VERBALE N. 2 Collegio dei Docenti Disgiunto Scuola PRIMARIA e Scuola dell Infanzia

Download (0)

Full text

(1)

VERBALE N. 2

Collegio dei Docenti Disgiunto Scuola PRIMARIA e Scuola dell’Infanzia

Il giorno 10 del mese di SETTEMBRE nell’anno 2020 alle ore 09:00, nell’Aula Magna dell’istituto – plesso Mazzini, destinata alle adunanze plenarie, convocata con circolare n. 5, siglata dalla Dirigente Prof.ssa Addolorata Lionetti in data 04.09.2020, si riunisce il Collegio dei Docenti, per discutere e deliberare il seguente ordine del giorno:

1. LETTURA E APPROVAZIONE DEL VERBALE DELLA SEDUTA PRECEDENTE ( VISIONABILE NELL’AREA RISERVATA DEL SITO DELLA SCUOLA) 2. CONDIVISIONE ED APPROVAZIONE DOCUMENTI DEI DIPARTIMENTI,

INTERCLASSE ED INTERSEZIONE

3. INDIVIDUAZIONE FUNZIONI STRUMENTALI ALLE AREE

4. PROPOSTA FORMULAZIONE ORARIO DELLE LEZIONI A.S.2020-21 E PROGETTO ACCOGLIENZA

5. LINEE GUIDA PER L’INSEGNAMENTO DI ED. CIVICA

6. ATTIVAZIONE CORSI PIANO DI APPRENDIMENTO INDIVIDUALIZZATI 7. ASSEGNAZIONE DEI DOCENTI ALLE CLASSI

8. PROPOSTE IN MERITO AL PIANO DI FORMAZIONE DOCENTI A.S. 2020-2021 9. CONDIVISIONE PIANO DELLE ATTIVITA’ ANNUALI

10. MODALITA’ DI RICEVIMENTO DEI GENITORI 11. INDIVIDUAZIONE REFERENTI COVID

12. NOMINA TUTOR PER NEOIMMESSI 13. COMUNICAZIONI DEL DIRIGENTE

Le funzioni di segretario verbalizzante sono attribuite dalla Dirigente all’insegnante Bevilacqua Nunzia, che accetta. Risulta assente giustificata la docente ins. Matarrese Giuseppina di scuola Primaria e l’ins. Stillavato Vincenza, per la scuola dell’Infanzia. Registrata la presenza di n. 61 docenti su un totale di n. 63, tra scuola Primaria e dell’Infanzia la Dirigente dichiara valida la seduta e pone, quindi, in discussione i punti posti all’ordine del giorno nella sequenza rappresentata innanzi.

I. LETTURA ED APPROVAZIONE VERBALE PRECEDENTE CONVOCAZIONE.

Il Dirigente avvia le attività invitando il segretario designato a dare lettura integrale del verbale n. 1 che riguarda la convocazione in data 03.09.2020. Al termine, il Collegio,

ATTESO che dalla lettura si è evinta la corretta riproduzione del contesto logico e fattuale mediante regolare rappresentazione degli accadimenti e delle sequenze con cui hanno avuto luogo nel corso della cennata convocazione, ancorché con contenuto succinto, in relazione all’oggetto di ogni discussione affrontata;

(2)

ACCERTATA la sussistenza dei presupposti di fatto e di diritto in ordine ad ognuna delle delibere assunte dal Collegio e integralmente riportate;

RISCONTRATA l’assenza di richieste di modifiche e integrazioni motivate da parte degli intervenuti presenti nella convocazione di cui al punto;

VISTO l’art. 46 del D.lgs. 297 del 1994 e le successive modifiche e integrazioni;

VERIFICATO il numero degli aventi titolo al voto in ordine al corrente punto pari al numero degli intervenuti, a voti unanimi dei presenti espressi nei modi di legge in forma palese,

DELIBERA (n. 1)

sulla base di quanto espresso in premessa e che qui si intende integralmente richiamato, di - Approvare il verbale n. 1 del 03.09.2020 senza modifiche o integrazioni.

