• Non ci sono risultati.

La Commissione Giudicatrice della suddetta procedura nominata con D.R. Repertorio n. 550 / 2017 composta da:

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "La Commissione Giudicatrice della suddetta procedura nominata con D.R. Repertorio n. 550 / 2017 composta da:"

Copied!
10
0
0

Testo completo

(1)

PROCEDURA VALUTATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE DI SECONDA FASCIA, AI SENSI DELL'ART. 24, COMMA 6, DELLA LEGGE N.

240/2010, PER IL SETTORE CONCORSUALE 03/A1- CHIMICA ANALITICA (Profilo:

S.S.D. CHIM/01 - C~IMICA ANALITICA) UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELL'INSUBRIA Codice! BP102

VERBALE

La Commissione Giudicatrice della suddetta procedura nominata con D.R. Repertorio n. 550 / 2017 composta da:

Prof. Antonella PROFUMO professore ordinario nel macrosettore: 03/A-ANALITICO, CHIMICO­

FISICO, settore concorsuale 03/Al- CHIMICA ANALITICA, settore scientifico-disciplinare CHIM/Ol-CH~MICAANALITICA dell'Università degli Studi di Pavia;

, 1~

Prof. Nicola ClPFFI professore: associato nel macrosettore: 03/A- ANALITICO, CHIMICO­

FISICO, settorer concorst4lle 03/Al- CHIMICA ANALITICA, settore scientifico-disciplinare CHIM/Ol - CHI,MICA ANALITICA dell'Università degli Studi di Bari «Aldo Moro";

Prof. Marina COCCHI pròfessore associato nel macrosettore: 03/A- ANALITICO, CHIMICO­

FISICO, settore concorsuale 03/A 1- CHIMICA ANALITICA, settore scientifico-disciplinare CHIM/Ol CHIMICA ANALITICA dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia;

si riunisce il giorno 21/07/17 alle ore 9:00 avvalendosi di strumenti telematici di lavoro collegiale, ai sensi dell'art. 6, comma 3, del Regolamento di Ateneo.

I componenti della Commissione, preso atto che la stessa è pienamente legittimata ad operare in quanto nessuna istanza di ricusazione dei commissari è pervenuta all'Ateneo, procedono alla nomina del Presidente nella persona della Prof. Profumo e del Segretario nella persona del Prof. Goffi.

I commissari dichiarano di non trovarsi tra loro in una delle situazioni di incompatibilità previste dall'art. 51 e 52 del codice

<4

procedura civile e di non avere tra loro relazioni di parentela ed affinità entro il 40 grado incluso, ai isensi dell'art. 5 comma 2 D. Lgs. 7 maggio 1948, n. 11 72. Dichiarano, altresì, ai sensi dell'art. 35 bis del D.lgs. n. 165/2001, di non essere stati condannati, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti dal Capo I del Titolo II del Libro secondo del Codice Penale.

I lavori della Commissione si concluderanno entro 4 mesi dalla data di emanazione del decreto rettorale di nomina.

La Commissione, presa visione del Decreto Rettorale di avvio della procedura, del Regolamento di Ateneo per la chiamata dei professori di I e II fascia e del D.M. 04/08/2011 n. 344, effettuerà la valutazione dell'attività didattica, di didattica integrativa e di servizio agli studenti noilché delle attività di ricerca scientifica del candipato individuato dal Dipartimento.

La Commissione prende atto :che le fasi procedurali per la valutazione del candidato sono le seguenti:

predeterminazione dei criteri per la valutazione sulla base di quanto stabilito dal D.M. n.

344/2011;

valutazione del candidato individuato;

formulazione di un giudizio collegiale.

Valutazione dell'attività diq.attica, di didattica integrativa e di servizio agli studenti Ai sensi dell'art. 3 del D.M. 344/2011, la Commissione prenderà in considerazione:

1

(2)

a) numero dei moduli/corsi tenuti e continuità della tenuta degli stessi;

b) esiti della valutazione'da parte degli studenti, con gli strumenti predisposti dall'Ateneo, dei moduli/corsi tenuti; i .

c) partecipazione alle commissioni istituite per gli esami di profitto;

d) quantità e qualità demattività di tipo seminariale, di quella mirata alle esercitazioni e al tutoraggio degli studenti, ivi incl,usa quella relativa alla predisposizione delle tesi di laurea, di laurea

magistrale e delle tesi:di dottorato.

