell’Appaltatore - Uso di attrezzature dell’Appaltante

- Rischi rilevanti e rischi residui dell’Appaltante

(2)

- Attività dell’Appaltante durante l’esecuzione delle attività di preparazione pasti e trasporto - Eventuali interferenze operative e Attività di eliminazione delle interferenze

- Attività di comunicazione tra Appaltante e Appaltatore

C OMMITTENTE / A PPALTANTE

Dati Aziendali

Ragione sociale

COMUNE DI LONGARE

Sede operativa 1 – Scuola Primaria di Longare “O.

Calderari” Via G. Marconi, 30

Sede operativa 2 - Scuola Primaria di Costozza

“Giovanni XXIII°” Via Europa, 10

Sede operativa 3 – Scuola Primaria di Lumignano “G.

Marconi” Piazza Mazzaretto, 5

Sede operativa 4 - Secondaria di I grado di

Costozza “B. Bizio” Via Ragazzi del ’99, 2

Riferimenti interni

Datore di Lavoro / Sindaco Fontana Gaetano

RSPP (esterno) Boniotto Giordano Tel. 0442/601633

RLS Non nominato Tel. /

Responsabile del servizio e riferimento interno per

l’Appaltatore Aiani Lorella Tel. 0444/555012

Squadra antincendio

Squadra Primo Soccorso

(3)

A PPALTATORE

Dati Aziendali Ragione Sociale Sede legale C.C.I.A.A.

Datore di Lavoro

Organigramma della sicurezza dell’Appaltatore

RSPP Tel.

RLS

Medico competente Squadra antincendio Squadra Primo Soccorso

In base ad accordi fra Appaltante e Appaltatore, si stabilisce che in caso di incendio e/o primo soccorso tutto il personale dell’impresa dovrà effettuare la

chiamata di emergenza e attendere i soccorsi

(4)

Personale di riferimento SSL dell’Appaltatore Referente SSL

Documentazione da presentare all’Appaltante da parte degli Appaltatori

Assicurazione RC aziendale DURC Doc. reg. contributiva

Data documento (da consegnare ogni anno solare)

Dichiarazione di assenza di provvedimenti di

sospensione o interdittivi, Art. 14 D. Lgs. 81/2008 Dichiarazione di avere adempiuto agli obblighi previsti dal D. Lgs. 81/2008

VEDERE ALLEGATI AL PRESENTE E AL CONTRATTO DI APPALTO

Altre specifiche Il personale dell’Appaltatore è preventivamente sottoposto a visite mediche come da protocollo sanitario interno e utilizza i propri DPI consegnati

dall’Appaltatore stesso.

Elenco personale che

eseguirà le opere in oggetto Vedere l’Allegato al presente documento

Descrizione delle opere Tipologia servizio previsto

(descrizione) Il documento in oggetto viene stipulato a seguito dell’appalto affidato all’Appaltatore, il quale ha per oggetto la gestione del servizio di mensa scolastica.

(5)

Trattasi della fornitura del servizio completo di mensa scolastica con la produzione, il

trasporto giornaliero di pasti pronti per il consumo, destinati agli alunni ed agli insegnanti

della scuole primarie e della scuola secondaria di primo grado site nel Comune di Longare,

con le modalità stabilite negli articoli del Capitolato di appalto. Tutti gli alimenti dovranno

essere conformi al D.Lgs. 114/2006.

L’attività di preparazione dei pasti avviene presso i locali della cucina della ditta fornitrice

del servizio, ossia dell’Appaltatore.

La distribuzione dei pasti avverrà nel corso della settimana, secondo la periodicità e nel

numero previsti nel Capitolato di appalto e nei plessi scolastici di seguito elencati:

- Scuola Primaria di Longare “O. Calderari”

- Scuola Primaria di Costozza “Giovanni XXIII°”

- Scuola Primaria di Lumignano “G. Marconi”

- Scuola Secondaria di I grado di Costozza “B. Bizio”.

L’appaltatore è tenuto a recapitare i pasti e i generi sussidiari, presso le singole scuole, depositandoli nei locali adibiti a mensa.

Il trasporto dei pasti dovrà avvenire con idonei contenitori termici perfettamente integri e con un numero di automezzi sufficiente, adeguatamente predisposti e riservati al trasporto di alimenti.

Inoltre l’Appaltatore dovrà fornire alle scuole, per tutta la durata dell’appalto, apposite attrezzature per la conservazione della temperatura degli alimenti, quali carrelli termici o self-service, onde permettere anche ai responsabili della fase di distribuzione di rispettare

le temperature fino alla somministrazione dei pasti.

I pasti dovranno essere forniti in contenitori in acciaio inox chiusi ermeticamente, nei quali i

singoli componenti del pasto devono essere contenuti separatamente (contenitori diversi per pasta, sughi, pietanze, contorni). Detti contenitori chiusi dovranno essere a loro volta inseriti in contenitori termici in policarbonato oppure dotati di valvole per iniezione a vapore adattati alla conservazione della temperatura o altri prodotti di maggior pregio.

Il trasporto e la consegna dei pasti e del materiale a perdere di ogni scuola dovrà avvenire

(6)

con apposito documento di trasporto che sarà sottoscritto da un incaricato della scuola.

L’Appaltatore fornisce di generi sussidiari necessari alla preparazione e distribuzione dei pasti: tovaglie, tovaglioli di carta, stoviglie e posateria in plastica a perdere.

Infine l’Appaltatore deve procedere al ritiro, alla pulizia e alla sanificazione dei contenitori

termici utilizzati per il trasporto dei pasti.

Il Comune si riserva la possibilità di accedere a tutte le aree ed ai locali oggetto del presente

capitolato in ogni momento, senza obbligo di preavviso al fine di poter effettuare le verifiche di conformità al presente capitolato, ai relativi allegati ed alle norme sanitarie

inerenti il servizio fornito dalla ditta appaltatrice.

Il lavoro in oggetto, nei suoi dettagli esecutivi, è stato preventivamente programmato e

concordato in fase di appalto, fra le Parti.

Il personale esterno arriva presso il plesso scolastico e parcheggia il furgone nel cortile della

scuola, nell’area dedicata alla sosta; scarica i contenitori del pranzo su un carrello che il

personale scolastico addetto porterà in mensa e posizionerà negli appositi scaldavivande.

La distribuzione dei pasti in mensa viene eseguita dal personale ATA della scuola.

Ubicazione aree interessate dallo svolgimento del

servizio Cortile esterno della scuola e locale adibito a mensa.

Durata prevista Anni scolastici 2014/2015 e 2015/2016 Importo presunto (Vedere contratto di appalto)

Oneri sicurezza € 1000,00 annuali

(7)

R

EGOLE GENERALI DI SICUREZZA E COORDINAMENTO

Appaltante:

COMUNE DI LONGARE

Organizzare in concerto con l’Appaltatore un incontro per la determinazione dei luoghi, dei rischi residui, per analisi identificazione piano di emergenza, sede dei presidi di sicurezza, eventuali interferenze di lavorazione e quanto altro necessario per la gestione in sicurezza dei luoghi di servizio

• Definire gli accessi alle aree di lavoro oggetto del servizio

Fornire permesso di interdizione delle aree, ove/se necessario

• Fare osservare le regole di comportamento, già presenti all’interno, prima di tutta l’attività e successivamente delle zone specifiche di lavoro

Fare rispettare i divieti e le prescrizioni di sicurezza già presenti in tutta l’attività e in particolare nelle aree oggetto del servizio

• Informare il proprio personale dipendente, dell’arrivo / presenza di personale esterno in appalto

Interrompere l’attività se non svolta secondo dettami della sicurezza o che possano interferire sulle attività ordinarie aziendali. In tale caso (sospensioni per pericoli gravi o imminenti) l’Appaltante si riserverà la facoltà di annullare il compenso economico completo o parziale

• Definire in modo chiaro e scritto, le attrezzature aziendali che il personale dell’Appaltatore può utilizzare (in caso di non specifica, nessuna attrezzatura è a disposizione dell’Appaltatore)

Controllare che il personale abbia il tesserino di riconoscimento e il distintivo

• Raccogliere la documentazione che attesti la regolarità dell’impresa esterna per il personale operante, eventuali macchine ed attrezzature di proprietà in utilizzo c/o la sede del servizio

L’inosservanza delle eventuali procedure interne di sicurezza e/o collegate al sistema sicurezza che possano dar luogo a pericoli immediati e/o gravi, dà diritto all’Appaltante o all’Appaltatore di interruzione immediata del servizio

(8)

Appaltatore: DITTA RISTORAZIONE SCOLASTICA

Partecipare all’analisi dei rischi DUVRI in concerto con l’Appaltante

• Indicare i nominativi del personale che verrà impegnato nel servizio

Consegnare la documentazione richiesta

• Eseguire le prestazioni programmate, nei tempi stabiliti, comunicando all’Appaltante eventuali necessità di variazioni

Coordinarsi con personale interno all’Azienda Appaltante per la soluzione di eventuali problemi

• Comunicare all’Appaltante o suo responsabile situazioni critiche ed intervenire immediatamente comunicando eventuali costi relativi

Redigere un rapporto di lavoro a fine giornata lavorativa (se necessario per eventi accorsi)

• Portare il cartellino di identificazione con dati previsti / tessera di riconoscimento e distintivo

Parcheggiare i propri automezzi nelle aree definite e/o indicate dal ns. Responsabile interno

• Rispettare gli orari di lavoro concordati e definiti con il Responsabile interno, specificando sempre le eventuali variazioni e non rimanendo all’interno dell’attività oltre tali orari

L’eventuale utilizzo di attrezzature dell'Appaltante deve essere preventivamente autorizzato e scritto, in base alle disposizioni dell’Appaltante stesso. Il personale che ne farà uso dovrà essere preventivamente formato in base a quanto prescrivono le Leggi vigenti sullo specifico tipo di attrezzatura, qualora necessario

• Avvisare il Responsabile interno in caso di necessità di primo soccorso e/o incendio e attenersi alle istruzioni

Informare preventivamente il Responsabile interno per operazioni con specifici pericoli

• Garantire un comportamento corretto del personale sostituendo coloro che non osservano i propri doveri

(9)

In caso di incendio effettuare la chiamata di emergenza.

Rischi residui all’interno delle aree di esecuzione del servizio

Zona – reparto Rischio

Locale adibito a mensa - Rischio scivolamento per pavimenti bagnati o scivolosi

- Rischio urti, impatti, compressioni durante il caricamento dei contenitori termici dei pasti sui carrelli

- Rischio caduta dal carrello dei contenitori

- Rischio microclima per sbalzi di temperatura nel passaggio dall’esterno all’interno della scuola ed eventuale presenza di correnti di aria.

Parcheggio - area di

sosta e cortile esterno Investimento da mezzi motorizzati.

(10)

Attività Appaltante durante le opere in oggetto

INGRESSO ADIACENTE AL LOCALE DISTRIBUZIONE PASTI

Attività che possono interferire con l’opera in oggetto Attrezzature e sostanze/prodotti 1) presenza di personale presso i locali di lavoro - carrelli per trasporto

contenitori dei pasti

Rischi nelle operazioni Presenza personale di:

Azioni di prevenzione e/o eliminazione interferenze

APPALTANTE APPALTATORE INTERFERENZE POSSIBILI

Possibile presenza di personale c/o sedi operative.

Si No

Informazione al personale dell’impresa esterna.

Avvisare immediatamente il personale scolastico in caso di presenza di alunni nei luoghi di lavoro /transito dell’Appaltatore.

I carrelli verranno lasciati nel locale adibito a mensa e prelevati dal personale delle Scuole per la

distribuzione dei pasti.

Utilizzo della porta esterna (sul cortile) per l’accesso all’ingresso e il deposito dei contenitori sui carrelli che vengono consegnati al personale delle Scuole, nella zona concordata.

Il personale delle Scuole si occupa della distribuzione dei pasti.

Affissione di divieto di accesso al personale non addetto ai lavori sulla porta esterna (accesso personale).

Caduta materiali e/o prodotti dall’alto

Si No

Rischio non presente.

Caduta dall’alto Si

No

Rischio non presente.

Fasi di scarico – consegna pasti Si No

Per l’Appaltatore trattasi della fase di fase di scarico dei contenitori dal furgone.

Evitare il più possibile la contemporaneità delle azioni

(11)

fra Appaltante e Appaltatore.

In ogni caso, se nei piazzali vi è presenza di alunni delle scuole, il mezzo dovrà attendere al cancello e comunicare la propria presenza. Il personale

scolastico, in caso di necessità, farà rientrare gli alunni nell’edificio e comunicherà quando sarà possibile accedere ai piazzali con i mezzi.

I mezzi dovranno comunque procedere a velocità molto limitata (“passo d’uomo”) nei cortili esterni.

Manovre di messa fuori tensione

Si No

Rischio non presente.

Emissione di polveri e vapori Si

No

Rischio non presente.

