Lenovo XClarity Integrator per VMware vcenter Guida per l'utente e all'installazione

Testo completo

(1)

Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter

Guida per l'utente e all'installazione

Versione 5.1.0

(2)

Nota

Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto supportato, consultare le informazioni in Appendice C

"Informazioni particolari" a pagina 75.

Terza edizione (agosto 2017)

© Copyright Lenovo 2014, 2017.

Portions © Copyright IBM Corporation 2012, 2014

NOTA SUI DIRITTI LIMITATI: se i dati o il software sono distribuiti secondo le disposizioni che regolano il contratto "GSA"

(General Services Administration), l'uso, la riproduzione o la divulgazione si basa sulle limitazioni previste dal contratto n.

GS-35F-05925.

(3)

Contenuto

Figure . . . . iii

Tabelle . . . . v

Informazioni su questa pubblicazione . . . vii

Convenzioni e terminologia . . . . vii

Risorse Web . . . . vii

Capitolo 1. Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter . . . . . 1

Capitolo 2. Pianificazione e installazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter . . . . . 3

Requisiti di sistema . . . 3

Versioni supportate di VMware vCenter Server . . . 3

Versione di ESXi supportata . . . 3

Hardware supportato . . . 3

Requisiti hardware . . . 6

Installazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter . . . 6

Installazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in ambienti basati su Windows . . . 6

Installazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in ambienti basati su VMware ESXi . . . 9

Configurazione di Lenovo XClarity Integrator . . . 11

Configurazione del controllo dell'accesso . . . 11

Installazione di un certificato del server con firma esterna personalizzato . . . 11

Importazione del certificato di Lenovo XClarity Integrator nel browser Web . . . 12

Configurazione di Lenovo XClarity Administrator . . . 13

Aggiornamento di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter . . . 15

Aggiornamento di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in ambienti basati su Windows . . . 15

Aggiornamento di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in ambienti basati su VMware ESXi . . . 16

Disinstallazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter . . . 17

Capitolo 3. Gestione di cluster . . . . 19

Utilizzo della funzione Panoramica sul cluster . . . 19

Richiesta di accesso host . . . 20

Richiesta di accesso a BMC . . . 21

Utilizzo della funzione Rilevamento BMC . . . 21

Richiesta di accesso BMC mediante la funzione Rilevamento BMC . . . 22

Utilizzo della funzione Rolling System Update (Aggiornamento in sequenza del sistema). . . 22

Configurazione delle preferenze di Rolling System Update (Aggiornamento in sequenza del sistema) . . . 23

Creazione di un'attività di aggiornamento in sequenza del sistema. . . 24

Gestione delle attività di Rolling System Update (Aggiornamento in sequenza del sistema) . . . 26

Utilizzo della funzione Riavvio in sequenza del sistema . . . 27

Gestione delle attività Riavvio in sequenza del sistema . . . 28

Utilizzo di Gestione degli errori previsti . . . 31

Impostazione di un nuovo criterio . . . 31

Visualizzazione di eventi di Avviso PFA (Predictive Failure Alert, avviso di errore previsto) e della tabella Cronologia azioni . . . 33

Gestione degli eventi relativi all'hardware . . . 34

Allarmi . . . 35

Capitolo 4. Gestione dei server . . . . 37

Funzione Sistema . . . 37

Funzione Mappa chassis . . . 38

Panoramica sul sistema . . . 38

Avvio della funzione Raccolta diagnostica del sistema . . . 38

Visualizzazione dei risultati dell'analisi per categoria di vSphere Web Client . . . 39

Utilizzo di Avvisi ed eventi . . . 39

Utilizzo di Aggiornamenti firmware . . . 40

Utilizzo di Alimentazione e raffreddamento . . . . 40

Pagina Power Metric (Metrica alimentazione) . . . 40

Impostazione di Limite alimentazione su vSphere Web Client . . . 41

Impostazione di Limitazione alimentazione su vSphere Web Client . . . 42

Visualizzazione della cronologia di utilizzo dell'alimentazione, della cronologia di utilizzo termico e della cronologia di utilizzo ventole per vSphere Web Client . . . 43

Utilizzo di Configurazione . . . 44

Distribuzione di un pattern di configurazione su un server . . . 45

(4)

Visualizzazione delle impostazioni di sistema avanzate . . . 46 Modifica delle impostazioni di sistema

avanzate . . . 48

Capitolo 5. Gestione

dell'infrastruttura Lenovo . . . 51

Utilizzo della vista Infrastruttura Lenovo . . . 51 Utilizzo della funzione Mappa chassis . . . 53

Visualizzazione dei dettagli di uno chassis

gestito . . . 56 Avvio di un'interfaccia di Integrated

Management Module . . . 56 Avvio di Controllo remoto . . . 57 Utilizzo di pattern di configurazione . . . 57

Capitolo 6. Amministrazione di

Lenovo XClarity Integrator. . . 59

Configurazione dell'accesso alla rete . . . 59 Configurazione di nome host, nome di

dominio e DNS . . . 59 Configurazione delle impostazioni IP per

Eth0 . . . 60 Configurazione delle impostazioni IP per

Eth1 . . . 60 Impostazione di data e ora . . . 61 Configurazione di connessioni di vCenter . . . 61

Registrazione di Lenovo XClarity Integrator nel server vCenter . . . 61 Annullamento della registrazione di Lenovo

XClarity Integrator dal server vCenter . . . . 62 Backup, ripristino e migrazione di dati . . . 63 Esecuzione del backup dei dati . . . 63 Ripristino dati . . . 63

Migrazione di dati da Lenovo XClarity Integrator basato su Windows . . . 64 Utilizzo dei certificati di sicurezza . . . 64

Generazione di un certificato del server con

firma esterna personalizzato . . . 65 Ripristino del certificato server generato da

Lenovo XClarity Integrator . . . 66 Raccolta dei dati di servizio . . . 67

Appendice A. Risoluzione dei

problemi . . . 69

Informazioni sulla Guida . . . 69 Il messaggio di errore "-2:null" viene visualizzato al primo accesso a Lenovo XClarity Integrator . . . . 69 Individuazione della versione del plug-in di

vCenter . . . 69 Il campo Installed version (Versione installata)

indica Undetected (Non rilevato) negli

aggiornamenti firmware. . . 69 Errore di rilevamento BMC . . . 69 Non è possibile visualizzare una mappa dello

chassis o una pagina del pattern di configurazione a causa di un problema del certificato . . . 70 Non è possibile visualizzare Lenovo XClarity

Integrator su vSphere Web Client dopo

l'installazione . . . 71

Appendice B. Funzioni di

accessibilità . . . 73 Appendice C. Informazioni

particolari . . . 75

Marchi . . . 76 Note importanti . . . 76

(5)

Figure

1. Configurazione del server VMware

vCenter . . . 8

2. Finestra Amministrazione di Lenovo XClarity Integrator . . . 13

3. Panoramica sul cluster . . . 20

4. Richiesta di accesso BMC dalla pagina BMC Discovery (Rilevamento BMC) . . . 22

5. Pagina Task Manager (Gestione attività) . . . 26

6. Imposta criteri . . . 32

7. Visualizzazione di Errori previsti . . . 34

8. Pagina System Overview (Panoramica sul sistema) . . . 38

9. Visualizzazione di Avvisi ed eventi . . . 40

10. Pagina Power Metric (Metrica alimentazione) . . . 41

11. Impostazione di Limite alimentazione su vSphere Web Client . . . 42

12. Impostazione di Limitazione alimentazione su vSphere Web Client . . . 42

13. Cronologia di utilizzo alimentazione per vSphere Web Client . . . 43

14. Cronologia di utilizzo termico per vSphere Web Client . . . 44

15. Cronologia di utilizzo delle ventole per vSphere Web Client . . . 44

16. Distribuisci pattern . . . 45

17. Visualizzazione delle assegnazioni porte BMC . . . 47

18. Visualizzazione dell'ordine di avvio . . . 48

19. Visualizzazione di Avvisi BMC . . . 49

20. Simbolo di modifica delle impostazioni riuscita . . . 49

21. Simbolo di modifica delle impostazioni non riuscita . . . 49

22. Elenco Azioni dei domini di Lenovo XClarity Administrator . . . 51

23. Tabella Chassis e rack gestiti . . . 52

24. Vista chassis. . . 52

25. Vista chassis. . . 53

26. Finestra di dialogo Pattern di configurazione di Lenovo XClarity Administrator . . . 58

(6)
(7)

Tabelle

1. Termini e acronimi utilizzati

frequentemente . . . . vii

2. Hardware Lenovo supportato . . . 4

3. Hardware IBM supportato . . . 5

4. Requisiti hardware . . . 6

5. Stato attività Rolling System Update (Aggiornamento in sequenza del sistema) . . . 27

6. Funzioni dell'attività Riavvio in sequenza del sistema . . . 28

7. Stato dell'attività di riavvio in sequenza del sistema . . . 30

8. Categorie degli eventi di avviso di errori previsti . . . 33

9. Sovrapposizioni mappa hardware . . . 55

(8)
(9)

Informazioni su questa pubblicazione

Questa pubblicazione fornisce istruzioni relative all'installazione e all'utilizzo di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter, Versione 5.1.0.

Le istruzioni fornite includono informazioni su come utilizzare le funzioni per acquisire dati relativi al sistema, aggiornare il firmware, monitorare l'utilizzo dell'alimentazione, configurare le impostazioni di sistema e creare regole di migrazione per la macchina virtuale nell'ambiente di gestione di VMware vCenter.

Convenzioni e terminologia

I paragrafi che iniziano con Nota, Importante o Attenzione in grassetto sono note con significati specifici che evidenziano informazioni fondamentali.

Nota: queste informazioni particolari forniscono importanti suggerimenti, guide o consigli.

Importante: queste informazioni possono essere utili per evitare situazioni difficili o poco convenienti.

Attenzione: queste informazioni indicano possibili danni a programmi, unità o dati. Gli avvisi di attenzione vengono visualizzati prima dell'istruzione o della situazione in cui potrebbe verificarsi il danneggiamento.

La seguente tabella descrive alcune termini, acronimi e abbreviazioni utilizzati in questo documento.

Tabella 1. Termini e acronimi utilizzati frequentemente

Termine/Acronimo Definizione

ASU Lenovo Advanced Settings Utility

BMC Baseboard Management Controller (controller di gestione

della scheda di base)

DSA Lenovo Dynamic System Analysis

LXCA Lenovo XClarity Administrator

Lenovo XCI Lenovo XClarity Integrator

PFA Predictive Failure Alert (Avviso errore previsto)

UXSP UpdateXpress System Pack

UXSPi Programma di installazione di UpdateXpress System

Pack

Risorse Web

I seguenti siti Web forniscono le risorse per la comprensione, l'utilizzo e la risoluzione dei problemi dei server System x, Flex System, BladeCenter e degli strumenti di gestione dei sistemi.

Sito di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter

Individuare i download più recenti per Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter:

• Sito Web di Lenovo XClarity Integrator per VMware

(10)

Gestione dei sistemi con le soluzioni Lenovo XClarity

Questo sito Web fornisce una panoramica sulle soluzioni Lenovo XClarity che integrano l'hardware System x e Flex System per fornire la funzionalità di gestione dei sistemi:

• Sito Web per la gestione dei sistemi con la soluzione Lenovo XClarity Portale del supporto tecnico Lenovo

Questo sito Web consente di individuare facilmente il supporto per hardware e software:

• Sito Web del supporto Lenovo Siti Web di ServerProven

I seguenti siti Web forniscono una panoramica della compatibilità hardware per BladeCenter, Flex System, System x e xSeries®:

• Lenovo ServerProven: compatibilità per i prodotti BladeCenter

• Lenovo ServerProven: compatibilità per chassis di Flex System

• Lenovo ServerProven: compatibilità per hardware, applicazioni e middleware System x Sito Web di VMware

Questo sito Web consente di individuare i prodotti VMware:

• Sito Web VMware

(11)

Capitolo 1. Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter

Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter è un'estensione di VMware vCenter e offre agli amministratori di sistema funzionalità di gestione migliorate per i server System x, BladeCenter e Flex System. Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter espande le capacità di gestione di VMware vCenter attraverso l'integrazione della funzionalità di gestione dell'hardware di Lenovo.

Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter offre le seguenti funzioni.

Dashboard

Il Dashboard fornisce:

• Panoramica di un host selezionato e dello stato del cluster, inclusi un riepilogo delle informazioni di sistema e messaggi di integrità del sistema.

• Informazioni di riepilogo, inclusi utilizzo generale delle risorse, messaggi di integrità dell'host e stato della connessione.

• Informazioni BMC per ogni host e consente di avviare la console BMC direttamente.

Dynamic System Analysis

DSA raccoglie e analizza le informazioni di sistema per agevolare la diagnosi di problemi del sistema.

Aggiornamenti del firmware

La funzione Aggiornamenti firmware acquisisce e applica Lenovo UpdateXpress System Pack (UXSP) e singoli aggiornamenti a un sistema ESXi. La funzione Rolling System Update (Aggiornamento in

sequenza del sistema) fornisce aggiornamenti di sistema senza interruzioni con tempi di inattività pari a zero, automatizza il processo di aggiornamento degli host in un ambiente cluster senza interruzione del carico di lavoro e supporta l'aggiornamento simultaneo di più host per offrire un notevole risparmio di tempo.

Metrica alimentazione

Metrica alimentazione monitora e offre un riepilogo dell'utilizzo dell'alimentazione, della cronologia termica e della velocità della ventola, oltre a un grafico delle tendenze per l'host gestito. La funzione Metrica alimentazione viene abilitata o disabilitata manualmente su un host. È inoltre possibile impostare il limite di alimentazione per un host con funzione di limite di alimentazione per ridurre il consumo energetico del server. La funzione di limitazione dell'alimentazione consente di ricevere un avviso quando l'utilizzo dell'alimentazione da parte del server supera il valore impostato.

ASU (Advanced Settings Utility)

ASU gestisce le impostazioni di sistema correnti sull'host, incluse le impostazioni BMC, uEFI e dell'ordine di avvio. Per modificare le impostazioni non supportate in Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter, utilizzare le interfacce di uEFI e BMC.

Gestione degli errori previsti

Gestione degli errori previsti monitora lo stato dell'hardware del server e riceve avvisi in merito a errori previsti. È possibile impostare un criterio di gestione per un server basato su un avviso di errore previsto per spostare automaticamente macchine virtuali in risposta a Avvisi PFA per proteggere i carichi di lavoro o informare l'utente. L'opzione Gestione degli errori previsti viene abilitata o disabilitata manualmente su un host.

Predictive Failure Analysis analizza le tendenze negli errori corretti per prevedere errori futuri di componenti hardware e abilita in modo proattivo i meccanismi per evitarli.

Funzione Aggiornamento in sequenza del sistema

La funzione Aggiornamento in sequenza del sistema (RSU, Rolling System Update) aggiorna il firmware in un singolo batch mentre l'esecuzione del sistema continua senza interruzione dei servizi

(12)

dell'applicazione su un host del server. Aggiornamento in sequenza del sistema (RSU) consente di eseguire aggiornamenti del firmware senza interruzioni. Gestisce interamente il firmware orchestrando aggiornamenti in sequenza che utilizzano lo spostamento di macchine virtuali dinamiche in un cluster VMware definito e completando l'intero processo di aggiornamento, incluso il riavvio automatico dell'host senza interruzioni del carico di lavoro.

Riavvio in sequenza del sistema

Riavvio in sequenza del sistema (RSR, Rolling System Reboot) offre una gestione delle attività in grado di agevolare la gestione delle attività di riavvio in sequenza. Un'attività contiene tutte le informazioni e le opzioni per un riavvio in sequenza.

Integrazione di Lenovo XClarity Administrator

Lenovo XClarity Administrator Integration offre un metodo accessibile di utilizzare funzioni di Lenovo XClarity Administrator, come la vista gerarchia Infrastruttura Lenovo, il pattern di configurazione della distribuzione, la vista grafica della mappa dello chassis, la presentazione remota del sistema operativo e la console remota BMC.

(13)

Capitolo 2. Pianificazione e installazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter

Utilizzare questa procedura per pianificare ed eseguire l'installazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter.

Requisiti di sistema

Questa sezione descrive i requisiti di sistema per Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter.

Versioni supportate di VMware vCenter Server

Il plug-in di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter è un'estensione di VMware vCenter Server.

Il plug-in di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter supporta le seguenti versioni di VMware vCenter Server:

• 6.5

• 6.0

• 5.5

• 5.1

• 5.0

• 4.1

Nota: sono supportate solo le versioni 5.1 e successive di VMware vCenter Server Appliance.

Versione di ESXi supportata

Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter supporta le immagini ESXi personalizzate di Lenovo:

• 6.5

• 6.0

• 5.5

• 5.1

• 5.0

• 4.1

È possibile scaricare le immagini ESXi personalizzate di Lenovo dal sito Web di download dei prodotti VMware: https://my.vmware.com/web/vmware/downloads. Individuare VMware vSphere e fare clic sul collegamento Download Product (Scarica prodotto). Quindi fare clic sulla scheda ISO personalizzate per individuare l'immagine personalizzata di Lenovo per ESXi.

Per VMwareESXi generico è necessario scaricare e installare Lenovo Content e il bundle offline del fornitore IHV CIM per Lenovo Custom Images VMware ESXi su Fix Central per abilitare tutte le funzioni di gestione.

Senza i bundle offline installati, Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter consente di usufruire di un numero limitato di funzioni. È consigliabile eseguire quanto prima l'aggiornamento della patch alla versione più recente su ogni host ESXi gestito. È possibile trovare VMware vCenterESXi con patch e bundle offline Lenovo Customization su Fix Central.

Hardware supportato

Questo argomento fornisce informazioni sull'hardware supportato per Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter.

(14)

Il plug-in di XClarity Integrator non presenta limitazioni hardware. Tuttavia, l'hardware gestito dal plug-in si limita all'hardware IBM e Lenovo elencato nelle seguenti tabelle.

Tabella 2. Hardware Lenovo supportato

Sistema Numero di server

Server ThinkSystem • SD530 (7X20, 7X21, 7X22)

• SN550 (7X16,)

• SN850 (7X15)

• SR530 (7X07, 7X08)

• SR550 (7X03, 7X04)

• SR630 (7X01, 7X02)

• SR650 (7X05, 7X06)

• SR850 (7X18, 7X19)

• ST550 (7X09, 7X10) Server ThinkServer

Nota: i server ThinkServer supportano solo inventario, monitoraggio e riavvio in sequenza.

• RD350

• RD450

• RD550

• RD650

• RS160

• SD350 (5493)

• TD350

• TS460

NeXtScale • nx360 M5 (5465)

• nx360 M5 DWC (5467, 5468, 5469)

Server System x • x3250 M6 (3633)

• x3500 M5 (5464)

• x3550 M4 (7914)

• x3550 M5 (5463)

• x3630 M4 (7158)

• x3650 M4 (7915)

• x3650 M5 (5462, 8871)

• x3750 M4 (8753)

• x3850 X6/x3950 X6 (6241)

Nodo di elaborazione Flex • Nodo di elaborazione Flex System x240 (7162, 2588)

• Nodo di elaborazione Flex System x240 M5 (2591, 9532)

• Nodo di elaborazione Flex System x280, x480, x880 X6 (7196, 4258)

• Nodo di elaborazione Flex System x440 (7167, 2590)

(15)

Tabella 3. Hardware IBM supportato

Sistema Numero di server

Server System x • dx360 M2 (7321, 7323)

• dx360 M3 (6391)

• dx360 M4 (7912, 7913, 7918, 7919)

• nx360 M4 (5455)

• Smart Analytics System (7949)

• x3100 M4 (2582, 2586)

• x3100 M5 (5457)

• x3200 M2 (4367, 4368)

• x3200 M3 (7327, 7328)

• x3250 M2 (7657, 4190, 4191, 4194)

• x3250 M3 (4251,4252,4261)

• x3250 M4 (2583) *

• x3250 M5 (5458)

• x3300 M4 (7382)

• x3400 M2 (7836, 7837)

• x3400 M3 (7378, 7379)

• x3500 M2 (7839)

• x3500 M3 (7380)

• x3500 M4 (7383)

• x3530 M4 (7160)

• x3550 M2 (7946, 4198)

• x3550 M3 (7944, 4254)

• x3550 M4 (7914)

• x3620 M3 (7376)

• x3630 M3 (7377)

• x3630 M4 (7158, 7518, 7519)

• x3650 M2 (7947, 4199)

• x3650 M3 (7944, 7945, 4254, 4255, 5454)

• x3650 M4 (7915)

• x3650 M4 HD (5460)

• x3650 M4 BD (5466)

• x3750 M4 (8722, 8733)

• x3755 M4 (7164)

• x3690 X5 (7148, 7149, 7147, 7192)

• x3850 X5/X3950 X5 (7145, 7146, 7143, 7191)

• x3850 X6/x3950 X6 (3837, 3839)

Nodo di elaborazione Flex • Nodo di elaborazione Flex System x220 (7906, 2585)

• Nodo di elaborazione Flex System x222 (7916)

• Nodo di elaborazione Flex System x240 (8956, 8737, 8738, 7863)

• Nodo di elaborazione x280 X6/Nodo di elaborazione x480 X6/Nodo di elaborazione x880 X6 Flex System (4259, 7903)

• Nodo di elaborazione Flex System x440 (7917)

Server Blade • HS22 (7870, 7809, 1911, 1936)

• HS22V (7871, 1949)

• HS23 (7875, 1882, 1929)

• HS23E (8038, 8039)

• HX5 (7872, 7873, 1909, 1910)

* Tenere presente quanto segue:

• System x3250 M4 2583 supporta solo funzioni parziali nel Dashboard e in Lenovo Dynamic System Analysis. Le funzioni relative ad aggiornamento, alimentazione e configurazione di sistema non sono supportate.

• La funzione Alimentazione e raffreddamento e la funzione Controllo remoto supportano solo sistemi IMM2.

(16)

• La funzione Avviso PFA (Predictive Failure Alert, avviso di errore previsto) (PFA) supporta solo i sistemi che consentono l'accesso fuori banda BMC.

• Lenovo ESXi 6.5 personalizzato o versione successiva non supporta i server IBM.

Requisiti hardware

La seguente tabella riporta i requisiti hardware minimi e consigliati per Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter.

Tabella 4. Requisiti hardware

Componente Minimo Consigliato

Memoria Unità RAM da 4 GB Unità RAM da 8 GB

Spazio su disco 64 GB di spazio libero sull'unità disco fisso 128 GB di spazio libero sull'unità disco fisso

Processore 1 processore 2 processori

Nota: per impostazione predefinita, l'appliance virtuale Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter è preconfigurata con una configurazione hardware minima.

Installazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter

Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter può essere installato in ambienti basati su Windows e VMware ESXi.

Installazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in ambienti basati su Windows

Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter deve essere installato in un server fisico autonomo

configurato esclusivamente per Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter, una macchina virtuale o lo stesso server come VMware vCenter Server. È importante tenere presente che per l'appliance virtuale VMware vCenter, Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter deve essere installato esternamente al server vCenter.

Prima di iniziare

• Se nel server è installata un'istanza di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter, eseguire una nuova installazione per garantire la corretta distribuzione della versione più recente di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter (vedere "Aggiornamento di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in ambienti basati su Windows" a pagina 15).

• Per installare Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter è necessario disporre dei privilegi di amministratore.

• Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter può essere installato solo nei sistemi operativi seguenti:

– Microsoft Windows Server 2008 (x64) – Microsoft Windows Server 2008 R2 (x64) – Microsoft Windows Server 2012

– Microsoft Windows Server 2012 R2

• È necessario disporre di Microsoft. NET Framework 2.0 o versione successiva. Per installare .NET, è possibile avviare la procedura Aggiunta guidata funzionalità di Server Manager di Windows.

• Se si installa Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in un sistema operativo Windows distinto senza VMware vCenter, è necessario disporre di Java 8 (a 64 bit).

• Devono essere disponibili le porte seguenti.

(17)

Numero di porta Protocollo Intento

9500 HTTPS Porta di Unified Service

Questa porta può essere modificata quando si installa Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter.

9501 TCP Porta del database

Questa porta può essere modificata quando si installa Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter.

5989 HTTPS Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter comunica con ESXi CIMOM remoto e con il BMC tramite questa porta.

5988 HTTPS Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter comunica con il BMC tramite questa porta.

427 UDP Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter comunica con il BMC tramite questa porta.

80 HTTP Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter scarica firmware dal sito Web Lenovo tramite questa porta.

443 HTTPS Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter scarica firmware dal sito Web Lenovo e comunica con Lenovo XClarity Administrator tramite questa porta.

Procedura

Completare queste operazioni per installare Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in un host di Windows.

Passo 1. Scaricare ed estrarre i file del pacchetto di installazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter.

Passo 2. Fare doppio clic su lnvgy_sw_vmuim_x.x_windows_64.exe per avviare il programma di installazione. x.x indica la versione del pacchetto di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter di cui si esegue l'installazione.

Passo 3. Fare clic su Next (Avanti) nella pagina di avvio del programma di installazione.

Passo 4. Leggere e accettare le condizioni di licenza di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter.

Passo 5. Selezionare la cartella di destinazione per l'installazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter, quindi fare clic su Next (Avanti).

Passo 6. Immettere le informazioni relative all'user (utente) e all'company (azienda).

Passo 7. Fare clic su Confirm (Conferma) per eseguire l'installazione. Verrà avviato il processo di installazione.

Durante il processo di installazione Lenovo XClarity Integrator Unified Service viene avviato e installato. Per ulteriori informazioni, vedere la Guida per l'utente di Lenovo XClarity Integrator Unified Service.

Una volta completata l'installazione, verrà avviata la configurazione.

Passo 8. Immettere le informazioni sul server e le informazioni di connessione di VMware vCenter per il prodotto.

(18)

Figura 1. Configurazione del server VMware vCenter

• Nel campo FQDN immettere l'indirizzo IP o FQDN della rete di gestione (utilizzato per eseguire la connessione a VMware vCenter Server).

• Nei campi Username (Nome utente) e Password specificare un nome utente e una password con credenziali amministrative per gestire VMware vCenter Server.

Passo 9. Fare clic su Next (Avanti) per avviare la procedura di configurazione.

Passo 10. Fare clic su Finish (Fine).

Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter è stato installato correttamente.

Note:

1. Per VMware vCenter in un gruppo Linked Mode, è possibile installare Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter solo in un vCenter e gestire host esclusivamente in tale vCenter. Ulteriori vCenter disponibili nel gruppo Linked Mode non saranno supportati.

2. Se, all'avvio del pacchetto di installazione, viene rilevata una versione precedente di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter, verrà visualizzata una finestra di dialogo di

aggiornamento. Fare clic su Upgrade (Aggiorna) per aggiornare il prodotto. Il programma di installazione rimuoverà la versione precedente e installerà la nuova versione. Una volta aggiornato correttamente il prodotto, è consigliabile rimuovere la directory con prefisso "com.

ibm.ivp-" elencata in C:\ProgramData\VMware\vCenterServer\cfg\vsphere-client\vc-packages

\ vsphere-client-serenity o in /etc/vmware/vsphere-client/vc-packages/vsphere-client- serenity sull'host in cui è installato vSphere Web Client e riavviare il servizio vSphere Web Client per forzare la ridistribuzione del plug-in.

Nota: il nome della directory può variare a seconda della versione di vCenter.

3. Se si desidera disinstallare completamente il prodotto dal Pannello di controllo, è necessario rimuovere prima Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter poi Lenovo XClarity

Integrator Unified Service. Se si sceglie di disinstallare il prodotto con il programma di installazione, entrambi gli elementi verranno rimossi automaticamente.

(19)

Operazioni successive

Eseguire il login e configurare Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter (vedere Configurazione di Lenovo XClarity Integrator).

Installazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in ambienti basati su VMware ESXi

Utilizzare queste informazioni come guida all'installazione dell'appliance virtuale Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in un ambiente basato su VMware ESXi.

Prima di iniziare

• Se nel server è installata un'istanza di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter, eseguire una nuova installazione per garantire la corretta distribuzione della versione più recente di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter (vedere "Aggiornamento di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in ambienti basati su VMware ESXi" a pagina 16).

• Verificare che l'host ESXi disponga di spazio libero su disco e memoria sufficienti per l'appliance virtuale Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter.

• Accertarsi che la rete sia configurata per l'utilizzo di DHCP o di un indirizzo IP statico.

Procedura

Completare queste operazioni per installare l'appliance virtuale Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in un host ESXi da vSphere Web Client utilizzando la funzione Distribuisci modello OVF.

Passo 1. Eseguire il login a vSphere Web Client.

Passo 2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'host ESXi di destinazione e selezionare Deploy OVF Template... (Distribuisci modello OVF...). Verrà visualizzata la procedura guidata Deploy OVF Template (Distribuisci modello OVF).

Passo 3. Nella pagina Select source (Seleziona origine) selezionare il percorso di origine scegliendo l'URL o il file locale. Per il file locale fare clic su Browse (Sfoglia) e specificare la posizione del modello OVF. Fare clic su Next (Avanti).

Passo 4. Nella pagina Review details (Esamina dettagli) verificare i dettagli e fare clic su Next (Avanti).

Passo 5. Nella pagina Select name and folder (Seleziona nome e cartella) specificare il nome e selezionare la posizione in cui si desidera salvare il file OVA, quindi fare clic su Next (Avanti).

Passo 6. Nella pagina Select storage (Seleziona storage) selezionare il formato del disco virtuale e scegliere la destinazione dall'archivio dati accessibile. Fare clic su Next (Avanti).

Passo 7. Nella pagina Setup networks (Configura reti) selezionare la rete desiderata per la macchina virtuale e fare clic su Next (Avanti).

Passo 8. Nella pagina Ready to Complete (Pronto per il completamento) verificare i dettagli e fare clic su Finish (Fine).Nota: per impostazione predefinita, l'appliance utilizza DHCP. Se si desidera

configurare un indirizzo IP statico per l'appliance, non selezionare la casella di controllo Power on after deployment (Accendi dopo distribuzione).

Passo 9. Se non si utilizza un server DHCP, seguire le operazioni riportate di seguito per configurare l'indirizzo statico per l'appliance. In caso contrario, ignorare le operazioni seguenti.

Nota: con questo metodo è possibile configurare solo la rete Eth0. La creazione di un file di configurazione denominato eth1_config non determina la configurazione della rete Eth1. È

possibile accedere alla pagina dell'amministratore di Lenovo XClarity Integrator e configurare eth1 in un secondo momento.

1. Creare un file denominato eth0_config (senza estensione) su un sistema Linux che contiene le impostazioni IP statiche

(20)

Esempi:

• Configurare l'indirizzo IPv4 statico auto eth0

iface eth0 inet static address 10.240.198.11 netmask 255.255.252.0 gateway 10.240.196.1

• Configurare l'indirizzo IPv6 statico auto eth0

iface eth0 inet6 static

address 2072:97b:c2bb:830:20c:29ff:feb5:ae4c netmask 64

gateway 2072:97b:c2bb:830::1

2. Creare un'immagine ISO contenente il file eth0_config.

Per creare un'immagine ISO in Windows, utilizzare un software ISO qualsiasi. Ad esempio, sul sistema Linux utilizzare il comando mkisofs:

mkisofs -J -o test1.iso ./eth0_config

dove -J è il formato Joliet, -o è il nome del file di output e ./eth0_config è il file da includere nell'immagine ISO.

3. Caricare il file ISO nell'archivio dati dell'host ESXi utilizzando il browser dell'archivio dati.

4. Montare l'immagine .ISO sulla macchina virtuale come un'unità CD/DVD.

a. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Lenovo XClarity Integrator Virtual Machine (Macchina virtuale Lenovo XClarity Integrator) e scegliere Edit Settings (Modifica impostazioni).

b. Fare clic sull'elenco a discesa CD/DVD driver 1 (Driver 1 CD/DVD) e selezionare

"Datastore ISO file" (File ISO archivio dati).

c. Scegliere l'immagine .ISO creata e selezionare la casella di controllo "Connect At Power On" (Connetti all'accensione).

d. Fare clic su OK.

Nota: sarà possibile smontare l'unità ed eliminare l'immagine ISO dopo aver eseguito il login alla pagina dell'amministratore di Lenovo XClarity Integrator e aver completato la

configurazione delle impostazioni appropriate.

Passo 10. Accendere la macchina virtuale. Quando la macchina virtuale viene avviata, l'URL per l'accesso alla pagina Web dell'amministratore di Lenovo XClarity Integrator viene visualizzato sulla console VM.

Ad esempio, lo schema seguente richiede l'URL da cui gestire l'appliance

--- Lenovo XClarity Integrator - Version x.x.x build xxx --- Manage the appliance from: https://192.0.2.10/admin

eth0 Link encap:Ethernet HWaddr 2001:db8:65:12:34:56

inet addr: 192.0.2.10 Bcast 192.0.2.55 Mask 255.255.255.0 inet6 addr: 2001:db8:ffff:ffff:ffff:ffff:ffff:ffff/64 Scope:Global inet6 addr: 2001:db8:56ff:fe80:bea3/64 Scope:Link

Passo 11. Da un browser qualsiasi accedere alla pagina Web dell'amministratore di Lenovo XClarity Integrator. Ad esempio: https://192.0.2.10/admin

Passo 12. La prima volta che si accede alla pagina Web dell'amministratore verrà visualizzata una procedura guidata che agevola il completamento della configurazione dell'appliance.

(21)

1. Leggere e accettare il contratto di licenza, quindi fare clic su Next (Avanti).

2. Nella pagina Network Setting (Impostazione di rete) fare riferimento alla sezione

"Configurazione dell'accesso alla rete" nel Capitolo 6 per informazioni su come configurare le impostazioni di rete in base alle proprie esigenze, quindi fare clic su Next (Avanti).

3. Nella pagina Account Configuration (Configurazione account) impostare un account amministratore da utilizzare per eseguire il login alla pagina Web dell'amministratore in un secondo momento, quindi fare clic su Next (Avanti).

4. Nella pagina Plug-in Registration (Registrazione plug-in) immettere l'indirizzo host di vCenter, il nome utente e la password dell'amministratore di vCenter, quindi fare clic su Submit (Invia).

Una volta completata correttamente la procedura guidata, verrà visualizzata automaticamente la pagina di login dell'amministratore di Lenovo XClarity Integrator.

Nota: dopo aver completato la procedura guidata, al successivo accesso alla pagina Web dell'amministratore di Lenovo XClarity Integrator, verrà visualizzata la pagina di login anziché la pagina della procedura guidata.

Passo 13. Riavviare il servizio vSphere Web Client.

Operazioni successive

Eseguire il login e configurare Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter (vedere Configurazione di Lenovo XClarity Integrator).

Configurazione di Lenovo XClarity Integrator

Gli argomenti in questa sezione forniscono informazioni sulla configurazione di Lenovo XClarity Integrator sul server.

Configurazione del controllo dell'accesso

Il ruolo Amministratore può accedere automaticamente a Lenovo XClarity Integrator.

Lenovo XClarity Integrator è controllato da due privilegi:

LenovoXClarityIntegrator.AccessLenovoESXiHost

Questo privilegio consente l'accesso a tutte le funzioni elencate nelle schede di Lenovo XClarity Integrator, sotto la scheda Gestione per gli elementi DataCenter, Cluster e Host. Queste funzioni includono: monitoraggio, inventario, aggiornamenti firmware, configurazione di sistema e gestione degli errori previsti.

Questo privilegio consente di utilizzare Amministrazione di Lenovo XClarity Integrator per registrare, modificare e annullare la registrazione di Lenovo XClarity Administrator.

LenovoXClarityIntegrator.AccessLenovoInfrastructure

Questo privilegio consente l'accesso a tutte le funzioni dell'infrastruttura Lenovo di vCenter, dove è possibile visualizzare tutte le infrastrutture per i domini di Lenovo XClarity Administrator.

L'amministratore di sistema deve assegnare uno o tutti i privilegi a un ruolo, in base a necessità, per utilizzare Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter con vSphere Web Client.

Installazione di un certificato del server con firma esterna personalizzato

Per impostazione predefinita, Lenovo XClarity Integrator utilizza un certificato generato da Lenovo XClarity Integrator autofirmato ed emesso da un'autorità di certificazione (CA) interna.

(22)

Procedura

Per utilizzare un certificato firmato da un'autorità di certificazione (CA) privata o commerciale, complete le operazioni seguenti.

• Per ambienti basati su Windows

1. Copiare il file del certificato generato con firma CA nel formato PEM sul server in cui è installato Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter.

2. Rinominare il file del certificato in ca.pem e sostituirlo [Installation Path]\Lenovo XClarity Integrator for VMware vCenter\LightTPD\cert\ca.pem.

3. Riavviare i servizi Lenovo XClarity Integrator.

• Per ambienti basati su VMware ESXi, vedere "Utilizzo dei certificati di sicurezza" a pagina 64.

Importazione del certificato di Lenovo XClarity Integrator nel browser Web

Se il certificato utilizzato da Lenovo XClarity Integrator non è stato firmato da una terza parte attendibile, alla successiva connessione a Lenovo XClarity Administrator nel browser verrà visualizzato un messaggio di sicurezza e una finestra di dialogo in cui verrà richiesto di accettare il nuovo certificato nel browser. Per evitare i messaggi di sicurezza, è possibile importare un certificato server scaricato nell'elenco dei certificati attendibili del browser Web.

Procedura

• Per Internet Explorer:

1. Selezionare un host ESXi, andare alla scheda Manage (Gestione) ➙ Lenovo XClarity Integrator e fare clic sulla scheda Help (Guida).

2. Fare clic sul collegamento Download Certification (Scarica certificazione) per scaricare il certificato.

3. Fare doppio clic sul file ca.cer.

4. Nella scheda General (Generale) fare clic su Install Certificate (Installa certificato).

5. Fare clic su Next (Avanti).

6. Dalla pagina Archivio certificati selezionare Place all certificates in the following store (Posiziona tutti i certificati nel seguente archivio) e fare clic su Browse (Sfoglia).

7. Selezionare Trusted Root Certificate Authorities (Autorità di certificazione radice attendibile) e fare clic su OK.

8. Fare clic su Finish (Fine).

• Per Firefox:

1. In un browser aperto fare clic su Firefox ➙ Options (Opzioni) ➙ Advanced (Avanzate) ➙ Certificates (Certificati) ➙ View Certificates (Mostra certificati) ➙ Servers (Server) ➙ Add Exception (Aggiungi eccezione).

2. Nel campo Location (Indirizzo) immettere un nome di dominio completo o l'indirizzo IP dell'host in cui è stato installato Lenovo XClarity Integrator.

3. Fare clic su Get Certificate (Acquisisci certificato).

4. Fare clic su Confirm Security Exception (Conferma eccezione di sicurezza) e aggiornare il browser.

(23)

Configurazione di Lenovo XClarity Administrator

Lenovo XClarity Integrator fornisce un metodo integrato per gestire i server con Lenovo XClarity

Administrator utilizzando vSphere Web Client. Utilizzare la funzione di registrazione per integrare Lenovo XClarity Administrator e vSphere Web Client. Una volta eseguita la registrazione, è possibile gestire i server in vSphere Web Client utilizzando le funzioni di Lenovo XClarity Administrator.

Prima di iniziare

Prima di poter utilizzare Lenovo XClarity Administrator, verificare quanto segue:

• Lenovo XClarity Administrator funziona nell'ambiente di utilizzo.

• Si dispone di privilegi LenovoXClarityIntegrator.AccessLenovoESXiHost.

Procedura

Passo 1. Dalla pagina vSphere Web Client Home (Home page di vSphere Web Client) fare clic su Lenovo XClarity Integrator Administration. Verrà visualizzata la pagina Lenovo XClarity Integrator Administration.

Figura 2. Finestra Amministrazione di Lenovo XClarity Integrator

Passo 2. Fare clic su Register (Registrati) e immettere le informazioni richieste dalla funzione Amministratore di Lenovo XClarity Integrator.

Passo 3. Fare clic su OK.

Passo 4. Se viene visualizzata la pagina Visualizza certificato, fare clic su Trust this certificate (Considera il certificato attendibile) per confermare che Lenovo XClarity Administrator è attendibile.

In Lenovo XClarity Administrator verrà creato un nuovo utente e utilizzato per la comunicazione tra questa applicazione e Lenovo XClarity Administrator.

(24)

Al termine della registrazione, Lenovo XClarity Administrator viene visualizzato nella pagina Gestione LXCA.

Note:

• Se Lenovo XClarity Administrator è in esecuzione solo in un ambiente IPv6, scaricare manualmente il certificato server per l'istanza di Lenovo XClarity Administrator e importarlo in Lenovo XClarity Integrator facendo clic su Manage trusted certificates (Gestisci certificati attendibili) ➙ Add (Aggiungi). In caso contrario, non sarà possibile registrare Lenovo XClarity Administrator.

• Se è stata registrata un'istanza di Lenovo XClarity Administrator che utilizza una versione precedente di Lenovo XClarity Integrator (v4.1.0 o precedente), scaricare manualmente il certificato server per l'istanza di Lenovo XClarity Administrator e importarlo in Lenovo XClarity Integrator facendo clic su Manage trusted certificates (Gestisci certificati attendibili) ➙ Add (Aggiungi). Se il certificato server non viene aggiunto a Lenovo XClarity Integrator, Lenovo XClarity Integrator non potrà connettersi a Lenovo XClarity Administrator. È inoltre possibile scegliere di annullare la registrazione di Lenovo XClarity Administrator ed eseguirla nuovamente per visualizzare e accettare il certificato server.

Operazioni successive

Una volta completata la registrazione, è possibile eseguire queste operazioni:

• Annullare la registrazione di Lenovo XClarity Administrator facendo clic su Unregister (Annulla registrazione).

• Gestire i certificati attendibili facendo clic su Manage trusted certificates (Gestisci certificati attendibili).

Download del certificato server di Lenovo XClarity Administrator

È possibile scaricare nel sistema locale una copia del certificato server corrente di Lenovo XClarity Administrator, in formato PEM.

Procedura

Per scaricare il certificato server, attenersi alla procedura descritta di seguito.

Passo 1. Eseguire il login a Lenovo XClarity Administrator.

Passo 2. Dalla barra dei menu di Lenovo XClarity Administrator, fare clic su Administration (Amministrazione) ➙ Security (Sicurezza) per visualizzare la pagina Sicurezza.

Passo 3. Fare clic su Server Certificate (Certificato server) nella sezione Gestione certificati. Verrà visualizzata la pagina Certificato server.

Passo 4. Fare clic sulla scheda Download Certificate (Scarica certificato).

Passo 5. Fare clic su Download Certificate (Scarica certificato). Verrà visualizzata la finestra di dialogo Certificato server.

Passo 6. Fare clic su Save to pem (Salva in formato PEM) per salvare il file del certificato server in formato PEM nel sistema locale.

Nota: il formato DER non è supportato.

Gestione dei certificati attendibili

Lenovo XClarity Integrator fornisce un metodo integrato per la gestione dei certificati attendibili di Lenovo XClarity Administrator.

Procedura

(25)

Dalla pagina Lenovo XClarity Integrator Administration (Amministrazione di Lenovo XClarity Integrator), fare clic su Manage trusted certificates (Gestisci certificati attendibili) per visualizzare la pagina Trusted Certificates (Certificati attendibili). Da questa pagina, è possibile completare le seguenti operazioni:

• Aggiungere manualmente un certificato attendibile di Lenovo XClarity Administrator facendo clic su Add (Aggiungi).

• Visualizzare le informazioni dettagliate su un certificato attendibile facendo clic su View (Visualizza).

• Eliminare un certificato attendibile facendo clic su Delete (Elimina).

• Aggiornare l'elenco dei certificati attendibili facendo clic su Refresh (Aggiorna).

• Tornare alla pagina di amministrazione di Lenovo XClarity Integrator, facendo clic su LXCA Registration (Registrazione LXCA).

Aggiornamento di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter

È possibile aggiornare Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter quando è già installato in ambienti basati su Windows o su VMware ESXi.

Aggiornamento di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in ambienti basati su Windows

Questa sezione descrive come aggiornare la versione di Lenovo XClarity Integrator già installata.

Prima di iniziare

Verificare di aver eseguito il logout da vSphere Web Client.

Procedura

Passo 1. Disinstallare la versione corrente di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter.

a. Dal Pannello di controllo di Windows fare clic su Uninstall or modify programs (Disinstalla o modifica programmi).

b. Selezionare Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter e fare clic su Uninstall (Disinstalla).

c. Selezionare Lenovo XClarity Integrator Unified Service e fare clic su Uninstall (Disinstalla).

Nota: tutti i dati della cronologia e la configurazione rimangono invariati.

Passo 2. Scaricare ed estrarre i file del pacchetto di installazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter da Sito Web di Lenovo XClarity Integrator per VMware.

Passo 3. Per avviare il programma di installazione, fare doppio clic su lnvgy_sw_vmuim_x.x_windows_64.exe, dove x.x indica la nuova versione del pacchetto di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter di cui si esegue l'installazione. Per le istruzioni di installazione, vedere Capitolo 2 "Pianificazione e installazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter" a pagina 3.

Nota: la differenza rispetto a una nuova installazione è che viene richiesto di immettere la password del database originale anziché impostare una nuova password.

Passo 4. Interrompere il servizio vSphere Web Client.

Passo 5. Rimuovere la directory com.lenovo.lxci-*.* dal server vSphere Web Client.

• Per Windows il percorso è

C:\ProgramData\VMware\vCenterServer\cfg\vsphere-client\vc-packages\vsphere-client-serenity\

• Per il Linux il percorso è

/etc/vmware/vsphere-client/vc-packages/vsphere-client-serenity/

(26)

Nota: il percorso può variare a seconda della versione di vCenter in uso.

Passo 6. Avviare il servizio vSphere Web Client.

Aggiornamento di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter in ambienti basati su VMware ESXi

Questa sezione descrive come aggiornare l'appliance virtuale Lenovo XClarity Integrator quando è già installata in un ambiente basato su ESXi.

Prima di iniziare

Per eseguire l'aggiornamento, è innanzitutto necessario ottenere il pacchetto di aggiornamento. In genere, il pacchetto di aggiornamento contiene quattro file:

• File .chg. File della cronologia delle modifiche

• File .tgz. Payload di aggiornamento

• File .txt. File readme del pacchetto di aggiornamento specifico

• File .xml. Metadati sull'aggiornamento Procedura

Passo 1. Dall'interfaccia Web di Lenovo XClarity Integrator fare clic su Version and upgrade (Versione e aggiornamento) nel riquadro sinistro della pagina.

Passo 2. Fare clic su Import (Importa). Verrà visualizzata la finestra di dialogo Import (Importa).

Passo 3. Fare clic su Browse (Sfoglia) e selezionare i file che si desidera importare. Assicurarsi di selezionare tutti e quattro i file (.txt, .chg, .xml e .tgz), quindi fare clic su Open (Apri). I file selezionati sono elencati nella finestra di dialogo Import (Importa).

Passo 4. Fare clic su Import (Importa) per importare i file selezionati.

Note:

• Il processo di importazione potrebbe richiedere diversi minuti o ore a seconda della dimensione del pacchetto di aggiornamento e della rete sottostante. Assicurarsi che la rete sia connessa e attendere che l'operazione sia completata e la finestra di dialogo si chiuda.

• Se viene visualizzato l'errore Invalid session (Sessione non valida), la sessione è scaduta.

Eseguire il logout dall'interfaccia Web di Lenovo XClarity Integrator, eseguire ancora il login, quindi provare nuovamente a eseguire l'operazione di importazione. Considerare la possibilità di collocare il pacchetto di aggiornamento in una rete più veloce.

Passo 5. Una volta importato il pacchetto di aggiornamento, sceglierlo nella tabella e fare clic su Perform Update (Esegui aggiornamento). Verrà visualizzata una finestra di dialogo di richiesta. Leggere attentamente le informazioni

Note:

• Lenovo XClarity Integrator potrebbe essere riavviato per completare il processo di

aggiornamento. Se è stato eseguito il riavvio, questa connessione di configurazione e tutti gli altri processi attivi vengono interrotti.

• È possibile monitorare l'avanzamento dell'aggiornamento dalla console dell'appliance virtuale in vSphere Client o vCenter Web Client.

Passo 6. Dopo aver aperto la console dell'appliance, fare clic su OK e la richiesta di aggiornamento verrà inviata al server. Il messaggio relativo all'avanzamento dell'aggiornamento viene mostrato sulla console. Se il messaggio visualizzato è update finished (aggiornamento completato) e non si verificano errori nella console, l'aggiornamento è stato eseguito correttamente.

--- Manage the appliance from: https://10.240.197.36/admin

(27)

eth0 Link encap:Ethernet HWaddr 00:0c:29:4a:d4:5e

inet addr:10.240.197.36 Bcast:10.240.199.25 Mask:255.255.255.0 inet6 addr: 2002:96b:c2bb:830:20c:29ff:fe34:d34e/64 Scope:Global inet6 addr: fe80:20c:39ff:fe3a:d9/64 Scope:Link

lxci login: starting to extract update package extract update package finished

==============================Fri Feb 10 17:32:33 CST 2017========================

start to update...

Preparing... ###############################################

uus warning: /etc/lightpd.conf saved as /etc/lightpd.conf.rpmsave

###############################################

Stopping uusserverd Starting uusserverd

Database record of identificationCode:lnvgy_sw_lxci_upatch1.0.0_anyos_noarch changed to applied successfully

update finished...

Passo 7. Eseguire nuovamente il login all'interfaccia Web di Lenovo XClarity Integrator.

Disinstallazione di Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter

Questa sezione descrive come disinstallare Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter.

Procedura

Per disinstallare Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter completare queste operazioni.

• Per ambienti basati su Windows

1. Dal Pannello di controllo di Windows fare clic su Uninstall or modify programs (Disinstalla o modifica programmi).

2. Select Lenovo XClarity Integrator per VMware vCenter e fare clic su Uninstall (Disinstalla).

3. Selezionare Lenovo XClarity Integrator Unified Service e fare clic su Uninstall (Disinstalla).

Nota: tutti i dati della cronologia e la configurazione rimangono invariati.

4. Interrompere il servizio vSphere Web Client.

5. Rimuovere le directory com.ibm.ivp-*.* e com.lenovo.lxci-*.* dal percorso C:\ProgramData\VMware

\vCenterServer\cfg\vsphere-client\vc-packages\vsphere-client-serenity\ sul server vSphere Web Client.

6. Avviare il servizio vSphere Web Client.

• Per ambienti basati su VMware ESXi.

1. Eseguire il login alla pagina Web dell'amministratore di Lenovo XClarity Integrator.

2. Eseguire il backup dell'appliance. Per ulteriori informazioni, vedere Esecuzione del backup dei dati.

3. Annullare la registrazione del plug-in da vCenter. Per ulteriori informazioni, vedere Configurazione di connessioni di vCenter.

4. Spegnere l'appliance da vSphere Web Client ed eliminarla dall'inventario.

5. Interrompere il servizio vSphere Web Client.

6. Rimuovere le directory com.ibm.ivp-*.* e com.lenovo.lxci-*.* dal percorso /etc/vmware/vsphere- client/vc-packages/vsphere-client-serenity/ sul server vSphere Web Client.

Nota: il percorso può variare a seconda della versione di vCenter in uso.

7. Avviare il servizio vSphere Web Client.

(28)
(29)

Capitolo 3. Gestione di cluster

Gli argomenti in questa sezione descrivono come utilizzare Lenovo XClarity Integrator per la gestione dei cluster.

Procedura

Completare queste operazioni per visualizzare le funzioni di gestione del cluster Lenovo XClarity Integrator.

Per vCenter 6.0 e versioni precedenti

1. Selezionare un cluster dalla struttura dell'inventario.

2. Fare clic sulla scheda Manage (Gestione).

3. Fare clic sulla scheda Lenovo XClarity Integrator.

Per vCenter 6.5 e versioni successive

1. Selezionare un cluster dalla struttura dell'inventario.

2. Fare clic sulla scheda Configure (Configura).

3. Nella struttura di navigazione del cluster espandere More (Altro), quindi fare clic sulla scheda Lenovo XClarity Integrator.

Le funzioni di gestione del cluster disponibili sono:

• Panoramica sul cluster

• Rilevamento BMC

• Rolling System Update (Aggiornamento in sequenza del sistema)

• Esecuzione riavvio

• Errore previsto

Utilizzo della funzione Panoramica sul cluster

La funzione Panoramica sul cluster raccoglie e analizza le informazioni dell'inventario e lo stato di integrità del cluster per supportare il funzionamento e la gestione di host e cluster.

La sezione Integrità del cluster fornisce la vista di un'istantanea dei seguenti aspetti di un sistema:

• Il numero totale degli host, inclusi:

– Host IBM – Host Lenovo – Altri host

• Lo stato di integrità generale di un host ed eventuali avvisi correnti.

• Un riepilogo delle informazioni di utilizzo che indica lo spazio utilizzato per il disco del cluster, la memoria e il CPU.

(30)

Figura 3. Panoramica sul cluster

La sezione Panoramica cluster fornisce le seguenti informazioni relative all'host:

• Indirizzo IP host

• Stato

• Tipo di macchina

• Accesso host

• Accesso BMC

L'elenco Request Access (Richiedi accesso) include le seguenti opzioni:

• Request host access (Richiedi accesso host)

• Request BMC access (Richiedi accesso IMM)

Richiesta di accesso host

Questo argomento descrive come richiedere l'accesso host.

Prima di iniziare

Aggiungere host a un cluster in vSphere Web Client.

Procedura

Dalla pagina Cluster Overview (Panoramica sul cluster) completare le operazioni seguenti.

Passo 1. Fare clic su Lenovo XClarity Integrator ➙ Overview (Panoramica).

Passo 2. Nella sezione Panoramica cluster selezionare gli host per cui si desidera richiedere l'accesso host.

Passo 3. Dall'elenco Request Access (Richiedi accesso) selezionare Request Host Access (Richiedi accesso host).

Passo 4. Nella finestra di dialogo Request Host Access (Richiedi accesso host) immettere le informazioni seguenti per gli host selezionati, quindi fare clic su OK.

• Nome utente

• Password

(31)

Se alcuni degli host selezionati hanno le stesse informazioni sull'account, verranno anch'essi abilitati.

Richiesta di accesso a BMC

Questo argomento descrive come richiedere l'accesso a BMC dalla pagina Cluster Overview (Panoramica sul cluster).

Prima di iniziare

Per richiedere l'accesso BMC, gli host selezionati devono essere stati precedentemente rilevati utilizzando la pagina BMC Discovery (Rilevamento BMC). Per ulteriori informazioni, vedere "Utilizzo della funzione

Rilevamento BMC" a pagina 21.

Procedura

Dalla pagina Cluster Overview (Panoramica sul cluster) completare le operazioni seguenti.

Passo 1. Fare clic su Lenovo XClarity Integrator ➙ Overview (Panoramica).

Passo 2. Nella sezione Panoramica cluster selezionare gli host per cui si desidera richiedere l'accesso BMC.

Passo 3. Dall'elenco Request Access (Richiedi accesso) selezionare Request BMC Access (Richiedi accesso BMC).Nella finestra di dialogo Request BMC Access (Richiedi accesso BMC) immettere le seguenti informazioni per i BMC selezionati, quindi fare clic su OK.

• Nome utente

• Password

Utilizzo della funzione Rilevamento BMC

La funzione Rilevamento BMC offre la gestione fuori banda (OOB) dei server mediante IMM2 o BMC su vSphere Web Client. Questa funzione agevola la gestione dell'host e riduce il rischio di problemi hardware del cluster mediante il monitoraggio degli eventi hardware con BMC o impostando criteri degli errori previsti.

La funzione Rilevamento BMC rileva i BMC per l'host nel cluster.

Nota: i server ThinkServer non sono supportati.

Procedura

Dalla pagina Rilevamento BMC completare i passaggi seguenti:

Passo 1. Fare clic su Lenovo XClarity Integrator ➙ BMC Discovery (Rilevamento BMC).

Passo 2. Selezionare un'opzione di rilevamento dal doppio elenco select a discovery option (Seleziona un'opzione di rilevamento).

Passo 3. Immettere un intervallo di indirizzi IP o un indirizzo IP singolo.

Passo 4. Fare clic su Add (Aggiungi) per aggiungere elementi di rilevamento al doppio elenco Elemento di rilevamento.Se sono stati aggiunti elementi di rilevamento che non si desidera rilevare, è possibile selezionare Delete (Elimina) per rimuoverli dall'elenco Elemento di rilevamento.