Valutazione dell'attività di ricerca scientifica

Ai sensi dell'art. 4 del D.M. n. 344/2011, la Commissione prenderà in considerazione:

a) organizzazione, direzione e coordinamento di gruppi di ricerca nazionali e internazionali, ovvero partecipazione agli stessi;

b) conseguimento della titolarità di brevetti;

c) partecipazione in qualità di relatore a congressi e convegni nazionali e internazionali;

d) conseguimento di premi e riconoscimenti nazionali e internazionali per attività di ricerca.

La Commissione, ai fini delli valutazione, prenderà in considerazione le pubblicazioni o i testi accettati per la pubblicazione secondo le norme vigenti nonché i saggi inseriti in opere collettanee e gli articoli editi su riviste in formato cartaceo o digitale con l'esclusione di note interne o rapporti dipartimentali.

Valuterà la consistenza complessiva della produzione scientifica del candidato, l'intensità e la continuità temporale della stessa, fatti salvi i periodi, adeguatamente documentati, di allontanamento non volontario dall'attività di rice.t;ca, con particolare riferimento alle funzioni genitoriali.

Il bando prevede che i candidati possono presentare un numero massimo di 12 pubblicazioni.

Ai sensi dell'art. 2 del bando, in caso di superamento del limite massimo di pubblicazioni eventualmente previsto, la Commissione valuterà le stesse secondo l'ordine indicato nell'elenco allegato alla domanda di partecipaziotte fino alla concorrenza del limite stabilito.

La valutazione delle pubblicazioni scientifiche sarà effettuata sulla base degli ulteriori seguenti criteri:

a) originalità, innovatività, rigore metodologico e rilevanza di ciascuna pubblicazione;

b) congruenza di ciascu4a pubblicazione con il profilo di professore universitario di seconda fascia nel settore CHIM/Ol' oppure con tematiche interdisciplinari ad esso strettamente correlate;

c) rilevanza scientifica ~ella collocazione editoriale di ciascuna pubblicazione e sua diffusione all'interno della comunità scientifica;

d) determinazione analitica, anche sulla base di criteri riconosciuti nella comunità scientifica internazionale di riferimento, dell'apporto individuale del candidato nel caso di partecipazione del medesimo à lavori in collaborazione;

Per enucleare l'apporto individuale del candidato si terrà conto di:

1. l'ordine dei nomi: primo nome, autore di riferimento (corresponding author), coordinatore (ultimo nome)

2. la coerenza con il resto dell'attività scientifica;

3. l'oggettiva possibilità di individuare il contributo personale del candidato in virtù di inequivocabili indicazi(j)ni contenute nella pubblicazione, quali temi di ricerca riconducibili al candidato, specifiche competenze riconosciutegli dalla comunità accademica, ecc ..

4. per i lavori Ì1;l collaborazione l'apporto individuale del candidato viene considerato paritetico tra i vari autori, ove non risulti oggettivamente enucleabile o accompagnato da una dichiarazione debitamente sottoscritta degli estensori dei lavori sull'apporto dei singoli coautori;

e) nell'ambito dei settori in cui ne è consolidato l'uso a livello internazionale la Commissione si avvale anche dei seguenti indicatori, riferiti alla data di inizio della valutazione:

1. "impact factor" totale;

2. "impact factor" medio per pubblicazione;

A

2

(3)

3. "quartile" di classificazione della rivista, così come evinto da Incites™ Joumal Citation Reports TM :

I Commissari, presa V1Sl0ne del nominativo del candidato individuato per la valutazione dott.ssa Barbara GIUSSANI, degli articoli 51 e 52 del codice di procedura civile e degli articoli 6 e 7 del D.P.R.

n. 62 del 16/04/2013 (Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici)

dichiarano: .

di non trovarsi in sitqazioni di incompatibilità con il candidato e di non avere, con lo stesso, rapporti di parentela o ;affinità entro il quarto grado incluso;

di non trovarsi in situazioni di conflitto di interessi con il candidato, tali da compromettere l'imparzialità di giudizio.

Attenendosi ai criteri precedentemente stabiliti, la Commissione prende in esame la documentazione presentata e, dopo attenta analisi, effettua la valutazione del candidato formulando il giudizio collegiale, allegato e parte integrante del presente verbale (allegato n. 1).

Al termine, la Commissione, i sulla base della valutazione collegiale formulata, all'unanimità dichiara che la dott.ssa Barbara Giussani è valutata positivamente per l'immissione nel ruolo di professore associato nel settore concorsuale 03/Al- CHIMICA ANALITICA, macro settore 03/A- ANALITICO, CHIMICO-FISICO, S.S.D. CHIM/Ol - CHIMICA ANALITICA.

La seduta è tolta alle ore 11 :00. Il presente verbale, letto, approvato e sottoscritto seduta stante, sarà

I

consegnato tempestivamente:

in originale al responsabile del procedimento;

in formato elettronico all'indirizzo

reclutamento.docenti@uninsubria.it per la pubblicazione nel sito di ateneo

Il presente verbale è integrato dalle dichiarazioni di adesione al documento a firma dei singoli componenti.

Il Presidente della Commissione

Pavia, 21 luglio 2017 Prof. Antonella Profumo

3

(4)

Allegato n. 1

Candidato: BARBARA; GIUSSANI i

Valutazione dell'attività didattica, di didattica integrativa e di servizio agli studenti Ai sensi del/'art. 3 del D.M. 344/2011, la Commissione prende in considerazione:

Parametro Valutazione

La candidata ha ricoperto dal 2005 ad oggi un numero

a)

numero dei modulVcorsi tenuti

e

continuità

consistente di incarichi didattici (pari a 29, se conteggiati in moduli), mostrando un'ottima continuità nell'erogazione della didattica. In particolare ha avuto la titolarità su 3 insegnamenti che

sono stati ricoperti

continuativamente per almeno cinque anni consecutivi, e in un caso per 12 anni consecutivi.

I noltre ha ricoperto un insegnamento per il corso di della tenuta degli stessi;

• Dottorato di Ricerca. La valutazione su questo parametro risulta pertanto eccellente.

b) esiti della valutazione da parte degli studenti, La valutazione ottenuta da parte con gli strumenti predisposti dall'Ateneo, dei degli studenti appare positiva, ed

moduli/corsi tenuti; in genere è stata

significativamente superiore alla media del Corso di Studi (CdS)

c) partecipazione alle· commissioni istituite per gli La valutazione su questo

esami di profitto; parametro risulta molto positiva.

La candidata è stata infatti Presidente di Commissione di esame in numerosi corsi di laurea triennale (LT) e magistrale (LM).

E" stata inoltre membro di commissioni per l'esame finale di Dottorato in ambito nazionale ed internazionale.

d) quantità

e

qualità delrattività di tipo Anche la valutazione su questo seminaria/e, di quella mirata alle esercitazioni

e

al parametro risulta positiva in tutoraggio degli studenti; ivi inclusa quella relativa quanto la candidata ha svolto dal alla predisposizione delle tesi di laurea, di laurea 2001 al 2005 attività di tutoraggio magistrale

e

delle tesi di dpttorato. ed esercitazione per corsi di Laboratorio di Chimica Analitica nell'ambito di un CdS triennale.

Inoltre, è stata relatore di 14 tesi di laurea (LT,LM) e correlatore di 9 tesi di laurea (LT, LM)

(5)

;

Valutazione dell'attività; di ricerca scientifica

Ai sensi dell'art. 4 del D.M. n. 344/2011, la Commissione prende

In

considerazione' a)

organizzazione, direzione ;

e

coordinamento di

gruppi di ricerca nazior,ali

e

internazionali, ovvero partecipazione agli stessi;

b) conseguimento della titolarità di brevetti;

I

La candidata ha partecipato

a

un progetto di rilevanza scientifica nazionale ed è stata referente scientifico per la propria Università di numerose

ricerche svolte in

collaborazione con note aziende di rilevanza nazionale

o

internazionale. Tali attività di ricerca industriale appaiono pienamente congruenti con il profilo chimico-analitico oggetto di valutazione.