Rumore Si

No

Le attività non comportano emissioni di rumore significativo.

Incendio Si

No

Divieto di fumo in tutti i locali di lavoro.

Divieto di deposito, anche temporaneo, di

attrezzature e/o materiali nei pressi delle uscite di emergenza e/o delle vie di fuga.

Presenza di presidi portatili antincendio (estintori).

Microclima Si

No

Attenzione alle correnti d’aria durante l’apertura di porte e finestre.

Non aprire le finestre con la presenza di personale dell’Appaltatore.

Elettrocuzione Si

No

Rischio non presente per il personale dell’Appaltatore in quanto essi non sono tenuti, nello svolgimento della loro mansione, ad utilizzare attrezzature elettriche.

Gli impianti elettrici fissi dell’Appaltante sono

comunque dotati di protezioni contro i contatti diretti e indiretti (messa a terra e dispositivi differenziali).

Rischio chimico Si

No

Rischio non presente.

Urti, colpi, impatti,

compressioni

Si No

Rischio legato alla conformazione degli ambienti e alla presenza di scaffalature, arredi, attrezzature, ecc. con possibili contusioni con gli angoli dei suddetti.

Il personale accede solamente al locale adibito a mensa e non è autorizzato ad accedere a nessun altro locale ad eccezione dei servizi igienici, qualora

richiesto.

Mantenere liberi i percorsi verso le uscite di sicurezza e le stesse, sempre libere da ostacoli o depositi di prodotti, anche provvisori.

Scivolamenti, cadute a livello Si

No

Rischio legato alla possibile presenza di residui liquidi a terra. Comunicare eventuali sversamenti d’acqua nei disimpegni che portano al locale adibito a mensa.

(12)

Ustioni Si No

Rischio non presente.

Tagli Si

No

Rischio non presente.

PARCHEGGIO – AREA DI SOSTA NEL CORTILE ESTERNO

Rischi nelle operazioni Presenza personale di:

Azioni di prevenzione e/o eliminazione interferenze

APPALTANTE APPALTATORE INTERFERENZEpossibili

Possibile presenza di personale nelle aree in oggetto.

Si No

Evitare il più possibile la contemporaneità delle azioni fra Appaltante e Appaltatore.

In ogni caso, se nei cortili esterni vi è presenza di alunni delle scuole, il mezzo dovrà attendere al cancello e comunicare la propria presenza. Il personale scolastico, in caso di necessità, farà

rientrare gli alunni nell’edificio e comunicherà quando sarà possibile accedere ai piazzali con i mezzi.

I mezzi dovranno comunque procedere a velocità molto limitata (“passo d’uomo”) nei piazzali.

Mezzi in movimento Si

No

Rispetto della cartellonistica di sicurezza.

Parcheggio dei mezzi in spazi che non ostruiscano i passaggi e dove indicato dal Responsabile interno dell’Appaltante.

Fare attenzione alle manovre di parcheggio.

Caduta materiali e/o attrezzature dall’alto

Si No

Allontanamento del personale dell’Appaltante durante le operazioni di carico e scarico dei contenitori termici.

(13)

Elenco dei principali divieti generali

• Non Fumare all’interno di tutte le aree di lavoro.

In generale il servizio deve essere sottoposto obbligatoriamente alle seguenti regole:

• ingresso all’area di parcheggio o sosta e operazioni di scarico o carico come indicato ai precedenti punti e in ogni caso da evitare in caso di presenza di alunni, comunicando la propria presenza prima di accedere

• attenersi alla segnaletica di sicurezza e parcheggiare negli spazi previsti

• stoccaggio di materiale e prodotti e solo ove indicato dall’Appaltante (ripostiglio o area di deposito dedicata)

• rimozione dei materiali a perdere e dei contenitori termici secondo le tempistiche stabilite.

Ogni eventuale attività diversa da quelle previste, dovrà essere autorizzata dal Responsabile interno dell’Appaltante, sia per orari diversi, sia per il confinamento delle aree interessate.

Attività di prevenzione e protezione e riduzione dei rischi per interferenze di attività

Informazione preventiva al personale dell’Appaltante operante nelle aree interessate dai lavori per l’ingresso del personale dell’Appaltatore e rischi possibili

Formazione, informazione preventiva a tutto il personale dell’Appaltatore eventualmente presente Pianificazione lavori

Sorveglianza periodica e/o supporti da parte del Responsabile interno dell’Appaltante al personale dell’Appaltatore

Il personale dell’Appaltatore, come da contratto, arriva al posto di lavoro, dotato di DPI (qualora previsti) e di indumenti da lavoro idonei

Vedere elenco allegato al presente DUVRI

Lavorazioni particolari dell’Appaltatore

uso macchine / attrezzature con rischi particolarmente elevati uso scale portatili / piattaforma elevabile motorizzata

uso fiamme libere uso saldatrici

uso sostanze chimiche uso sostanze infiammabili

nessuna

(14)

Elenco macchine / attrezzature con relative Dichiarazioni di Conformità alle norme vigenti (D. Lgs.

17/2010 ex DPR 459/96, D. Lgs. 81/2008, ecc.)

Sigla Descrizione macchinario (o allegati) Vedere POS allegato

Altro

Emissioni pericolose dell’Appaltatore

vibrazioni polveri

stillicidi rumore (non continuo)

fumi e vapori: necessità di utilizzo corretto delle cappe aspiranti Nessuna emissione pericolosa

Particolari note su servizi nelle zone delle opere (aria, acqua, energia elettrica, ecc.) Non Necessario l’utilizzo di acqua da impianto aziendale per le operazioni in oggetto.

Non Necessario l’utilizzo di elettricità da impianto aziendale per le operazioni in oggetto.

Non Necessario l’utilizzo di gas da impianto aziendale per le operazioni in oggetto.

Schede sostanze chimiche dell’Appaltatore Tipo Utilizzo (o schede allegate)

La prestazione in oggetto non prevede nessun utilizzo di sostanze chimiche.

La prestazione in oggetto prevede l’utilizzo delle sostanze chimiche al seguito specificate.

La prestazione in oggetto può prevedere l’utilizzo delle sostanze chimiche eventualmente descritte nell’Allegato al presente DUVRI

(15)

Apprestamenti di prevenzione incendi, specifici per le operazioni in oggetto Le aree in cui si svolgono le opere sono dotate di presidi antincendio.

Essi sono dotati di cartello di segnalazione della posizione. La posizione completa di tali presidi è riconoscibile nelle planimetrie di emergenza affisse nei luoghi di lavoro di tutte le sedi.

L’utilizzo di ogni tipo di presidio antincendio aziendale è riservato al personale della squadra di emergenza interna.

Il personale dell’Appaltatore dovrà prendere visione delle uscite di sicurezza più vicine al punto di intervento.

In caso di emergenza sarà la squadra delle emergenze a coordinare l’evacuazione del personale dell’Appaltatore che dovrà attenersi alle disposizioni impartite dalla stessa.

Apprestamenti di primo soccorso, specifici per le operazioni in oggetto

Gli edifici sede del servizio sono dotati di cassetta di primo soccorso (la posizione delle cassette è riconoscibile nelle planimetrie di emergenza).

In caso di emergenza sarà la squadra interna primo soccorso, qualora presente, a coordinare l’evacuazione del personale dell’Appaltatore.

Il personale dell’Appaltatore deve avere presidi di primo soccorso propri, a bordo degli automezzi.

Ubicazione servizi igienici per il personale operante

Al personale dell’Appaltatore vengono riservati i servizi igienici presenti in ciascuna sede operativa.

Aree di deposito

Come locali/aree di deposito attrezzature, materiali per l’Appaltatore ne vengono riservate alcune di dedicate.

(16)

Pianificazione lavori / orari di permesso lavori dell’Appaltatore

Gli orari di lavoro del personale dell’Appaltatore sono quelli indicati nel Capitolato di appalto.

Elenco allegati al DUVRI e consegnati all’Appaltatore

planimetrie di evacuazione/emergenza (presenti/esposte nei luoghi di lavoro) planimetria con aree di lavoro evidenziate di ciascun plesso scolastico

permesso di lavoro contratto di appalto

(17)

Firme (per elaborazione, consultazione e accettazione) Appaltante

COMUNE DI LONGARE Datore di Lavoro

Appaltante COMUNE DI LONGARE

Responsabile interno

Appaltante COMUNE DI LONGARE

Riferimento tecnico

Appaltatore

DITTA RISTORAZIONE SCOLASTICA (nominativo)

Datore di Lavoro

RSPP

COMUNE DI LONGARE

Altri

Longare (VI), …./…./……..