II. CONDIVISIONE ED APPROVAZIONE DOCUMENTI DEI DIPARTIMENTI, INTERCLASSE ED INTERSEZIONE

La Dirigente riporta ai presenti che la conclusione delle fasi dibattimentali interne ad ogni singolo segmento scolastico ha prodotto esiti che dovranno costituire valutazione degli esiti conclusivi.

La collaboratrice ins. Bevilacqua Nunzia informa che, per la scuola primaria, che sono state svolte le seguenti attiivtà:

 analisi dei bisogni e formulazione degli obiettivi del POF nel determinare le strategie intese ad organizzare l’Offerta Formativa ed il core curriculum;

 programmazione delle attività del Progetto Accoglienza su “Igiene e Sicurezza”;

 programmazione delle Unità di apprendimento che dovranno essere essenziali e mirate al raggiungimento dei traguardi previsti per ogni classe anche in previsione della DDI;

 programmazione delle prove di verifica;

 formulazione di proposte di visite guidate e viaggi di istruzione;

 la continuità tra scuola dell’infanzia e scuola primaria e tra scuola primaria – secondaria;

 elaborazione del nuovo curriculo dell’Educazione Civica che sarà organizzato su tre macro-aree: la Costituzione; lo sviluppo sostenibile e nelle ultime classi la cittadinanza digitale.

La dirigente afferma che sia le progettazioni extra curriculari che i PON, per il momento saranno sospesi, un attesa di tempi migliori. La referente Annamaria Lombardi chiede, come negli anni precedenti, una docente in madrelingua, per il potenziamento in lingua inglese, durante le ore curricolari.

L’ins. Albina Violace comunica che, per la scuola dell’infanzia la progettazione delle tre macro aree per l’educazione civica, inserite nel progetto curriculare Continuità:

1. Conoscenza del sé (UDA 1) 2. Io e gli altri (UDA2)

3. Io nel mondo (UDA3)

ASCOLTATE le proposte educative e didattiche delle docenti Di Noia e Contursi per la secondaria;

RITENUTE le proposte meritevoli di accoglimento poiché coerenti con i processi in atto e con l’impostazione incardinata nel vigente P.T.O.F.;

ACCERTATA la disponibilità ad accogliere le nuove proposte all’interno di un quadro di struttura che contempli le diversità e valorizzi i progressi culturali, gli insegnamenti e gli apprendimenti;

COMPRESO che le proposte educative e didattiche sono espressione delle vocazioni locali;

TENUTO CONTO dei traguardi e degli obiettivi di processo da raggiungere nei vari segmenti;

VALUTATA la validità delle proposte in quanto gli obiettivi individuati per la rielaborazione triennale del PTOF sono prioritari per il miglioramento dell’O.F.;

VERIFICATO il numero degli aventi titolo al voto in ordine al presente punto pari al numero

(3)

degli intervenuti, a voti unanimi dei presenti espressi nei modi di legge in forma palese

DELIBERA (n.2)

sulla base di quanto espresso in premessa e che qui si intende integralmente richiamato, di - Approvare gli obiettivi di processo e di struttura delineati dai docenti appartenenti alla

Scuola Primaria e dell’Infanzia;

- Acquisire agli atti le elaborazioni analitiche di quanto accolto nella presente delibera, rinviando alla documentazione qui allegata;

- Rinnovare il Piano Triennale dell’Offerta Formativa come qui prospettato per il corrente anno scolastico.

III. INDIVIDUAZIONE FUNZIONI STRUMENTALI ALLE AREE

La Dirigente comunica che, a seguito delle evidenze dai documenti dell’azione didattica dell’istituto, intende riproporre all’attenzione del collegio, la definizione delle aree di intervento che caratterizzano l’azione delle Funzioni Strumentali. Fermo restando le quattro aree di intervento, relative alla fase documentaria del PTOF, al supporto ai docenti, alle azioni che coinvolgono gli alunni ed alla digitalizzazione, rispondono alle esigenze organizzative dell’istituto, ai rapporti con l’esterno e all’organizzazione dell’azione didattica dell’istituto, il Dirigente propone di confermare il numero aree su cui concorreranno due unità individuate mediante istanza. Specifica, inoltre che le istanze saranno valutate in base alle competenze specifiche ed alle esperienze maturate da parte dei candidati. Il Dirigente prospetta agli intervenuti il quadro complessivo come segue:

AREA 1 PTOF (2 docenti)

 Monitoraggio ed elaborazione del POF.

 Valutazione attività d’Istituto attraverso processi di autoanalisi e valutazione di sistema, anche attraverso la somministrazione di questionari.

 Coordinamento commissione INVALSI.

 Problematiche relative a: dispersione e pianificazione delle progettazioni FSE, PON, FERS, POR, BES.

AREA 2

SUPPORTO AD ALUNNI E DOCENTI

(2 docenti)

 Proposte nell’ambito della formazione e dell’aggiornamento docenti.

 Problematiche relative alla continuità e orientamento

 Organizzazione viaggi d’istruzione.

 Contatti con Enti e Istituzioni per la realizzazione dei progetti formativi realizzati dalla scuola.

 Interventi di potenziamento dell’Offerta Formativa da realizzarsi in rete con il territorio.

Area 3 INCLUSIONE

(2 docenti)

 Coordinamento BES.

 Coordinamento attività progettuali e di laboratorio e progetti speciali.

 Attuazione delle strategie per la realizzazione del percorso formativo, integrazione ed inclusione.

 Problematiche relative alla convivenza civile e alle educazioni.

Area 4

DIGITALIZZAZIONE (2 docenti)

 Gestione e aggiornamento sito web della scuola.

 Approntamento e ottimizzazione di documenti e materiali digitali.

 Raccolta e archiviazione prodotti multimediali.

 Gestione del software per schede, scrutini e quanto altro attiene agli alunni e al rapporto con le famiglie.

Il personale interessato potrà inoltrare le domande anche tramite posta elettronica alla mail della scuola baic80000q@istruzione.it dal giorno 14 settembre 2020 al 05.10.2020. Al termine, dopo un breve confronto tra i docenti, il Collegio

(4)

UDITE le indicazioni offerte dal Dirigente Scolastico in relazione alla nuova struttura conferita alle Funzioni Strumentali, nomenclata nelle sue competenze per le singole aree di intervento;

RITENUTE le aree conformi agli indicatori che rimandano ad interventi nei processi di istruzione, intenzionalmente rivolte a superare le criticità rilevate annualmente e a superarle;

RIFERITE le nuove competenze di intervento all’allargamento dei compiti operativi di cui le funzioni strumentali godranno, per renderle naturale completamento delle azioni di processo le cui attività si devono inserire organicamente in un contesto operativo efficiente ed efficace, sia sotto il profilo della qualità del servizio sia in relazione agli aspetti di professionalità;

COMPRESO che i docenti assegnati alle Funzioni Strumentali svolgeranno interventi esecutivi, di complemento alle attività sia di gestione e sia di controllo, esercitate a beneficio dei miglioramenti dei risultati di gestione già raggiunti, valorizzando gli ambiti specifici strategici;

GIUDICATA OPPORTUNA la revisione delle aree che va ad innestarsi in un più generale processo di rinnovamento delle istituzioni scolastiche, ora vocate a rendicontare anche i processi pedagogici alla luce degli esiti scolastici, in virtù della missione di servizio;

SOTTOLINEATA l’importanza strategica del corretto svolgimento delle Funzioni Strumentali, così come delineate, in relazione alla qualità e quantità degli impegni pedagogici ed educativi, a beneficio degli obiettivi fissati nel Piano di Miglioramento, nell’interesse della qualità del servizio dell’istruzione a beneficio dell’utenza;

PRESO ATTO che la componente numerica dei docenti cui assegnare la funzione esplicita il maggior impegno conferito ai singoli per garantire un costante impulso verso l’ambito del complessivo processo educativo nelle sue complesse inter relazioni;

AMMESSO che la realizzazione delle finalità istituzionali da parte dell’istituzione scolastica in regime di autonomia consentono l’aggregazione di risorse e competenze nelle aree di intervento destinate ad offrire migliori occasioni di integrazione;

PREVISTE le forme di partecipazione con enti ed associazioni del territorio, convenzioni, accordi, intese e partenariati che possono realizzare con l’attuale assetto delle aree destinate all’arricchimento del servizio di istruzione a beneficio dell’utenza;

VALUTATE le modalità di selezione congruenti con le prospettive di crescita educativa e didattica che l’istituto propone, al fine di attuare una caratterizzazione sempre più marcata sul territorio della propria offerta formativa, in maniera differenziata e univoca rispetto a quella proposta dalle altre istituzioni scolastiche ed anche come risposta incisiva alle missioni della scuola e dell’istituto evidenziando le peculiarità dei profili formativi;

PRESO ATTO che le modalità suesposte di individuazione delle figure derivano dalla necessità di permettere a chiunque di esprimere la propria professionalità alimentando il merito individuale e disseminando occasioni per proporre la volontà di partecipazione;

RISCONTRATA l’assenza di richieste di modifica e integrazioni motivate da parte degli intervenuti presenti nella convocazione di cui al punto;

VISTO l’art. 28 del C.C.N.L. del 26 maggio 1999, articolo 12 commi 3 e 4 ed art. 28 e del C.

C.N.I. del 31.08.1999, art. 5 comma 2 punto a);

RICHIAMATO il C.C.N.L. del 29.11.2007 vigente, in particolare gli articoli 84 ed 88;

LETTA l’Intesa 28.10.99 tra MIUR e OO. SS. in materia e la direttiva del 03.09.1999;

ACQUISITE le C.M. 04.11.1999, n. 263 e 22.11.1999, n. 148/D; 11.01.2000, n. 356/D; e nota 14.02.2000, protocollo D7/391 che organizzano la disciplina delle funzioni;

PRESO ATTO delle contrattazioni nazionali dei periodi 2002 – 2005 e 2006 – 2009;

ESAMINATA la legge 107/2015 nelle parti in cui tocca la materia,

VERIFICATO il numero degli aventi titolo al voto in ordine al corrente punto pari al numero degli intervenuti, a voti unanimi dei presenti espressi nei modi di legge in forma palese,

DELIBERA (n. 3)

per le motivazioni esposte in narrativa che qui si intendono integralmente richiamate, di - Approvare la definizione delle aree così come prospettata;

- Approvare il numero dei docenti da attribuire a ciascuna, come prospettato;

- Disporre la presentazione delle istanze al Dirigente Scolastico da parte degli interessati corredate con la richiesta di area e presentate entro il 05.10.2020, con ulteriore tempistica solo qualora non tutte le aree siano coperte da incarico;

- Valutare, in ipotesi di concorrenza tra più aspiranti, nell’ordine, disponibilità di tempo senza vincoli allo svolgimento delle funzioni, competenze specifiche maturate e indicare una motivazione nelle assegnazioni finali;

- Remunerare i docenti incaricati dal F. I. S., con rinvio alla contrattazione d’istituto.

(5)

- Includere la presente delibera nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa vigente.

IV. PROPOSTA FORMULAZIONE ORARIO DELLE LEZIONI A.S.2020-21 E PROGETTO ACCOGLIENZA

Il Dirigente rende noto che l’organizzazione dell’orario di servizio per il corrente anno scolastico 2020 - 2021 è affidata alla docente Rosa Fusano, per la scuola Primaria. Si precisa che tutte le classi della scuola Primaria osserveranno il seguente orario: 08:30 – 13:00, dal lunedì al sabato. Le classi a tempo pieno, quando si avvierà i servizio mensa, osserveranno l’orario:

08:30 – 16:30, dal lunedì al venerdì.

La scuola dell’Infanzia osserverà il seguente orario: 08:30 – 13:00, dal lunedì al venerdì, ad inizio mensa 08:00 – 16:00.

In merito all’attività di accoglienza la Dirigente comunica di aver accolto la proposta organizzative delle referenti di plesso pertanto il giorno 24-09 le classi prime saranno accolte dalla dirigente, dalla Sindaca e delle insegnanti nel rispetto dei seguenti orario:

 ore 8:15 IA e IB plesso Pietrocola

 ore 9:00 IC e ID plesso de Amicis Al termine il Collegio

PRENDE ATTO

V. LINEE GUIDA PER L’INSEGNAMENTO DI ED. CIVICA

Il Dirigente, riassume, le Linee guida per l’insegnamento dell’educazione civica, adottate in applicazione della legge 20 agosto 2019, n. 92 recante “Introduzione dell’insegnamento scolastico dell’educazione civica”, (d’ora in avanti, Legge),che hanno lo scopo di favorire, una revisione dei curricoli di istituto per adeguarli alle nuove disposizioni.

Vengono evidenziati gli aspetti contenutistici e metodologici delle Linee guida che si sviluppano intorno a tre nuclei concettuali che costituiscono i pilastri della Legge, a cui possono essere ricondotte tutte le diverse tematiche dalla stessa individuate:

1. COSTITUZIONE, diritto (nazionale e internazionale), legalità e solidarietà

2. SVILUPPO SOSTENIBILE, educazione ambientale, conoscenza e tutela del patrimonio e del territorio (L’Agenda 2030 dell’ONU ha fissato i 17 obiettivi da perseguire entro il 2030 a salvaguardia della convivenza e dello sviluppo sostenibile).

3. CITTADINANZA DIGITALE L’approccio e l’approfondimento di questi temi coinvolge tutti i docenti contitolari della classe e del Consiglio di classe.

Le Linee guida di cui all’odg provvedono ad individuare i traguardi di competenze integrando, il Profilo delle competenze al termine del primo ciclo di istruzione, allegato al decreto legislativo n. 226/2005, rinviando all’a.s. 2022/2023, la determinazione dei traguardi di competenza e degli obiettivi specifici di apprendimento dell’insegnamento trasversale dell’Educazione civica al termine della scuola primaria e secondaria di primo grado.

Al termine il Collegio

PRENDE ATTO

VI. ATTIVAZIONE CORSI PIANO DI APPRENDIMENTO INDIVIDUALIZZATI Argomento non trattato in quanto riguardante solo la scuola Secondaria di I grado

VII. ASSEGNAZIONE DEI DOCENTI ALLE CLASSI

(6)

La Dirigente legge il decreto di assegnazione docenti alle sezioni della Scuola Secondaria di I grado, per il corrente anno scolastico 2020/2021. Gli insegnanti prendono atto. Al termine, il Collegio

UDITE le indicazioni del Dirigente;

RICHIAMATI i criteri esplicitati in Consiglio di Istituto;

OSSERVATI i pareri del Collegio dei Docenti in composizione unitaria,

VISTO il Decreto legislativo 16.04.1994, n. 297 recante Approvazione del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado;

VERIFICATO il numero degli aventi titolo al voto in ordine al presente punto pari al numero degli intervenuti, a voti unanimi dei presenti espressi nei modi di legge in forma palese;

DELIBERA (n.4)

sulla base di quanto espresso in premessa e che qui si intende integralmente richiamato, di - Approvare l’assegnazione alle classi e alle sezione quindi ai plessi degli insegnanti per il

corrente anno scolastico;

- Approvare la comunicazione a tutti i docenti interessati, distinti per segmenti scolastici.

VIII PROPOSTE IN MERITO AL PIANO DI FORMAZIONE DOCENTI A.S. 2020-2021 La Dirigente invita i docenti a formulare proposte circa la fasi di Formazione/Aggiornamento rivolte al personale docente in servizio per l’anno scolastico 2020-2021. Dalle interclassi sono o emerse le seguenti proposte, coerenti con il piano dell’O.F e rientranti nei seguenti ambiti tematici:

Competenze digitali e nuovi ambienti per l’apprendimento;

Valutazione e miglioramento;

Naturalmente da parte dei docenti saranno intraprese azioni a livello personale per migliorare la propria professionalità purché coerenti con il Piano di formazione della scuola. Al termine delle indicazioni pervenute, il Collegio

La scuola dell’Infanzia propone attività formative:

· come intervenire nel controllo e nell’educazione di bambini iperattivi - oppositivi nella fascia 3-6 anni

· leggere il disegno dei bambini

· laboratorio di animazione e psicomotricita’

CONSIDERATO che la formazione costituisce un elemento costitutivo della professionalità individuale e che la somma delle professionalità contribuisce ad individuare la cifra qualitativa di ogni istituzione scolastica;

RITENUTO che anche l’aggiornamento professionale contribuisce ai riflessi sugli esiti scolastici e sulle proposte educative racchiuse nel contesto del PTOF;

PREVISTO che le proposte pervenute potranno essere aperte a tutti i docenti, senza prevenzione per la loro appartenenza, ma in funzione solo della crescita dell’O.F.;

AMMESSO che gli interventi di formazione e aggiornamento debbano essere valutati anche alla stregua dei contenuti, i quali, a loro volta devono rispondere alle logiche di efficacia nei processi cui sono sottesi, evitando inutili duplicazioni;

VISTO che le proposte delineate sono congruenti con il Piano di formazione deliberato nel P.T.O.F;

PRESO ATTO delle proposte formative contenute nel Piano di formazione dell’Ambito 9, VERIFICATO il numero degli aventi titolo al voto in ordine al presente punto pari al numero degli intervenuti, a voti unanimi dei presenti espressi nei modi di legge in forma palese

DELIBERA (n.5)

sulla base di quanto espresso in premessa e che qui si intende integralmente richiamato, di - Approvare il Piano di Formazione e Aggiornamento del personale docente per il segmento

della Scuola Primaria e dell’Infanzia costituito dalle seguenti tematiche:

o Competenze digitali e nuovi ambienti per l’apprendimento;

o Valutazione e miglioramento;

(7)

o Lingue straniere (inglese);

-

IX CONDIVISIONE PIANO DELLE ATTIVITA’ ANNUALI

La Dirigente illustra la pianificazione degli impegni del personale docente da inserire nel Piano Annuale delle Attività per l’anno scolastico 2020-2021. Le date indicate sono da intendersi orientative, in quanto tutte suscettibili di modificazioni a seguito degli impegni organizzativi che si determineranno nella gestione flessibile della scuola. Infine, ogni docente sarà chiamato a indicare un’ora settimanale da dedicare agli incontri con le famiglie da riportare nell’orario generale. In particolare, i docenti assegnati all’istituzione scolastica che avessero più sedi di servizio, renderanno l’ora per il ricevimento delle famiglie in proporzione. Di norma, le date di convocazione degli organi collegiali avranno luogo da lunedì al venerdì mentre le date degli scrutini non avranno vincolo di giornata e saranno subordinate alle necessità imposte dai calendari stessi. La Dirigente riporta, inoltre, che gli impegni previsti nelle prime settimane, collegi, riunioni dei dipartimenti, commissioni, sono legati alla complessità dell’azione dell’Istituto; nel corso dell’anno sono previsti almeno quattro collegi. L’illustrazione dei tempi indicativi e della natura delle attività proposte avverrà previo invio alle caselle di posta di ogni docente in servizio ad oggi. Il Collegio,

UDITA la proposta del Dirigente Scolastico;

TENUTE IN CONTO le prospettive evolutive degli impegni professionali che attendono il personale docente oltre le attività collegiali;

COMPRESO che gli impegni sono stati programmati seguendo una datazione di massima, suscettibile di modificazioni a seguito di impegni qui non immediatamente determinabili;

CONFERMATO che gli impegni saranno comunicati mediante circolare interna che tempestivamente indicherà data, ora e l’ordine del giorno ed eventuale personale dispensato;

CONSIDERATO che il Piano delle Attività implementa nella fase attuativa le scelte del Piano Triennale dell’Offerta Formativa, individuando gli aspetti irrinunciabili del servizio di istruzione congiuntamente a quelli che avviano stabilmente una corrente interlocuzione con l’utenza, da sempre ritenuto presupposto di qualità nella gestione didattica;

TENUTO CONTO che il Piano Annuale supera la visione individualistica dell’insegnamento e favorisce cooperazione, sinergie educative, rendicontabilità del servizio offerto dall’istituzione scolastica, indirizzato verso le linee prospettate dal RAV e PDM approvati e vigenti;

PRESO ATTO che il Piano Annuale assicura la verifica degli interventi attuati nei confronti della popolazione scolastica e dell’utenza ingenerale, qualificando le prestazioni essenziali rese dall’istituzione scolastica in termini di soddisfazione dell’utenza e piena aderenza ai principi stabiliti nel quadro della Carta dei Servizi;

AMMESSO che non trovano inclusione gli impegni collegiali rivolti a beneficio degli studenti disabili con gli insegnanti di sostegno, incardinati nel Gruppo di Lavoro dell’Inclusione e GLHO, i quali saranno convocati d’intesa con l’ASLBAT, con gli educatori dell’Ente locale ed i rispettivi genitori, in ordine alla tempistica per la compilazione del PEI e delle altre tematiche che coinvolgono la presenza di studenti B.E.S., D.S.A. e disabili, non immediatamente determinabili;

DEDOTTO che tali impegni a beneficio dell’inclusione avranno una pianificazione assicurata dalla tempistica dettata dalle scadenze naturali comunicate dagli enti richiamati e da bisogni specifici espressi unilateralmente dai genitori;

INCLUSE le attività formative che rappresentano un miglioramento della qualità delle prestazioni professionali che avranno riflessi anche nelle attività di insegnamento;

VISTO il D.lgs. n. 297 del 1994 con le successive modifiche ed integrazioni, che determina e quantifica gli impegni del piano delle attività in ragione degli organi collegiali istituiti;

LETTO il D.P.R. n. 275 del 1999 con le successive modifiche e integrazioni, che attribuisce agli organismi dell’istituzione scolastica un ruolo determinante nel tracciare percorsi significativi a beneficio dell’innalzamento della qualità nel servizio pubblico dell’istruzione e per il raggiungimento degli obiettivi formativi della popolazione scolastica;

ESAMINATO il C.C.N.L. vigente del 29.11.2007, art. 29 comma 3, lettere a), b), c) e comma 4, in relazione con quanto coerentemente disposto dal C.C.N.L. siglato il 18.04.18;

(8)

VERIFICATO il numero degli aventi titolo al voto in ordine al presente punto pari al numero degli intervenuti, a voti unanimi dei presenti espressi nei modi di legge in forma palese,

DELIBERA (n. 6)

sulla base di quanto espresso in premessa e che qui si intende integralmente richiamato, di - Approvare il Piano Annuale delle Attività per il personale docente a valere per l’anno

scolastico 2020 – 2021 come proposto dal Dirigente Scolastico con gli impegni indicati, nel rispetto del monte ore previsto per singola componente collegiale;

- Approvare che il Piano Annuale delle Attività per il personale docente a valere per l’anno scolastico 2020 -2021 contenga la clausola della flessibilità per la sola parte concernente la materia dell’individuazione delle date di svolgimento, suscettibili di mutamento alla presenza di evenienze qui non concretamente individuabili ovvero preventivabili;

- Approvare le attività dell’inclusione come convocate dal Dirigente a seguito della sua interlocuzione diretta con gli enti locali e i portatori di interesse;

- Approvare l’inserzione delle attività formative indicate in modo da non collidere con altre convocazioni collegiali;

- Approvare l’inclusione del presente piano in quello dell’offerta formativa vigente;