SI sottolinea anche un'attività di formazione in ambito chemiomefrlco

e

chimico analitico svolta presso aziende ed enti.

non dichiarati

I c)

partecipazione in qualità di relatore

a

congressi La candidata ha partecipato

a e

convegni nazionali

e

internazionali; numerosi congressi

e

convegni

nazionali

e

internazionali

e

in

• molti di questi come re/atore d) conseguimento di premi

e

riconoscimenti non dichiarati

nazionali

e

internazionali per attività di ricerca.

Giudizio sui TITOLI

L'analisi dei titoli didattici presentati dalla dr.ssa Barbara Giussani evidenzia la continuità e la proficuità dell'attività didattica sia nei corsi di laurea triennali sia magistrali, ottenendo una valutazione positiva :dagli studenti, che è risultata in media maggiore rispetto alle medie del CdS. E' stata relatore di 14 tesi di Laurea e correlatore di 9. E' stata membro di commissioni di laurea triennali, magistrali e di commissioni per l'esame finale di Dottorato nazionali e internazionali. Ha inoltre svolto una cospicua attività di didattica integrativa e di servizio agli studenti, inclusiva di esercitazioni e tutoraggio degli studenti. Infine, ha anche svolto una significativa attività di formazione in ambito chemiometrico e chimico analitico presso aziende ed enti di tìlevanza nazionale.

Pertanto, la valutazione sull'attività didattica svolta dalla candidata risulta ottima.

L'attività di ricerca scientifica, portata avanti con continuità, si caratterizza per uno spiccato rigore metodologico con contenuti chiari e molto apprezzabili nell'ambito della Chemiometria, in particolare nello sviluppo di metodi di pianificazione sperimentale e ottimizzazione di metodiçhe analitiche e strumentali, analisi esplorativa multivariata e

5

(6)

multi-way, tecniche di imodellamento di classe e calibrazione e più recentemente metodiche di data fusionl Gli ambiti di applicazione, tutti rilevanti e coerenti con il settore chimica analitica, riguardano temi di estremo interesse quali monitoraggio e protezione dell'ambiente, studio e conservazione dei beni culturali,qualità e sicurezza alimentare. In particolare si· sottolinea! lo sviluppo e ottimizzazione di metodiche analitiche per la determinazione di eleme~ti in tracce.

Ha mostrato capacità di gestione e conduzione dell'attività di ricerca, ha partecipato a un progetto di ricerca di rilf3vanza nazionale. Di rilievo anche la sua collaborazione con numerose industrie note! a livello nazionale e internazionale, in qualità di responsabile scientifico per l'Università dell'lnsubria.

Sulla base di quanto

sop~a

riportato, si esprime la valutazione complessiva molto positiva all'insieme dei titoli sull'attività didattica e di ricerca.

Valutazione delle pubblicazioni scientifiche

Per le 12 pubblicazioni selezionate i criteri valutati da a) a d) sono riassunti nella tabella seguen

t

e;

I

N.r a) qu~lità

I

b) ! Denominazione c) Rilevanza scientifica e d) Apporto

r)

pubbhcaz . Cong della rivista collocazione editoriale individuale

ione . ruenz della rivista

a I

1 Eccellente si ; Atmosphere 03 (METEOROLOGY & . Autore di riferimento ATMOSPHERIC

SCIENCES ­ SCIE); IF 1.487

2 Elevato si Food Chemistry 01 (CHEMISTRY, Enucleabile APPLlED); IF 4.529

3 • Eccellente si .Anal. Chem. 01 (CHEMISTRY, Primo nome ANAL YTlCALJ; IF 6.32

4 Eccellente si :Microchem. J. 01 (CHEMISTRY, Autore di riferimento ANAL YTlCAL); IF 3.034

5 Buono si Int. J. Food. 01 (FOOD SCIENCE & Enucleabile

!Microbiol TECHNOLOGY); IF 3.339

6 Eccellente si 'Int. J. Hydrogen 01 EnucJeabile

I. Energy (ELECTROCHEMISTRY);

IF 3.582

7 I Buono si Envir. Sci Pollut. 02 (ENVIRONMENT AL Enucleabile

i Res. SCIENCES); IF 2.741

I 8 Eccellente si :J.AAS 01 (CHEMISTRY, EnucJeabile ANAL YTlCAL); IF 3.379

9 Eccellente si AC.A 01 {CHEMISTRY, Autore di riferimento ANAL YTICAL}; IF 4.95

10 Elevato si TALANTA 101 (CHEMISTRY, Enucleabile

ANAL YTICAL); IF 4.162

11 Elevato si Microch. J. 01 (CHEMISTRY, Autore di riferimento ANAL YTlCAL); IF 3.034

I

12 Buono si iCement concrete 01 {MATERIALS Coordinatore (ultimo

I

reso SCIENCE, nome)

, MUL TlDISCIPLlNARY); IF 4.762

*) numero progressivo di pubblicazione come da elenco fornito dal candidato

,

!

I

i

I

(7)

a) Sulla base

dell'origi~alità,

innovatività, rigore metodologico e rilevanza, la singola pubblicazione è giudicata come: Eccellente, Elevata, Buona, Accettabile, Limitata

I

b) Congruenza con il

pro~ilo:

Sì; No

c) Rilevanza scientifica e Collocazione editoriale rivista: vengono riportati

il

Quartile (Q) e l'lmpact Factor (IF) della rivista. Il quartile è evinto da Incites

TM -

Journal Citation Reports

TM,

e viene espresso [riportando fra parentesi la

categoria.

Nei casi di possibile classificazione in più

categorie,

si è scelta quella più vantaggiosa

elo

quella più affine al settore scientifico disciplir;1are della presente valutazione.

d) L'apporto Individuale è '

,

definito in base ai criteri elencati a pagina 2

7

(8)

Giudizio sulle PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE ALLEGATE

L'attività di ricerca della

c~ndidata BARBARA GIUSSANI

è prevalentemente centrata sullo sviluppo di metodologiea'nalitiche che integrano sinergicamente la Chemiometria nelle fasi

I ,

di progettazione, e

ottimi~azione

(Design of Experiments), nella gestione ed elaborazione di elevate moli di dati dhe presentano anche variabilità temporale e rispetto ai siti di campionamento (dati muIti-way), l'approccio è applicato a temi di grande interesse in ambito ambientale, beni

i

culturali e qualità degli alimenti. L'attività di ricerca ha uno sviluppo chiaro e coerente nel tempo. Le tecniche chemiometriche utilizzate coprono diversi ambiti e sono utilizzate con rigore metodologico. Ella presenta una produttività molto buona e i lavori sono pubblicati su riviste qualificate ben accreditate tra i ricercatori del presente settore concorsuale. Si rileva la preponderanza (10 pubblicazioni su 12) di lavori pubblicati su riviste appartenenti al primo Quartile. Le pubblicazioni prodotte sono coerenti con le tematiche del settore concorsuale (o con tematiche interdisciplinari a esso pertinenti). L'IF Totale è J:i.5,3 l'IF medio è 3,78, attestando la capacità della candidata a pubblicare su riviste dotate di sistema di revisione tra pari e di risonanza nel panorama internazionale. La candidata è spesso autore di riferimento; inoltre, l'apporto individuale è in generale chiaramente individuabile sia per la posizione del nome nell'authors lineup, sia per la specificità delle

comp~tenze

scientifiche della candidata, se rapportata a quelle dei collaboratori presenti in :Iavori in collaborazione. La collaborazione con diversi Istituti Universitari ed Enti di ricerca testimonia la riconosciuta expertise della candidata nel settore della Chemiometria. .

Alla luce di guanto sopra' si attribuisce la valutazione

"molto positiva"

alle pubblicazioni scientifiche allegate dalla candidata.

Giudizio complessivo

Sulla base della valutazione analitica dei titoli presentati e delle pubblicazioni scientifiche allegate dalle quali emerge l'importanza delle tematiche scientifiche affrontate, il raggiungimento di risultat'i di rilevante qualità e originalità, nonché il rilevante contributo personale; valutata la personalità scientifica complessiva della candidata, si esprime una valutazione pienamente positiva per l'immissione della dott.ssa Barbara GIUSSANI nel ruolo di professore associato nel settore concorsuale 03/A1 -CHIMICA ANALITICA, macro settore 03/A- CHIMICA ANALITICA. CHIMICA FISICA. SSD CHIM/01- Chimica Analitica.

Il Presidente della Commissione

Prof. Antonella Profumo --;--I-::::::::L~:""":::::::é.../-~::::::::=----

(9)

DICHIARAZIONE

Il sottoscritto Prof. Nicola CIOFFI, componente della Commissione Giudicatrice della procedura valutativa per la copertura di

ho

posto di professore associato ai sensi dell'art. 24 comma 6 della Legge n.

240/2010 nel settore concorsuale 03/Al- CHIMICA ANALITICA PROFILO (SETTORE

SCIENTIFICO-DISCIPLINARE) CHIM/Ol CHIMICA ANALITICA CODICE BP102

Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia dell'Università degli Studi dell'Insubria, dichiara di aver partecipato con strumenti te~ematici alla stesura del verbale, redatto in data 21/7/17 e di concordare pienamente con il contenuto dello stesso, sottoscritto dal Prof. Antonella Profumo, che ne cura la presentazione al responsabile :del procedimento per i provvedimenti di còmpetenza.

Data Firma

21/7/17

9

(10)

DICHIARAZIONE

La sottoscritta Prof. Marina· COCCHI, componente della Commissione Giudicatrice della procedura valutativa per la copertura di \lll posto di professore associato ai sensi dell'art. 24 comma 6 della Legge n.

240/2010 nel settore concorsuale 03/A1- CHIMICA ANALITICA PROFILO (SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLIN-t\RE) CHIM/Ol CHIMICA ANALITICA CODICE BP102 Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia dell'Università degli Studi dell'Insubria, dichiara di aver partecipato con strumenti tel~matici alla stesura del verbale, redatto in data 21/7/17 e di concordare pienamente con il contenuto dello stesso, sottoscritto dal Prof. Antonella Profumo, che ne cura la presentazione al responsabile del procedimento per i provvedimenti di competenza.

Data Finna

21/7/17

Riferimenti

Documenti correlati

Ciascun commissario dichiara che non sussistono situazioni di incompatibilità, ai sensi degli artt. Dichiara altresì, ai sensi dell'art. Dichiara altresì di non

Ci~scun commissario dichiara che non sussistono situazioni di incompatibilità, ai sensi degli artt. Dichiara altresì, ai sensi dell'art. Dichiara altresì di non

1. Ciascun commissario dichiara che non sussistono situazioni di incompatibilità, al sensi degli artt. Dichiara altresì, al sensi dell'art. Dichiara altresì di non

Ciascun commissario dichiara che non sussistono situazioni di incompatibilità, ai sensi degli artt. Dichiara altresì, ai sensi dell'art.. La Commissione prende

c) lo svolgimento della seduta in forma pubblica, garantita dalla possibilità di collegamento in contemporanea, per l’intera durata della stessa, dei commissari di concorso,

Prof. I componenti della Commissione prendono atto che la stessa è pienamente legittimata ad operare in quanto nessuna istanza di ricusazione dei commissari è

1 POSTO DI PROFESSORE DI PRIMA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE 13/D3 - SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE SECS-S/05 (STATISTICA SOCIALE) PRESSO IL DIPARTIMENTO DI

si riunisce al completo il giorno 28 luglio 2020 alle ore 12,30 per via telematica, come previsto dall’art. 5, comma 9 , del Regolamento di Ateneo, per predeterminare i criteri