(18)

ALLEGATI

(19)

RAPPORTO COORDINAMENTO APPALTANTE: COMUNE DI LONGARE

APPALTATORE: DITTA RISTORAZIONE SCOLASTICA

Premessa

Il presente Documento costituisce l’assolvimento dell'obbligo di incontro di coordinamento, posto in capo ad Appaltante e Appaltatore (di seguito definite “Parti”) previsto dall’Art. 26 D. Lgs. 81/2008 e s.m.i.

C OMMITTENTE / A PPALTANTE

Dati Aziendali

Ragione sociale

COMUNE DI LONGARE

Sede operativa 1 – Scuola Primaria di Longare “O.

Calderari” Via G. Marconi, 30

Sede operativa 2 - Scuola Primaria di Costozza

“Giovanni XXIII°” Via Europa, 10

Sede operativa 3 – Scuola Primaria di Lumignano “G.

Marconi” Piazza Mazzaretto, 5

Sede operativa 4 - Secondaria di I grado di

Costozza “B. Bizio” Via Ragazzi del ’99, 2

A PPALTATORE

Dati Aziendali

Ragione Sociale

(20)

Sede legale

Datore di Lavoro

Nome – cognome

Tipo di fornitura /

prestazione prevista Il documento in oggetto viene stipulato a seguito dell’appalto affidato all’Appaltatore, il quale ha per oggetto la gestione del servizio di ristorazione scolastica.

L’attività di distribuzione dei pasti avviene presso i locali adibiti a mensa delle Scuole del Comune

di Longare di seguito elencate:

- Scuola Primaria di Longare “O. Calderari”

- Scuola Primaria di Costozza “Giovanni XXIII°”

- Scuola Primaria di Lumignano “G. Marconi”

- Scuola Secondaria di I grado di Costozza “B. Bizio”.

Rapporto di sopralluogo c/o la sede/reparto oggetto delle opere, fra la Parti

Luogo e Data

Persone presenti ……….. – ……….

……….. – ……….

……….. – ……….

Esiti di sopralluogo

Per l’Appaltante il referente sarà il/la Sig./Sig.ra

………..

in qualità di ……….

Visionate le aree di lavoro: i locali delle sedi operative, ossia il locale adibito a mensa presso le

Scuole del Comune di Longare, oltre ai locali accessori quali servizi igienico sanitari, depositi

– ripostigli, le aree esterne di parcheggio e sosta temporanea di carico-scarico contenitori termici,

materiali e prodotti.

(21)

Visionato sistema di viabilità interno.

Obbligo di attenzione alla cartellonistica di sicurezza.

Rispetto delle modalità di accesso e orari indicati nel DUVRI.

Divieto di recarsi in zone diverse da quelle di lavoro, se non autorizzati e sempre prestando

attenzione o richiedendo l’accompagnamento.

Divieto di accedere con i mezzi ai cortili esterni in caso di presenza di alunni.

Definiti gli accessi alle aree di lavoro dall’esterno: ingresso dall’esterno e al locale adibito a

mensa.

Definite le aree di parcheggio esterno: parcheggio automezzi nel parcheggio di ciascun plesso

scolastico con le modalità ed i tempi indicati.

Definiti i servizi igienico sanitari a disposizione del personale esterno: servizi w.c.

adiacenti al

Locale adibito a mensa presso ciascun plesso scolastico.

Accordo fra le parti che ove e per quanto possibile verranno evitate interferenze fra il personale

delle due imprese, mediante orari diversificati di lavoro e/o confinamenti delle aree.

Accordo fra le parti per affidare alle squadre di emergenza interne dell’Appaltante la gestione

di eventuali emergenze.

Accordo fra le parti di rispetto di tutte le prescrizioni di sicurezza contenute nel DUVRI,

anche in condizioni di non interferenza (es. lavori in orari o giorni di assenza del personale).

Al seguito del presente documento, verrà redatto dall’Appaltante il Documento

(22)

di Valutazione

dei rischi Interferenti (DUVRI) e del suo contenuto ne saranno edotte tutte le figure in qualsiasi

modo coinvolte.

(23)

Firme (per elaborazione, consultazione e accettazione) Appaltante

COMUNE DI LONGARE Datore di Lavoro

Appaltante COMUNE DI LONGARE

Responsabile interno

Appaltante COMUNE DI LONGARE

Riferimento tecnico

Appaltatore

DITTA RISTORAZIONE SCOLASTICA (nominativo)

Datore di Lavoro

RSPP

COMUNE DI LONGARE

Altri

Longare (VI), ………

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :