Delibera n 1 del 03/02/2014

Testo completo

(1)

COMUNE DI MARANO TICINO

Provincia di Novara

VERBALE DI DELIBERA DI

CONSIGLIO COMUNALE

Delibera n° 1 del 03/02/2014

COPIA

OGGETTO: ACCETTAZIONE DONAZIONE DI BENI IMMOBILI.

L’anno duemilaquattordici, addì tre del mese di febbraio alle ore 21:00 nella Sede Comunale, di legge, si è riunito il CONSIGLIO COMUNALE, in prima convocazione, riunito con avvisi spediti nei modi e nei termini di legge.

COGNOME E NOME P A COGNOME E NOME P A

MERLI FRANCO X PENNA DAVIDE X

ARDIZZOIA IVANO X PIGATTO UGO X

BAI MAURO X IMARISIO ANNA MARIA X

TURETTA ROBERTO X CLERICI ANDREA X

COMAZZI MAURO X FRANCHINI LOREDANA X

BARCAROLO ROSANNA X LAZZARINI GIULIANO X

GIBBIN ALFREDO X

TOTALE PRESENTI: 10 TOTALE ASSENTI: 3

Partecipa alla seduta il Segretario Comunale Favino dott. Giuseppe.

Il Presidente, Sig. Merli geom. Franco, nella sua qualità di Sindaco, assunta la presidenza e constatata la legalità dell’adunanza, dichiara aperta la seduta e pone in discussione la seguente deliberazione segnata all’ordine del giorno.

(2)

I L C O N S I G L I O C O M U N A L E

Premesso che:

- la Legge 15.05.1997, n° 127 che ha semplificato la procedura di accettazione della liberalità;

- l’art. 13, comma 1 della citata legge 127/97 ha previsto che: “l’art. 17 del codice civile e la legge 21 giugno 1896, n° 218, sono abrogati; sono altresì abrogate le altre disposizioni che prescrivono autorizzazioni per l’acquisto di immobili o per l’accettazione di donazioni, eredità o legati da parte di persone giuridiche, associazioni o fondazioni”;

- anche l’Avvocatura Generale dello Stato (con nota 05 26 73 CS 100 30/97 – 113 sb del 24.04.1998) ha concordato col ministero dei beni ambientali nel ritenere abrogate delle disposizioni del citato art. 13 della legge 127 del 1997, la normativa della legge 05.06.1850, n. 1037 ed il relativo regolamento (R.D. 26.06.1864, n. 1817), per cui non deve “ritenersi più necessario, per l’accettazione delle eredità, delle donazioni e dei lasciti disposti in favore dello Stato il decreto ministeriale di autorizzazione alla accettazione dell’atto di liberalità, ma esse possono essere accettate, previa verifica della convenzione economica del lascito da parte degli uffici tecnici”.

- detta procedura può essere adottata anche dal Comune;

Viste le seguenti note pervenute in data 25.01.2014:

- Prot. 361, con la quale il Sig. Mattachini Claudio nato a Novara il 09.02.1972 – C.F.

MTTCLD72B09F952G e il Sig. Mattachini Marco nato a Marano Ticino il 09/06/1968 – C.F.

MTTMTC68H09E907U, residenti in Marano Ticino – Via Roma, 1 – comunicano l’impegno a cedere gratuitamente al Comune il terreno identificato al Fg. 8 – mappale 11 (da frazionare) del N.C.T. di Marano Ticino;

- Prot. 362, con la quale il Sig. Colombo Gianluigi nato a Marano Ticino il 16/07/1945 – C.F.

CLMGLG45L16E907W, residente in Marano Ticino – Via Roma, 1 – comunica l’impegno a cedere gratuitamente al Comune il terreno identificato al Fg. 8 mappale 5 (da frazionare) del N.C.T. di Marano Ticino;

- Prot. 363, con la quale il Sig. Gritti Giuseppe nato a Rho il 15/09/1945 – C.F.

GRTGPP45P15H264Y, residente in Marano Ticino – Via Roma, 1 – comunica l’impegno a cedere gratuitamente al Comune il terreno identificato al Fg. 8 mappale 4 (da frazionare) del N.C.T. di Marano Ticino;

Considerata la convenienza ad acquisire i terreni succitati stante l’inserimento degli stessi in un’area di Piano Regolatore destinata a standard urbanistici;

Visto altresì che l’area in questione è comunicante con l’Asilo Parrocchiale e, pertanto, potrebbe essere interessante anche per ampliare le attività ricreative dello stesso;

Dato atto che la donazione dei suddetti terreni è subordinata al fatto che il Comune si accolli tutti gli oneri economici derivanti dall’acquisizione dello stesso nonché al rispetto delle condizioni sottoscritte nelle proposte irrevocabili di vendita che di seguito si riportano:

…“La cessione avverrà solamente nel rispetto delle seguenti condizioni:

1. Tutte le spese relative al frazionamento del terreno, all’atto notarile di trasferimento e gli eventuali altri oneri saranno a carico del Comune di Marano Ticino;

(3)

2. Il Comune dovrà provvedere a mettere a disposizione un sedime di metri 4 (servitù di passaggio) al fine di permettere il transito verso nord come meglio individuato nella planimetria allegata (lettera A);

3. Nell’attesa della realizzazione del punto 2. il Comune dovrà autorizzare l’uscita verso nord con l’uso di un sedime di metri 4 (servitù di passaggio) individuato nella planimetria allegata (lettera B);

4. Il Comune dovrà accettare la presente proposta entro il 31.03.2014.

5. Sono a carico del Comune le opere di recinzione della nuova area da eseguire con rete metallica alta circa 1,80 cm. e posa di un cancello carraio posto sulla testata della strada di accesso provvisoria (di cui al punto 3), sostenuto da pilastrini.

La strada di accesso di metri 4 di larghezza verrà realizzata, sempre a carico del Comune, con scavo di sbancamento e posa di stabilizzato per uno spessore di circa 30 cm e dovrà essere contenuta da cordoli o in legno o in calcestruzzo.” …

Visto altresì che l’istituto giuridico della donazione, la cui disciplina è prevista negli artt. 769 e seguenti del Codice Civile, impone che il Comune formalizzi il proprio intendimento con apposito atto deliberativo, il cui contenuto sarà successivamente trasfuso nell’atto pubblico, ai sensi dell’art. 782 del Codice Civile;

Vista la documentazione che attesta la titolarità del bene da parte dei “dante causa”;

Ritenuto di accettare la donazione di cui trattasi;

Acquisito il parere favorevole in ordine alla regolarità contabile del presente atto;

Visto l’art. 3 della legge 07.08.1990 n° 241;

Visto il D. Lgs. 267/2000;

Con votazione unanime favorevole;

D E L I B E R A

1. Di accettare:

- la donazione del terreno identificato al Fg. 8 – mappale 11 (da frazionare) del N.C.T. di Marano Ticino da parte dei Sigg. Mattachini Claudio nato a Novara il 09.02.1972 – C.F.

MTTCLD72B09F952G e Sig. Mattachini Marco nato a Marano Ticino il 09/06/1968 – C.F.

MTTMTC68H09E907U, residenti in Marano Ticino – Via Roma, 1.

- la donazione del terreno identificato al Fg. 8 – mappale 5 (da frazionare) del N.C.T. di Marano Ticino da parte del Sig. Colombo Gianluigi nato a Marano Ticino il 16/07/1945 – C.F.

CLMGLG45L16E907W, residente in Marano Ticino – Via Roma, 1 – Via Roma, 1.

- La donazione del terreno identificato al Fg. 8 mappale 4 (da frazionare) del N.C.T. di Marano Ticino da parte del Sig. Gritti Giuseppe nato a Rho il 15/09/1945 – C.F.

GRTGPP45P15H264Y, residente in Marano Ticino – Via Roma, 1.

2. Di dare atto che la donazione è accettata con l’impegno da parte dell’Amministrazione di accollarsi tutte le spese necessarie all’acquisizione dell’immobile nonché a rispettare le seguenti condizioni:

1. Tutte le spese relative al frazionamento del terreno, all’atto notarile di trasferimento e

(4)

gli eventuali altri oneri saranno a carico del Comune di Marano Ticino;

2. Il Comune dovrà provvedere a mettere a disposizione un sedime di metri 4 (servitù di passaggio) al fine di permettere il transito verso nord come meglio individuato nella planimetria allegata (lettera A);

3. Nell’attesa della realizzazione del punto 2. il Comune dovrà autorizzare l’uscita verso nord con l’uso di un sedime di metri 4 (servitù di passaggio) individuato nella planimetria allegata (lettera B);

4. Il Comune dovrà accettare la presente proposta entro il 31.03.2014.

5. Sono a carico del Comune le opere di recinzione della nuova area da eseguire con rete metallica alta circa 1,80 cm. e posa di un cancello carraio posto sulla testata della strada di accesso provvisoria (di cui al punto 3), sostenuto da pilastrini.La strada di accesso di metri 4 di larghezza verrà realizzata, sempre a carico del Comune, con scavo di sbancamento e posa di stabilizzato per uno spessore di circa 30 cm e dovrà essere contenuta da cordoli o in legno o in calcestruzzo.” …

3. Di dare atto che il presente provvedimento non comporta impegni di spesa e che gli oneri economici inerenti e conseguenti alla stipula dell’atto di donazione saranno quantificati con successivo provvedimento del Responsabile del Servizio Tecnico.

4. Di dare atto che i predetti immobili entrano a far parte del patrimonio disponibile dell’Ente.

5. Di autorizzare il Responsabile del Servizio Tecnico a comparire davanti al notaio in nome e per conto di questo Comune per l’accettazione della donazione, incaricandolo nel contempo della predisposizione di tutti gli atti necessari per il perfezionamento della donazione.

6. Di dichiarare la presente deliberazione, con votazione separata ed esito unanime, immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134 – 4° comma del D. LGS. 18.08.2000 n° 267.

(5)

Letto, approvato e sottoscritto.

IL PRESIDENTE IL SEGRETARIO COMUNALE

F.to Merli geom. Franco F.to Favino dott. Giuseppe

CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE

Copia della presente deliberazione è stata posta in pubblicazione all'Albo pretorio del Comune in data

06/02/2014

e vi rimarrà per quindici giorni consecutivi sino al

21/02/2014

.

Marano Ticino, lì 06/02/2014.

IL SEGRETARIO COMUNALE F.to Favino dott. Giuseppe

Copia conforme all'originale per uso amministrativo e d'ufficio.

Marano Ticino, lì, 06/02/2014 .

IL SEGRETARIO COMUNALE Favino dott. Giuseppe

ESECUTIVITA'

La suestesa deliberazione, ai sensi dell'art. 134 - 3° comma del D. LGS. 18/08/2000 n° 267 è divenuta esecutiva in data

03/02/2014

.

IL SEGRETARIO COMUNALE F.to Favino dott. Giuseppe

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :