• Non ci sono risultati.

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DEI PROFESSIONISTI SANITARI

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DEI PROFESSIONISTI SANITARI"

Copied!
6
0
0

Testo completo

(1)

LO SVILUPPO

DELLE COMPETENZE

DEI PROFESSIONISTI SANITARI

Padova

Aula Morgagni, Policlinico Universitario Via Nicolò Giustiniani, 2

8 Ottobre 2015

9:00 - 17:00

ATTUALITÀ E PROSPETTIVE

NELLO SCENARIO NAZIONALE E REGIONALE

(2)

Se è assodato che il SSN italiano rappresenta, nel panorama europeo ed internazionale, uno dei servizi sanitari universalistici e solidaristici più cost-effective, nondimeno l’attuale trend socio-economico, caratterizzato, in particolare, dal progressivo invecchiamento della popolazione e dalla difficoltà a rilanciare la crescita del PIL, pone anche al nostro Paese la sfida della sostenibilità economica, sociale e professionale.

In tale contesto, le risorse umane si confermano come una

“variabile” fondamentale per assicurare lo sviluppo dei servizi sanitari pubblici, sia per la crucialità delle competenze professionali a garanzia della qualità dei servizi erogati, sia per soddisfare i nuovi bisogni di salute correlati all’epidemia di cronicità e multimorbilità. Questa transizione epidemiologica chiede sviluppo di competenze avanzate e assunzioni di responsabilità, entro un nuovo modello assistenziale e di forte integrazione tra professionisti sanitari.

Muovendo da queste considerazioni, il Convegno, rivolto ai professionisti sanitari coinvolti a vario titolo nella “filiera”

dei servizi, intende fare il punto sui possibili ruoli e profili di competenze professionali che sono e saranno necessari nel nuovo contesto di sviluppo dell’assistenza primaria come modello assistenziale integrato, in una prospettiva regionale e nazionale.

Nello specifico, il Convegno vuole anche essere l’occasione per illustrare il Progetto di Care Management del paziente complesso nell’assistenza primaria della Regione Veneto ed il relativo modello formativo per le figure professionali coinvolte (Medici di Medicina Generale ed Infermieri); e, più in generale, per presentare la Fondazione Scuola di Sanità Pubblica ed il ruolo innovativo ad essa affidato dalla Regione Veneto per la formazione e l’aggiornamento del proprio personale socio-sanitario.

PREMESSA

(3)

PROGRAMMA

PRIMA SESSIONE

LE COMPETENZE PROFESSIONALI PER LO SVILUPPO DELL’ASSISTENZA PRIMARIA IL CARE MANAGEMENT PER IL PAZIENTE COMPLESSO

08:45

12:45 09:30

10:30

11:00 10:00

11:30

11:45

12:15

Registrazione dei partecipanti

Pranzo

Apertura e saluti delle autorità Luca Coletto

Assessore alla Sanità e programmazione socio-sanitaria Regione del Veneto

Gli indirizzi regionali per lo sviluppo dell’assistenza primaria Domenico Mantoan

Direttore Area Sanità e Sociale Regione del Veneto

Nuovi profili di competenze e nuove figure professionali nel SSN in transizione Roberta Chersevani

Presidente FNOMCeO

Barbara Mangiacavalli

Presidente FNC IPASVI

Lo sviluppo delle competenze e la certificazione dei professionisti nel SSN Santo Davide Ferrara

Presidente del Consiglio della Scuola di Medicina e Chirurgia, Presidente della Fondazione Scuola di Sanità Pubblica

Università degli Studi di Padova

Bisogni e sviluppo delle competenze professionali nel SSR della Regione del Veneto Claudio Costa

Direttore Sezione Controlli, Governo e Personale SSR, Presidente del Comitato Tecnico Scientifico della Fondazione Scuola di Sanità Pubblica

Area Sanità e Sociale Regione del Veneto

Il progetto di Care Management e la formazione del personale Maria Chiara Corti

Dirigente Settore Strutture di Ricovero Intermedie e Integrazione Socio-Sanitaria Area Sanità e Sociale

Regione del Veneto

Gli indirizzi nazionali per l’assistenza primaria e lo sviluppo delle competenze dei professionisti sanitari

Beatrice Lorenzin

Ministro della Salute (Invitata)

(4)

PROGRAMMA

SECONDA SESSIONE

LA FORMAZIONE DEI PROFESSIONISTI SANITARI IN VENETO IL RUOLO DELLA FONDAZIONE SCUOLA DI SANITÀ PUBBLICA

14:00

14:30

15:30 15:00

16:30 16:00

Gli indirizzi regionali per la formazione continua del personale del SSR del Veneto Claudio Costa

Direttore Sezione Controlli Governo e Personale SSR, Presidente del Comitato Tecnico Scientifico della Fondazione Scuola di Sanità Pubblica

Area Sanità e Sociale Regione del Veneto

La Fondazione Scuola di Sanità Pubblica. Valori, obiettivi e progetti.

Valerio Vergadoro

Direttore Fondazione Scuola di Sanità Pubblica Regione del Veneto

Il progetto QUARK – Qualità, Accreditamento, Risk management.

Maria Laura Chiozza

Direttore Dipartimento Strutturale Aziendale Servizi di Staff Azienda Ospedaliera di Padova, Consulente Fondazione Scuola di Sanità Pubblica

Regione del Veneto

Il progetto formativo per il Care Management del paziente complesso nell’assistenza primaria

Maurizio Cancian

Medico di Medicina Generale Azienda ULSS 7

Silvia Tiozzo Netti

Infermiere presso SIAD

(Servizio Infermieristico Assistenza Domiciliare) Distretto SS 3 – Azienda ULSS 16

Lo sviluppo delle competenze dei professionisti del Sistema Nazionale e Regionale per i Trapianti

Claudio Rago

Coordinatore regionale per i Trapianti Regione del Veneto

Giuseppe Feltrin

Direttore Operativo Coordinamento regionale per i Trapianti, Coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico della Fondazione Scuola di Sanità Pubblica

Regione del Veneto

La formazione come leva di sviluppo per l’assistenza primaria Maria Cristina Ghiotto

Dirigente del Settore Assistenza distrettuale e Cure primarie Area Sanità e Sociale

Regione del Veneto

17:00 Chiusura dei lavori

(5)

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA E PROVIDER ECM Fondazione Scuola di Sanità Pubblica

Passaggio L. Gaudenzio, 1 – 35131 Padova Tel. 049 8763392

Fax 049 8785350

E-mail: segreteria@fondazionessp.it

www.fondazionessp.it

(6)

La partecipazione è gratuita previa iscrizione da richiedere a segreteria@fondazionessp.it o via fax al n. 049 8785350.

I posti sono limitati e le iscrizioni verranno accettate secondo l’ordine di arrivo.

L’evento sarà trasmesso in diretta streaming www.fondazionessp.it

Evento accreditato presso la Commissione ECM Regione del Veneto.

Per informazioni:

Dott.ssa Maria Zaccaria tel: 049 8763392

email: mzaccaria@fondazionessp.it

SEDEAula Morgagni del Policlinico Universitario Via Nicolò Giustiniani, 2 - 35128 Padova

Aula Morgagni

In autobus: dalla stazione ferroviaria prendere gli autobus APS delle linee n° 14, 15 e 24, scendere alla fermata “Ospedale”.

In taxi: disponibile davanti alla stazione.

E’ inoltre attivo 24 ore su 24 il servizio Radiotaxi.

tel. 049 651333

In auto: direzione Milano – Venezia (A4) uscita autostradale Padova Est,

se si proviene da sud (Bologna A13) uscita autostradale Padova Sud, seguire indicazioni per Ospedale.

Parcheggi: autosilos “Autopark”

in Via Gattamelata, 60, 35128 Padova COME ARRIVARE

Riferimenti

Documenti correlati

L’obiettivo di questa tesi è stato di quello di verificare l’abbondanza dei parassitoidi nativi associati a Drosophila suzukii (Trichopria drosophilae,

- Si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali - Riconosce ed utilizza rappresentazioni diverse di oggetti matematici.. - Percepisce e rappresenta

E, quindi, avanziamo qui una proposta precisa di apertura del sistema, di ridisegno delle corse in base alle vere dinamiche delle trasformazioni territoriali del

Il contributo è riconosciuto solo nei casi in cui sia attribuito un punteggio minimo di 33 (livello medio di non autosufficienza integralmente supportato da cure

per buona parte infatti rappresenta il principale modo di comunicazione, altri lo utilizzano solo in determinati contesti, alcuni non lo parlano ma lo capiscono, altri

L’Evidence-based Practice (EBP) è necessa- ria per migliorare la qualità dell’assistenza e gli outcome dei pazienti. L’EBP è generalmente integrata nei curricu- la dei

Lo strumento di previsione dei fabbisogni parte dai dati relativi al numero di professionisti, suddivisi per anno di nascita e genere, presenti alla data del 31/12/2014, sia

[r]