- Diffondere il Piano approvato sul sito ufficiale www.icminervinomurge.edu.it

X. MODALITA’ DI RICEVIMENTO DEI GENITORI

Il Dirigente comunica che a causa dell’emergenza Covid 19 i colloqui scuola –famiglia sono sospesi fino a data da stabilire e pertanto i genitori degli alunni potranno comunicare con i docenti previo appuntamento e disponibilità del docente. Al termine il Collegio

PRENDE ATTO

XI. INDIVIDUAZIONE REFERENTI COVID IL DIRIGENTE

VISTE le “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia” pubblicate dall’Istituto Superiore di Sanità in data 21 agosto 2020

ATTESO che le predette “Indicazioni operative” prevedono al punto 1.3.2. l’individuazione di un Referente Covid-19 per ogni sede scolastica, nonché l’identificazione di un sostituto per evitare interruzioni delle procedure in caso di assenza del referente VISTI i compiti attribuiti al Referente nelle “Indicazioni operative”

CONSIDERATA la necessità di individuare personale che garantisca, per le caratteristiche stesse del proprio servizio, la continuità della presenza nelle due sedi scolastiche dell’Istituto e la facile reperibilità da parte di tutti gli operatori scolastici

ACQUISITA la disponibilità del personale individuate D I S P O N E

a) che i Referenti Covid-19 per l’anno scolastico 2020/2021 sono così individuati:

1. Gasparro Mariangela e Pace Fortunata ( sostituta) Plesso De Amicis 2. Garofalo Elda e Catalano Vincenza ( sostituta) Plesso Pietrocola 3. Orecchia Maria e Castellana Valeria ( sostituta) Plesso Orto Borrelli 4. Forenza Maria Michele e Santomauro Cristina (sostituta) Plesso Mazzini

b) che i referenti opereranno per come previsto dalle “Indicazioni operative” pubblicate dall’Istituto Superiore di Sanità in data 21 agosto 2020 richiamate più volte in premessa, nonché sulla base di eventuali ulteriori indicazioni prodotte da chi di competenza.

Al termine il Collegio

(9)

PRENDE ATTO XII. NOMINA TUTOR PER NEOIMMESSI

Il Dirigente comunica che non sono presenti nella Scuola Primaria docenti neoimmessi in ruolo che debbano svolgere l’anno di prova.

Nella scuola dell’Infanzia è presente la docente neoimmessa in ruolo Dibari Serafina a cui viene assegnata come tutor l’insegnante Castellana Valeria.

Al termine il Collegio

PRENDE ATTO

XIII. COMUNICAZIONI DEL DIRIGENTE

Il Dirigente comunica la volontà di incontrare i genitori degli alunni dell’Istituto Comprensivo il giorno 22 Settembre presso il Palasport di Minervino Murge per comunicare le misure organizzative dell’anno scolastico 2020-2021 per lo svolgimento in sicurezza delle attività sottolineando che la relazione con le famiglie è fondamentale per il successo formativo. Gli incontri avverranno per ordine di scuola e in orari scaglionati nel pieno rispetto delle misure anti Covid 19.

Viene ribadita la necessità INDEROGABILE del certificato medico dopo cinque giorni di assenza per la Scuola Primaria e la Scuola Secondaria di I Grado e tre giorni per la Scuola dell’Infanzia.

Inoltre viene sospeso l’accesso al distributore automatico da parte degli alunni.

Il Dirigente comunica l’intenzione di implementare G-suite for Education per un’eventuale necessità di ritorno alla didattica digitale.

IL COLLEGIO PRENDE ATTO.

Trattati i punti contenuti all’ordine del giorno e non emergendo ulteriori richieste di chiarimenti, la convocazione si conclude alle ore 12:00.

Al presente verbale sono allegati n. 1 foglio firma docenti:

 Piano delle attività a.s. 2020-2021

 Assegnazione docenti alle classi

La Docente Seconda Collaboratrice del

Dirigente Il Dirigente Scolastico

Ins. Nunzia Bevilacqua Prof. ssa Addolorata Lionetti

Figure

Updating...

References

Related subjects :