• Non ci sono risultati.

Il doppio binario del Codice Rosso

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "Il doppio binario del Codice Rosso"

Copied!
12
0
0

Testo completo

(1)

Il doppio binario del Codice Rosso

(2)
(3)

Valentina Milazzo

IL DOPPIO BINARIO DEL CODICE ROSSO

Saggio

(4)

www.booksprintedizioni.it

Copyright © 2020 Valentina Milazzo Tutti i diritti riservati

(5)

A Giovanni.

(6)
(7)

Indice

Il doppio binario del Codice Rosso

Presentazione ... 9

Il Revenge Porn ... 11

Il Vitriolage ... 22

Nozze forzate ... 27

Maltrattamenti in famiglia ... 36

La violenza sessuale ... 50

Stalking e il Cyberstalking ... 55

Bullismo e Cyberbullismo ... 77

Riflessioni ... 88

(8)
(9)

9

Presentazione

È con immenso piacere e con una certa emo- zione che mi accingo a dare inizio ad un libro che riassume la stretta sulla violenza contro le donne e i minori: il Codice Rosso.

Il sistema criminale contro la violenza sulle donne prende avvio grazie all’associazione

“Doppia difesa” le cui fondatrici sono: Giulia Buongiorno e Michelle Hunziker.

L’entrata in vigore del cd. Codice Rosso (L.

69/2019) ha creato un vero e proprio microsi- stema in materia penale – ma non solo – volto ad inasprire le pene per chi si macchia di cri- mini di violenza sulle donne e i minori.

Tale opera multidisciplinare metterà in evi- denza il rapporto intercorrente tra diritto pena- le e criminologia, al fine di esaminare al meglio le nuove fattispecie delittuose sotto vari punti di vista.

(10)

10

La criminologia nel corso degli anni ha offer- to numerosi contributi al legislatore penale, di- venendo il diritto penale “fruitore” della crimi- nologia. Infatti, lo scopo delle scienze criminali- stiche è quello di studiare le norme giuridico- penali in riferimento al reo e al fenomeno. Ri- chiamando le parole del Maestro Prof. Giorgio Marinucci, la criminologia deve essere il “banco di prova di tutte le asserzioni dogmatiche e di tut- ti i progetti di intervento legislativo.”1

Lo scopo della criminologia è quello di essere anche una “scienza tecnico-operativa, capace di contribuire, in maniera effettiva e concreta, al funzionamento del sistema della giustizia penale, apportando il proprio sapere specialistico nei di- versi contesti giudiziari e nei differenti momenti processuali.”2

Questo libro ha lo scopo di mettere in eviden- za l’integrazione reciproca dei profili normativi che prendono spunto dalle condotte criminali.

1 G. Marinucci, “Politica criminale e riforma del diritto pe- nale”, 1974; ora in: G. Marinucci – E. Dolcini, “Studi di di- ritto penale”, Giuffrè, Milano, 1991.

2 R. Bianchetti, “Il contributo della criminologia al sistema penale”, Ed. Maggioli editore, Milano, 2014.

(11)

11

Il Revenge Porn

Il Codice Rosso ha finalmente introdotto il rea- to di Revenge Porn. cd. Pornografia non con- sensuale, introducendo due fattispecie di reato diverse: la diffusione di immagini o video a con- tenuto sessualmente esplicito, senza il consenso delle persone rappresentate da parte di chi que- ste immagini le ha realizzate e/o di chi le riceve e contribuisce alla loro ulteriore diffusione, al fine di creare nocumento alle persone rappre- sentate.

Si tratta di un fenomeno che è stato oggetto di studio e di applicazione per la prima volta negli Stati Uniti dove, attualmente quarantacin- que stati, hanno una legislazione in merito ed altri sono in procinto di legiferare3, seppur si tratti di una legislazione diseguale in materia di

3 Agenda digitale online: www.agendadigitale.eu.

(12)

12

pene inflitte e dei mezzi a disposizione per con- trastare il fenomeno.

Nonostante il reato di Revenge Porn sia stato oggetto di provvedimenti atti a contrastare il fe- nomeno sia in Germania, Israele e Regno Unito, in Italia, invece, fino all’introduzione della L.

69/2019 non esisteva alcuna legge specifica.

L’unico mezzo a disposizione delle vittime era la normativa sui reati di diffamazione, estorsio- ne, violazione della privacy e trattamento scor- retto dei dati personali, che non recepivano, pe- rò, la gravità e la peculiarità del fenomeno.

Tiziana Cantone è stata una vittima del delit- to di Revenge Porn nel 2016. Si è tolta la vita impiccandosi con un foulard nella cantina di casa sua. Una piccola donna “uccisa dal Web”4 così viene definita dal libro di Luca Ribustini e Romina Farace, che la definisce una ragazza fragile, confusa che si affida ad un uomo che la manipola e la coinvolge in un “gioco” che la uc- ciderà per la vergogna.

Eppure, Tiziana, che aveva inizialmente rea- gito, si era poi trasferita da alcuni parenti sia in Toscana che in Emilia-Romagna e aveva intra-

4 R. Farace – L. Ribustini, “Uccisa dal Web: Tiziana Canto- ne”, 2019.

Riferimenti

Documenti correlati

“L’evento – racconta Bruno Barone, segretario provinciale del SAP – sarà focalizzato sul primo momento al quale segue la violenza sulla donna, ed è la

25 Corte cost., n. 26 Per un approfondimento della sentenza, cfr. D ODARO , Illegittima la pena minima per i delitti in mate- ria di droghe pesanti alla luce delle nuove

Sulle iniziative del Consiglio d’Europa al fine di promuovere la difesa delle donne dalla violenza si vedano anche la III Conferenza ministeriale europea per la parità fra le donne

La probabilità che la condizione di fondo del mercato o dello strumento finanziario possa ancor più deteriorarsi è invero molto alta: se il codice arancio s'attiva su una

La probabilità che la condizione di fondo del mercato o dello strumento finanziario possa ancor più deteriorarsi è invero molto alta: se il codice arancio s'attiva su una

Tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, l’industria chimica tedesca inventò due nuovi pigmenti sintetici rossi: il rosso cadmio, che era il colore del vermiglio naturale, e

• La violenza contro le donne deriva da una lunga tradizione di rapporti di forza disuguali fra uomini e donne, situazione che conduce alla dominazione degli uomini sulle donne e

ALLEGATO C - Liberatoria dell’autore per i diritti di utilizzazione delle opere e accettazione del Regolamento (da conservare agli atti della scuola).. 196/2003, dichiaro di