Passo 5. Dopo l'aggiunta di tutti gli elementi di rilevamento, fare clic su Discover Now (Rileva ora) per avviare il processo di rilevamento.

Nota: una volta avviata, l'operazione di rilevamento non può essere interrotta.

Dopo aver completato l'operazione di rilevamento, i BMC rilevati vengono elencati nella tabella dei BMC rilevati.

(32)

Richiesta di accesso BMC mediante la funzione Rilevamento BMC

Questo argomento descrive come richiedere l'accesso BMC dalla pagina BMC Discovery (Rilevamento BMC).

Procedura

Completare i seguenti passaggi dalla pagina Lenovo XClarity Integrator ➙ BMC Discovery (Rilevamento BMC):

Passo 1. Dalla tabella Rilevamento BMC selezionare uno o più indirizzi IP BMC che utilizzeranno le stesse credenziali per l'accesso BMC.

Figura 4. Richiesta di accesso BMC dalla pagina BMC Discovery (Rilevamento BMC)

Passo 2. Nella finestra di dialogo Request BMC Access (Richiedi accesso BMC) immettere le credenziali BMC e fare clic su OK.

Se il nome utente e la password sono validi, in Accesso BMC sarà visualizzato lo stato OK.

Se un qualunque BMC non completa il processo di autenticazione, viene visualizzato il messaggio di avvertenza seguente: One or more BMCs fail the authentication with the given user name and password; close this window to see the result. (Impossibile eseguire l'autenticazione di uno o più BMC con il nome utente e la password forniti. Chiudere questa finestra per visualizzare il

risultato.)

Utilizzo della funzione Rolling System Update (Aggiornamento in sequenza del sistema)

Rolling System Update (Aggiornamento in sequenza del sistema) (RSU) fornisce un approccio senza

interruzioni agli aggiornamenti firmware. RSU gestisce interamente il firmware orchestrando aggiornamenti in sequenza, spostando la macchina virtuale dinamica in un cluster VMware definito, completando l'intero processo di aggiornamento, incluso il riavvio automatico dell'host ESXi, senza alcuna interruzione dei servizi dell'applicazione in esecuzione nell'host.

Prima di iniziare Note:

• I server ThinkServer non sono supportati.

• I download del firmware per i server IBM non sono supportati.

• Assicurarsi che il DRS di VMware vCenter sia abilitato e in esecuzione in modalità completamente automatica.

(33)

Configurazione delle preferenze di Rolling System Update (Aggiornamento in sequenza del sistema)

La pagina Preferences (Preferenze) consente di configurare il repository di aggiornamento per gli aggiornamenti in sequenza.

Specificare la posizione del repository di aggiornamento

È possibile configurare il repository di aggiornamento dove la funzione Rolling System Update

(Aggiornamento in sequenza del sistema) esegue la ricerca di aggiornamenti firmware al momento della creazione di un'attività di tipo Update without Policy (Aggiorna senza criterio).

Procedura

Passo 1. Fare clic su Lenovo XClarity Integrator ➙ Rolling System Update (Aggiornamento in sequenza del sistema).

Passo 2. Fare clic sul collegamento Preferences (Preferenze) nella pagina Rolling System Update (Aggiornamento in sequenza del sistema).

Passo 3. Nella pagina Preferences (Preferenze) specificare la posizione del repository del firmware.

Per impostazione predefinita Lenovo XClarity Integrator utilizza la directory locale <install_dir>

\Lenovo\Lenovo XClarity Integrator for VMware vCenter\webroot\bin\data\repository come repository del firmware.

Se si utilizza un repository del firmware in rete, immettere l'indirizzo di rete del repository

utilizzando il formato \\<IP_address>\<repository_path> e immettere le credenziali qualora venga richiesta l'autenticazione.

Note:

• Per i server IBM legacy, è possibile utilizzare solo un repository di Linux.

• Per la configurazione del repository su un host mediante gli indirizzi IPv6, è necessario specificare l'indirizzo di rete utilizzando il nome di dominio completo (FQDN).

Se i pacchetti di aggiornamento sono stati scaricati manualmente, è possibile copiarli nel repository specificato in precedenza. Se i pacchetti di aggiornamento non sono disponibili, è possibile scegliere di scaricare automaticamente i pacchetti di aggiornamento dal sito Web di Lenovo attenendosi alle seguenti operazioni:

1. Selezionare Download updates from Lenovo website (Download degli aggiornamenti dal sito Web Lenovo).

2. Configurare le impostazioni Internet.

3. Scegliere la frequenza di download automatico dei pacchetti di aggiornamento, quindi salvare le modifiche. Se si desidera scaricare i pacchetti di aggiornamento immediatamente, fare clic su Check Now (Verifica adesso).

Passo 4. Fare clic su Save (Salva) per salvare le impostazioni.

Se le impostazioni vengono salvate correttamente non viene visualizzato alcun messaggio.

Nota: fare clic sul collegamento Check Now (Verifica adesso) per verificare la presenza del firmware più recente sul sito Web di Lenovo.

Passo 5. Fare clic sul collegamento Go Back (Torna indietro) per tornare alla pagina Rolling System Update Task Manager (Gestione attività di aggiornamento in sequenza del sistema).

(34)

Creazione di un'attività di aggiornamento in sequenza del sistema

È possibile creare un'attività di aggiornamento e un piano di aggiornamento firmware a un'ora pianificata.

Informazioni su questa attività

È possibile aggiornare il firmware con o senza un criterio.

• Aggiornamento con un criterio

È possibile creare criteri di conformità del firmware e quindi applicarli ai dispositivi gestiti per garantirne la conformità. Sono necessari i prerequisiti seguenti.

– I server su cui è in esecuzione ESXi devono essere aggiunti a Lenovo XClarity Administrator e da questo gestiti.

– I criteri di conformità del firmware devono essere creati in Lenovo XClarity Administrator.

– Il firmware viene scaricato in Lenovo XClarity Administrator

– Lenovo XClarity Administrator deve essere registrato in Lenovo XClarity Integrator.

Nota: se si è registrato Lenovo XClarity Administrator in Lenovo XClarity Integrator e in seguito è stato aggiunto un nuovo server ESXi a Lenovo XClarity Administrator, quando si crea l'attività di aggiornamento, potrebbe non essere possibile vedere l'host. In tal caso, attendere 1 ora e riprovare.

• Aggiornamento senza un criterio

Se Lenovo XClarity Administrator non è disponibile nel proprio ambiente, è necessario selezionare i singoli aggiornamenti firmware o il pacchetto UXSP o per ciascun server. Sono necessari i prerequisiti seguenti:

– Il server deve essere stato operativo per un minimo di 20 minuti prima di creare un'attività di aggiornamento in sequenza del sistema senza criteri.

– Sul server deve essere in esecuzione l'immagine ESXi personalizzata di Lenovo, nella versione 5.0 o successiva (vedere Versione di ESXi supportata).

– Deve essere consentito l'accesso host (vedere Utilizzo della funzione Panoramica sul cluster).

– Il repository di aggiornamento deve essere configurato e il firmware scaricato (vedere Configurazione delle preferenze di Rolling System Update (Aggiornamento in sequenza del sistema)).

Note:

– L'attività di aggiornamento senza criteri non supporta gli aggiornamenti firmware per le schede

facoltative. In alternativa, creare un'attività di aggiornamento con criteri per aggiornare il firmware della scheda facoltativa.

– L'appliance virtuale Lenovo XClarity Integrator non supporta gli aggiornamenti firmware per i server IBM in esecuzione in un ambiente IPv6.

Procedura

Completare le seguenti operazioni per creare un'attività di aggiornamento in sequenza del sistema.

Passo 1. Nella pagina Gestione attività, fare clic su Create (Crea) per avviare la procedura guidata di creazione.

Passo 2. Specificare un nome di attività, selezionare il tipo di attività (Update with Policy (Aggiorna con criterio) o Update without Policy (Aggiorna senza criterio)) e fare clic su Next (Avanti).

Nota: verificare che tutti i prerequisiti per ciascun tipo di attività siano soddisfatti.

Passo 3. Selezionare gli aggiornamenti firmware e fare clic su Next (Avanti)

figura

Updating...

Argomenti correlati :